21 December 2014

Il Discanto di Natale - Parte II




Cari Amici, prima di congedarmi da voi per la consueta pausa natalizia, vi dedico il sequel di questo Canto (che poi è un Discanto nato nel disincanto) di Natale. La storia la conoscete già e questa ne è la parte seconda di quella prima che feci nel dicembre 2011. Le varianti della musica, qui....

Curioso, ma vero. la Scala è sempre l'indicatore numero 1 delle tendenze mondialiste in atto. Dal Don Giovanni mozartiano del San Ambrogio 2011, con Monti e Napolitano che si godevano i loro trionfi di destituzione del "Grande Dissoluto" a oggi. Per l'occasione, il Convitato di Pietra cantò  sul palchetto tra Monti e Napolitano (segnale d' intesa che la missione di sostituire il Berlusca era compiuta). Col Fidelio la tradizione massonica dei simboli continua. 
Fidelio? Era la parola d'ordine adottata da Kubrick nel film "Eyes wide shut", con il quale il protagonista Bill Harford (Tom Cruise) entra in quel castello (nella realtà appartenente ai Rothschild) in cui si svolgeva l'orgia rituale. Ma il Fidelio che segna il commiato della discutibile stagione di Barenboim, doveva essere fatto di personaggi che cantavano con addosso sciatte felpe in una fabbrica dismessa, nel segno della "modernità". Non poteva pertanto,  mancare il bacio saffico, segno dei tempi e delle politiche LGBT. Fuori dal Teatro scaligero la scena è da anni, sempre la stessa: i professionisti della protesta con bombe carta, petardi e fumogeni colorati, lancio di uova marce su qualche Valeria Marini  di turno in abito da sera, impediscono agli Italiani veri, con problemi veri di protestare contro obbiettivi veri.  Non sarà stato qualche petardo a turbare il sonno  di Mme Lagarde del FMI, invitata speciale alla prima della Scala  insieme ad altri banchieri, la quale ha potuto sfoggiare indisturbata, la sua elegante mise di Chanel
La sinistraglia di Lotta e di Governo prevede tutto, tranne il buon senso: la Tesi (Renzi e le sue giovin Fonzarelle), l'Antitesi (i centri sociali, la Trimurti e i Tsiprioti) e la Sintesi (l'Agenzia delle Entrate che tutto macina e tritura, compresi 44 miliardi prelevati dalle tasche di noi gonzi).

%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%

Non ho voglia di tuffarmi in un gomitolo di strade.
Ma poi di chi è il Natale? E a chi appartiene?  tutti gli addobbi, le corone fuori dalle porte,  le luminarie, i berretti e i costumi rossi e bianchi di Santa Claus, gli alberi finti, le palle, le lucette a intermittenza, i centri tavola, vengono fabbricati in una città cinese che si chiama Yuwu, dove non esiste un fiocco di neve, né un abete vero che profumi di resina fresca. Solo lavoro massacrante e inquinante dove si sgobba oltre 12 ore al giorno.
In tv, si canta in inglese le Xmas song di Bing Crosby, Sinatra, Dean Martin per ogni prodotto lanciato dagli spot pubblicitari (compreso quei pochi made in Italy rimasti in circolazione) in uno stracco copione hollywoodiano da Sunset Boulevard.
Ma la domanda è:  cosa potrei regalare con una tredicesima completamente erosa e già prenotata per ripianare i debiti bancari della Troika, attraverso il collettore di turno Matteo Renzi? Questa volta l'Estorsore non ha la faccia grifagna e funerea di Monti, ma quella finto-paciosa di un Bimbominkia febbrile e frenetico quanto sociopatico. Un buono a nulla capace di tutto. Eppure lo scippo è altrettanto crudele. Con l'aggravante che questa crudeltà si abbatte nelle tasche degli Italiani da tre Natali a questa parte e dopo ben 7 anni di crisi, creando l'effetto di un bombardamento strategico per fiaccare il morale.
Cos'altro si può rubare che non si sia già  stato derubato? Cosa si può estorcere che non sia già stato estorto? Cos'altro si può illecitamente espropriare che non sia già stato espropriato? Eppure vanno avanti...
Un po' come una violenta grandinata che si abbatte flagellando insistentemente dove è già stato alluvionato e inondato. Ah, dimenticavo: ci sono gli estimi catastali delle case da ritoccare. Ognuno di questo criminali che fa ogni anno?
Passa il Kriminal Number 1 e rialza l'estimo (anno 2011-2012) . Passa il Kriminal Number 2 e raddoppia l'estimo . Passa il Kriminal Number 3 e rialza ancora l'estimo per la terza volta.
Vogliono soldi, i vostri! Vogliono le case, le vostre! Vogliono sangue, quello di tutti noi. Non smettono di tormentarci e noi non glielo stiamo impedendo, come invece dovremmo.




Un altro anno è finito e per il prossimo si aspetta e si spera. Ma la speranza ormai è solo un'abitudine. Già si sente in lontananza un tintinnio di Troika che scampanella tra le nevi di gennaio. Ma non è il gentile jingle di renne di Babbo Natale. E... tra le nevi...Frusta! Vogliamo altri soldi, i vostri. Frusta! Vogliamo altre case, le vostre. Frusta! Vogliamo altro sangue fresco, quello di tutti voi. Frusta che ti rifrusta, cavalli, frusta! 


In questo panorama di desolazione invernale si affacciano quelli dell'associazione Luca Coscioni, che vogliono toglierci anche quell'ultima flebile dea, chiamata speranza. Dea per i pagani greci, virtù teologale per  i cristiani.  Facce mortifere, imbolsite, stanche di vivere si avvicendano in tv per dirci che c'è un diritto umano improrogabile che non si può negare a nessuno: quello di darsi la morte mediante l'ossimoro del "suicidio assistito". Ovvero l'eutanasia. Sfilano Umberto Veronesi, Emma Bonino, Laura Puppato, Vittorio Feltri, Vasco Rossi, Ivan Scalfarotto e tanti altri... In nome della "salvezza" (quella che non è riuscita a piazzare con la sua Me-MMT)  si è aggiunto sul web  e sul suo sito anche Barnard. Il suicidio (specie se assistito) ti salva la pelle. E' un Dio à la carte che  te lo ordina, secondo la barnardreligione. 
Tutti felici e contenti di estinguersi  in fretta per far largo a maree umane che già premono alle porte per sopraffarci e che non hanno paura di  andare e moltiplicarsi. Fatece largo che passamo noi...


