06 November 2017

E' feccia!




La Raggi, che ha fatto fino a poco tempo fa la "reginetta misericordiosa degli zingari", la Teresa di Calcutta dei "migranti",  ora si trova a dover far fronte all'orrendo stupro dei due sinti ("nuovi italiani" anche questi, suppongo. Anzi no, Cacciari sostiene che siano sempre stati italiani!),  a nome  Mario Seferovic di 21 anni e di Bilomante Maikon Halilovic di 26, accusati di violenza sessuale e sequestro di persona. Eppure tace la Sindachella e non la si sente esternare ai microfoni della tv. Violenza sessuale di gruppo continuata e sequestro di persona continuato in concorso. Le vittime sono due 14enni che le due belve hanno stuprato in una zona di degrado appena fuori Roma che mette i brividi solo a vederne le foto. Le hanno legate con le manette contro un vecchio reticolato e hanno abusato di loro, minacciandole di morte se solo avessero osato parlare. Sarebbe interessante, tra le tante altre nefandezze da mettere a fuoco, sapere come queste due canaglie, si siano procurate le manette con cui immobilizzare le due ragazzine.

La Raggi è una povera inetta incapace, piena di captatio benevolentiae contro questa teppaglia. La sua collega Appendino a Torino non è di meglio. I 5 stelle sono il succedaneo sgangherato e velleitario del PD e spero che gli elettori comuni lo capiscano quanto prima.

Questi misfatti succedono ormai quasi ogni giorno nel nostro Paese, ma io non so rassegnarmici. Non so rassegnarmi a scene da Far West dove i criminali e i farabutti la fanno sempre franca, o  quasi. Qui non c'è un giustiziere alla Clint Eastwood che regoli i conti,  e sembra di vivere in un girone infernale da cui non si vede l'uscita.  Feccia! Non ho altro modo per definire le bestiacce che hanno stuprato le  due quattordicenni - avventate e Vispe Terese finché si vuole con queste dannati social e chat -  ma pur sempre 14enni, e quindi minorenni.

Di questi fattacci turpi e sordidi ormai ne avvengono quasi ogni giorno, perché le nostre élites hanno pianificato e deciso il nostro sterminio. Ovviamente non si può minimizzare quelli del passato, dato che esiste già il reato di "minimizzazione", ma si permette lo sterminio del nostro popolo coniugato al tempo presente. Vecchi pensionati  torturati,  rapinati e uccisi (secondo il metodo Pol Pot) donne stuprate, derubate, talora uccise, ragazzine trascinate in zone buie e violentate: è uno scenario da raccapriccio che cresce giorno per giorno in concomitanza con l'INVASIONE!  Ma questo genere di stupri etnici da spavalda conquista del territorio non interessano mai le femministe.  A loro, poverine,  piace frignare sulle "palpate" di qualche VIP dello spettacolo. 

E se poi gli "sterminatori" appartengono a "minoranze protette" (rom, sinti e altri zingari), allora non si possono nemmeno nominare in quanto tali. Infatti mentre agli zingari è consentito rubare, danneggiare le centraline di rame dei treni mettendo a repentaglio la vita dei passeggeri, stuprare, uccidere (il  tragico caso della povera signora Reggiani a Tor di Quinto),  sbeffeggiare la polizia rubando le gazzelle, al povero "gagé" (fesso, coglione,  ovvero "non zingaro") non è consentito nemmeno chiamarli per nome.
Costoro godono delle più alte protezioni: ONU, Comunità ebraiche, Vaticano, Caritas, la stessa Boldrini che non risponde alla lettera di una giovane 25enne che gli scrisse circa uno stupro subito da parte di un rom).
Non si possono chiamare "zingari"? Bene, allora chiamiamoli "feccia", poiché questo è. E fa proprio schifo una RAI pagata coi nostri soldi che nei suoi TG, tanto per creare la par condicio, manda i suoi cronisti nei campi nomadi a raccogliere testimonianze presso altri zingari che  davanti alle telecamere affermano con finto sdegno: "Bisognerebbe metterli in galera". Ah sì?
Siamo alla commedia dello zingarone buono contro quello cattivo? Saremmo dunque a "gente onesta e specchiata" che si permette di giudicare i malfattori dall'alto del suo probo stile di vita? Ma per favore! Smettiamola con le pagliacciate politicamente corrette e corrotte! Ovvio, il messaggio Rai  è il solito banale:  "non bisogna generalizzare". 
Sono tutte  queste protezioni, complicità, reticenze e omertà  che li fanno sentire impuniti, arroganti e  tracotanti e spavaldi, praticamente intoccabili come avviene per i capi-mafia. Uno di questi orrendi stupratori si è fatto tatuare addosso la scritta "Solo Dio mi può giudicare".
No! Solo il Demonio ti può sprofondare dove meriti: a marcire in galera per sempre, essere immondo e schifoso. 
E ora forza: veniteci a dire che i "razzisti" siamo noi "gagé", o luridi complici dei criminali!

