10 February 2015

Il Rentzien Régime


Anno Felix 2015. Lo avete sentito con le vostre orecchie Renzi dire che  questo in corso sarà l'anno Felix perché c'è l'Expo. Brutta cosa,  se i lavoratori della Scala, invece di lavorare anche al 1 maggio, dovessero farsi prendere dalla malsana idea di festeggiare la tradizionale festa del Lavoro. Nessun Dorma! C'è l'Expo e  boia a chi molla! I competitors internazionali ci guardano e non possiamo farci una figuraccia.  Nemmeno Mussolini era riuscito a eliminare del tutto la festa del lavoro, ma ci prova Dux Renzi, che minaccia normative adeguate ed eventuali  precettazioni per l'uopo.
Nutro il massimo disprezzo per costui. Lo detesto, innanzitutto perché mi è stato imposto. Un po' come quelle purghe che ci davano da bambini quando non le volevamo prendere, chiudendoci a chiave in cameretta.  Lo detesto perché  a pochi giorni dal suo insediamento di "nominato speciale" da parte di un Presidente della Repubblica autoritario, si aggirava durante i meeting europei,  in mezzo alla nomenklatura  eurocratica come se ci fosse sempre stato, senza provare quell'imbarazzo naturale né quella timidezza del nuovo arrivato. Questo avrebbe almeno dovuto insospettire molti italiani, che invece dormono. Se è così gradito, se ne deduce che sono proprio Loro (gli eurocrati) che ce l'hanno messo in carica.  Non lo sopporto perché non fa che ricordarci ogni due per tre che lui rimarrà (abusivo com'è) tra noi fino al 2018. Chi gli dà tanta baldanza e sicumera? 

Qualunque persona normale si sentirebbe a disagio nel programmare così a lungo termine la sua permanenza a Palazzo Chigi, senza essere stata eletta. Ma l'Italia è il paese nel quale nulla è più definitivo del provvisorio. Non mi piace il suo eloquio a mitraglietta, la sua spocchia, le sue corrive e facili battute, la sua arroganza di parvenu di piccolo Barry Lindon  sgomitone della politica. 
Detesto quella sua andatura da spaccone di borgata fiorentina con le mani sprofondate in tasca, sempre chiuso in giubbottini diventati troppo stretti a causa del peso che ha preso con le "cene di lavoro". Insopportabili le sue strette di mani prodigate ai passanti, la fretta febbrile priva di ogni riflessione della sua stramaledetta agenda  che esegue cinicamente sotto dettatura della Troika.
Ciascuna delle sue "riforme" sono in realtà delle desertificazioni di tutto l'esistente, degli espropri di legalità e di democrazia partecipativa,  da lui dette "rottamazioni". Ho già criticato aspramente in altri post la sua "riforma del Senato", il suo Jobs  Act, la riforma del Titolo Quinto della Costituzione e l'Italicum dove si conferma ancora una volta un "eversore della costituzione".

Ora infatti l'Abusivo di Palazzo unisce in sé il potere esecutivo, il potere legislativo, e una larga parte del potere di controllo di tutti i partiti, partitini e cespugli della sua coalizione. Inoltre, non vi sono contrappesi indipendenti al suo strapotere. Senza contare la sua pressante campagna di scouting fatta nel sottobosco del "corridoio" per riuscire a ottenere i famosi "numeri" con i quali governare, dopo lo strappo del Patto del Nazareno, un patto massonico e consociativo tra lui e Berlusconi. E' di questi giorni una vera e propria "scilipotizzazione" fatta con i dieci parlamentari di Sciolta Civica che hanno fatto il salto della quaglia nel Pd. Mentre ci sono altri dieci ex grillini in libera uscita nel gruppo misto.

Se ne sono accorti perfino i media mainstream , quelli che  abitualmente lo leccano e lo adulano che ora il Carro del  suo Potere è davvero sovraffollato e che questo rappresenta un pericolo per la democrazia.
Patetico Berlusconi a parlare fuori dai tempi massimi di "deriva autoritaria", da parte di Renzi. Se ne accorge solo ora? E' un anno che gli sostiene la "deriva", come pure  le altre due precedenti  "derive" dei governi tecnici.

Ora Felix the Cat, sogna una politica da One Man Show senza contradditorio.  L'operazione Mattarella gli ha dato alla testa e si sta preparando a  distendere, e magari a prolungare nei prossimi anni il suo Rentzien Régime.

Intanto coniuga con disinvoltura l'austerità da cravattari della Merkel, agli strappi di Tsipras contro l'Euro a cui regala, guarda caso...una cravatta. E mentre finge di strizzare l'occhiolino agli euroscettici, si affretta subito dopo a dichiarare ai 4 venti  che la BCE ha ragione con un trasformismo da vero Zelig.
Pur di  restare a galla,  ha coniato la politica degli ossimori, di cui il Merkelismo Tsipriota è solo un inizio. 

