03 May 2015

Dietro l'assedio di Milano




C'è qualcosa di strano, perfino di surreale in questa faccenda del "blocco nero" chiamati benevolmente "antagonisti" dai media, e di come hanno cinto d'assedio la città di Milano. La Digos e i servizi di sicurezza danno l'annuncio  del loro ingresso in Italia prima dell'inaugurazione di Expo, li intercettano, li fermano, li perquisiscono, ma poi li lasciano passare con quintali di mazze, spranghe, molotov e piedi di porco. Se osiamo scrivere qualcosa di politicamente scorretto, arriva la Pol Posta e ti fa chiudere il sito, per "istigazione all'odio, razzismo, xenofobia ecc. ecc".

Costoro invece si permettono di darsi appuntamento via web con il solito tam-tam, ma la Polizia Postale legge... e lascia fare.Soprattutto lascia entrare da ogni parte d'Europa. 


Un poliziotto è stato assalito vigliaccamente da quattro di costoro (foto in alto), undici agenti delle forze dell'Ordine sono finiti in ospedale con ferite e contusioni e Alfano plaude alla "responsabilità" delle Forze dell'Ordine. Dice "abbiamo agito con fermezza e intelligenza". Pansa, il capo della polizia parla addirittura di "strategia vincente" . Che film ha visto?
Il  tosco Bischero  MINIMIZZA e dice che si tratta di  "quattro teppistelli figli di papà". Quattro?!? 
Si dà il caso che provengano da mezza Europa: ce ne sono di tedeschi, di francesi, di greci, di spagnoli, di portoghesi. Si dà il caso che dispongano di una guida in 12 punti sulla guerriglia urbana e le varie tecniche di sabotaggio e di devastazione.
E si dà sempre il caso, che saltano fuori in occasioni come tornei mondiali, coppe di calcio europee (si veda la distruzione della Barcaccia da parte degli hooligans olandesi a Roma) , eventi a carattere mondiale ecc. Insomma i mondialisti che organizzano convegni, G8, G20, consessi a Davos, a Francoforte, hanno il loro contraltare "d'opposizione" altrettanto "mondiale" e altrettanto violento, in una strana indissolubile simbiosi: gli uni non possono vivere senza gli altri.

E allora mi sono fatta una mia idea: gli stessi che ci danno il veleno, ci inoculano il LORO antidoto, non meno tossico del primo.

Ecco, forse ci sono! si esasperano i poveri cittadini milanesi che sopportano i danni e le macerie di questi assedi, le vetrine fracassate, i negozi in frantumi, le auto non ancora finite di pagare incendiate, in modo da invocare PIU' LEGGE, PIU' ORDINE, più PREVENZIONE, più REPRESSIONE.  
Ma questa non si scatenerà mai sui cosiddetti "antagonisti di sinistra", che sono solo gli "attori" di un teatro funzionale a chi sappiamo.Si scatenerà invece su di noi non appena toccheranno conti correnti, pensioni, stipendi,case,  e noi - a differenza dei black bloc -  saremo costretti a lottare contro la dittatura Ue per obbiettivi di giustizia e di libertà VERI e non tarocchi.



Tranquilli! In quel caso, la polizia che si è fatta bastonare,  mortificare e umiliare da questa lurida teppaglia prezzolata, allora si abbatterà addosso a noi umili cittadini già angariati e stremati da una crisi lunghissima. E magari lo farà con una violenza e ferocia inaudita. Anche perché sarà Eurogendfor, e non più la povera tapina poliziuccia nazionale in via di dismissione. Sotto lo sguardo ottusamente compiaciuto  degli Alfano e dei Renzi.

48 comments:

Massimo said...

E che dire di Camilleri che ha accusato Casapound, salvo fare un tardiva retromarcia ma senza dire che erano i suoi amati "antagonisti" ?

Huxley said...

