12 November 2017

...ed è già Dittatura




Troppi segni di cose che collassano  un po' come avviene per un castello in rovina  dove tutto rotola in un solo colpo. Le dittature non sono mai ufficiali, ma reali;  non si dichiarono, le si vivono. E le si sentono a pelle,  perché lo sono.   A Roma Minniti non ha concesso il diritto di manifestazione a FN, ma il centenario della Rivoluzione di Ottobre ha ottenuto piena visibilità, pompa magna e onori dappertutto (in primis sulle reti Rai, nel nome della "Storia") come neanche nella Russia di Putin è avvenuto.   Qui la lettera di Forza Nuova al Ministro dell'Interno Marco Minniti, nel nome di una "libertà d'espressione", con ogni evidenza, non destinata a loro.
A Milano Magdi Allam non ha potuto promuovere il suo libro Maometto e il suo Allah e, per timore di rappresaglie islamiche, gli è stata negata una sala. In realtà è la giunta di Salah-Melek che teme di perdere l'appoggio dei suoi protetti.  La Boldrini dice chiaro e tondo che le Ong sono la punta di diamante dell'ONU. "Le Organizzazioni non governative sono il braccio operativo delle agenzie delle Nazioni Unite, sono importantissime nei contesti in cui si opera, svolgono un’azione importante, così come svolgono un’azione importante nel Mediterraneo: l’azione di salvare vite umane". Braccio operativo?
Lo sapevamo già, ma se ce  lo dice  chiaro  e tondo pure lei... Pertanto hanno diritto di riprendere, indisturbate, la loro azioni per mari. 
E che dice la Bonino, detta il Turbante di Soros, sugli accordi tra il governo e la Libia? Tutto da rifare, perché di migranti sulle nostre coste non ne arrivano abbastanza e muoiono per mare.
"Da mesi mi sgolo contro l'accordo con la Libia sui migranti. Con Renzi avremo forse un primo incontro lunedì, ma è tutto in alto mare. Mi pare evidente che il Pd debba rivedere le proprie posizioni in tema di immigrazione." Per la storica esponente radicale è "inaccettabile" rivendicare con soddisfazione il calo degli sbarchi, dal momento che "ne sbarcano di meno perché ne muoiono di più e perché ne rimangono di più nel grande buco nero dei centri di detenzione".

"L'obiettivo - spiega il Turbante sorosiano - era 'Lontano dagli occhi, lontano dal cuore'.
Capito? Avete letto bene? Emma la Pasionaria, quella dell'aborto al 12esimo mese,   quella dei contraccettivi in quantità industriale per tutti, si preoccupa perché la linea del PD sarebbe troppo restrittiva in materia di immigrazione. Non avevamo dubbi. Lei e i Radicali volevano attuare drastiche politiche malthusiane per meglio sostituirci. Ora ne abbiamo la riprova schiacciante.

Minniti dice che non tollererà "zone franche" per Roma. Davvero? E i campi nomadi dove si bruciano coppertoni e ogni altro materiale tossico,  cosa sono?  Fa finta di non sapere che detti luoghi di degrado sono anche centri di ricettazione di materiale trafugato? Rifugi di illegalità d'ogni tipo? Tane del malaffare?  E i Casamonica, clan zingaro-mafioso, cosa sono? E come mai nessuno dei giornali mainstream ha mai scritto nulla circa la loro etnia? Avevano  forse paura di declassare gli zingari al rango di "mafiosi"?
E perchè la Magistratura che tutto origlia e  tutto intercetta, li lascia scorazzare indisturbati? E a proposito di toghe, come mai che i primi assegnatari di bimbi piccoli sono a coppie omosessuali, piuttosto che a famiglie cristiane? E' accaduto in GB. Succede negli Usa perfino che i piccoli in mano a  coppie gay vengano abusati e  le foto degli abusi turpi, vendute a circuiti pedofili on line. Quanto orrore nel nome di diritti-licenze-abusi per le "minoranze"!
La magistratura non si limita ad applicare leggi esistenti: oggi  le  anticipa, le crea obtorto collo  al di là dei Parlamenti, al di là degli schieramenti.  Per questo le toghe dovrebbero essere messe in prigione.  E non è un paradosso, dato che la vera antipolitica basata sul caos strutturato,  la fanno loro. Chi volle eliminare l'immunità parlamentare, in nome di quel falso egualitarismo che condusse poi allo sfacelo istituzionale attuale? Loro, e ci furono subito i politici  succubi afflitti dalla Sindrome di Stoccolma che li assecondarono, facendosi harakiri.  Nessuno di loro ebbe almeno la sfrontatezza  goliardica di cantargli  in faccia "Il Gorilla" di Georges Brassens magari nella versione tradotta da De André. Tutti lì,  a tremare di fronte al loro strapotere e  a calare le brache.
La Magistratura è il braccio armato del NWO. La matassa è ingarbugliata e al momento tirare uno di questi fili, non  basterà  di certo a venirne a capo. Ma da qualche parte dovremo ben incominciare, se si vuole uscirne vivi.


