26 May 2014

L'Europa s'è desta, l'Italia no

 
 
Se getto uno sguardo ai risultati delle elezioni europee mi sento confortata dal successo di Marine Le Pen che ha dato un salutare scossone alla Francia. Grande donna che ha saputo calamitare perfino i voti degli operai, notoriamente elettorato della sinistra. Mi sento confortata dal successo di altri partiti identitari europei come FPO di Haider in Austria, del   Pvv  di  Geert Wilders in Olanda (che i sondaggi dei soliti diinformatori  davano per morto), del partito autonomista della Catalogna, dell'Ukip in GB, del partito di Fidesz - Unione Civica Ungherese  di Viktor   Orban e di Jobbik, di tanti altri partiti identitari scandinavi,.  Ma l'Italia è in stato comatoso.
Vince inspiegabilmente il partito delle tasse, dei gabellieri, dei "cravattari" che non appena finiranno di festeggiare per il loro 40% di  elettori che li hanno premiati,  sono pronti a strozzianrci di nuove sigle di pesanti decime. Vince il partito dell'invasione migratoria, il partito del matrimonio omosessuale e dello ius soli.

La Lega ridotta a lumicino dalle inchieste giudiziarie precedenti, rimonta fino a diventare la quarta forza, ma la povera Meloni e il suo Fratelli d'Italia non ce la fanno a varcare lo sbarramento del 4%. Grillo non sfonda, ma neppure si può parlare di "sconfitta" come dicono i media. Ma qual  è la causa del successo di Matteuccio da Firenze?

  •  Ha fatto una campagna elettorale da comiziante della prima Repubblica con  un cadeau all'Achille Lauro (gli 80 euro).
  • Ha rubacchiato  i voti "moderati" dei berluscones, il quale B.  ha fatto una campagna elettorale ridicola, lanciando clamorosi assist  a Renzi e stipulando con lui, vergognosi accordi "consociativi".
  • Ha eroso le sue stampelle come Sciolta civica (oggi Sciolta Europea) dalle già esigue percentuali, come pure gli alfaniani e altri cespugli in via d'estinzione.

Nessuno però, in queste ore  conta il grande Partito delle Astensioni con  i veri euroscettici  della situazione che a casa nostra premiano i pretoriani piddioti. Questi ultimi,  che piova che nevichi o che ci siano terremoti, votano e votano SEMPRE. Non c'è nulla di più feroce di un docile gregge!

Il Pd di Renzi (unico caso di successo in Ue insieme al Tsipras della Grecia, sai che coppia!) dovrà comunque vedersela con l'insuccesso  complessivo della sinistra europea in quanto tale.   E le sinistre in Ue sono  sempre state i principali scherani dell'Eurozona, come si è già constatato.

La verità è che tutta Europa si sveglia con i suoi specifici movimenti identitari e sovranisti,  tranne l'Italia, confermando la "blindatura" dell'"antifascismo" ideologico. Poiché è questa la vera causa storica. Noi non potremmo avere un Front National, un Ukip, un  Fidesz di Orban, un Vlaams Belang in Belgio, un FPO austriaco, poiché pesa la "damnatio memoriae" del ventennio fascista e il conseguente ricatto morale che i gendarmi di quella memoria arruolati per l'uopo, si accaniscono a preservare  con ogni mezzo, lecito o illecito che sia. Vale anche per Grillo che resuscita il fantasma di Berlinguer e la teoria del "comunismo che non è stato bene applicato". Una prova concreta?
Le manovre sporche per escludere Forza Nuova dalla competizione elettorale e non farle passare lo sbarramento del 4%..
 Pochi lo vedono, nessuno lo scrive. Io lo scrivo, sperando che rappresenti un ulteriore utile elemento di analisi.

123 comments:

Vanda S. said...

Adesso, prima di cercare di appropriarci della probabile forte avanzata della Le Pen e del Front National in Europa, cerchiamo di purificarci da quella porcheria chiamata Fiuggi e dal campanello del cancello di Arcore. Facciamo autoanalisi su cosa significa rimanere COERENTI, rifiutando il bipolarismo senza oltretutto farsi omologare dalla prassi democristiana del poltronismo e del tangentismo. Riflettiamo sul fatto che Marine non ha scelto tra Sarkozy ed Hollande. Purifichiamoci dalle nostre preferenze accordate in queste Europee ai democristiani dentro Forza Italia e Ncd. Non serve una fotocopia del Front francese, ma comprendere che Fiuggi e Arcore hanno distrutto in Italia la possibilità di esultare oggi per una Le Pen di casa nostra.

Nessie said...

Ma certo Vanda, l'equidistanza e l'indipendenza da alleanze numeriche paga. E la Le Pen ha saputo affrontare coraggiosamente l'interregno dell'isolamento in Francia.

Il problema da noi è anche la blindatura del maggioritario che costringe a umilianti "ammucchiate" numeriche. Non a caso, è stato fatto.

habsburgicus said...

Amadeo Bordiga, comunista durissimo (fu il vero fondatore del PCI) ma uomo intelligente e serio, diceva che il peggiore crimine del fascismo era stato la nascita dell’antifascismo :D
E aveva ragione..noi in Italia ce ne rendiamo (e renderemo) ancora conto !
Tsipras ce la fa (4, 03 %), la Meloni no…visto che, elettoralmente andava tutto male, era in un certo senso “logico” che ci fosse la beffa finale !
Risultati pessimi...
Il PD ha avuto più voti di quelli che ebbe la DC dopo il 1958….senza parole :D

Nessie said...

C'è un'altra cosa sospettissima: il fatto che abbiano fatto passare quei 4 gatti di rifondaroli e altri fondi del caffè al 4%. Parlo della lista Tsipras in Italia (non di quella greca). La cosa puzza e parecchio.

Nessie said...

Appunto: Tsipras ce la fa per il rotto della cuffia, e la Meloni no?!? Sento odore di marcio.

Questo non è il successo del Pd erede del PCI, ma è un successone democristo riciclato. E anche i metodi del gadget di 80euro sono democristianissimi. I vecchi compagnucci si sono adeguati al renzismo perché era ed è l'unico modo per stare a galla e mantenere poltrone e prebende.

Aldo said...

Di fronte alle percentuali, effettivamente sospette viste le premesse, c'è chi instilla il dubbio che possano esserci stati brogli. Cioè, si dà per credibile la vittoria mettendone però in dubbio le proporzioni. Che ne pensi?

Eleonora said...

Copio il mio commento postato poco fa nel blog di johnny doe: meritiamo di sparire anche nelle carte geografiche, sia come popolo che come nazione. Invidio a morte il moto d'orgoglio dei francesi, inglesi, ungheresi e cechi. Molto peggio della sindrome di Stoccolma e' questa stupidità allo stato puro. Chi ha votato per l'ebetino, s'è venduto per ottanta miseri euro e per la grande finanza. Se ne accorgeranno. Infatti, oggi la finanza ringrazia... Con lo spread in calo.

Anonymous said...

Oi...un pò che non ci sentiamo. un saluto a tutti. So Sareth.

Ero curioso e sono tornato a leggere i vostri commenti. vedo che siamo rimasti coerenti :)

Purtroppo ha vinto il voto di scambio, il fiscal compact, l'europa saccheggiatrice e del mala affare.

ero indeciso se astenermi dal voto o meno, essendo non rappresentato.
o meglio, sapevo di non poterlo diventare. ho qualche simpatia per fratelli d'italia, e ad eccezione del m5s gli altri non li ho neanche presi in considerazione. a priori sapevo che non avrebbero passato lo sbarramento, per cui invece del voto in coscienza (nel senso di votare qualcuno che sappia cosa sia la morale cristiana) ho scelto il m5s. so che non è stata la scelta principe, ma l'intenzione era quella di inviare qualcuno che da parte italiana menasse almeno un pò di casino. dubbi sulla vincita di le pen e farage non ne avevo.
la scelta non è stata particolarmente oculata, ma tant'è. l'ultima volta, con il voto di coscienza, presi quella mezza fregatura di "ioamolitalia" e come allora sapevo del risultato scontato.

Detto ciò, il livello di disinformazione è allucinante. La scorsa settimana ho chiesto quasi ad ogni conoscente se sapesse cosa fosse il fiscal compact: bene, forse il 5% a occhio ne era informato. gli altri tutti in attesa di percepire gli 80€ (la dignità dove è andata?) senza chiedersi dove si andasse a prenderli. eppure una mezza consapevolezza, una vocina che dicesse loro che in ogni caso avrebbero aumentato le tasse, l'ho vista...mah. da questo potete capire che non sono rimasto stupito dei voti al pd, piuttosto sono rimasto che tanti ancora votino forza italia o lega che dei movimenti originali ormai non hanno più niente. a parte l'olio per i fucili, ci sono altre valide alternative? non ho voglia di emigrare.

Nessie said...

Aldo, sì, in particolare sui rifondaroli e vendoliani di Tsipras e sulla SVP, il partito autonomista tirolese che con l'1% hanno fatto in modo di accorparlo al Pd come partito di "minoranze protette". Una vergogna!

Nessie said...

La Finanza ringrazia, Ele, certamente, e tra qualche settimana passerà all'INCASSO con decime feudali.

Nessie said...

Sareth, padronissimo di voater per M5S. Ma informa Grillo che il Fiscal Compact si può rinegoziare solo con la fuoriuscita dallì'Euro.

SILVIO said...

Detesto la volgarità ma questa volta non posso farne a meno e urlo: ”Berlusconi, fuori dai coglioni!!! .

Pur di salvare il culo dalla galera (ma non ce la farà: altri processi ed altre sentenze sono in arrivo) e la proprietà delle sue aziende (ma non ce la farà: i pirañas le hanno già “puntate”) ha costruito il suo ultimo capolavoro di viscida e schifosa doppiezza, ridando vita al morente mostro PiDiota, ingannando milioni di elettori che avevano creduto in lui e bloccando la nascita di ogni seria alternativa identitaria.

Che la terra gli sia greve!

Nessie said...

Quoto! e avrà pure la faccia di palta (per non dire un'altra parolaccia) di andarsi a sedere col PPE della kulona Merkel. Il troppo è troppo!

Johnny88 said...

C'è proprio da dire "Italiani coglioni". Si son venduti per 80 Euro. Almeno Berlusconi doveva tirar fuori la restituzione dell'IMU o la pensione a 500 Euro. Peccato per la Meloni però comunque non è male come risultato contando che raddoppia quello dello scorso anno. Comunque abbiamo un problema grosso, molto grosso. Abbiamo un Berlusconi al governo che però, contrariamente all'originale ha dalla sua

-magistratura
-stampa
-banche
-clero
-sindacati

mala tempora currunt

Anonymous said...

