26 June 2015

La lettera aperta di Eleonora

Nostra signora del multiculturalismo, delle scorte e dei viaggi di stato Madonna Boldrini.


Arcigna dama, sa che cosa è accaduto a mio padre pochi giorni fa? No che non lo sa. Lei vive lontano dalla quotidianità italiana. Beh, allora glielo racconto io. L'episodio è accaduto ad un mite pensionato di 74 anni che ancora si ostina a lavorare e a pagare le tasse. Un paio di giorni fa, terminato il lavoro, ha preso il furgoncino per andare in ferramenta a comprare un neon per il suo laboratorio. Lungo la strada, ha incontrato due nordafricani. Uno camminava sul marciapiede e l'altro camminava al centro della carreggiata. Mio padre ha rallentato e ha dato un colpo di clacson per farlo spostare. Si è spostato e mio padre ha proseguito fino al parcheggio della ferramenta. È sceso dal suo furgoncino e s'e' trovato dietro il nordafricano che gli urlava contro ogni genere di insulti. Gli ha risposto che non aveva tempo da perdere ed è entrato in negozio. Il nordafricano e' entrato dietro di lui continuando ad insultarlo dopodiché gli si è avvicinato e ha tentato di sferrargli un pugno in faccia che, in parte è riuscito a schivare ma in parte no nonostante indossasse anche gli occhiali. Il titolare ha cacciato il nordafricano e mio padre ha chiamato i carabinieri. Nel frattempo, il tizio è rientrato urlando che avrebbe spaccato il negozio e avrebbe accoltellato mio padre. Il titolare lo ha cacciato di nuovo. Una volta fuori, altro non ha potuto fare se non che rompere il finestrino del furgoncino di mio padre. Sono arrivati i carabinieri e il tizio con l'amico sono scappati. Le forze dell'ordine altro non hanno potuto fare se non cercarli e non trovarli e raccogliere le testimonianze dei presenti e dire che nulla possono contro di queste persone perché, ordini dall'alto gli impediscono di fare il proprio dovere di tutori dell'ordine. Ad oggi, ancora deve fare la denuncia perché, ieri mancava il maresciallo e oggi era impegnato e la caserma chiude alle 14. Arcigna signora del multiculti, sa cosa è stato più umiliante? Sapere che non è possibile avere giustizia. Un ematoma guarisce. Ma una aggressione gratuita, quella è più difficile da metabolizzare e digerire. Lei dice che non bisogna fare di tutta erba un fascio. Che non esistono razze ed etnie. Mente. Solo gli angeli non hanno razza, etnia o sesso. Tutti gli altri si. E ci sono razze ed etnie che hanno l'indole violenta. Una di queste razze violente e' la razza nera. Non ci crede? Si spogli di ogni privilegio e venga a vivere come viviamo noi. Vedrà che poi mi darà ragione. Le razze e le etnie esistono e non possono convivere tra di loro.


Cordialmente,

 Eleonora M.

[Edit]: La denuncia, se possibile è a dir poco esilarante... o penosa, tutto dipende da come la si guarda. Mio padre va dal maresciallo e spiega ciò che è accaduto. Il maresciallo gli chiede di procurargli i testimoni e mio padre gli da i nominativi dei presenti. Al che il maresciallo gli dice:"No, ma deve parlarci lei". Dopodichè, lo stesso maresciallo gli dice: "Se anche riuscissimo a trovare l'aggressore, sarebbe la sua parola contro quella del magrebino". Comunque, tramite amici di amici e facendo riscontri con le descrizioni, siamo risaliti a capire chi erano i due magrebini: due solerti lavoratori dediti allo spaccio e a piccoli espedienti tutt'altro che chiari, litigiosi e probabilmente senza permesso di soggiorno e senza fissa dimora ospiti al momento non si sa da chi in un paese a pochi chilometri dal paese di mio padre. Arcigna Madonna Boldrini, se l'aggressore decidesse di tornare e di cercare mio padre per accoltellarlo sul serio? Bisogna tacere perché dall'alto ci sono ordini specifici?

