12 November 2014

JATEVENNE!

Andatevene! E glielo scrivo alla napoletana. E invece no. Ancora una volta Napolitano e la signora Clio (oramai due reperti da pio Albergo Trivulzio) faranno orecchio da mercante e dovremmo assistere allo squallido balletto del dàmmiti, prendimi curruccucù/prendimi, dàmmiti, cuccurrucù. 
Chi legge questo blog sa cosa ne penso di Travaglio il  Giacobino Manettaro, ma stavolta ha ragione quando scrive che l'Inquilino del Quirinale si permette perfino di fare il Monarca à la carte e di interrompere il suo mandato presidenziale solo quando salta il ticchio a lui, a seconda della sua convenienza e del suo tornaconto, dopo essersi magari assicurato di aver lasciato i giusti cloni del suo partito quali candidati e successori.

La bomba a orologeria delle sue dimissioni anticipate seguiterà a ticchettare per settimane, forse per mesi, ben nascosta sotto le istituzioni, destabilizzandole vieppiù con uno stillicidio di indiscrezioni, moniti e finte smentite.

Ma la galleria dei successori, finora non promette niente di buono. Che idiozia sarebbe quella di far sciroppare agli Italiani un Topo Mannaro  di nome Amato (quello che si introdusse nottetempo nei nostri conti correnti), o addirittura un Prodi? E che altra idiozia sarebbe quella di mettere le solite "quote rosa" (in realtà rosse) come la Finocchiaro o la Pinotti o in alternativa la Bonino, bona per tutte le stagioni? O addirittura la Boldrini? Per non dire il poker d'assi Mario Draghi... (un altro "tecnico" falsamente super partes).

Nessuno pensa che un Presidente della Repubblica dovrebbe essere gradito a tutti gli Italiani, comunque la pensino politicamente? 
Abbiamo avuto in questi ultimi decenni ben due presidenti battenti bandiera de sinistra, incuranti da parte di chi li ha votati, del fatto che più di mezza Italia non si identifica in questo schieramento. Parlo di Ciampi e di Napolitano. 
A Napolitano ho dedicato un numero pressoché incalcolabile di post, denunciandolo sempre come il peggior presidente della Repubblica (mi spiace per il filosofastro Cacciari, così zelante nel tirargli la volata), nonché traditore della Patria  e violatore della Costituzione. Elencare i numerosi misfatti da lui compiuti richiede di fare  un po' di cronistoria di quest'ultimo decennio italiano. Proverò ad elencarne in sintesi solo qualcuno e chiedo venia per le eventuali dimenticanze che fatalmente ci saranno.
. Il Cappellaio Matto di Alice nel Paese di Eurolandia ce ne ha davvero fatte vedere e sentire di tutti i colori, compreso il fatto che durante le ultime elezioni europee, ha espresso il suo biasimo aperto contro i partiti identitari in ascesa per molti stati della Ue. 

  • Ha permesso che venisse intitolata un'aula parlamentare al teppista Carlo Giuliani.
  • Ha fatto l'eutanasista ante litteram col caso Englaro.
  • Ha fatto l'imperatore Caligola nominando senatore a vita Mario Monti (suo cavallo di battaglia)
  • Ha benedetto il golpe tecno-finanziario del 2011 che ha deposto un governo eletto per regalarci il trio Monti-Passera-Fornero.
  • Ha aiutato a compiere l'ordito fratricida "piddiota" fra Letta e Renzi, per promuovere quest'ultimo.
  • Ha fatto il regista (nemmeno troppo occulto) di ben tre governi abusivi da lui nominati per ordine delle consorterie di Bruxelles e dei poteri sovranazionali
  • Ha benedetto l'incursione contro la Libia del duo Sarkozy-Cameron chiamandolo "nuovo Risorgimento libico" (parole testuali sue, ma poi si è visto con quali risultati!).
  • Non ha mai perso l'occasione per parlare a chiare lettere della necessità di un  "Nuovo Ordine Mondiale" (quello che ci sta opprimendo) . 
  • Ha  complottato scissioni, correnti, conventicole e camarille varie all'interno di una maggioranza eletta ( prima con Fini, poi con Alfano suoi pupilli, alla ricerca di nuove e  "creative maggioranze", cioè di sua composizione).
  • Ha sostenuto con arroganza il Trattato di Lisbona, il Mes, il Fiscal Compact, le guerre e gli interventi armati della Nato, senza difendere nessuno dei nostri interessi nazionali.
  • Ha impedito alla stampa di assistere al suo interrogatorio di garanzia per la trattativa Stato- Mafia, nel quale ha svolto un ruolo ambiguo.
  • Ha fatto il garante occulto del Patto del Nazareno tra Renzi e Berlusconi.
  • Ha tenuto in piedi senza alcuna sobrietà una struttura dispendiosa, sibaritica e lussuosa come il Quirinale con appannaggi e cerimonie principesche, mentre il popolo italiano è ridotto a lumicino.  
Concludendo, prima se ne va e meglio è per tutti. Ma occhio ai suoi successori, dato che non c'è da illudersi troppo. Come è bene non farsi  ottimistiche illusioni circa la sua uscita di scena, che sarà tutt'altro che "regale" e "dignitosa", ma come è tristemente prevedibile, sofferta e tortuosa, come solitamente avviene per gli omuncoli di Potere. 