Ciao Nessie, quoto in toto il tuo post. Il risultato di queste 'operazioni' è certo. Non c'è nulla di meglio del NO-qualcosa per ottenere esattamente il risultato contario. Nel caso specifico l'EXPO è già diventato un successo, con il contorno dei soliti pupi (e pupari) che si mettono in bella mostra. Poi basta guardare i media di regime, ti segnalo un articolo del Menzognero (Messaggero ndr) che è a pagamento, ma basta leggere il titolo e le poche righe in chiaro per capire dove vogliono andare a parare:
"Contro i teppisti serve la forza senza fanfare"
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=1330586&sez=PRIMOPIANO&ssez=CRONACA

Segnalo anche quest'altro articolo, in chiaro:

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lombardia/expo-affluenza-record-tra-i-padiglioni-si-stacca-una-placca-ragazza-ferita_2109075-201502a.shtml

L'ISTITUTO LUCE 2.0 fa del suo meglio per puntellare il regime e le sue creature; qualche placca continuerà a staccarsi ma il leviatano è vivo e prospera.

Anonymous said...

Io penso invece che se i cittadini facessero qualcosa, la polizia li lascerebbe fare. Sono esasperati anche loro, in fin dei conti. Comunque non e' una bella situazione. Mi sovvengono le letture circa l'utilizzo della criminalita' per mantenere l'ordine. Sembra proprio tutto vero. La soluzione sarebbe oltremodo semplice. Se proprio non si possono controllare le frontiere, basta appostarsi nei portoni delle strade interessate e tirarne dentro uno alla volta. La polizia non lo puo' fare, evidentemente, perche' sarebbe semplice e poco appariscente. Certo, si finisce per domandarsi perche' mai chi e' pagato per fare qualcosa debba essere sostituito da altri che fanno il suo lavoro gratis. E questo vale per molte altre attivita', come la nettezza urbana. Infatti mi risulta che a Milano i cittadini stiano rappezzando volontariamente (e gratis) i danni causati dai teppisti. Ho sentito il sindaco che se ne fa un vanto di tanta sensibilita'... peccato che poi ti mandi cartelle esattoriali e IMU senza detrarti un soldo per quello che eventualmente hai fatto.

Il sauro

Nessie said...

Massimo, ho sentito di quel vecchio rincoglionito. Certa gente vive solo di pregiudizi ideologici, a prescindere. Ma tant'è, la teoria dei "compagni che sbagliano" è dura a morire.

Nessie said...

Huxley, lo scenario di fantascienza (alla Huxley Aldous) potrebbe essere il seguente: la gente semplice e messa a dura prova da questi mascalzoni "impuniti", invoca PIU' LEGGE e PIU' ORDINE e il risultato è che costoro rimarranno sempre più impuniti mentre le vere angherie e vessazioni toccheranno a noi. Poi un bel dì, passa una soluzione bancaria alla "cipriota", allora saremo tutti in piazza a protestare duramente. A quel punto col mandato d'arresto europeo e l'Eurogendfor avremo una polizia criminale. E quei poveretti dai negozi e auto incendiate? Beh, invocavano LEGGE E ORDINE? Li hanno accontentati.

Morale: costoro sono delle menti diaboliche.

Fine dello scenario di fantapolitica horror.

Nessie said...

Sauro, ecco un esempio calzante. I milanesi si rimboccano le maniche per rendere di nuovo pulita e dignitosa la città? Bene allora no IMU e no TARI (la tassa sulla nettezza urbana).

Nessie said...

@ Tutti. Chiedo venia per la lunga attesa in moderazione, ma oggi non c'era un briciolo di connettività. E sono in onda solo ora.

Nausicaa said...

In tutta questa grottesca tragicommedia dell'assurdo che si ripete in modo seriale e meccanico ad ogni piè sospinto con i soliti decerebrati che mettono a ferro e fuoco le città e che si agitano per niente, l'immagine di Alfano nel cesso, è l'unica cosa che mi possa minimamente consolare. Un demente del genere è difficile trovarlo. Non poteva che mettersi al servizio di un altro demente.

Nessie said...

