22 August 2015

Penisola in svendita con saldi di fine stagione



Siamo così abituati a ficcare il naso a casa d'altri che non ci rendiamo nemmeno più conto di quel che stanno facendo a casa nostra. La notizia di 14 aeroporti greci a una società tedesca, la Fraport, sta suscitando indignazione generale, come pure la vendita ai privati dei porti del Pireo e di Salonicco. E giustamente. Sì, ma da noi abbiamo una  Penisola in svendita progressiva pezzo per pezzo con la stampa generalista che ripete il mantra "l'Italia non farà la fine della Grecia". E il bello è che molti gonzi ci credono pure.

Eppure guardate un po' qua, la notizia dettagliata riportata dal Corriere nell'articolo formato lenzuolo "Da Capri a Trieste i porti in vendita"  sullo  stato che mette all'asta ben cinque marine turistiche. Pure la Costa Smeralda e la costa calabra cedono importanti infrastrutture. Che succede? Sono piani di privatizzazione imposti dalla solita Ue ("ce lo chiede l'Europa") chiamati col nome sibillino di "riforme". Riforme de che?
Ecco dunque posti barca che svolazzano via e che non saranno pi ù nelle mani dei sindaci. Il tutto sta avvenendo sotto l'egida di Invitalia,un nome, un programma,  società controllata dal Ministero dell'Economia sta (s)vendendo 5 porti turistici.Sono finiti all'asta moli, pontili  d'attracco a Capri (foto in alto). Altrettanto in costa Smeralda  e nella costa calabra. Per non fare torto a nessuno anche a  Trieste , il suo porticciolo turistico cede 118 posti barca. Plaude il Pd  che parla di poveri privati "svantaggiati".
Dallo Zenit dello stato  sovietico-dirigista è passato in quattro e quattrotto al Nadir delle "privatizzazioni selvagge". A guardar bene però mantiene sempre una costante: L'ESPROPRIO. Prima era proletario, ora è diventato lobbistico. 




Pensate anche a Franceschini dalla barba così intellò (sotto la barba, niente) che pareva la grande Vestale dei Beni Culturali e che ora cede i posti legati alla sovraintendenza e alla supervisione di aree museali  e archeologiche ( Uffizi, Pinacoteca di Brera, Paestum, Valle dei Tempi ecc. ) agli stranieri. E' il mercato Bellezza?!?
Nossignore, è il fatto che si è volutamente lasciato marcire una fetta del nostro mercato importante come quello dell'Arte senza investire in figure professionali dirigenziali. Non appena i vecchi direttori sono andati in pensione, non hanno favorito alcun ricambio generazionale,  per poi avere il pretesto di chiedere in prestito manager e direttori tedeschi, austriaci, canadesi, francesi ecc. Insorgono non a caso, Philippe Daverio  (leggere intervista) e Sgarbi :  Un ministro che 'non difende il suo esercito, lascia sul campo dissapori e conseguenze sgradevoli - ha dichiarato sull'azione di  Franceschini.

Ora l'Italia non ha più riserve auree (sono finite nel caveau della Fed - pare), cede man mano il suo turismo e le sue  infrastrutture (ovvero il suo vero asso nella manica) e pure i suoi splendidi gioielli di famiglia (i Beni culturali, artistici e archeologici), nel nome di "privato è bello".

Come ho detto numerose altre volte le privatizzazioni si possono fare solo in ambito di sovranità nazionale. In caso di cessione di sovranità come l'attuale adesione all'Euro,  diventano solo pesanti ipoteche preventive e operazioni di esproprio e di bottino di guerra (ancorché finanziaria) oltre che di grave  intrusione e ingerenza nelle politiche turistiche e in quelle culturali del nostro paese. 
Svendesi Penisola con saldi estivi vantaggiosi.

Capri c'est fini e come è bello far l'amore da Trieste in giù. Tanti Auguri!


36 comments:

Vanda S. said...

.....e come diceva Troisi: "Non ci resta che piangere!"

Nessie said...

Non servono nemmeno più le lacrime. Servirebbero legnate contro chi ci svende.

Johnny 88 said...