52 comments:

Anonymous said...

Finiremo per rimpiangere pure lui ?

Il sauro

Nessie said...

E' l'anno di Leopardi? Pessimismo cosmico. Anzi, "globale".

Nausicaa said...

Purtroppo i capi di imputazione messi da Nessie (12, se non ho contato male) ci lasciano capire che gli Italiani si comportano da cittadini di serie B. Per quanto l'occidente sia molto omologato, come noi che ne hanno sopportate così tante (troppe!) non c'è nessuno. In un altro Paese i cittadini avrebbero cinto subito d'assedio il Quirinale per giorni e giorni fino alla costrizione delle sue dimissioni totali e complete. E non stare qui ad aspettare che sia lui a farsi venire il capriccio di andarsene via.

Nessie said...

Sì me ne sono venuti in mente 12, ma temo siano molti di più.

Per fare quel che dici (cingere d'assedio il Quirinale) ci vorrebbe una popolazione unita, compatta e solidale. Purtroppo per una buona metà di altri Italiani (quelli che votano il partito da cui proviene lo stesso Bella Napoli), l'Uomo del Colle è considerato corretto istituzionalmente, difensore della Costituzione nonché strenuo difensore degli interessi italiani.

Basta aver ascoltato Cacciari l'altra sera. O anche D'Alema. E chi li segue non sono pochi. Comunque sono d'accordo col fatto che c'è paese d'occidente e paese d'occidente. E quel che volevo dire a Faithful, è che il nostro è il più retrogrado in materia di salvaguardia del territorio e di identità.

Cangrande said...

Repetita juvant !

(un caro saluto, Nessie !)

http://www.senzasoste.it/politica/napolitano-faceva-la-cresta-sui-voli-di-servizio-quando-era-eurodeputato

Aldo said...

Certo che leggere di questo qui appena prima di cena...

Johnny 88 said...

E così Re Pannolone tra poco se ne andrà. Se tutto va bene il successore sarà pure peggio di Sua Altezza Reale. L'ultimo nome che è saltato fuori è il pluritrombato Uolter l'Africano, il "genitore 2" di Renzi (il "genitore 1" è Berlusconi). Comunque se mi è concesso un po' di spam, ho scritto un elogio amaro a Sua Maestà Giorgio I di Napolitano-Savoia. Alla fin fine mai nessuno come lui, prima fascista poi comunista infine europeista filo-americano, ha rappresentato il paese Italia dove si passa con disinvoltura da Piazza Venezia a Piazzale Loreto ;)

http://autonomiaorg.blogspot.it/2014/11/re-giorgio-degno-sovrano-ditalia-e.html

Nessie said...

Perché, invece dopo cena?!? :-) Cambia qualcosa?

Aldo said...

Sì, Nessie: se prima di cena ti scappa l'appetito, dopo cena ti vien da vomitare.

Nessie said...

Ciao Cangrande! Eccome se repetita juvant. Purtroppo nel tuo articolo hanno cancellato il video sui voli dove Bella Napoli si intascava la cresta. Eccolo qui:

https://www.youtube.com/watch?v=f6rD-FRHTx4

è evidente che l'Uomo del Colle, non ha mai avuto un buon rapporto con la trasparenza dei suoi atti d'ufficio.

Nessie said...