Il mio commento
Quanto è accaduto al padre di Eleonora riportato qui sul suo blog, non solo merita la più sentita e ampia solidarietà umana, ma è lo specchio di come le nostre autorità politiche abbiano pianificato consapevolmente la distruzione e l'estinzione dei suoi migliori e onesti cittadini, sprofondandoli nella paura. Da troppo tempo sentiamo di cittadini inermi rapinati, picchiati e uccisi nelle loro case (in particolare anziani) mentre la polizia sta a guardare. O la magistratura rilascia in libertà, facendo del garantismo a senso unico. Da troppo tempo assistiamo a famiglie distrutte da extracomunitari ubriachi al volante e strafatti di droga che vanno falcidiando giovani vite. Ma se lo fai rilevare, ti senti sempre ripetere il solito beota ritornello: potrebbero essere anche Italiani, non bisogna generalizzare... Già, ma anche i sassi lo sanno che se un paese perde il controllo di chi vi penetra, in realtà perde il controllo del suo territorio e va da sé che è in gioco la sicurezza e l'incolumità dei suoi cittadini che ne fanno le spese. 
 Le famose "ronde" di difesa, sono diventate "rondinelle" che da tempo hanno preso il volo, a causa di una campagna calunniosa che ulula sempre   preventivamente "al razzismo, al razzismo", ma poi pratica il totale laissez-faire nei confronti dell'altro  razzismo - quello più protervo che disprezza la vita,  quello che pratica la violenza e la sopraffazione contro noi nativi come prassi quotidiana. Credo che ormai abbiamo superato la soglia dell'umana tolleranza e che il troppo sia davvero troppo! e  se nessuno è in grado di difenderci, non dobbiamo rinunciare a farlo noi. 

Sullo stesso tema anche "Legittima difesa" di Massimo.


25 comments:

Faithful said...

E aspetta che arrivi il piatto forte e cioè il cosiddetto "reato di tortura" tanto caldeggiato da piddì e five stars,eccoti un assaggino il resto lo sentiremo in differita

http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00750920.pdf

Da notare l'art.613-bis "cagiona acute sofferenze fisiche
o psichiche ad una persona privata della
libertà personale o affidata alla sua custodia
o autorità o potestà o cura o assistenza ovvero
che si trovi in una condizione di minorata
difesa, è punito con la reclusione da tre
a dieci anni." (praticamente un bel divieto di arresto se l'altro fa resistenza fisica) e la marchetta ai clandestini con una bella impossibilità di reimpatrio dell'art.3 comma 1-bis "Non sono ammessi il respingimento
o l’espulsione o l’estradizione di
una persona verso uno Stato qualora esistano
fondati motivi di ritenere che essa rischi
di essere sottoposta a tortura." (praticamente basta che il nostro energumeno colorato ci racconti che qualcuno nel suo paese gli vuole male e questo ce lo teniamo a vita).

Bella roba,da tagliarsi le vene dalla disperazione.

Ed è questo il "piano B" del pittibimbo?Il solito truffatore.

Nessie said...

Ormai lo sappiamo bene Faithful. Per questi promotori di delinquenza allogena, la madre di tutti i reati è L'EVASIONE FISCALE. E le porte della galera si apriranno solo per gli inadempienti al fisco.

Guarda questa fetente sindaco di Riomaggiore (una delle 5 terre) cosa si è premunito di fare ai suoi cittadini:

http://www.ilsecoloxix.it/p/la_spezia/2015/06/13/ARl5qGmE-riomaggiore_mette_sindaco.shtml

mettere alla berlina dei poveri vecchietti che non ce la fanno a pagare le tasse sulla spazzatura. Per il resto agli extra è dato di
RUBARE
RAPINARE
AGGREDIRE
STUPRARE
AMMAZZARE
MINACCIARE
INVADERE ABUSIVAMENTE TERRITORIO ALTRUI
TRUFFARE

ecc.ecc.

è meglio tagliare le loro vene! Se facciamo come l'imprenditore di Padova Egidio Maschio, suicidatosi ieri l'altro con un colpo di fucile, gli spianiamo la strada.

Faithful said...

Ad ogni modo spiace per Eleonora ma la realtà è questa e con questi criminali collaborazionisti al potere sarà sempre peggio purtroppo :(
Scusate se l'ho postato qui ma è bene che si sappia che razza di scempio stanno commettendo fingendo di fare altro.

Nessie said...