Non potevano trovare un momento più propizio per il successo dello spottone commissionato dalla ben nota Agenda NWO:  dopo il bombardamento economico-fiscale e finanziario, dopo l'invasione demografica, arriva la buona morte giusta al momento giusto. Death is Beautiful. E' un caso? Mica l'hanno fatto in momenti di miracolo economico, di ripresa e di vitalità collettiva della nazione che nasceva, lo spot ! No, lo fanno adesso dopo averci privato di ogni buona motivazione per  continuare a vivere...per sopravvivere.
Beh, sapete che vi dico o fottutissimi Zombie menagrami capeggiati dal Grande Iettatore del Colle (GI,per chi ama le sigle) che sta per lasciarci non prima di aver sparso dell'altra iella a futura memoria? Il beverone massonico trangugiatevelo voi. Quelli come noi  venderanno, venderemo carissima la nostra pellaccia. E assisteremo volentieri al vostro "diritto umano" quando alzerete i calici con un bel drink letale. Fate presto, fate pure un bel party in diretta tv. Tiferemo per il successo dell'evento! Il vostro.



Auguro a tutti i lettori, blogger e internauti che il Discanto di Natale torni a farsi Canto. E magari col tempo, che si torni a vivere nell'Incanto dei bei tempi che furono in un Paese che tutti ci invidiavano. Già, l'Invidia, il peggiore dei peccati capitali, poiché non mira al Bene proprio né altrui e gode delle disgrazie degli altri, non di rado  procurandole bell'apposta. Sì,  è vero che la speranza è diventata un'abitudine, ma se perdiamo anche quella, allora davvero non c'è più nulla. Buon Natale!

49 comments:

Anonymous said...

non glielo stiamo impedendo, come invece dovremmo.

e come potremmo ? ormai siamo solo animali dall' allevamento ... e anche i pochi che capiscono non sono piu' preparati per vivere fuori dalla " stalla".:-(

ws

Nessie said...

Che c'entra la stalla? Vabbé che siamo in tema di Betlemme.
Ma ti risulta che in Italia esistano movimenti che cingano d'assedio il Quirinale e quell'uomo del Colle che è il RESPONSABILE pricipale di questi ultimi tre anni infernali?
Ora questo dannato Iettatore dopo tre anni di penitenza ci lascerà nelle fauci della Troika nel silenzio generale :-(

Aldo said...

Ricorda quel che scrissi qualche tempo fa in merito a eutanasia e suicidio assistito (se non ti sovviene, posso ripetermi)... ci colsi?

Nessie said...

Aldo, correva il 22 febbraio 2009 e tu scrivesti testualmente:

"E' mia opinione che su questi temi il legislatore dovrebbe astenersi dal proprio compito. Ovvero, che non sono auspicabili leggi che si occupino di questi "affari"."

il post era questo: http://sauraplesio.blogspot.it/2009/02/il-problema-della-morte-indotta-o.html

Ma L'ORO se ne vogliono occupare eccome! E il Grande Iettatore (GI) ha perfino detto che non se ne andrà dal suo incarico senza prima essersi adoperato per una "legge di fin di vita". Lo disse un po' di tempo fa, poi non riprese più l'argomento. Ma il pilota automatico è stato innestato. Ovviamente quando si riferiva ad una legge di fin di vita, non intendeva parlare della SUA VITA. Ma delle "vite degli altri".

Aldo said...

Mmm... mi riferivo ad altro. Evidentemente confondo quel che ho scritto qui con quel che ho scritto altrove. Mi ripeto, per completezza.

Per decenni ci hanno "venduto" eutanasia e suicidio assistito come nequizie non solo improponibili ma addirittura innominabili. Tenere in vita chiunque ad ogni costo (anche a prezzo di sofferenze davvero comprensibili solo da chi le vive in prima persona) è alla base d'un giro d'affari formidabile, alimentato dall'ovvio e più che legittimo desiderio di perpetuare la vita dei propri cari. I sensi di colpa amplificati ad arte sono funzionali al giro d'affari, particolarmente quando ci sono in circolazione generazioni numerosissime in età "produttiva", generazioni di perfetti pagatori da spremere come limoni. Ora che quelle generazioni (le nostre) s'avvicinano al termine del loro ciclo produttivo, vediamo che chi gestisce "i giri che contano" si organizza per modificare il sentire comune, deviando i sensi di colpa verso pratiche meno onerose quali l'eutanasia e il suicidio assistito. Già, perché i figli del baby boom (noi) sono stati ottimi schiavi, ma ora che invecchiano avranno a loro volta bisogno di cure, e non esiste uno stuolo di pagatori sufficientemente numeroso per mantenere la redditività delle pratiche mediche estreme. Ora conviene cambiare registro, per continuare a ricavare utili da costoro. Ecco quindi una serie di provvedimenti mirati. Quali? Per quel che riesco a vedere in questo istante, direi 1) la riforma pensionistica (la nostra generazione continua a pagare per qualcosa che le sarà impedito godere), 2) la revisione dell'immagine pubblica di eutanasia e suicidio assistito (che prelude a una modifica legislativa finalizzata a disfarsi dei "pesi morti" che un tempo erano un lucroso affare non più sostenibile per mancanza di pagatori in massa), 3) la riforma dei meccanismi della successione e della tassazione del patrimonio, per far sì che i beni di chi lascia questo mondo più o meno volontariamente vadano nelle mani "giuste" (indovina quali) assai più che in quelle degli eredi "tradizionali".