Comico il Corser(v)a che dopo le nomine dei sette stranieri ai musei se ne esce con un articolo sui direttori italiani all'estero per tentare di dire che è "normale", non accorgendosi che così invece avvalla le critiche di Sgarbi e Daverio, ovvero che di italiani validi ce ne sono eccome, ma siccome evidentemente questi non fan parte della cordata PD, son costretti a fare armi e bagagli e andarsene all'estero.

Nessie said...

Sì, ma ancora più deprimente sono gli Italioti anti-Italiani dei vari forum che scrivono che con gli stranieri ci sarà meno corruzione e più professionismo.

Vale però la pena di riportare il commento del Paulus sul tema posizionato nel post precedente:

"temo che le finalità della "maneggia" di piazzare stranieri alla gestione del nostro patrimonio artistico/culturale sia altra: quella di porre dei cerberi a garanzia dell' integrità patrimoniale del debitore ( noi ) in caso d' insolvenza e quindi di escussione dei beni dell' insolvente o fallito.

E/o qualche altra porcheria tesa a recarci danno economico".

Purtroppo non si è mai abbastanza sospettosi e lo scopo precipuo può essere questa forma di aureo deposito cauzionale. Abbiamo tesori di inestimabile valore e bellezza e come ho già avuto modo di dire "la Bellezza attira su di sé la Rovina e la sciagura" un insegnamento che proviene proprio dai poemi omerici, in particolare dall'Iliade.

Una precisazione sulla frase estratta da Dostoevskij (L'Idiota) "La bellezza salverà il mondo". E' una frase legata al concetto del Sacro e intende parlare soprattutto della bellezza della fede. Purtroppo invece viene diffusa e banalizzata da cretini che ne hanno fatto uno slogan "estetico" ad uso Unesco.

Faithful said...

Perdonami per questa sfilza di OT uno dietro l'altro Nessie ma questo video spiega molte cose,come si dice "dimmi con chi vai e ti dirò chi sei"

https://www.youtube.com/watch?v=mTpNV0T-V4k

Siamo sicuri che,oltre a galoppino della troika,non sia anche un galoppino del PCC?

Huxley said...

Non rimarrà proprio nulla.. partendo dalla 'riforma' del titolo V che spalanca le porta alla privatizzazione dei servizi essenziali come l'acqua (referundum addio) o la sanità, alla privatizzazione delle Poste con annesso il succosissimo boccone CDP (Cassa Depositi e Prestiti), poi Ferrovie, ENI, ENEL e quanto rimane delle partecipazioni statali. La ciliegina sulla torta saranno i trattati internazionali (TTIP, TISA) a toglierci gli ultimi residui di sovranità. Ci sono solo due tipi di persone che possono affermare che l'Italia non farà la fine della Grecia, gli imbecilli (alquanto numerosi) e quelli in malafede. L'unica differenza sono le dimensioni, con noi le iene pasteggeranno assai di più.
Ma pensiamo alla salute...altrimenti ci toccherà fare una assicurazione con UniSalute
Buona domenica Nessie

Nessie said...

Faithful, è l'ultima volta che ti perdono. Sei l'unico qua dentro che invece di approfondire un tema cruciale e determinante per il nostro futuro come quello che ho appena abilitato dove ce ne sarebbe da scrivere, saltabecca di frequente da un link all'altro. Quale che sia l'argomento che sviscero, tu ne hai quasi sempre un altro che ritieni "più importante". Perché allora non ti apri un blog tutto tuo?

Nessie said...

Grazie Huxley, la mia domenica è stata piacevole in quanto sono stata lontana dalle notizie grame. Già.... la riforma del titolo V della costituzione significa buttarla definitivamente nel cesso. La Cassa depositi e prestiti, le mani sull'"oro azzurro" (l'acqua che sarà quotata in borsa) e tutto il resto che citi non faranno che terzomondializzare definitivamente il Paese. Nel caso ti fosse sfuggito, leggi un po' qua:

http://www.stampalibera.com/?a=30153

Ci siamo dentro in pieno... E hanno il coraggio di darci pure dei "complottisti".

Anonymous said...

Nessie, se butto giù un pezzo quasi letterario, come hai definito uno dei miei precedenti posts, mi dai anche tu un cartellino rosso oppure ho "licenza di scrivere" ?

Huxley said...