"In fatto di ordine pubblico il cittadino deve accettare che la sicurezza sia garantita in misura limitata e in modo pressoché occasionale, che molti delitti e traffici criminali si svolgano in modo tollerato, che molti malfattori non vengono perseguiti o vengano subito rilasciati. Deve rinunciare ad essere tranquillo e padrone sul suo territorio. Deve rinunciare ad avere un territorio suo proprio.
Deve inoltre abituarsi a non considerarsi portatore di diritti inalienabili e propri di cittadino, in quanto vede gli immigrati anche clandestini preferiti a lui nei
servizi sanitari, nell’edilizia popolare, nell’assistenza pubblica in generale, e protetti quando commettono abitualmente reati. Deve capire che è lo Stato, dall’alto e insindacabilmente, a dare e togliere diritti, a stabilire chi ha diritti, chi non ne ha, chi ne ha di più, chi ne ha di meno". (Marco della Luna)

http://www.informarexresistere.fr/2015/06/26/rassegnarci-a-perdere-tutto-e-lo-scopo-della-crisi-infinita/

"Deve accettare come giusti, normali, inevitabili nonché benefici, i flussi di immigrazione massicci che stravolgono la composizione etnica e culturale del suo ambiente sociale.
Deve accettare la fine delle comunità e delle formazioni intermedie, perché tutti gli umani, indistintamente, sono resi per legge e per prassi amministrativa omogenei, equivalenti, monadi solitarie e senza volto davanti allo schermo, al fisco, agli strumenti di monitoraggio e, se necessario, ai droni" . (post cit)

Johnny 88 said...

"Per il resto agli extra è dato di
RUBARE
RAPINARE
AGGREDIRE
STUPRARE
AMMAZZARE
MINACCIARE
INVADERE ABUSIVAMENTE TERRITORIO ALTRUI
TRUFFARE"

Esatto. Loro fanno i lavori che noi non facciamo più, ovvero quelli di cui sopra :D

Scherzi a parte tutta la mia solidarietà a Eleonora e a suo padre. Purtroppo scene del genere sono spesso cosa quotidiana. E' un colonialismo al contrario con la differenza che noi laggiù, checchè se ne dica, avevamo portato un minimo di civiltà
(le uniche infrastrutture in Etiopia e Somalia son di epoca coloniale, per dirne una), loro qui portano la legge della giungla. Robe da matti.

Anonymous said...

Boldrini…clandestini e quattrini! (Il Vate)
Supponente, presuntuosa e moralista,
a Lei non frega niente del nostro autista.
Lei non vede mai l’inciviltà dei suoi protetti,
ipocrisia e buonismo son suoi gran difetti!
Per noi mai alcun diritto o difesa sinora ,
e’ vero concordo in pieno con Eleonora,
siam aggrediti sempre, e a qualsiasi ora
vuoi capirlo sinistra strega della malora!!
Inutile denunciar o aizzar forti proteste ,
inculcati agenti passan sopra nostre teste.
Half-ano?, la voce che in lor ha fatto presa?
quasi inutile dimostrar che siam parte lesa.
E allor Noi cominciam a far la voce grossa,
al marcio sistema opponiam ns. riscossa!
Via i Kabobo e i veri clandestini d ‘intorno
fuori la Kienge e il Chaouki sol perdigiorno.
Via la mezzapippa alla Camera dei rifugiati,
ectoplasma d’una finta sinistra di paraculati.
Via Homo ridens il tacchino vestito da pavone
che al Senato ,col canguro, irride più persone,
han tolto il diritto di parola alle opposizioni,
per ubbidir e dar voce ai loro global-padroni.
Falsa sinistra dal Pinocchietto alla Boldrini
tutta unita a difender maree di clandestini
ben sappiam che questa non è solidarietà
ma veri businnes per ben avviate società..
che fan capo a Coop rosse di sol piddini ,
nate apposta per fruttar loro bei quattrini!

Nessie said...

Johnny, leggi l'articolo di Della Luna: la crisi non deve passare MAI e tornare a come eravamo deve essere considerato impossibile dagli oligarchi. Ma certo che è una colonizzazione con tanto di invasione dell'orda violenta.

Leggi anche questo pezzo che ti dice senza mezzi termini che usare qualche donna incinta e qualche bambinello è solo un'operazione "scudi umani" per coprire la violenza micidiale che ci sta dietro!

http://xn--identit-fwa.com/blog/2015/06/11/la-sostituzione-etnica-degli-italiani/

Nessie said...

Vate, apprezziamo. Ma spiegami, chi sarebbe l'"Homo ridens il tacchino vestito da pavone
che al Senato ,col canguro, irride più persone"?

Anonymous said...