53 comments:

Massimo said...

Rentzien regime. Spetta a noi farlo finire come l'Ancient Regime.

Eleonora said...

Felix era un gattino molto carino e simpatico. Fonzarelli non lo è affatto. Né l'uno e né tantomeno l'altro. Associarlo ad un gattino, è offendere il mondo gatto. Maledetta rete! Sto guardando omnibus e uno degli ospiti ha avuto il coraggio di dire che fonzarelli è il politico migliore degli ultimi 20 anni e che le sue riforme sono "assolutamente" perfette. Roba da matti.

Nessie said...

Ancien. "Ancient" è inglese. Vero che spetta a noi e io spero che si trovi il mezzo per rispedirlo ai Giardini di Boboli.

Nessie said...

Non ti preoccupare per i gatti, Ele. La vera caricatura del Rentzien Régime è nella foto in alto, in abiti napoleonici. Ma dopotutto penso che sarebbe un'offesa anche per Napoleone Bonaparte, tenuto conto che era un grande generale combattente che sapeva rischiare di suo. Quella di Felix è caricatura della sua idiotissima trovata dell'anno 2015.
Per il resto rassomiglia a un Topo ingrassato. Anzi, a una pantegana.

Anonymous said...

E' da parecchio che lo dico: questo è malato, grave. Gli urge un TSO
Laura

Johnny 88 said...

Ma, il problema è che Renzi ha potuto mettersi lo scolapasta in testa e ergersi a regnante anche grazie a un 41% di "trinariciuti" che l'han votato alle europee. Piaccia o non piaccia, e al sottoscritto non piace per nulla, lui ha ottenuto un consenso che in questo paese non si vedeva dai tempi della DC di Fanfani, ragion per cui nessuno ha il coraggio di staccargli la spina in quanto si sa, purtroppo, che oggi eventuali elezioni anticipate le vincerebbe lui. Certe volte penso proprio che noi italiani abbiamo quel che ci meritiamo

Anonymous said...

Non sò quanto c'entri....ma...
Stavo facendo la spesa...compravo la frutta....le "pere"... erano o dure come"serci"o mosce e sicuramente "fraciche" dentro.(una associazione di idee spontanea...)
Mi è tornato in testa la "maturazione"che il,pur sempre,ma non più giovane esploratore ha avuta...per quel che riguarda... il suo convincimento sul salto della quaglia...meglio definito "transumanza"..di pecore istituzionali che emigrano,stagionalmente(o alla bisogna), verso pascoli più ricchi(vedi gli illustri(?)personaggi di sciolta civica,ncd,i 5 stalle...verso il radioso sole dell'avvenire...il PD.

Fino a frantumarci le gonadi...
i TG ci hanno illustrato, le opinioni/convinzioni del neo Machiavelli da quattro fiorini...sul tradimento di questi profughi.
"Prima" insultati(giustamente)come traditori,che devono,se hanno un minimo di faccia e al punto giusto...dimettersi...."Oggi"...saggi/responsabili che hanno capito che il loro gesto salverà l'Italia,(nessun dubbio...è concesso, che prima di tutto salveranno il loro posto/stipendio/pensione...da miracolo da Lourdes n.d.a.)
E così ho concluso...ritornando in me stesso e alle pere che dovevo comprare , che crescendo in età,col tempo,anche lui era senz'altro "maturato"....ma tornando alle pere(non c'è doppio senso),e alla spesa...occiho...non è che la troppa maturazione poiti ritrovi a casa delle pere,fuori,belle e mature,ma che dentro sono "fraciche".
Un tanghino(diminutivo di tanga) sul volto...per mascherare,anche se poco, la facile volubilità di idee,e la bassa considerazione che ha verso chi,suo malgrado lo "deve" stare a sentire/seguire,nei suoi salti"mortali"indietro e avanti....sull'onorabilità di chi "non rispetta" il mandato dei suoi elettori.
Saluti Mar
Saluti Mar

Nessie said...

Sì Laura, un Tso perché è un liberato della L. 180

Nessie said...

Non sono del tuo parere Johnny88. Non cadiamo anche noi nella confusione che hanno surrettiziamente creato di confondere le elezioni Ue con le elezioni politiche nazionali. Il trucco è stato abilissimo e i più ci sono caduti.

Ci hanno confezionato un giovincello di belle speranze e i più hanno votato alle Europee (lo ripeto per l'ennesima volta) un pacchetto a sorpresa pensando che fosse il nuovo che avanza. E' stato un abile trucco reso possibile dal fatto che è un popolo disperato, ma io continuo a dire che Renzi non ha legittimità reale e che si è autoinventato:

a) le Primarie che riguardano solo il suo schieramento.

b) le Europee che riguardano solo un parlamento privo di vera legittimità nazionale.

Ergo quel 41% "piaccia o non piaccia" è fasullo e soprattutto non riguarda questo paese.