Scusa l'OT ma circola questa simpatica notiziola:

https://aurorasito.wordpress.com/2015/08/23/putin-sigla-lordine-settembre-di-guerra-autorizzando-lattacco-nucleare-alla-nato/

spero si tratti di una bufala..

Faithful said...

In realtà Nessie pensavo che (molto) in sostanza il tema principale fosse la sovranità perduta a causa di certi individui già abbondantemente citati che ormai hanno fatto dell'esterofilia e del servilismo acritico la loro unica forza,alla fine l'ho postato per quello l'OT sta solo nel fatto che invece della "scelta" di Franceschini (perché si è stata una scelta precisa,in un colloquio di 1/4 d'ora decidi di punto in bianco,col punteggio sotto e 3 a pari merito,di mettere agli uffizi privilegiandolo spudoratamente un crucco esperto di statuette d'avorio e di bronzo?Ma per piacere..) ho mostrato un certo retroscena del nostro "amatissimo" fanfarone di Rignano,trallaltro da notare il fatto che l'hanno accostato a Blair e Obama che in effetti in quanto a squallidume e porte aperte siamo lì..

Nessie said...

Paulus, sei tu? come mai non ti firmi? Intanto devo dirti che ho grandissimo rispetto per la letteratura. Ce ne fosse di quella buona. Purtroppo siamo in buona parte agli schitti di galline.
Mi hai frainteso: nessun cartellino rosso.

Nessie said...

Huxley, non ho notizie certe su quanto hai linkato. Non saprei se fra le tante calamità avremo anche questa.

Anonymous said...

A me non pare che ci sia una grande mobilitazione in giro. Sembra che la gente le digerisca proprio tutte. Al che, vedremo se gli effetti delle "riforme" provocheranno qualcosa piu' di un mugugno e, se del caso, agiremo di conseguenza. Fino a quel momento, ognuno dovra' cercare di fronteggiare gli effetti di questa rivoluzione singolarmente, quindi, con poche chances di successo. La protezione dei traditori che ci stanno espropriando anche dell'acqua che beviamo e dell'aria che respiriamo e' affidata agli "investitori" stessi; il che, nella specie di Far West che hanno contribuito a creare, significa che aspettarsi una qualche forma di Giustizia da cio' che prima si chiamava Stato, e' un'utopia tra le piu' estreme. Nondimeno, se non si trova il modo (democratico o meno che sia) di scoraggiare il saccheggio fra qualche tempo saremo ancora qui a lamentarci degli stessi problemi. Come ormai facciamo da anni, mentre questi si moltiplicano come le cavallette.

Il sauro

Nessie said...

Infatti è così. Noi siamo qui a sognare rivolte e rivoluzioni impossibili, mentre non teniamo conto di due fattori importantissimi :

1) Le rivoluzioni le fanno L'ORO. (la rivoluzione delle élites)
2) Per farle occorrono giovani ma sono stati opportunamente neutralizzati da droghe, movide, notti bianche, disoccupazione e sottoccupazione con coercizione ad andarsene con la valigia trolley e il pc.
3) la gente che capisce qualcosa è già di mezza età, magari appartenente a quel ceto medio che poi è proprio quella che vogliono distruggere.

Sarà bene tener conto di questi pochi rudimenti d'analisi.

Anonymous said...

Sì, Nessie, ero io; ho dimenticato la firma.

Grazie per il cartellino verde, anche se non so quanto mi ringrazierà chi mi legge

perché, temo - anzi ne sono convinto, aggiungerò ulteriore irritazione.

Contrariamente a quanto annunciato ho deciso, mi si perdoni, di non stendere un lungo elzeviro: credo che anche se ben scritto risulterebbe alla fine quasi noioso, poco fruibile per via della disincentivante lunghezza dei periodi.

Prendendo spunto da vari pensieri un po' raffazzonati tenterò di mettere insieme un testo puntualizzato per piccoli paragrafi usando, allo scopo di alleggerire il carico, una stilistica tra il serio e il faceto, un po' seriosa ed un po' provocatoria, irriverente e debordante di leggera corrività della quale mi scuso in anticipo; lo scopo è quello di evidenziare come siamo ( stati ) conformati ad accettare forme di pensiero, con tutte le conseguenze del caso - ed ora le vediamo manifestarsi, che vagliate da buon senso e logica si rivelano fondate su assunti a volte falsi, a volte mellifluamente illusori: in buona parte una montagna di ca@@ate.