Mi spiace ma non sono molto d'accordo con questa analisi, la cosiddetta "blindatura ideologica" teoricamente dovrebbe essere più forte nei paesi invasi o comunque attaccati dalle forze dell' asse in quel periodo storico, quindi proprio Francia e UK (e in Grecia dove viene confermata da Syriza mentre Alba Dorata non sfonda affatto), in realtà quello che vedo è che oggi come in quel periodo viene vista la UE come la Germania dominatrice dell' europa di quel tempo quindi proprio come a quel tempo a quanto pare c'è chi si oppone (Francia e UK) e chi si accuccia accodandosi al carro del vincitore di turno anche a costo di autoflagellarsi (indovinate chi?)

Fedele Lettore

Nessie said...

Johnny88, parli del Renzusconi, vero? La verità è quella che hanno detto Vanda e Silvio: finché c'è Berlusconi tra i piedi dobbiamo :

1) sopportarci i "nominati" di Napolitano
2) i governi tecnici ovvero gli usurai degli espropri
3) l'attuale Grosse Koalition tra lui e Renzi, con i piddioti che prima erano dilaniati di lotte intestine e ora sono rimpinguati e ringalluzziti.

Forza Italia è un House Organ di Arcore e di Mediaset. Con Berlusconi tra le palle non si riparte, detto papale papale.



Vanda S. said...

"Non voglio che la Gran Bretagna lasci l'UE. Voglio che l'Europa lasci l'UE," ha dichiarato Nigel Farage.
GRANDE!

Nessie said...

Lettore, del tuo disaccordo me ne farò una ragione. Francia e UK sono stati i vincitori della II GM; inoltre hanno il giusto orgoglio che deriva loro dall' essere stati grandi Imperi coloniali. Sono stati invasi, certo, ma hanno vinto.

La mia è una tesi cosiddetta "revisionista", è chiaro che non può essere popolare.

Nessie said...

Paragonare la Germania merkeliana al "nazismo" può far comodo, ma non è così. Frau Merkel proviene da un altro totalitarismo: da quello della DDR e dei suoi spioni e guardoni. A mio avviso i mali assoluti de lNovecento sono due: il Nazifascismo e il Comunismo e solo un papa (santo subito!) discutibile come Wojtyla può chiamare "male necessario" il secondo. PUnto.

Johnny88 said...

Diciamo che parlavo di Renzi proprio. Renzi è esattamente come Berlusconi (è telegenico; si vende bene; recita begli slogan; annunci; regalie; piace alle vecchiette e alle casalinghe...) solo che ha dalla sua parte tutti quei poteri che Berlusconi non l'han mai potuto soffrire (banche; sindacati; magistratura; stampa). Per cui siam messi male, molto male. Con questo trionfo pure quella parte di PD che non lo poteva sopportare sarà silenziata. Prepariamoci al peggio. Riguardo la questione dell'antifascismo, è una prospettiva sicuramente interessante e potrebbe essere una delle ragioni che spiegano questo risultato completamente avulso dal quadro europeo (pochi l'han detto ma pure in Germania AFD è andata molto bene)

Nessie said...

Johnny88, aggiungici anche che col cambio della vecchia guardia e le sbarbine new entry alla Madia, Moretti, ecc, Matteuccio si è berlusconizzato su modello Carfagna, Prestigiacomo, Di Girolamo , si è tolto dai piedi i rottami veterocomunisti e ora il Banana non ha nemmeno più la vecchia ma utile scusa della lotta al "comunsmo".

"Riguardo la questione dell'antifascismo, è una prospettiva sicuramente interessante e potrebbe essere una delle ragioni che spiegano questo risultato completamente avulso dal quadro europeo (pochi l'han detto ma pure in Germania AFD è andata molto bene)".

Sei un ragazzo attento e sensibile. Purtroppo quando ad un popolo viene impedito di archiviare il passato, non potrà mai impadronirsi del suo futuro. Questo assillo e questo continuo allarme al "ritorno del fascismo" in tuttele salse (lo hanno detto a suo tempo pure della Lega)è quello che ci mantiene schiavi e impauriti.

Nessie said...

Vale la stessa cosa per l'accusa di "razzismo" e "xenofobia". Tutti possono respingere le ondate migratorie, tranne noi.

SILVIO said...

- Finita la festa, Renzi decreterà la mattanza in stile “McKinsey”. In “pole position” il licenziamento di 250 mila dipendenti della pubblica amministrazione? -

Secondo stime della Ragioneria dello Stato, il numero dei dipendenti pubblici fu nel 2011 pari a circa 3 milioni e 247mila unità.
Per ragioni che non sto a spiegare, tale esercito costituisce un sicuro bacino di voti per il PD.
E, verosimilmente, lo è stato anche in occasione delle trascorse elezioni europee, in cui il PD è balzato dagli 8 milioni di voti del 2009 agli 11 milioni di voti del 2014.
D'ora in poi - passata la festa – ogni momento sarà buono per dar via alla mattanza che indurrà ulteriori “lacrime e sangue” in tutta l'Italia.
A cominciare dalle famigerate “riforme strutturali” illustrate dal manuale chiamato “Memorandum of Understanding” (MoU) che è la bibbia della Troika e la rovina degli Stati debitori in cerca di finanziamenti.

Per ironia della sorte, pare che i primi ad essere “mattati” sarebbero molti tonnetti PiDioti della P.A..
Ce lo svela Eugenio Orso, un dissidente PD.
Al prossimo post.

SILVIO said...

Parla Eugenio Orso, dissidente PD
-----------------
«.... Qui viene il bello … e il drammatico per il paese. Gli alti gradi piddini sanno bene che tutto è rimandato a dopo le europee.
Una piccola sosta, nella strage sociale, può essere accettata dal padrone o addirittura da lui consigliata, e infatti lo è.
Non a caso lo spread sta andando in discesa, con puntate sotto i 160 punti. E’ in discesa “politicamente”, in attesa di ripartire dopo il 25 di maggio, se non si rispetteranno i parametri e i trattati con l’unione. O anche se si rispetteranno a fatica, potrà schizzare ugualmente verso l’alto, perché la posta in gioco delle riforme è altissima. Questo lo pensano i piddini di vertice che si confidano con il mio “informatore” (o “informatrice”, voglio mantenere l’ambiguità).
Anzitutto, gli ottanta euro propagandistici, netti e mensili, da erogare ai lavoratori poveri, è certo come la morte che saranno “una tantum”, fino alla fine dell’anno in corso, o poco oltre. Nessun piddino lo ammetterebbe mai in pubblico, ma tutti lo sanno, Renzi e le sue veline compresi. Le coperture in tal caso sono provvisorie e non reggeranno a lungo, soprattutto se dopo le europee si dovranno fare le “riforme”, quelle vere che restano in caldo, quelle richieste dagli euroglobalisti. Nonché rispettare il pareggio di bilancio, alimentare il mes e sottomettersi all’erf dando garanzie per le “eccedenze” del debito oltre il 60% del pil.
Ai vertici del pd (direzione, segreteria) sanno che non è nemmeno lontanamente pensabile ricontrattare con successo le regole europoidi, semestre o non semestre italiano di presidenza. Quindi finora hanno mentito sapendo di mentire, come avverte il mio “informatore” (o la mia “informatrice”?).

Ed ora i dolori in arrivo per il pubblico impiego. I dipendenti pubblici a rischio saranno – udite, udite! – almeno duecentomila (se non duecento e cinquanta mila), con buona pace per gli ottantacinque mila pensionamenti anticipati 2014 e prepensionamenti annunciati a suo tempo da Madia.
Inoltre, l’espulsione dei “vecchi” dal pubblico impiego (non tutti pensionati o prepensionati!), contrariamente a quanto ha cercato di far credere Madia, non libererà posti di lavoro in egual misura per i giovani disoccupati. Neppure lontanamente (e con il blocco del turn over come la mettiamo?). Se questo ancora non bastasse, ci sia avvierà a un blocco praticamente perpetuo delle retribuzioni nel pubblico impiego, che dovranno essere rapidamente compresse (complice lo spread in risalita e la maggior spesa per interessi).
Se i dipendenti pubblici sapessero tutto questo, voterebbero alle europee per il pd e per le veline-capolista di Renzi? Sul fronte del lavoro e della contrattualistica nel settore privato, c’è poco da aggiungere a quanto già si sa. Tranne che, mi avverte la mia fonte, il contratto d’ingresso renziano avrà tutele … ben poco crescenti, dando per certa un’ulteriore diffusione della precarietà. Per questo è stato rinviato. Pensionati e precari è certissimo (come la morte, ma purtroppo la loro) che non avranno un emerito cazzo, né il prossimo anno né quello successivo. Nonostante Renzi dica, a poco meno di un mese dalle europee, di voler intervenire a loro favore nel 2015.

Per ora, questo è quanto. E’ tutto ciò che sono riuscito a ricavare dalla mia fonte. Ho cercato di riportarlo al meglio, in modo sintetico ma esaustivo. Se in futuro avrò altre “soffiate”, non mi farò scrupolo alcuno e le pubblicherò su Pauperclass.

Ad infima!

Eugenio Orso »

Anonymous said...

Fosse ancora vivo, il bravo Sergio Leone potrebbe sfornare un altro spaghetti-western:

"Per un pugno di euro"


Paulus

Nessie said...

Grazie Silvio. Conosco Eugenio Orso, perché ogni tanto transita da Eleonora e anche da me.

Si chiede Orso:

"Se i dipendenti pubblici sapessero tutto questo, voterebbero alle europee per il pd e per le veline-capolista di Renzi?" La mia risposta pessimistica è SI'. Orso non lo sa, ma io lo so per esperienza.

L'ossimoro l'ho già scritto sul post: "Non c'è nulla di più feroce di un docile gregge!". Aggiungo, di pecore.


Nessie said...

Se fossi cattiva, direi a questi "clientes": ben vi sta, così imparate a votarli.

Tra le cause te ne dico una unpolitically correct: la femminilizzazione dei ruoli e dei posti di lavoro nei servizi pubblici, un vero flagello di conformismo e di pavidità. Ma su questo tornerò quando ce ne sarà l'occasione.

Nessie said...

Paulus con tanto di sequel: Per qualche Euro in più :-)

Hesperia said...

Due libri contro il marasma gender:


http://esperidi.blogspot.it/2014/05/due-libri-contro-il-marasma-di-genere.html

Anonymous said...