Johnny88 - "Alla fin fine mai nessuno come lui, prima fascista poi comunista infine europeista filo-americano, ha rappresentato il paese Italia dove si passa con disinvoltura da Piazza Venezia a Piazzale Loreto ;)

Vero, aggiungiamoci anche: dai carri armati in Ungheria e Cecoslovacchia (la sua barricata d'allora era sovietica), ai droni telecomandati della Casa Bianca. Kissinger che era un solenne figlio di puttana spregiudicato non sbagliò quando lo definì "il mio comunista preferito". Lì , c'è già tutto.

Nessie said...

Aldo, aspetta il momento del digestivo. Ecco un bello slogan pubblicitario: " con Jaegermeister riesci a digerire perfino Napolitano".

Ma, volendo, si può anche cambiare marca.

Faithful said...

OT importante:

Sulla ma(n)gistratura militonta sei stata facile profeta Nessie,purtroppo

http://voxnews.info/2014/11/12/procura-roma-apre-inchiesta-contro-manifestanti/

johnny doe said...

Ho già espresso la mia opinione sul nostro blog,peraltro molto simile alla tua,in merito a questa vicenda e sul vergognoso " prenditi dammiti" che ci attende,oltre che sulla lista di mentecatti candidati.
Nel frattempo sta sciagura ambulante,figlio di troi(k)a:

«L’impegno congiunto di Italia e Austria dev’essere dunque rivolto a denunciare con la massima forza di convinzione il carattere puramente distruttivo dei movimenti antieuropei e il fuorviante irrealismo e anacronismo delle pulsioni nazionalistiche che si contrappongono alla strategia di una sempre più coerente ed efficace integrazione europea, come unica strategia vincente in un mondo globalizzato e radicalmente cambiato»
(ha detto Napolitano nel brindisi per il presidente dell’Austria Fischer.)”

Ma dico io se questo non è un cornutaccio,un maledetto servo,verme piddiota e traditore della Nazione !

Poi sento pure questa:

ORBAN. Tutti i mutui in valuta straniera vanno convertiti in fiorini.Adesso.
Le banche operanti in Ungheria dovranno convertire i mutui contratti dai debitori dalla valuta estera in fiorini usando il tasso di cambio del 7 novembre scorso.
La misura è stata pensata per aiutare i molti debitori magiari che in passato avevano acceso mutui in valuta estera poi rafforzatasi fortemente rispetto al fiorino.
La decisione viene dopo una recente sentenza della Corte suprema magiara per la quale anche i debitori devono condividere il rischio del prestito.

Ma Orban dicono che è fascista....
Beh,datece pure a noi sto fascista,e buttiamo nel cesso sto vecchio rottame del colle che non finisce di dire cazzate micidiali....nato servo,morirà (speriamo presto) lacchè....

Nessie said...

"prendimi/dàmmiti/curruccucù è preso dall'"Armata Brancaleone" :-) ma è un tormentone adattabile dappertutto.

Ho sentito della dichiarazione "congiunta" di questo figlio di Troika. L'aveva già fatto in Olanda contro Geert Wilders. Ma che si prenotasse un buon posticino alla Baggina con tripla scorta di pannoloni, e non rompesse più l'anima agli Italiani.

Non ti preoccupare per Orban: quando questi ultimi rottami dell'"antifascismo" da accatto dipartiranno oltretomba, la fòla dell'"antifascimo" come pretesto per schiacciarci e metterci i piedi in testa, negandoci sovranità e indipendenza, naufragherà miseramente.

Capirai che grandi Liberatori della Patria, abbiamo avuto mai!

Johnny 88 said...

Ecco, ora che Re Pannolone abdicherà potrebbero dargli il compito di inviato della troijka in Ungheria contro il "fassista" Orban. Com'è noto lui con l'Ungheria ha un conto in sospeso :)

Comunque come prossimo presidente della repubblica propongo qualcuno che rispecchi i gusti degli italiani. Al voto di maggio gli italiani hanno dato la medaglia d'oro a Renzi, l'argento a Grillo e il bronzo a Berlusconi. Quindi, visto un podio completo di tele-imbonitori direi che un degno presidente della repubblica potrebbe essere Wanna Marchi, la regina dei tele-imbonitori. E poi è pure donna così le oche femministe del PD son contente che rispettiamo le "Quote Rosa"

Nessie said...

Prendiamola sul ridere, visto che non si può piangere :-)

Sono gli ultimi cimeli dell'antifassismo, quello che frutta e luccica.