Ma cara Nessie,e chi se non il Grasso che cola? Quello che ha leccato la pelata di Bersani(e non solo)per ottenere lo scranno più alto al Senato. Eccoti l'analisi che ho dedotto per questo opportunista da strapazzo. Homo ridens (il sorriso abbonda sulla bocca degli stolti)...un grasso che cola da tutte le parti! Il suo parassitismo è stomachevole!!! Striscia come un rettile in ogni spazio conquistato da altri e se ne gloria come un tacchino vestito da pavone. E' il classico surfista dell'opportunismo becero,con la pretesa di voler essere creduto come si dipinge a chiacchere! Peccato per lui ,oggi con la rete e le dirette al senato (minuscolo di nome e di onore), ogni italiano pulito dentro, ha modo di vedere ,capire, valutare e non cadere nelle trappole che proprio lui irradia con quell'odioso sorrisetto beffardo.Saluti e a risentirci.Ps. Eleonora! son con Te! (Il Vate).

Nessie said...

Ah, il Grasso che cola e la Boldrini (nipote di un ricco petroliere che gli conferì il lasciapassar all'ONU) che piagnucola. Sì, chiagne e fotte.

Massimo said...

Come hai citato (grazie) anch'io ho affrontato la questione, anche perchè, pur non essendo più in vita mio padre, ho pensato a quanta rabbia e voglia di reagire mi avrebbe provocato un simile fatto. Però è tanta colpa nostra. La nostra rabbia la esprimiamo con gli scritti e invece poi di trasformarla in atti concreti, dopo lo sfogo, pensiamo ai fatti nostri ed al nostro piacere. E infatti anche questo fine settimana sono tranquillamente in montagna ...

Nessie said...

Occhio che col rialzo degli estimi catastali ci vogliono cacciare dai nostri piccoli castellucci. L'esproprio si attua su parecchi piani: con le rapine ad opera stranieri (vedere statistiche su chi le compie), con le okkupazioni abusive e con le tasse in continuo inarrestabile aumento.
What a wonderful world!

Nessie said...

PS sulla rabbia: ma è per questo che hanno creato l'internet. Per distruggere le vere comunità e darci le virtuali "community". Cioè il nulla di fatto.

Anonymous said...

'Mmmazza quanto è brutta la Boldrina! Sarà che è così antipatica, che vive in quel mondo ONU dove niente ha a che fare con la realtà, che alla fin fine la vedo pure brutta.

Z

Aldo said...

La cosa che più mi colpisce (e mi abbatte) è la difficoltà nel reagire coesi a livello di vicinato. Parli delle ronde, ma non servono le ronde dove il vicinato è solidale e reattivo. E, all'occorrenza, omertoso.

Questo occorre: vicinato solidale e reattivo, all'occorrenza ermeticamente omertoso. E' possibile? Mi piacerebbe rispondere "sì!" con tanto di vigoroso punto esclamativo, lo troverei ragionevole e virtuoso, ma non posso che ripondere "mah..." con dei dubbiosissimi puntini di sospensione.

Vicinato solidale e reattivo, all'occorrenza ermeticamente omertoso.
La collettività dei grandi numeri, quella al di fuori della ristretta cerchia dei pari più prossimi e più direttamente coinvolti, è ormai apertamente un ostacolo, non un vantaggio, per la conservazione d'un minimo residuo di civiltà.

Nessie said...

Quelle ronde cui fai cenno erano un presidio del territorio - quello stesso che dovrebbe fare la polizia o i carabinieri, e che non fanno. L'errore della Lega è stato appunto quello di averlo dovuto FARE senza dirlo. Appena lo dici hai le corazzate del politicamente corretto addosso che ti tarpano le ali prima ancora di metterle in atto. A cominciare dalla stampaglia.

Sul discorso del "vicinato solidale e reattivo" sono d'accordissimo. Ma le communità sono state volutamente distrutte da:

- un'organizzazione del lavoro che fa correre in giro le persone separandole dai luoghi d'abitazione.
- da un eccesso di individualismo. Alla sera la gente si rinchiude in casa e guarda la tv.
- dalla precarietà e intercambiabilità del vicinato. Un tempo si nasceva, si crescevano figli e si moriva sempre nello stesso posto. Ora siamo diventati tutti itineranti.

Queste alcune delle cause sui tuoi dubbi circa "il vicinato".

Pertanto si dovrebbero ripristinare le ronde. Per amore o per forza. E quantomeno ricreare nuove forme di aggregazione fra connazionali.

Nessie said...

Z, sì è veramente odiosa. E il bello è che si sente intelligentissima.

Anonymous said...

