06 March 2018

Alchimie governative e balletti vari


Neanche il tempo di alzare un calice per brindare al sorpasso di Salvini su Berlusconi, neanche il tempo di ingollare un goccetto di buon Berlucchi che già iniziano i problemi. Ma lo sapevamo. E vale per sempre la massima di "in Cauda venenum", anche se il veleno della coda di questo PD che è sprofondato si chiama per ironia della sorte "Rosatellum" (una coda rosa),  dove non vince nessuno e la parola passa a una vecchia Mummia del Colle con il solito balletto dei "mandati esplorativi".  Senza contare i "ripescaggi" dei trombati in versione "rieccoli!".  Non ci si può nemmeno rallegrare della caduta clamorosa del PD, perché sappiamo che quei voti sono stati subito traghettati verso un'altra forza di sinistra: i 5 stelle. E cioè, una sinistra che nasconde di esser tale, pensando di pescare tanto a destra che a manca. Il che la rende particolarmente insidiosa. Ecco comunque i risultati ufficali della Camera come del Senato, qui. 
Il Movimento 5 stelle resta il primo partito, e il Centrodestra la prima coalizione a guadagnare più suffragi. Il primo al Sud e il secondo al Nord, come viene espresso nella cartina, e già si parla di "Italia divisa in due". E quando mai l'Italia è stata unita? Nemmeno il meteo la unisce. 

Il M5S è un pacco (vuoto) a sorpresa. Mi ricordano quelle scatole cinesi in serie che hanno all'interno altre scatole, che a loro volta contengono scatolini sempre più piccoli, e così via. Una cosa però la sappiamo già leggendo il programma della Raggi a Roma sull'immigrazione: molto simile a quello della Boldrini e Bonino. Del resto sull'immigrazione i 5 stelle tacciono, perché temono di scoprirsi, come si è ben visto con un Di Maio silente sul tema,  intervistato senza contradditorio dalla Gruber. Sappiamo inoltre quel che pensano sulle politiche "gender", perché li abbiamo già visti all'opera... E hanno votato la Legge Cirinnà sulle unioni gay. Così come li abbiamo visti mandare mozione di sollecito per la "madre di tutte le urgenze": il Testamento biologico. Ovvero l'eutanasia camuffata. Questo, tanto per ricordare. Hanno già  due prime cittadine in due comuni importanti come la Raggi  a Roma e l'Appendino a Torino, mediocri e capaci solo di fare sfracelli, ma godono dell'accondiscendenza della macchina mediatica. 

Federico Dezzani ha già spiegato e analizzato bene il nel suo post "Perché i poteri forti vogliono il M5S al governo" :  più inetti sono i 5 stelle, più alta è  la probabilità di consegnare un paese già indebolito e dilaniato direttamente agli squali. I Pentagrulli sono stati sdoganati in funzione di probabili governanti dal Corsera in un editoriale di Galli della Loggia. Nuovo corso di Cairo? Può darsi... Del resto Urbano Cairo compie una sorta di grillizzazione della sua rete,  La7 "nonostante un po’ grillina lo sia sempre stata, essendo nata come tv della Telecom che ha giocato un ruolo chiave nella nascita di M5S" - suggerisce Dezzani.  È talmente sfrontato il sostegno del gruppo Cairo, RCS e La7, ai grillini, che lo stesso patron è stato costretto a difendersi: “Non sono certo le nostre testate che hanno creato il successo dei Cinque Stelle”.

Come non ricordare inoltre il lancio di un programma come "La Gabbia" su LA7, condotto da Gigi Paragone e stoppato per tempo in occasione della sua imminente  candidatura col M5S? Guarda caso Paragone sparisce da La7 per poi riapparire candidato al Senato coi 5 stelle. Un caso? 

Il M5s è stato aiutato moltissimo anche da "Il Fatto quotidiano" di Peter Gomez e Travaglio. Ergo, non è un orfanello ostracizzato  senza santi in Paradiso. 
Puzzano moltissimo di bruciato anche tutti i "viaggetti" di Di Maio alla City londinese e a Wall Street, i regni della Finanza, tutti puntualmente pubblicizzati dai media tv, con toni trionfalistici. Mentre la rivista FORBES parla di Di Maio come  della "nuova stella della politica italiana". Avevamo una STAR  di chiara fama internazionale e non lo sapevamo. Mentre lo sapevano benissimo quei poteri che ora ce lo stanno imponendo. 

Ora è già nato il Toto Governo da parte degli osservatori che ipotizzano un probabile governo M5S - Lega paventato dai cosiddetti "moderati". Personalmente mi pare altamente improbabile.




Più probabile mi parrebbe la seconda: una coalizione di governo Movimento 5 stelle-Partito democratico potrebbe avere la maggioranza assoluta nelle Camere, anche se non larga (con una situazione sarebbe migliore in caso di appoggio di Liberi e Uguali, la formazione di Grasso e Boldrini che si è fermata attorno al 3%).

Ce n'è una terza. Sotto la regia del Quirinale e del presidente Mattarella, potremmo assistere alla nascita di un governo di unità nazionale tra Cinque stelle, Pd, Forza Italia, e forse Liberi e Uguali e +Europa di Emma Bonino. Si tratterebbe di un esecutivo di larghe intese con una finalità specifica – una nuova legge elettorale, magari – ma difficile da mettere in atto, per il diverso peso elettorale (e le diversissime vedute) dei partiti coinvolti. Difficile che quest'ipotesi riesca a sposarsi col dna del Movimento di Di Maio, che ora vuole condurre i giochi da protagonista e mettere a frutto il trionfo elettorale di ieri. Lo scrive (o lo desidera?) Forbes Italia.

Ma ciò che non lascia presagire nulla di buono è l'intervista comparsa su Affari Italiani  a Maria Paola Toschi, stratega del colosso  JP Morgan AM.
 I mercati finanziari - afferma - vogliono un governo di Centrodestra moderato e il candidato premier Matteo Salvini avrebbe poche chances di formare una maggioranza stabile.  "Viste le posizioni estreme espresse in campagna elettorale, il candidato premier Matteo Salvini avrebbe poche chances di formare una maggioranza stabile. Il Quirinale, quindi, dovrà cercare all'interno della coalizione una figura più moderata, maggiormente adatta a coinvolgere anche altre forze in un progetto di governo". 

Alla domanda Chi vorrebbero i mercati ora a Palazzo Chigi sulla base di questi risultati elettorali? 
La risposta è stata: "La platea degli investitori non avrebbe visto male un Antonio Tajani, carta che però Silvio Berlusconi ha giocato tardi in campagna elettorale, penalizzando un po' il responso delle urne per Forza Italia. Tajani era un candidato ideale, più moderato, illuminato ed europeista che i mercati avrebbero gradito molto, ma non sarà la prima scelta". 

E Matteo Salvini premier come viene visto?
"Con un grosso punto interrogativo. Uno scenario con Salvini premier avrebbe poche chance di formare un governo. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà forzato a cercare scelte alternative".

Le Banche (e Jp Morgan non fa eccezione) non hanno più bisogno della democrazia, e disprezzano le elezioni con i relativi risultati scaturiti dal voto popolare. 
Non  fanno finta di nascondere nemmeno più i loro intenti bassamente antidemocratici e dittatoriali.
Ovviamente a questo "fascismo finanziario" la sinistra non solo non si ribella, ma lo serve bovinamente, fino in fondo.  I compagnucci per tradizione storica si sono sempre posti al servizio degli strozzini contro i quali non fanno né faranno mai manifestazioni "antiFa". E ora coi 5 stelle, dispongono di un probabile rimpiazzo.



A proposito, è da elencare l'ennesima cialtronata renziana. Il segretario del Pd si dimette. O meglio, finge di dimettersi, ma poi traccheggia.  "Ma congresso e primarie solo dopo la formazione del governo. Poi farò soltanto il senatore". Con ogni evidenza teme il fuggi-fuggi dei Topi verso il M5S. E la nave imbarca già acqua. Scontro aperto tra i suoi che lo accusano di "Voler prendere tempo". E il Circo Italia continua...

Beh, il flute con lo champagne me lo riserverò per un'altra felice occasione. Per ora c'è poco da festeggiare. 

112 comments:

Nausicaa said...

Ho sentito che il Pentolaio di Rignano ha accusato perfino il suo sodale Gentiloni di essere la causa della sconfitta del PD. Sono proprio alla frutta, allora. Ma la fuga dei topi verso i 5 stelle dev'essere già iniziata. E Di Maio non è certo il tipo da rifiutare topi transfughi.

Nessie said...

Ma figuriamoci! Di Maio? ovvero la "stella nascente della politica italiana"? Altro che topi transfughi!
Quello tirerebbe su perfino le pantegane di chiavica.

Cangrande said...

Ciao Nessie. Apprezzato particolarmente il passaggio del sempiterno appoggio dei comunisti agli strozzini. Parafrasando non ricordo ora chi..."La sinistra fa SEMPRE il gioco del grande capitale, a volte anche senza saperlo.". Aggiungo io.....lo sanno benissimo....sono senza alcuna dignità, amor proprio, rispetto. Traditori nel midollo. Inetti, buoni a nulla è capaci di tutto. Di ogni nefandezza e anche ferocia.

Nessie said...

Ciao Cangrande. Lo disse Oswald Spengler. Sì, lo sanno e ne sono consapevoli. Non ti preoccupare che ora le vecchie pantegane andranno dai Pentagrulli. Ovvero, la nuova sinistra che nasconde d'esser tale.

Cangrande said...

Vero, grazie. Oswald Spengler. "Il tramonto dell'Occidente". Grandioso, amaro e...profetico. Ci siamo...

Jacopo Foscari said...

Renzi a dir poco imbarazzante nella sua sortita in cui da la colpa a tutti meno che a se stesso. Da la colpa a Mattarella, che non ha sciolto le camere quando voleva lui, ma chi ha messo Mattarella al Quirinale? Lui! Chi ha continuato a votare le fiducie a Gentiloni, giustificando così i veti di Mattarella? Lui! Comunque il suo atteggiamento patetico da bambino capriccioso e rancoroso, per ora, ha il pregio di ritardare l'inciucio tra Piddioti e Pentagrulli, visto che i Pentagrulli hanno almeno bisogno della testa di Renzi e dell'Oca eletta a Bolzano per poter giustificare ai loro ortotteri trinariciuti e fanatici l'intesa con l'odiato PD.

Quanto ai Pentagrulli, non vedo tanto voto "di sinistra" da parte loro, nelle ex "zone rosse" distrutte dal Bimbominkia e dall'Oca neobolzanina ha spopolato Salvini, non certo loro. I voti dei poveracci di Toscana ed Emilia incaprettati da quel "Partitone" che avevano sempre votato e di cui si erano sempre fidati sull'altare del "bail in" imposto dall'Europa hanno votato la Lega, non i grullioti. Quello ai Pentagrulli per me è solo il più classico e squallido del voto clientelare terronico e straccione che può votare indifferentemente Lauro o De Mita, Mastella o Bassolino, Micciché o Vendola, De Luca o Musumeci, Alfano o Orlando, basta che gli si dia un po' di assistenzialismo a fondo perduto. Certo che i terroncelli hanno un po' alzato le pretese comunque, ai bei tempi di Achille Lauro si accontentavano di un paio di scarpe, ora vogliono direttamente 700 Euro al mese senza fare un cazzo. Notare comunque che per Travaglio e "Il Fatto", quando era Berlusconi a trionfare in Sicilia era "voto mafioso" adesso che trionfano i pentagrulli promettendo stipendi senza fare un cazzo è "voto anti-mafia". A 'sto punto conviene rispolverare la secessione, visto che a quanto pare a 'sto punto ci stanno pure emiliani, umbri e toscani, ma non per scherzo.

