23 October 2015

Io sto con chi si difende





"Quel povero diavolo è stato derubato : pigliatelo e mettetelo subito in prigione!" 
"Il burattino sentendosi dare fra capo e collo questa sentenza, rimase di princisbecco e voleva protestare: ma i gendarmi gli tapparono la bocca e lo schiaffarono in gattabuia"
De te fabula narratur.
 Avrete riconosciuto tutti  il "Pinocchio" di Collodi, ma dal periodo umbertino ad oggi le cose sono solo peggiorate. Senz'altro in termini di rapine e di episodi criminogeni (altro che il Gatto e la Volpe!) , con una giustizia sempre più scriteriata (sembra l'arbitro Moreno ai Mondiali di calcio di   Corea) e allo sfascio. Con un'immigrazione fuori controllo che, anche se espulsa, torna per delinquere. O ri-delinquere. Qui in questo paese, si può fare. Ma ricapitoliamo. 
La vicenda del pensionato di Vaprio D'Adda  Francesco Sicignano, derubato nella sua villetta rosa di notte da un albanese con precedenti penali,  ha già  fatto il giro di tutte le edizioni dei Tg, se ne è parlato sulla stampaglia eternamente preoccupata di  sottilizzare su perizie balistiche circa le traiettoria delle pallottole allo scopo di constatare se ci sono discrepanze tra il racconto del povero malcapitato e le verità accertate. Si sono avventati  come sciacalli sulla notizia, i  soliti talk show a reti unificate: tutti con l'immancabile sondaggio  farlocco (Favorevole o Contrario alla legittima difesa?), tutti coi "pesi e contrappesi" parlamentari che contemplano il minus habens Piddiota di turno seduto  in studio  il quale  immancabilmente asserisce di temere "l'introduzione del Far West" e reazioni scomposte  troppo "di pancia". 

Cari Coglioni collusi col crimine,
lasciatemi aprire una parentesi. Il Far West c'è già  da tempo e l'avete introdotto proprio voi con la vostra scellerata politica migratoria, con lo ius soli in arrivo, con la Marina Militare  trasformata in badante del Mediterraneo, con le vostre cooperative a delinquere di Mafia Capitale, coi vostri Cie, Cara, o come volete chiamare i centri di accoglienza, con la vostra xenofilia accentuata che va di pari passo con la  distruzione dell'Italia e degli Italiani e che  è inversamente proporzionale alla vostra Italofobia. Chiusa parentesi. 

La sottoscritta si è stancata, insieme a buona parte dei suoi connazionali, di constatare che gli Italiani perbene se la passano male,  sempre peggio, mentre la feccia pregiudicata proveniente dai 4 cantoni del pianeta, viene protetta, difesa, coccolata. incoraggiata nelle sue attività delinquenziali. Che ci faceva un pregiudicato a casa di una brava persona di notte? Quel che è capitato al ladro, è solo "un incidente sul lavoro",  un "incerto del mestiere" e null'altro. Io sto con il benzinaio Stacchio, col gioielliere di Ercolano, con il pensionato Sicignano  di Vaprio  D'Adda e con tutti quelli che sono COSTRETTI a dover sopperire a quanto lo stato non fa e non vuol fare: garantirci sicurezza e tranquillità  e ripulire i nostri quartieri. Difendere la propria vita, i propri cari e i propri  beni è sempre LEGITTIMO. 

Da ultimo, si fa largo un sospetto nient'affatto peregrino. Quel che sembra a tutta prima "la giustizia Acchiappacitrulli" di Pinocchio - una delle solite sentenze "creative" della Magistratura pur nella sua assurdità ( l'accusa di "omicidio volontario" contro il pover'uomo), in realtà ha uno scopo ben preciso: eliminare i porti d'armi regolarmente detenuti  e fare in Italia quel che mai riuscirebbero a fare in Usa: disarmare le persone che detengono un'arma regolarmente registrata in Questura. Ma questo non c'è media mainstream che ve lo verrà a dire. 