A proposito del quale mi piace citare l'anneddoto recente avvenuto nel rione milanese del Corvetto (sede Pd). C'era una riunione inquilini organizzata dal sindacato Sunia (in mano alla CGIL) contro l'abusivismo; ad un certo punto hanno fatto irruzione un blitz di giovani col passamontagna legati alle okkupazioni abusive di case. Hanno messo uno striscione con la scritta NO TAV e hanno sparato del lacrimogeno e versato vernice. C'erano degli anziani sofferenti e ovviamente non è stato un bel gesto. Ma la cosa strana è che costoro (i NO TAV) , pur provenendo dall'album di famiglia comunista, si sono sentiti affibbiare l'etichetta di FASCISTI, dall'assessore piddiota.

Ora se qualcuno di questi ignorantoni studiasse un po' di storia, saprebbe magari che l'INA casa, l'ha inventata il duce e che il fascismo ha sempre cercato di risolverlo, il problema della casa. Gli abusivi occupatori, con ogni probabilità li avrebbero presi a stivaloni nelle terga, anziché tollerarli.

Massimo said...

La nostra disgrazia è nella tempistica. Purtroppo le elezioni dei presidenti si è svolta, negli ultimi venti anni, solo nei quinquenni con maggioranze comuniste. Infatti l'ultimo apparentemente non tale fu Scalfaro, eletto a seguito delle bombe che fecero saltare in aria Falcone e la sua scorta. Scalfaro che sembrava una garanzia contro la deriva marxista essendo sempre stato assegnato alla destra democristiana, si è dimostrato il peggior presidente mai esistito, alla pari con l'attuale. Elezioni successive, sette anni dopo, in piena era Prodi-D'alema. Poi altri sette anni, saltando purtroppo il quinquennio di governo del Centro Destra, ed ecco l'elezione di Napolitano da un parlamento (elezioni 2006) sulla cui composizione gravano ancora dubbi per gli strani esiti in molti collegi. Infine le elezioni dello scorso anno, ancora dopo aver saltato una legislatura a maggioranza di Centro Destra. Verrà un giorno ...

Faithful said...

Anche se se ne andrà re pulcinella chi gli prenderà il posto sarà peggio di lui,questa l'unica cosa di cui possiamo esser certi,da notare comunque le balle che raccontano alla popolazione anche sulla presidenza della repubblica:dicono sia una carica inutile e solo rappresentativa per giustificarne la nomima e non l'eleggibilità quando invece la presidenza può prendersi il lusso di stravolgere intere leggi così dall'oggi al domani con la minaccia di non porre la firma che è necessaria per la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale,i primi due esempi che mi vengono in mente sono l'altra legge elettorale stravolta da Ciampi poi chiamata porcellum per via del famoso sfogo di Calderoli e la legge sulla confisca dei capannoni delle ditte del settore di abbigliamento (questa la sò perchè il tema mi stà particolarmente a cuore) voluta dalla lega nell'ultimo governo in cui erano presenti ma resa blanda e inutile dall'intervento del nostro "amatissimo" re pulcinella che fece togliere la parte della confisca.

Alla fine i personaggi sono squallidi e telecomandati perchè a questo serve questa carica:da longa manus delle solite consorterie per mettere sotto garanzia il governo.

Democrazia..

Nessie said...

Certo che c'entra la legislatura con le coalizioni comuniste, Massimo. E' una jattura vera e propria. Quanto a Scalfaro (per me un verme, ma che metto al secondo posto dopo Napolitano, SOLO perché è durato meno e non aveva dalla sua i poteri mondialisti che ha Bella Napoli), non dimentichiamoci che fu voluto insistentemente da quel vecchio imbecille di Pannella. E che poi entrò nei girotondi di Micromega.

Un'ultima cosa. Messere Bunga andò col cappello in mano a pregare Napolitano di rimanere, e questo non si deve MAI DIMENTICARE. Il Napolitano 2 la Vendetta, è anche demerito suo.
Non dimentichiamo inoltre che Napolitano è il regista occulto del Patto (scellerato) del Nazareno. Ecco che allora i capi di addebito diventano 13 e non più 12.

Nessie said...

Faithful, questo lo so, tant'è vero che l'ho già scritto. Le candidature sono quelle mostruose che ho appena messo nel post, salvo altre sorpresine dell'ultima ora.

Puoi spiegarmi meglio sulla legge della confisca dei capannoni?
La Lega era contraria (cioè non avrebbe voluto la confisca) o favorevole? E di che periodo esatto si trattava?

Nessie said...