Nessie said...

PS: Tutto il resto è teatrino mediatico lava-cerverllo. Compreso quel borioso filosofastro da strapazzo di Cacciari che ce lo sta accreditando come il "nuovo Machiavelli".

Da quando in qua la stupidità dei suoi avversari crea automaticamente il "genio" della politica?

Nessie said...

Mar, sono i disastri di una democrazia per delega e perciò non veramente rappresentativa. Quindi, una democrazia non partecipativa né diretta.
Sono favorevole alla proposta di Salvini e pure dei 5 stelle di vincolare un parlamentare al suo mandato ed espellerlo brutalmente se osa cambiare casacca e trasferirsi con armi e bagagli in un altro schieramento.

Johnny 88 said...

Vero, Renzi è un abusivo come Letta e Monti e le europee non sono le elezioni per il parlamento e men che mai lo sono le primarie del PD. Però nulla mi toglie dalla testa che se gli italiani non avessero concesso quel plebiscito immondo a coloro che negli ultimi tre anni han creato milioni di disoccupati, appoggiando la triade Monti-Letta-Renzi, a quest'ora il bulletto di Firenze sarebbe già stato archiviato nel dimenticatoio insieme a tutti i precedenti leader della sinistra. Per dire, la DC di Fanfani pigliò il 42% nel '58, però che la DC di Fanfani era quella che, con tutti i suoi difetti, bene o male ci stava guidando verso il miracolo economico e la ricostruzione dalla guerra. Quelli del PD invece son tre anni che ci massacrano, che ci riempiono di tasse, che distruggono aziende e posti di lavoro, e noi italiani, affetti da evidente sindrome di Stoccolma gli abbiam regalato il più grande trionfo elettorale degli ultimi 50 anni, oltre ad aver dato a loro il controllo della quasi totalità delle amministrazioni locali. Almeno i greci qualche segnale di risveglio l'han dato, fermo restando i miei dubbi su Tsipras e compari, noi invece siamo in evidente stato di torpore avanzato

Faithful said...

Su Renzileone Bruttaparte potrei chiaccherare per ore ed ore,ma mi limito a un breve riassuntino (in realtà non sarà affatto breve ma cercherò di stringere il più possibile) su chi egli sia:costui si è fatto una gavetta lunghissima partendo da zero o quasi,gli va riconosciuto,come gli va riconosciuto un certo carisma tale da fare da aggregatore lui stesso alla berlusca già all'interno del piddì ai tempi di quando era presidente della provincia di Firenze,cosa che gli è valsa nel 2009 la vittoria alle primarie per correre poi al comune.
Da qui in poi,una volta vinte le elezioni grazie a quella gran volpe di messer banana che ha avuto la """"geniale"""" idea di candidare il portiere della Fiorentina (e pensare che nella vicina Prato con una candidatura decente erano riusciti a vincere al ballottaggio anche se di pochissimo),ha usato le sue doti per farsi pubblicità da """"statista"""" a livello nazionale in svariati modi:

- Amministrare bene il comune ai tempi senza troppi sbandamenti ideologici che siano dannosi per la città e la popolazione (e qui c'è da dire che non gli era difficile considerando come gli aveva lasciato la città il suo predecessore Domenici,ovvero colui che verrà ricordato come il peggior sindaco di Firenze di sempre),tant'è vero che adesso che ha ottenuto la poltroncina che voleva ed ha piazzato al comune il suo vice Nardella,a livello di decoro urbano e degrado cittadino siamo tornati quasi ai livelli di Domenici (vedi gli zingari coccolati e mantenuti da comune e regione che taglieggiano/scippano/infastidiscono i turisti e gli autoctoni sia alla stazione SMN che al centro storico,e per dire già questa cosa con Renzi sindaco non c'era o quasi),e questo solo per dirne una,si potrebbe parlare anche dei costi dei mezzi pubblici o altro ma non finiremo più.

- Piazzare ogni tanto delle provocazioni nei confronti dell'allora governo e del suo stesso partito il modo da affermarsi nel tempo come alternativa interna del piddì (la famosa campagna dei "rottamatori").

- Spararle sempre più grosse per sembrare chissà chi (vedi 80€ per tutti,non andrò mai al governo senza passare prima da elezioni,2015 anno felix e così via).