Neanche le fosse biologiche riuscirebbero a smaltire un cranio vuoto come quello :-).
Temo che dietro tutto questo minimizzare, mistificare e occultare, ci sia stata una vera e propria trattativa Black bloc-Stato. E lo pensa anche Sallusti:

http://www.ilgiornale.it/news/politica/trattativa-stato-black-bloc-1123261.html

ovviamente sulla pelle dei poliziotti e dei cittadini. Patetico oggi Pisapippa e Vecchioni che facevano gli imbianchini di Milano coi guanti e le ramazze.

Anonymous said...

Forse un po' semplicistico rimandare tutta l'area "antagonista" al solito Soros, ma vale la pena di leggerlo:

http://www.informarexresistere.fr/2015/05/02/chi-ce-dietro-i-black-bloc-gli-antisistema-creati-dal-sistema/

Z

in ogni caso, è di poche ore fa la notizia che Maroni ha denunciato i centri sociali.

Anonymous said...

Relativamente all'accenno fatto dal Sauro: oggi ero a Milano e ho visto personalmente, in zona Cadorna, diversi volontari che ridipingevano i muri deturpati dei giorni precedenti. Giovani, ragazzi, al lavoro. Se non altro i milanesi hanno questo spirito, sinceramente li apprezzo. Qui a Bologna ci sono intere zone completamente abbandonate da anni in uno stato di sfacelo disastroso. Addirittura nell'area del nuovo comune e della nuova stazione AV (Fioravanti, Bolognese, Tibaldi e zone limitrofe) lo stato di degrado ambientale e architettonico è mostruoso. La città ha un aspetto rivoltante, il quartiere sta diventando un ghetto mediorientale e cinese, e nessuno, tantomeno il comune, fa nulla o organizza nulla per rivitalizzarlo, così come i privati cittadini. Non c'è un angolo di muro, vetrina o installazione pubblica che non sia completamente devastato dai graffiti e dal sudiciume. Quindi tanto di cappello ai milanesi, per quello che ho visto.
Ciao Woody.

Nessie said...

Woody, vivo in Lombardia da quasi sempre, anche se non ci sono nata. Lo spirito è quello, di "se sta mai coi man in man". E' più forte di loro. Il pasticcere che ha la pasticceria fracassata dai casseurs, non se ne sta lì ad aspettare che la Regione, Maroni o peggio lo Stato, venga a ripulire il suo negozio. Per lui abbandonarsi al degrado e alla calamità è indecoroso e disonorevole. Pertanto deve reagire, perché dopotutto lì ci vive e ci lavora lui.

Detto ciò, la devono smettere di approfittare di questo efficientismo meneghino, per far fare ai cittadini quello che dovrebbero fare loro: farli vivere e lavorare in santa pace e in sicurezza e garantirne l'incolumità.

Ovviamente il Minculpolp televisivo e mediatico non racconta la verità ma oggi quando quel buffone di Pisapippa è uscito fuori vestito in maglione e jeans a improvvisarsi imbianchino, è stato sonoramente fischiato e gli hanno gridato dietro "Ci avete lasciato soli!".

Il problema è una sinistra delinquenziale che da una parte fracassa e incendia e dall'altra prende la vernice e finge di ripulire.

Nessie said...

Z, i centri sociali sono dei BASISTI della provocazione e della sedizione. Offrono coordinamento e riparo a tutti quegli altri delinquenti Black bloc provenienti dai paesi della Ue, e mi meraviglio che non si sia mai investigato su chi li tiene in piedi e li mantiene.
Sul banco degli imputati bisognerebbe metterci le procure.

Anonymous said...

Beh, anche Casa Pound e' un centro sociale... pero' mi pare che si comportino molto diversamente. Al solito, i termini vengono stravolti. Se fai qualcosa per i cittadini sei un fascista; se invece lo fai per gli invasori sei un benemerito. Certo, la scusa e' la solita: non si distingue sulla base della cittadinanza, ma su quella dell'umanita'. Si porta all'eccesso la visione cattolica che pure e' stata in passato un buon bilanciamento soprattutto alle politiche belliche. I preti salvavano gli ebrei cosi' come salvavano i fascisti e i nazisti quando l'aria e' cambiata. Lo spirito e' lo stesso. ma quando si giunge a favorire l'invasione, e peggio, a dare ospitalita' a devastatori, esplodono le contraddizioni.