Paragonare la Germania merkeliana al "nazismo" può far comodo, ma non è così. Frau Merkel proviene da un altro totalitarismo: da quello della DDR e dei suoi spioni e guardoni.

In realtà i due totalitarismi sono molto simili tra loro in quanto a repressione di idee cosiddette "scomode" e imposizioni di stampo politico, tant'è vero che durante i tumulti neonazisti di inizio anni '90 molti di questi neonazi erano ex agenti stasi, si insomma due facce che stringi stringi appartengono alla stessa medaglia che la kulona ben si porta al collo convinta ancora, nonostante tutti i voti antiue presi, di essere dalla parte della ragione e di fare da maestrina a una manica di bimbi discoli a cui raddrizzare la schiena.
Detto questo la mia era un' analisi assolutamente disinteressata davvero non sono uno che ha la tara dell' ideologia vincente, anzi a volte quando mi altero un po troppo dico sempre che piuttosto che tenerci per sempre questa garrota ideologica di una guerra persa tipo un secolo fa accettando qualsiasi cosa (avesse vinto l' asse sarebbe stato il terzo reich millenario, avessero vinto gli alleati beh..., o l' UE o il comunismo mondiale a seconda di chi vinceva la guerra fredda) io avrei anche accettato un' altra guerra per toglierci tutto di dosso, si lo so è una scelta dolorosissima e impopolare ma l' alternativa è o la garrota o una dissoluzione dell' UE (e sappiamo già tutti che non ce lo lasceranno fare facilmente nonostante tutto...)

Fedele Lettore

Nessie said...

Beh, alla fin fine, la pensiamo allo stesso modo: una garrota, appunto.
E una mordacchia della libertà di parola con tanto di polizia del pensiero. Questa è la Ue: pezze al sedere, miseria, ma guai a dirne male. Ma la Ue è nata come "democrazia" (il più perfetto dei regimi) e per porre fine ai "totalitarismi"" del XX secolo. Perciò non la si può criticare.

Anonymous said...

Democrazia, un termine che più viene usato e più viene stuprato, basta pensare a tutti gli stati "democratici" come DDR e Congo, ma anche le vecchie tessere del PCI (che sicuramente il nostro prode re pulcinella avrà avuto a suo tempo) non facevano altro che ripetere la parola democrazia, a ben vedere pure il PD :)
Democratico si..., aspettiamo tutti che si arrivi a fine anno (anzi no diciamo pure alle regionali del prossimo anno) e risentiremo le litanie sulle elezioni che non si possono fare pena spread alto etc... perchè con tutte le scadenze delle tasse targate pittibimbo (democratiche eh quindi guai a chi ne parla male) confidando che il patonza di Arcore lasci a qualcuno un po meno tonto e falso dell' angelillo è sicuro che di voti ne perderà a tonnellate esattamente come ne perse a tonnellate prrrrodi grazie alle sue (e di tps) "tasse belissime" e come ne perse lo stesso patonza dopo aver dato il culo alla kulona e al suo contabile robottino made in g&s.
Si insomma aspettiamo, confido che gira rigira anche pittibimbo si brucerà presto come un fuoco di paglia visto che di fare i nostri interessi gli fotte sega e di certo per attuare tutti gli sgravi fiscali che va cianciando da un po deve quantomeno rinegoziare certi vincoli folli come quello sul deficit, ma non è quello che kulona ed eurokommissar vogliono quindi...

Fedele Lettore

Nessie said...

Temo anch'io che Pittibimbo sia un po' come una bolla speculativa: poi si sgonfia. Questa ha tutta l'aria di essere una vittoria di Pirro. A sgonfiare la bolla basta la Tasi di giugno. D'ora in poi prepariamoci: tutte le turlupinature le chiameranno "riforme", un altro di quei termini sputtanati come "democrazia".

Anonymous said...

Massì se guardi adesso faranno una bella ammucchiata in salsa UE a Bruxelles per "vermare i bruddi gaddivoni andieurobeisdiiii!!!!!!" va bene che il parlamento UE non può decidere nulla ma è certo che sentiremo i fuochi d' artificio non appena dovranno approvare TTIP, fiscal compact e altre belle schifezze del genere, spiace solo che alla truppa non si sia unita anche FdI (anzi no, a me elementi che si sono riscoperti democristi come alemanno non piacciono, mi sembra diventato quasi come angelillo!) e una Lega con i numeri del 2008 (ma era prevedibile visto che hanno fatto di tutto e di più per farli fuori dai giochi in quanto "ospiti non graditi" secondo lor signori) ma anche così va benissimo, si insomma vedremo io intanto tengo sotto torchio le parti di Bruxelles...

Fedele Lettore

johnny doe said...

E' incredibile,veramente incredibile che l'Italia, uno dei Paesi più penalizzati dagli usurai europei,si sia rivelata uno di loro più accaniti sostenitori..unico in Europa,insieme alla Germania.
Con una differenza: che i tedeschi sono i padroni che più hanno beneficiato di questa truffa che finora é stata l'Europa,mentre l'Italia é la vittima che sta soffrendo le pene dell'inferno.
Un tafazzismo incredibile...!!

Speriamo sempre nella Francia...tutto parte sempre di lì...

Sarei curioso di vedere la distribuzione dei seggi dei vari Stati Europei,perchè mi sa che mettano insieme capre e cavoli,tipo Farage nel PPE....
Mi piacerebbe sapere a quanto ammonterebbero i seggi degli anti,dx e sx....
Qualcuno ha questo dato?

Anonymous said...

Ecco, a dimostrazione che le cose andranno tutte "come previsto", guardiamo la qualità dei suoi eletti, su quelli scopiazzati dal patonza avete già detto tutto ma...

http://voxnews.info/2014/05/26/scuderia-renzi-ciriaco-de-mita-eletto-sindaco/

Alla fine rimangono una semplice somma delle forze comuniste e democristiane fuse insieme dopo il crollo del muro per tenersi la poltrona anche dopo, persino nel mio paesino di provincia quando hanno fatto un gazebo lì a presidiarlo c' era un comunista e una democristiana entrambi ovviamente provenienti dalla prima repubblica, in altre parole teniamo tutti i denti stretti che questi sono tutti nati politicamente solo e soltanto per attuare gli interessi di potenze straniere (prima Mosca e Washington, adesso Bruxelles e quindi Washington) e faranno di tutto per dimostrarsi il più zelanti possibili, specialmente pittibimbo che è uno scalatore arrivista e ora che la kulona e re pulcinella gli ha dato il cadreghino di capo del governo non lo mollerà più tanto facilmente, neanche se la gente dovesse votargli compatta contro (ricordate quando diceva fino a un paio di giorni fa che queste elezioni non avevano valore politico perchè aveva paura di essere superato dal pesciaio genovese mentre ora sono diventate la sua consacrazione?Ecco appunto...)

Fedele Lettore

Nessie said...

Gli danno anche un nome Johnny: sindrome di Stoccolma. Il bello è che paesi che stanno meglio di noi, si ribellano e mostrano fierezza. Da noi invece c'è il leccazampismo verso gli aguzzini carnefici. Ti rendi conto che hanno premiato un ABUSIVO COL 40%?
Non so più cosa pensare...
Un vincitore della Ruota della Fortuna messo lì da Bella Napoli che ottiene anche legittimità elettorale!

Tutti i fenomeni da baraccone arrivano da noi: Renzi, Grillo, Tsipras che riesce inspiegabilemente a passare losbarramento del 4%, mentre la Meloni viene fermata. Stasera il rifondarolo Gennaro Migliore si è incazzato con Salvini perché di immigrati secondo lui ce ne vorrebbero di più.

Anonymous said...

@johnny doe

In effetti sarei curioso anch' io, ma se non ricordo male bisogna aspettare una settimanetta dopo la quale vengono sciolte le riserve sul rinnovo del parlamento UE e quindi su quanti e quali gruppi ci saranno.

Fedele Lettore

Nessie said...

L'idea di vedermi davanti agli occhi il Pentolaio fino al 2018,mi fa venire una crisi di nervi. I democristi e i postcomunisti post caduta del Muro: la coppia più deprimente del mondo.

Anonymous said...

@Nessie

Che ti aspettavi dal gennarino?Te la ricordi no la sparata della (fuma)spinelli sull' infornata di 10 milioni di immigrati?
Questi fanno chiaramente il gioco dei mondialisti/globalizzatori/integratori/chiamatelipurecomevoletetantosempremerdaè e probabilmente in questa situazione lo fanno proprio perchè sono a loro libro paga.
In altre parole: non diamo importanza a questa spazzatura parlante.

Fedele Lettore

Nessie said...

Johnny, intanto Jean-Claude Juncker (che succede a Barroso) parla già di alleanze flessibili. Se la stanno facendo sotto con quelli che chiamano già con disprezzo i partiti "eurofobici". Costoro in fatto di attaccamento alle poltronazze sono anche peggiori dei castaroli de noantri.

Nessie said...

Vabbè dal nervoso ho spento la tv. Vedere quel panettone con uvetta passa di Vespa che fa il ruffiano coi nuovi vincitori mi dà il voltastomaco.

Anonymous said...

@Nessie

Juncker, per la serie "partiamo già bene", un' altro nome presagistico visto cosa significa in inglese junk

https://translate.google.com/?hl=it&tab=wT#en/it/Junk

Fedele Lettore

Anonymous said...

@Nessie

Ah si?Adesso hanno coniato anche il termine "eurofobia"?

Ma davvero o te lo sei inventata lì per lì?Vabbeh ridicolo, triste e ridicolo, Orwell ne sarebbe orgoglioso senza dubbio sicuramente questi termini avrebbe voluto coniarli lui a suo tempo...

Fedele Lettore

Anonymous said...

Dopo trent'anni e passa di persecuzioni giudiziarie e mediatiche, tre governi scelti dall'alto, chi pensa ancora che questa gente non truccherebbe un tantino i numeri ? Anche fossero dati onesti, anche ci fosse stata un'astensione record da parte degli ex elettori di Berlusconi, i dati ci dicono che in Italia oltre il 60& dell'elettorato vota a sinistra. Semplicemente non e' credibile. La farsa della democrazia e' giunta al suo punto piu' basso.

Il sauro

Massimo said...

