19 January 2016

Il Gulag europeo mostra le sue falle

Queste che leggete sono le dichiarazioni effettuate da tre architetti della Ue: Jacques Attali, Padoa-Schioppa, Giuliano Amato. Tutti e tre si dichiarano rei confessi. Sapevano dell'impianto antidemocratico della UE. TPS lo chiama addirittura "dispotismo illuminato". Attali ammette di "aver dimenticato" di proposito  di scrivere un articolo per uscire dalla trappola di Maastricht. Amato fa dichiarazioni di  intenzionale illeggibilità del Trattato di Lisbona, di cui è stato uno dei redattori. Tanto peggio così: se non altro  i cittadini eviteranno "pericolosi referendum". 

Capito in che mani  lorde siamo finiti?
Tuttavia non è detto che le cose andranno secondo i piani criminali di questi loschi figuri. 
Qualcosa bolle in pentola:..





Polonia e Ungheria, assieme alla repubblica Ceca, all’Olanda e alla Slovenia, hanno impresso un diverso corso al pensiero unico tedesco e, più in generale, a quello europeo controllato dai poteri straforti. L’immigrazione, innanzitutto. Hanno tirato su fili spinati, alzato muri, deciso che prima entrano i profughi cristiani. 

Bene lo ha espresso nel servizio che oggi riprendiamo di Maurizio Blondet, dedicato proprio con dovizia di dettagli al nuovo scacchiere geopolitico: “Tutti i poteri forti sono terrificati da quel che sta facendo PiS (Diritto e giustizia) : affermare la propria sovranità per esempio nella scelta dei giudici costituzionali, la prerogativa dello Stato nelle nomine di radio e tv di Stato, soprattutto l’aumento della tassazione sui profitti delle banche (l’aveva già fatto Orban) e preparando un progetto di legge per liberare i poveri debitori polacchi dal peso dei mutui in franchi svizzeri” Eccetera…. -


Reazione? Le agenzie di rating hanno gridato che quell’economia non è più forte. Mentre “Juncker ha aperto l’infrazione” e Schulz (presidente dell’europarlamento), invitava la Polonia (accusata di perseguire una politica di “putinizzazione” dell’Europa) ad attenersi ai “valori democratici europei”.

Insomma, un processo. Perché la Polonia ora sfugge al controllo della Germania e quindi della Nato. Eccetera…


E aggiunge Blondet che “il 6 gennaio, in una località di villeggiatura invernale nel Sud della Polonia, Kaczyński e Orban si son parlati a quattr’occhi per 6 ore. Un lunghissimo colloquio in cui “hanno rinsaldato la storica amicizia polacco-ungherese e gettato le basi di una stretta collaborazione politica tra i due governi”, ossia riconosciuto il comune nemico e deciso di coordinare la reazione contro di esso nel quadro dei rispettivi, e convergenti interessi nazionali”.-



E il resto? Il resto acconsente, perché gli episcopati polacco e ungherese, non sono usciti ad esternare scomuniche. Tutt’altro. Come più volte scritto da queste pagine, i vescovi polacchi e ungheresi stanno dalla parte giusta, dalla parte dei loro popoli. A differenza della Chiesa italiana che non sta con il popolo italiano bensì con le strutture e le organizzazioni di accoglienza dei migranti. Poi vengono gli sfigati egoisti senza lavoro di casa nostra.


D’altra parte il fronte indipendentista è proprio nella linea Maginot di quegli stati che da soli si oppongono all’invasione dell’Europa. Sono loro gli stati che secedono dall’Europa. Non occorre sbandierare il no euro o fare alleanze con i post fascisti nazionalisti in Europa per stroncare la Merkel. Occorre fare quello che stanno facendo, con le proprie Chiese al seguito, Polonia e Ungheria e gli altri insieme.

Paesi a maggioranza cattolica, tranne la repubblica Ceca, e che sono in rotta con El Papa. Ma questo non lo scrivono i giornali. Che invece osannano Bergoglio quando invoca i migranti a resistere. (da  Nuova Indipendenza) .


Altre chiese, altri stati (cinque, per l'esattezza). Lontani dalla Roma della CEI e del Papa gesuita. Lontani da Bruxelles e da Berlino. Vedremo come e quando  si aprirà  qualche varco di libertà da questa gabbia. 

31 comments:

Nausicaa said...

Solo le dichiarazioni di questi infami avrebbero dovuto scatenare risposte molto forti come cingere d'assedio il parlamento europeo. E invece nisba da parte di nessun popolo di nessuna nazione

Nessie said...