Eleonora said...

Le marche si sono scrollate di dosso il pd. Finalmente. Quindi ora, le marche nord sono dei grillini e quelle più a sud sono della lega. La lega a macerata, da uno zero virgola è finita con un ampissimo doppio numero. I girotondi e le pagliacciate antifa, hanno sortito il loro effetto. Qualcosa si è mosso ma non sono felice dei 5s. Fonzarelli se l'e' presa coi pesaresi che non hanno votato per minniti. Io sto litigando su Facebook con un paio di grillini che hanno la bava alla bocca... E non è una bella cosa.

Nessie said...

Jacopo, considerazioni sacrosante le tue. Con Lauro giù al Sud si accontentavano di qualche pacco di pasta, ora invece vogliono il socialistissimo "salario minimo garantito" chiamato "reddito di cittadinanza". senza nemmeno aver messo a fuoco che poi "i più poveri" e "gli ultimi" saranno quelli d un altro Sud: l'Africa.

Vero che la Lega ha penetrato nei feudi ex rossi come Toscana e parte delle Marche.

Nessie said...

Ele, ah già che Minniti era candidato per le Marche. Ma sai se la sua sicurezza funziona come per il caso Pamela...
I grillini che si incontrano sul web sono delle bestie incapaci di qualsiasi elementare ragionamento. E ti fanno subito pensare con timore e tremore che se va al governo gentaglia simile stiamo, di male (PD) in peggio (loro).

Nessie said...

Leggo ora che Boldrini e Minniti sono stati ripescati grazie alle alchimie del proporzionale: le gramigne non muoiono mai.

Anonymous said...

una cosa è certa: il nano malefico rifiuta di uscire di scena ; violando i patti "verbali" ( come disse infatti lui dal notaio si portano i nemici con gli amici basta la parola ) ha rifiutato ieri l' "endersement" a salvini .
In questo ha dimostrato che seguirà fino in fondo il suo "mandato" ricevuto a bruxelles , l' unico che può garantirgli di non essere spolpato dai suoi colleghi pescecani : ingabbiare/ neutralizzare a lega.
Ora il sistema si trova nella necessità di mettere in un solo cesto tutti i suoi assets "sinistri" radicali ł€u pD e grillume lasciando così il CDX alla Lega . E' una operazione pericolosa perché non lascia spazio ad altre soluzioni di riserva. In un CdX all' opposizione a guida salvini il serpente non può depositare altre "uova" . E ' quindi fondamentale per il sistema tentare di neutralizzare il " sovranismo" leghista SUBITO

A questo è ancora pronto berlusconi e par di capire che il suo piano sia questo :
Come inutile "rateo" alla lega a nome della coalizione far eleggere al senato calderoli , come futura figura di riferimento della fronda "antisalvini" , poi acquisire un Q.B. di grillini + recuperare tutti gli ex forzisti eletti nel PD ( tabacci lorenzin casini ) ("accogliere" la pattuglia radicale se necessario ) e così formare Un gruppo parlamentare più grosso di quello leghista col quale presentarsi dalla mummia come capo "della coalizione vincente" .
Se la lega si mettesse di traverso , Spread a mille , fuoco di fila mediatico antisalvini formazione di una "governo di salvezza nazionale" con PD , " calderoliani" e altre frattaglie grulline Q. B.. IN sostanza Berlusconi espellerebbe la lega dal "suo" Cdx e lascerebbe ancora l' M(i)5 come soluzione di riserva sistemica.
Al sistema infatti piace sempre avere un "piano B"
ws


Nessie said...

Sì, fa proprio schifo la sua avidità di vecchio bavoso insaziabile di potere! Non disperare: prima o poi lo prenderà nel lato B :-)

Nessie said...

ws, hai letto sul post cosa sta tramando JP Morgan per tagliare fuori Salvini e volere il più "rassicurante" Tajani? Si fanno tutti quanti i cavolacci nostri...'sti bastardi!

Jacopo Foscari said...

"Leggo ora che Boldrini e Minniti sono stati ripescati grazie alle alchimie del proporzionale: le gramigne non muoiono mai"

Ora, io non amo il sistema inglese, ma ha almeno il pregio che quando uno perde, perde sul serio. Se in Inghilterra vieni disarcionato nel tuo collegio te ne vai a casa senza se e senza ma, qui invece ogni volta ci inventiamo improbabili alchimie per ripescare ceffi come il Pelato calabro e la Boldrina

Nessie said...

Sono d'accordo, ti consiglio in queste ore di guardare il balletto di ripescaggi, e vedrai che ti viene il mal di fegato.
Ripescato Minniti
" " Boldrini

" " Orlando (lo spezzino lesso)

" " Bonino

" " Pinotti

" Bersani

Secondo me, li hanno tenuti da parte in frigo per far finta di "ripescarli". Che disgusto!

Aldo said...

Il compositore organizza le dodici note sulla partitura seguendo i suoi modelli più o meno esoterici, più o meno personali; il direttore d'orchestra legge la partitura e impartisce istruzioni agli orchestrali affinché la concretizzino; gli orchestrali leggono ed eseguono bovinamente ciascuno il suo spartito, seguendo passo per passo le indicazioni del direttore; gli ascoltatori si beano a bocca larga di tanta maestria, in genere senza capirci gran che. Poi applaudono. O fischiano, ma non importa: tanto il biglietto l'han già pagato.

qualcuno said...

5 stalle è un alter ego del PD - un partito, movimento, setta paracadute preparato in anticipo, per catturare il consenso della gente e rivolgere nella direzione voluta dai poteri oscuri. Dopo tutte le schifezze combinate da questi, i fanatici della loro setta continuano a darli voto e ragione, pur ammettendo che questi ciarlatani non hanno fatto nulla di tutto ciò che promettevano, ma anzi hanno fatto tutto il contrario...le 5 stalle fingono di non essere da nessuna parte, ma si tratta di ESTREMA sinistra... e per chi non ha ancora capito da dove arrivano la definizione destra e sinistra - si tratta di un antica tradizione salvaguardia derivante dal saggio impero romano, dove nella democrazia totale, purtroppo avevano dato la voce anche alla tribù dei degenerati, quelli che sono eternamente frustrati, promiscui, pieni di odio contro il genere umano, e che si credono "eletti", quelli che sono figli del primo "ribelle rivoluzionario" ovvero del demonio e sono i fautori di ogni caos, golpe, guerra...dunque questi erano definiti come sinistra a causa della loro diabolica natura perversa e distruttiva (la mano sinistra è del diavolo, da qui i mancini mal visti, mentre la destra è il lato dove risiede Cristo affianco al Padre). Cosi, nel parlamento, il lato sinistra era dove risiedevano i degenerati poi definiti la sinistra, a destra sedevano i tradizionalisti, gente di buon senso e di pudore definiti la destra....questo ordine di cose non è mai cambiato e mai cambierà. Purtroppo, avendo in mano le redini di propaganda i figli del demonio hanno cambiato parecchi significati, rovesciano il senso delle cose, presentando il male come bene e viceversa, il bianco come nero e viceversa.... e cosi che hanno demonizzato il bene-destra facendo passare i sinistrosi nazisti (nazional SOCIALISTI) per la destra. Da 300 anni sti maledetti hanno in mano tutto, sopratutto il potere spirituale ed intellettuale, le scuole, letteratura, mass media - quindi inculcano nella testa della gente le caxxate più schizofreniche...ma chi ha un minimo di istruzione di qualità e la capacità di discernere, capisce che la sinistra è il veicolo del demonio....e dunque le 5 stalle sono l'emanazione di queste forze sinistre - è un estrema sinistra e sono deficenti coloro che si credevano di destra e vanno a dar voto a sti ciarlatani bugiardi professionali come questi...

qualcuno said...

dirò una cosa fuori dal coro - ma in questi gg l'unico che ha detto una cosa sensata - è stato Renzi, stranamente...ha detto che il pd deve farsi di parte, senza allearsi negli inciuci forzati pur di restare al potere ad ogni costo, dato che il popolo italiano ha detto chiaramente che il pd deve andare fuori dalle palle, deve andare in opposizione...e il tentativo di renzi di bloccare l'alleanza m5s - pd, ritardando le dimissioni fino alla formazione del governo - mi pare l 'unica cosa eroica che renzi avrà fatto per il bene del popolo italiano, da quando sta nella politica...il pd vuole fare il bis degli ultimi 5 anni - ripetere il governo m5s-pd, dato che sono andati di amore e daccordo su ogni politica distruttiva, satanica contro gli italiani e contro il genere umano...a 5stalle hanno dato una mano enorme quelli del pd facendosi scudo e coprendo gli scandali del m5s (massoni, rimborsi, fasulli,indagati ecc). In pratica il pd si è sacrificato nello scempio osceno artificialmente gonfiato con "antifascismo", mentre i sciacalli di rotschild/5stalle stavano lavorando il sud, quel sud che vuole vivere da parassita senza lavorare, quel sud che si fa invadere x campare coi fondi per l'immigrazione, quel sud che è pronto a farsi violentare la madre per 30 denari...laggiù non tutti sono cosi, ma cè una grande fetta di omertosi figli di p..., bastardi col sangue misto che non si tradisce....ma quelli del sud hanno dimenticato che il nord ha preso l'autonomia, ergo, se il nord non vorrà farsi spelare, per mantenere le orde di parassiti arrivati coi barconi o indigeni nel sud, non lo farà...allora voglio vedere dove prenderanno quelli di 5stalle i fondi per mantenere i loro elettori fancaxxisti di professione????? si sa che più di metà di PIL in italia arriva dal nord...quindi, se le sono prese nel lato b quelli nel sud - altro che reddito, un fico secco prenderanno.
in Questi mesi, i mass media hanno demonizzato salvini al massimo, spaventando i vecchietti rimabmbiti che ci credono alle baggianate piovute dalla scatola chiamata tv..ne ho visti diversi personalmente - gli stessi vecchietti che 10 anni fa erano fanatici sostenitori di berlusconi, solo perchè lo diceva la tgggg e tv....ora sono tutti di sinistra, antifascisti ed accoglienti francescani, perchè di nuovo lo dice tggg-tv....sono tutti degli zombie, morti viventi incoscenti, con gli occhi di ghiaccio e cervelli fermi...sono ipnotizzati e ripetono a mantra quel che li ha messo in testa la tv....
stonefly777

Nessie said...

Bella Aldo, e molto veritiera, la tua Prova d'Orchestra felliniana :-). Scommetto che sei
un po' deluso per aver dato il voto a chi non ce l'ha fatta a entrare in parlamento. Peccato perché quelle forze sovraniste che non hanno raggiunto il 3% potevano servire da pungolo. Mi riferisco a CasaPound e FN.

Nessie said...

Per cortesia Qualcuno, torno a chiederti di automoderare i tuoi interventi, troppo lunghi e poco ragionati. Non è che perché ti censurano nei forum di disqus, devi trasformare questo blog nella tua buca personale delle lettere! Non abusare della mia ospitalità.

Su Renzi, fa bene a difendere il suo fortino. Al suo posto farei lo stesso. I topi interni non vedono l'ora di saltabeccare nel M5S, offrendo loro sangue fresco.