Il sauro

Anonymous said...

Troppe cose non quagliano nella manifestazione,ben organizzata,alla quale ci hanno fatto assistere,in diretta,dove va a capire da chi,Milano è stata lasciata ,distruggere.... Personaggi nascosti dietro maschere e cappucci.E continuo a chiedermi,senza sperare in una risposta, chi sono stati gli ingenui,di vista così corta a non prevederne i risultati....e quindi vietare almeno qualsiasi assembramento.
Non è volato nemmeno un calcio doveroso in culo,a chi acchiappato,e sorpreso mentre quasi indisturbato ,compiva i suoi atti vandalici sotto lo sciock dei postumi di troppe sniffate.
Ma le autorità....sono fiere che non c'è stato spargimento di sangue....a parte qualche dose di legnate che questi eterni deficienti...hanno dato a qualche malcapitato poliziotto trovatosi isolato.(tra le foto dovresti aggiungere quella di quei fumati che organizzano,caschi e randelli gialli,la linea difensiva dei loro vandali....indisturbati a distruggere.
Ci hanno fatto vedere l'efficienza del nostro sistema difensivo,che per questi poveri,dementi,viglacchi, figlioli impasticcati,li ha,però, lasciati sfogare......ma aspettiamo il futuro.... per vedere il trattamento di altre manifestazioni di altre organizzazioni,in partenza pacifiche, che potrebbero riunirsi a dimostrare,magari, per il loro lavoro,dei loro figli.la sicurezza nelle loro case,quartieri,città....oppure per i metodi antidemocratici del... "E noi ce ne freghiamo e tireremo dritto".....oppure per la sacra tutela del suolo patrio ormai invaso a tutto tondo,da chiunche decide di venire a "vivere",senza dare niente in cambio da noi......costringendo a breve tempo.... Noi a morire.
Per queste sarà,probabilmente, obbligatorio...."il modello processione",preceduti dal santo del luogo o quello protettore di categoria...più un eventuale che non mancherà9 imprimatur e benedizione,di buon augurio dell'ormai ridimensionato come ruolo...del Vescovo di Roma(come autodefinitosi).
P.S.C'enta poco...ma per tirarsi su il morale...che goduria(mi stavo facendo la pipì addosso, aver ascoltato spezzoni della "Lectio Magistralis"di Romano,riappacificatosi con "me ne frego"....sui problemi dell'acqua....una Lectio banalis/magistralis...su un argomento,dove solo un folto gruppo di specialisti e "tutti insieme" possono dire qualcosa di sensato(geologi,fisici,chimici,ingegneri idraulici...e soprattutto chimici....nessun economista sopratutto quelli poi a noi noti...E lo sò!!!,perché ho partecipato a più di uno di quei simposi)
Saluti MAR

Nessie said...

Sauro e Mar, in effetti queste devastazioni in diretta con tanto di megafono mediatico, favoriscono anche la megalomania e l'eroicizzazione di questi personaggi. Ma volendo, sono prove tecniche per l'Isis, visto che hanno deciso di rendere imbelle le forze dell'Ordine. Qui la protesta di Gianni Tonelli del sindacato di polizia

http://www.affaritaliani.it/cronache/sindacato-polizia-expo-governo-macello-365472.html

Anonymous said...

D'accordo sulla tua replica, Nessie, al cento per cento.
E intanto arriva la notizia che i casseurs fermati il giorno precedente sono stati liberati - e quindi è stato loro consentito di mettere a ferro e fuoco la città- in quanto sedicenti "artisti".
Woody

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/15_maggio_04/casseur-droga-carcere-fermati-liberati-giudice-solo-writer-black-bloc-no-expo-be75ef3c-f226-11e4-88c6-c1035416d2ba.shtml

Nessie said...

Già, abbiamo pure la Procura, che invece di fare giustizia, è a sua volta un pendaglio di forza. Senza contare che i "writers" sono pur sempre parte di quei centri sociali eternamente "impuniti".