E tutto questo mischiato alla sua parlantina rassicurante e minimalista che lo fa sembrare una persona rassicurante,uno che con poche parole comprensibili riesce a comunicare concetti altrimenti complessi (ovviamente "comunicando" solo quello che fa comodo a lui).
Il che,sia chiaro,sarebbe anche ammirevole,se fosse una personalità forte ed indipendente che mette gli interessi dei cittadini al di sopra di tutto come per ora sembra fare Tsipras in Grecia (o almeno così sembra),ed invece no,appena dopo il tonfo di Bersacani nel 2013 il nostro Renzileone Bruttaparte parte subito alla volta di Berlino per assicurarsi la poltroncina di capetto del quartierino del governo in vece dei due che al momento tengono il pallino della situazione della zona NATO:Obama e la Merkel.
Se lo è persino fatto sfuggire Varoufakis il giorno scorso:questo branco di codardi incravattati piddioti e ncdisti (ovvero CL) hanno una fifa nera di USA e Germania e il perché è facilmente intuibile:fare la stessa fine del messere.
Sanno bene che costoro tengono in scacco il paese sia a livello politico (tutte le inchieste sul messere come quello sulla marocchina minorenne) che a livello economico (l'operazione per gonfiare artificialmente lo spread) e sanno benissimo di essere un branco di ex comunisti ed ex democristiani campati tutta la vita a pane e politica con una marea di scheletri nell'armadio pronti per essere utilizzati allo scopo di farli ridicolizzare davanti a tutto e a tutti con ovvie ripercussioni a livello elettorale.

Continua

Faithful said...

Purtroppo la situazione attuale è questa e a breve termine si può fare davvero poco,chi pensa a Salvini dico no,Salvini purtroppo non è paragonabile al Renzileone Bruttaparte:quest'ultimo di fatto è già rodato,prima di salire su,benché abusivamente,aveva già avuto 4 anni per farsi un nome come ho detto mentre il Salvini segretario è una creatura ancora relativamente nuova,inesperta,nata dalle ceneri dei casini creati al tempo dalla segreteria Bossi,per lui ci vuole ancora tempo.

Aldo said...

...e soprattutto non dimentichiamo che Renzi stesso ebbe a ripetere più e più volte che le elezioni europee non sarebbero state un ... (non ricordo più se parlò di referendum, sondaggio o che altro) sul governo. Salvo, dopo averne scoperto gli esiti, cambiare idea e cominciare ad esultare per l'acclamazione popolare a suo dire ricevuta dal governo. Follia da TSO? No, no, la follia non c'entra nulla.

Luca Griggi said...

D'accordo anche io altrimenti si sta votando un delegato e non un rappresentante che non è vincolato da nulla e che una volta eletto è libero di fare quel che vuole e può anche ignorare il programma per cui è stato eletto.
Figuriamoci poi la formazione di gruppi ex novo come NCD o simili...

Nessie said...

Johnny, su questo ti do ragione. Ma per arrivare alla reazione di Tsipras, occorre essere per davvero all'ulteriore raschiamento dell'osso fino a spezzarlo. In Italia c'è ancora polpa da raschiare, in Grecia, invece no. Loro non hanno più nulla da perdere. E non c'è come questo che ti da coraggio. Il coraggio della disperazione.

Inoltre non dimenticare che quello del 2013 è un voto "delegato", sequestrato e dirottato altrove con un'abilità pubblicitaria che è certamente stata pensata da qualche cervellone sovranazionale. Gli Italiani che non conoscevano questo giovanotto in apparenza rassicurante e dinamico, hanno votato un Pd in versione "rinnovata" per dare in realtà la fiducia a lui (che nemmeno si presentava candidato in Europa). Ora il giocattolo si è rotto e non ci sono più pacchettini sorpresa da scartocciare.

Nessie said...

Faithful, molto obiettivo questo scenario toscano di Matteuccio da Pontassieve. In sostanza costui ha un bel po' di gavettone di politichese alla sue spalle(la Margherita), una buona dose di cinismo e perfino di cattiveria e menefreghismo utile a rimanere a galla anche tra le temperie delle congiure di Palazzo. Più spesso le congiure è lui che le organizza (ricordo l'hashtag "Enrico stai sereno" contro Letta che lo portò a defenestrare il suo collega margheritino).

Salvini ha già ammesso da parte sua di non essere altrettanto protervo e cattivo.

Nessie said...

Sì Aldo, è così, promise che non avrebbe utilizzato i risultati delle Europee come suo indicatore di popolarità. E' un po' come la storia di "Enrico stai sereno". Cioè quando promise che non avrebbe mai fatto le scarpe all'amico Letta senza essere stato legittimamente eletto. Costui è un imbroglione, un pallonaro, un millantaore che si rimangia facilmente le promesse fatte, e la sua parola non conta un due di coppe. Un vero figlio di TROIKA.

follia da TSO forse no, ma in ogni caso qualche problemino di connessione con la realtà deve avercela, come tutti i megalomani sociopatici.

Nessie said...

Riepilogo tutti quelli che ha finora inchiappettato (scusate se parlo fuor di metafora): Letta ("Enrico Stai sereno"), Bersani (gli tolse il premierato, nonostante il primo fosse segretario Pd), Berlusconi (fece saltare il tavolo del patto del Nazareno, non appena arrivarono altri ordini di scuderia da Draghi), Angelino Jolie (che non voleva votare Mattarella, mettendo scheda bianca). E continua....