...e comunque, col ciufolo che i Presidenti della Repubblica in Italia abbiano sempre avuto un ruolo "formale", "super partes" e di "garanzia", lo ha affermato pure Cossiga, quando disse a chiare lettere che "eravamo tutti dei decisionisti". Ma purtroppo la nostra Costituzione è ambigua, stravecchia e ben si presta a mille giochetti e raggiri. Altro che "la più bella del mondo" come dice quel Buffone da 4 soldi di Benigni!

Anonymous said...

Segnamoci la data sul calendario perché pare che re Pannolone lasci il Quirinale il 20 gennaio 2015

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11720483/La-voce-su-Giorgio-Npaoliotano-.html

Z

johnny doe said...

Se licenziano Draghi dalla BCE,achtung.....for president...!

Se poi vogliamo andare alla radice ,prego leggervi la Kostituzione cartaginese che abbiamo....te lo saluto il popolo sovrano...!
tutte le elezioni sono affar loro...

Faithful said...

"Puoi spiegarmi meglio sulla legge della confisca dei capannoni?
La Lega era contraria (cioè non avrebbe voluto la confisca) o favorevole? E di che periodo esatto si trattava?"


Si trattava della cosiddetta "legge Prato" fatta per cercare di arginare il problema del lavoro nero sottopagato di chisaitu,introduceva svariate cose ma il tutto girava sulla svolta "scandinava" della confisca senza possibilità di cauzione dell'immobile su cui si lavorava visto che tutti si lamentavano che chisaitu pagano la ridicola multa e poi tornano a fare come prima e peggio di prima con un'altra P.IVA e un'altro prestanome.
La legge è stata voluta dalla lega ed era già stata approvata dalle camere nel 2011 solo che al momento di porre le firme è arrivato re pulcinella a stravolgerla togliendo proprio la parte più importante (la confisca) adducendo scuse circa una sua interpretazione fumosa della Kostituzione più bella del mondo (in realtà è solo la solita scusa per non firmare,la stessa che usò Ciampi anni prima) trasformandola in una legge fuffa che ha cambiato poco o niente,a quel punto la lega la ripropose con un testo cambiato solo che era in stato di approvazione alle camere quando il signor pascale si dimise e neanche a dirlo una delle prime cose che Monti e piddioti fecero fù cancellare questa legge nel silenzio più totale e far cadere la faccenda nell'oblìo perchè "le priorità sono altre",le loro ovviamente.

Nessie said...

Johnny, ci ho pensato anch'io...per dirla con una battuta del film di Sergio Leone, quello è meglio averlo davanti che di dietro, possibilmente..."freddo".

La Kostipazione mi rallenta la digestione :-)

Johnny 88 said...

Nessie, meglio non dirlo troppo ad alta voce che lo stato sociale, piaccia o non piaccia, in questo paese l'ha creato il "fassismo" a partire da INPS e INAIL e la settimana lavorativa a 40 ore. Se ti sentono quelli del PD abrogano quel poco di welfare che c'è rimasto in quanto residuato del "fassismo"

Nessie said...

Johnny88
guarda, di questi delinquenti assassini piddioti ed espropriatori del popolo bue che li vota, non mi importa più una cicca frusta,e farò sempre opera di controinformazione su tutte le luride menzogne che fanno circolare. Occorre aggiungere che pure Cinecittà e la Mostra del Cinema di Venezia l'ha fatta il "male assoluto". E pure l'IRI, svenduta per un piatto di lenticchie dal Mortadella.

Nessie said...

Faithful, di nefandezze ne fanno così tante che certamente qualcuna sfugge e si fa fatica a starci dietro. Questa della "legge Prato" non la sapevo e ne ignoravo i dettagli. Sei stato nel settore tessile anche tu? Certo che il Pulcinella del Colle, è davvero 'nu fetiente", per dirla nel suo dialetto.

Cosa sarebbe "chisaitu"?

johnny doe said...

Che ne dite di questa insolita alleanza?
Salvini, la disponibilità di mobilitazione del più potente sindacato dei lavoratori, al cui interno il peso di rappresentanza dei pensionati – che di questo si parla, della riforma Fornero – è enorme, se l’è trovata come un dono dal cielo.
Il referendum contro la Fornero può essere la leva politica per un profilo di carattere nazionale?
E' la Le Pen il suo riferimento. La crisi politica della destra lo sta avvantaggiando, e il momento più brutto per la Lega è passato. La probabile crisi politica del grillismo prima o poi lo avvantaggerà.

Nessie said...