Il "partito" delle astensioni è il vero responsabile di quel che ci accadrà con il putto fiorentino legittimato dalle percentuali a taglieggiare i nostri redditi, risparmi e proprietà. In europa, lo abbiamo già visto, starà buono e a cuccia, salvo fare dichiarazioni roboanti per la platea italiana. Che applaudirà dicendo "hai visto come gliele ha cantate" mentre paga le nuove tasse che gli aguzzini di Bruxelles avranno imposto e Renzi applicato. Il grande male del Centro Destra ? L'incapacità di giocare da una unica parte e per un unico Leader (che non potrà certo emergere con quella panzana delle primarie) perchè in tanti preferiscono gestire le briciole (meglio primo in provincia che secondo a Roma). Qualcosa che ho visto in passato a Bologna, dove i democristiani facevano opposizione, ma poi non tanto, perchè i comunisti concedevano loro comunque uno o due posti in ogni "municipalizzata" e tanto loro bastava. Se sapremo impegnarci, cercare non la perfezione ma il meglio disponibile e, anche, unirci attorno ad un leader solo e indiscusso, torneremo a vincere. In fondo è ciò che è accaduto negli ultimi venti anni.

Anonymous said...

Credo però ci sia un unico fattore in grado di condizionare e sovvertire tutti gli altri come infatti è avvenuto: i Poteri nazionali e globali di cui è l'espressione il PD sono in grado di distruggere con mezzi extraparlamentari qualsiasi forza politica che rappresenti un ostacolo per loro. Inoltre la loro componente mediatica è in grado di manipolare completamente la realtà ottenendo ciò che hanno per esempio ottenuto domenica. Credo che l'unica cosa che possa fermare un simile apparato sia una catastrofe da loro stessi creata che gli sfugga completamente di mano e che non possano nascondere nè manipolare.
Poi, all'italiana, gli stessi che ora applaudono in "piazza venezia" li ritroveremo festanti e come se nulla fosse in "piazzale loreto".
Scarth

Anonymous said...

PS: per arrivare a quel genere di catastrofi, per chiarire, basta che i suddetti Poteri/PD continuino ad essere liberi di fare esattamemente quello che stanno già facendo.
Scarth

SILVIO said...

Johnny Doe 1(0:14 pm) ieri scrisse:¼ª«... mi piacerebbe sapere a quanto ammonterebbero i seggi degli anti,dx e sx....Qualcuno ha questo dato?»
-------------
Rispondo, precisando che trattasi di dati ufficiali non definitivi e che i numeri (una volta tanto) mentono poiché sono incapaci di esprimere quel che è realmente avvenuto: cioè un terremoto politico che potrebbe rendere ingovernabile il parlamento europeo nonché ostacolare il varo di nuove misure impopolari e di mortali trattati quali il “TISA” ed il “TTIP”.

Ricordo che il “TTIP” (alias “Nato Economica”) porrebbe ogni Stato firmatario totalmente in balìa delle 75 mila imprese multinazionali e dei loro avvocati lobbisti (che siano stramaledetti!) chiamati a far parte di tribunali privati extragiudiziali - come “ICSID” (“International Centre for Settlement of Investment Disputes ”, collegato alla “Banca Mondiale”) oppure come “UNCITRAL” (“United Nations Commission on International Trade Law“, collegato alle Nazioni Unite) - onde dirimere ogni controversia intentata dalle multinazionali contro lo Stato che si opponga allo sviluppo dei loro interessi commerciali.
Tali sentenze sono senza possibilità di appello, implicano il pagamento (da parte degli Stati alle multinazionali) di ingenti somme di denaro quale risarcimento dei danni ed escludono qualsiasi intervento degli ordinamenti e dei tribunali nazionali.

Un obbrobrio senza fine che solo questa generazione di oligarchi psicopatici incontrollabili ha osato congetturare.

Al prossimo post.

Nessie said...

Fedele, Juncker oltre a quel che dici è anche assonante con Junker ovvero i proprietari terrieri aristocratici di Bismarck:

http://it.wikipedia.org/wiki/Junker

Sì, il termine "eurofobico" è stato usato per la prima volta da un trollazzo (o una trollazza, non importa) legata a Sciolta Europea dell'idiota Verhofstadt (quell'ebete belga con la frangetta che rassomiglia a Elton John); ma ieri con mia amara sorpresa l'ho sentito ripetere al TG da un cronista durante il servizio sui gruppi anti Euro che hanno vinto alle elezioni.

Nessie said...

Sauro, in effetti nel quadro politico sbilanciatissimo "a sinistra" che emerge ci sono un bel po' di conti che non mi tornano. Ora abbiamo la bellezza di tre gruppi di sinistra (Pd, M5S, e pure Tsipras) e in contraltare solo una Lega in crescita (non esplosiva) del 6, 2%. Niente Fratelli d'Italia, nessun ingresso per FN e da ultimo un Banana azzoppato che si è messo a perorare la causa dei frociacchioni. Guarda bene questa foto di Cecchi Paone, candidato per FI col boa di struzzo rosa shocking:

http://secondonatura.blogspot.it/

I brogli ci sono stati senz'altro. Ma il peggiore dei brogli e degli inganni lo ha fatto Berlusconi stesso con isuoi elettori, facendo piovere voti ai Piddioti. E tanto per rimanere nel "complottismo", chi mi garantisce che non sia stato proprio lui a farlo deliberatamente vincere, in cambio della sua franchigia giudiziaria? In ogni caso, prima si leva dalle palle, meglio sarà per tutti.

Nessie said...

Massimo, per tornare a vincere ci vuole un vero capo, non una barzelletta che manda alle europee questi soggetti con ilboa di piume di struzzo rosa shocking:

http://secondonatura.blogspot.it/

oltretutto si fa sempre più pesante il sospetto che tutto quel po' po' di voti a Matteuccio glieli abbia regalati proprio il Banana. E non solo OGGETTIVAMENTE.
Inutile limitarsi a colpevolizzare gli "astenuti".

SILVIO said...

Elezioni europee 2014: “Risultati ufficiali non definitivi per gruppi politici del Parlamento europeo”
-Deputati da eleggere: 751
-Affluenza registrata: 43.09%

1)- EPP - Gruppo del Partito popolare europeo (Democratico-cristiani)
213 deputati Risultato in percentuale: 28.36 %

2)- S & D - Gruppo dell'Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento europeo
190 deputati. Risultato in percentuale: 25.30 %

3)- ALDE- Gruppo dell'Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa
64 deputati. Risultato in percentuale: 8.52 %

4)- Verdi/ALE Gruppo Verde / lleanza libera europea
53 deputati Risultato in percentuale: 7,06 %

5)- ECR Conservatori e Riformisti europei
46 deputati. Risultato in percentuale: 6,13 %

6)- GUE / NGL Sinistra unitaria europea / Sinistra verde nordica
42 deputati. Risultato in percentuale: 5,59 %

7)- NI (= Non Iscritti) = Membri non appartenenti ad alcun gruppo politico
41 deputati. Risultato in percentuale: 5,46 %

8)-EFD Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia
38 deputati. Risultato in percentuale: 5,06 %

9)- “Others” Altri nuovi membri eletti non alleati a nessuno dei gruppi politici costituiti in seno al Parlamento uscente
64 deputati. Risultato in percentuale: 8.52 %
-------------------
Mio primo commento: (ma ce ne saranno degli altri, Nessie permettendo):

Al di là dei numeri, trattasi di terremoto politico.
Un vero e proprio “casino”.
Al punto che Barroso (con la bava alla bocca per essergli stata negata la possibilità di un terzo mandato) ha esclamato: « Sono molto preoccupato...»

Ai prossimi interventi.

Nessie said...

Scarth, vedo che speri nella teoria dell'implosione. Ma ricorda che l'Italia in questa anomalia è completamente isolata dalle altre nazioni,dove i sovranisti e gli identitari sono in crescita.
Perfino in Grecia hanno fatto vincere la sinistra, ma hanno alle calcagna Alba Dorata. Come noi non c'è nessuno. Ciò significa che l'Italia deve essere tenuta per le palle e che qui si gioca una partita durissima.

Nessie said...

Silvio, sono convinta anch'io che sia avvenuto un terremoto,la cui portata ci vogliono tenere nascosta con ogni mezzo. O che si tenta di minimizzare in vari modi. In queste ore gli illuminati non eletti di Bruxelles e di Strasburgo stanno senz'altro progettando nuove alchimie di "blindatura" parlamentare. Non è nemmeno esclusa una delle loro Grosse Koalition (cioè grossa Porcata) tra PPE e PSE schulziano.

Nessie said...

Ottimo tabulato di dati, grazie Silvio. Manda pure, che così ci facciamo delle idee più precise con dati concreti alla mano.

Nessie said...

Qui altri dati con un consuntivo finale sui gruppi nazionalisti e identitari :

http://www.polisblog.it/post/235499/elezioni-europee-2014-risultati-parlamento-europeo

Vanda S. said...

SONO D'ACCORDO CON BARNARD!


ECCO COSA PENSA IL PADRONE DELLE EUROPEE (e perché ci terremo l’euro di cui morire).
Come ho spiegato qui e a LaGabbia di La7 in termini semplici, i MERCATI oggi posseggono e decidono tutto, col permesso dei Re Neofeudali e grazie all’adozione dell’euro come moneta comune da parte di 18 Stati. La vittoria della Le Pen in Francia poteva nelle prime ore di stamattina far esplodere l’Eurozona, quindi i MERCATI, in uno degli eventi finanziari più cataclismatici della Storia umana. Invece non è accaduto. Perché? Perché i MERCATI le hanno parlato, e la signora si è ritirata in buon ordine dalla minaccia di chiedere lo scioglimento dell’Assemblea Nazionale francese, con nuove elezioni e uscita della Francia dall’Euro. Non ho le prove di questo, ma è risibile pensare di averle. La certezza che questo è accaduto viene dalla consolidata prassi del Vero Potere da decenni, e oggi noi italiani sappiamo come questi ‘colloqui’ non siano affatto complottismo, perché hanno detronizzato Berlusconi nel 2011, hanno imposto Monti e corrotto Napolitano. Quindi NON sono fantasie. Questa è la prima ragione della tranquillità dei MERCATI questa mattina.

I MERCATI hanno anche tenuto il sangue freddo, e hanno analizzato la situazione con le seguenti parole, che cito da documenti riservati di cui mi è stato chiesto di non divulgare la fonte. Posso solo dire che sono analisti top di due dei maggiori istituti d’investimento del mondo, quelli che consigliano i MERCATI su come muoversi. Ecco il loro giudizio, che assieme alla calata di capo della Le Pen, ha assicurato oggi la vita all’Eurozona (e la nostra condanna):

“Rimaniamo tranquilli perché è certo che il centro-destra dei Popolari rimarrà il partito di maggioranza”.