"e con le tasse in continuo inarrestabile aumento. "

e tale proposito mai scordarsi " la dinamica" reale di queste leggi espropriative della classe media, perche' la trimurti monti-letta-renzi mai avrebbe potuto Sgovernarci senza l' appoggio fattivo del partito del puttaniere.
Purtroppo si e' confermato quello che vidi subito nel '94 , che cioe' quell' impiastro di berlusconi avrebbe semplicemente fatto guadagnare tempo al sistema "sedando" i ceti produttivi con chiacchiere inconsistenti .
Perche' senza berlusconi avremmo avuto si ALLORA dieci anni difficili di "cattocomunismo" al servizio della "finanza angloamericana" , ma da cui poi ne saremmo venuti fuori "all' ungherese" perche' allora questo paese era ancora abbastanza solido da sopravvivere al (mente)cattocomunismo al potere.
QUESTO oggi purtroppo non piu' , ma se ancora esiste una qualche possibilta' di sopravvivenza di questo paese e' comunque condizione "sine qua non" la scomparsa politica ( e non mi importa come) di quel "nano malefico" e tutta la sua orribile " corte"
ws

Nessie said...

E'certamente una jattura per la formazione di una destra identitaria. Poi con 'sta menata dei "moderati" e dell'unione dei moderati, mi fa andare su tutte le furie. Ma cosa vuoi che ci "moderiamo" con tutte queste calamità quotidiane giornaliere? Qua ne va della nostra vita.

Nausicaa said...

Un altro splendido articolo sull'immigrazione quale testa d'ariete per la distruzione degli stati nazione e cosa c'è dietro alla mistificazione del "salvare vite":


http://www.stampalibera.com/?a=29886

Nessie said...

Sì,ottimo anche questo. Ma se è a tutti così chiaro il fenomeno migratorio e la sua funzione di distruzione e di dissoluzione delle nazioni, cosa aspettiamo ad armarci di bastoni e di torce? Temo che troppa cultura uccida l'azione-

Luigi said...

Letto di quanto accaduto, mi permetto di augurare ogni bene ad Eleonora e al suo papà.

Mi verrebbe da consigliarle di seguire proprio il pensiero di Boldrini, laddove qualche settimana fa esprimeva la considerazione che ben presto lo stile di vita dei "migranti" sarà quello di molti fra noi!
Ma temo che, nel caso, magistratura e forze dell'ordine (per così dire) sarebbero mooolto più scrupolose.

Mi permetto inoltre un appunto sulla reazione (o mancata reazione) degli italiani.

So che l'osservazione è degna del signor de la Palisse, ma per reagire bisogna essere in grado di reagire.
Non solo a livello mentale, ma anche più banalmente materiale.
Il caso del signor Stacchio, qualche mese fa, mi colpì prima ancora che per la decisione di reagire - che comunque è ormai un'eccezione - per le capacità pratiche messe in atto.
Non sono cose che si imparano dall'oggi al domani.

Tornando al discorso di qualche giorno fa sull'Italia pre-1992, si ricordi che solo mezzo secolo fa capacità di reazione similari era patrimonio comune di moltissimi italiani.
Fra guerre mondiali, servizio militare, caccia (o bracconaggio) moltissimi maschi erano in grado di maneggiare un'arma.
Oggi? Oggi lasciamo perdere.

Non è un caso insomma che, prima dell'invasione straniera, si sia acconciamente svilito tutto ciò che fosse attinente alle armi e alla legittima difesa (a ogni livello).
Non sia mai che qualcuno osi l'inosabile!

Ciao.
Luigi


P.S.: sempre in tema
http://www.maurizioblondet.it/lintegrazione-con-i-soldi-e-le-case-altrui

Nessie said...

Luigi, ho letto grazie. Avevo sentito la notizia riportata su Il Giornale. Costoro sono dei provocatori che vogliono riportarci allo stato ferino. Magari per poi avere il pretesto di dire che ci sono regurgiti di "neonazismo". Sì perché difendere il proprio territorio e la casa che è costata tanti sacrifici è "razzista". Che andassero a farsi fottere, visto che amano così tanto il lato B, da organizzare un gay pride al giorno, nel nome dell' Uguaglianza universale. Quanto dici sulla smilitarizzazione e con essa, la progressiva detestosterizzazione (passami il neologismo) del maschio, è più che vero.

Davide said...

Ciao Nessie!
Mi spiace che hai tolto il link di Il Jester dai tuoi link. Un disguido di cui mi sono accorto solo ora è che la pagina dei link su Il Jester non funzionava. Comunque è stata ripristinata e il tuo blog è linkato. Saluti

Nessie said...

Grazie Davide, ora linko di nuovo. Prima non si apriva.