Andiamo su, chè il tempo è tiranno:

DALLE ORIGINI ALL' ETERNITA'- SEMISERIA ELEGIA FUNEBRE DELLA NOSTRA "CIVILTA'"

Avrete pur visto un sito archeologico, magari anche solo in immagini; no ?

E nel vederlo, memori della storia faticosamente studiata, vi saranno venute alla mente le civiltà di cui avete ammirato le polverose vestigia; sì ?

Avete mai pensato che ognuna di quelle civiltà riteneva ( regni greci ed impero romano, per esemplificare ) di essere la migliore possibile delle sue coeve e pertanto incrollabile, immarcescibile ?

Ecco, cosa ne resta è sotto i vostri occhi; è scritto nei cieli che la nostra non faccia la stessa fine ?


LA FAMIGLIA E SUA EMANCIPAZIONE

Dai tempi più o meno remoti degli studi, conosciamo la famiglia come centro di
procreazione e come prima forma di aggregazione sociale.

Ora è sotto attacco, nella sua forma naturale e tradizionale, da parte dei forsennati propalatori e paladini dell' inesistente ed inconsistente teoria gender; come se l' accomodare e regolare i rapporti tra conviventi dello stesso sesso fosse uno dei maggiori problemi che ci angustiano un giorno sì e l' altro pure.

Bene, anzi male; provate un po' a chiedere ad uno dei maschietti fan del movimento LGBT - ponendo a premessa un perentorio invito a non divagare facendo uso di piroette dialettiche a mero scopo defatigante - la cosa più ovvia di questo mondo ovvero se ha notizia di casistiche neonatologiche di parto anale.

.. continua ..

Anonymous said...

.. parte 2 ..

DALLE COMUNITA' ALLA SOCIETA': DAGLI STATI NAZIONALI ALL' EUROPA

La comunità, dopo la famiglia, è la più antica forma di aggregazione sociale strutturata su comunanza di origini etniche, linguistiche, tradizionali, religiose, giuridiche, etiche, morali e valoriali; la società nasce dalla disgregazione, ottenuta anche manu militari o con altre forme coercitive, delle comunità che così vengono fagocitate ed inglobate in disomogenee masse di individui che spesso non si sopportano tra loro.
Oltre a ciò qualcuno ci sta riempiendo di "poveri" provenienti da luoghi a noi lontani e portatori di culture aliene, cantandoci il ritrito e falso peana che diverso è bello è diversità è ricchezza.
Estica@@i: anche se è possibile desumerlo da qualsiasi pubblicazione etnico culinaria, vuoi mettere quant' è meglio apprendere dal vivo, magari da una bella bonza ( cicciona, per i non lombardi ) africana, come si prepara il soffritto di banane ....
Che arricchimento; figataaaaaa !!!!


DELLA CASA, O DELL' AGOGNATO BENE

Da sempre considerata ultimo rifugio, che dà sicurezza, e come ambìto premio delle proprie fatiche e sacrifici, ora è a rischio.

In ambienti economici si parla con sempre più frequenza di rapporto fra debito statale ( mi rifiuto di chiamare pubblico il nostro, in un anelito di giustizia giuridica ) e patrimonio privato; la mia percezione è che stia buttando molto male e che qualche sciagurato stia pensando a qualche forma compensatoria tra le due partite contabili arrivando fino all' esproprio, magari truffaldinamente occultato, dei patrimoni personali.

Quasi ad avallo del mio sospetto le dichiarazioni di Monti, in una puntata di Agorà dello scorso luglio, in cui questo spettrale soggetto teorizzava che la casa di proprietà è quasi un male di cui liberarsi ( o venire liberati ) perchè vizia i figli a non uscirne e perchè rende la persona poco mobile e pertanto impedita a spostarsi in accordo alle esigenze di lavoro o alla ricerca ( ormai siamo a Diogene ... ) dello stesso.


DEL LAVORO, CHE DIGNIFICA L' UOMO

Stante la progressiva rarefazione occupazionale - e retributiva, aggiungo - si faccia tesoro dei saggi assunti di Rigor Montis più sopra riportati.

Avete casa ?