Comunque prende sempre più piede l'ipotesi di una trattativa Blackbloc-stato. Del resto se trattiamo con la mafia e col terrorismo...ça va sans dire.

Cangrande said...

Buongiorno Nessie.

Pura sensazione "di pelle", ma di solito le imbrocco....

Ovviamente non ho le prove, ma "sento" fortissimamente che i figuri nero-vestiti vengano da Vicenza e siano una branca speciale dell'Eurogendfor.


Nessie said...

Ciao Cangrande, che cosa ti fa pensare che possano essere dei vicentini? Magari potrebbero essere americani di qualche base Nato, a questo punto, chessò, degli agenti provocatori. Una cosa è certa non erano affatto "4 teppistelli" come dice Renzi, ma dei professionisti della provocazione in piena regola. Conoscevano infatti tutte le tecniche di guerriglia urbana, di sabotaggio, di travestimento mimetico, di assalto e di fuga.

Cangrande said...

Guarda che intendevo che la sede dell'Eurogendfor è a Vicenza....................

Certo che sono agenti NATO......! Per me è evidentissimo.

Tutto ciò è servito per "annacquare" la VERA e sacrosantissima protesta anti Expo in primis.
Secondo: a lanciare un chiarissimo messaggio al governicchio (prontamente recepito) a non pisciare fuori dal vaso. Nel senso di NON assecondare le aziende che intendono fare affari con la Russia. Ti assicuro che i cialtroni al governo, inetti, buoni a nulla e servili, hanno capito benissimo il messaggio.

Per Vicenza, intendevo, agenti NATO. Come saprai, la sede dell'Eurogendfor è lì.

Non sono "magnagàti" nostrani (perdonami la boutade....!).



Nessie said...

Ah, ora è più chiaro. Potrebbe essere. Oramai succede di tutto.

Sulla buona fede del corteo No EXPO mi permetto di dubitare. Quante volte abbiamo assistito a quelli in "buona fede" che però ospitano provocatori nelle loro fila?

Se non sono capaci di organizzare un servizio d'ordine per isolare i provocatori, significa che oggettivamente volevano mandare in vacca il loro corteo.

Cangrande said...

Non sono d'accordo. Sì.... è pieno di ingenui, ma io credo alla buona fede della maggior parte. Ma come fai ad isolare qualche centinaio di AGENTI NATO (ripeto....), tipo quelli mandati in Ucraina (guarda che la "scuola" e l'addestramento è lo stesso...), e con la protezione della polizia ??? E io sono convinto che quelli arrestati davvero non c'entrino nulla.... Io ho visto coi miei occhi e molte volte, come la polizia becchi della gente nel momento e nel posto sbagliato e che non c'entra nulla. La controprova è che i giornaloni TUTTI danno contro a loro. Se si vuole avere la verità, si legge Repubblica, Corriere e il Giornale, e si fa al contrario. Allora capisci.

Aldo said...

Nessie: "Se non sono capaci di organizzare un servizio d'ordine per isolare i provocatori, significa che oggettivamente volevano mandare in vacca il loro corteo."

Non è detta, potrebbe anche essere che difettassero dei mezzi e delle competenze per organizzare e mettere in piedi un servizio d'ordine. Magari anche solo per pensare alla necessità di dover provvedere in proprio ad un servizio d'ordine.

So che è improprio, ma facciamo un paragone con le società calcistiche: se non sono capaci di organizzare un servizio d'ordine per isolare gli ultras, significa che oggettivamente vogliono mandare in vacca i loro campionati... (non è una provocazione) E una società calcistica miliardaria non è certo un movimento controcorrente osteggiato un po' da tutti, quelli i mezzi li hanno eccome.

Tornando ai black bloc, a questo punto (viste le ripetute situazioni pregresse delle quali sono stati protagonisti) sarebbe tanto improprio definirli un "corpo speciale" dell'esercito di qualche forza più o meno occulta? Non credo si tratti di un distinguo secondario, perché ad un esercito calato da terre foreste in casa propria si dovrebbe opporre un proprio esercito domestico.