In questo quadro sconsolante ce n'è un altro ancora più sbalorditivo e incredibile. I crimini allogeni fanno parte della catena dei mezzi di esproprio messi in atto ad alto livello: sono funzionali alla famigerata Agenda Mondiale. Tasse, sanzioni, gioco d'azzardo, criminalità, immigrazione non stop, obblighi di adesione a sempre nuovi standard in materia di sicurezza da parte del consumatore (antifurti, inferriate, sensori, videosorveglianza varia): sono questi i nuovi mezzi vessatori per renderci insicuri e non liberi. L'applicazione su vasta scala di tutti questi mezzi, movimenta i risparmi di tanti galantuomini ed  estorce i loro beni (ricordi di famiglia, preziosi ecc.). Oltre al fatto che quando le rapine si concludono nel dramma, accelerano la dipartita dei deboli: vecchi inadeguati a cavarsela in questa nuova Giungla d'asfalto,  facendo risparmiare Lorsignori sull'erogazione delle pur magre pensioni. Siamo quindi al Grand Remplacement, la grande Sostituzione.

Sta a noi riprenderci con determinazione il Diritto di Esistere.

36 comments:

Anonymous said...

E' esattamente cio' che penso oggi. E' tutto molto disperante, ma il fantasticare su che fine far fare ai nostri collaborazionisti e' gia' un buon esercizio rivitalizzante. Semmai ce la faremo a ripristinare qualcosa di civile, non si faranno prigionieri. Comincino anche loro ad avere paura. Maledetti.

Il sauro

Massimo said...

Il sospetto che, anche con la canea che sollevano ad ogni evento criminoso negli Stati Uniti attribuito al possesso delle armi, mirino a disarmare quei pochi che ancora hanno superato le pastoie burocratiche, è fondato. Ma, come spesso accade, sarebbe un boomerang, perchè una volta vietate tutte le armi, tutti potrebbero armarsi attraverso canali ufficiosi, senza risultare nelle banche dati dello stato. E sarebbe un legittimo possedere le armi, ancorchè momentaneamente illegale. Momentaneamente perchè un nuovo governo di Centro Destra, che già nel 2005 mise mano alla legittima difesa ampliandone gli ambiti poi nuovamente ristretti dal governo Prodi del 2006, potrebbe abolire il divieto e si arriverebbe al "chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto". Oltre al fatto che un cittadino onesto (cioè il 99% della popolazione) potrebbe detenere armi illegalmente (ma legittimamente) per tutta la vita senza essere mai scoperto e condannato perchè mai le userebbe, mentre verrebbe scoperto solo quando dovesse farne uso davanti ad una aggressione o accesso non invitato in casa propria. E allora scatterebbe il noto proverbio: meglio un brutto processo che un bel funerale.

Nessie said...

E' vero Sauro, in questa terra devastata (sono ormai 10 anni di progressivo degrado, bande di soldataglia armata proveniente dai paesi balcanici e rapine che si effettuano ai danni degli Italiani) l'unica magra consolazione rimastaci è che per i "collaborazionisti" di questo scenario, giorno verrà....Tanto per usare la frase di fra' Cristoforo.

Nessie said...

Massimo, le pastoie burocratiche per ottenere i porti d'armi si fanno sempre più complicate e costose, a quanto mi dicono. Parlo dell'Italia, ovviamente. E' evidente che si vuole scoraggiare i poligoni di tiro.
Anche negli Usa molti siti americani denunciano il fatto che spesso alcune di queste "stragi" potrebbe essere organizzata per bloccare il secondo Emendamento.

In ogni caso, non converrebbe mai a costoro limitare la cosa, perché avverrebbe esattamente quanto dici. E perché tutta le feccia delinquenziale che scorazza indisturbata per le nostre città magari con tanto di kalashnikiv, possiede tutte armi rigorosamente illegali.

Poi c'è lo scenario 2, quello della "sostituzione degli autoctoni" a mezzo leggi. E qui la faccenda si complica ulteriormente.
Hai notato che durante l'ultimo fatto avvenuto in Svezia da parte di quel tipo che si è vestito da "guerre stellari", davanti a quella scuola non c'era il barba di un vero svedese?
Non scherzo se dico che avanti così e avere capelli biondi e occhi azzurri verrà considerato un crimine preventivo.