Jacopo Foscari said...

"I topi interni non vedono l'ora di saltabeccare nel M5S, offrendo loro sangue fresco"

Ovvio. Il PD non è un partito, ma un parassita. Ora che il vecchio "corpo ospite", ovvero Renzi, è esangue e finito, necessitano di un nuovo "corpo ospite" per sopravvivere. Se non si fa l'inciucio penta-piddiota si torna a votare tra sei mesi, e tra sei mesi il PD invece che il 19 piglia il 12, il che significa meno seggi in parlamento e niente pensioni e vitalizi. Il parassita deve sopravvivere e il vecchio "corpo ospite", ormai inutile deve farsi da parte

Nessie said...

Certo che umanamente fanno proprio schifo. Devono tutti i loro schèi ( e addirittura skey) a Renzi (pensa solo a quella nullità di Orlando) e ora cercano in tutti i modi di fargli le scarpe con congiure di corridoio a dir poco nauseanti. Tu sai come la penso sul piazzista fiorentino, ma quelli che vogliono dargli il colpo di grazia, sono ancora peggiori.

francesco said...

"5 stelle e' l'alter ego del PD" come la lega lo e' di forza italia. Si accettano scommesse sulla riuscita di un governo o l'alternativa del voto. Salvini ha saputo imporsi nel centrodx ma non e' in grado di imporsi in europa, cerchera' un demiurgo. Per poter avere il consenso (facile) occorre saper durare a lungo (difficile). cioe' ci vogliono idee. Per questo vorranno imporci uno sgangherato sistema fortemente maggioritario cosi' che verra' limitata anche la liberta' di espressione, oltre che di rappresentanza, altro che piccoli partiti da prefisso telefonico. Aspetto con ansia per vedere cosa si inventera' Salvini per respingere i migranti dal momento che gia' gli si da' tutto, passaporti compresi. Questa schifezza di legge elettorale e' servita solo a deresponsibilizzare tutti in quanto non funzionale alla formazione di governo alcuno.

Nessie said...

Bella scoperta! Lo sappiamo che il Rosatellum è semplicemente iniquo. Ti ricordo che al momento non è Salvini il tuo "nemico".

Jacopo Foscari said...

"ma quelli che vogliono dargli il colpo di grazia, sono ancora peggiori"

Su questo non c'è ombra di dubbio. Sono un branco di lombrichi, vermi e molluschi assortiti. Però, in un certo senso, è un gustoso contrappasso. Lui fece fuori Bersani e Letta nello stesso modo, ovvero con torbide congiure di palazzo e chi di congiure di palazzo ferisce, di congiure di palazzo perisce. Il putto fiorentino, per ora, è utile per scongiurare l'inciucio, ma non so quanto resisterà allo scontro con la Mummia Sicula, che di congiure se ne intende molto meglio di lui

Nessie said...

Vero, purtroppo che si tratta di una quasi normale pena di contrappasso. E lui con Letta jr, fece lo stesso. Anche se poi il regista diretto del "fratricidio" era Bella Napoli.
Certo che se qualche profano del Circo Italiota ci legge si sbellica dalle risate. Sembra il teatrino dei Pupi: Mummie sicule che si portano avanti, Belle Napoli, Putti fiorentini...A proposito...
quella Ca' Rampana rosso Ragù della Fedeli è stata "ripescata". Ovvero, mai del tutto depennata e in attesa di riciclo.

Anonymous said...

Temo, ma in realtà potrei esserne quasi certo, che il putrido di Arcore s' inventerà qualche maneggia per far saltare il tavolo dell' alleanza di CDX, addossandone la colpa alla Lega, per poi fare una bella marchetta con coloro che fino a ieri ha esecrato come pericolosi settari.


Paulus

qualcuno said...

guarda che gli ultimi commenti che non sono passati, erano con dei link e riferimenti ad articoli concreti, mi pare li c'era poco da ragionare o commentare. Ma non ho capito quale era la parte poco ragionata. La dove non metto i riferimenti, si tratta di opinioni personali. A volte purtroppo devo dire certe cose con le parole in codice, dato che siamo in un regime mondiale di certi stirpi dove quel tipo di verità è vietata...perciò potrebbero sembrare strane alcune frasi, ma chi se ne intende, capisce, di chi parlo. E lo faccio, appunto e sopratutto per non creare problemi per te e per il tuo blog - perchè non voglio dire certe cose troppo apertamente, creandoti problemi con la psicopolizia. Tutto qui.
su disqus censurano me e tanti altri, anzi ho visto che 70 % degli utenti su disqus sono censurati, compresi quelli che hanno dei conti famosi oppure addirittura dei blog abbastanza conosciuti. In generale ho notato che in qualsiasi sito, anche quelli pseudo cercatori di verità, quelli pseudo patrioti ecc tutti mi censurano appena parlo della antica stirpe dis-eletta e della loro rete mondiale masso-luciferina...
in ultimi commenti miei, avevo messo dei link dove i giornalini del regime attaccavano salvini con fake news e riferimenti ad articoli di un blog dove avevano prescritto tutto lo scenario delle elezioni esattamente, già alcuni mesi fa. C'era da censurare anche quello? sinceramente non ho capito quale era il problema. Se fosse chiaro il punto che non coincide con le politiche del blog, potrei adeguarmi di conseguenza. In ogni caso, dato che non mi è chiara la tua richiesta, tolgo il disturbo. Buona continuazione. Ci sono diverse piazze sulla rete dove si può esprimere le proprie opinioni che se proprio dovrò farlo, ne troverò qualcuno. In generale non mi piace in realtà commentare, ma in questi gg si decide l'esistenza, la vita o morte dell'italia ed in questo momento restare nel silenzio è uguale al tradimento. Non potevo stare zitto a guardare lo scempio che succede, dovevo dire la mia e riportare certi fatti CONCRETI per avvisare chi magari non riesce a capire certi giochetti loschi dietro le quinte. Buona fortuna a tutti - a chi vuole capire, ma sopratutto a chi non vuole capire...
stonefly777

Jacopo Foscari said...

Invece l'Oca d'Arezzo non ha avuto bisogno di paracaduti, lei l'hanno eletta subito in trasferta di villeggiatura in quel di Bolzano. E visto che parliamo di clientelismi, assistenzialismi e neo-laurismi, si sa che i krukken sono piuttosto esosi, per dire, ricordo ancora il pacco di miliardi che la Salma di Arcore gli versò dopo che questi gli avevano salvato le chiappe dalla congiura del Principe di Montecarlo. Chissà cos'avranno chiesto a Renzi in cambio del seggio blindato per l'Oca

Anonymous said...

ripescati
non capisco tutta questa indignazione .. "ripescati" allora sono anche borghi e bagnai che hanno perso nei loro collegi uninominali.
E' normale che i big vengano impegnati in collegi chiave per dare più spinta e visibilità al partito , ma contemporaneamente tutelati mettendoli "capilista" in più liste proporzionali ...
Ma soprattutto non ricadiamo nella trappola massonica del collegio uninominale che spazza via tutti i partiti che non abbiano una base locale forte spesso solo mafiosa e corruttelare .
Per il popolo la mitica "governabiltà " non è un valore importante, l' unico valore irrinunciabile di noi "sudditi" è la rappresentatività delle NOSTRE esigenze.
ws

Anonymous said...

Di Maio…
confonde Dublino con Berlino, pensa che la Russia sia un Paese del Mediterraneo, che Napoleone abbia vinto ad Auschwitz e Pinochet fosse un dittatore del Venezuela. È Incapace di scrivere dieci parole di seguito senza fare undici errori. Ha detto di essere andato in Usa per incontrare il suo “alter ego” (sic!). E lo stupidario potrebbe continuare…
Se questo è “il miglior fico del bigoncio” grillino, figuriamoci gli altri.
C’è da tremare alla sola idea che simili cialtroni semianalfabeti possano governare l’Italia, eppure è un’eventualità che dobbiamo mettere tra le cose possibili, perché nessuno meglio dei grillini - per la loro nullità - sarebbe facilmente manovrabile da certi burattinai.
Quello che più mi fa rabbia è che oltre a svuotare la sinistra tradizionale (il che non è poi un gran male) il M5S continui a pescare voti in una parte dell’elettorato di destra che evidentemente si è bevuto il cervello. Perché se all’inizio si poteva equivocare (ci cascò di brutto anche Blondet), oggi non più, dato che in cinque anni di parlamento ha avuto modo di svelare la sua vera natura.
Pur se, a ben vedere, chi aveva le antenne a posto avrebbe dovuto capire tutto fin dal principio, quando Grillo definiva Soros «un rappresentante della finanza etica» e dichiarava «siamo qui perché in Italia, se non ci fossimo noi, ci sarebbe Alba Dorata». Come dire: siamo stati messi qui da l’or signori per dirottare la protesta e fare i l’oro interessi.
Più che una dichiarazione d’intenti, era una confessione. Ma in tanti non l’hanno ancora capito.
(no caste)

Nessie said...

Paulus, timori più che fondati. Come fondati sono i pretesti che si inventerà.

Nessie said...

Qualcuno, hai mandato un commento con la bellezza di 5 link. Uno che deve fare? Passare il resto del suo tempo ad aprirli e leggerli tutti? In realtà non sono commenti i tuoi, ma romanzi a puntate. E per di più, puntate lunghissime. Perciò, due non le ho abilitate.

Fai come credi, ma basterebbe che leggessi i commenti degli altri per prendere un po' di esempi: non c'è nessuno che si allarga così tanto.
Se non riesci ad esprimere la tua visione del mondo in uno o due moduli di commento, apriti un blog in proprio. I moduli per i commenti sono per commentatori, non per grafomani in libertà. Mi spiace che tu la prenda male e che non sappia mostrare un briciolo di autocritica.

Legge Mancino n°205 said...

vi saluta il neo-senatore leghista toni iwobi.

Nessie said...

Jacopo, quasi certamente, sì. I Krukki sono esosi e sanno farsi pagare bene i loro favori.

Nessie said...

No caste, è uno strano paese il nostro. Nella psicologia dell'italiano poco evoluto c'è il fascino per l'affabulatore anche se cialtrone: Berlusconi in primis, poi Renzi, ora Grillo il comicastro sfasciacarrozze.
Qui si profilano due ipotesi:

- Mattarella dà la priorità all'incarico in base alla coalizione che ha più seggi (e in questo caso il mandato sarebbe al centrodx di cui Salvini sarebbe il premier).

- Mattarella dà la priorità al partito con più voti.

Pertanto l'ipotesi affidata al Re dei Congiuntivi non è per nulla peregrina.

Certo che così sembra un copione di Fanta Horror: va via un Mostro piddiota, arriva la Mantide grillina.

Nessie said...

ws, ammetterai o NO che in questi ripescaggi ci sia una fauna poco gradita, o devo attaccarmi per forza alla giustezza astratta di un principio astratto che guarda caso, mi ripesca oltre a Bagnai e Borghi anche la m....a?
...e non farmi fare dei nomi, perché li ho già fatti.

Anonymous said...

Sì Nessie, ipotesi per nulla peregrina: un partito con quelle percentuali non si può ignorare…
Bisognerà fare attenzione però ai “segnali” e alle definizioni, che nella patria di Azzeccagarbugli hanno sempre il loro peso.
Il primo “incaricato”, specie se con “mandato esplorativo”, sarà bruciato.
Vorrei vedere la scena: la Mummia che dà il mandato esplorativo a Di Maio e questi che si presenta con la lista dei ministri già pronta. Da scompisciarsi.
(no caste)

Nessie said...