Sì, sapevo della decisione (tardiva) della CGIL, la quale - per inciso - ha permesso il disastro della legge Fornero e ora si pente in extremis votando il referendum della Lega.
Ma come dice Salvini, meglio tardi che mai e può essere l'inizio di una nuova era. E' suo interesse, del resto, fare un sindacato moderno che si smarchi dal PD e tuteli gli iscritti.

La teoria della "cinghia di trasmissione" di quando c'era il vecchio PCI, non può più funzionare.

Nessie said...

C'è un'altra cosa. Volente o nolente la Lega dovrà traghettare gli Italiani allo sciopero fiscale, l'unica forma di lotta che faccia tremare Draghi e gli oligarchi. Agli squali occorre eliminare l'acqua, e la loro acqua sono i soldi. Ieri ho visto quei quattro studentari sciammannati della Sapienza scandire slogan da sottosviluppati mentali,tipo "fuori le banche dalla scuola".

Ah! ah! ma che se ne fa Draghi e banksters di simili manifestazioni e di simili slogan? E' roba da solletico...

johnny doe said...

In casa piddiota storcono il naso,è tutto un coro di corbellerie,si cita addirittura il patto Ribbentrop...
Ma qui in ballo ci sono dei poveri diavoli di pensionati,non la spartizione della Polonia....sempre il prevalere degli interessi di bottega e non dei cittadini.Almeno stavolta lo steccato ideologico (che tra l'altro impedisce una unità di lotta contro gli eurousurai) pare accantonato.

Nessie said...

Occhio, l'ultima pezza per rattoppare i loro stravecchi pantaloni è sempre la solita fòla dell'antifascismo. Ma è una pezza logora e sdrucita. E non tiene più.
Intanto la Le Pen va avanti e fa incetta di voti ex loro. Succederà qualcosa del genere anche qui.

Faithful said...

"Faithful, di nefandezze ne fanno così tante che certamente qualcuna sfugge e si fa fatica a starci dietro. Questa della "legge Prato" non la sapevo e ne ignoravo i dettagli. Sei stato nel settore tessile anche tu?"

Non mi stupisce che in pochi sanno,su questa legge è stato fatto calare lo zittificio più totale,solo pochi giornali e politici ne parlavano,l'unica cosa che mi fa imbestialire è che al tempo programmi televisivi come report facevano servizi su come senza una confisca tout court era "inutile prendersela coi bovermmigrandichecipaganolepensioni",poi è stata fatta e l'hanno sabotata in un clima di totale omertà,salvo poi farsi vedere in TV con la lacrimuccia quando l'anno scorso una di queste è bruciata.

Comunque lavoro nel settore dell'abbigliamento ma di capi in pelle e non filati come quelli che fanno a Prato,per la cronaca,i capannoni delle "risorse" hanno devastato tutto il settore dell'abbigliamento con la concorrenza al ribasso,non solo il tessile.

"Cosa sarebbe "chisaitu"?"

Le sopracitate risorse,pensavo si capisse.

Nessie said...

Che erano "risorse" l'avevo capita. Ma...cinesi?!?

Faithful said...

"La teoria della "cinghia di trasmissione" di quando c'era il vecchio PCI, non può più funzionare."

Certo che non può più funzionare,il vecchi PC aveva come riferimento economico il soviet di Mosca,mica Soros e Wall Street.

Faithful said...

"Che erano "risorse" l'avevo capita. Ma...cinesi?!?"

Si chiaro,e ultimamente ho sentito che persino gli africani si sono messi a fabbricarsi da soli le paccottiglie che poi rivendono in giro a nero,sempre peggio..

Faithful said...

Un'altra cosa,occhio a parlare di "fassisti" che adesso per il fattone quotidiano le donne e le vecchie do Tor Sapienza sono tutte "fassiste" in camicia nera aizzate dal babau Salvini

http://voxnews.info/2014/11/13/il-fatto-ha-capito-tutto-a-tor-sapienza-sono-fascisti/

Se alle regionali il piddì riprende il 41% significa che c'è qualcosa di tremendamente sbagliato nel mondo,della serie "ci insultano,ci impoveriscono e li premiano per questo".

Nessie said...

Non succederà!

Aldo said...

Faithful: "Se alle regionali il piddì riprende il 41%..."