Anonymous said...
This comment has been removed by a blog administrator.
Nessie said...

Per cortesia, anonimo mettiti un nick.

Huxley said...

Ciao Nessie, posso parlare per esperienza personale, una notte del 2001 me li sobno trovati in casa..in quel momento reagisci sempre di istinto, io ho cacciato un paio di urli e fortunatamente (per me) sono scappati. Ineccepibile la reazione delle istituzioni preposte, ho telefonato ai carabinieri i quali mi hanno detto di passare in serata per fare la denuncia..la banda si era spazzolata l'intero paesotto e non avevano tempo. Ho passato i mesi successivi semi insonni, saltavo in piedi al minimo rumore. Un risultato però c'è stato in seguito alla mia denuncia, dopo poco una società di allarmi mi ha contattato..
Se avessi avuto un'arma probabilmente l'avrei usata..

Nessie said...

Ciao Huxley. Ma è evidente che chi si vede un'ombra in casa (che sia in cucina, in corridoio o in giardino o in cortile, che è comunque "casa" ad onta dei media più prezzolati), non può sapere se costoro siano o meno armati. Poi c'è un'escalation anche per la criminiità, perché non si tratta dei vecchi furti di destrezza ad opera di "topi d'appartamento", ma di vere e proprie RAPINE ad opera di bande di soldataglia cbe proviene da zone di guerra e che non si fa TANTI SCRUPOLI. La magistratura lo sa benissimo, ma vorrebbe invece che gli "scrupoli" ce li facessimo venire noi.

Anonymous said...

Se le persone comuni sono costrette a questi estremi si è in pratica al fallimento completo di uno Stato o peggio la sua completa malafede. Se circa il 90% dei reati comuni rimane senza colpevole e se delinquenti abituali conclamati senza ombra di dubbio vengono sistematicamente lasciati liberi di agire mettendo a repentaglio la sicurezza e la vita dei cittadini si è infatti al fallimento completo del concetto di stato di diritto o peggio alla deliberata applicazione di direttive a noi nascoste. Dato che lo schema si ripete immancabilmente è difficile pensare al caso. Del resto di ieri la notizia che esisterebbe l'ordine di silenziare i crimini compiuti dagli "innominabili". Come del resto si sono silenziate le decine se non centinaia di assassini specie di anziani avvenuti durante rapine sparse ovunque. Cifre che sorpassano di gran lunga quelle di altri crimini strombazzati mediaticamente ai quattro venti per fini terzi. Aggiungiamo il trucchetto di dare del razzista a chi denuncia lo stato delle cose e il quadro è completo. Non che ci fossero dubbi visto che Lorsignori & Kapo' usano sempre la stessa modalità manipolatrice per qualsiasi loro strategia. Ovviamente anche la faccenda armi-sparatorie mediatiche puzza.
Come per tutto il resto se si tiene ben presente che abbiamo a che fare con una dittatura nemmeno troppo occulta le cose diventano chiarissime.
Scarth

Anonymous said...

PS: dimenticavo una cosa, lo stesso "Stato" che sembra assolutamente incapace a garantire ai cittadini la sicurezza compatibile col rispetto minimo dei diritti civili è straordinariamente efficientissimo nell'eliminare le opposizioni. Un'altro caso ovviamente.
Scarth

Nessie said...

Scarth, come ben riferisce Huxley, in tutto questo marasma che può procurare anche notti insonni ed esaurimenti nervosi ai malcapitati che se li ritrovano in casa in piena flagranza di violazione domiciliare, gli unici che si fanno vivi sono le ditte che impiantano allarmi, antifurti e sistemi di sicurezza. Poi ci sono le grandi lobby delle assicurazioni che ti vengono a suggerire di ALZARE i massimali in caso di atti vandalici. Poi ci sono le ditte di serramenti che ti suggeriscono i serramenti anti-effrazione. E allora avrai il quadro completo. L'ORO sanno benissimo cosa comporta Schengen e i vari trattati che prevedono nessuna limitazione agli ingressi, Ma è proprio quel che vogliono. Intanto si incrementa l'economia e il PIL. Capito il cinismo al limite della crudeltà più sadica?
E noi dovremmo fungere da capri espiatori all'altare del Vitello d'oro. Meglio un pessimo processo (e pessimo sarà senz'altro) che un bel funerale. Oramai l'hanno capita ibn tanti.