Lo so, la paranoia è una caratteristica del mio modo d'essere che è assai difficile definire un pregio, però il punto 1) è ormai realtà (l'avevo previsto fin dal '93, figurati, e non credo d'essere stato particolarmente geniale), il punto 2), lo vedi, si sta preparando in questi mesi, del punto 3) ho già sentito parlare neppure troppo velatamente, anche se non ti so citare le fonti perché leggo, leggo, leggo ma non prendo mai appunti.

Nota bene, son certo che mi sfugge qualcosa, ma già così direi che il quadro lascia intuire il soggetto, benché ancora piuttosto sfocato. Altro che spirito natalizio!

Massimo said...

Buon Natale, con l'auspicio che i sostenitori della legge sul fine vita provino prima su se stessi "che effetto che fa".

Nessie said...

Aldo, l'analisi l'hai allungata ma i temi che citi (taglio pensioni, taglio cure mediche ed eredità dimezzata con prelievo per chi sappiamo anziché per i legittimi eredi) sono stati temi dibattuti in singoli e specifici post da parte della sottoscritta. Ammetterai che un bel po' di lavoro intorno ce l'ho fatto anch'io. Ovvio che il tema che li lega è quello che dici: il fatto che noi esseri umani del Pianeta (e non solo i baby boomers) siamo diventati superflui per questi "sociopatici".

Ma la visione sul "suicidio assistito" da parte di noi due resta diametralmente opposta. Io NON OBBEDISCO allo spirito di morte ( o se vuoi alla Thanatofilia) di questi scellerati. E nella thanaofilia ci metto anche l'istigazione al SUICIDIO, per tanti poveracci costretti da Equitalia e dagli strozzini delle banche a togliersi la vita.

Nessie said...

Buon Natale, Massimo. D'accordissimo su tutto il resto.

johnny doe said...

meglio che mi taccia,almeno in questa occasione....un augurio a Nessie e agli altri lettori di passare feste serene.

Johnny 88 said...

Buone feste a tutti.

Per quel che riguarda l'eutanasia sono tendenzialmente contrario, ma per Sua Maestà Re Giorgio con pannolone farei volentieri un'eccezione

Nessie said...

Sì appunto Johnny. Uno non chiede di toccare il cielo con un dito, ma qualche giorno in serenità. Altrettanto a te.

Nessie said...

Johnny88, su Re Pannolone sfondi una porta spalancata. Approfitto per ricordare che il regista Ermanno Olmi vorrebbe denunciare Grillo per vilipendio al capo dello stato.

"E una volta per tutte: la smetta di fare del protagonismo becero insultando Napolitano altrimenti la denuncerò per vilipendio nei confronti del capo dello Stato che i cittadini italiani amano e rispettano sopra qualsiasi altro".

E' il caso di chiedergli, che film ha visto? Io e te siamo cittadini e altri lettori qui, siamo italiani e non amiamo né portiamo rispetto a chi non ci rispetta.

Nessie said...

Qua, la lettera di Olmi al Corriere:

http://www.corriere.it/politica/14_dicembre_21/ermanno-olmi-grillo-non-insulti-presidente-o-denuncero-9d47825c-88f0-11e4-87e1-ec26c60de2cb.shtml

in questo caso, difendo perfino Grillo.

Anonymous said...

Non sò quanto c'entri con Natale....e il tuo discorso....ma qualche cosa devo premettere...agli auguri dovuti a Te e .... i tuoi Lettori.....per un Buon Natale e sopratutto un felice(continuativo)anno nuovo.
-Ai tempi di Fanfani(piccolo di statura)un parlamentare(fesso).... gli propose di partecipare in un presepio vivente....."facendo" il bambinello.Fanfanì acconsentì....con la promessa che il proponente avesse fatto la parte dell'asino.Oggi ,dovessimo fare un uguale presepio....saremmo in abasce....Perché un bambinello ce lo avremmo,di somari ...a profusione,un'ampia scelta....ma il bue(pio bove),sono troppi i candidati con corna e senza p...e,ma deve essere anche buono...e dove lo troviamo?
-Nel discorso del mercoledì in Piazza SanPietro...il semplice "Francesco"....per voler essere per forza troppo semplice...ha fatto due gaffes....per spiegare ai Fedeli....la semplicità della Sacra Famiglia....Così scopriamo che Gesù ha scelto di nascere a Nazaret(un paesino della Galilea)....invece che come raccontano i Vangeli a Betleem(la città dove nacque il Re David,peraltro suo lontano prononno,il Re alla cui discendenza "non"sarà mai tolto lo scettro)....ed ancora in famiglia la vita era così semplice a Nazaret...che Maria...."stirava" le camice(?) a Giuseppe...come succede anche oggi nelle famiglie odierne.
Non si finisce mai di imparare.
-Quest'anno,non avendo più il portiere(causa crisi),non c'era più chi... da quaranta anni...di questi tempi faceva un piccolo presepio in guardiola.
Parlando con alcuni condomini ho fatto notare,che mi sembrava una cosa come che ci portasse male....Uno di questi condomini,meno dotato degli altri, ma democratico e laico, con un discorso metaforico e preso molto alla larga mi ha spiegato che sono cose per per aborigeni...e irrispettosi delle tradizioni altrui....(non ha avuto il coraggio di dirmelo.....usando frasi dirette,caratterizzate dall'uso del"tu").
E così mi sono fatto dare i pupazzetti...la chiave della guardiola...e ho fatto Io,il tradizionale, presepio "benaugurante"col cartello Auguri a "TUTTI".....Ho ricevuto ,tanti complimenti,ma non ho ancora incontrato il progressista....per vedere se si "complimenta" anche Lui....ho già pronta la risposta!
Auguri a tutti di Buon Natale,e un felice laico anno nuovo.....Saluti Mar

Nessie said...

C'entra, c'entra eccome, Mar. Sono io che tutta presa dalle nefandezze che ci stanno rifilando fino all'ultimo respiro, ho dimenticato lo spirito natalizio.

Hai fatto bene a fare un presepino e a sfidare quell'idiota che ti ha dato dell'aborigeno. Molto onore! - dovevi replicargli.