Ovviamente non appena cambierà il vento (perché prima o poi cambierà), gli stessi pennivendoli che ora lo adulano, saranno i primi a lanciargli il crucifige, a rinfacciargli millanterie e smargiassate varie, a sottolineare la sua arroganza impietosa con gli alleati, a spiare nell’alcova per raccontarci che quel cammello di sua moglie era una povera donna tradita, perché lui la sera andava a ministre… E via maramaldeggiando…

Nessie said...

Luca Griggi, i cespugli sembrano fatti apposta per essere decespugliati. E nelle operazioni di "rottamazione" di Renzi è contemplato certamente il rasaerba verso costoro dei quali ora si serve abilmente.

D'accordo comunque sul vincolo OBBLIGATORIO DI MANDATO.

Vanda S. said...

La cosa pazzesca e' che, parlando con alcuni amici in Italia, ho dovuto ascoltare commenti positivi su di lui!
Che sta facendo delle buone cose per l'Italia, che ha scelto Mattarella un uomo onesto ed integerrimo...INAUDITO!
Ma che stanno mettendo nell'acqua in Italia? LSD???!!!!
Intanto qui negli USA sono riuscita a capire che cos'era questo cambiamento strano, torbido che si respira negli USA: sono i tecno-hipster con la loro follia chiamata transumanesimo, che stanno pericolosamente cercando di cambiare il mondo!
Ma questa e' un altra cosa e ne parleremo in un altro post....

Nessie said...

Vanda, "Ma che stanno mettendo nell'acqua in Italia? LSD???!!!"

Più che nell'acqua lo mettono nella stampaglia mainstream. E la maggioranza delle persone fa propria la vulgata. Non è necessario, come sai, che le cose siano vere. Basta solo che i media ne parlino come se lo fossero. Volentieri leggerò notizie su questi "techno-hipsters" e questo "transumanesimo", che se non erro era già stato preconizzato da Huxley nei suoi romanzi distopici.

Nessie said...

X VANDA e x TUTTI:

Ida Magli, analizza l'antropofagia di Renzi:

"il più bravo è colui che mangia di più. Per ogni consenso espresso da Berlusconi alle mosse di Renzi nel nome del fantomatico patto del Nazareno, l’antropofago Renzi si è mangiato un pezzetto di Berlusconi, fino a quando, con l’elezione di Mattarella, non è rimasto più nulla da mangiare. Sembra incredibile che Berlusconi non se ne sia ancora accorto e che Forza Italia, pur consapevole, almeno nella maggioranza dei suoi membri, degli errori della politica berlusconiana, non abbia avuto la forza per imporre un cambiamento, una strategia di vera opposizione. Oggi però questo cambiamento è indispensabile. Prima di tutto per cercare di riequilibrare la “dittatura Renzi”, della quale è inutile accusare Renzi: nell’astenia politica creata dal consenso berlusconiano e dalla passività dei cittadini, totalmente esclusi, con il termine “riforme”, perfino dall’informazione su ciò che viene deciso, la sicurezza autoritaria di Renzi ha assunto un particolare fascino: il fascino trasmesso dalla deviazione dal codice della normalità e della morale comune, quella che non permetterebbe di affermare: “Chiacchierate pure tanto io faccio quello che voglio”. È successo quindi che quanto più Renzi si rivela antropofago, tanto più piace alla massa dei cittadini, antropofagi repressi!".

http://www.italianiliberi.it//edito15/l-antropofago.html

Anonymous said...

Frattanto, gli amici di Renzi Felix beneficiano di vantaggi dovuti alla speculazione sulle Popolari:


http://www.ilgiornale.it/news/economia/i-furbetti-decreto-renzi-speculazioni-10-milioni-1092807.html

Z

Nessie said...

Già. Intanto la Banca d'Italia ha commissariato il Banco d'Etruria dove c'è il padre della Boschi. Chissà se la signorina si prenderà l'accusa di aggiotaggio dalla Consob per aver dato a paparino la soffiata sulla "riforma" renziana sulle Popolari.

Anonymous said...

Se'... e ai negatori degli olocausti 3 anni di galera. Beh, siamo fuori dal mondo.

Il sauro

Anonymous said...

Chi gli dà tanta baldanza e sicumera?
ammesso che le elezioni siano state regolari, gliela hanno data gli "elettori" italici con il famoso "quarantuno" .
quindi il dilemma e' : brogli elettorali o italiani cretini ? ( o tuttedue ? :-))
Ai posteri l' ardua sentenza.

ws

Nessie said...

ws, la vogliamo finire di dire e ripetere questa sciocchezza del 41%? Questa si chiama "operazione di immagine" e null'altro. Renzi non era candidato alle politiche (che videro la vittoria risicatissima di Bersani alla Camera, poi sostituito da Bella Napoli con Letta), e nemmeno alle europee. Pregasi leggere l'intervento di Aldo (10, 57 pm). Se non le diciamo almeno noi, queste semplici verità, allora è finita. Tanto vale avallare le palle dei media.