Nessie said...

Scarth, alla parola del testo del post "crimini allogeni", se osservi, si apre un link molto importante che dà la conferna piena circa la volontà di CENSURAR, SILENZIARE E MINIMIZZARE chi compie misfatti, crimini ad opera degli immigrati.

Comunque lo riporto per i distratti:

http://www.ilgiornale.it/news/politica/i-crimini-dei-richiedenti-asilo-censurati-pace-sociale-1186004.html

Quanto al "caso" e ai vari "casi" ormai è da mo' che io ragiono così: NULLA E' PER CASO.


Nausicaa said...

@ Scarth
"Se le persone comuni sono costrette a questi estremi si è in pratica al fallimento completo di uno Stato o peggio la sua completa malafede".

Io opto per la deliberata malafede. Del resto nella seconda parte del tuo intervento parli di "applicazione di direttive a noi nascoste". E la percentuale dei crimini impuniti è davvero elevata per pensare solo a casi di malagiustizia, di magistratura che non fa il suo dovere. Quanto ai tagli di spesa alle forze di polizia, non si taglia mai dove c'è un'evidente emergenza come l'immigrazione continua. Se lo si fa significa solo che anche questo fa parte del progetto.

Anonymous said...

..insieme a buona parte dei suoi connazionali
...magari fosse cosi'; in realta' io in giro vedo solo assuefazione, per non parlare dei soliti PDoti che applaudono pure.
ws

Nessie said...

Onestamente, ws, non fai nessun onore al mio post se decontestualizzi solo 7 parole da tutto il testo e il contesto. Ormai sei un disco rotto che non ha nemmeno più bisogno di leggere niente perché intanto canta sempre lo stesso ritornello.

Aldo said...

Ricordo benissimo una mia visita in Valle d'Aosta al borgo sottostante la fortezza di Bard: un borgo esso stesso cinto da mura (serrate e sorvegliate la notte) nel quale, ci spiegò la guida, le case dei notabili si distinguevano per il loro aspetto di vere e proprie "residenze-fortino". Fortezze al di sopra di borghi fortificati che contenevano residenze fortificate tra tuguri "aperti alle visite". Un gioco di "scatole cinesi" che si indeboliva man mano che si proseguiva verso il basso, verso il volgo. Ecco, quello sta ridiventando il nostro presente, con i notabili che rafforzano le proprie difese in virtù dei mezzi per procurarsele, e il volgo relegato a vittima sacrificale per fare da cuscinetto, da boccone morbido per offrire un facile "ripiego" alle manovalanze malavitose e tutelare le dirigenze dalle scorrerie.

E' difficile credere che dipenda da una qualche fatalità.

Nessie said...

Aldo, in altre parole parli di Feudalesimo. Non sono pochi gli opinionisti che paragonano questo periodaccio ad una sorta di Neofeudalesimo. E' una definizione che mi convince fino a un certo punto. Però c'è qualche verità.

L'altra, è che stiamo vivendo una RIVOLUZIONE VIOLENTA scatenata dalle cosiddette élites sul e contro il popolo, che non la vuole. E che, al contrario, vorrebbe conservare quelle tradizioni che lo rassicuravano: casa, posto di lavoro fisso, qualche sicurezza, un po ' di risparmio. Non è moltissimo, ma ce lo vogliono togliere con tutti i mezzi che ho appena descritto, se hai letto il post.

Aldo said...

Certo che l'ho letto! E apprezzato, pure.

Nessie said...

Grazie. E' consolante sapere che almeno si è letti da chi vive le stesse situazioni. Ma vorrei approfondire il concetto paradossale che oggi siamo noi, "la gggente" che non vuole cambiare e vorrebbe preservare. A cominciare da quella tranquillità e serenità che ci tolgono sguinzagliandoci addosso questa canaglia delinquenziale.
Mentre sono L'ORO che vogliono operare rivoluzioni (nel senso di mutamenti e sovvertimenti repentini e violenti) per i loro vantaggi oligarchici di pochi "eletti". E' una dittatura.
Ma inutile paragonarla al FASCISMO che era nazionalista, fortemente identitario e perfino autarchico in economia
Non è COMUNISMO che almeno cercava di essere redistributivo e garantire perfino nei regimi più liberticidi istruzione ed educazione per tutti, sanità per tutti.

