15 April 2014

Contro questa Europa

 
EURO, era una bella idea, ma forse non era una buona idea...
 
Questa mattina passo in rassegna la Stampa (intesa come quotidiano)  e mi chiedo chi e che cosa tenga in piedi i giornali.  Il quotidiano torinese citato ha perfino fatto un sondaggio per scoprire "quanto sei europeo". Ma no?!?
L'Italia dopo la Grecia ha il più alto numero di suicidi a causa della crisi provocata e voluta con ogni mezzo e ci vengono a chiedere se crediamo ancora in questa arma letale chiamata Eurozona. A parte il fatto non irrilevante che il sondaggio è a cura di Banca Intesa.
 
 Scopro  inoltre qui alcune perle di saggezza di TPS (il vecchio "bamboccione" Padoa Schioppa schiattato durante un brindisi di Natale). Alla constatazione di Giorgio La Malfa sul fatto che l'euro non può funzionare  lui rispose cinicamente: "E cosa credi che non lo sappiamo?”.
Dunque questa dichiarazione del fu Padoa Schioppa ci fa capire che l'Euro è nato per fallire, che questo è  un fallimento pilotato allo scopo di poter risucchiare e drenare cose vere, soldi veri, risparmi veri,  beni materiali immobili veri nonché tangibili. Ma soprattutto, che i suoi promotori lo sapevano già in partenza.
 
Per comprendere meglio su quali capisaldi sia nata questa Europa, ecco il pensiero di un altro artefice di questa eurogulag, Jacques Attali, l'economista che collaborò sia col governo di sinistra di Mitterand, che con quello della destra UMP di Sarkozy,  con la sua  famigerata affermazione intrisa di disprezzo contro l'umanità che nessuna associazione antirazzista e antidiffamazione si è mai sognata di perseguire:

Ma cosa credeva la plebaglia europea, che l’Euro fosse stato creato per la sua felicità ?”.

Inoltre ecco un’altra perla “attaliana” che non bisogna stancarsi di ripetere e riportare  a proposito del Trattato di Maastricht: «Abbiamo minuziosamente “dimenticato” di includere l’articolo per uscire da Maastricht.. In primo luogo, tutti coloro -  e io ho il privilegio di averne fatto parte - che hanno partecipato alla stesura delle prime bozze del Trattato di Maastricht, hanno…o meglio ci siamo incoraggiati a fare in modo che uscirne … sia impossibile".

Capito? Nella trappola di Maastricht, del Trattato di Lisbona,  l'uscita è sbarrata. Era questa l'intenzione a priori dei sociopatici dell'euro.
Costoro sono solo alcuni dei Padri Ignobili dell'Unione Europea. Eurolandia oltre a praticare un'imposizione valutaria da strozzinaggio,  è un parco a tema repressivo basato su disvalori fissi:

Nozze omosessuali, fecondazione eterologa, liberalizzazione delle droghe, rimozione del divieto di clandestinità e diritto abusivo all'invasione migratoria, angherie fiscali, espropri patrimoniali, delocalizzazione delle fabbriche, soppressione dell'economia reale e fine del lavoro, dismissioni, svendite, privatizzazioni selvagge, finanziamento di missioni belliche per la conquista di "nuovi mercati",  camuffate in missioni di pace, attacco ai risparmi dei cittadini e molto altro ancora...

Non contano le leggi dei singoli  parlamenti dei singoli stati  sovrani né i costumi né le identità né le tradizioni dei popoli. Unico Dogma  Assoluto  è l'espansione di una società relativista e deregolamentata. Ecco perché pur essendo in linea teorica d'accordo con Ida Magli sul fatto che il Parlamento Ue è un'invenzione autoreferenziale,  e cito un passaggio significativo del suo discorso:
 
Pensare, poi, che ottenendo molti posti al parlamento europeo si possa agire contro l'euro e contro lo stesso parlamento è un assurdo logico: nessuna istituzione ammazza se stessa. È stato offerto un finanziamento ai movimenti euroscettici, me compresa, fin dal primo momento, prima ancora di Maastricht, perché l'ue cerca di esistere, di trasformare la finzione in realtà, profondendo le enormi quantità di denaro che ci succhia...


