24 September 2015

Chi si difende dall'invasione, chi no



Non tutti in Europa hanno portato il cervello all'ammasso e non dappertutto funziona l'industria del senso di colpa, le foto manipolate a scopo emozionale (il piccolo Aylan trovato esanime sulla battigia e la piccola profuga che gattona davanti agli scudi della polizia turca), i ricatti delle multe di 6.500 euro per ogni immigrato rifiutato, da parte della Ue. C'è chi mette ancora i diritti dei propri cittadini al primo posto. La Svizzera pattuglia i suoi confini e fa  bene. Ma si sa, la Svizzera per sua fortuna e per quella dei suoi cittadini, non è nell'Eurozona. 

In caso di sensibile aumento del numero di richiedenti l’asilo, la Svizzera potrà mandare 800 soldati a pattugliare il confine, assieme a guardie di confine e polizia. A darne notizia è il quotidiano online Valtellinanwes, spiegando che la decisione è stata illustrata dal capo dell`esercito André Blattmann, nel corso della sua recente visita in Ticino.

«L’esercito è pronto a fare la sua parte nella questione profughi, se necessario, con l’invio di 800 uomini», ha detto il comandante delle forze armate elvetiche nel corso di un incontro con le autorità cantonali. «L’esercito non decide da solo di intervenire ma viene offerto in appoggio alle autorità e alle istituzioni civili», ha spiegato Blattmann, «è un compito che ci ha dato il Consiglio federale per aiutare alle frontiere le guardie di confine e le polizie dei cantoni. Saranno le autorità civili a comandare, andremo dove c’è bisogno».

Ma l’azione è coordinata e trova pieno appoggio da parte del ministro Gobbi. «È una riserva che viene messa a disposizione delle autorità civili e saranno queste a richiederle per presidiare i posti di dogana e supportare la polizia cantonale», ha confermanto Norman Gobbi, titolare degli interni del Ticino.

L’esercito svizzero ha anche organizzato un’esercitazione a Basilea, al confine con Francia e Germania, questo fine settimana, per prepararsi a far fronte a un’eventuale crisi migratoria.


Bene, questa sì è  organizzazione dalla parte del cittadino! Quasi come da noi. Va detto altresì che in questi giorni di braccio di forza sulla ripartizione in quote, resiste egregiamente il blocco dei paesi dell'Est. I veri valori identitari "europei" si sono trasferiti da quelle parti.

L’Ocse dà i numeri e parla chiaro: avremo fino a un milione di rifugiati nel 2015.   “L’Europa raggiungerà nel 2015 un livello senza precedenti di richiedenti asilo e rifugiati, salendo fino a un milione di procedure d’asilo”. E' quanto scrive nel suo documento sulle prospettive migratorie presentato a Parigi.

Non sarà una migrazione a costo zero. Pagheranno i  cittadini con le tasse dei Comuni? Le Regioni? L'Italia? L’Europa?  La vulgata narra che costoro saranno quelli che ci pagheranno "le pensioni". 

Il sito Euro - Holocaust è andato a verificare cosa c'è di vero dietro a questa "narrativa". Ed ecco qualche cifra: 

Sommando i due sessi, ogni 200 lavoratori, ci sono perciò 149,2 pensionati. Non 400 lavoratori ogni 100 pensionati, secondo la menzogna raccontata nelle TV e nei giornali. Interessante, inoltre, è notare come, secondo gli ultimi dati disponibili, al 2013, oltre a 15.833.735 pensionati "sopravviventi", ce ne sono 559.634 nuovi, ma, soprattutto, 760.157 sono le pensioni cessate. Notata la differenza tra nuove pensioni e cessate? Non c'è crescita, ma diminuzione di oltre 200.000 unità. Diminuzione che, peraltro, magari aumenterebbe se venissero rafforzati i controlli sui beneficiari di certi tipi di pensioni, in particolare quelle di invalidità... Ora, fatte mente locale rispetto alla disoccupazione in Italia, che negli ultimi due anni è praticamente sempre stata sopra il 12% complessivo, con un tasso di oltre il 40% per la fascia di età 15-24 anni ed un tasso di quasi il 20% se invece consideriamo la fascia 25-34 anni. Dopo ciò, ritornate alla disoccupazione allogena in Italia, che abbiamo detto essere del 17,4% al 2013. In ultimo, consideriamo i posti vacanti al secondo trimestre del 2015, con la gran parte delle voci che si confermano da diversi anni sotto l'1%. Quindi, a che accidenti dovrebbero servire più immigrati, in Italia?