Un' ultima cosa. Quando i paesi, i villaggi, i quartieri e rioni delle città erano sani, in casi analoghi,  ci sarebbe stata una sollevazione infuriata di padri di famiglia in marcia verso  simili criminali. Anche verso le autorità municipali di Roma che consentono l'esistenza di  simili zone di degrado, come minimo. Ora invece c'è  una madre che riceve  telefonate choc  provocatorie e derisorie ("Ora esco con tua figlia") dallo stupratore di sua figlia e un padre isolato che cerca disperatamente su Facebook, la foto degli stupratori e va dalla polizia per permetterne l'identificazione.
Poca roba. Troppo poca. Non vedo una reazione retributiva equa rispetto ai numerosi danni irreparabili subiti. E non si può continuare a delegare la giustizia giusta e la nostra sicurezza a chi non ha alcuna intenzione di amministrarla a favore dei cittadini. 




29 comments:

Anonymous said...

io non so rassegnarmici.
NON DOBBIAMO rassergnarci , ma non dobbiamo nemmeno illuderci.
Ad esempio l' unico vero dato interessante della elezione siciliana è che ancora tra chi si "esprime" un terzo vota la fetida "asinistra" e un altro terzo il suo "rebranding" sorosiano.

E staremmo parlando di una regione "furba" nel farsi i propri interessi , la conclusione quindi è purtroppo la solita: "la rana" continua a farsi "bollire" e LORO possono continuare senza problemi.
ws

Nessie said...

Se avessi voluto aprire un topic sulle elezioni nella regione che tu chiami "furba" e che io chiamo predatrice, l'avrei fatto. Ma siccome sulla matita copiativa e la scheda non ci conto più per nulla, ti ricordo che il post reca un'altra "etichetta" molto meno tranquillizzante.

Nausicaa said...

Ecco le minacce via Sms di quelli che tu giustamente chiami "feccia" e che invece godono delle protezioni nelle più alte sfere. La Boldrini tace e si preoccupa solo delle fake-news e delle bufale. Le notiziacce vere non la interessano:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/sms-che-inchiodano-sinto-zitte-o-farete-brutta-fine-1459996.html

Anonymous said...

allora
1)proprio perché il gioco è truccato e ALTERNATIVE non ce ne sono la "matita copiativa" purtroppo conta.
2) la sicilia è "furba" in quanto effettiva "predatrice" ( figuriamoci quindi l'intelligenza delle "prede" )
3) non ho molta solidarietà' per due squinternate che non solo si fanno abbindolare su una chat , ma poi , brutalmente violentate, se ne stanno pure zitte per un mese. Ho infatti la sensazione che si tratti di "piddiotismo familiare" e purtroppo DA QUALCHE ANNO io mi preoccupo solo per chi come me piddiota non è. Purtroppo, per dirlo in "bagnaiese", "Così è la SStoria" e "Darwin riconoscerà i suoi".
4)"and last but not least" non farmi lezioni di "leghismo" "ventannidopo" quando ormai serve a ben poco
ws

PS in sicilia " svelate le urne" risulta anche peggio ..un terzo dei locali piddioti avrebbe votato il candidato M5St...Quale migliore prova di cosa sia effettivamente il partito della sindafessa e di quale governo di "salvezza" ci aspetta per il 2018 ?