Non lasciatela ai figli e nemmeno aiutateli a comperarla: smobilizzate il patrimonio e dotateli di roulottes e campers perchè possano cogliere le copiose opportunità di lavoro che il mercato offre; se non avete raggranellato abbastanza comprate loro motorini o biciclette, ve ne saranno riconoscenti in eterno; a voi, bravi e coscienziosi genitori, basterà una tenda nei prati.

Non avete casa e non avete soldi per consentire ai vostri figli la mobilità necessaria per "incontrare il lavoro " ?

Ca@@i vostri, anzi no; parlatene col buon curato: le sue dosate e sagge parole e l' invito a ferventi preci vi saranno di grande e subitaneo conforto !


.. continua ..

Anonymous said...

.. parte 3 ..

DEL MITO: 1°- LA COSTITUZIONE PIU' BELLA DEL MONDO

All' intelligentone di turno che vi propina questo stupido mantra provate a chiedere quante ne abbia lette e conseguentemente su quali basi comparative egli fondi questa volgare sciocchezza che da sempre vi/ci è stata propinata.

Chiedetegli se in qualche costituzione "peggiore" abbia ad esempio trovato qualche articolo che reciti così: "Ogni quinquennio, onde preservare un buon equilibrio di cassa della previdenza pubblica, lo Stato provvede, anche con metodi surrettizi e/o indiretti, all' eliminazione di un congruo numero di pensionati; qualora ciò fosse pregiudizievole dell' equilibrio demografico nazionale, si provvederà con più acconcia calendarizzazione".

Nel prologo della Costituzione svizzera, paese a me finitimo, vi è il seguente incipit:"Coscienti delle acquisizioni comuni nonché delle loro responsabilità verso le generazioni future"

Il corsivo, assente dalla nostra in modo tanto esplicito, fa riflettere su quanto la nostra sia la più bella del mondo.


DEL MITO: 2°- LA POLITICA ( MAGARI ONESTA )

Da sempre viene venduto il concetto che la politica è l' arte della mediazione e del possibile ( sottintendendo il malaffare, ma non si dice ); balle !

La politica è l' arte dell' oculata gestione della polis e quindi della res publica.

Diceva Pericle, nel suo Discorso agli ateniesi:
'Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari quando attende alle proprie faccende private, ma soprattutto non si occupa dei pubblici affari per risolvere le sue questioni private.'; ed aggiungeva lo stentoreo rafforzativo "Noi, ad Atene, facciamo così".

Già, ma era Atene; noi invece a Roma famo così, abbellooooo.

E poi lui, il Pericle, a detta dei soloni nostrani era un populista.


DEL MITO: 3°- IL FISCO ONESTO ED AMICO

In molti avranno gioìto, sorvolando su qualche bestemmia partita dalle bocche di coloro che l' hanno ricevuto errato, alla notizia che il Fisco dal volto amico ci manderà il mod. 730 precompilato per "facilitare e rendere chiari ed amichevoli i rapporti tra fisco e contribuente".

Ullallà, che bellezza, che gran servizio :-)

Quando la macchina infernale sarà a regime provatevi a rettificare il modulo infernale, corredandolo di qualche deduzione d' imponibile o detrazione d' imposta, e vi arriverà a casa un cortese invito a recarvi presso la locale sede di Agentrate per presentare le vostre ragioni.

Non lo fate ?

Vi arriverà un' iscrizione a ruolo e se non pagate si muoverà Equitalia.

Diligentemente, invece, vi recate da loro e sottoponete al loro attento ed equo vaglio le vostre ragioni ?

Tranquilli: su 10 ve ne bocceranno 11 e, con grande dispendio di denari - ingiustificabile in caso di importi non elevati ma odiosamente contestati - o farete ricorso in commissione tributaria o aderirete ( la ridicola ed ingiuriosa formula è "concordato con ravvedimento operoso" ) e pagherete.

Non ci credete e pensate che sia pessimismo ?

Il tempo lo dirà, ma quasi quasi mi sento di accettare scommesse.

Riporto brutalmente quanto detto da un commercialista ad un esercente che aveva timori per non aver battuto, con la GdF che gironzolava per la via, gli ultimi due scontrini della giornata: <>; eloquentissimo, da interiorizzare !