Altri elementi utili di comprensione sono quelli relativi  alla crescita demografica internazionale e ai dubbi sui  pretendenti-asilo in  Siria qui.

Frattanto, non bastasse tutto questo marasma, si avvicina sempre più l'ora fatale dello ius soli. Il deputato del Pd di origine marocchina Khalid Chaouki, esulta su Twitter. Scrive che il Partito democratico e il Ncd in commissione Affari Esteri hanno raggiunto un accordo su due emendamenti, presentati da Scelta civica e il partito di Alfano, per sbloccare la legge sullo ius soli alla Camera. Sul fronte italiota,  di male in peggio. As usual. 


20 comments:

Hector Hammond said...

Questo paese è destinato a diventare l'appendicite d'Europa .Ci si vanta di non essere razzisti , gli italiani ne pagheranno le conseguenze , nessun organismo vive senza sistema immunitario forte!

Faithful said...

Piccola precisazione notturna:

Forse intendevi dire "Ma si sa, la Svizzera per sua fortuna e per quella dei suoi cittadini, non è nell'UE",l'eurozona è solo l'insieme dei paesi che hanno (masochisticamente) adottato il monetone massonico del club Bildeberg.

Massimo said...

Ancora una volta guardiamo con invidia chi vive vicino a noi, mentre chi ci dovrebbe tutelare si appresta a votare una porcheria che provocherebbe il genocidio progressivo della etnia Italiana. Un provvedimento del genere dovrebbe portare alla rivoluzione. Dovrebbe, appunto. Ma ... dopo di me il diluvio. E chissenefrega !

Luigi said...

Ormai, osservo a margine, è il segreto di Pulcinella: gli stranieri servono ad annichilire quanto - molto poco, in vero - rimane dell'Italia e degli Italiani.

Basta osservare le immagini televisive con un briciolo di buon senso per accorgersi che di "disperati" se ne vedono ben pochi.
Si notano addirittura pance da bevitori di birra e mangiatori di salsiccie!

Il livore di costoro nei nostri confronti traspare poi ad ogni suadente intervista.
Vogliono il nostro benessere, senza aver fatto nulla per costruirlo.
Nonché vogliono accuratamente evitare di spendersi per la loro, di terra, dove ne avrebbero di cose da fare...

E poi c'è il cuore di tenebra.

Al riguardo spero non abbiate perso, sul sito di Maurizio Blondet, il video con l'"Allah akbar", o come caspita si scrive, nelle piazze di Budapest.
Altrimenti andate qui:
http://www.maurizioblondet.it/guardate-perche-orban-ha-ragione

Ciao.
Luigi

Nessie said...

Esatto Hector. E qui le difese immunitarie sono saltate da un bel pezzo. Renzi si vanta addirittura di aver influenzato gli altri stati membri nel discorso dell'accoglienza (le famigerate politiche delle "quote").

Nessie said...

Faithful, la Svizzera ha dovuto adottare qualcuno dei dettami stabiliti dalla Ue in materia di accordi commerciali, ma non la moneta che lei batte sovrana per mezzo della Banca Cantonale Elvetica.

Qui su questo PDF, per saperne di più:

https://www.eda.admin.ch/dam/eda/it/documents/publications/EuropaeischeAngelegenheiten/Schweiz-und-EU_it.pdf

perciò, la mia specificazione relativa all'eurozona non è sbagliata.

Nessie said...

Massimo, sei sempre il solito ottimista e parli al condizionale. Purtroppo il genocidio è già in atto. Pensa a quante migliaia di nostri connazionali sono morti ammazzati da crimini e delitti per mano degli allogeni. Jus soli o non jus soli, li abbiamo già tutti qui. La regolarizzazione "legalizzata" è solo l'ultimo gradino di questa escalation.

Con ciò, è chiaro che bisogna opporsi. Ma fino a che lo si fa con la tastiera...

Nessie said...

Luigi, avevo letto quel link. Ieri il Giornale riportava una notizia che aggiunge la beffa al danno. Immigrati che si spendono la diaria in sale da gioco e slot machines:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/i-profughi-usano-i-nostri-soldi-scommesse-sportive-1174538.html

capito dove vanno i nostri soldi? quegli stessi che strappano di bocca a Italiani bisognosi? Succede a Busto Arsizio, Cremona e Gallarate.