La Mummia sicula senz'altro per questioni di Meridiani (e meridioni) cercherà di favorirlo. Salvini fa pensare al Cerruti Gino della Ballata di Giorgio Gaber. Del resto è nato al Giambellino, quartiere popolare milanese, proprio come il protagonista della canzone. Simpatico e verace, ma in certe zone del paese preferiscono i ciarlatani compunti.

Qui c'è un video di Di Maio, invitato senza contradditorio da Gruber del...Cairo. Da notare che non c'è contradditorio in studio, mentre quando la stessa invitò la Meloni, la fece circondare da un paio di jene della sinistra che la misero sotto processo:

https://www.youtube.com/watch?v=51h-KQgBuSo

Alessandra said...

Sono contenta per il risultato della Lega, che anche qui in Veneto ha fatto davvero la parte del leone! Ma non stupisce di certo.
Le tv di regime hanno censurato le piazze piene e i bagni di folla di Salvini ma i risultati finali parlano chiaro.
Nella vicenda PD c'è la novità di giornata dell'iscrizione al partito del ministro uscente Calenda, guarda caso proprio all'indomani delle annunciate dimissioni del Bombarolo.
Purtroppo la sinistra, proprio come il diavolo, è riuscita per l'ennesima volta ad ammaliare una grossa fetta di elettorato presentandosi sotto le spoglie dei 5 Stalle (che hanno ottenuto il benestare di Confindustria, tanto per cominciare...).
Si faranno le ipotesi più disparate da qui al 23 marzo, giorno in cui si insedierà il nuovo Parlamento per eleggere i presidenti di Camera e Senato. Forse solo allora si vedrà un po' più chiaro.
Ho letto l'ultimo editoriale di Alessandro Sallusti: ha certamente ragione quando scrive che c'è una strana e sospetta fretta ad assegnare a Di Maio ciò che ancora non ha. Cioè il diritto e i numeri per guidare il Paese, ma poi afferma:
Salvini, Berlusconi e la Meloni, nonostante i proclami di Di Maio e la stampa amica, sono più vicini alla meta di quanto non lo siano i Cinquestelle. Ma a entrambi serve un aiuto (aiutino per il centrodestra) che non può che arrivare dagli sconfitti, cioè da quel che rimane della sinistra.
Beh, è una prospettiva che non mi piace, perché di certo non si tratta di gente che ha a cuore la sovranità del Paese.

http://m.ilgiornale.it/news/2018/03/06/sinistra-game-over/1501451/

Anonymous said...

mi ripesca oltre a Bagnai e Borghi anche la m....a?
ognuno ha i suoi big... e la lotta politica si fa mettendoli in vetrina affinché l' elettore scelga.
Se alcuni si ostinano a mettere in vetrina della m...a poi vengono spazzati via dalla "legge del mercato" perché nessun "marketing" riuscirà mai a vendere a lungo la "m...a" per cioccolata .
Anche per aver ri-affermato questa banale verità queste elezioni faranno storia.
ws

Anonymous said...

Salvini fa pensare al Cerruti Gino della Ballata di Giorgio Gaber.
non è così , ma è bene che venga ancora sottostimato..
ws

Nessie said...

Vi rispondo dopo perché devo uscire a cena.

Vanda S. said...

Tremo all'idea di un governo fatto dai Pentagrulli+ quelli del PD......dalla padella alla brace!
Che la Lega e la Destra ci salvi!

Anonymous said...

Attenzione.
C’è una destra guenoniana che è l’opposto di una destra nazionale e cattolica. È una destra che è contro l’aborto e poi si dichiara per Renzi. È una destra che si prostra davanti al M5S (una creatura di Mentana, già demiurgo del colpo di stato di Mani Pulite) e che si sgola ogni giorno contro Israele e poi proclama la sua amicizia incondizionata ai fratelli ebrei. È una destra che prima faceva appelli ridicoli al sedente e poi ha cominciato ad attaccarlo con ogni epiteto e con livore estremo, salvo poi gridare allo scandalo contro chi ritiene Bergoglio eretico professo col bel risultato di seminare zizzania in un campo già devastato e ridotto al minimo. Potrei continuare…
Certamente ci sono dei burattinai che verso la vera dx hanno solo due opzioni: farla fuori (v. Herrhausen, Fortuijn, Haider, e decine di altri, uccisi senza pietà senza che la stampa abbia auto granché a ridire) oppure inquinarla con settari o utili idioti.
In piccolo succede così anche nel mondo del lavoro, nelle aziende israeliane: ti prendono, valutano se sei disponibile ad obbedire fino mangiare i sottoposti; se sì porte aperte (e quanti amici dirigenti precocemente scomparsi, perché certi comportamenti sono innaturali ed il corpo li rifiuta), altrimenti emarginazione.
La partita è comunque perduta se l’unica istituzione di origine divina non ritorna in se stessa a guidare gli uomini di buona volontà.
Oreste

Anonymous said...

Non sono un esperto ma questa legge elettorale sembra fatta apposta per garantire preventivamente che il Potere restasse comunque a Chi si sapeva non potesse ottenerlo con i voti. Estendendo il discorso oltre agli esiti elettorali, Lorsignori con tutta evidenza e come osserviamo ripetutamente hanno degli obiettivi precisi e di larghissima portata che riguardano il genere umano, il mondo, l'Europa e la nostra Italia che ne è un punto strategico. Per garantirsi il raggiungimento dei Loro scopi i suddetti Lorsignori non si fanno scrupoli di scatenare carneficine con centinaia di migliaia o milioni di vittime. Quindi figuriamoci se hanno problemi a ricorrere a qualsiasi porcheria pur di essere sicuri che anche il nostro Paese vada dove loro vogliono. Credo e temo quindi che una via d'uscita dai nostri guai e incubi potrà essere solo grazie a qualche imponderabile apocalittico evento globale oppure col sorgere di un Potere altrettanto globale alternativo e dotato delle stesse risorse.
Scarth

Nessie said...

Alessandra, l'aiutino in termini numerici può venire solo da chi si è davvero pentito del suo orrendo passato. Ma qui ci vorrebbe un confessore e non un politico, per saperlo. Se lo scopo è solo quello di lasciare una cadrega per assaltare un'altra, non si va da nessuna parte.

Comunque vedremo: SEGGI DEI 5 STELLE : 221

SEGGI CENTRODESTRA: 260

I conti sono presto fatti!

Nessie said...

ws: Lo so che non è così, perché ho già avuto modo di frequentare i suoi comizi. Ma è bene che venga sottovalutato, per non pagare dazio. L'importante è tirar fuori la grinta al momento giusto, dato che ce ne sarà bisogno.

Nessie said...

Vanda, sarebbe THE WORST OF OUR NIGHTMARES .

Nessie said...

Oreste, ammetto la mia ignoranza: non so nulla di tutte queste anime delle varie destre. Sono interessata alla Nouvelle Droite di Alain De Benoist, ma per la lucidità dei suoi scritti.

Nessie said...

Scarth, la frase famosa di Mark Twain oggi è diventata più che mai attuale: «Se le elezioni servissero a qualcosa, non ce le lascerebbero fare».

Nessie said...

ws, ancora sui ripescaggi. Poi comunque in mezzo a gentaglia disgustosa che disprezza palesemente la democrazia, chi si fida dell'equità e della correttezza di questi ripescati di lusso come Bonino e Boldrini? E' evidente che si tratta di "gambe dell'ONU" che DOVEVANO essere ripescate in Parlamento. Per amore o per forza.

Qui il video di Blondet sull'incubo possibile di una Bonino ripescata dentro un possibile inciucio governativo:


https://www.youtube.com/watch?v=NtVKohfnOaY

Anonymous said...

Imho, nonostante non mi intenda granchè di scenari politici italiani, Renzi è la testa che salta, il sacrificio di facciata ad un accordo con i grillini che finga di soddisfare le basi elettorali di entrambi.
O di renderglielo perlomeno più digeribile.

La forza motrice è altrove, come ben osservato da te e da Dezzani, e su questo i cittadini possono poco, anche se ci fosse una ben diversa coscienza civica e politica, intendo, se truccano le regole e pure le carte...
Dopo 12 anni sono tornato a votare , ho cercato di dirigere il voto in direzione utile scegliendo la Lega (anche se mi è stato difficile dimenticare le loro sparate sul tricolore e sulla metà degli italiani), bene il sorpasso sul partito-oggetto di berlusconi, ma temo le note positive finiscano quì.

Allibisco dal vedere un terzo degli italiani votare i 5 stelle senza neanche provare a guardare oltre la coltre di fumo.
Che questi si vendano è palese, che lo facciano in blocco o meno è relativo al fatto che regga il gioco di chi li ha creati sufficientemente a lungo da esaurire la loro funzione strategica.
Poi prepareranno il nuovo burattino da ammaestrare e manipolare.
Ho convinto alcuni amici a lasciar perdere l'idea di votare per di Maio, con altri purtroppo non ce l'ho fatta, forse sbaglio io.
Se mamma che ha votato a sinistra per 40 anni non voleva nemmeno saperne di andare al seggio i sinistri l'han fatta grossa, entrambi i miei genitori han servito lo Stato per una vita, ora questi parvenu vogliono mischiare i frutti di una vita di lavoro e sacrifici e diluirli in un reddito a favore di nullafacenti e masse aliene alla nostra cultura...l'anti-economicità di questo è drammatica.

Brutti segnali da firenze, intanto, dove ancora una volta un fatto di cronaca viene piegato alle logiche del politicamente corretto e additato al presunto razzismo, con conseguenze ormai in pieno stile americano.
Ne parlavo ieri con papà, magari corro troppo io, ma le manifestazioni di questi selvaggi e dei loro agit prop in ore chi le autorizza e soprattutto, chi le organizza?


-Fireflag-

Anonymous said...

Ciao Nessie, non è che non serve del tutto; però purtroppo finchè Lorsignori disporranno dei "correttivi" extraparlamentari per manipolare gli esiti elettorali prima e dopo il voto non si potrà avere una reale svolta di libertà e fuga dall'oppressione. Non lo dico per consolarci ma anche se la Lega avesse avuto il 60% avremmo visto all'istante applicati in dosi massicce tali "correttivi". E' come in Francia dove il FN che ha avuto uno splendido risultato elettorale ed è stato neutralizzato in mezza giornata.
Scarth

Nessie said...

Fireflag, si direbbe che i manipolatori delle masse, sappiano sempre dove e come incanalare la rabbia popolare. Chi ha votato la cortina fumogena dei Pentagrulli lo ha fatto su un contenitore vuoto, a scatola chiusa, ma soprattutto senza tenere conto che due sindachesse inette hanno già fatto sfracelli a Torino e a Milano. E' forse un caso? Avrebbe questo dovuto servire da deterrenza o quanto meno invitare alle riflessione. Inoltre sappiamo già per averli visti all'opera cosa ne pensano sulle politiche "gender", votando per la Legge Cirinnà sulle unioni gay. Così come li abbiamo visti mandare mozione di sollecito per la "madre di tutte le urgenze": il Testamento biologico. Ovvero l'eutanasia camuffata.

Questo, tanto per non mamndare nel dimenticatoio e avere elementi utili su cui ragionare. Ma a quanto pare, in Italia la Ragione non riscuote mai applausi.