.. continua ..

Anonymous said...

.. ultima parte ..

DEL MITO: 4°- IL N€URO

"La sovranità appartiene al popolo", recita la costituzione più bella del mondo.

Ma ... allora .. anche la moneta appartiene al popolo !

Naaa, che stramberìe si mette in testa il popolino.


DEL MITO: 5°- LO SPREAD

Eh sì, questo ci ammazza ed è l' indicatore della nostra situazione economica disastrata ( colossale balla, nei tempi attuali ).

Infatti quello BTP/BUND, siccome la nostra economia è in netta ripresa e la finanza pubblica gode di ottima salute, è sceso dai 600/100 ( ed era parecchio alto anche sotto il governo del tecnicissimo e credibilissimo Rigor Montis, fino al famoso annuncio di Draghi ) ai circa 130/100 odierni.


DEL MITO: 6°- IL DEBITO SI PAGA

Per sostenere una simile scempiaggine ci vuole molta fantasia o bisogna essere masochisti al punto da immaginare - sempre che il lavoro non manchi - di vivere accontentandosi di una tazza di brodaglia, o poco più, a cena e pranzo, devolvendo tutti i guadagni al ripianamento di un debito infame che, con gran guadagno illegale di pochi, è stato caricato sul groppone di tutti.

Secondo ragione è possibile intaccare un solo cent in conto capitale quando si fatica a pagare gli interessi e quando ad ogni emissione monetaria si devono corrispondere titoli di debito sovrano fruttiferi a loro volta di interessi passivi ?


Ok, la smetto sperando di non prendermi qualche maledizione per aver magari indotto conati ed incazzatura o per aver annoiato.

Ma .... ricordate: quando un politico, o un deficiente ideologizzato, vi decanta le meraviglie delle "riforme strutturali" ( cazzo sono, nessuno le dettaglia ) che porteranno il paese fuori dalle secche prendetelo a sputi e schiaffi; per quante gliene darete non sarà mai abbastanza !

E se sperate che, così messo, questo paese abbia speranze allora credete pure nell' Araba Fenice.

Paulus

Anonymous said...

Ops, integro la parte terza con quanto si è mangiato il codice HTML:


Riporto brutalmente quanto detto da un commercialista ad un esercente che aveva timori per non aver battuto, con la GdF che gironzolava per la via, gli ultimi due scontrini della giornata: "stia tranquillo, non è lei ad aver preso in giro loro ma è il fisco a prendere per il culo i contribuenti"; eloquentissimo, da interiorizzare !

==

Paulus

Nessie said...

Lo dicevo io che eri un'anima letteraria! Bisognerebbe scrivere un romanzo della crisi e finora nessuno ci ha pensato. Non leggete quella porcata di Edoardo Nesi "Le nostre vite senza ieri" che ha vinto pure lo Strega. Uno scrittore che vorrebbe essere scomodo e che poi si mette in Sciolta Civica con Monti, meriterebbe solo la reclusione.

Scherzi a parte, suppongo tu abbia letto il PDF del Dott. Day sul NWO. Beh, piaccia o meno ora ci siamo nel bel mezzo.

Nessie said...

Qui la sua ripresa in questo blog che ogni tanto seguo:

http://ilblogdilameduck.blogspot.it/2015/07/il-dottor-monty-e-il-nuovo-sistema.html

Nessie said...

...e qui l'originale sui piani del Nuovo Ordine Mondiale dalla parte di un insider (il famoso Dott. Day) :

http://www.nexusedizioni.it/it/CT/i-piani-del-nuovo-ordine-mondiale-533b2c6444492

Beh, direi che se vogliamo permanere increduli e scettici nei suoi confronti, la realtà che stiamo vivendo assomiglia MOLTO alla sua distopia.

Anonymous said...

Scusa se puntualizzo, ma questa non è una crisi: la fase critica è passata, così come quella subacuta; ora siamo alla cronicizzazione ed alla sepsi sistemica.

==

Ogni tanto leggo la Tampieri, ma quel pdf mi è sfuggito; provvederò.

Grazie per la segnalazione.


Paulus



Nessie said...

"Sepsi sistemica" è perfetto. Ma la vera crisi attuale non deve avere un andamento ciclico come quelle precedenti, ma "rieducare il popolo" all'eterno stato di "emegenza".