Anonymous said...

Credo di non sbagliarmi ma lo "jus soli" richiederebbe una modifica costituzionale sottoponibile a referendum perche' ai PDoti e ai realtivi satelliti , anche aggiungendo la solita ruota di scorta grillina mancherebbero i 2/3 ( sempre che berlusconi non si prostituisca a pagamento more solito )

E un bel " referendum" sarebbe necessario , non tanto perche' io mi illuda sul suo esito ma perche' sarebbe " democraticamente" perfetto se gli italioti sancissero nell' urna il proprio "cupio dissolvi" invece di nascondersi come sempre dietro lo schermo della " cattiva politica" altrui.
ws

Nessie said...

Speriamo che sia come dici. Lo jus soli è solo l'ultima foglia di fico, perché ormai li abbiamo tutti qua. Ma serve a legittimarne la presenza e a fabbricare i cosiddetti "nuovi italiani".
Si tratta di vedere se i nativi tendono al"cupio dissolvi" o sappiano recuperare l'ultimo anelito di spirito di conservazione. Scontata la stampella last minute dei 5 stelle. Noto con disappunto che per i giornalacci dei poteri marci (CorServa, in testa), la partita futura è tra Renzi e il M5S, consacrato già come l'unica opposizione possibile. Il che puzza di bruciato. E parecchio.

Habemus Tsipram made in Italy

Anonymous said...

Discorso di Orbàn sull'immigrazione e l'ipocrisia liberale:

http://www.informarexresistere.fr/2015/09/24/orban-il-problema-dellimmigrazione-mostra-la-crisi-del-liberalismo-ipocrita/

Z

Nessie said...

Grandioso!!! Parole sante.

Aderire al progetto delle élites è un po' come correre ad allattare i figli degli altri facendo morire di fame i propri.

Nausicaa said...

Sulla "ruota di scorta grillina" predetta da ws. Pare che al solito il M5S si prepari alla "democrazia" del voto on line. ovvero alla stampella scaturita dalla rete:

http://www.lindipendenzanuova.com/ius-soli-un-milione-di-bambini-diventa-italiano-i-5-stelle-voto-online/

vuoi scommettere che voteranno per la cittadinanza breve, in nome della democrazia internettiana?

Nessie said...

Poco ma sicuro. Del resto sono stati proprio loro a eliminare la vecchia Bossi-Fini che andava migliorata in senso restrittivo, ma non certo abolita. Ciancia che ti riciancia, i 5Stelle sono sempre i soliti gatekeepers di questo stato di cose. Non vogliono combattere il Pd, ne vogliono solo prendere il posto.

Anonymous said...

"La Svizzera pattuglia i suoi confini e fa bene. Ma si sa, la Svizzera per sua fortuna e per quella dei suoi cittadini, non è nell'Eurozona."
Mi sono sempre chiesto il perché di questa fortunata situazione...come pure l'esistenza odierna di uno Stato così singolare come la Svizzera(una federazione di Genti che parlano tre lingue diverse....Italiano,Francese,Tedesco)nel centro di un Europa che nei secoli,con tante guerre tra Stati potenti...ha visto sparire,tante importanti nazioni e apparirne altrettante di importanza enorme,almeno geografica.
Come hanno fatto a scampare ai Napoleone,ai Baffetto per esempio,Stati,microscopici, teoricamente ricchi ma insignificanti come Potenze Nazionali.
Oltre la Svizzera,il Lussemburgo,il Liechtenstein,Andorra,il principato di Monaco...e San Marino..Forse che il loro deterrente militare,intimidiva i personaggi del calibro sopra citati????
Notare ,che sono tutti "Paradisi"fiscali....intrappolati e confinanti con Nazioni ben più potenti....militarmente e economicamente.
E allora la risposta potrebbe essere un'altra....Chi comanda in Europa potrebbe essere una cerchia ristretta di famiglie(come spiegava,in una intervista degli anni '20, il Rathenau....forse 300 che si conoscono tutte tra di loro???).Questi aristocratici della finanza,con interessi transnazionali e multinazionali....devono avere,per muoversi liberamente,e sussistere agli sconvolgimenti di guerre importanti....delle zone franche che (tra di loro) decidono che dovranno restare fuori degli eventi,e che permetteranno un nuovo ciclo di continuità a guerre finite e bocce ferme.
E allora, non è che gli Svizzeri( per esempio per l'emergenza migranti),sarebbero più svegli degli Italiani,e i loro Governi(anche se ci vuole poco)migliori dei nostri....E' che forse in alto loco... i Paradisi fiscali "dove risiedono tutte le filiali,di tutti gli eterni investitori internazionali....devono restare per precauzione fuori dai giochi più o meno cristallini,e che vanno talvolta a scapito delle varie Nazioni confinanti.
Per dirla in breve... se esiste qualcuno che sta organizzando(ammesso che ci sia un organizzatore),questa migrazione epocale che porterà,col tempo fatalmente alla "caduta dell'Europa"..sulla carta geografica..traccia le vie di migrazione in maniera che i consistenti flussi(al più qualche sbandato sfuggito al controllo preventivo), si tengano lontani da questi Statarelli, ad oggi un po' di sapore d'operetta ottocentesca......ma pieni,pieni zeppi di "cassette di sicurezza".
Con le idee del Rathenau si rischia di scivolare nel più "becero" complottismo..ma..vi viene in testa qualche altra spiegazione,per spiegare l'imprenditorialità,che ha del miracoloso di questi Microstati,e in tempi così complicati,mentre le grandi Nazioni,sono tutte con la cacca fino al collo???Gradita ogni altra possibile ricostruzione
Saluti Mar