....penso però che questa volta sia giusto utilizzare e sfruttare tutti i mezzi a nostra disposizione, compreso quello di votare il meno peggio tra i partiti euroscettici. Convinti, che forse un voto di forte avversità a questa Europa, non cambierà di botto le cose, ma rappresenta comunque un segnale da trasmettere.

Qui due links che tratteggiano l'"Uomo Nuovo" di Jacques Attali (nella foto) . Ovvero il ritratto "liquido"  carico di ambiguità del Nomade déraciné e privo di mezzi, privo di identità, di incerto genere,  privo di affetti, di storia e di cultura voluto da Attali. Giudicate voi:
 

44 comments:

Anonymous said...

penso che questa volta sia giusto utilizzare e sfruttare tutti i mezzi a nostra disposizione, compreso quello di votare il meno peggio tra i partiti euroscettici.

E' una decisione che prendero' all'ultimo minuto.
E ce lo diranno LORO che cosa gli fara' piu "male" in questo "sondaggio" ( che altro queste elezioni non saranno).

Ma mi raccomando, che nessuno RI-voti il venditore di tappeti di arcore .. anche se stavolta costui si presentasse all' uscio televisivo con un bel " tappeto" antieuro :-)
ws

Nessie said...

La tua raccomandazione finale è del tutto superflua, ws.


Spero che anche Grillo faccia la figura del pescivendolo che in realtà non vuole cambiare l'impianto sostanziale di Eurolandia.

Eleonora said...

Ecco un altro esempio di quanto contano i parlamentari neuropei. Alla domanda: come mai si tengono aperte due sedi del parlamento europeo? La Gardini rispose che votarono a favore della chiusura di quella francese insieme ad altri colleghi italiani e non. Risultato? Che quella francese resta aperta. E' evidente che ci mangiano in migliaia. Ed è evidente che certi parlamentari europei non contano un tubo.

Nessie said...

Ele, nessuno di noi è così ingenuo da non sapere che il Parlamento europeo dovrebbe tutto quanto saltar per aria insieme all'EuroTower. Questo è l'ultimo (ma dico proprio l'ultimo) tentativo che facciamo e il prossimo sarà una ribellione violenta che però non potrà più essere circoscritta solo all'Italia ma dovrà estendersi a tutti i popoli d'Europa sfruttati da questa ignobile truffa del'Europa di Maastricht, di Lisbona, di Schengen, del Mes e del Fiscal Compact e di tutte le diavolerie criminali inventate di volta in volta per opprimerci.

Nessie said...

PS: la fretta furiosa con cui fanno entrare le "risorse" dall'Africa ha a che fare con la loro reiterata volontà di disgregare e frantumare quanto prima la nostra omogeneità sociale e antropologica.

Johnny88 said...

La cosa che più mi fa arrabbiare di questo (n)euro-delirio è che fan passare i critici dell'Europa come persone avverse al continente europeo. Io adoro l'Europa, adoro i paesi e i popoli europei, adoro le culture e l'arte dei popoli europei ma disprezzo con tutto me stesso l'Unione Europea e tutte le istituzioni ad essa collegate. Perché non sono gli "euro-scettici" ad essere contro l'Europa, sono gli "eurocrati" che stanno distruggendo l'Europa, smantellandone le ricchezze economiche e pure culturali di questo continente. I veri "anti-europei" se ci pensiamo bene sono LORO.

Nessie said...

Verissimo Johnny88. C'è una bella differenza! Il continente europeo o Continente Antico (bellissimo e ricco di storia e di tradizioni le più disparate) si caratterizza per le sue infinite sfumature di diversità (linguistica, letteraria, musicale, artistica, scientifica, di tradizioni ecc.) non per l'OMOLOGAZIONE. E' stato criminale voler tutto appiattire e omologare attraverso una moneta e per di più pure farlocca e fallimentare. Ma queste idee non dimentichiamolo, nacquero dopo la fine della II GM e chi le ha messe in atto ci ha fatto bere la fòla che tutto ciò servisse a garantirci pace, benessere, ricchezza, prosperità e amicizia tra i popoli.