Nessie said...

Intanto non faccio lezioni di "leghismo" proprio a nessuno, e non mi piacciono questi toni. Ho semplicemente fatto un richiamo a rimanere nel topic. Sei tu, semmai che sei poco riguardoso e se ti piace parlare d'altro, e scrivere a seconda del tuo tosco "uzzolo", ci sono tanti altri blog e forum su cui imperversare.
Poi che queste due sgallettate ragazzine quattordicenni siano due Vispe Terese, l'ho già scritto prima io nel post. Avventate finché si vuole, ma pur sempre minori.

Non si tratta di comune "solidarietà", ma di fare il punto in cui è arrivato il degrado e la SOTTOMISSIONE nonché la soggezione alla delinquenza. E se tu che sei padre di famiglia, non lo vuoi capire, peggio per te. Io non mi ci abituo.

Non credo che ad un genitore di questi tempi sia così facile VIETARE chat, social e altre porcherie-trappola. Se tu ci riesci, ti faccio i miei complimenti. Uno smartphone, un pc e altri marchingegni, li si può sempre reperire in giro, magari presso qualche amica.

E anche questo è un problema nel problema.

Nessie said...

Nausicaa, ho letto il testo del sms: "Prova a parlare e farai una brutta fine", scriveva questo Seferovic. "Stai zitta, mi raccomando".

Sono cose che meriterebbero 40 anni di galera seduta stante. Vediamo se anche con prove così schiaccianti, la farà franca.

Nausicaa said...

Se fosse per me, o castrazione chimica, o pena di morte. Intanto, sgombro immediato dei campi nomadi e delle zone di degrado urbano. Mi si dia pure della forcaiola. Il problema che poni sull'irrilevanza della famiglia quale unica fonte di educazione, è purtroppo vero. Un tempo si diceva che non bisognava esporre i minori troppo tempo davanti a un video. Oggi le droghe sono ben peggiori: cellulari, smart, social, chat ecc. ecc.
Inutile negare che lo fanno anche gli adulti e che è ben difficile vietare ai minori quel che poi fanno anche molti genitori a loro volta.

Nessie said...

Oh, finalmente un discorso sensato! E' questo il bandolo della matassa. Abbiamo predoni, ladri, farabutti e delinquenti, per non dire criminali e l'impreparazione totale da parte delle nuove generazioni a fronteggiare un simile inferno. Con famiglie spesso distrutte che non sono più famiglie.

Alessandra said...

È praticamente impossibile vietare chat, social network, Whatsapp e quant'altro.
A volte li si usa persino a scuola: basta chiedere a un supplente di poter andare in aula computer con la scusa di dover portare avanti una ricerca. Se poi si ha qualche prof scansafatiche che ti lascia fare quel che ti pare, meglio ancora.
E parlo di quindici anni fa, quando i cellulari avevano al massimo la connessione WAP e la banda larga era ancora roba per pochi.
Se si va in un centro commerciale o a fare una passeggiata e si incrociano dei ragazzini, li si vede tutti con lo smartphone in mano.
Ormai se non hai il profilo Fb e Instagram non sei nessuno. Idem per lo smartphone. E fare l'anticonformista è un'impresa titanica e provoca molta sofferenza e nessuna soddisfazione.
Se poi persino la ministra della distruzione incoraggia l'utilizzo di questi computer in miniatura ....
Per quanto riguarda la tv, ormai non ha più senso parlare di "fascia protetta", con volgarità, turpiloquio e disinformazione trasmessi 24 ore su 24.