Anonymous said...

Condivido pienamente e sono veramente molto preoccupato. Divide et impera dicevano i Romani. Un popolo (italiano) intimidito dalla impunita strafottenza straniera e impossibilitato a difendersi a causa delle meschine ,infami leggi vigenti diventa sempre più debole a malleabile, quindi succube dei politici che impongono le loro ricette salvifiche per farti vivere bene, e cioè spese per cancellate,inferiate e allarmi e assicurazioni sulla vita e sulla propria attività lavorativa. Speculazione e lucro sulle disgrazie altrui sono la manna di industrialotti amici e soci dei politici che ci governano. Però che strano: in campagna elettorale per le politiche si fosse mai visto un partito (UNO) che proponesse una totale revisione del codice penale il quale fa acqua da tutte le parti. Forse hanno paura della potente lobby dei magistrati ? Quelli che nei cassetti tengono sempre nascosto qualche documento scottante con cui tenere per le palle i politici ? Il salotto di Marino a Roma era frequentato dalla crema degli avanzi di galera e non si era accorto di nulla ? Tutti con le fedina penale ripulita e la verginità rifatta ?
Max

Nessie said...

Vale la pena di rinfrescare la memoria di quel ch'ebbe a dire Buzzi delle cooperative legate a Mafia Capitale sugli immigrati:

“Tu c’hai idea de quanto ce guadagno sugli immigrati? Il traffico di droga rende meno”

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/02/mafia-capitale-buzzi-immigrati-si-fanno-soldi-droga/1245847/

finché avremo loschi business di questo genere, c'è poca speranza che questo Paese se la cavi. Gli immigrati fruttano per tutti quanti tranne che per noi autoctoni. Infatti i crimini, i furti e ogni genere di abusi sono aumentati esponenzialmente da quando abbiamo flussi migratori. Ma ovviamente i giornali non possono scriverlo a chiare lettere "per non creare l'allarme".

Anonymous said...

Ultimamente qualche idiota al servizio del regime batte e ribatte sempre sul punto che gli immigrati sono risorse lavorative che contribuiranno al pagamento delle nostre pensioni.
Colpa degli italiani che non fanno più figli.
Portano nuovo sangue fresco quindi ! Si sta prospettando un nuovo Illuminismo , sta' per tornare la mitica Età dell'Oro ! Giubilate Italiani !
Qui si stanno paragonando i miserrimi indù (quegli eroi che stuprano e impiccano le bimbe quattrenni),i poveri africani (i Gabobo e i Boko-Haram) , i trogloditi arabi della sharia (uomini coraggiosi dalla lapidazione facile di povere malcapitate accusate di adulterio spesso falsamente), i micragnosi ,noiosi,cagoni cinesi con l'ondata di guerrieri Germani che invasero l'Impero greco-romano dando origine alla gloriosa Europa moderna , l'Europa che ha creato una nuova Civiltà sotto l'egida del Papato. Progresso scientifico, filosofia , invenzioni straordinarie che hanno cambiato il mondo, arte e letteratura ai massimi livelli.
E si che torneremo ricchi e felici ! Ringraziamo di cuore l'ipocrita buonismo della Chiesa che ha bisogno di tanti poveri per sopravvivere. Ringraziamo la carità pelosa della Buldrini e delle Coop Rosse che ci mangiano sopra (coi Buzzi appunto) e le Coop legate a Comunione e Liberazione.
Si ringraziano persino i Casamonica che animano la vita della capitale con i loro folcloristici funerali. Si ringraziano le forze dell'ordine che son sempre foreste e non c'erano. E se c'erano dormivano !
Max

Nessie said...

Sui Casamonica una precisazione doverosa. Sono degli zingaroni, ma non si può dire perché quella è "etnia protetta e intoccabile". Anche quando ruba, truffa, ferisce, ammazza. Sul ruolo del papato e dell'ONu (di cui abbiamo nella figura della Boldrini, perfino la terza carica dello stato), sono più che d'accordo.