In mezzo a tanta devastazione una piccolissima buona notizia che è come quell'esile  tenue filo di speranza dopo che si è scoperchiato il Vaso di Pandora: il Bus della Libertà di CitizenGo Generazione Famiglia, di cui ricevo sempre la newsletter, è stato riabilitato. L'Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria si è espresso finalmente a favore  della riabilitazione.
"La nostra campagna pubblicitaria non è offensiva, non è ambigua e non è discriminatoria”, commenta così Jacopo Coghe, presidente di Generazione Famiglia, la “grande vittoria di oggi”. Una vittoria affatto scontata dato che, inizialmente, l’autority (investita della questione dal Ministero delle Pari Opportunità) si era espressa contro. E aveva intimato, con inedita solerzia, agli organizzatori di sospendere la campagna di affissioni perché “contraria alla dignità umana delle persone transgender. Che c'era scritto di così abominevole  su quel Bus itinerante? 

I BAMBINI SONO MASCHI, LE BAMBINE SONO FEMMINE. LA NATURA NON SI SCEGLIE. 





"Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate" (Chesterton).
E noi siamo qui a lottare per ripristinare l'evidenza delle "foglie verdi".

52 comments:

Nausicaa said...

Lo dicono anche in USA che poi è il paese dove è nato tutto questo.

"The surveillance state is growing more powerful and thanks to legislation, is becoming more invulnerable to challenges to its supremacy. Soon its inexorable march will be irreversible. Totalitarian control will be in place, and most of the citizens are either unaware of such, or they do not care that it is so."

Lo stato di sorveglianza sta diventando sempre più potente e grazie alla legislazione, diventerà invulnerabile alle sfide contro la sua supremazia. Presto l'inesorabile marcia sarà irreversibile. Il controllo totalitario sarà a regime e molti dei cittadini sono ignari di tutto ciò o non se ne faranno carico.

http://www.zerohedge.com/news/2017-11-11/surveillance-state-inexorable-march-toward-totalitarianism

Nessie said...

Articolo interessante. Grazie alla tecnologia lo stato di sorveglianza diventerà più veloce e capillare e per sottrarsene si deve rinunciare a tutto ciò che attualmente rappresenta "una necessità". Giusto poi dire che lo stato totalitario si avvale di una legislazione particolare per trasformare i "disobbedienti" in "inadempienti", perseguibili a norma di legge. I vaccini lo stanno a dimostrare, ad esempio.

Nihil said...

Bel post, logica inflessibile e prospettiva storico-sociale diversa dal solito. Credo però che esista anche il rischio di lottare per uscire da un totalitarismo per finire a capofitto dentro un altro.

Jacopo Foscari said...

E lo stato totalitario necessita anche di nemici immaginari contro cui unirsi. In questo caso i nemici immaginari del totalitarismo mondialista sono gli "omofobi", i "sessisti", gli "xenofobi", i "razzisti" etc. etc.

Anonymous said...

Intanto ho scoperto che sono una "cistransgender".

E di questo che ne pensi?

http://www.ilgiornale.it/news/politica/boldrini-studia-leader-patrimoniale-e-porte-aperte-1462354.html

Ci metteranno la mordecchia.

Maria Luisa

Aldo said...

"La polizia conserva foto di tutti, e Dio lo sa cosa le tiene a fare. Gente che usciva allo scoperto, praticamente per respirare." (I. Fossati)

E' interessante notare che Fossati, noto cantautore caro assai a coloro che da qualche tempo tengono le redini tra le mani, scrisse questi versi nel 1984, all'epoca di Ventilazione. Chissà se oggi confermerebbe, riferendoli alla situazione che stiamo vivendo... Probabilmente no, troppi interessi in conflitto.

Aldo said...

Nell'articolo di ZeroHedge si dice anche che "the U.S. government has a new President and a new “pitch,” but many things are not changing, or if so… it is for the worse"

Qualcuno ha detto elezioni del 2018?

Nessie said...