Pensa che per evitare le cineserie tarocche sono andata nel bosco a prendere rami di agrifoglio e di pungitopo e me le sono fatte da me in casa.

L'ultima cosa che mi ha fatto andare su tutte le furie è che Pampurio si è andato a complimentare con Benigni per quella boiata (che mi sono rifiutata di vedere) che costa alla RAI la bellezza di 4 milioni di euro. Uno schifo!

qui la telefonata del Pampurio al Guitto:

http://www.ansa.it/sito/photogallery/spettacolo/2014/12/15/benigni-show-per-i-dieci-comandamenti_818ec17d-deb8-42f4-9e3c-94843c592260.html

Beh, Buon Natale e non pensiamoci più.

Vanda S. said...

Cara Nessie, nelle tue parole traspare la stessa amarezza che mi ha accompagnata per 4, lunghi anni di permanenza in Italia.
Quando il mio cuore e' gonfio di tristezza per cio' che fanno gli umani, allora volgo il mio sguardo verso il cielo e immagino di trovarci i volti dei miei antenati: anche loro durante le loro epoche hanno vissuto vite piene di difficoltà e io ho raccolto l'eredita' delle loro lotte, perdite e vittorie e non posso tradire ne' loro, ne' me stessa!
L'Amore, l'Onore e il Libero Pensiero restano comunque beni che non potranno mai toglierci!
Ma anch'io, cara Nessie, non ho intenzione di soccombere e venderò' cara la pelle! Se dovrò lasciare questo pianeta sara' per un disegno superiore, non per disperazione!
Nonostante la situazione, io auguro a te e tutti gli amici del sito di riuscire comunque a portare nelle loro case, durante queste feste natalizie, la pace e la gioia che noi tutti meritiamo!
Buon Natale e felice anno nuovo!


Vanda S. said...

No, veramente, quando e' troppo e' TROPPO!!!
L'avete letta questa nefandezza????

Presepe gay friendly con due San Giuseppe: polemiche a Piacenza
Allestito in un centro commerciale: non c'è Maria a vegliare su Gesù. La Lega: "Provocazione inaccettabile"
Scandalo in un centro commerciale della prima periferia di Piacenza. A far infuriare gli attoniti cittadini alle prese con lo shopping natalizio è il presepe gay friendly allestito all'interno del supermercato.
Nella capanna balza subito all'occhio l'assenza della Vergine Maria, sostituita volutamente da due San Giuseppe che vegliano il Bambin Gesù.

Dopo che gli era stato segnalato da cittadini, il neo consigliere regionale piacentino della Lega Nord Matteo Rancan ha pubblicato la foto su Facebook. "Sicuramente è stato un disguido, vero? - scrive l'esponente del Carroccio - mi dicono anche che è stato prontamente rimosso dopo aver ricevuto alcune segnalazioni da parte di seri cittadini. Bene così! La tradizione deve rimanere viva! Manteniamola tale". Indignati alcuni commenti al post del consigliere del Carroccio che parlano di "presepe gay con il bambinello adottato" e di una "provocazione inaccettabile". Nel centro commerciale ci sono diversi negozi, ma non è stato possibile ricostruire in quale fosse stato allestito il presepe. "Ho ricevuto due segnalazioni da cittadini - spiega Rancan contatto dall'Ansa - che mi hanno riferito che il presepe con i due San Giuseppe era in vendita. Hanno protestato con l’addetto alle vendita, ed è stato rimosso. Quindi ho riportato la vicenda su Facebook ed ha suscitato molto interesse e molti commenti".

http://www.ilgiornale.it/news/politica/presepe-gay-friendly-due-san-giuseppe-polemiche-piacenza-1077752.html

Nessie said...

Cara Vanda, pur nelle difficoltà che attraversiamo devo darti più che ragione quando asserisci "L 'Amore, l'Onore e il Libero Pensiero restano comunque beni che non potranno mai toglierci!".

Saranno magre consolazioni ma è così. Il "beverone massonico" che se lo trangugino loro, questi maledetti bastardi!

Però qualche noticina ironico-frivola ce la possiamo ancora permettere. Cercavo di individuare qualche foto della Lagarde (FMI) alla Scala (invitata espressamente da Monti per l'opera del Fidelio) quando mi capita sotto il naso questo commento del Corserva:

http://www.corriere.it/foto-gallery/moda/news/14_dicembre_07/lagarde-corto-tendenza-rigore-scala-5cc08d14-7e46-11e4-9639-7f4a30c624ee.shtml

"Christine Lagarde. Ha indicato uno dei diktat di questo foyer ambrosiano: il rigore estremo."

T'è capì? Una indossa una bella griffe di Chanel con gioielli di Tiffany o di Cartier, e passa pure per "rigorista" e modesta.
C'è da rotolarsi per terra dalle risate nel constatare qaunto siano grottescamente servi e prezzolati i nostri pennivendoli!

Per il resto è vero quel che dici dei tuoi antenati: ogni generazione ha dovuto combattere le sue sfide storiche e questa è la nostra.

Un affettuoso augurio di Buon Natale a te e famiglia!

Nessie said...

Sui presepi con due S.Giuseppi froci o le due Marie Lesbo, non è la prima volta che intentano di queste provocazioni schifose. Ogni anno salta fuori qualche maestrina idiota che ci insegna la vera novella del Signore, magari trasformato in un barbone. O di Maria in veste di prostituta. E chi più ne ha più ne metta.

Non passa Natale senza che qualche stolta maestrucola pretenda di insegnare come cancellarlo:

http://www.stampalibera.com/?a=28412

Magari per non "offendere la sensibilità dei mussulmani".

Vanda S. said...