Perché non dire invece che la sicumera gli viene direttamente dalla Troika e dai suoi burattinai di Bruxelles?

Nessie said...

Sì, Sauro il ddl è già passato al Senato:


http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02/11/shoah-ok-senato-ddl-contro-negazionismo-cattaneo-ciarlatani-voto/1416048/

siamo al completamento dell'universo orwelliano

Nessie said...

Pro Memoria per quelli che parlano di "consenso elettorale" di Renzi:

http://it.wikipedia.org/wiki/Elezioni_politiche_italiane_del_2013

Faithful said...

OT:

L'incubo di Houellebecq che diviene realtà

http://voxnews.info/2015/02/12/ecco-il-partito-islamico-francese-a-marzo-presenta-candidati-in-8-citta/

Anonymous said...

Davide Serra, amico di Renzi e suo fund raiser, viene interpellato dalla Consob per l'affaire legato alle Popolari. L'accusa è di insider trading


http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/finanziere-amico-renzino-serra-sar-ascoltato-consob-94478.htm

Z

Nessie said...

Faithful, Houellebecq non si è inventato niente, basta guardare la percentuale di musulmani che circola in Francia. Niente di più facile che abbiano intenzione di fare un partito confessionale.

Nessie said...

Z, speriamo che questa inchiesta non finisca nel porto delle nebbie. Già una volta quando Fassino disse" Abbiamo una banca" (scalata della BNL, se non ricordo male), finì in niente.
Certi loschi personaggi finanziatori di Renzi dovrebbero stare alla larga dalla politica.

Anonymous said...

Non solo Serra è stato convocato dalla Consob, ma anche dalla Procura.

Inoltre Renzi vuole invalidare l'arma del referendum e oggi è sccoppiato un 48 in parlamento

http://www.repubblica.it/politica/2015/02/13/news/riforme_caos_in_aula_tra_tentativi_mediazione_e_risse_scazzottata_a_sinistra_poi_arriva_renzi-107187836/

Z

Anonymous said...

Simpatica....fino ad un certo punto...l'accoppiata del vincitore della "riffa" degli 80 euro...che i "5 Stelle"...hanno messo sul WEB(il Duce con il distintivo PD).
Povero Duce,ne ha fatte tante di sbagliate...ma visto che,tu Nessie ami citare Orazio..."est modus in rebus"(c'è un limite a tutto)...non si può confondere la seta con gli stracci...o l'apparenza con la sostanza.
Qui stiamo a livello del miglior Crozza che,genialmente ridicolizza tante macchiette che restano,sempre, macchiette...e tutti gli ridono dietro...
Quando...non dobbiamo pagare ,tasse e balzelli,sempre nuovi e più fantasiosi...ci vien pure da ridere nel vederlo(bonariamente rappresentato) in panni Napoleonici.Ma dal po' di storia che conosciamo...si diceva.."Napoleon bon a part bon a rien"...(almeno così lo definiva chi lo conosceva,bene, nei momenti della verità).
Comunque(da amante/dilettante fotografo)complimenti per le variazioni sul tema che ci proponi...dello"pseudo" ducetto...in camicia "rosa".
Saluti Mar

Nessie said...

Z, questo infame abusivo ha in mente bastardate su bastardate, compreso il fatto che vuole alzare il quorum della raccolta delle firme per aver diritto al referendum.
Altro che 48 vedremo! Come si fa a parlare di "riforme" quando in realtà si tratta di cancellazioni brutali di diritti???

Nessie said...

Capisco Mar, i paragoni lasciano il tempo che trovano non foss' altro perché perfino Mussolini è passato dalle urne. eppoi non era una sanguisuga di tasse continue come il Pentolaio.
Magari riuscirà nel miracolo di ricompattare all'unisono l'opposizione.

Ho fatto una rassegna di caricature, per indicare il mio massimo disprezzo per il personaggio, che certamente finirà nella spazzatura della storia. Se gli oligarchi della finanza sponsorizzano questo Bischeraccio, non vanno lontano.

Nessie said...

PS: ciò non toglie che anche i Bischeri facciano sfracelli talora irreversibili.

Anonymous said...