Emergenza meteo, emergenza immigrati, emergenza occupazionele, deficit di giustizia, emergenza sanitaria, emergenza sicurezza ecc.

Anonymous said...

cit.:

"Sepsi sistemica" è perfetto. Ma la vera crisi attuale non deve avere un andamento ciclico come quelle precedenti, ma "rieducare il popolo" all'eterno stato di "emegenza".

==

Ed è per questo che ho scritto di sepsi sistemica: proprio quella procurata da tutte le flebo che ci hanno iniettato e iniettano, come puntualizzato, almeno parzialmente, nel mio lungo scarabocchio precedente.


Paulus

Nessie said...

Non facciamoci "rieducare" e opponiamoci con ogni mezzo a questo bombardamento sistemico. Oggi è la volta di emergenza immigrati, nel mentre si parla della crisi dello yen cinese, poi le alluvioni. I media mainstream raggiungono con ogni mezzo il loro scopo: deprimerci e mortificarci ogni giorno che passa.

Intanto segnalo episodi di guerriglia a Bresso, a causa degli "ospiti indesiderati":

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/15_agosto_24/fulvio-testi-protesta-migranti-bloccata-strada-traffico-tilt-e519a7f0-4a3c-11e5-bdc5-ee9c5a368093.shtml

Ci hanno importato la guerra a casa e chi cerca ci arginarla e reprimerla passa pure per "razzista".

Anonymous said...

Nessie, a volte, pensando alla nostra situazione, ricordo una citazione di Galeano; autore che, nonostante la sua vena fortemente comunista - poi mitigata con l' avanzare degli anni, ho sempre apprezzato per la profondità di pensiero e per la vena argutamente ironica che ha utilizzato anche nel trattare argomenti imbarazzanti e dolorosi.

Eccola:

Un cuoco, parlando con un po' di pennuti pronti a finire nelle sue casseruole, chiese loro con quale salsa avrebbero preferito venir cucinati; un' umile gallina disse "Ma noi non vogliamo essere cucinati".

Rispose il cuoco, perentorio: "Ma questo è fuori discussione !".

A noi manco chiedono il tipo di salsa ....


Paulus

Anonymous said...

beh sul temo ritengo utile anche questo "perculante" ( la mitica svezia :)) articolo del "misterioso" shamir
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=15473
ws

Faithful said...

Pure in germania c'è chi si ribella Nessie,e si parla di persone comuni anche li a quanto pare e non di frange neonaziste o simili e quindi la governante del sacro romano impero UE vorrebbe che ce li cuccassimo tutti noi e i greci così da loro magari non brontolano più

http://voxnews.info/2015/08/24/merkel-ordina-italia-accolga-profughi/

Sulla crisi dello spread montata ad arte per dare la spallata finale a un certo governo di eletti (eresia evidentemente) repetita iuvant

http://www.byoblu.com/post/2012/12/11/lo-spread-un-imbroglio-dei-tedeschi.aspx

Infine Nessie lo yen è la moneta del Giappone,quella della Cina è lo yuan :)

@Paulus

"Ma .... ricordate: quando un politico, o un deficiente ideologizzato, vi decanta le meraviglie delle "riforme strutturali" ( cazzo sono, nessuno le dettaglia ) che porteranno il paese fuori dalle secche prendetelo a sputi e schiaffi; per quante gliene darete non sarà mai abbastanza !"

Su questa tua ultima chiosa un deficiente del genere Renzi non se lo poteva proprio lasciar sfuggire,e che popò di deficiente mi vien da dire,ve lo ricordate questo vero? ;)

https://www.facebook.com/1579515775657366/videos/1617020765240200/?fref=nf

Nessie said...

Grazie ws. Sempre bravo questo Israel Shamir.

Sì Faithful, è vero yuan e non yen. Che comunque sono assonanti. La Kulona di Krukkonia ha già parlato coi nostri politicastri certi del loro consenso per fare dell'Italia un paese di "registrazione immigrati". In caso contrario non potrebbe essere così perentoria. Praticamente sfonda una porta spalancata.

Anonymous said...