Nausicaa, non ci sono solo i tre ceffi grifagni e le loro dichiarazioni. Guarda chi sospinge qui torme di immigrati da ogni parte dell'Africa e dell'Asia:

http://www.ilguastatore.it/la-partita-di-george-soros-sulla-pelle-dei-rifugiati/

Non ci resta che augurarci la ribellione dei paesi dell'EST che sanno riconoscere al volo le dittature. Orban ad esempio, sa chi è Soros, nato in Ungheria.

Anonymous said...

Budapest e Varsavia contro la Ue:

http://www.rischiocalcolato.it/2016/01/budapest-con-varsavia-contro-la-ue-veto-alle-sanzioni.html

Zeta

Nessie said...

Zeta, è lo stesso articolo già linkato da Nuova Indipendenza, ma per il tramite di Rischio Calcolato.

Anonymous said...

Non aspettiamoci aiuti dall'estero.
Per l'italia non c'è salvezza. I demografi dicono che nel 2050 gli immigrati saranno maggioranza. Io dico che invece ha ragione Rol che profetizzava per il 2020 più negri che bianchi in italia.
La cosa importante è che si salvi il resto d'europa. Un futuro per gli europei ci sarà, poco ma sicuro.

Nessie said...

Scusi anonimo, ma perché non si mette un nome di fantasia? Non so quante volte devo scrivere che è gradito un nick. E chi sarebbe "Rol"?

Non mi aspetto niente, se non buoni esempi da chi mostra di avere più coraggio dei ns. goveranti. Ma lì, ci vuole poco.

Legge Mancino n°205 said...

http://video.corriere.it/calais-rifugiati-armati-coltello-aggrediscono-reporter/6808125a-bf77-11e5-b186-10a49a435f1d
immaginate il contrario.
e riflettete sul perché non accade nulla: polizia, magistratura, politica. Riflettete.

Nessie said...

Grazie, siamo sempre alla sòla del "non bisogna generalizzare". In una comunità di"buoni" ci sono sempre le mele bacate. Ma quante volte dobbiamo sopportarcele simili idiozie?

Anonymous said...

Rol e' il famoso paragnosta torinese.

Il sauro

Nessie said...

Ah, eri tu, l'anonimo? :-)

Johnny 88 said...

In Europa dell'Est han subito 50 anni di comunismo, forse è per questo che sono un po' più svegli di noi sulla faccenda

Nessie said...

Infatti. La Ue ha una normativa simil-sovietica e una struttura socio-economica basata sull'esproprio neoliberista. Un bel MOSTRONE !

Nausicaa said...

Un po'triste e pessimista ma veritiero questo articolo_

http://pauperclass.myblog.it/2016/01/20/morire-devidenza-alceste/

Nessie said...

Bello, grazie. Tutti epigrammi sull'evidenza e sull'ovvietà molto ben centrati. Ne scelgo uno, a mio avviso, particolarmente felice:

"È evidente che il gesuita dal nome francescano sia stato designato quale curatore fallimentare di due millenni di civiltà".

Sì, evidente, lampante, cristallino.

Anonymous said...

L'anonimo non ero io. Gustavo Adolfo Rol era un famosissimo sensitivo torinese scomparso negli anni 90. Tra le altre cose, predisse che nel 2020 in Italia avrebbero vissuto piu' persone di colore che bianchi.

Il sauro

Nessie said...

Non mi pare che ci voglia un sensitivo o un profeta per capire il disastro a cui stiamo andando incontro.

Alessandra said...

Mi ha colpito questo passaggio, dell'articolo di Alceste.

Se accettassimo l’evidenza, infatti, ora più che mai in piena luce, tanto che il potere stesso non si premura nemmeno di nasconderla, rinunceremmo a parte delle nostre convinzioni, e, perciò, a noi stessi. E chi osa prendersi un tale fardello?
Come quando si è traditi o finisce un amore o termina una esperienza importante: ammettere che si è vissuti nella menzogna o lottando per una causa sbagliata o iniqua equivarrebbe a dire: abbiamo sbagliato, quel tempo trascorso fu tempo perso, la mia esistenza, finché durai in quella convinzione, era falsità e polvere e nulla. (fine citazione)

E così si perde tempo ulteriore. Può essere devastante scoprire che per tanto tempo non si è capito come stessero le cose, ma quando succede bisogna prenderne atto e cambiare prospettiva. È difficile, ma è l'unica reazione sensata.