Ciao Nessie, ho pescato sul web questi due filmati dei quali ti raccomando la visione.
Sono tratti da una trasmissione televisiva francese sul famoso (o famigerato) intervento di Renzi al Parlamento europeo, a conclusione dell’altrettanto famoso (o famigerato) “semestre italiano”…

https://www.youtube.com/watch?v=_ozdsm9HtBA

https://www.youtube.com/watch?v=9iOBNuz70TI&feature=em-uploademail

Inutile sottolineare i gesti, le risatine e i commenti («Ah, l’Italie…»)…

Inserisco i due collegamenti anche per rendere giustizia al Cavalier Pompetta, perché sia chiaro che, malgrado io non gli abbia risparmiato nulla negli ultimi tre-quattro anni, lo combatto lealmente e senza pregiudizi nei suoi confronti, …
In passato ci siamo fatti una “cultura”, sulle sue gaffe in consessi internazionali.
Dalle corna mostrate in foto ufficiali, al «Mister Obama!» gridato alla presenza della regina Elisabetta, al «Romolo e Remolo» di Pratica di Mare ecc., stampa e televisioni hanno gareggiato nell’opera di sputtanamento. Ma ci fosse stato un cane (uno solo!) che abbia avuto il coraggio mostrare quello che ho linkato di sopra. A tal punto è già arrivato il regime.

Oggi, sul Giornale c’è una bella vignetta di Krancic, con Renzi che parlando alla Camera dice: «Potevo fare di quest’aula sorda e grigia un bivacco di Giovani Marmotte…».
Molto efficace, ma poco veritiera. Perché Renzi sta a Mussolini, come le Giovani Marmotte stanno agli Arditi. Con l’aggravante che mentre Mussolini non fece mai di Montecitorio un bivacco di manipoli, il piccolo scherano fiorentino lo ha ridotto davvero a un luogo di svacco per la sua ciurmaglia.
O tempora, o mores…
Del resto lo aveva capito anche Marx: la prima volta come tragedia, la seconda come farsa.
E qui ormai siamo alle sceneggiate napoletane di un coatto che invece di essere romano è fiorentino. Un bel miscuglio, non c’è che dire.
Forse sta costruendo davvero il Partito della nazione…
(no caste)

Nessie said...

Ciao No caste, conoscevo questi due filmati del solito sicarietto gradasso. Purtroppo quello che succede in queste ore al Parlamento, è ben peggio. Lui che arriva da Bruxelles di notte come un ladro forsennato in preda alla cocaina per costringere a dei tour de force i suoi a "far presto" a fare le cancellazioni dei diritti ("riforme", come è uso chiamarle). Tu sai che ho sempre criticato la bighelloneria dei parlamentari. Ma ti pare normale che una riscrittura della costituzione si debba fare in una sola settimana, saltando a pié pari le proposte di emendamenti? E' evidente che c'è del marcio da cima in fondo. Che questa fretta gioca a favore dell'agenda oligarchica per la quale gli statuti nazionali sono un "handicap" da resettare. E in fretta e furia, tenuto conto che deve arrivare il TTIP.

Anonymous said...

Già, Nessie, il TTIP… una sporca faccenda della quale si parla poco o niente, perché la “grande” informazione preferisce occuparsi dell’accessorio, tralasciando l’essenziale… E a ragion veduta, essendo tutta sul libro paga di l’or signori.
Succederà per il TTIP quello che è successo per il MES, il Fiscal Compact, la costituzionalizzazione del pareggio in bilancio ecc.: il gregge parlamentare lo voterà a maggioranza bulgara, senza neppure prendersi la briga di leggere.
Salvo poi cadere dal pero quando una qualsiasi multinazionale trascinerà lo Stato in tribunale e ne otterrà la condanna perché ha leggi che non si accordano con le sue regole (“sue” della multinazionale…).
Su questa strada ci sta impavidamente incanalando il piccolo scherano fiorentino e ci condurrà (nudi) alla meta, se prima non sarà impallinato in un modo o nell’altro (nel senso di metaforico o reale).
(no caste)

Nessie said...

Guarda, questa sera è intervenuto in tv con una protervia così odiosa, che mi prudevano le mani. A messere Bunga che dopotutto è stato eletto a furor di popolo per ben 3 volte, hanno tirato una duomata in faccia. Ora aspetto quello del Brunelleschi con aggiunta di Davide di Michelangelo in miniatura. L'emiciclo parlamentare è vuoto con le sue ministre morte di sonno che dormivano e lui ha la faccia di palta di venire a dire che muro o non muro, lui le controriforme de Piffero le farà lo stesso? Roba da neurodeliri!!!

Nessie said...

Sul TTIP. Indovina chi c'è dentro nelle corporations che hanno diritto di contenzioso contro gli stati? Cè dentro J.P. Morgan, Chevron, BNP Paribas, Microsoft, Uniliver, Philip Morris, Glaxo, Ford, Shell, Monsanto, Goldman Sachs, e molti altri ancora. Ecco perché lo stramaledetto pentolaio vuole accelerare quanto prima l'eliminazione delle autonomie regionali, lo smantellamento del Senato, la dipartita dei diritti costituzionali ecc.
La tendenza è la centralizzazione del NWO. Ma il diavolo fa le pentole ma non i coperchi, perciò non perdiamo la speranza.

Anonymous said...