Devo ricordarmi di chiedere come si sente oggi a quella mia collega che nelle imminenze delle elezioni europee mi confessò convinta (dimostrando, tra l'altro, di non aver capito a cosa fossero riferite le elezioni) "io dò fiducia a Renzi". Sì, sono un sadico: lo farò al più presto, con tono neutro e senza palesare intenzioni polemiche (che terrò accuratamente nel mio intimo).

Nessie said...

Sì, fallo Aldo. Quella tua collega se lo merita. Sono giochetti che faccio anch'io. Non è questione di "sadismo". E' che la dabbenaggine deve sempre avere un prezzo.

Nessie said...

PS: beninteso, si può anche sbagliare, perché molti partiti si guastano in fieri. Ma votare alle europee per Renzi, ovvero per la badante della Merkel nonché galoppino di Eurolandia, significa andarsela a cercare.

Johnny 88 said...

Se alle regionali il PD vince ancora comincio a pensare all'espatrio perché va bene tutto, ma questi qui in tre anni che sono al governo son pure riusciti a fare più danni di Bunga (e ce ne voleva)

Comunque occhio che di 'sto passo mi sa proprio che cominceranno a smontare la previdenza pubblica al grido dell'anti-fassismo in quanto appunto, creatura del "Male Assoluto". Vedrete che ci arriveranno, d'altronde sul Cor-Ser(v)a Grasso non attaccava il doppiaggio in quanto pratica "fassista"? Vedrete che quando cominceranno a smontare lo stato sociale arriveranno a giustificarlo con l'anti-fassismo

Nessie said...

Niente di più facile, Johnny. Del resto esiste già in sindacalese un termine che giustifica l'esproprio: il corporativismo. Siccome il "Male Assoluto" fece esattamente quel che si fa oggi in Germania (la partecipazione degli utili dei lavoratori all'impresa) allo scopo di disattivare "la lotta di classe", la Trimurti sindacale, in nome delle lotte ai "privilegi corporativi" ha tolto un mucchio di benefits che alcuni lavoratori avevano pur di pareggiarli alle solite tute blu dei metalmeccanici.

Sì, ricordo bene Grasso e il "doppiaggio fascista".

Nessie said...

Hai visto quel malmostoso di Andrea Scanzi vs. Salvini? Voleva che giurasse sulla Costipazione che lui è un convinto "antifascista" e che non deve assumere quelli di Casapound.

Però mica questi servitorelli ti vengono a dire che la Costipazione è stata ritoccata e manomessa in moltissimi punti:

1) la proprietà privata e la casa
2) la legge di bilancio che deve essere sovrana di uno stato sovrano, e non voluta da entità sovranazionali
3) la composizione della famiglia naturale e non omosessuale.
4) la tassazione che deve essere compatibile coi redditi.

ecc. ecc.

Anonymous said...

^PS: beninteso, si può anche sbagliare, perché molti partiti si guastano in fieri. Ma votare alle europee per Renzi, ovvero per la badante della Merkel nonché galoppino di Eurolandia, significa andarsela a cercare.^....Così fai notare...in una tua risposta...
Ogni tanto mi trovo a contestare....."ma" vorrei precisare che il risultato tanto propagandato dall'eloquente Renzi...e cioè poco più del 40%(di afficionados) del poco più dl 50% dei votanti ...rispetto al 100% degli aventi diritto al voto....sta solo a significare che il popolo degli 80 euro che lo sostengono sono appena un Italiano su cinque..."4 su 5,non amano il suo partito,le sue ideee(che cambiano giornalmente) i suoi esponenti...e il suo (diciamo così)Capo.
Cioé più che un suc-cesso è un palese insuccesso
Ma i conti li sa fare????
Se la piantasse con questo...risultato negativo...dove 4 Italiani su 5 lo vedono come la fine del tunnel...dove la luce intravista è il treno ,sul binario unico,procedente in senso contrario...almeno non ci rovinerebbe il pranzo e la cena con l'iperacidità conseguente all'incazzatura di udire questa "voce che grida nel deserto"... e che ci dobbiamo sorbire nei TG.
Sinceramente...mi viene pesante il dubbio che il suo modo di fare...parte dalla furbizia toscana.... sperare di farsi cacciare via da questa brutta avventura dove è stato rotolato(ed abboccato), e tornare a fare il Sindaco di una piccola città(Marchionne dixit)....
"Ma"solo chi ce lo ha messo in quel posto(che "non"è il popolo Italiano) ne sa più sull'uomo.... che come Garibaldi(in tutt'altra situazione) eroicamente continua a dire "a collo toto".... "obbedisco".
Una nota...di "linguaggio del corpo"...materia che tanto mi affascina....il giovin signore...nei suoi eoquenti discorsi "agli orbi e all'urbe"... da uno svolazzante movimento del corpo,con ampli sorrisi(a malapena frenati dalle orecchie)...e svolazzi delle mani per veicolare le idee....è passato...ad un viso "intorvito"dalla conoscenza del dissenso dilagante...e,quindi, le mani quasi rattrappite da crampi ....si rifiutano di "lanciare i suoi messaggi(da lui stesso non condivisi)alle folle stanche di ascoltarlo.
Da fastidio non solo ascoltarlo ,ma anche "vederlo" esporre le sue vulcaniche idee....e cò è molto significativo!
Saluti MAR