Sì le due ragazzine sono state ingenue ma non cadiamo nella trappola del "blame the victim" o del "se la sono cercata" (anche se ho da ridire sul fascino perverso che certi soggetti che vantano in pubblico le loro amicizie malavitose suscitano in ragazze ma anche donne adulte) perché quei due mostri prima o poi avrebbero fatto la stessa cosa ad altre donne.
La Raggi si limita a un tweet in cui si dice "scossa nell'animo" e dichiara la sua vicinanza alle ragazzine e alle loro famiglie. Accidenti, se questo è tutto il suo sconvolgimento .... Un'ameba di sindaco.
Di Boldrini & co. ormai sappiamo come sono fatte: si comportano come le tre scimmiette. Ma se anche avessero parlato, avrebbero invitato a non usare questo fatto per condannare i rom e a preoccuparsi piuttosto dell'uomo autoctono con cui ci corichiamo la notte o di quello che ci ha dato metà del corredo genetico.
Poco più di un anno fa LA presidente e l'attuale sottosegratariA (mi raccomando, così le donne saranno più rispettate) più Rosi Bindi sono andate in Calabria a sfilare con 8000 persone contro "la violenza di genere" dopo la denuncia da parte di una tredicenne per due anni violentata dal branco. Ma quelli erano italiani.
Comunque già oggi questa storiaccia è uscita dalle scalette dei tg. Come al solito, sommergono subito le notizie su cui è sconveniente dilungarsi.

Nessie said...

Ciao Ale. Tra l'altro l'adolescenza è un'età di per sé molto delicata che giustamente i francesi chiamano l'âge bête . Perciò è inutile aspettarsi discernimento e avvedutezza da questi minorenni in perenne mutazione ormonale. E' la famiglia che deve vigilare! Ma come si è detto, ormai pure i nonni hanno un profilo FB o Twitter. Ed è impossibile che i famosi esempi, vengano dall'alto!

Raggi ameba? Non potevi trovare un apellativo migliore.

Nessie said...

Sulla Boldrini. Come è noto, lei non risponde mai e non si fa trovare quando i crimini vengono commessi da immigrati e da zingari (cioè, nel calcolo delle probabilità, il più delle volte). Basta ripensare al caso Kabobo.
Ecco l'ennesimo esempio di una 25enne che va a scrivere proprio a lei:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/io-stuprata-dai-rom-ho-scritto-boldrini-non-mi-ha-risposto-1459573.html

NO REPLY, of course. Perché scrivere a lei è un po' come andare a scrivere al boia prima di venire impiccati: inutile. Tra l'altro questi zingaroni ce l'hanno per vizio di stuprare (vedasi il caso Mailat).

E questa giovane è stata assalita senza manco bisogno di chat o di social, così tanto per chiarire ulteriormente.

Anonymous said...

Scusa Nessie, non è per andare OT, ma visto che parli dell'insignificante Raggi, a Ostia i 5 stelle hanno preso una bella batosta ed è andata avanti Casa Pound:

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ostia-sconfitta-elettorale-raggi-1460060.html

Z

Nessie said...

L'ameba Raggi (copyright Alessandra) paga proprio per la sua irrilevanza a vari livelli:

1) immigrazione fuori controllo
2) insicurezza e criminalità diffusa
3) aree di degrado e di bivacco dappertutto.

I ragazzi di Casa Pound si sono spesi parecchio nelle borgate e periferie per aiutare gli Italiani contro la violenza allogena e i loro abusi. Ho visto che a Ostia ci sono stati buoni risultati anche per FdI e Salvini.

Nessie said...

PS: Intanto il padre di una delle ragazze promette di farsi giustizia se non otterrà soddisfazione di quella istituzionale. Io dico al povero padre che certe cose si fanno ma non si scrivono. Mai.


http://www.ilgiornale.it/news/politica/punite-quegli-stupratori-oppure-ci-penso-io-1459929.html

Jacopo Foscari said...

La Raggi più che il sindaco di Roma è il sindaco di Rom

Nessie said...

Eh! Eh! senza contare che in lingua "rom" il plurale di Rom è Roma. Così tanto per restare negli equivoci :-).

E non dimentichiamo l'atteggiamento della Raggi nei confronti degli occupanti di case popolari, dove ha favorito una famiglia marocchina invece degli aventi diritti locali e nativi.

Pier Paolo said...

Purtroppo il fatto che le due ragazzine abbiano denunciato i due un mese dopo e non subito, dà dei vantaggi a queste due teppe, perché non c'è un referto medico. Intanto i loro avvocati gli hanno suggerito la mossa di avvalersi dell'opportunità di non rispondere. Poi è scattata l'omertà del campo nomadi: era un "bravo ragazzo" e la nostra parola è contro la vostra.
Per paradosso, valgono di più le testimonianze di attrici cinematografiche famose fatte 20 anni dopo, che uno stupro vero denunciato appena di un mese dopo. Questione di celebrità.