Su Firenze, pienamente d'accordo con te. Tutti questi negri ce li mandano qui in attesa che scatti la scintilla per un nonulla e far devastare tutte le cose belle che abbiamo.

Nessie said...

Caro Scart, inutile illuderci, ancora una volta ci fanno giocare a carte truccate. E finché non siamo capaci di far saltare il banco avremo questo e altro.

Anonymous said...

Dalle varie cartine che vorrebbero illustrare la situazione politica si capisce che la Linea Gotica si è spostata solo più a sud, ma senza essere presidiata. I problemi percepiti a nord e a sud non sono, evidentemente, gli stessi. Ma l'invasione procede comunque da sud a nord, come durante la guerra. La destabilizzazione provocata dalla collocazione dei "migranti" comincia a funzionare, sempre a nord, un pò come ai tempi della Guerra Civile e riproduce quasi le stesse condizioni del '43. Ancora una volta si capisce che il vero obbiettivo è sempre il nord. L'unico contributo che il sud potrebbe dare alla sopravvivenza di ciò che rimane ancora dell'unità nazionale, il contrasto agli sbarchi, non lo da; solo pretese che nemmeno in tempo di pace avrebbero senso: il reddito di cittadinanza, che sarebbe ancora una volta il nord a dover pagare. Purtroppo, questa è la fotografia che ciclicamente possiamo osservare dell'Italia.

IL SAURO

Nessie said...

Ottimo Sauro. Non è stato come al solito, un voto uniforme. Il Nord vota per la sua sopravvivenza etno-culturale, il sud per la pagnotta. Questo, detto in termini schietti. Spero che non si affaccino i soliti permalosi meridionalisti a dire che non è vero: le cifre parlano chiaro.
Come è chiaro che al Sud nulla si fa per impedire gli sbarchi di maree umane dall'Africa che fatalmente vengono su da noi a razziare.

Anonymous said...

ws, ancora sui ripescaggi.
devo correggermi. tecnicamente quelli di borghi e bagnai non sono veri ripescaggi perche' non sono stati eletti con i residui ma conquistando da capilista il seggio nel proprorzionale.

INfatti con un sistema ANCHE maggioritario nelle regioni " contendibili " l'impegno di un big è fondamentale nel maggioritario puntando al trascinamento sul proporzionale .

Per dare una idea in tal senso in toscana l' impegno di borghi nel collegio uninominale di siena ( dove è stato battuto per poco) e nel plurinominale di pisa insieme a lui ha "trascinato" in parlamento diversi parlamentari di cui 3 presi dalla squadra della sua pupilla la sindaca di cascina ( 35000 abitanti!) rimasta a presidiare il territorio.

L' altra lezione infatti è che è fondamentale la conquista PRIMA dei comuni . Non solo i comuni sono una vetrina ma formano il personale necessario sia alla politica "alta" che quello " di base" che soprattutto deve fornire la massa dei "rappresentati di lista" necessarii almeno qua in toscana, a togliere certe "abitudini" alla mafia degli scrutatori piddioti.
"Gli occhi aperti" sono fondamentali quando la partita si gioca su di un pugno di voti di differenza
ws

Anonymous said...

i manipolatori delle masse, sappiano sempre dove e come incanalare la rabbia...

certa " rabbia" è sempre organizzata .E quella di Firenze non è stata casuale . Renzi si sta mettendo di traverso alla "grande sinistra" ( è una lotta di massoneria ) e lo sputo a nardella era ben mirato : stamani ad Agorà il " delfino" del cazzaro ha dovuto fare pubblico tradimento del suo "benefattore".

ws

Nessie said...

ws, grazie di tutte le tue utili precisazioni circa le alchimie di questo ibrido (e per me incomprensibile) sistema di voto. Vedo che tu e no caste siete aggueritissimi ed esperti in materia :-)

-------------------------

Circa il secondo punto, come saprai, è dal dopoguerra che in GB fanno esperimenti sulla manipolazione delle masse e su come dirottarne la "rabbia".

Sui messaggi massonici toscani non ne ero al corrente, ma lo sputo di Nardella a ben pensarci, rassomiglia alla tirata in faccia del duomo (ovvero la cattedrale) del Berlusca.

Fabio said...

Buongiorno Nessie.
Temo anch'io che ci stiano preparando lo scenario peggiore:M5S + l'Armata Brancaleone dei sonoramente bocciati (PD , LeU , Bonino , ecc...).
Basta dare un occhiata ai media mainstream:la Chiesa è preoccupata , l'UE è scossa e si affida a Mattarella , le Agenzie di rating stanno vigilando...
Media che in più , evidentemente Macerata non ha insegnato loro niente , come già scritto bene da Fireflag senza nessun elemento oggettivo si sono buttati a fionda sul razzismo per il gesto dello squilibrato di Firenze.
Troppo sospetto anche per me il "soccorso rosso" prontamente arrivato a fianco delle risorse...
Tutto quindi mi fa pensare che o le cose andranno come gradito a lor signori o che purtroppo sull'Italia verrà scatenata una tempesta perfetta.
Buona giornata.
Fabio

Nessie said...

Ciao Fabio, oltretutto stanno lanciando invettive isteriche le vedove della sinistra che in queste ore si sono messe all'opera per denigrare Salvini. Parlo di Oliviero Toscani, Saviano ecc.

Non solo, ma giornalisti del Fatto travagliato come Stefano Feltri vanno in giro per talk show più o meno vespasiani, a fare "test di garanzia" contro il razzismo, ed esamini vari a Giorgetti della Lega, ostentando la solita insopportabiel superiorità antropologica. Proprio le batoste che prendono non bastano a rinsavirli!

Soprattutto a capire perché la gente non li vota più, rischiando il salto nel buoi del 5 stalle. Ma durerà poco anche quest'ultimo fenomeno.

Anonymous said...

Solo una nota: possibile che lo squilibrato nostrano sia sempre peggio di quello importato ? Quanti morti ammazzati fa tale tipologia umana in rapporto alla controparte ? Lo 0,01%, o ancora meno ? Come si può vedere su FB, fino a che rimarrà come sfogatoio più o meno autorizzato, di gente così se ne trova a quintali; e sarebbe strano non ci fosse, considerata la cura da cavallo imopostaci da molti anni in qua.

IL SAURO

Nessie said...

Non ho ben capito: di quale gente così parli? dello "squilibrato"? E' già il secondo con Traini che salta fuori in momenti topici. Una cosa è certa: tutti gli africani che ci hanno imposto in casa, servono a portare la guerra qui. Una guerra che prima era limitata a "fascisti"/"antifascisti". Con la fucina nera, le "scintille" e le deflagrazioni saranno tutte più frequenti e più veloci.

Ora in questo momento parlano della nuova polveriera Ventimiglia.

Anonymous said...

considerata la cura da cavallo imopostaci da molti anni in qua.

ed è ancora nulla . Il primo commento ( pure indebito) del segretario di stato vaticano alle elezioni è stato " bisogna educare gli italiani alla tolleranza e alla convivenza".
La congrega massonica che ci gestisce farà di tutto per difendere se e i proprii "superiori incogniti"
Sarà l' inferno che loro adorano.
ws

Anonymous said...

Lo so Ws. Ormai sono indeciso tra il cercarmi un bricco inviolato o una caverna in cui andare ad abitare. Se nessuno si rende conto di come stanno le cose proprio oggi, meglio lasciar perdere e salvare la pellaccia.

IL SAURO

Anonymous said...

I media sono, tendenzialmente e ormai oggettivamente quinte colonne delle forze nemiche, neanche più cercano di dissimularlo, ad oggi, e soffiano colpevolmente sul fuoco.

Però mi rimane un dubbio, fermo restando che in condizioni diverse l'opzione ideale sarebbe emigrare (ma non posso pensare di lasciare i miei genitori da soli , per ora, penando a ciò che può accadere) o isolarsi, come indica il Sauro, in realtà, la storia insegna che dobbiamo stare uniti perchè da soli siamo tutti più vulnerabili.
Dobbiamo riscoprire una socialità reale con persone a noi più simili sia culturalmente che ideologicamente, con vicini e parenti, amici o conoscenti a noi prossimi, raggiungibili possibilmente anche a piedi, non è necessariamente garantito che servirà ma forse la tenuta e l'organizzazione sociale di un domani sarà meno eterodiretta dall'alto e molto più da bisogni e rapporti umani, l'idea che uno stabile, un palazzo o una strada possa essere difesa agevolmente anche da poche persone con addestramento di base e ricordare le basi della società e i bisogni primari: proteggere donne e bambini, i deboli e gli anziani, fare del proprio meglio per rendersi utili, fare gruppo di fronte alle minacce, darsi delle regole sociali interne tra persone che concordano sulle linee guida di base dovrebbe essere il minimo, a prescindere dalla situazione generale, anche solo per iniziare a ripensare la civiltà odierna.

Questo è ciò che i globalisti e i loro servi e portaborse temono di più, una società che agisca compatta e respinga inganni e minacce, invece di dividersi in accuse reciproche, rafforzandosi e compattandosi , mostrandosi unita e solidale, ma nel senso corretto.

Molte cose le abbiamo già viste ad esempio in francia o in svezia, dove sommosse "spontanee e improvvise" (ma ci crede ancora qualcuno?) hanno infiammato interi quartieri, intere regioni, come a comando, come se fossero delle prove antincendio, per poi rientrare allo stesso modo come erano iniziate.


-Fireflag-

Anonymous said...

Non stupitevi per le reprimende della Nuova Chiesa Cattolica che ora nell'epoca dei due Papi è uno dei più zelanti kapo' ed esecutori del Potere Globale. Non per nulla oltre ad avere come partito di riferimento locale il PD, ha completamente sdoganato la Bonino con lodi sperticate mentre reprimeva brutalmente e silenziosamente chi al suo interno non si adeguava alla linea progressista-globalista. Lorsignori non si fanno mancare nulla e nulla trascurano.
Darsi all'eremitaggio è cosa non sempre alla portata, almeno in questa fase, ma certo in ogni caso occorre pensare a qualche strategia di sopravvivenza quotidiana visto quanto si prospetta ai nostri danni come animali da macello.
Scarth

Nessie said...

Fireflag, sono assolutamente d'accordo con quanto scrive e mi fa enormemente piacere che pensieri da me fatti, mi siano rilanciati da un partecipante che è entrato da poco tempo su questo blog. Il rapporto di contiguità, adiacenza e anche di similitudine tra gruppi di cittadini sono essenziali per respingere tutte le loro perfide vessazioni e oppressioni.

Nessie said...

Scarth, sul papa nero che è appena sortito insieme alla sua chiesa con le sue reprimende immigrazioniste la sua fine, potrebbe essere vicina solo se comincia ad esserci un po' di ribellione dall'interno. L'unica consolazione è che la chiesa ne ha già viste tante, in passato, che può benissimo resistere anche a questa tempesa. A propoosito di eremitaggio, credo che anche il Sauro eremita di vocazione, sarebbe d'accordo nel dire che da soli si è più vulnerabili :-)

Anonymous said...

Certo Nessie, da soli è molto peggio e una comunità come quella che si è formata grazie alla tua ospitalità e iniziativa è importantissima.
Tra le strategie quotidiane di sopravvivenza oggi ci metto il rifiuto di quella cerimonia retorica di regime che è la faccenda delle mimose. Ammetto che in precedenza, senza rifletterci mi ero assoggettato al rito...
Scarth

Anonymous said...

aggrupparsi nel pericolo è istintivo nella società umana : l' uomo è un animale sociale. Perquesto LORO predicano "l' individualismo" e il " diversismo" , ma solo per noi.