P.S. Mi rendo conto d'aver appena scritto una enorme stupidaggine: la nostra penisola son anni che è percorsa da eserciti di milioni di persone provenienti da terre foreste, e tutto quel che si fa è offrir loro tè e pasticcini. Va be', la lascio scritta lì comunque, tanto per farci una (amara) risata.

Nessie said...

Cangrande, sai bene che le fonti del Corriere e della Repubblica, le ho sempre capovolte al contrario. Sull'Expo e la sua vetrina in vista del TTIP e del conio di nuove monete per la "spesa mondiale", mi riservo di fare un apposito post.

Per il momento gli utopisti che hanno i loro movimenti che iniziano con NO, non mi danno affidamento (No Tav, No global e ora anche NO Expo). Quanto meno, sono come minimo un terreno fertile di infiltrazione.

Per il resto, anch'io sono convinto che quelli arrestati non c'entrino nulla o che quanto meno si trovavano nel posto sbagliato all'ora sbagliata. Ma ogni "retata" esige i suoi "capri espiatori". E anche questo fa parte della consueta prassi.

Nessie said...

Aldo, no, non è improprio definire i black bloc un "corpo speciale" ed è di questo che stiamo discettando. Penso che prima o poi si approderà alla verità, data la reiterazione ciclica del fenomeno ormai non più "spendibile".

Cangrande said...

Nessie..... Sul fatto di "leggere al contrario" i giornaloni...., mi insegni tu.... Non volevo insegnarti nulla.... Era riferito in generale...

Nessie said...

Non esageriamo :-)

Nessie said...

Non è OT dire che Renzi ha incassato la terza fiducia sulla sua pessima legge elettorale. Ma con un'opposizione fatta di mute di cani sciolti incapaci di mettersi d'accordo tra di loro su obbiettivi minimi, si sapeva già come sarebbe andata a finire.

Anonymous said...

Ecco l'ultimo regalo di Alfano. 500 invasori sono pronti a sbarcare al Nord (porto di La Spezia):

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/immigrazione-spezia-attesi-500-immigrati-1124594.html

Z

Nessie said...

Tutto il NORD si deve ribellare a questo schifoso governo di delinquenti, ne va della nostra sopravvivenza !!!!!

Sul sud non mi faccio più illusioni (hanno taciuto finora e si sono accontentati di 4 soldi) ma qui dobbiamo farci sentire e fare qualcosa. SP e GE sono le porte del Nord, perdio!

roby said...

Solita figura di merda di Renzi sui "figli di papà col rolex". Non era un Rolex quello che si vedeva al polso del black bloc e la celebre casa degli orologi si è offesa e ha mandato protesta con richiesta di rettifica:

http://media2.corriere.it/corriere/pdf/2015/cor-pg-8.pdf

Aldo said...

Nessie: "Tutto il NORD si deve ribellare a questo schifoso governo di delinquenti, ne va della nostra sopravvivenza !!!!! Sul sud non mi faccio più illusioni (hanno taciuto finora e si sono accontentati di 4 soldi) ma qui dobbiamo farci sentire e fare qualcosa. SP e GE sono le porte del Nord, perdio!"

Proponi qualcosa di realisticamente attuabile e con anche solo un minimo di possibilità d'incidere, perché sono d'accordo con te ma non ho la benché minima idea concretamente operativa.

Nessie said...

Roby, ho letto. Sia Renzi che Alf-Ano hanno fatto una figuraccia. Ad Alf-Ano (contrazione voluta) gliene viene anche a lui. Dice che grazie a questa polemica la Rolex si è fatta propaganda.
Figuriamoci se la Rolex aveva bisogno delle sue asinate (che poi sono delle illazioni da 4 soldi), per farsi pubblicità. Si attaccano proprio alle ragnatele, 'sti schifosi!

Nessie said...

Aldo, la Lega sta organizzando disubbidienza e presidi contro il prefetto nel Veneto. Fossi là, mi aggregherei anch'io.