Lo stiamo proprio vedendo!

Anonymous said...

Come Johnny amo l'Europa, le sue diversità, la sua cultura, le sue tradizioni , la sua arte...tutto quello che ci ha lasciato e che stanno distruggendo.
OT
Non credo fosse in questo stato prima dell'arrivo delle risorse.E' questo il nuovo modo di vita che avemo secndo la boldrini?http://palermo.repubblica.it/cronaca/2014/04/14/foto/il_cara_di_mineo_sovraffollato-83573907/1/#1

Maria Luisa

Nessie said...

Grazie Maria Luisa. Vedrai che questi antisegregazionisti dal cuore grande e dal cervello piccolo, come ultimo step, vorranno direttamente chiudere i Cie e i Cara, mandandoceli direttamente in giro a delinquere più di quanto non facciano già. Aspettiamoci la mossa!

Anonymous said...

//io ne temo una per la mia città:l?arcispedale S.Anna, entro le mura, in centro, è stato chiuso,già nell'inverno c'era gente strana all'interno, tenendo presente che luce, riscaldamento ed altre utenze non erano state staccate.Bene vi sono già stati messi 40 e poi 70 migranti.Il mio terrore è che ora lo riempiano del tutto.Mi viene da piangere. andavo a lezione nelle "aule nuove", ho frequentato reoarti per tirocinii vari, vi ho lavorato e lì sono nati i miei tre figli, il pensiero che possa essere vandalizzato (con tutto il rispetto che ho per i Vandali), mi fa sentir male.Parlano anche di ricavare 250 appartamenti in un edificio ultimato e mai utilizzato perchè "in dore di mafia".Proprio ora vogliono recuperarlo per l'edilizia popolare?
Maria Luisa

Anonymous said...

Non posso che complimentarmi con il "coraggio" che hai....sinceramente...siamo a Pasqua MAR

Nessie said...

Maria Luisa, 20 anni di carcere al negro picconatore per 3 italiani assassinati! SOLO sei per ogni vittima. Questa e quella che mi illustri è l'Europa di Kalergi:

http://www.nocensura.com/2013/11/la-storia-segreta-dellunione-europea-il.html


Nessie said...

Grazie Mar, per gli auguri c'è ancora tempo.

Anonymous said...

Sentenza storica: i correntisti non devono pagare se vanno in rosso:

http://www.informarexresistere.fr/2014/04/15/sentenza-storica-banche-i-correntisti-non-devono-pagare-se-vanno-in-rosso/

le banche tremano...

Zeta

johnny doe said...

Eh già....sic stantibus rebus..non possiamo che continuare a combattere in tutti i modi.
Anche col 25 maggio (e te lo dice uno che ha idiosincrasia del voto...).
Certo ,non risolveremo,ma sempre meglio che riempirlo di amici degli usurai.Io credo invece che sia uno dei pochi voti che val la pena mettere nell'urna...sappiamo che conta il parlamento,ma una forte presenza antieuro è meglio averla,per una somma di motivi,anche interni.
Quanto all'europa....per me è solo una espressione geografica....amo la cultura francese,tedesca,spagnola,la nostra...ma non vedo nessuna cultura europea oggi,se non quella di un nuovo nazismo...sono contrario ad ogni melting pot,di popoli,di culture,di Stati....

Nessie said...

Bene Johnny, quindi una volta tanto metterai il tuo anarchismo da parte e voterai.

Nuovo Nazismo? No, non è la parola appropriata visto che il nazismo perseguiva il progetto (paranoico finché si vuole) della "purezza della razza" (l'arianesimo). Viceversa cost'ORO invece ci propongono il melting pot, il meticciato e i piani Kalergi. Questa Europa nasce per l'appunto dalla rovine della II GM e dalle preoccupazioni "anti-ariane" e ovviamente "antinazionaliste".

Nessie said...

Sì Zeta, mi sa proprio che ne vedremo delle belle con tutti i ricorsi che pioveranno alle banche per spese bancarie e balzelli non dovuti !