“Considerando i partiti anti Austerità, quelli anti Eurozona e i nazionalisti anti immigrazione, il quadro che emerge è questo: in Grecia l’opposizione ha avuto un buon risultato, ma non sufficiente per impensierire il governo a breve. Syriza è anti Austerità ma non anti Eurozona. Il PASOK non è collassato e il suo successo relativo ci dice che il governo ha superato il punto di maggior rischio. In Francia e Gran Bretagna abbiamo visto un significativo spostamento verso gli Euroscettici, ma all’interno di un range che ci aspettavamo. Siamo certi che l’establishment politico saprà rispondere nel breve termine.”

“Il successo del PD in Italia è la nota di maggior importanza. Ha portato stabilità in opposizione a tutto il fronte Euroscettico europeo. La performance di Renzi apre la possibilità di una sua più stretta collaborazione con la Merkel sulla politica generale in Eurozona. L’Italia assume la presidenza UE in luglio.”

“L’ottimismo del MERCATO viene dal fatto che, anche se l’aumento dei partiti anti-EU può apportare maggiore imprevedibilità alla politica, paradossalmente ciò rafforzerà la determinazione dei tre maggiori gruppi pro euro a votare per ‘più’ Europa in Parlamento, e congelare così la compagine anti euro”.

“Sappiamo che in ogni caso tutto il blocco anti UE rimane una cosa incoerente, molti non hanno esperienza di governo, sono gruppetti raffazzonati, con visioni spesso totalmente divergenti su Eurozona, immigrazione ed economia. Quindi i due gruppi mainstream continueranno a dominare”.
(continua)

Vanda S. said...

(parte finale)
La frase che più ghiaccia il sangue è questa: “. In Francia e Gran Bretagna abbiamo visto un significativo spostamento verso gli Euroscettici, ma all’interno di un range che ci aspettavamo”. Non è necessario commentare, se non per ricordarvi che vi ho tante volte detto che il Vero Potere anticipa sempre tutto. La seconda è questa: “Il successo del PD in Italia è la nota di maggior importanza. Ha portato stabilità in opposizione a tutto il fronte Euroscettico europeo. La performance di Renzi apre la possibilità di una sua più stretta collaborazione con la Merkel sulla politica generale in Eurozona “. Che sia il mio Paese, il suo popolo, oggi a rappresentare la rete di sicurezza dell’Economicidio e della Chemiotassazione Neofeudale da euro fa venire da piangere, perché siamo veramente il popolo più stupido del mondo. Con al suo interno una sottospecie di stolti chiamati M5S che, se invece di sbavare da cefali dietro alla Casaleggio Associati di un truffatore finanziario, avessero adottato una linea decisa anti Eurozona, oggi sarebbero una speranza qui, invece di una vergogna internazionale.

Ma c’è di più e significativo: “Sappiamo che in ogni caso tutto il blocco anti UE rimane una cosa incoerente, molti non hanno esperienza di governo, sono gruppetti raffazzonati, con visioni spesso totalmente divergenti su Eurozona, immigrazione ed economia.”. Questa è la conferma di ciò che ho sempre detto: per impensierire il Vero Potere ci vogliono forze tecnocratiche che “spacchino un capello con uno sguardo”, un’economia per l’Interesse Pubblico con una solidità d’acciaio perché capisce le operazioni monetarie come nessuno, ed è la Mosler Economics MMT che VERAMENTE FA PAURA AI MERCATI perché ad esempio propone l’abolizione dei titoli di Stato, che significa lasciare i MERCATI a secco e impotenti. Se no, col resto il Vero Potere si fa un baffo e ci ride sopra, come si legge in quella frase. Infatti nessuna delle forze anti MERCATI di questi tempi, dalla Lega all’UKIP a Syriza ecc., possiede un tipo di arma come la Mosler Economics MMT. E i MERCATI oggi non si sono scomposti.

I MERCATI hanno reagito come sopra e per i motivi di cui sopra. Loro sanno muoversi nel Potere, noi italiani siamo solo commedianti. Pace, di nuovo tocca ridire, pace.

Nessie said...

Questo è il link dell'articolo che citi:

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=861

ma è evidente che il potere prevede sempre le sue contromosse e che ha i suoi piani B, C e pure D.
Certo che se lui (Barnard) la sua salvezza si limita a portarla a La Gabbia e a litigare con tutti quelli che hanno a che fare con lui, alla fine diventa IL PURO CHE SI AUTO-EPURA.
A Barnard piace Sartre (a me un po' meno). Comunque avrà senz'altro letto "Le mani sporche" (Les mains sales). Bene, far politica significa anche sapersi sporcare le mani, in vista di un obbiettivo supremo.

Se non vuol fare questo (che poi è un insegnamento di Machiavelli) è condannato a essere uno dei PURI isolati e irrilevanti.

SILVIO said...

Cara Wanda,
Sono totalmente in disaccordo con l'analisi fatta da Paolo Barnard.
È miope perché manca di rigore analitico oggettivo.

I cosiddetti guru dell'internet nostrana scendano dalla cattedra, smettano di spacciare le loro opinioni per verità rivelata , incollino il didietro alla sedia per riprendere a studiare e documentino con dati e note incontrovertibili e verificabili ciò che asseriscono, parlando con pacatezza, umiltà, spirito critico e rispetto per chi legge.

E, soprattutto, cessino di “istigare al suicidio” insinuando che i Poteri globali sono imbattibili e che noi siamo stupide pecore.
Ciò è falso. E il predetto giochetto mi ha stufato.

Noi non siamo pecore. Siamo predatori.
E, se ci incazziamo, facciamo fare agli squali la medesima fine riservata a loro dalle orche (che sono mammiferi sociali, intelligenti e molto vendicativi).

Nessie said...

Great Silvio!!!

Si vede che sei un vero credente. E la fede e la speranza muovono le montagne.

Nessie said...

A proposito Silvio, sono eccessivamente sospettosa o Berlusconi ha regalato voti "veri" a Renzi e non solo HA OGGETTIVAMENTE scosso l'albero delle mele?

Briatore e le sue corazzate hanno votato per Renzi (e l'hanno dichiarato); Confalonieri e l'ambiente di Mediaset ha votato per Renzi, così pure Giorgio Gori marito di Cristina Parodi. Inoltre sono comparsi numerosi articoli che mostrano Verdini e Renzi come Fratelli di grembiulini.

Uno è questo qua:

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/firenze-il-ballo-del-massone-dai-renzi-ai-verdini-tutti-col-grembiulino-e-compasso-74008.htm

Da ultimo, l'indomani della bruciante sconfitta di FI il Banana salta su a dire che il suo partitucolo è disposto a collaborare con Renzi per "scrivere le RIFORME". E' azzardato che in questa vittoria gonfiata del Bimbominkia ci sia dietro un travaso divoti veri in cambio di qualche franchigia giudiziaria?
Attendo lumi...


Vanda S. said...

Fossero tutti come te, Silvio!
Purtroppo mi guardo attorno e non e' cosi'....
Comunque hai ragione: questi "tuttologhi" vari, visto che sanno TUTTO, perche' invece di fare casino NON FANNO QUALCOSA DI CONCRETO?????

Anonymous said...

il dato di questa tornata elettorale e' che le elezioni non servono a niente se non a dare "copertura democratica" a chi comanda e decide su di noi sudditi&schiavi.

E nell' inutile gioco democratico il piu' inutile e' quello "europeo" , buono solo a mandare " messaggi", visto che il cosidetto "parlamento europeo" conta meno di quelli " nazionali" .

Ed infatti le vittorie di FN upik sono solo " messaggi" di protesta , che pero' non hanno spaventato nessun " padrone" ( e qui mi dispiace ha ragione barnard ).
LORO , i nostri padroni, ne prenderanno nota per calibrare meglio le loro mosse ma le cose non cambieranno.

Ma dal punto di vista italico siamo riusciti a fare anche l' incredibile . Nononstante tutte le bastonate che abbiamo gia' preso nel nome dell' "europa" invece che "mugugnare" in un qualche modo gli schiavi italiani hanno detto ai loro "padroni"
avanti cosi' ! :-)
ws

Anonymous said...

No Nessie, non è che ci spero; si tratta solo di di una considerazione logica. E' l'unica (molto improbabile) cosa che potrebbe sconfiggere questo centro di Potere assoluto e in inarrestabile espansione su ogni fronte. Nessun partito o uomo politico per quanto scaltro e abile potrebbe farlo visto che il suddetto Potere ha il controllo saldo e granitico su tutto ciò che conta e decide delle sorti di ogni singolo aspetto sia nazionale che globale. Quello è Vero Potere. E di certo "loro" non sono nè autolesionisti, nè incapaci, nè superficialotti impreparati nè tanto meno scemi.
Scarth

Anonymous said...

ITALIOTI GRAN PIDDIOTI (Il VATE)

E’ duro ammetterlo,ma grande la delusione
data da questo elettorato piddiota-coglione,
che con le tasche quasi vuote e in tutta fretta
s’è aggrappato ad una miserabile marchetta,
vendendo la dignità e l’orgoglio nazionalista
per ottanta euro proposti dal seriale ballista,
proni a logiche antieconomiche degli usurai
che dopo l’elemosina ora faranno più guai!

Eppur in Europa s’è ben visto un gran saggio
che la luna euroscettica indicava con coraggio,
solo i piddioti-italioti la retta via non han seguito
continuando con insistenza a guardarsi il dito!.
Come gli stolti non han avuto alcuna percezione
che il vento stava cambiando per nova direzione.
Dopo il lettamaio han dato ascolto al pentolaio
pur di metter qualcosa nel vuoto salvadanaio.

E così con questa misera ed ingannevole mossa,
Il gran-buffone crede di aver portato alla riscossa
l’Italia che langue da più d’un triennio in recessione
grazie anche a chi al colle si sistema il pannolone!!
Spiace sopportar i nominati da questa Oligarchia
oche comprese Pinotti,Picierno, Moretti e la Madia
ma credo fra un po’ comincerà la vera mattanza
come ordinato e previsto da poteri forti e finanza
ma attenzione forse i primi a morir di stenti e fame
saran proprio i piddioti che propagan questo letame!

Nessie said...

Vate, riesci sempre a trasformare i drammi in sorrisi :-)

Nessie said...

Scarth, noi abbiamo fatto la nostra parte, pertanto non abbiamo nulla da rimproverarci.

Ws, è facile fare i piagnoni di Savonarola come Barnard. Era questo il senso della critica di Silvio.

Poi per ciò che mi riguarda, pur essendo consapevole delle storture del gioco "democratico", ho voluto dare un segno CONTRO e non mi sono né astenuta, né ho votato per il Banana o per il Pentolaio. Il poco si conta, il niente NO, diceva mia nonna.

Nessie said...