Di solito non mi piace Grillo ma in questo caso le 7 ragioni per sciogliere il Parlamento e indire nuove elezioni ci sono tutte: http://www.beppegrillo.it/2015/02/mattarella_ultima_speme.html#commenti

dubito però che Mattarella faccia la mossa di redarguire Renzi
Z

Faithful said...

@Nessie

Stiamo pur certi che una volta silurato il nostro carissimo (nel senso che ci costerà caro) pittibimbo non la farà la fine di Napoleone,quest'ultimo lo fecero marcire su un'isola perché era contro gli imperi/regni di mezzo mondo,era un nemico dell'ordine mondiale dell'epoca e in quanto tale andava destituito,punito e usato come esempio per quei regnanti che osavano ribellarsi,questo è chiaramente uno schiavetto dell'attuale sistema di potere come lo era all'epoca Prodi che difatti dopo la defenestrazione era finito in incarichi prestigiosi in giro per il mondo e per poco non ce lo rifilavano come PDR,stiamo pur certi che anche il pittibimbo verrà riciclato da qualche parte come premio per i servigi resi.
Anzi questo secondo me avrà la faccia di tolla di presentarsi alle elezioni in caso di scioglimento delle camere e avrà ancora una volta tutti i gazzettieri della stampa ai suoi piedi come quelli del corriere della serva a scrivere paginate di articoli pieni di bava c'è da scommetterci.

Nessie said...

Z, dubito anch'io su Mattarella. Un presidente neo-eletto è per sua indole debole e neofita.Le ragioni per sciogliere le camere, ci sarebbero tutte. In questo senso, ha ragione Di Battista.

Nessie said...

Faithful, Renzi è considerato negli ambienti massonici un WANNABE, che significa vorrei ma non posso. Per il momento lo tengono fuori dai loro cancelli, però lo fanno trottare e galoppare ad libitum. Non possiamo più permetterci di ragionare in termini angusti di pollaio nostrano. Le ramificazioni massoniche che dominano il nostro Bel Paese sono davvero intricate. Leggi qui la testimonianza di un "fratello" su Renzi, suo padre e la massoneria :

http://www.linkiesta.it/renzi-massoneria

se lui dovesse fallire e non portare a termine la sua impresa (più grande di lui) , lo farebbero marcire come hanno già fatto con altri galoppini. Questa delle Ur-Lodge internazionali è gente che fa in fretta a tagliare i fili ai loro pupazzi.

Faithful said...

Su faccia da beccamorto Mattarella:sinceramente dubito che ci farà votare così facilmente,ricordiamoci sempre che quello scranno in genere va ai più asserviti e quest'altro nostro "carissimo" ci è già costato il referendum sulla legge Fornero,sicuramente farà di tutto per tenere in piedi l'attuale governo con l'attuale parlamento come fece re pulcinella durante il Prodi II,però nel caso di maggioranza ulteriormente spaccata potrebbe benissimo finire come il Prodi II chissà.

Su pittibimbo:non saprei,lo fanno fuori e dopo cosa?Chi sponsorizzano?Il messere di cui si fidano ancora meno?
Come tu stessa avevi detto i pacchettini piddioti sono già tutti scartati e in caso di fallimento costoro resterebbero a bocca asciutta,chi gli resta?Un grullo in putrefazione?O l'ammucchiatona rossa D'AlemaVendolaComunistifondamentalistivari che vorrebbero fare "la Syriza italiana"?
No secondo me faranno di tutto per tenersi la loro ultima freccia rimasta nella faretra,io D'Alema o Grillo che ottengono un risultato elettorale come quello di Syriza in grecia ora non ce li vedo proprio.

Nessie said...

Questa è gente scaltrissima e imprevedibile. Parlo dei massoni. Potrebbero addirittura costruire un nuovo partito identitario tarocco, per farci contenti e fessi. Leggiti il librone di Magaldi "Massoni, società a responsabilità illimitata" se ne hai il tempo. E' lungo ma vale la pena di scoperchiare certi pentoloni inediti.

Scusa, ma io non mi azzardo a fare facili e prevedibili previsioni in uno scenario internazionale assai più tortuoso. Non siamo mica alle contrade del Palio!
No, certamente D'Alema non ha futuro, perché i "comunisti" non li vogliono più. Ma Renzi non potrà rimanere a stressarsi sulla graticola fino al 2018. Ha già il fiato corto ora. L'unica cosa certa, per ora, è il Mozzarella, il quale non ci servirà a un tubo.

Nessie said...

A sud, ci hanno rifilato l'Isis e ci manderanno in guerra in Libia a combatterlo. A est c'è la Siria, più a Est ancora l'Ucraina dove forse c'è un altro conflitto dove ci costringeranno a schierarci contro i nostri stessi interessi. L'Euro crollerà. Bah... è uno scenario quasi apocalittico. Lo chiamano "caos strutturato". E vuoi che una merduccia come Renzi riesca a sopravvivere a lungo, a un tale casino?

Nessie said...

Sapevo già Faithful, grazie.