Grazie Nihil, volevo avvertirti, però, che i commenti inviati come libero.it, mi vanno nella cartella di SPAM, non so come mai.
E' successo anche con altri utenti.

Nessie said...

Jacopo tra i "nemici" e gli antagonismi creati surrettiziamente per rafforzare le tesi mondialiste, oltre a quelli da te citati, non dimentichiamo mai il solito ANTIFASCISMO. Ed è il motivo principale per cui si richiede sempre il certificato di arianesimo e di purezza di ogni partito di "destra".

Qui il testo della lettera inviata da Forza Nuova a Minniti in veste di ministro dell'Interno:

http://www.imolaoggi.it/2017/10/14/appello-per-la-liberta-di-espressione-e-manifestazione/

A quanto pare, è rimasta lettera...morta.

Nessie said...

Maria Luisa, mi pare la solita ebete proposta di più tasse e più immigrati. E questa sarebbe una leader della "futura sinistra"?

Nessie said...

Aldo, il 2018 non porterà nuovi leader in grado di fare gli interessi di noi cittadini se prima non salta tutto il tavolo, dove le carte sono già truccate in partenza. Lo stato totalitario è un sistema ben espresso da Zero Hedge che si espande a prescindare dal cambio di nomenklatura ai vertici.

--------------------------------------

Sui cantautori di sinistra. La polizia è sempre "fascista", tranne che quando comandano loro.

Anonymous said...

Una volta le dittature si dichiaravano eccome. Erano talmente evidenti con tutta la loro simbologia che non c'era spazio per il minimo dubbio. Quella attuale si manifesta nella sostanza, ma formalmente si protesta espressione della volontà generale. Ogni giorno ci dicono che quello che loro vogliono fare lo vogliono gli italiani. Ad esempio, lo Jus Soli. Noi vogliamo tutto: frontiere aperte, talebani che pregano nelle piazze, bambini a cui viene insegnato a toccarsi, mobilità sul lavoro, abbassamento, quando non rimozione, delle pensioni, eutanasia per i vecchi, cremazione in luogo della tumulazione. Lo vogliamo noi: loro sono democratici, quindi lo fanno. Questa sarebbe la narrazione che convincerebbe il primo marziano sbarcato, magari a Lampedusa. In realtà non è così, ma a chi lo dici ? Ce lo possiamo dire tra di noi, ma vale quello che vale.

Certo un totalitarismo come quello attuale non si è visto mai sulla faccia del pianeta, ma se lo vuoi contrastare sei obbligato ad inventartene uno di segno opposto.

IL SAURO

Nessie said...

Certo, un tempo il DICTATOR romano si dichiarava eccome. E il suo era considerato un magistero straordinario. Assumeva su di sé pieni poteri e si assumeva le sue responsabilità. Oggi si direbbe con un'espressione banale che mi piace poco, "ci metteva la faccia". Questa mondialista invece è una dittatura sui generis, perché agisce nel nome del Bene Comune (Common Good), della "libertà d'espressione" che però deve valere solo per quelle minoranze che opprimono le maggioranze. In altre parole, quella che Blondet chiama "la dittatura dell'Anormalità che opprime i normali".

E dato che sono loro, questi "illuminati", a provvedere al nostro Bene, è evidente che dicono le Menzogne e le Imposture che citi: lo Ius soli è una "battaglia di civiltà", l'"immigrazione è una ricchezza per le nazioni", l'"eutanasia" conviene a tutti perché limita la sofferenza, la sessualità si deve insegnare in fasce e quindi all'asilo, e via mentendo SPUDORATAMENTE.

Alessandra said...

A proposito degli USA, se visitate il sito di Paul Craig Roberts troverete molti articoli sul punto in cui è arrivato da quelle parti lo stato di polizia. Per fare un esempio, gli agenti possono fermarti mentre stai tranquillamente guidando l'auto per la strada, farti scendere e perquisirti fin dove non batte il sole per vedere se hai nascosto armi o droga.
Anni fa sbeffeggiavano il Berlusca ogni volta che pronunciava la parola "comunisti", lo accusavano di vedere i fantasmi e di affibbiare questo appellativo a chiunque non la pensasse come lui, ma questi qui adesso che fanno? La stessa cosa, anzi peggio (poiché Berlusconi almeno qualche ragione ce l'aveva), basta sostituire "comunisti" con "fascisti" e gli altri termini usati come sinonimi e affini - una litania che conosciamo bene. E ora hanno iniziato e stanno intensificando una vera e propria caccia alle streghe.
Ai sinistronzi invece la libertà di espressione non è mai stata negata, eppure gridavano un giorno sì e l'altro pure alla censura. L'editto bulgaro contro Biagi, Santoro e Luttazzi è una bazzecola a confronto delle loro persecuzioni.
Stasera facendo zapping ho beccato la fine dell'intervista di Fabio Strazio (come lo chiami tu Nessie) a Di Maio che ha detto che va a Washington a rassicurare gli americani: i 5 Stalle non sono pericolosi. Già: nessun pericolo ... per l'oro.