Aggiungo una nota al commento sulla scala.
Il nuovo sovrintendente Alex Pereira, e' uno dei tanti ricconi, RIMBAMBITI, drogati di Viagra che hanno oramai definitivamente compromesso i sani e normali rapporti di coppia uomo/donna, basati su gli stessi valori, la stessa esperienza generazionale, la stessa maturità', ecc. ecc.
Oggi gli uomini maturi, se restano soli non scelgono una donna matura come loro, ma una dell'eta' di una nipote!
Quest'esasperato edonismo e patetica ricerca dell'eterna giovinezza mi fa orrore! Un altro degli oramai innumerevoli danni della gestione globalista!!
A proposito:
http://www.blitzquotidiano.it/foto-notizie/la-scala-daniela-weisser-de-sosa-moglie-di-pereira-in-bianco-alla-prima-foto-2044988/

Faithful said...

Auguri di buon natale anche a te Nessie, e auguriamoci per l'anno nuovo tante buone nuove perché l'infernale caduta nel baratro che stiamo vivendo in questo momento storico prima o poi dovrà finire,e dovrà risplendere il sereno :)

Nessie said...

Ah, vedo che in fatto di "gossipate" mondane sei informata anche tu, Vanda.-)

A proposito di Scala, quanto ci scommetti che dopo Barenboim, ci faranno sorbire una bella "quota rosa" alla direzione del teatro?

Nessie said...

Auguri Faithful, e un pensiero a quegli Italiani che trascorreranno il Natale a presidiare il loroposto di lavoro per paura di perderlo.

Anonymous said...

La spiegazione di tutto potrebbe stare....nella motivazione data da Mons. Fisichella....

^ha dato una lezione di come un Cristiano "può" leggere l'Antico Testamento^.....Penso che,Mons. Fisichella, abbia semplificato e generalizzato forse un po'troppo...con quel "può"..
Il nostro(Cattolico) "Vecchio Testamento" canonico,riconosciuto fino a ieri(il più ricco in numero di libri),che proviene dalla traduzione greca dei 70 e dalla Vulgata di S.Girolamo...è diverso da quello usato dai Protestanti e Anglicani in genere....ai quali si accodano i Testimoni di Geova....che nella loro traduzione di Re Giacomo....ribattono il testo ebraico(con alcuni libri mancanti...ed alcuni altri ridotti.....rispetto al canone cattolico).
A complicare le cose sul Vecchio Testamento è che ne esistono due versioni una in Ebraico....e una in Aramaico....tutte e due riconosciute....nella religione ebraica....ma spesso diverse tra loro in molti punti....Come esempio di non unicità...se si legge Genesi,commentata dal noto biblista del 1200... Rashi(edizione Fratelli Fabri)....questi spesso si rifà al Targum(traduzione aramaica)...considerata,da Lui,talvolta più affidabile....E poi non dimentichiamo,che il Vecchio Testamento si completa con la tradizione orale,alla fine codificata nel "corpo" dei Midrash dei compilatori del Talmud.....(scriiti quest'ultimi non seguiti dai Caraiti)
Oggi ,sulla Bibbia,ne possiamo disquisire tranquillamente(anche a Roma)....sulle interpretazioni dei passi oscuri...senza rischiare di finire arrosto(o come Galileo).....ma comunque,mi ricordo bene che l'educazione Cattolica che ho ricevuto da giovinetto...mi avvertiva che "La Bibbia è chiara"...e dove per mia ignoranza potesse risultare oscura...per spiegazioni,dovevo rivolgermi a chi per dogma non poteva sbagliare(l'infallibilità del Papa e/o della Chiesa)
Diversa è la situazione delle miriadi di sette Protestanti.....dove ognuno si interpreta i passi... pure i più chiari.. "come gli pare"....con la conseguenza di una estrema confusione nel comportamento individuale/sociale....del perché è così che"Dio vuole".
Solo alcuni esempi,tutti i Protestanti privilegiano la lettura del Vecchio Testamento,rispetto al Nuovo(I più attivi in America...tra loro gli Evangelisti)....in aggiunta aspettano la fine dei tempi così come descritto nell'Apocalisse.....e con la loro forza spirituale e "materiale" si adoperano perché il mondo evolva in quel senso(Per gli amanti di Storia delle Religioni...due libri del Blondet,che in passato studiò il fenomeno....Chi comanda in America/I fanatici dell'Apocalisse).
Su Benigni...non posso dire niente,perché scopro,solo ora dal tuo Post,coma la RAI "spende"(?) i soldi del canone,per questa "rilettura "del Vecchio Testamento(me lo so' persa....anche se mi sfugge che c'è da rileggere sui 10 comandamenti,che abbiamo ormai assimilato nel DNA....ma "se tanto me dà tanto".....m'è bastata qualche sua rilettura di canti della Divina Commedia....per essere ormai vaccinato.....ai voli pindarici del simpatico toscano.
Invece,guarda come va la vita ,oggi Mastella a TGCom ,faceva,seriamente, il nome di Benigni come canditato credibile al Colle.con qualche difficoltà,da parte mia, a seguirlo nella sua logica.
Concludo.....forse...stiamo perdendo..."con la nuova gestione"...la centralità dell'interpretazione della nostra Religione?(Cattolica significa "Universale")
....per andare in forma più elastica,alla fine....a dover somigliare....ai nostri Fratelli (dissidenti) Protestanti?????Che tanto privilegiano il Vecchio Patto(perché Testamento significa,proprio, Patto)....un altro aspetto del futuro NWO???? Boh????
Saluti Mar

Anonymous said...

Ciao Nessie, nel solito modo formidabile hai messo nero su bianco i nostri incubi...Nightmare Before Christmas (...and after too). Mi astengo dall'aggiungere pensieri cupi.
Solo tanti, tantissimi auguri di un buon Santo Natale a tutti.
Scarth

Anonymous said...

Intanto, buon Natale a Nessie e a tutti. Poi manifestero' la mia inutile opinione in merito.

Il sauro

Nessie said...

Scarth, Nightmare before and after Christmas :-). Buttiamola sul ridere.


Auguri anche a te e al Sauro ti cui aspettiamo il sauropensiero sui temi enucleati. Magari dopo il panettone.

Anonymous said...

Auguri Nessie. Forse avrai già letto la risposta ai deliri eutanasistici di Barnard da parte di un suo ex amico.

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1017

Z

Nessie said...