Resta da dire che non tutte le culture hanno la stessa reattività. Una societò umana è una distrubizione y(x) di individui con valori diversi, e ogni distribuzione è caratterizzata da 3 parametri : valor medio di y (ym), valor medio xm corrispondente tale che ym( xm) e varianza (d) .
La qualità di una società può essere rappresentata dal prodotto ym*xm ma questo non ci dice tutto, la varianza d ci dice quanto essa si dispersa intorno con picchi di distribuzione alti addirittura più del ym sia molto più in basso che in alto xm
Facciamo quindi un paragone classico guardando tutta la storia di due paesi classici : germania e italia. La storia ci dice che per entrambe le distribuzioni ym , xm non sono molto dissimili; mediamente se rapportati ai tedeschi noi non siamo dei baluba; quello che ci differenzia è la varianza d : gli italiani hanno grandi picchi positivi e negativi mentre la società tedesca è qualitativamente molto più omogenea.
E questo è il nostro disastro: la nostra disomogeneicità ci impedisce di raggrupparci , alimenta endemici contrapposizioni interne e fornisce ai nemici interni ed esterni occasioni per denigrarci , dividerci, tradirci e sottometterci. E' storia.
Quindi nello specifico ciò rende difficile per noi quello che dice fireflag se non a livelli del tribalismo etnico che vediamo nelle zone più arretrate del meridione e nei nuovi ghetti dei nuovi arrivati, mentre altrove questo processo è spontaneo.
Ho appunto già citato il processo spontaneo di " separazione etnica" visibile nei quartieri delle grandi città svedesi , dove addirittura il " quartiere" diventa sempre più esso stesso una isola politica e " di classe" omogenea alleggerendo quindi il problema , devastante da noi , del condizionamento sistemico dei nostri figli attraverso un apparato educativo ostile ai nostri valori.
Per dare un idea spesso i media ci riportono dalla svezia le peggior stronzate che effettivamente esistono qua e la ma solo nei quartieri e nelle scuole dei loro " piddioti"e che non è " erga omnes" come da noi.
ws

Jacopo Foscari said...

"al Sud nulla si fa per impedire gli sbarchi di maree umane dall'Africa"

E ti pare che facciano qualcosa? Lo ha detto la Mammana col Turbante, al Sud hanno bisogno dei diversamente pigmentati per raccogliere i pomodori a due euro all'ora. E poi mafie, camorre e ndrine hanno bisogno di spacciatori e prostitute per tenersi in piedi, tanto li spediscono qui da noi, mica se li tengono al Sud. E a proposito di mafie, camorre e ndrine, curioso no che Travaglio e la Gazzetta delle Procure non abbiano nulla da eccepire sul trionfo dei pentagrulli in Campania, Sicilia e Calabria. Chissà perché quando quelle regioni votavano la Salma di Arcore erano "regioni di mafia" e ora invece sono improvvisamente oneste. A Scampia i pentagrulli prendono il 65% ma girate al largo, non c'è nulla da vedere

Anonymous said...

Oggi il problema è proprio di restituire il concetto di socialità alla realtà a cui appartiene.
L'idea di società liquida desiderato dai poteri forti nei tempi di twitter e facebook è una delle prime problematiche da analizzare, a mio avviso, molta gente è convinta che di fronte alle ingiustizie e ai soprusi basti commentare sul web e che queste scompaiano una volta chiusa la pagina, e questo è un risultato ottenuto dopo anni di tentativi di confondere i popoli su ciò che è reale e ciò che non lo è, non è un caso.
Una società virtuale è totalmente priva di umanità ed infine di concretezza nei confronti delle sfide che si palesano, ragiona quindi per luoghi comuni e messaggi subliminali provenienti da chi i problemi li ha alimentati poichè è stata artificialmente resa incapace di analizzare i problemi stessi.

Vedo, purtroppo, anche a destra la tendenza della vecchia sinistra alla conflittualità interna, non so dire se sia endemica o recente, come premesso la mia conoscenza politica nazionale è molto limitata, l'allontanamento delle masse dalla politica e dagli aspetti della vita pubblica sono chiaramente un sottoprodotto di questa situazione che ha infine prodotto tra gli altri, anche il movimento 5 stelle.

In questo scenario andrebbe salutato con favore la presenza reale, seppur limitata, sul territorio e nel quotidiano, di entità come casapound, che sebbene perfettibili vanno nella giusta direzione, intercettando bisogni umani e sociali che un tempo erano appannaggio della sinistra (studenti, lavoratori dipendenti, disoccupati).
Serve però un ordine di grandezza diverso, migliaia, piuttosto che decine, è ciò che immaginerei per un futuro prossimo.
Chiaramente però per questo immagino servirà la fine politica di FI che riapra spazi e concetti scomparsi dalla sua apparizione.


-Fireflag-

Nessie said...

Scarth, pienamente d'accordo. E questo blog si vanta di non aver mai ricordato né festeggiato l'8 marzo, pur avendo per titolare una donna. Oggi vedremo il Mozzarella con le mimose, le donne e tutta la menata delle molestie. Preapriamoci a vederci salire le glicemie.

Nessie said...

Ws, l'immagine che esportano della Svezia è infatti un'immagine molto simile a quella voluta dall'ONU, piddioti e boldrine. Però diciamo anche che ministre svedesi della Ue come Cecilia Malmstrom non aiutano a farsene una differente e più completa come quella cui fai cenno.

Nessie said...

Jacopo, una mia amica che ha soggiornato a lungo in Sicilia ha chiesto agli abitanti come mai avessero così poche risorse e uno di loro ha risposto laconicamente con l'aria di saperla lunga: "noi sappiamo dove metterli".
Ci vuole poca fantasia a capirlo: sui bus, direzione Nord Italia.

Nessie said...

Fireflag, noto anch'io che anche la destra cade sempre nella trappola ben poco intelligente del "fuoco amico". Anni e anni di individualismo esasperato stanno creando (grazie anche al webete) un primadonnismo davvero insopportabile. Più che giusto che una destra sociale attenta ai bisogni dei quartieri e della popolazione deve ancora nascere ed espandersi. Inoltre è proprio quella che si teme.

Nessie said...

Concludendo: Noto che i tre interventi (ws, Scarth, Fireflag) rassomigliano a grandi linee avendo messo in rilievo:

1) con l'individualismo e il diversismo non si va da nessuna parte, per questo LORO lo vogliono
2) il web coi suoi social in realtà è un marchingegno fortemente asociale e antisociale loro lo sanno.

3) l'uomo "informatico" e"digitale" sa tutto di quel che accade nel mondo, ma nulla del suo vicino di casa

4) la comunità di villaggio è stata distrutta da tempo dalla civiltà industriale e postindustriale come quella attuale.

Però è chiaro che nei momenti di pericolo, qualcosa si può e si deve fare per ricompattarsi.

Anonymous said...

Fireflag: nel mio piccolo è una vita che dico che bisogna ricreare le comunità di destino sul modello della colonizzazione di una volta, partendo dagli stessi principi che vengono usati per formare gli equipaggi sulle navi. Una specie di Arca di Noè, insomma. Un ripiegamento strategico, non isolamento tout-court. Ma è necessario prima basarsi su di una disciplina interna, meglio ancora su di una fede che coinvolga tutti. Le abbazie medievali erano istituzioni create sulla base della fede, e senza questa non sarebbero state possibili. La distruzione di ogni rapporto interpersonale e della fiducia reciproca è ormai ad uno stadio così avanzato che senza una ferrea disciplina imposta non è più possibile nemmeno pensarlo. E' questa la ragione per cui la propaganda mondialista punta sempre e solo sull'accettare sè stessi così come si è senza la fatica della costruzione della personalità, come era una volta. Tutto va, quindi, di conseguenza e l'unico metodo che ha sempre dimostrato di funzionare è l'esempio. Insomma: qualcuno deve cominciare a farlo.

IL SAURO

Jacopo Foscari said...

Comunque io di queste elezioni vedo il bicchiere mezzo pieno. Innanzitutto la mia, tra poco ex, governatoressa nei ritagli di tempo se ne torna a Roma da dove è venuta ripescata insieme al vario letame di cui parlavamo, Boldrini, D'alema etc. e la pianterà di far danni in regione. Complessivamente bisognava abbattere due mostri contemporaneamente, il PD e il PD di riserva. Abbatterli entrambe contemporaneamente era impossibile, proibitivo, specie con questa porcata di legge elettorale che il Porcellum al confronto era acqua di rose. Ora che almeno uno dei due mostri, quello più temibile e radicato è stato abbattuto, si spera in via definitiva, ci si può occupare dell'altro. Ricordate che i terroni sono estremamente volubili, il voto terronico non è ideologico come era quello tosco-emiliano. Il sud negli ultimi 25 anni è sempre passato con estrema disinvoltura da Berlusconi al PD e viceversa a seconda di chi offriva di più o di chi era avanti nei sondaggi. Non appena capiranno la truffa del reddito di cittadinanza a Giggino bello gli arriva una testa di cavallo sul cuscino del letto, non so se ci siamo capiti. Lasciamo che i due mostri, quello ferito e moribondo e quello nuovo di zecca, si sbranino a vicenda per un annetto e poi diamogli il colpo di grazia. Intanto, giusto per rimarcare ecco le scene in Terronia

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/home/990163/giovinazzo-l-assedio-ai-caf-ha-vinto-m5s-dateci-i-moduli-per-il-reddito-di-cittadinanza.html

Nessie said...

Muahhhahah-ah! ah! :-))). Quella dell'assalto dei cittadini di provincie del Meridione ai comuni per avere il "reddito di cittadinanza" è la notizia più spassosa del giorno e forse del mese :-). Nonostante la loro proverbiale indolenza, vedo che in questo caso sono solertissimi! Ho sentito che la Serracchiani si è messa quasi a piangere . Sì, hai ragione di vedere il bicchiere mezzo pieno, anche se l'eurocrazia ha già dato segnali di possibile default all'Italia. E se ci pensi sopra l'outing di Calenda (uomo di Monti) per entrare nel PD, ha tutta l'aria di un commissariamento prossimo venturo.
Tant Pis, come dicono i francesi.

Nessie said...

PS: Sul web gira una mega Burla sul reddito di cittadinanza, la cui richiesta sarebbe stata emanata dall'INPS con un modulo-sfottò come questo:


http://ilnotiziario.altervista.org/sfotto-reddito-cittadinanza-modulo-compilare-averlo-la-rivincita-maio-guardate-qua-foto/



Anonymous said...

un governo PD + M5 sputtanerebbe entrambi ma durerebbe 5 anni. La domanda quindi è : sarebbe ancora vivo questo paese dopo 5 anni come gli ultimi 7 ?
Daltra parte un governo Cdx minoritario rappresenta un grave rischio di impotenza ma anche una grande opportunità per un governo deciso a cambiare le cose per evitarci questa discesa agli inferi
Un capo giovane , deciso, con idee chiarissime e sostenuto da un gruppo ben preparato sceglierebbe la seconda. Ricordate che le condizioni in cui putin prese il potere in russia erano assai peggiori.