Nessie said...

Grazie Ale, di avermi risparmiato la fatica di vedere Lothar il Moretto del Mandrake americano, in vena di rialzo dell'audience di Fabio Strazio. Ci voleva Lothar per rialzargli il suo programmaccio-flop. I 5 stallatici non sono solo pericolosi per loro (sarebbe il meno), ma per tutti noi. Se vanno al potere riavremo un comunismo in salsa pauperista sul tipo di Tsipras e tsiprioti vari.

Se puoi mandami un link di Paul Craig Roberts, indicativo di quanto hai appena scritto. Vedo che la più "liberal-liberista" delle nazioni, sta gareggiando con l'ex URSS in fatto di conquiste sociali!

Alessandra said...

Certo Nessie, ecco qui.
Ti avverto: fa venire il voltastomaco, per usare un eufemismo.

https://www.paulcraigroberts.org/2017/04/20/freedom-democracy-tyranny/

Altro link sul Grande Fratello statunitense:

http://www.informationclearinghouse.info/article44534.htm

E questi sono i "democratici per antonomasia"!

Nessie said...

Grazie mille. Allora se fa venire il voltastomaco lo leggerò domattina, perché ho avuto una bella domenica e non voglio guastarmela prima di andare a nanna.

Sì, "democratici", "liberali", "liberisti" e pure "libertari". Ma quando ci sono di mezzo le crisi finanziarie da cui non si riesce a venirne a capo, ecco che scatta la parte più oscura e demoniaca degli esseri umani: l'ansia smodata per il controllo

Nessie said...

Appena letto al risveglio, Ale, grazie:-). Gli USA hanno creato questo malessere globale e sempre loro ci propinano la CURA: una tirannia globale basata sull'ossessione del CONTROLLO. Conto molto sui paesi dell'Est che le sanno riconoscere. Qui a Ovest siamo spacciati e nessuno si ribella.
In Polonia a Varsavia c'è appena stata un'imponente manifestazione contro l'immigrazione, dove hanno sfilato oltre 150.000 persone, ad esempio:

https://www.youtube.com/watch?v=pDHvwz0jRuw

Anonymous said...

A proposito di Bonino, sembra che sia in atto un'alleanza tra lei e il PD per meglio portare avanti le politiche sorosiane dell'invasione:

https://voxnews.info/2017/11/13/elezioni-pd-e-bonino-verso-alleanza-suicida/

Z

Nessie said...

L'orrenda Bonino non si limita solo a volersi rassicurare che dalla Libia con furore, ci giungano africani i più numerosi possibile nelle nostre coste, ma vuole anche l'eutanasia, prima che finisca la legislatura. E non ne fa mistero. Ma perché non incomincia ad eutanasizzarsi lei per prima, tenuto conto che ha in corso un male incurabile? Sarebbe una testimonial perfetta per i suoi "nobili scopi". Il guaio è che né lei né Pannella che fanno i Docktor Mortis per gli altri, la morte la vogliono per sé. E questo dovrebbe far riflettere perfino i più riottosi. Così come si dovrebbe riflettere sul binomio invasione/eutanasia a scopo sostitutivo. Più chiaro ed evidente di così:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/11/13/radicali-incontro-col-pd-per-lalleanza-punti-di-contiguita-ma-renzi-faccia-di-tutto-per-ius-soli-e-biotestamento/3974582/

Pier Paolo said...

A proposito dei Casamonica, anche Roberto Spada quello della capocciata in faccia a un cronista della Rai è un 'sinti', ma nessuno lo scrive. I cronisti di regime sono troppo preoccupati a inseguire la "pista fascista", per farci caso. E il 9% a Ostia di voti a Casapound scottano. Siamo imbottiti di ideologia fino ai capelli è questo è tipico delle dittature.


http://www.marcelloveneziani.com/articoli/la-fabbrica-delle-notizie-gonfiate/

Nessie said...