Quei tre corvacci meriterebbero di essere esposti alla gogna per il resto della loro vita per le loro dichiarazioni spudorate; ormai non si premurano neanche più di tenerle per sé, tanto i media mainstream non le diffondono. Tanta gente non sa nemmeno chi sia Jacques Attali, per dire!
Se gli nomini TPS al massimo si ricordano solo della frase "Le tasse sono una cosa bellissima", mentre Amato è "solo" quello del prelievo forzoso e della pensione da 31000 euro al mese. Non tutti cercano di vedere quanto è grande l'iceberg.

Alessandra said...

Ops ero partita per la tangente e ho dimenticato che TPS è già passato a miglior vita da un po'. Mi scuso per la gaffe. :-)

Anonymous said...

Il sensitivo lo diceva quando nessuno ancora l'immaginava, noi compresi.

Il sauro

Nessie said...

Si vede che il paragnosta di cui parli, ha ricevuto qualche soffiata speciale da qualche banchiere, pezzo da 90.

Nessie said...

Alessandra TPS è schiattato durante un bel brindisi pre-natalizio. Correva il 18 dicembre 2010. Quando avvengono di questi sporadici miracolosi fatti, mi dico: "Ma allora Dio c'è e lotta con noi". La sua dichiarazione sulla'Europa che è nata "seguendo un metodo che possiamo chiamare Dispotismo Illuminato" , fa venire semplicemente i brividi.

Per ciò che concerne Amato, basterebbe sì, ricordare il prelievo forzoso del '92. Ma a quanto pare i suoi referenti l'hanno premiato per quella nefandezza chiamandolo alla stesura del TRATTATO DI LISBONA . E non è finita: ora ce lo ritroviamo giureconsulto alla Corte Costituzionale!!!

La frase di Pauper Class descrive fin troppo bene l'idiota che anche davanti ad un precipizio, non vuole cambiare idea né direzione.

Anonymous said...

Si vede che il paragnosta di cui parli, ha ricevuto qualche soffiata speciale da qualche banchiere,...

a tal proposito ...

a parte il fatto di essere lui nato nel melange bancario-ebraico torinese si evince dal blog a lui dedicato da estimatori

da http://gustavorol.org/index.php/it/wikipedia-alternativa

nel 1987 a Domenica In condotta da Raffaella Carrà[33], dove ha fatto un appello affinché i giovani di tutto il mondo chiedessero ai governanti delle due superpotenze di allora, Stati Uniti ed Unione Sovietica, di arrivare alla creazione degli "Stati Uniti del Mondo") .
:-)
ws

Nessie said...

Grazie per i riferimenti, ws. Vedo che c'è una nutrita bibliografia di estimatori e pare che pure la Famiglia Agnelli lo consultasse.

Qualche buona soffiata fresca fresca di scuderia l'avrà certamente ricevuta, circa le intenzioni di L'Or Signori. Più che a capacità divinatorie, sarei portata a credere in certe....frequentazioni. Ma forse sono troppo scettica.

Alessandra said...

Hai ragione sugli avvenimenti sporadici, Nessie. :-) Troppo rari però.

Intanto, oggi è tornato tutto alla "normalità". Pistolotti moralistici sull'immigrazione, Schengen non si tocca, e persino Napolitano è tornato a farsi sentire, pronunciando le tre malefiche parole: nuovo ordine mondiale.

Nessie said...

Sì, ci vorrebbe qualche tartina innaffiata di Berlucchi che vada di traverso anche a Napolitano. Soprattutto ora che ha accumulato più anni di un pappagallo e che invece di mettersi in trattamento di quiescenza, si mette a pontificare sulla bontà di Schengen. A proposito, ho sentito che ha ricevuto il Premio Altiero Spinelli, un massonaccio Bilderberg. Guarda un po' chi era Spinelli:

http://sauraplesio.blogspot.it/2014/05/alteriero-spinelli-da-ventotene-al.html

Quanto a Schengen, la Norvegia respinge e deporta in Russia i profughi. E lì con quel freddo non si scherza:





http://www.lastampa.it/2016/01/20/esteri/la-norvegia-deporta-i-profughi-in-russia-yNF6ZRcGhOXuF5iaqqk6hM/pagina.html




Anonymous said...