Sì, l'avevo letto. E il mio giudizio su Barnard è sempre stato molto severo anche quando per qualcuno passava per essere un genio dell'economia. Io non credo nei compartimenti stagno. Non si può essere geniali in un ambito e psicotici in altri. Tutto è strettamente collegato e concomitante.Oltretutto Barnard scrive da cani e urta il mio senso estetico con la sua continua compiaciuta ed esibita volgarità. Quella poi di parlare di eutanasia in nome del Signore la trovo addirittura una sgangherata beceraggine. Ma qui oramai siamo alla notte un cui tutte le vacche sono nere!

Auguroni anche a te.

Nausicaa said...

Qui altri esempi di cristianofobia prenatalizia a Trieste. Vietato nominare Gesù Bambino:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/trieste-parola-ges-bandita-recita-natale-1078131.html

Buon Natale e tutti.

Anonymous said...

Tantissimi auguri Nessie per un sereno e tranquillo Natale.Per un giorno cercherò di dimenticare brutture e problemi assieme alla mia famiglia (anche se sarà difficile mentre passeggio in centro l'oltraggio perpetrato a Ferrara città dell'UNESCO).Il mio sarà un natale legato alla più stretta tradizione e poi quando non ci sarò più spero che ci sia qualcuno che alimenti la fiammella che tento di tenere accesa.
Un abbraccione
Maria Luisa

Nessie said...

Nausicaa, stanno preparando il terreno fertile per l'Isis, a quanto pare. E dall'interno dell'istituzione scolastica.

Auguri anche a te.

Nessie said...

Grazie Maria Luisa, Purtroppo le cattive notizie non si fermeranno mai neanche i quei giorni, ma cerchiamo di metterci la cera alle orecchie come Ulisse, e di remare.

Trascorri serene feste coi tuoi.

Anonymous said...

Qualche considerazione giocosa.

Spendi e spandi anche a debito. Tout se tient: il credito per il televisore te lo accordano comunque; quello per la casa non piu'. Qualunque modo per fare uscire un soldino dalle tue tasche va bene, tanto si sa che non vi rientrera' nemmeno per sbaglio. Anche il Natale e' utile per depauperare ulteriormente gli ignari. Ad Equitalia distribuiranno all'uopo costumi di Babbo Natale a tutti gli impiegati. E per fortuna che hanno arrestati i fascisti cattivi che si apprestavano a far saltare in aria l'ente filantropico. Ora siamo tutti piu' tranquilli e piu' buoni. Possiamo continuare a farci pelare senza nemmeno belare. La pecora Dolly sara' la nostra stella polare: simbolo della nostra vera indole pacifista e trionfo dell'eguaglianza universale. "Fammi quello che vuoi" sia il nostro grido di battaglia.

Musica piu' o meno classica. Premesso che di "classica" non se ne occupa nemmeno piu' la BUR, ai malcapitati costretti a recarsi al Teatro La Scala, puoi far sentire Mozart, van Beethoven, piuttosto che Cutugno, che tanto e' lo stesso: nessuno si accorgera' della differenza. E' tutta musica, gli hanno spiegato, e' solo una questione di gusti. Il significato esoterico dello Zauberfloete ? Quello del Fidelio ? Forse ce ne saranno due in tutto il teatro che sospettano che si tratti di una cosa un po' piu' complicata. Gli altri non si preoccupano nemmeno piu' di fare figuracce applaudendo fuori tempo: proprio non capiscono dove si trovano e perche'. Kubrick era un ottimista. Lui dipinge una moltitudine di satanisti raffinati, cattivi, consapevoli. Da allora il Progresso ha fatto parecchi passi in avanti. Rifacesse oggi il film, sicuramente vi metterebbe qualcuno vestito da paperella e fino da S. Michele arcangelo: una maschera vale l'altra, vorremmo discriminare forse ?

L'uomo del Colle ne sa qualcosa, ma pochino. Quello dei Monti, ancora meno di lui, ma la sceneggiata e' preparata per quei due o tre che davvero possono apprezzare. Si tratta di gente che non compare quasi mai sui media, quasi del tutto sconosciuta al grande pubblico; nondimeno la plebe offre loro in sacrificio, e a sue spese, il trionfo dello scempio della loro "democrazia".

Siccome e' Natale, e sono anch'io piu' buono, auguro a tutti una salutare

R I V O L U Z I O N E

uno sterminio di massa, un regolamento di conti globale, il ripristino dell'epoca imperiale, l'abolizione della liberta' di stampa, l'invio ai campi di lavoro coatto di tutti i giornalisti, la distruzione totale del Parlamento, la fucilazione alla schiena di tutti i politici e magistrati, l'affondamento di qualunque naviglio che si avvicini alle nostre coste (Britannia compreso), il ripudio dell'ONU, del WTO e pure del WWF e del CAI, il rimpatrio, possibilmente in mongolfiera, dell'Argentino, l'abolizione di Massoneria e Gesuiti, la distruzione di tutti i televisori, computer e telefonini, l'obbligo per tutti di vestirsi decentemente e, per gli uomini, radersi almeno una volta al giorno, l'obbligo di indossare la gonna per le donne, l'abolizione del divorzio, la proibizione dell'aborto, il divieto assoluto di parlare in lingua inglese.

Tanto per iniziare.

Buon Natale e tanta cattiveria a tutti.

Il sauro

Aldo said...

Certe prese di posizione (p.e. la questione che ci ricorda Nausicaa) fanno male, malissimo alla pacifica convivenza. Non è un mistero che io sia ateo, convintamente ateo, però mai mi sognerei di scandalizzarmi perché chi non lo è celebra quel che vuole celebrare (purché non mi venga imposto nulla). In questi giorni passo per certe vie e sono sommerso di simboli natalizi -- nessuno di essi mi provoca danno. Questa sera, nel mio paese, troverò l'allestimento d'un presepe vivente -- penso che nessuno dei figuranti mi aggredirà, né si risentirà per il mio passare per la via. A gennaio la mia compagna andrà per l'ennesima volta ad assistere alla rappresentazione del Gelindo -- non mi sento urtato e neppure mi sogno di fare commenti, mentre la mia compagna non cerca più di coinvolgermi in cose che non mi attirano (ho visto "Gelindo" con lei, e m'è pure piaciuto... una volta, non dieci, cento o mille). In casa mia c'è il presepe e, a parte un po' di disordine, non mi turba più di tanto -- in compenso, vederlo lì dà piacere alla mia compagna, e tanto mi basta perché anch'io ne ricavi piacere.