Curiosa coincidenza! giusto pochi minuti fa ho segnalato lo stesso articolo di Veneziani a un amico. V. non dice niente di nuovo, forse è pure ovvio ma è certamente veritiero. E che i regimi totalitari si basino su propaganda martellante e ideologia, sta scritto pure nel riquadro blu che ho messo nel post. Il teorema ideologico lo si deve sempre mettere nel conto di tutto il ciarpame disinformativo che subiamo da mattina a sera.

Anonymous said...

Cara Nessie, più che di ciarpame disinformativo si deve parlare di ribaltamento della verità e della realtà fattuale.

Prendiamo ad esempio il "caso" mafia capitale, che è stato totalmente addossato alla destra fascista; non che i fasci mi stiano particolarmente simpatici ma, ad onor del vero, se da una parte vi era il guercio nero ( Carminati ) dall' altra vi erano specchiate persone: Buzzi, dirigente top della coop rossa - condannato a 20 anni per omicidio con efferatezza ( circa una ventina di coltellate al suo fu socio in truffa bancaria ) e, mai nominata, la sua segretaria - conosciuta in luogo elitario, cioè in galera - Emanuela Bugitti, brigatista rossa, condannata per l' omicidio del commissario Albanese - già capo dell' antiterrorismo in Veneto.

Scommetto che pochissimi siano al corrente della partecipazione ai fattacci romani di quest' ultima nobilissima figura.

Paulus

Nessie said...

Ti rigrazio dell'ottima precisazione. Ci abbeveriamo di fonti che tacciono buona parte delle più scomode verità. Infatti confesso io stessa che di questa Emanuela Bugitti non ne sapevo nulla.

Anonymous said...

Le fonti che citi nel tuo post non "tacciono" bensì occultano scientemente - quindi con dolo - il vero fulcro di ogni argomento scottante.

Mettendola in letteratura sono dei narratori esterni ( mica tanto, però ) di tipo onniscente, che conoscono perfettamente fabula, intreccio, climax nonché analessi e prolessi di ogni fattaccio che ci scodellano ( omettendo e mentendo ).

Nel diritto societario e contabile verrebbero incriminati per falso in bilancio, arbitraria tenuta delle scritture contabili, false comunicazioni sociali e per bancarotta documentale; mica paglia ...

Siamo in mano a perfetti nesci, da un lato, e dall' altro ad una masnada di delinquenti a piede libero; a tutti i livelli ed incistati come zecche in ogni ganglio della società "civile" e dell' apparato pubblico.

Prendiamone atto e facciamocene una ragione.

Tornando al focus del topic: è da almeno vent' anni che in ogni dove si muovono cervelli, instancabili e superpagati, che introducono nelle varie giurisdizioni nazionali e sovranazionali norme e leggi di tipo antidemocratico e addirittura totalitario.

Accade in ogni ambito: dalla regolamentazione dei rapporti tra i singoli stati e le strutture sovranazionali, alla finanza bancaria, alle regole contabili e fiscali, e via elencando.

E mentre questi disgraziati studiano e propongono ai loro "padroni", che poi attuano, la gente dorme, si lascia istupidire dalle panzane di facciata o, peggio ancora, parteggia per il male in nome di un' idea politica trasformata poi in ideologia e successivamente sublimata nella più dogmatica delle religioni.

Idioti a caro prezzo ...


Paulus

Nessie said...

Per citare un fatto recente e un esempio a noi vicinissimo, nelle lacrime di Gigi Buffon ierisera dopo che ci hanno buttato fuori dai Mondiali di calcio, (non si chiamano così a caso) c'era un'amara consapevolezza:

Abbiamo fallito qualcosa che anche a livello sociale poteva essere importante.

Insomma, è come ammettere che se nemmeno il PANEM ET CIRCENSES funziona più, vengono a mancare le armi principali di distrazione di massa.

Nessie said...

PS: A proposito di "fallimenti"... sportivi (e non solo) propongo alla lettura questa analisi da "Scenari economici":

https://scenarieconomici.it/un-paese-al-fallimento-calcio/

Jacopo Foscari said...

Io di calcio me ne intendo poco o nulla ma dico solo questo... la nazionale che aveva vinto il mondiale era figlia della Juve campione d'Italia, quasi metà dei giocatori di quella nazionale provenivano da lì perché la Juve del deprecato Moggi usava molti giocatori italiani (Buffon, Pirlo, Cannavaro, Chiellini...). Oggi i ct son costretti a pescare dalle squadre di mezza classifica e, chissà perché si rimediano queste figure di merda. E chissà perché nell'ultimo decennio hanno dominato Spagna e Germania che obbligano i club a far giocare almeno metà dei giocatori di nazionalità spagnola e tedesca. Un bel mistero. La Spagna che vinse tutto aveva 15 giocatori su 22 che provenivano o dal Real o dal Barcellona. Ma non dire queste cose o sei xenofobo

Nessie said...