U.E. - Usurai Europei- Il Vate
Più Europa,più Europa tal mantra monitava
dalla bocca a culo di gallina e piena di bava,
più sacrifici ed anche ai ceti meno abbienti,
mentre lui si aumentava gli emolumenti…!
Era lui il vecchio maneggione ed inciucione
che pure Friedman apostrofò ‘scorreggione’.
Si, era lui il Napoletame assurto a re infame
tanto da rifilarci il bullo piazzista di pentolame,
a servir i gran strozzini dell’Europea Unione
portando il Paese alla miseria e disperazione!

Il Mattarella che par venuto dal museo delle cere
pure lui con l’Europa usuraia contatti vuol tenere,
i risultati gli abbiam ben visti con un P.I.L. da fame
che ci fa capir che siam governati da teste grame ,
rappresentate da un venditor di fumo Ebetino..,
cui fa il servo-leccaculo de l’Unità il Ri(on)dolino.
Tal U.E. (usurai europei) di burocrati ,capitanati
dal beone Juncker, capostipite degli alcoolizzati ,
e …la sua gran bufala che fine avrà mai fatto…?
quella dei 300 mld che l’Ue mettea nel piatto?
Eran sol soldi forse per nuova “del cul ripresa”,
a cui tanto a ciarle l’usuraia Unione s’era spesa?
Oh! Juncker,spulcia pur a noi scontrini e spese,
mentre tu legalizzi colossal truffa nel tuo Paese!

Una gran accozzaglia di malfattori ed eurousurai ,
che di ammannirci sigle non finiscon quasi mai…!
Dai trattati , al TTP e TTIP , dal SRM al BAIL-IN…
c’e’ chi non veda in tutto questo solo gran casin..!
Truffe ben fatte e criminali operazioni finanziarie
architettate ed imposte da grandi lobby elitarie ,
con la compiacenza ed il vergognoso servilismo
dei capi di Stato dei governi..e lor bieco arrivismo,
Un mondo in mano ad una cricca,a cupola mafiosa,
non più Stati,Popoli,Individui…ma delinquenti a josa!

Nessie said...

Vate,

...e sei stato ancora gentile a rimare , BAIL-IN CON CASIN :-)

kthrcds said...

Il premier francese Manuel Valls «ha messo in guardia dal rischio che il flusso di migranti in Europa metta in crisi la tenuta dell'Unione europea. Intervistato dalla Bbc, Valls ha spiegato che l'Europa è "a grave rischio" e non può accogliere tutti i rifugiati in fuga da quelle che definisce le terribili guerre in Iraq e Siria. Se così fosse, spiega, "le nostre società ne sarebbero totalmente destabilizzate"».
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Premier-francese-Manuel-Valls-alla-BBC-allarme-immigrazione-mette-a-rischio-tenuta-Unione-Europea-b8c3da7f-2d7e-4ae0-825e-24ab0620071b.html

Siamo di fronte ai primi segnali di risveglio?

Nessie said...

Più che "segnali di risveglio"io li vedrei come sondaggi preelettorali e conseguente terrore di perdere il consenso. E' lo stesso motivo per il quale il nostro Bimbominkia si scopre improvvisamente euroscettico e finge di litigare contro quegli stessi burattinai che ce l'hanno messo in piedi. Mi riferisco al giochetto del "poliziotto buono e del poliziotto cattivo" che sta facendo con l'ubriacone Juncker. Vedo però, che funziona sempre e che di gonzi disposti a credere nel ritrovato "amor patrio" in giro ce ne sono sempre.

Alessandra said...

Grazie per il post chiarificatore su Altiero Spinelli, Nessie. Era una figura molto ammirata da un mio ex professore di storia, di sinistra secondo la vecchia accezione. Non lo vedo da anni, non saprei dire se ha cambiato idea. Ho letto anche il pdf del manifesto di Ventotene: a modo loro ci avevano avvertito, purtroppo noi (noi generico) non abbiamo capito, o siamo forse troppo impotenti per reagire? Abbiamo subito un lungo processo di mitridatizzazione, questo è certo.

Al nord sanno bene cosa fare con Schengen, qui invece abbiamo pecoroni che si ostinano ad agitare spauracchi ostentando e predicando un coraggio che in realtà non hanno.

Nessie said...

Forse non abbiamo capito per varie ragioni:
1) abbiamo subito il lavaggio al cervello della retorica antifascista
2) abbiamo dato retta alla narrativa secondo la quale questi personaggi sono stati "i padri nobili" d'Europa nonché gli antesignani di quella che avrebbe dovuto essere un'Utopia in grado di produrre benessere, pace, prosperità.