Insomma, per quanto mi riguarda tutte queste "attenzioni" rivolte al Natale-pro e Natale-contro fanno danno, un enorme e stupido danno, alla convivenza. Ovviamente, su quel danno c'è chi ci guadagna, e non serve stare a puntualizzare oltre.

Da ateo razionale amerei vedere che ognuno celebra o non celebra quel che gli pare, senza trasformarlo in un vessillo. Pare che non sia di moda agire così. Vedo sempre più spesso usare i simboli in modo aggressivo da parti che si fanno sempre più contrapposte. A ben pensarci, tutto ciò è contrario al significato che quei simboli dovrebbero avere se venissero intesi con sincerità.

Ora, Nessie, non pensare che nelle mie parole ci sia spirito anche solo velatamente polemico contro il Natale cristiano, perché non è così. E' che nella mia educazione è stata impressa l'idea che il Natale dev'essere un momento d'incontro, non un momento di scontro. Peste colga chi lo trasforma in qualcos'altro, dall'una e dall'altra parte.

Nessie said...

Grazie per avermi dato notizie sul Gelindo, che non sapevo manco cosa fosse.

Il discorso del Natale come "incontro" è un discorso che era possibile in un contesto di "omogeneità etnica". E come ben sai questa omogeneità ci è stata brutalmente tolta, con gli sbarchi in perpetuo arrivo. Tu sei ateo, e metti sempre tra parentesi il fattore religioso. Ma quando si affrontano temi a carattere sociologico si sa benissimo che il termine "etnia" comprende lingua, razza, religione, usi e costumi. E che tutto è strettamente concomitante. Perciò chi penetra illegalmente e massicciamente nel nostro paese inserisce e porta con sé - lo si voglia o no - tutte le funzioni di cui ho detto prima.

Tu e la tua compagna potete comunque mettervi d'accordo sulla Messa di Mezzanotte o sul Gelindo, poiché provenite dalla solita etnia. Con le nuove "risorse" in arrivo è un bel po' più difficile. E'questa la sostanza. Per cui ogni anno aumenteranno i "terzomondisti" di professione che a scuola o in altro ente pubblico, vorranno cancellare presepi e altri simboli. E di converso ci sarà chi giustamente (e sottolineo "giustamente") se ne risente, in quanto è a "casa propria".

Prima della "cura" (gli sbarchi) queste cose non accadevano e il Natale era festa di incontro, per credenti e non credenti.

Nessie said...

Oh Madre di Dio, Sauro! Capisco il tuo risentimento e nemmeno io sono tipo da porgere l'altra guancia, ma ora calmati.

Sono le massonerie che si sono pappate anche il Natale, spedendoci qui un bel po' di risorse (che continueranno anche in questi giorni) e ultimamente arrivando a mettere perfino simboli massonici con l'occhio infuocato che tutto vede, al posto delle tradizionali luminarie. Guarda qui:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/curia-bologna-luminarie-massoniche-ambigue-e-inquietanti-1077769.html

Nessie said...

Dopo il Natale in versione "omosex" avremo una bella rappresentazione del Grande Architetto con tanto di grembiulino e compasso che benedice gli introiti delle tasse che ci hanno rapinato. Oh Yeah!

roby said...

Perfettamente d'accordo con Nessie. Prima dell'avvento della società multietnica queste cose non accadevano. A quanto pare come ben detto da Socci, si può prendere a calci solo Gesù Cristo, l'unico che a ben vedere è stato il primo a predicare la tolleranza religiosa e il date a Cesare quel che è di Cesare. Se invece ti permetti di oltraggiare altre religioni si rischia la fatwa o il taglio delle gole. Quello che non si capisce è come una qual certa sinistra atea e iconoclasta, dopo aver cercato con ogni mezzo di asportare crocifissi e di pisciare davanti alle chiese, ora mette candidati islamici nelle sue liste e ti piazza lì una ministra proveniente dal Congo in uno dei suoi governi, nel silenzio generale. Il loro odio e disprezzo per il cristianesimo li ha portati perfino a sostenere la libera circolazione di chi indossa il burqa . Non è un caso che a suo tempo, il gruppo di Lotta Continua dopo aver sostenuto il comunismo, sostenne il khomeinismo. Bei deficienti!

Auguri, nonostante tutto.

Nessie said...

Roby dice...
"Quello che non si capisce è come una qual certa sinistra atea e iconoclasta, dopo aver cercato con ogni mezzo di asportare crocifissi e di pisciare davanti alle chiese, ora mette candidati islamici nelle sue liste e ti piazza lì una ministra proveniente dal Congo in uno dei suoi governi, nel silenzio generale. Il loro odio e disprezzo per il cristianesimo li ha portati perfino a sostenere la libera circolazione di chi indossa il burqa.".

Inutile stupirsi se certe cose "fanno male, malissimo alla pacifica convivenza", ragionando come se fossimo ancora in un ambito nazionale. Non lo siamo più da un bel pezzo. E ce lo ricordano mettendo ad esempio una congolese al ministero di un governo che dovrebbe essere "italiano". La sinistra in questo senso è un "acceleratore" del fenomeno legato alla cessione di sovranità e al melting pot. Il rimescolamento etnico-confessionale con l'introduzione degli islamici nelle compagini governativi (penso anche a Khalid Chaouki membro della commissione esteri del PD) serve proprio a questo: a destabilizzare il tessuto sociale e a creare discordie nella pacifica convivenza. E' pertanto ingenuo affrontare il problema come se si fosse ancora tra atei italiani e cristiani osservanti italiani. Tra non credenti italiani e credenti italiani.