Frattanto Mme Le Pen non sta perdendo tempo. Leggete qui:

http://www.imolaoggi.it/2014/05/27/marine-le-pen-a-hollande-voto-subito-e-stop-al-trattato-libero-scambio-ue-usa/

Le Pen ha chiesto di fermare il negoziato per il trattato di libero scambio Ue-Usa (TTIP), che la Francia metta il veto a un eventuale ingresso della Turchia nell’Ue e anche che il governo, contro le regole europee, proceda alla “nazionalizzazione della Alstom per salvare questa azienda strategica francese.

L'avessimo noi un leader simile!

Anonymous said...

Averne almeno uno di personaggi così!!!
http://altrarealta.blogspot.it/
Laura

Nessie said...

Essì, ci sono solo le Alpi a dividerci, ma chi l'avrebbe detto che da queste elezioni avrebbero prevalso proprio i nostri strozzini?!

Eleonora said...

Comunque, in rete un po' dappertutto compreso facebook, si comincia a parlare di brogli. Di grossi, enormi brogli. Vediamo come finisce e se qualcuno ha la forza di scoprirlo davvero... Ma ci credo poco che la cosa possa andare avanti.

Anonymous said...

Io l'avevo scritto a Johnny Doe, che sicuramente avrebbero vinto l'oro.
Più idioti di così...
Aveva ragione Malcolm X nel dire, se non state attenti, i media vi faranno odiare le persone che vengono oppresse e amare quelle che opprimono.
Questo è successo.
Laura

Nessie said...

Amiche, ci sono siti e giornali che hanno messo preventivamente in guardia dai brogli, specie da quelli fatti dagli Italiani all'estero che possono votare due volte:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/05/26/elezioni-europee-2014-dalla-germania-alluk-gli-italiani-che-votarono-due-volte/1001574/

Inoltre ci sono pure programmi informatici che con un clic possono manomettere grosse fette di conteggi.

Nessie said...

Esistono programmi informatici in grado di manomettere il conteggio dei voti:

http://www.informarexresistere.fr/2014/05/26/dei-possibili-brogli-elettorali-avevamo-parlato-3-giorni-prima-delle-elezioni/

pensate un po' voi a che cosa si è ridotta la DEMOCRAZIA! Beato a chi ci crede!

johnny doe said...

@ laura

vincere é un conto,il 40% un altro....a mio parra c'è una migrazione di voti dfi FI,voti che non si sentono più tutelati dal berlusca,che ormai dovrebbe dedicarsi solo a DuDù...tanto il suo erede ce l'ha già nel pentolaio

@silvio

Grazie della lista...ma questa spiega poco,chi siano gli ANTI (dx e sx) e quelli comunque contro la ue (indipendentisti... fiamminghi..)
La stampaglia dice che in tutto sono 130...ma ho il sospetto che siano di più.
Sperando che facciano un gruppo unico,nonostante le differenze....

Comunque sia,dopo aver un po' detto tutto del piddiotismo italico,non fasciamoci troppo la testa....il vento cambia in fretta,aspettate i prossimi mesi..cavoli acidi...se ne accorgeranno...!
Voglio inoltre vedere se ora berlusconi e grillo saranno tanto masochisti da votare l'Italicum...

PS- Mo' ce se mette pure San francesco della Plata...dopo la fregnaccia sui microchips,dice che vuole creare altri Papi emeriti....!

Mi sa che dovremo chiedere asilo politico alla Francia....

Nessie said...

Johnny - "Mi sa che dovremo chiedere asilo politico alla Francia...."

O al fredduccio dell'Islanda e della Russia.

SILVIO said...

Parlamento europeo 2014: “Pro-UE” ed “Anti-UE”
- I Numeri -
---I “Pro-UE” calano dai 612 deputati del 2009 ai 508 deputati del 2014
---Gli “Anti-UE” aumentano visibilmente passando dai 154 deputati del 2009 ai 243 deputati del 2014

ma stavolta i numeri mentono perché in realtà è avvenuto un terremoto politico.
Anche il “The Telegraph” (e non solo) ha titolato così.
Perché?

Perché i deputati “Pro-UE” sono letteralmente spaccati al loro interno e solo una minoranza di essi è rimasta ligia alla rigida disciplina imposta sinora dalla Troika.
Ergo: l'area degli indecisi e dei critici è viepiù estesa e va abbondantemente al di là dei 243 deputati dichiaratamente contro l'attuale gestione dell'Unione europea.

La riprova?
Ieri si è riunito il Consiglio europeo per fare il punto della situazione.
Risultato ? Divisioni e “distinguo” a non finire al punto che “l'onnipotente” Merkel è stata costretta a rinunciare al sostegno di Jean-Claude Juncker (emerito puzzone della vecchia guardia dispotica) quale nuovo presidente della Commissione europea.
Nel contempo si è vendicata silurandone la candidatura del connazionale socialista Martin Schultz.
Grossa coalizione in vista?
Ma non facciamo ridere. Finora ho registrato l'esatto contrario.
Popolari contro socialisti e viceversa.
Popolari e socialisti europei divisi al loro interno, persino in Germania.

Qual è la ragione recondita di tutto ciò?
Semplice.
Marine Le Pen diverrà molto probabilmente il futuro Presidente della Francia.
E dirà “adieu“ all'asse franco-tedesco, perno imprescindibile della tirannica UE di Monnet/Rothschild.

Ed il “Potere reale” che fa?
Una piccola fetta di esso (quella carnascialesca da quando ne fan parte elementi come Lilli Gruber) si riunirà dal 29 maggio in Danimarca ((Hotel Marriott – Copenhagen) per decidere il da farsi.
Ma non datele troppo peso: quella congrega è stata degradata da cavaliere a fante.
Trattasi di “Bilderberg Group”.
Il vero “Potere reale” sta altrove.
Ed è terribilmente preoccupato per la “de-dollarizzazione” e per il sorgere di istituzioni finanziarie globali, antagoniste alla BRI, FMI, Banca Mondiale, ecc. ecc.

Non a caso Lady de Rothschild (cioè Lynn Forester de Rothschild, terza moglie di Sir Evelyn de Rothschild Robert nonché padrona di “The Economist” e di altro ancora) ha iniziato a predicare il sorgere del “nuovo capitalismo dal volto umano”.
Strizza? No.
Faccia di tolla all'ennesima potenza.

SILVIO said...

Nessie, invio una breve rettifica al mio precedente post.
----------
«... Non a caso Lady de Rothschild (cioè Lynn Forester de Rothschild, terza moglie di Sir Evelyn de Rothschild Robert nonché padrona di “The Economist” e di altro ancora) ha iniziato a predicare il sorgere del “nuovo capitalismo dal volto umano”.
Strizza? Anche.
Ma, soprattutto, faccia di tolla all'ennesima potenza».

Anonymous said...

@ nessie

ovviamente quando non si vuol sottoscrivere " democraticamente" un "sistema" si deve scegliere tra "astenersi" o " votare contro" .
Le " europee" , proprio per l' assoluta inutilita del cosiddetto " parlamento europeo" sono la piu' chiara occasione in cui e' sempre meglio " votare contro" .
Le politiche invece sono un altra cosa perche' a causa delle ammucchiate obbligatorie e della assoluta mancanza di vincoli tra partiti e programmi c'e sempre il grosso rischio che il nostro voto " contro" diventi poi " a favore" .

Ed e' proprio questo il dato incredibile di questo ultimo voto europeo . Gli italioti hanno "votato PER" il continuo delle politiche distruttive prese contro di loro in nome della " europa" .


E cosi' parafrasando il calambour petroliniano " piu' cretini di cosi' si muore !" proprio questo succedera agli italioti : tanto " cretini" dall' aver scelto " liberamente" di "morire" credendo di fare il contrario :-)
ws

Nessie said...

Silvio, il successo dei diversi movimenti euroscettici con le cifre che citi (243 eurodeputati) erode ma di fatto non sradica del tutto lo strapotere del Popolari e dei Socialisti che riescono a mantenere, assieme, una solida maggioranza. Spero anch'io in discordie interne che ne impediscano l'ammucchiata. In ogni caso, un processo nuovo e inatteso si è messo in atto. E questo è un segno di incoraggiamento nei confronti del MOloch europeo con forti deficit di democrazia. E mi fa piacere anche su come rosicano gli ambienti intorno a Lady Rothschild.

Ieri nel commento delle 12, 43 pm, ti ho chiesto se avevi notizie sugli eventuali sospetti di brogli a favore di Renzi e i piddioti. In particolare se ti risulta che Berlusconi (attraverso ambienti massonici tipo Verdini) abbia fatto accordi per favorire questa anomala ascesa di un partito che non riusciva a vincere da anni. Ti risulta? E' comunque un risultato anomalo che lascia perplessi...

Nessie said...

Ws, prima di continuare a sparare a palle quadre con l'eterno ritornello di AUTORAZZISMO nei nostri confronti che caratterizza buona parte dei tuoi interventi, vorrei veder chiaro sui risultati del voto.
Non è per fare della dietrologia, ma troppi conti non tornano.
Tsipras va in Parlamento Ue con malapena 3 seggi, e la Meloni no. E' evidente che un monumento come la Spinelli doveva passare per amore o per forza. Alfano (chi se lo filava?) ce la fa. Renzi ha eroso le sue liste, e pure FI col mio tarlesco sospetto che quei voti gli siano stati di proposito REGALATI dagli ambienti Mediaset e da Berlusconi stesso con lo scellerato patto del Nazareno.

Nessie said...

PS: Aggiungo alla frase di Massimo "Berlusconi ha un solo limite: l'età", messa sul suo blog, la mia risposta.

Il Berlusconi di questi ultimi tre anni, ce lo possiamo dimenticare. Anzi, lo DOBBIAMO dimenticare e bene farebbe a togliersi dalla ribalta. E' Reo (oltre che Silvio) di aver appoggiato i peggiori governi tecnici da rapina usuraia, mai comparsi nelle democrazie. E' Reo di aver favorito col suo appoggio alla DESERTIFICAZIONE economica che stiamo vivendo e per la quale stiamo soffrendo.

SILVIO said...

Mi spiace, Nessie, ma non mi risultano gli accordi massonici elettorali “sottobanco” da te segnalati.
Nondimeno - conoscendo Berlusconi, Verdini ed il narciso di Firenze – non mi meraviglierei se appurassi il contrario.

Comunque sia, quel che oggi conta è in definitiva questa constatazione:
Mentre Matteo Renzi conta internazionalmente come il 2 di picche (specie dopo il possibile tramonto della candidatura presidenziale di Hillary Clinton – sua grande protettrice) Berlusconi è ormai politicamente vicino allo zero fisico assoluto (= –273,15 °C).