Purtroppo ci sono le regioni rosse, dove non succede mai un tubo, e gli amministratori praticano la più bovina ubbidienza. Pensa che in Liguria hanno perfino paura di chiamarli "negri", e una signora che l'ha fatto si è pentita subito dopo autocorregendosi.
"Signora", le ho detto, anche se li chiama in altro modo il colore non cambia".

Nessie said...

PS: la Valle d'Aosta sbatte la porta in faccia ad Alf-Ano e ai prefetti e dice NO, creando un precedente incoraggiante:


http://www.ilgiornale.it/news/politica/sbarchi-laltol-val-d-aosta-qui-non-accogliamo-immigrati-1124880.html

Faithful said...

"Purtroppo ci sono le regioni rosse, dove non succede mai un tubo, e gli amministratori praticano la più bovina ubbidienza."

Eh già già :/

http://voxnews.info/2015/04/22/regione-predispone-mega-tendopoli-per-6-000-profughi-a-firenze/

Anonymous said...

Ogni comune che non accetti il ripopolamento deve dichiararsi indipendente e secedere di fatto. Accettandone le pesanti conseguenze. Lo facesse un'intera regione, sarebbe anche meglio. Una federazione di comuni, anche non limitrofi, potrebbe poi consentire di riconquistare una fetta del territorio nazionale. Non c'e' altro modo. Se poi mandassero fino l'esercito a imporre i nuovi coloni, sarebbe ancora piu' chiaro che non ammettono alcuna opposizione. Ma a quel punto il conflitto istituzionale esploderebbe. Il mantenere integre le comunita' autoctone e' il ligliore antidoto alla destabilizzazione in atto. Una volta che si accetta il modello multiculturale il conflitto e' assicurato: e' solo una questione di tempo.

Il sauro

Nessie said...

Questa ad esempio è quel qualcosa di "realisticamente attuabile" che andava chiedendo Aldo nel commento di ieri sera.
Se ci mandano l'esercito, allora sarà chiaro a tutti gli Italiani che questa non è "accoglienza", ma INVASIONE a scopo di sostituzione etnica.

Nessie said...

Faithful, quando si parla di regioni "rosse" ti scatta il riflesso pavloviano di Roger Rabbit quando per snidarlo dai suoi nascondigli gli facevano la musichetta "Mmazza la vecchia/col flit" :-).

Figuriamoi se un bell'imbusto come Rossi non perdeva l'occasione per trasformare Firenze in una tendopoli di beduini del deserto! Mancano i cammelli...

Anonymous said...

Che quello che sta avvenendo ai danni dell'Italia,è una "invasione"(diluita)programmata,lo hanno ormai capito "tutti" gli Italiani(pure quelli di coccio in alti luoghi).....come pure tutti gli Italiani e gli Europei hanno capito che c'è qualcuno(che ci sfugge) che la organizza.
-Qui siamo ai viaggi "tutto incluso",dai confini del mondo,e tutti i governanti di tutti gli Stati,dormono,o fanno finta,o sono obbligati....o comunque se svegli sono manifestamente incapaci di arrestare il sistema.
-1000/2000 "migranti" al giorno(più sfusi dai confini terrestri),tempo permettendo fanno alla fine dell'anno mezzo/un milione di migranti....E noi dove andremo????...In Africa?????
Quando eravamo "incivili",p.e. ai tempi di Carlo Magno,Vichinghi,Saraceni fino a Lepanto...e poi i Turchi,a queste invasioni ci si opponeva..... e,non si andava all'inferno per difendere il suolo della propria Patria. Tutta l'Europa pensava al suo futuro messo in pericolo.e ci si difendeva allo stesso modo.
-Ma guai,oggi, a parlare di invasione,perché la studiata e vincente formula di diluizione,non permette di definirla tale.....in fondo solo qualche migliaio al giorno.
Io penso,che da parte(dei neoschiavisti) che organizzano questo traffico di esseri umani,per un fine che ci sfugge,ma con un risultato che è palese.....la nostra rovina....e la schiavizzazione dei migranti(non il loro miglioramento).....si sta sottovalutando un'importante realtà....che dovrebbero invece considerare.
Tutti sanno che questi migranti,proprio perché poveracci,non potrebbero mai arrivare da soli a destinazione,e noi "tutti lo sappiamo".....aspettiamo di scoprirli e conoscere chi sono questi "schiavisti"mercanti di schiavi( e se c'è chi li protegge,o dorme in piedi),e verificare se ci saranno,allora, buonisti disposti a scusarli.
Saluti Mar

Aldo said...