Anonymous said...

Ottimo e anche provocatorio questo pezzo su Stampa Libera dal titolo "L'Italia ha diritto di esistere?":

http://www.stampalibera.com/?a=30602

Z

Anonymous said...

Il caso che prospetti,accaduto recentemente non è raro,troppi gli "anziani" aggrediti per derubarli,da ladri senza scrupoli...Talvolta, si scopre poi non armati...o senza aver fatto uso di armi,che però avevano in tasca... e che hanno però provocato ai malcapitati,lesioni gravissime permanenti....spesso la morte... solo con calci e pugni.
in questo caso,con la molta disinformazione dei media,non sappiamo esattamente come si comportò il pregiudicato,già espulso dall'Italia,ma menefrego della sentenza, ancora in giro a rubare ...e pure come si comportò l'anziano "Signore".
La situazione però si intuisce..
Il fatto .... Un anziano "Signore"con un fisico più da attempato impiegato che d'atleta,di notte si trova dentro casa o per le scale(?) un pregiudicato e due complici poi fuggiti,che anche un demente indovina essere un ladro...ma per capire come finirà l'avventura ci vorrebbe un preveggente,e il pensionato non lo è...E così il povero pensionato rivede,davanti agli occhi, in un attimo tutti i TG,dove suoi compagni di sventura sono stati ammazzati a calci e pugni da malviventi,troppo più forti di loro.
Anche i calci, i pugni,un bastone raccolto occasionalmente,una bottiglia...sono in mani leste armi...ovvero strumenti di morte.
Sicuramente preso dal panico ha "perso la ragione"...a Roma diremmo si è involontariamente "cacato addosso" dalla paura..e non potendo contare su un fisico prestante e giovanile,e nel dubbio di qualche coltello in tasca...si è affidato preventivamente alla pistola,regolarmente denunciata.
Lasciamo decantare le acque,e al decorso investigativo e giudiziario di seguire il suo dovuto cammino..ma alla domanda di un mio amico...Tu che avresti fatto a posto suo?La risposta è stata...
-Io,in casa,"fortunatamente" quando ero assente ho subito già due furti...e ho"las bolas" che ancora mi girano....per i danni subiti sia economici che affettivi.
-non ho pistole in casa.
-e se mi fossi trovato nella stessa situazione di quel "Signore"(e con un'arma regolare")....probabilmente.. irrazionalmente,ma per istinto,...sarei caduto,per paura,nella stessa fregnaccia...pentendomene di averla fatta.... sicuramente subito dopo... a bocce ferme,e mente "di nuovo" lucida....e disponibile ad argomentare.
Con l'istinto di conservazione di "se stessi e i propri cari" non si dialoga(...adesso che faccio...che farà lui?)...La natura ha plasmato gli animali e gli uomini a reagire subito(per salvare la pelle)...o si scappa o si aggredisce per difesa l'aggressore....E lui non poteva scappare,abbandonando i suoi cari in casa da soli.
Nessuna volontarietà preventivata,penso e credo,ma atti condizionati, irrazionali e non eludibili in quel momento.....per salvare la pelle,di fronte ad un "incognito manifesto",visto più volte accadere ad altri e spesso finito male per il "pensatore".
L'unica "volonta manifesta" che è evidente,è stata la volonta del ladro di danneggiare..
.Il resto(per il malcapitato Bravuomo) da pessimo psicologo e fisiologo,a parer mio,sembrerebbero tutte reazioni a catena,conseguenti all'aggressione in atto nei suoi confronti ,automatiche e istintive,finalizzate a "salvare" se stesso,i suoi cari...e perché no?...,i suoi "sudati" beni.
Saluti Mar
P.S.spero di essere riuscito ad essere conciso...ma chiaro

Nessie said...

Chiarissimo! Di tutti i poveri anziani malmenati, torturati, derubati e uccisi constato che non si fanno né tavole rotonde, né talk show, né dibattiti. Si dà per scontanto che debbano crepare in silenzio, togliendosi silenziosamente dalle palle per far posto ai nuovi arrivati. Beh, se questo è il Progettino loro, per parte mia se lo possono scordare!