Nessie said...

Può darsi, ma ricorda che attualmente anche la Svizzera è attraversata da forze mondialiste che cercano di destablizzarla in quanto isoletta felice. E, guarda caso, saltano sempre fuori in occasione dei referendum sull'immigrazione, compreso l'ultimo.

Intanto guarda a che punto siamo arrivati qui da noi con le parrocchie del vicentino aperte agli islamici durante la loro festa del Sacrificio:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/festa-islamica-parrocchia-bufera-nel-vicentino-1175659.html

Roba da far rizzare i cappelli in testa!

Nessie said...

Qui altri dati importanti: nel 2008 la Svizzera chiese l'allargamento dell'area di Schengen.

Nel febbraio del 2014 tramite consultazione referendaria, la Svizzera chiese una nuova regolamentazione e riduzione dell’accesso di immigrati nel Paese nonché revisione di detto Trattato:

http://abcdeuropa.com/la-svizzera-chiede-di-ritrattare-gli-accordi-di-schengen-cosa-sono-e-chi-ne-fa-parte/

Anonymous said...

Beh...se,nel Vicentino, gli hanno permesso di festeggiare la loro festa nei locali annessi alla parrocchia,qualcuno in alto avrà pure dato il suo consenso,magari lo stesso Francesco Primo il Pontefice Gesuita....o uno dei suoi diretti collaboratori
Oddio,non è che i Gesuiti dalla loro fondazione,siano stati così fraternamente accoglienti verso le altre differenze religiose....Basterebbe ricordare la Santa Inquisizione,dove Gesuiti,in formazione con i DominiCanes e perché no, i Francescani del dopo Santo Francesco,facevano a gara a chi era più ligio ai dettami della loro Religione e non ammettevano deroghe.
Altro mistero è come quest'Ordine sia sopravvissuto,a tanti scioglimenti,ed espulsioni in tutta Europa,nel secolo dei Lumi....Si salvò un piccolo nucleo che riparò in Russia????
Forse sono convinti(e a ragione)che hanno tanti torti da farsi perdonare....e sono diventati "molto" più buoni,verso gli altri...
Encomiabili ad essere più buoni..."ma"attenzione che gli altri credenti non hanno rinunciato ad essere intransigenti per i loro Credo religiosi...anzi...(vedi l'ISIS),sono diventati più intolleranti di prima.
E poi ,come diciamo a Roma...a esse boni va bè' ma a esse troppo boni,e da fessi,e ce se rimette sempre.
Saluti Mar

Anonymous said...

"la Svizzera è attraversata da forze mondialiste che cercano di destablizzarla in quanto isoletta felice. "
beh l" isola" svizzera era il " santuario" delle ( stupide) elites massoniche europee , mica di " chi comanda in " U$A
L'ORO vanno alle isole cayman :-)
ws

Nessie said...

Chi non lo sa? Tutto quel che vuoi, ma io in Svizzera ci vivrei di corsa ugualmente.


http://www.imolaoggi.it/2015/09/22/immigrati-svizzera-pronta-a-schierare-lesercito-al-confine-con-litalia/