Ciao Jacopo. Se è per questo l'hanno già detto. Non sono stati pochi quelli che hanno fatto rilevare la faccenda del calcio-mercato con troppi giocatori stranieri. Lo hanno detto Salvini e il Giorgetti della Lega e pure la Meloni:

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13278056/salvini-italia-fuori-mondiali-troppi-stranieri-club-campionato.html

E Renzi ha replicato che sono degli "sciacalli". Ora i piddini devono tenere le orecchie basse, perché non possono più rivendicare la vittoria come fosse "cosa loro". Perché anche questo fanno i postcompagnucci!

Anonymous said...

Ciao Nessie, purtroppo sono in uno dei soliti periodi in cui il tempo scarseggia per seguire come vorrei. Come avevo già commentato più volte in discussioni passate considero quello della attuale sommamente subdola ma sommamente reale dittatura il tema centrale che sovrasta e domina senza alcun dubbio tutti gli altri.
Purtroppo la consapevolezza di ciò (e anche su molto del resto...) è praticamente assente nella opposizione che si affanna senza tregua senza calcolare che anche il risultato elettorale migliore potrà essere tranquillamente disatteso, disintegrato e ribaltato piacimento perchè la suddetta Dittatura con annessi beneficiari ed esecutori è del tutto indipendente ed immune da qualsiasi legittimo meccanismo di democrazia parlamentare e da qualsiasi legittimo controllo.
Scarth

Jacopo Foscari said...

"E Renzi ha replicato che sono degli "sciacalli" "

Certo, però intanto Fassino sciacalleggia più di tutti reclamando lo ius sòla per rivitalizzare la nazionale.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/11/14/italia-svezia-fassino-pd-calcio-va-rinnovato-germania-vince-anche-grazie-a-ius-soli-e-investimento-su-giovani/3977023/

Comunque la magistratura si conferma cancro di questo paese. Moggi era quel che era, ma quando c'era lui la Juve era fatta per 2/3 da italiani che poi andavano in nazionale e vincevano il mondiale. Poi hanno fatto calciopoli... e da lì la nazionale non ne ha imbroccata mezza anche perché pure la Juve si è "adeguata" infarcendosi di stranieri.

Nessie said...

Ciao Scarth, anch'io vedo che l'opposizione è debole, troppo debole, per temi grandi, grossi e scottanti come quelli che ci sforziamo di analizzare. Se fossi in Salvini e Meloni ad esempio, metterei giù un programma di ripristino di punti programmatici che vadano nel senso del ripristino della sovranità:

1) Frontiere chiuse e rimpatrio degli esuberi
2) eliminazione delle politiche gender nelle scuole
3) cancellare la Legge Cirinnà sui matrimoni gay
4) eliminazione della Legge Fornero
5) rimpatriare gli assetti industriali delocalizzati
6) ripristinare le tutele lavorative e le garanzie che avevamo
-------------------------------------

Questo tanto per rimanere nel concreto. Che ne dici?

Invece il governo corre alla velocità della luce per realizzare quanto prima l'infame Agenda allo scopo di costringere la destra che verrà a fare i referendum. Ma quanti ne dovrebbe fare? poi è chiaro che la gente si stufa e non ci va... E così l'hanno in vinta sempre loro.

Nessie said...

Jacopo, che la magistratura sia il vero cancro di questa ingarbugliata matassa l'ho scritto nel post in oggetto. E finché non mettiamo le toghe in galera, mi sa che non ne verremo a capo. Certo che augurare la galera a chi dovrebbe amministrare la Legge, è il massimo!

Ho letto il link del Fatto, e anche Fassino vive disconnesso dalla realtà. Roba da scolapasta rovesciato in testa! Affibbi lo ius soli ai calciatori stranieri, il pezzo di carta per renderli nuovi Italiani, e... ipso facto, gli viene pure addosso l'Amor Patrio!

Ma questi vanno rinchiusi prima che commettano altri sfracelli!

Alessandra said...