Restano gli sms a incastrarli e le minacce registrate.

Nessie said...

Ho sentito Pier Paolo. Credo che il popolo italiano ne abbia piene le cosiddette di ingiustizie su ingiustizie, di abusi impuniti. Le "palpeggiate e molestate" di 20 anni dopo, hanno più diritti "riconosciuti" di due minorenni stuprate da maggiorenni un mese dopo, solo perché le prime sono ricche e famose? E' un'altra delle atroci beffe giuridiche da copione dell "Ispettore Callaghan" (Dirty Harry).

Quando il gioco è fatto con le carte truccate, bisogna avere il coraggio di far saltare tutto il tavolo. Oggi la polizia ha fatto un blitz in grande stile nel loro campo nomadi, trovandosi il solito muro dell'Omertà. Già è un'illegalità il fatto che nella Caput Mundi esista una zona franca come questa.

Anonymous said...

Altri particolari sulla vita e il vizietto di Alessio il Sinto, che vanta pure parentele coi Casamonica

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/roma-altri-stupri-commessi-rom-e-ha-figlio-mai-riconosciuto-1460635.html

Z

Anonymous said...

Facciamo contenti gli islamici: dato che queste due me@de - stando ai cognomi e luogo di provenienza familiare - sono con ogni probabilità musulmane, applichiamo loro il codice sciaraitico ....

Paulus


Nessie said...

@ Z. Sono davvero dei bravi ragazzi. Nel senso di "Goodfellas"

-------------------------------------------------------

@ Paulus - Mamma mia, le disgrazie non vengono mai sole! La sharia sarebbe una buona pensata: così si sentirebbero a casa.

Anonymous said...

Sì, si sentirebbero a casa e ne sarebbero così contenti da ... perdere la testa.

:-)


Paulus

Nessie said...

A colpi di scimitarra? :-)

Ho appena aggiornato il blog con un nuovo post più sopra sulla Sicilia. Forse intrigata dalle ultime intemerate di Feltri sull'Isola :-)

Nausicaa said...

Casa Pound farà una manifestazione venerdi pomeriggio contro i campi nomadi, i roghi, rom e malaffare. Era Ora!


http://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/rom-stupratori-monta-la-rabbia-venerdi-la-manifestazione-di-casapound-75234/

Nessie said...

Bravi e coraggiosi quelli di Casa Pound! E' ora di smetterla di fare i tolleranti con i deliquenti.

Anonymous said...

Mi dispiace contraddire l'ottimo Paulus, ma pare che i sinti siano cristiani. Oddio, è una libera interpretazione tzigana, ma così pare.

IL SAURO

Nessie said...

Diciamo che i nomadi quale che sia la confessione (si fa per dire), sono dediti a razzie, furti e prestito di denaro a strozzo, rapine, e quando capita, pure stupro. Non mi pare che tutto ciò faccia parte dei Dieci Comandamenti né di altri precetti... ehm cristiani.
Il problema dei problemi è che vengono protetti dai Don Colmegna, dai Bergoglioni e dall'Ucei.

Anonymous said...

@Sauro

Dubito siano cristiani: il buon Tito, emulando quanto fatto da baffone Stalin, si diede pure lui alla slavizzazione dei musulmani: se a quei cognomi - e questo vale per gran parte dei bosniaci e degli albanesi - togli la desinenza slavizzante ottieni dei perfetti cognomi islamici ( per gli albanesi in maggior parte sono cognomi turchi ).

Seferovic = Sefer, Halilovic = Halil.

Conosco la bestia ...

Paulus

Nessie said...

Paulus, non ti sapevo così esperto in "prefissi" e desinenze :-). Halil lo riconosco come arabo, ma Sefer, sinceramente non l'avrei detto.

Intanto oggi una notizia. La bestia Butungu (lo stupratore di Rimini) si è beccato 16 anni col rito abbreviato. Sì, ma li farà? E gli altri "minorenni"?