Nessie said...

Speriamo non gli venga in mente di intruppare qualche "successore" della dinastia. Mai come ora, avremmo bisogno di gente specchiata che non abbia in ballo e per la mente altri interessi che quelli di raddrizzare questo Paese e di non svuotare le nostre tasche.

Nessie said...

Monica Maggioni (la cronista EMBEDDED delle guerre in Iraq) sostituisce Lilli Gruber per il nuovo Bilderberg:

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/1-tornato-il-bilderberg-e-stavolta-la-guest-star-italiana-monica-maggioni-2-lanno-77970.htm

SILVIO said...

Ah...dimenticavo!
É falso che il Parlamento europeo non conti.
Le raccomandazioni della Commissione europea devono essere approvate dal Parlamento europeo altrimenti... nisba!
Non passano e tutto finisce lì.

Nessie said...

Bene! Allora non sono lì fare le belle statuine, e basta.

Ecco altre ultime...
La ministra Giannini di Sciolta civica montiana, da sciolta, si è polverizzata e dà le dimissioni. Era quella che avrebbe voluto eliminare latino e greco. E' stata eliminata.

Nessie said...

Fine della Giannini:

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-05-27/scelta-civica-giannini-si-dimette-segretario-il-flop-europee-204658.shtml?uuid=ABz7RhLB

Anonymous said...

nessie scrisse
Ws, prima di continuare a sparare a palle quadre con l'eterno ritornello di AUTORAZZISMO nei nostri confronti che caratterizza buona parte dei tuoi interventi, vorrei veder chiaro sui risultati del voto.
Non è per fare della dietrologia, ma troppi conti non tornano


io conosco un paio di persone serie che hanno fatto gli scrutatori e che la valanga piddiota l' hanno verificata nelle schede.
Naturalmente ci saranno state le solite manomissioni di sempre ( specie al sud )e magari anche piu di sempre e con qualche nuovo trucco .
Magari sicuramente le solite " manine" hanno spinto su latrippas e la nuovacamorrademocratica ed in giu' i fratelliditalia , ma si tratta di spiccioli su dati che stavano comunque sul crinale della soglia, e se non il 41 fosse stato anche il 38 e' un dato di fatto incontrovertibile che il " piddiotismo" ha vinto le " europee" e che su questo fatto bisognerebbe indagare senza troppo " patriottismo" visto che il 90% degli italiani se e' fatta certificare come PRO-EURSS .

Poi tu chiamalo " autorazzismo" ma io guardo sole e sempre i dati reali.
ws

Anonymous said...

La pu...ta di oggi è che l'immigrazione è in calo.
Siccome non abbiamo ancora votato come i francesi - ma manca poco,siamo sempre in ritardo - e siamo gli unici imbecilli che vanno a prendere i lapidatori di donne fin sull'uscio di casa, allora Istat ci deve rassicurare, dicendo che il fenomeno invasorio è in calo.
Ma mi faccia il piacere!

Stella

Nessie said...

Stella, è l'altra puttanata (scrivilo pure integralmente) di oggi è che l'economia ha ripreso a crescere e che i consumi sono aumentati. Sarà forse per l'effetto Renzi del suo fottutissimo 40%?

Nessie said...

Ws, guarda che evitare di lanciare sputi in aria che poi ci arrivano direttamente in faccia (tenuto conto che sei italiano sia tu che io), non lo chiamerei "patriottismo", ma semplice dignità, parola sconosciuta di questi tempi.

Andrea Cortesi said...

Ciao Nesie, scusa se ti disturbo, ma a far da controaltare alla questione degli Italiani all'estero che votano 2 volte ti porto la mia esperienza che non posso votare(avendo ancora la residenza in Italia)qui in questo paese.
E da quello che ho letto in giro, sono piu' quelli che si trovano all'estero avendo mantenuto la residenza in Italia, di chi effettivamente si e' spostato
amche giuridicamente...e puo' al limite votare in due paesi(mia sorella in Olanda dove abita da 23 anni, ha potuto x esempio solo votare per l'Olanda).

Un altra cosa che non capisco e' il tuo cercare spiegazioni in un possibile "lavoro" alle spalle di Berlusconi che abbia agevolato il voto bulgaro di Renzi.

Berlusconi ha sempre "amato" Renzi e non lo ha mai mandato a dire.
I due sono perfettamente complementari e la POTENZA di Renzi(un Berlusconi di sinistra usando termini che non hanno piu' significato effettivo ma solo di chiarimento)si vedra' nella celerita' delle famose riforme(cinesizzazione del lavoro in primis).
Un Berlusconi che vede in Renzi un appoggio per mAntenere un minimo di potere, ma che ha dato il via libera a molti dei suoi(concettualmente) di votarlo.

Mi sono visto il discorso di Renzi del giorno dopo e non ho potuto non fare un sorriso nel sentirlo dire che FI e' una parte importante del paese...
Il ringraziamneto era dovuto...
Ma tutto alla luce del sole.

Probabilmente la colpa e' e spiace dirlo, tutta e unicamente sulle spalle degli italiani.

Te lo dico sinceramente visto il punto in cui siamo.
Avrei visto meglio un 40% di Grillo.
Forse qualche cosa provocava...

Cordialmente
Andrea Cortesi

Nessie said...

Ciao Andrea, grazie per la testimonianza sul doppio voto degli Italiani all'estero.
A pensar male ci si azzecca. Come pure dell'appoggio di Berlusconi e di parecchi ambienti a lui legati per andare a rimpinguare il Renzismo piddiota. Non avevo dubbi nel merito.

Su Grillo invece, non condivido. Troppo poche idee, ma confuse. E lo dimostra in queste ore dove è volato da Farage, senz'altro un personaggio bravo a difendere gli interessi inglesi e perciò ammirevole per questo. Ma di professione, trader della City, e perciò neoliberista che vuole un mercato deregolamentato. Ancora una volta Grillo si mostra un provinciale che non capisce una beata fava.
Non ha voluto fare accordi con la Le Pen e pensa di ottenere dei vantaggi da Farage? E come concilia il suo "reddito di cittadinanza" alla Pol POt con le sue teorie economiche?

Andrea Cortesi said...

Ti rispondo Nessie,ma qui ci vorrebbe un chiarimento di Silvio, (che saluto).Su Farange che tanti lodano,ho trovato dei riferimenti come un prodotto dei Rotschild.
Lui e il suo partito.

Nigel Farage fà parte del UKIP (Partito per l’Indipendenza del Regno Unito) voluto e fondato dai Rothschild attraverso James Goldsmith (discendente della dinastia dei Banchieri Goldsmith è cugino di jacob de Rothschild ed era considerato uno della Famiglia).

Non posso confermarlo e per questo chiedo un parere a Silvio.

Ricorda che Colzani anche ironizzava sul fallito attentato a cui era sopravissuto...

Grillo cerca uno sbocco alla delusione, ma se vero quanto riporto qui sopra, c'e' anche dell'altro.

Cordialmente
Andrea Cortesi

SILVIO said...

Nessie, a votare Renzino l'ebetino è stato solo un 1 italiano su 5.
Ergo: chi parla di trionfo PiDiota è un imbecille.

Difatti nel 2014 gli aventi diritto al voto (Italia + Estero) erano in numero di 50.662.494 elettori mentre i voti espressi dai PiDioti sono stati 11.139.017 (pari al 40,85% delle schede valide).

E gli altri 4 italiani?
Due sono andati a puntare su altri cavalli più o meno bolsi.
Gli ultimi due se ne sono stati a casa, rifiutandosi di intervenire.
Questa è la cruda verità e non altra.

Vanda S. said...

CHE DIRE? MAH!

"Beppe Grillo e Nigel Farage si sono incontrati oggi a Bruxelles per condividere un pasto e discutere di un futuro rapporto che potrebbe portare alla formazione di un nuovo gruppo al Parlamento europeo. Grillo e Farage hanno concordato di incontrarsi di nuovo nelle prossime settimane dopo un incontro animato e molto amichevole. In una mossa che dovrebbe incutere timore ai burocrati di Bruxelles, entrambi i leader hanno convenuto di iniziare immediatamente le discussioni al fine di formare un nuovo gruppo ed entrambi sono convinti dell'importanza della democrazia diretta in Europa per raggiungere il cambiamento. Hanno sottolineato che tutti i partiti politici dell'eventuale nuovo gruppo devono poter fare campagna elettorale in autonomia e votare come vogliono in un quadro di accordi di base. Farage ha detto: "Se funziona, sarebbe magnifico vedere ingrossare le file dei cittadini al nostro fianco. Se riusciamo a trovare un accordo, potremmo divertirci a causare un sacco di guai a Bruxelles". Beppe Grillo ha detto: "Siamo Ribelli con una causa e combatteremo con il sorriso". I leader hanno negli ultimi mesi ha espresso pubblicamente fascino e ammirazione reciproca per il lavoro e lo stile delle campagne elettorali." Ufficio Stampa di Nigel Farage
http://www.beppegrillo.it/2014/05/lincontro_farage_grillo.html

Nessie said...

Grazie Silvio, per la chiarezza sui dati. Mi pareva troppo strano! Ritieni inoltre possibile che ci siano stati brogli sul voto degli Italiani all'estero?
Ne ha parlato pure il Fatto:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/05/26/elezioni-europee-2014-dalla-germania-alluk-gli-italiani-che-votarono-due-volte/1001574/

In che percetuale può aver influito?

Nessie said...

Vanda, ho appena risposto nel merito ad Andrea Cortesi. (commento h. 5,55 pm).

Nessie said...

Andrea Cortes h. 6, 19, ho sentito anch'io questo "rumor" su Ukip-Rothschild. Al momento giro la domanda anch'io al buon Silvio per avere qualche link di riferimento più concreto. Ad ogni modo ci sarebbe da ridere con Casaleggio-Sassoon-Rothschild e Farage pure. Bah...
Altro che gattopardi!

Vanda S. said...

Mamma mia! No! Non mi demolite Farage! Certo che gia' la mia passione incomincia a vacillare dopo le sue dichiarazioni su Grillo....
Casaleggio-Sassoon-Rothschild e Farage??? Ci vuole l'esorcista!!!!!

SILVIO said...

Si,Nessie, ritengo altamente probabili le ipotesi di brogli col doppio voto.
Ne avevamo già discusso, ricordi ?
Per nostra sfortuna ci è mancata sinora la “pistola fumante”.