Nessie said...

La maggior parte degli Italiani (noi compresi) dimentica che quel 40% ottenuto con lo specchietto delle allodole degli 80 euro, in realtà è per le europee e non per le politiche. E' stato abile nella propaganda perché continua a usare questo risultato come "arma di consenso", ma il consenso in realtà non c'è. E se fossimo un popolo con tanto di palle, dovremmo cacciarlo molto prima del 2018, perché non ha senso legittimarlo di un'investitura che non ha.
Lui finge di ignorarlo, ma lo sa. E sa anche che il suo "consenso truffaldino" si sta erodendo sempre più. I sondaggi parlano chiaro.

johnny doe said...

ot,ma...

Vergognoso titolo del Fatto Quotidiano di oggi...i cittadini di tutte le periferie romane sarebbero fascisti...i pensionati e famiglie milanesi che si son viste occupare le loro abitazioni dagli amici di questi ipocriti pennivendoli,sarebbero fascisti...!
Vergognatevi,squallidi servi degli usurai europei...e ipocrite anime belle fasulle col culo degli altri! Ve li manderemo sotto le vs abitazioni,siamo sicuri che li accoglierete a braccia aperte...
Nello stesso numero,un demenziale articolo di Marco Revelli,ex militante di Lotta Continua,dal 2007 presidente della Commissione di indagine sull'Esclusione Sociale (CIES).Ma che cazzo è? Ma per favore....!
Aderisce alla lista Tsipras....ecco un altro ascaro degli usurai europei,lista civetta dei finti antieuropeisti.
Definisce Salvini "imprenditore dell'odio"...da che pulpito!
Un altro fuori dalla realtà,come il lacchè Furio Colombo,altro campione dell'ipocrisia,che vuole una legge per i rom.Per anni ha lustrato le scarpe ad Agnelli,ora si atteggia ad anima bella e buona.
Questa fuffa di maestrini col dito sempre alzato,non ha mai capito un cazzo della realtà,ora men che mai.

Nessie said...

Del Fattaccio, non mi stupisce. Basta vedere e sentire quel cagone di Andrea Scanzi. Perché l'articolaccio di Buccini del Corserva, è forse migliore?

http://roma.corriere.it/cronaca/14_novembre_13/nei-due-fortini-tor-sapienza-qui-non-si-cade-si-mena-basta-9a992924-6b19-11e4-8c60-d3608edf065a.shtml

Ha avuto il coraggio di chiamare Salvini "il leghista incendiario". Certo che ne hanno dei bravi e volonterosi servoni pennivendoli, questi usurai farabutti di banchieri, che ci hanno messo in questo merdaio.

A Tor Sapienza dedicherò il prossimo post.

johnny doe said...

Tutti questi articoli fasulli dimostrano solo che Salvini fa paura....sul web sta spopolando.

Ma poi,
vadano a fare un giro nelle periferie romane e milanesi e in cento altri posti,sti peracottari di pennivendoli...e poi vedranno qual è la realtà,non le cazzate che scrivono.....non si capisce poi perchè gli abitanti di tutti quei quartieri dovrebbero essere fascisti perchè lamentano una situazione disastrosa....forse lo diventeranno tutti dopo questi articoli della fuffaglia della penna....

Nessie said...

Guarda, non parlarmi di pennivendoli, i corresponsabili di questo disastro. Alzare il culo e correre a cercare la notizia vera di come soffre la gente, scansafatiche mangia ufo menzogneri che non sono altro. Sto ascoltando quell'altro Solone di Mentana sul tema Tor Sapienza e ti assicuro che tra lui e quei gazzettieri di ospiti del Corserva (Roncorone) e di Repubblica (Zunino) mi prudono solo le mani.