In un "tuo" commento ad un mio intervento di giugno(Double face alla Francese) trovo scritto.......
"Mar" prendi un metro e misura i tuoi interventi: sono SEMPRE i più lunghi fra tutti quelli che appaiono qui dentro. O impari a trattenere la tua ^^logorrea^^, o non pubblico più nulla. Tornare ai tempi di Carlo Cudega (come dicono a MI, non serve a nulla. Io ti ho dato cortesemente ospitalità, ma tu ne abusi. Eppoi ^^piantala^^ con quella gragnuola(manca il "di") puntolini(forse meglio "puntini") di sospensione messi dappertutto.
"Paulus", sempre asciutto ed essenziale. ^^Si dovrebbe fare^^ tutti quanti così.

Ho letto questo post e i vari commenti......e mi stò "scompisciando" dal ridere......
Avevo deciso di leggere i commenti di molti dei tuoi lettori ai tuoi vari articoli....perché spesso molto sensati,ma di non farne più da parte mia.....Non mi è piaciuta ,in particolare,la parola "logorrea"....un termine che in maniera forse affrettata hai usato nei miei confronti.
Nessun commento analogo o tirata di orecchie,invece,trovo di fronte alla "sciolta"che vedo che, diligentemente pubblichi in questo Post...su un "chilometrico",banale,fuori argomento, "soliloquio sull'ovvio".......Altro che logorrea...qui forse potrebbe aiutare un po' di dissentene o immodium.
Sicuro che non vedrò pubblicata questa amara riflessione,che tenta di dimostrare come facilmente ci si sbaglia nella vita...
Per "logorrea"....un piccolo scusa non ci starebbe male.....
Peccato.... avevo preso sul serio il tuo Blog....e mi ci ero quasi affezionato.
Saluti MAR

Nessie said...

Ciao Mar, vedo che non hai ancora imparato a usare il virgolettato ("....") :-) e che usi al suo posto gli accenti circonflessi. Però devo ammettere che un po' di ragione ce l'hai.


A parziale discolpa sta il fatto che Paulus (con il quale un tempo ti ci sei preso) non è andato OT, visto che si parla di mondialismo, e che è reduce da altri "cartellini rossi". Lui sa di cosa parlo. Saluti.

Nessie said...

PS: non è che magari sei un po' geloso? ;-)

Anonymous said...

PS: non è che magari sei un po' geloso? ;-)

Assolutamente NO!,e sopratutto per il caso al quale ti riferisci...Si è gelosi,per qualche cosa che è o ritieni tua,e che qualcuno te la può rubare.Si è invece invidiosi per qualche cosa che gli altri hanno,e che tu malgrado tutti i tuoi sforzi non riesci ad ottenere.
Nei due casi il timore(di gelosie o invidie) non mi sfiora nemmeno da lontano...Se il mio amico mi ruba qualche cosa, buon per lui....Apprende qualche nozione che gli mancava...Non può che averne giovamento.
Invidia????La si può avere solo per chi ti sovrasta....nemmeno questo è il caso.
Comunque l'invidia(sentimento negativo),lavorando molto con te stesso la puoi convertire in sentimento positivo....(e cioè con l'emulazione) in tentativo di migliorarti sfruttando la maggior esperienza altrui....e anche qui,non è proprio il caso.
Gli accenti circonflessi li ho messi volutamente,(come test reattivo e riflesso condizionato)per vedere la tua reazione alla mia caparbietà...E' vero,hai ragione, sono immotivati.
Per i puntini di sospensione,se farò qualche commento,li dovrai sopportare(magari ridotti all'essenziale).
Invitano a riflettere pochi secondi su quanto premesso e... poi concluso nella frase che segue dopo...gli antipatici puntini.
Oltretutto(a mia scusante),anche se sporadicamente,li usa anche il nostro Scrittore.
Saluti Mar
P.S Per chiarire i concetti di gelosia/invidia....Uno dei primi libri(a venti anni)di esoterismo che ho letto era "I sette paradossi Ermetici"...Uno di questi perentoriamente recitava...."il Superiore contiene l'inferiore"...
mai il contrario

Nessie said...

Sì vabbé io ho fatto una battuta per sdrammatizzare. L'hai vista la faccina ammiccante? ;-)- Tu come al solito non perdi occasione per fare un pistolotto. Ogni altra controreplica fuori topic non sarà pubblicata.