I msm si sono guardati bene dall'elencare tra le cause del fallimento della Nazionale di calcio l'importazione sistematica di "talenti" stranieri da decenni ormai.
Nel 1966 l'Italia uscì dal Mondiale inglese con una vergognosa sconfitta contro la Corea del Nord (che l'allora vice ct degli Azzurri Valcareggi aveva definito "squadra da Ridolini"). La reazione fu la "chiusura delle frontiere": i club italiani non ingaggiarono più calciatori stranieri per ben tredici anni, dal 1967 al 1980.
I risultati furono un ottimo Mondiale nel 1978 (quarti giocando il miglior calcio e con una squadra composta da molti giovani) e la vittoria nel 1982 (con l'ossatura composta dai giovani di quattro anni prima).
Di farlo oggi non se ne parla: sarebbe considerato anacronistico, antiquato, razzista! Anzi come avete fatto notare voi, lo dicono già.
Come immaginavo, ora la vedono come un ulteriore pretesto per approvare lo ius soli, visto che l'altro giorno al tg3 hanno trasmesso un servizio su una selezione composta da figli di immigrati.

Per i nostri politicanti è comunque un'ottima occasione per distogliere l'attenzione dai disastri che combinano su base quotidiana e dirottarla su questo fallimento annunciato.
Tanto continuano a dirci che l'economia cresce ... sì, stamattina in effetti mi è parso di vedere un asino volante.


Anonymous said...

Già Nessie, quei punti ci sono nel programma della Lega. E anche quello di una possibile strategia d'uscita sovranista ed altro. Il fatto è che anche con l'80% dei voti comunque il 51% del Vero Potere resterebbe a Noi-Sappiamo-Chi (per dirla con Harry Potter) che farebbe carne di porco del voto, dell'80%, degli elettori, della Lega e dei punti con risata e rutto finale. Urge strategia prima di tutto su questo. Su Radio Padania ogni tanto qualche ascoltatore tira fuori questa fondamentale questione, segno che non ce ne accorgiamo solo noi, ma pare che più o meno la cosa non sia propriamente avvertita.
Scarth

Nessie said...

Ale, intanto ti dico subito che "il PIL cresce" e "l'economia cresce", grazie ai "nuovi schiavi" , al precariato endogeno e a tante altre chiacchiere di propaganda pre-elettorale. E' una percazione che la brava gente comune non ha. E giustamente.

Sul calcio. Guarda caso la squadra la si chiama NAZIONALE ma se quanto si dice tale, è invece composta più da stranieri che da Italiani, ecco che cessa d'essere italiana.
Anche nel 2006 facemmo un figurone con la Nazionale ancora (per poco) italiana e pochi ricordano che battemmo i francesi meticciati con tanto di "nuova cittadinanza" in tasca dove c'erano dentro quelli dell'Africa francofona e pure Zinedine Zidane il "beur" (magrebino) con la sua capocciata a Materassi.

Questa è la dimostrazione che una squadra etnicamente omogenea e coesa vale di più. E le chiacchiere di Fassino e di Renzi stanno a zero!

Nessie said...

Scarth, ascolto raramente Radio Padania, ma spero che detto programma possa ottenersi senza 6 o 7 referendum. Sì, urge una strategia ma temo che con le buone non se ne esca. Ci vorrebbe pure un ammutinamento delle Forze dell'Ordine. Si lamentano sempre ma se poi non si ribellano, finiranno per manganellare le masse italiane esasperate, invece dei veri nemici.

Anonymous said...

@ scarth che scrisse
ma pare che più o meno la cosa non sia propriamente avvertita.

beh come dice il proverbio "il porco sogna ghiande" e ANCHE ogni dirigente leghista sostanzialmente "sogna" una buona "cadrega"... Governare " stipendiati dal re" è sempre stato il sogno di ogni "rivoluzionario " italiano.
ws

Anonymous said...

Quando gli uomini di casa hanno commentato la sconfitta della nazionale dando anche, in parte, la colpa ai pochi italiani nelle squadre, mi è venuto da dire:ecco, troveranno ò'occasione per sostenere quanto sia bello lo ius soli, infatti così è stato.
Quando la SPAL è stata promossa in A è stato un continuo rimarcare il fatto che fosse composta solo da italiani, rara avia, ed in tutte leinterviste chiedevano il motivo di tale scelta, probabilmente, con la speranza che qualcuno uscisse con una frase "razzista".Hai sentito Morticia Alessia Morani?Ha fatto un'interpellanza per una presunta compravendita di voti da parte di Casa Pound perchè hanno distribuito pacchi di generi alimentari solo a famiglie italiane bisognose.
Mi sembra di vivere in un romanzo distopico.
Maria Luisa

Nessie said...

La SPAL chi è? la squadra ferrarese? Sulle occasioni inventate per rimarcare quanto sia comodo lo ius soli, c'è poco da fantasticare: non è che con un pezzo di carta che ne attesti "la neolitalianità" un calciatore straniero diventa improvvisamente più bravo. Come dice il grande TRAP , "Il pallone e' una bella cosa, ma non va dimenticata una cosa: che e'gonfio d'aria".