Ora io non so se salvini possa essere il "nostro putin" ma due cose gli mancano : " la stamperia " e un popolo disciplinato e paziente .
Eppure io credo bisogna osare ORA almeno ad arrestare il nostro declino , tra 5 anni non servirebbe a nulla., siamo già da parecchio fuori tempo massimo.
ws

Jacopo Foscari said...

Riguardo al discorso virtuale-reale che stavate affrontando, mi è tornata in mente l'intervista di Messora a Blondet in cui Blondet lamentava, giustamente, che se le robe imposte in questo osceno settennato di governi non eletti fossero state fatte negli anni '60 o '70 sarebbero scoppiate rivolte di piazza e invece nulla. Il web ci da l'illusione di poter partecipare e di poter decidere e invece è una farsa, come farsa è il "partito nato dal webbe". Visto che oggi è l'otto di marzo, per dirne una, bisognerebbe ricordare da dove si prese questa data, ovvero dalla rivolta delle massaie russe che stufe delle privazioni per una guerra inutile che immolava i loro mariti e i loro figli e faceva patire loro la fame scesero in piazza contribuendo alla rivoluzione che disarcionò lo zar, e scesero in piazza contro le guardie zariste armate di ramazze e mattarelli, mica di molotov (che poi quella fosse una "rivoluzione colorata e pilotata" e che le poverette, che legittimamente protestavano per la fame e il sangue dei cari versato al fronte, vennero manipolate e strumentalizzate dai ceffi che sappiamo per imporre il bolscevismo è un altro discorso). E' per dire come siamo regrediti quando pensiamo di essere progrediti. Ci hanno addomesticati come teneri agnellini e non reagiamo a soprusi che una volta avrebbero, giustamente, scatenato l'inferno

Nessie said...

Per "stamperia" cosa intendi? Un suo giornale? Leggiti un po' questo articolo al cianuro di Vittorio Feltri che mette in guardia Salvini sui possibili sgambetti, gelosie e trappoloni di Nonno Botox :

http://www.liberoquotidiano.it/news/opinioni/13316811/vittorio-feltri-avvertimento-matteo-salvini-chi-sta-per-fregarti.html

Della serie, dagli amici mi guardi Iddio che dai nemici mi guardo io.

Nessie said...

Il commento di sopra era per ws.

Sì, Jacopo, l'8 marzo è una vecchia celebrazione socialista voluta da Lenin, Clara Zetkin, Rosa Luxembourg e tutto il cuccuzzaro bolscevico-internazionalista. Poi per carità, c'è stato l'incendio della Triangle Factory del 1911 dove sono crepate tante poverette, ma la verità è che questa è una festa di quella provenienza, fatta propria dell'ONU.

Abbiamo già detto in varie occasioni, che questo giocattolino informatico che ci hanno messo tra le mani, ci impedisce una vera rivolta. Ma ripensandoci bene, e andando a ritroso nella Storia, rivolte e rivoluzioni sono quasi sempre state manipolate e dirette dalle élites. Fanno forse eccezioni quelle jacqueries disperate che scoppiavano spontanee ai tempi del Feudalesimo.

Esorto anche te, a leggere un durissimo Feltri vs. la Salma arcoriana, come ho appena messo a ws.

Anonymous said...

Ws, purtroppo la Lega non ha i seggi in parlamento per fare quanto auspichi e quanto auspichi è proprio ciò che il Potere Globale farà di tutto, e di certo sta già facendo, per evitare.
Tutta l'agiata oligarchia di regime (confindustriali, giornalisti, intellettuali, tirapiedi e kapo' vari ecc.) ha già dismesso lo sconforto e il panico per la disfatta del loro PD dandosi al compiacimento per la vittoria del PD N. 2 (e agli insulti a Salvini...) intuendo che per i loro scopi e benefici è la stessa cosa in continuità. Lo stesso hanno già fatto "i mercati" che sanno sempre le cose in anticipo. E naturalmente è arrivato anche l'imprimatur imperiale a mezzo diplomazia USA al M5Str... imprimatur che conta più di tutto il resto. Insomma se uniamo i puntini ci sarebbe da dire che siamo fritti ma continuiamo a per cautela ad analizzare un passaggio per volta senza preventive disperazioni. Per ora.
Scarth

Nessie said...

In più Salvini deve vedersela con un perfido Nonno che invece di essere generoso e benevolo col nipote, pensa a rubargli in ogni modo il posto.

Non ci sono più i nonni di una volta...

Nausicaa said...

Segnalo questo articolo di Blondet sull'inciucio col M5s voluto e spnto da tutte le chiese mondialiste:

https://www.maurizioblondet.it/fate-linciucio-ve-lo-chiede-leuropa-dei-ricchi/#disqus_thread

Nessie said...

Bella quella della Pizza Francesco nel menù del ristorante, dedicata a Bergoglione. Dunque habemus brand, con relativa Pizza connection.

Anonymous said...

Come era prevedibile, il cavalier Pompetta si dice pronto ad ascoltare l’«accorato richiamo alla “responsabilità”» di Mattarella e di conseguenza all’ennesimo tradimento della parola data.
Dall’altro canto, Confindustria, preti, il giornalone-partito e i “ministeriali” piddini premono per un governo M5s, Pd, Bonino e Leu (o lue?), e probabilmente alla fine la spunteranno, data la potenza di fuoco a loro disposizione. Facile immaginare quali sarebbero le priorità di una siffatta compagine governativa e come ci ridurrebbe.
Insomma, stanno per infilarci in un cul de sac e per venirne fuori avremo bisogno di… un sac de cul.

Intanto godiamoci il sorpasso di Salvini su Berlusconi, giunto inaspettato anche nel mio Comune. È vero che pure qui ha vinto Grillo (cosa annunciata, visto che partiva dal 27,5% del 2013), ma è altrettanto vero che il dato più clamoroso è proprio quello della Lega, passata dallo 0,1 al 15%, senza neppure fare campagna elettorale. In tanti anni non ho mai visto nulla del genere e capisco meglio per quale motivo Berlusconi ora tema come la peste un ritorno alle urne in tempi brevi, mentre in campagna elettorale lo auspicava: ha paura del colpo di grazia.
Purtroppo per lui, arriverà comunque, magari “a rate”, essendo alle viste elezioni amministrative che non è in suo potere rinviare.
(no caste)

Nessie said...

Ciao No caste, alcuni miei amici francesi mi chiedono lumi su queste elezioni, ma se uno non è nato qui, anche a spiegar bene che abbiamo votato in massa Salvini, per mandare prima possibile a ramengo messere Bunga (il quale non andrà subito a ramengo, ma a rate) che pure è nella sua coalizione, diventa quasi un bizantinismo incomprensibile perfino da raccontare.

Come diventa impoossibile da spiegare che un movimento decrescitista e (falso) populista come i 5 stalle possano essere il Cavallo di Troia della finanza masso-atlantica.

Fa discutere l'articolo del vecchio Vittorio su Libero sull'allarme lanciato a Salvini circa il suo "fronte interno". Basta leggere la pioggia dei commenti che ci sta sotto. Ma messere Bunga non se ne sta di certo con le mani in mano, e ora ha sdoganato Letta senior.

Nessie said...

Quanto alla possibile alleanza che giustamente paventi ( M5s, Pd, Bonino e Leu (o lue?), insomma SE dovesse verificarsi quello che a mio avviso, ritengo essere un INCUBO (un nuovo "frontismo" di estrema sinistra di forze onusiane e sorosiane), allora avremmo la cartina di tornasole che i 5 stelle sono una forza di sinistra mascherata e codarda: una sinistra massimalista che finge di non essere tale per acchiappare voti.

Altro che Di Maio "nuovo democristiano", come si va delirando secondo certe ricostruzioni fuorvianti!

Alessandra said...

Secondo questo articolo, pare che piddioti e 5 Stalle stiano già manovrando ....

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/03/07/governo-i-contatti-tra-pd-e-movimento-5-stelle-sono-in-corso-gia-da-due-giorni/4210606/

Gli sconfitti diventano ago della bilancia per realizzare il sogno di quelli come Scalfari "folgorati" sulla via di Di Maio.

Anonymous said...

stamperia
è calambour che uso da anni ogni volta che ho dovuto scontrarmi con i pasdaran del kapitale che sempre cercano di intortare la gente facendo il paragone stato=famiglia e che quindi anche lo stato debba "acquisire" in qualche modo "la moneta"/credito , cioè il " reddito" necessario ad ogni famiglia, quando uno stato invece è SOVRANO" cioè può crearsi da se la sua "moneta" e darne il corso forzoso al suo interno , invece di , come adesso, "prenderla a debito" da Banche centrali PRIVATE che la "stampano" per conto proprio.
RIassumendo il principale problema di un governo italiano che volesse riprendersi al sua sovranità monetaria è che adesso "la stamperia" è in germania.

Tornando invece alle due altre questioni
1) è ovvio che "il maledetto nano" cercherà di fottere salvini , ma ha un problema : i seggi sicuri dei suoi oramai sono solo la dove la lega è 2/3 volte più grossa del suo partito di plastica. Questo fa si che più di un terzo dei suoi guardano a salvini più che a lui, e sono sicuro che salvini farà pesare questa cosa ogni volta che il maledetto nano cercherà di fotterlo.
In altre parole si sono invertiti i rapporti di forza del 94 con cui berlusconi manipolava il gruppo leghista pur numericamente più forte del suo , cosa che spinse bossi a rovesciare il governo, perdendovi però il 40% degli eletti passati al gruppo forzista.
Quindi salvini avrà gioco facile ad inchiodare il nano alle sue gherminelle.

2)I numeri non ci sono OVVIAMENTE , ma c' è anche la volontà di ferro di gran parte degli eletti di NON tornare a casa prima dei 5 anni; non si voterà tanto presto.
La cosa più probabile quindi che che faranno M5+ PD , ma ci sono dei problemi La base grillina non vuole enon tutti i grillini l' avalleranno alungo e la lega potrà pressare l' M5 su tutti quei temi " antisistema" che l' M5 ha venduto ai suoi elettori. IN ogni caso la lega all' opposizione avrà tale visibilità da fagogitarsi FI interamente.

Nel caso meno probabile che non ci sia l'ammucchiata "asinistra" il problema sarà evitare il "governo tecnico" che troverebbe ovviamente berlusconi alleato al PD , MA NON almeno il 40% dei forzisti ( se salvini non vuole) . Quindi non ci sono alternative berlù non può fare nulla , nemmmeno brigare sottobanco per un governo M5+PD , che di sicuro durerebbe parecchio e a cui non potrebbe sopravvivere.

Senza un governo PD+M5 tutti spingeranno per un monocolore di Cdx ( ovviamente non ostile a salvini) con un qualche appoggio esterno che duri il tempo necessario ( secondo LORO) a logorare la lega e sgonfiare l ' M5.
E qui si vedrà la stoffa di salvini e della sua squadra; se giocheranno bene detenendo comunque significative posizioni di potere , saranno gli altri ad arrivare alle elezioni logorati .

IN conclusione in ogni caso Berlù non ha margini per i suoi soliti inciuci e l' " africa express" finito. Anche in un governissimo M5+PD , l' M5 non potrebbe sostenere il proseguio de l' alluvione affricana sotto una dura pressione del cdx a trazione leghista.
La questione chiave è chiudere definitivamente lo spazio di intrallazzo di berlu' , e direi ci siamo quasi.
ws
ws

Anonymous said...

Pare siano tutti democristiani dopo che hanno fatto sparire l'intera DC da quarant'anni. Sarebbe una diaspora paragonabile a quella più famosa degli ebrei. Democristiani che si vendicano dei comunisti e rinnegano la Chiesa.