Sì, mi ricordo bene anch'io della frase di Socci su Gesù, provocatoria ma vera.

Auguri anche a te, "nonostante tutto".

Anonymous said...

Ancora questa "strenna natalizia" da parte del peggior governo della storia,
la lunga lista dei reati depenalizzati:

http://www.informarexresistere.fr/2014/12/23/follia-di-stato-112-reati-depenalizzati-ecco-lelenco-completo/

Z

Aldo said...

Nessie: "E' pertanto ingenuo affrontare il problema come se si fosse ancora tra atei italiani e cristiani osservanti italiani. Tra non credenti italiani e credenti italiani."

Ne sono pienamente consapevole. Il problema non è credenti o non credenti, il problema è nati e cresciuti nello stesso ambito culturale oppure no. Io sono ateo ma, di base, la mia formazione è cristiana, e per quanto pesi il mio ragionare in termini atei è comunque un peso lieve. Son convinto che le differenze nel modo di pensare e di comportarsi tra me, ateo e un tipico cattolico praticante italiano siano molto (ma molto) minori di quelle tra un cattolico praticante italiano e un cattolico praticante ugandese o argentino (tanto per fare un paio d'esempi).

Nessie said...

Z, grazie, conosco la lista dei reati depenalizzati per averla letta da Johnny. Ci fanno venire il travaso di fiele fino all'ultimo.
Abbiamo una barzelletta di ministro di Grazia e Giustizia cresciuto a scuola di Frattocchie rosse.

Quell'oca della Brambilla è riuscita a non far depenalizzare i reati contro gli animali. Su quelli relativi agli uomini, invece tutti zitti e mosca. Gli animali hanno le loro lobby (gli animalisti) gli Italiani invece no. Si vede che li si considera più bestie delle bestie.

Nessie said...

Aldo...

"Son convinto che le differenze nel modo di pensare e di comportarsi tra me, ateo e un tipico cattolico praticante italiano siano molto (ma molto) minori di quelle tra un cattolico praticante italiano e un cattolico praticante ugandese o argentino (tanto per fare un paio d'esempi)."

Se poi ne facciamo altri e metti a confronto un bianco, (cristiano o ateo che sia), italiano con un negro islamico dell'Africa subsahariana, allora vedrai che di differenze ce ne sono anche di più.

Non per niente nella lingua americana c'è l'acronimo WASP ( White Anglo-Saxon Protestant) per indicare quello che secondo l'ONU non dovrebbero più esistere: le razze. E dai tempi della scoperta dell'America a oggi, non mi pare che la convivenza fra un ceppo etnico e l'altro sia così facile, a giudicare da quel che succede ancor oggi a Ferguson e in altre città messe a ferro e fuoco. Però chissà perché quel modello lì lo vogliono esportare con la forza anche da noi.

Nessie said...

Detto ciò, gli Americani hanno qualche ragione per tenerseli, perché se li sono portati dall'Africa. Noi invece no. Per marzo quell'ebete di Renzi ha annunciato lo "ius soli", ovviamente su suggerimento delle élites transnazionali:

http://blog.ilgiornale.it/foa/2014/12/25/ringraziate-renzi-dara-la-la-cittadinanza-ai-clandestini/

prevedo tanti focalai simil Ferguson: tutto ciò è semplicemente delinquenziale. Altro che presepi e alberi di Natale! ne vedremo d'ogni risma.

Anonymous said...

Ma nessuno ci libererà mai da questi disgraziati?Non so voi, ma io non riconosco più il Natale,il mercatino natalizio è diventato "Festa del Regalo".Ma quali regali che i negozi sono vuoti!Ogni volta che vado incentro vedo una saracinesca abbassata in più, anche di locali storici.E Renzi si vanta di aver effettuato una rivoluzione copernicana, ma se l canta e se la dice.
Maria Luisa

regalino post natalizio: stanno pensando di accorpare le 21 casse previdenziali dei professionisti.

Nessie said...

Maria Luisa,

leggi questo intelligente articolo di Galli della Loggia sul Corriere 24 dicembre della vigilia :

http://www.corriere.it/opinioni/14_dicembre_24/natale-elogio-quello-vero-ec6be4f8-8b3a-11e4-9698-e98982c0cb34.shtml


"Fino a quando le società europee oseranno ancora chiamare Natale il Natale, e non lo trasformeranno in qualcosa come « Season’s holiday » (Vacanza di stagione), sul modello ormai invalso nei politicamente correttissimi Stati Uniti, dove per l’appunto non si mandano più auguri di Buon Natale ma « Season’s greetings »?
Anche da noi, infatti, sta succedendo precisamente questo: sta ormai prevalendo - o ormai è già prevalsa - un’interpretazione nuova della libertà religiosa. Secondo la quale questa non consisterebbe più solo in una libertà - quella per l’appunto riconosciuta a chiunque di osservare la religione che preferisce, nei modi che preferisce, cercando altresì di divulgarla o di rinnegarla come preferisce - bensì, altrettanto essenzialmente, anche in un divieto . Essa comporterebbe cioè anche la proibizione per qualunque religione di trovare posto in qualsivoglia ambito pubblico, per paura che ciò possa offendere chi non fosse un suo seguace".

Johnny 88 said...

Beh, auguri di buon anno. Intanto festeggiamo la Mummia Rossa, che se ne torna nel sarcofago. Godiamoci la transizione finché dura

Nessie said...

Massì, festeggiamo anche se temporaneamente. Non ho di proposito ascoltato il suo peana pro Ue, per non farmi andare il cenone di traverso. Purtroppo poi i media ti fanno ugualmente i resumé, anche se non te lo fili nemmeno. E ovviamente dai resoconti il Pulcinella non ha detto un beh sulla marea migratoria che sta per sopraffarci. Non ha detto un beh sui due Marò e su tutta la miseria che ha regalato all'Italia in questi anni.
Che potesse uscire dal Quirinale in posizione orizzontale. Ma sarebbe ancora poco.