In che misura potrebbero aver influito tali brogli ?
Arrotondando per difetto, gli elettori italiani all'estero sono stati in numero di 1,1 milioni.
Se ciascuno di loro avesse barato, ci sarebbero dunque 1,1 milioni di voti farlocchi (perché in più).
Un bel gruzzolo! Roba da arresto immediato!
Dubito che la Commissione Elettorale Centrale – deputata a scrivere la parola “fine” sugli esiti del voto – ne accerti eventuali manomissioni.
Non l'ha mai fatto.

Anonymous said...

Ciao Nessie, Farage (che spesso abbiamo elogiato per il suo parlar chiaro) è figlio di un operatore della City, lo è stato egli stesso e lo sono i suoi figli. Tutte cose che ha sempre rivendicato.
L’anno scorso Borghezio fu espulso dal gruppo ELD proprio per aver troppo insistito su certi suoi traffici finanziari.
Personalmente, mi meraviglierei di vederlo nello stesso gruppo di Marine Le Pen, dato che nella scorsa legislatura fu proprio Farage a porre il veto al FN, costringendolo ad annegare nel gruppo misto. Stavolta il pericolo lo corre lui e per questo tenta approcci solo apparentemente “strani”, come quello con Grillo.

L’UKIP è un partito nazionalista, ma sfrenatamente liberista, mentre il FN è nazionalpopolare e statalista. Non hanno molto in comune, a parte l’avversione all’euro. Infatti, nella scorsa legislatura, hanno votato nello stesso modo appena il 50% delle volte…
(no caste)

http://www.intelligonews.it/borghezio-mi-hanno-fatto-fuori-perche-criticavo-la-city-ce-lo-zampino-di-farage/

Nessie said...

Ciao No caste, sapevo degli intrallazzi di Farage con la City londinese, ma sapevo di lui, non anche dei figli. E sapevo pure che è di fede neoliberista.
Interessante l'intervista che mi hai messo su Borghezio fatto fuori proprio dall'Ukip. Male, molto male. Borghezio avrà il suo carattere ma è una brava persona.

Nessie said...

Grazie Silvio, peccato che non si possa vigilare su questi fenomeni dei brogli all'estero. Tutti gli anni siamo daccapo!

C'è un'altra richiesta per te da parte di Andrea Cortesi nel commento delle 6, 19pm e altrettanto da parte mia delle 6, 42. Le hai viste?

Nessie said...

Vanda, tutto quello che ho trovato io nel merito l'ho preso da un blog che ha a sua volta linkato da "Stampa Libera", sito un po' sensazionalista non sempre nelle mie corde, ma che a volte ci azzecca. Su Farage si limita a dire:

"Nigel Farage fà parte del UKIP (Partito per l’Indipendenza del Regno Unito) voluto e fondato dai Rothschild attraverso James Goldsmith (discendente della dinastia dei Banchieri Goldsmith è cugino di jacob de Rothschild ed era considerato uno della Famiglia"

http://ilfintomessia.blogspot.it/

dovesse essere tutto vero anche sulla nostra politica italiaa, c'è da spararsi e basta, perché è tutta nelle mani della piovra dei Rothschild.

Anonymous said...

«Borghezio avrà il suo carattere ma è una brava persona».
Non l’ho mai messo in dubbio, Nessie. A me, poi, è simpatico… anche per via dei comuni trascorsi politici…
Sono anche contento che sia stato rieletto, malgrado non gli avessero dato una circoscrizione facile (e spero non lo abbiano fatto apposta). Ha preso voti anche a Roma, dove ha partecipato manifestazioni col Movimento Corporativo. Chissà, forse in ricordo degli “errori di gioventù”…
(no caste)

Nessie said...

Sì, ho sentito pure che i ragazzi di Casa POund gli hanno dato una mano per la sua rielezione.

SILVIO said...

Ricambio calorosamente il saluto, Andrea.
Quello che hai scritto su Farage e l'UKIP corrisponde al vero.
Da chi l'hai saputo ? Da Colzani?
Occhio: Colzani - oltre ad essere intelligente, informatissimo e preparato - è anche sottile e mefistofelico.
Scherzo!

È dunque vero. Nigel Farage è un ”fake”. Beppe Grillo, pure.
Sapessi quanti links compromettenti ho su di loro!
Ma consideriamo il solo Farage.

Egli è stato al servizio della City of London Corporation (= Rothschild & Company), che è la principale piazza finanziaria mondiale responsabile delle nostre sventure.
Come tu sai, la City è così potente ed autonoma da imporre alla Regina di dover chiedere il permesso prima di potere accedervi.
Ebbene, il 7 febbraio 2012 la City concesse a Nigel Farage la massima onorificenza (= FREEDOM) concedibile ai suoi “servitori”.
Link:
http://4.bp.blogspot.com/-_z0oAQyIXvY/UX56s2axX4I/AAAAAAAANs4/fZppIWk1iv8/s640/freedom1web.jpg


In quell'occasione, quel furbastro di Farage disse:
« Sono lieto e onorato di essere stato nominato cittadino onorario della City.
Mio padre e mio nonno hanno trascorso la loro vita lavorativa nel “Miglio Quadrato”, come ho fatto io per i primi 15 anni della mia vita.
Ora i miei figli stanno facendo lo stesso.
Il giuramento che mi è stato richiesto mi obbliga a difenderla con ogni mezzo....Vorrei ringraziare Craig Murray, Direttore del Chamberlain, per la sua gentilezza, il buon umore e l'efficienza nella gestione della cerimonia ».
Link:
http://the-tap.blogspot.it/2013/04/thats-funny-handshake-mr-farage.html


Non credo che ci sia bisogno di aggiungere altro.
Farage è come “l'oro di Bologna”con una differenza.
Non diventa mai nero perché non prova vergogna.
Grillo, idem.

Nessie said...

Ulp!!! Silvio, sono due fotografie quelle di Farage, che non hanno bisogno di commenti.

Andrea Cortesi said...

Grazie Silvio.

Avevo anche io solo
il riferimento delle due righe su Stampa Libera.

Colzani ha una visione d'insieme della situazione che non gli permette di avere speranza...

Ciao
Andrea

Nessie said...

PS: HO appena rivisto la scena dell'incidente aereo di Farage. NOn mi intendo di controperizie, ma a naso mi sa che abbia ragione il "mefistofelico Colzani":

https://www.youtube.com/watch?v=_ZuWtxFlwLQ

comunque è chiaro che con quel che abbiamo a casa nostra...

SILVIO said...

Nessie, comprendimi e non azzannarmi.

Per capire cotanti “cervelli” bisogna saper scrivere e leggere da destra verso sinistra.

Cosa che noi “latini” e cristiani non facciamo ed a cui non siamo adusi.

Faccio un esempio.
Soros (of Rothschild) finanzia anche gruppi antisemiti.
Immaginifico, no?

“Tiremm innanz”, è meglio.

Ho in serbo due letterine:
- la prima è indirizzata alla grande Marine Le Pen, Presidente della Francia “in pectore”;
la seconda è dedicata all'elettore PiDiota.

Ci sto lavorando. Poi ti farò sapere.

Nessie said...

Andrea, il buon Colzani se lo pigli troppo alla lettera, ti fa venir voglia di piantarti un chiodo in testa. Un po'di speranza ci vuole. Per il Cristianesimo la speranza è una delle tre virtù teologali e nei miti greci dopo il disastro dell'apertura del vaso di Pandora, la speranza è stata l'unica che non è fuoriuscita dal vaso disperdendosi per il mondo.

Nessie said...

Silvio

"Faccio un esempio.
Soros (of Rothschild) finanzia anche gruppi antisemiti.
Immaginifico, no?"

Sì non mi stupisce e la situazione dell'Ucraina non è un caso. E nemmeno isolato, tenuto conto che quello spregevole essere finanzia anche gruppi qaedisti. Questa è gentaglia che punta tutte le sue "fiches" su tutto quanto può creare PANDEMONIO.

Poi fammi sapere sulle "letterine" :-). Speriamo che arrivino a destinazione.

SILVIO said...

Esatto, Nessie.
Con una improntitudine che non ha eguali, Soros (of Rothschild) si è anche vantato alla CNN di essere stato sia l'ispiratore del golpe in Ucraina sia il sostenitore dell'attuale governo golpista col corollario di morti, feriti e rovine.
Che la terra lo inghiotta!
È il servo più cattivo del mondo alle dipendenze degli uomini più cattivi del mondo.

Nessie said...

...per non citare la Cecenia e i movimenti islamisti-separatisti all'interno. Sia la strage di Beslan che quella avvenuta prima al teatro Dubrovka. Ma è mai possibile che ci sia stata solo la Malaysia (stato islamico) a spiccare su di lui una condanna a morte in contumacia?
Dover ringraziare la Malaysia per aver mostrato un po' di palle, la dice lunga su come è ridotto l'Occidente.

Nessie said...

Prosegue l'alleanza coi due "fake": Grillo e Farage.

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/1-grillo-ha-trovato-qualcuno-che-gli-va-a-genio-e-a-fianco-al-78042.htm

ovviamente sull'unico punto sul quale saremmo tutti con Farage (l'immigrazione), Grillo ha una "base" comunistoide sudista che parla già di pericolo "xenofobia", con cui dovrà vedersela.

Più dementi di così si muore!!! Siamo invasi fino alle cime degli alberi e c'è ancora chi fa simili discorsi deliranti.

Anonymous said...

cara nessie io non amo le polemiche inutili ma qui ritengo necessario ribadire il mio punto di vista

Se il quadro e' questo
http://marcodellaluna.info/sito/2014/05/26/golpe-bianco-e-mandato-trionfale/

gli italiani oltre che vittime sono in gran maggioranza pure complici delle proprie disgrazie.

non tutti ovviamente , ma i " non complici " restano ( cioe restiamo) minoranza .

ma questa minoranza non sono "gli italiani" ..Gli " italiani" sono gli altri ,i "complici" ( cioe' disonesti asociali e fondamentalmente stupidi )
E questo oltre che " democrazia" E' MATEMATICA.
ws

Anonymous said...

"l' alleanza" grillo-farage viene da lontano ( hanno gli stessi "padrini" :-)) e persegue il preciso scopo di togliere la bandiera dell ' " antieuropa" alle forze identitarie.
ws

Nessie said...

Questa è polemica eccome, dato che nella tua MATEMATICA (scritto in stampatello, pensando di darvi più forza) ti rifiuti categoricamente di mettere quasi la metà degli astenuti (oltre il 45% di Italiani per l'esattezza)!
In un contesto liberticida come quello europeo ha un senso anche l'astensione.
Ora però basta, perché mi stai tediando.