IL SAURO

Nessie said...

Alessandra, sarebbe semplicemente pazzesco trovare superTrombati come Grasso, Boldrini, Bonino in rianimazione pentastallatica :-(. Sarebbe davvero la conferma che Mark Twain aveva ragione.
In ogni caso, anche nella coalizione del centrodx c'è Berlusconi che scalpita come un vecchio ronzino, e muore dalla voglia di fare qualcuno dei suoi grandi Bluff, da pokerista sul Viale del Tramonto.
Ma che razza di schifo! la prossima volta, altro che matita e scheda: tutti davanti ai Palazzi romani col machete tra i denti.

Nessie said...

Mah, ws, mi pare che la stai facendo anche più ingarbugliata di quella che è già :-) C'è anche il modello Liguria, ovvero il Patto del Moscardino tra Toti e Salvini, nato in queste ore a Portofino, lungomare. Come saprai, i rapporti tra il governatore della Liguria e Salvini sono eccellenti, e Toti non rivolge la parola al Saturno-Crono di Arcore, da almeno un anno. Per il Cav guai a chi osa fargli ombra (l'uomo è fatto così) e pensava di dirigere Toti alla sua maniera, ma lui va a braccetto con la Lega. Si parla già di un possibile dar vita a un partito unico leghista coi transfughi di FI (partito imbolsito) e Lega.

http://www.ilpopulista.it/news/8-Marzo-2018/24226/giorgetti-ok-all-idea-di-toti-sul-partito-unico.html

Ma sopratutto, altre immagine de Il Patto del Moscardino (il brevetto del nome è mio).

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/farsa-italia-filo-leghista-toti-vuole-consegnare-ldquo-forza-168886.htm

Nessie said...

Sauro, la Dc la rispolverano sempre e solo a sproposito. Di Maio in queste ore viene paragonato alla DC per la sua mania di voler elargire regalìe al Sud (reddito di cittadinanza). Ma la DC di allora, anche se partito di clientele bianche esattamente come il vecchio PCI lo era di quelle rosse, non avrebbe mai accettato una legge come la Cirinnà e nemmeno il biotestamento. Quindi il paragone non è centrato!

I rimasugli democristi confluiti nel PD che rinnegano fede, chiesa e valori eticamente sensibili sono come Patricia Hearst coi rapitori simbionesi: soffrono la sindrome di Stoccolma.

Anonymous said...

Questa mattina su Radio Padania, trasmissione Onda Libera (c'è anche su You Tube) in una intervista a un parlamentare europeo eletto con la Lega ma che prima era stato nel M5S conosciuto quindi dall'interno, si confermava l'estrema affinità e sintonia tra PD e M5S e anche il marcato filo europeismo di Di Maio che tra l'altro si è adoperato preventivamente per accreditarsi come fedele alla UE presso le varie cancellerie che contano, oltre che presso la City di Londra. Direi quindi che il novello entusiasmo del Gotha del Potere nazionale, europeo e imperiale per il suddetto M5S è più che giustificato...
Scarth

Nessie said...

Oltretutto, le tecniche di persuasione e di induzione diventano sempre più raffinate: si finge di diabolizzare una forza emergente, per meglio scatenare la reazione esatta contraria nelle masse elettrici che si affezionano a quanto viene indicato loro in modo malevolo e sprezzante. Così fanno l'en plein elettorale!

Jacopo Foscari said...

"non avrebbe mai accettato una legge come la Cirinnà e nemmeno il biotestamento"

Su questo non ci metterei la mano sul fuoco. Non mi risulta che Andreotti fece le barricate per evitare l'aborto e sul divorzio l'unico a battersi sul serio come un leone fu Fanfani, gli altri capoccia della Balena Bianca marcarono visita. Si limitarono a spingere il tastino in parlamento, ma non posero veti di sorta agli "alleati" che furono liberi di votare coi comunisti tramite quelle strane "maggioranze trasversali" che, cascasse il mondo, si trovano sempre sui "diritti (in)civili" e mai su, chessò, scuole, strade, trasporti, sanità etc. D'altronde, come si diceva ai tempi, la DC prendeva i voti a destra e li spendeva a sinistra

Nessie said...

Sì, ricordo Fanfani e la sua crociate contro il divorzio e l'aborto. Diciamo che pur essendo pagnottisti e opportunisti, i Diccì della Ia Repubblica, non raggiunsero mai i livelli dei democristi "adulti" confluiti nella "fusion" piddiota della IIa Rep. In ogni caso, la Dc aveva molte anime e molte componenti da spendere, quale partito "interclassista". E l'Italia di allora viaggiava come una locomotiva.

La critica del Sauro (e anche della sottoscritta) è che si parla con troppa facilità di "nuova Dc" e "nuovi democristiani" come nel caso di Di Maio, il quale più che a un DC, rassomiglia ad un nipotino di Achille Lauro (l'armatore), quello che distribuiva i pacchi di pasta ai napoletani durante la campagna elettorale.

Nessie said...

Inoltre non mi riesce di capire perché i 5 stalle vengono, da una parte classificati degli "antisistema", e dall'altra, dei "nuovi DC" che era una forza del tutto istituzionale. La stampaglia scrive a vanvera, e mistifica e depista. Quando e come vuole.

Anonymous said...

@Nessie
Io sono, professionalmente, un informatico, so quindi come si valutano le proposte e come lavorano i team di sviluppo di softwares, apps e cose del genere, perchè lo faccio da anni.
I vari team di lavoro, composti da persone accademicamente brillanti e intelligenti, nel senso che devi ricordarti uno sproposito di cose tecniche e professionali, codici, regole e quant'altro, ma culturalmente banali e incapaci di usare i propri metodi di studio per analizzare un campo che non sia quello professionale vero e proprio.

Tutti i programmi come quelli di geolocalizzazione, di tracking o di recording presenti nei tablet o nei telefonini sono tutti sistemi commissionati e pensati per motivi molto diversi da quelli "commerciali", e anche se noi lo si comprende non si ha ne voglia ne spirito di dire NO.
In varie discussioni su questi aspetti la risposta è stata "se non ci sta bene noi possiamo uscirne e disattivarli, di cosa ti preoccupi?".
Non riescono minimamente a spostare il pensiero al di fuori di loro stessi, non hanno ne visione di insieme ne concetto di comunità, su alcuni dubito persino che abbiano una qualche capacità affettiva e umana che superi l'ego professionale.
Spesso, poter fare qualcosa non significa che sia giusto farla, e come gruppo gli informatici mancano proprio su questo.

A questo va aggiunta una incompetenza dell'utenza media, ma questa è incentivata dalle logiche di mercato e dal fatto che vi è un indotto enorme (a livello globale) derivante da riparazioni, assistenza, correzioni che altrimenti non potrebbe esserci.


E si, il problema è proprio quello che riporti:
Il web ha una funzione intrinseca di isolamento e stagnazione sociale, è uno strumento potenzialmente meraviglioso usato in modo contorto e corrotto da coloro che ne indirizzano la coltre di fumo.
Da avanzamento tecnologico e di contrasto e limitazione del potere è diventato uno strumento del potere per contrastare il dissenso e dirigerlo, di volta in volta, contro nemici "selezionati" dagli stessi responsabili dei problemi che denunciano, prendi la disoccupazione, una massa enorme di gente sotto-acculturata, disoccupata e disperata è manipolabile da chiunque prometta loro una pagnotta, pochi di questi comprenderanno che accettando si saranno invece messi in catene da soli, ringraziando della pagnotta i veri responsabili dei loro problemi.


-Fireflag-

Jacopo Foscari said...

"In ogni caso, la Dc aveva molte anime e molte componenti da spendere, quale partito "interclassista". E l'Italia di allora viaggiava come una locomotiva"

Certo, chiaro, la DC della I Repubblica aveva pregi e difetti, ma tutto sommato ha preso un paese in macerie e l'ha portato ad essere la quarta potenza industriale del mondo e sono fermamente convinto che "Mani Pulite" sia stata solo una scusa per far fuori il PSI e quell'ala della DC, principalmente andreottiana e forlaniana, che si opponeva al banchetto delle privatizzazioni. Infatti, chissà perché, a salvarsi dalle forche caudine di tangentopoli, insieme ai post-comunisti, fu l'ala demitiana della DC quell'ala da cui provengono Renzi, Prodi, la Bindi, la Boschi, Letta, Gentiloni, Franceschini e tutti i "cattolici adulti" del Piddì per cui certi valori, contrariamente a quanto sostiene Ratzinger, sono assolutamente negoziabili in cambio di una bella poltrona. Chissà perché Forlani era corrotto, Andreotti mafioso, invece su De Mita, nonostante i disastri e le porcherie combinate all'epoca dell'Irpinia, non uscì nulla di nulla. Ovviamente DC e Pentagrulli non hanno nulla in comune anche nella selezione del personale che nella DC era estremamente rigorosa e severa e dove per contare dovevi dimostrare di portare pacchetti di preferenze vere e non anonimi click dati a pagliacci improvvisati. E' un paragone che non sta ne in cielo ne in terra. Per la serie, ma tu guarda se mi tocca rimpiangere i democristiani

Nessie said...

E' quel che penso anch'io, Jacopo. Sentire chiamare "DC" un Pirletta come Di Maio, mi pare quasi una bestemmia. Senza contare le "scuole quadri" di cui disponeva la nomenklatura dei Dc della 1a Repubblica. Da lì usciva gente capace e preparata a governare e chi conosce un po' la biografia di De Gasperi sa che c'era in lui perfino qualcosa di ascetico.

ma tu guarda se mi tocca rimpiangere i democristiani !

Nessie said...

Fireflag, un'altra cosa dell'internet è che ti entra il mondo in casa, ma tu sei solo davanti a un monitor, nel chiuso di una stanza. Una mia cara amica lamenta comportamenti distratti, scontrosi e irascibili nel marito da quando è diventato assiduo frequentatore di social. Si mostra apatico, assente ed estraneo a quanto avviene in casa e tutto intorno a lui, e non può fare a meno di "smanettare" sul suo smart, nemmeno a tavola in presenza di amici e ospiti.
Il motivo è facile da comprendere i vari "like" (mi piace), che gli arrivano in "tempo reale", le varie richieste di "amicizia", quando sottopone ai social i suoi parti letterari, gli danno quella serie di “gratificazioni immediate” che in famiglia non trova. Ma il "tempo reale" non è il tempo umano, è un'altra delle diaboliche finzioni.

Anonymous said...

le ultime notizie indicano che il sistema spinge per un governo M(i)5 con appoggio Pd ancora da definire, tassativo impedire un incarico a salvini.
La lega quindi deve concentrarsi su due obbiettivi: pressare l' M(i)5 per dimostrare il suo ruolo sistemico ai grullini che lo hanno votato, spingere sempre di più fuori dai giochi il traditore si arcore.
Altro non si potrà fare, purtroppo.
ws

Nessie said...

Intanto il Mozzarella da Mummia sicula è passato alla modalità Mummia Zen:

http://www.ilgiornale.it/news/politica/silenzio-operoso-colle-spuntano-due-nomi-agenda-1503316.html

Ho letto il Dezzani2 sull'operazione Trilaterale-Pentagrulli con crollo sistemico del paese. Anche lì c'è da spararsi.
Non ci resta che sperare nell'eterogenesi dei fini.