Nessie said...

Z, ho letto il pezzo da Stampa Libera. L'autore fa un accostamento insolito: se Israele ha il diritto di esistere e nessun media parla di "eccesso di difesa", quando i soldati israeliani a fronte dei coltelli dei palestinesi, li segano giù con un'arma da fuoco, perché non l'Italia e gli Italiani?

In sé e per sé il ragionamento non fa una grinza. Ma Israele vuole vivere e far vivere bene i suoi cittadini. L'Italia invece ha una classe dirigente del Menga che ci vuole far ammazzare.
Nel mentre, i cittadini sono lasciati soli e disarmati di fronte alla devastazione ed alla prevaricazione che avanza. La differenza è tutta qui.

Anonymous said...

Non dimentichiamo, pero', che il genocidio del proprio popolo, nell'attribuzione della pena, e' sempre stato considerato il reato peggiore che si possa commettere; anche peggiore di quello di altri popoli. Quando verra' il momento andra' ricordato. E se il possesso delle armi da fuoco verra' ristretto, o abolito, le sentenze verranno eseguite con altri mezzi. Non credano di sfangarla i nostri traditori. E sperino davvero che non ci sia un Padreterno da qualche parte, altrimenti, quello che riceveranno di qua lo ritroveranno moltiplicato all'infinito di la.

Il sauro

Nessie said...

Ti ringrazio per la fiducia nell'aldilà. Ma prima di quella Divina è bene che ce ne sia una Umana. Molto umana. Ovviamente non mi riferisco alla nostra Magistratura la quale mostra sempre più di essere non solo "un problema", ma IL PROBLEMA.

Nessie said...

PS: che la magistratura sia IL PROBLEMA (per noi, ma non per loro), lo sanno bene i parenti del pregiudicato ucciso da Sicignano, i quali ora dichiarano alla stampa: "Ci affidiamo alle autorità italiane - dicono i coniugi Gjoni - siamo certi che i magistrati e i giudici sapranno dirci la verità su quanto è accaduto".

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/i-genitori-ladro-ucciso-chi-uccide-sbaglia-pi-1186890.html

Anonymous said...

I parenti del ladro hanno fiutato un bel risarcimento a spese di Sicignano ( che ha pur sempre una casa di proprieta ' no ? ).
Cosi', a tutti gli italioti il messaggio della (nostra?) maggistratura sara' chiarissimmo : " lasciatevi derubare che e' meglio"
ws

Nessie said...

Non solo. Ma il messaggio della "magggistratura" che in questi giorni ha rialzato la cresta e che gode di un discredito perfino peggiore di quello che i cittadini riservano alla politica ( è tutto dire) è questo: la casa non è tua ma dato che è un retaggio del passato, è bene "condividerla" coi nuovi arrivati. In pratica ci preparano alla propedeutica.

Perfino Pansa li chiama "tribunale del popolo" insieme ai media


http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11841867/Pansa-attacca-i-comunisti--perche.html

Anonymous said...
This comment has been removed by a blog administrator.
Paolo said...

Qualche buona notizia esiste. In Polonia vince la destra anti-Ue e anti-immigrazione. E' qualcosa_

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2015/10/25/polonia-exit-poll-vince-la-destra-anti-ue_ef30eb61-2ba8-4fe2-b482-cf23b9ecb5f7.html

quand'è che si svegliaranno gli Italiani?

Nessie said...

Sì e lascia ben sperare per questa povera e malridotta Europa.

a perfect world said...

Non saprei, ho sempre considerato le armi un problema, e mai una soluzione. Negli States e' ampiamente provato. La canaglia che e' stata invitata a casa nostra - senza il nostro permesso, va da se' - puo' solo armarsi di piu' e sparare prima. Direi che le armi andrebbero usate per minacciare chi ci ha cacciato nell'ennesima guerra fra poveri. Certo e' teoria, nel frattempo perdiamo sovranita' su tutto cio' che era legittimamente nostro, da entrambi i fronti, legale (ufficiale giudiziario) ed illegale (onesto malvivente).