Nel caso dei piddioti l'aria diventano "arie". E tante!

Sulla tua percezioni in relazione alla Morani: SIAMO in un romanzo distopico!

Anonymous said...

scusa ho scritto rara avia invece di rara avis, è la SPAL è la squadra ferrarese.
Maria Luisa

Anonymous said...

Nessuno coglie il vergognoso autorazzismo di quel becchino di fassino ? Nella sostanza infatti costui sostiene che bisogna importare PIU' afroislamici perchè i "nativi" non sanno/vogliono più nemmeno un "lavoro in mutande" dove anche un cretino "magna , ciula e guadagna" ( per informazioni citofonare bobo )
ws

Aldo said...

Del calcio mi interessa men che niente, anche come simbolo (del quale disconosco qualsivoglia valore).

Assai di più mi interessa cogliere alcune sottigliezze sui punti programmatici, visto che pare che ci sia chi li prende sul serio:

1) Frontiere chiuse e rimpatrio degli esuberi

Perché specificare "degli esuberi" Per poi poter fare il gioco delle tre tavolette giocando coi numeri e continuare il solito tran-tran migratorio?

3) cancellare la Legge Cirinnà sui matrimoni gay
4) eliminazione della Legge Fornero


Mi suona un altro campanello d'allarme, ricordando giochetti simili già messi in atto in casi precedenti: eliminare questo e quello PER FARE COS'ALTRO? Gli impegni DEVONO essere chiari, univoci, espliciti e vincolanti. Diversamente è il solito salto nel buio.

Non sono solo pignolerie.

Nessie said...

Guarda non l'ha scritto la Lega il programmino, Aldo. L'ho scritto io :-).

E l'ho scritto perché se si procede secondo il dettato della legge, per eliminare una legge
anche sbagliata e iniqua del Parlamento, occorre un referendum. Un partito istituzionale non potrà mai soddisfare i tuoi desiderata. Occorre solo un atto DI FORZA.

Sì, ma chi lo porta avanti?

Nessie said...

Ws, Fassino-Becchino è autorazzista e anche pallonaro. Perché sa benissimo che non è il pezzo di carta che fa il "tiracalci".

Anonymous said...

A proposito di regimi, tirapiedi, kapo' e massacratori spero abbiate letto questo:
https://www.maurizioblondet.it/cecchini-dai-piazza-maidan-silenzio-del-giorno/
...tanto per capire in che mani siamo e come viene diretta l'orchestra a ogni latitudine.
Scarth

Nessie said...

Grazie Scarth, anch'io seguo spesso Gli Occhi della Guerra e i reportages di Micalessin e di Biloslavo. Hai sentito Bergoglio l'Externator, far finta di citare Pio XII e il suo articolo 2278 contro l'accanimento terapeutico, in realtà per tirare la volata a una legge di "fin di vita" che giace immobile in parlamento perché sommersa di emendamenti? Secondo me, ha fatto apposta perché se ne parli e per sollecitarne in qualche modo lo sblocco:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/11/16/fine-vita-papa-toglie-lalibi-alla-politica-puo-essere-moralmente-lecito-rinunciare-alle-cure/3981891/


Anonymous said...

Lascia perdere Nessie, ascoltare Bergoglio equivale a leggere gli articoli di uno qualsiasi degli innumerevoli strapagati giornalisti indottrinatori di regime tanto è il suo completo conformismo con l'ideologia del Pensiero Unico al potere e con i sottostanti manovratori. Sempre per parlare di regimi. Quindi ho il riflesso condizionato di fuggire a gambe levate.
Scarth

Nessie said...

Scarth, leggi questo Manifesto firmato da vari intellettuali di paesi europei "L'Europa in cui crediamo":


http://www.zerohedge.com/news/2017-11-16/europe-we-can-believe

Un giorno in cui sono in vena lo tradurrò. Comunque se noterai tra i firmatari non c'è un italiano.

Anonymous said...

Ho letto i punti Nessie, non ho approfondito i contenuti, non ci sono moltissime firme, forse il documento non è così diffuso.
Scarth

Anonymous said...

Scarth: immagino che le firme siano dei redattori del manifesto, non dei sostenitori.

IL SAURO

Nessie said...

Ovviamente, anch'io. Ora magari, ne faccio un post. C'è un amico gentile che me ne ha fornito la traduzione ;-)