Infatti leggendo il commento del Sauro annuivo vigorosamente tra me e me. Non sono però a conoscenza di forze d'aggregazione, anche solo locali, che intendano proporre quella via. Aderirei volentieri, ma non ho le capacità per metterne in piedi una di mio.

Al di là della fondamentale questione della incessante e pluridecennale invasione migratoria dall'Italia e dall'estero, è da quel dì che sostengo che parcellizzare il territorio nella totale indipendenza e autonomia d'ogni unità sia l'unica strada per affrontare e (almeno sperare di poter) risolvere una miriade dei problemi che ci trasciniamo sul groppone da... da quando? Non ricordo neppure più. Invece, per quel che vedo, i giochi seguono la via esattamente opposta aggiungendo danni ai danni.

Anonymous said...

Della serie "boicottiamo noi stessi". Gad Lerner afferma con grancassa mediatica che non farà mai più le vacanze in Val D'Aosta visto che quella orribile comunità osa rifiutare i "profughi". Immagino che molti lo seguiranno. D'ora in poi le vacanze dovranno essere politicamente corrette, preferibilmente in una tendopoli e servendo da mangiare ai fratelli immigrati.

E intanto una nonnina novantenne offre la sua casa proprio ai fratelli migranti. Sarà la prima di una lunga serie, prima di volontari, poi di espropriati.

Siamo al delirio come nazione, ultimo sintomo prima del collasso suicida.
Woody

http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2015/7-maggio-2015/vede-sbarchi-morti-tivu-90-anni-da-casa-profughi-2301355815587.shtml

Nessie said...

Abbi pazienza Mar, ma con tutte le tonnellate di post che ho dedicato all'argomento sei ancora così ingenuo da credere che chi può pagare dai 2000 ai 4000 euro di passaggio sia davvero un "poveraccio"? Poveracci sono quelli che restano e che non hanno soldi per pagare gli scafisti. Gli schiavisti? Sono tutti comodamente seduti a Bruxelles. Sono quelli i veri "schiavisti". Ma in primis, verso di noi autoctoni.

Poi avrò speso altre tonnellate di post (basta andare all'etichetta "immigrazione") per spiegare che il termine "migranti" è stato inventato di sana pianta dall'ONU e che non esiste sul dizionario se non per suo recente volere.

Emigrante = chi lascia il proprio paese per andare in altro paese
Immigrato = Chi si è trasferito in un paese diverso da quello d'origine, spec. per trovare lavoro

"Migrante" sarebbe solo un participio presente usato per giustificare lo stato abusivo di clandestinità. Soprattutto per farcelo accettare per amore o per forza. In articolare, per forza.

Nessie said...

Aldo, purtroppo non siamo tutti uguali. Questi arrivano con navi mercantili e gli spezzini invece di andare ai pontili di sbarco a fare dimostrazioni e proteste, fanno finta di nulla e vanno al mare. In Val d'Aosta quantomeno, provano a sbattere loro la porta in faccia, alla faccia di Lerner che lancia il suo "boicottiamo la Val d'Aosta" per le vacanze.

Io invece dico: BOICOTTIAMO LERNER e le sua caxxate.

Nessie said...

Woody, ho letto, sia di Lerner (lo snobbone con la puzza sotto il naso, amico di De Benedetti, che fa il filantropo con le saccocce altrui), sia del vecchio rincoglionito suicida. Come minimo, quella casa non gliela daranno più indietro.

Aldo said...

A me Lerner sta sui cosiddetti fin dalla notte dei tempi. E' già un reato?

Nessie said...

L'attuale polizia del pensiero potrebbe imporci anche le simpatie e le antipatie. Specie se non sono in linea col "politicamente corrotto" (non è un refuso).