Maria Luisa said...

voterò, voteremo tutti o quasi in famiglia, ho convinto mia figlia a salire da Roma anche se la soesa er il biglietto del treno non sarà indolore.L'unico che no voterà sarà mio figlio maggiore, sarà a lampedusa a fare l'istruttore sub(quando si trova un lavoro non si butta via).Odio questa Europa,ladra e assassina, non so se voi lo conosciate ma guardate che cosa ci propineranno a teatro:http://www.estense.com/?p=376725.
Dopo le favole gay per bambini anche i balletti rivisitati.
Maria Luisa

Nessie said...

Maria Luisa e me lo chiedi? Dopo che infilo un post dietro l'altro proprio contro questa Europa che oltre a essere ladra e assassina è pure corrotta e pervertita?

Aldo said...

La società che hanno in mente le dirigenze, temo, è simile a quella tratteggiata nello scenario che fa da sfondo a Nirvana. Il film, anche se è italiano, finisce con il solito "riscatto" all'americana dei protagonisti, ma lo scenario cupo oltre ogni limite (e molto realistico anche se in forma per ora iperbolica) non ne resta minimamente intaccato. Semplicemente, da un certo punto del film in avanti, non se ne parla più. Ma i più osservatori non possono dimenticarlo, né notare come l'autore voglia farlo passare in second'ordine, quasi che non ne avesse neppure fatto cenno.

Aldo said...

Nessie: "il nazismo perseguiva il progetto (paranoico finché si vuole) della "purezza della razza" (l'arianesimo). Viceversa cost'ORO invece ci propongono il melting pot"

Non sarei così convinto che ci sia una differenza, perché il calderone sociale è per i sottoposti, non per le classi dirigenti. Per loro è già operativo un bel "cuscino d'aria" per tenerli al di sopra del marasma. E' una forma di "razzismo censuario", di casta e basato prevalentemente sulla plutocrazia ma, secondo quello stesso significato allargato che ci hanno imposto, è razzismo eccome. Assai peggiore del nostro, che è invece frutto delle strumentalissime fantasie dirigenziali.

Nessie said...

Aldo, insisto. Se tutte le dittature per comodità semantica vogliamo chiamarle "naziste" o "fasciste", allora possiamo pure buttare al macero i libri di storia. Io le differenze le vedo eccome.
Il nazismo era pervicacemente "nazionalista". perseguiva il progetto delle "purezza" della razza cosiddetta ariana e questa purezza doveva essere a beneficio di tutto il popolo tedesco (Volk). Sia Mussolini che Hitler combatterono le famose "plutocrazie" occidentali. Oggi non possiamo più farlo perché è subito pronta l'accusa di "complottismo" e di buttano addosso l'etichetta di "fascio", come minimo, se ti azzardi a parlare di consorterie massoniche.

L'Europa attuale nasce all'insegna dell'antifascismo e antinazismo (leggere le affermazioni di Jean Monnet e il Manifesto di Ventotene di Altiero Spinelli - vanno bene anche i bigini e i riassuntini). La "dittatura" che c'è stata inflitta è quella dei banchieri e dei finanzieri., i quali necessitano di nuova carne da macello da poter sfruttare e nel contempo, istigano ai conflitti etnico-confessionali veicolando vere e proprie invasioni. Se vuoi dire che costoro sono RAZZISTI anti-bianchi, anti-italiani e anti-europei, allora ci sto. Ma non possiamo paragonarli al nazismo o al fascismo, solo per comodità.
Certamente sia Mussolini che Hitler non avrebbero fatto arrivare 19.000 immigrati. Questi ce li rifila in un sol colpo e tutti insieme il "democratico" Alfano. Curiosa la vita, eh?

Nessie said...

Il "democratico" Alfano per conto di un governo "non eletto" che ha a capo un omiciattolo proveniente dal "Partito democratico". E qui , di "democrazia" si rischia di morire.

Nessie said...

Non è OT: Johnny Doe ha riportato un articolo del sito Effedieffe a pagamento a firma Maurizio Blondet sul TTIP e sul perché occorre votare alle europee (pur turandosi il naso):

http://www.stavrogin2.com/2014/04/transatlantic-trade-and-investment.html

Anonymous said...

Il TTIP prevede che le Corporations possano indire queste cause PRESSO TRIBUNALI OFF-SHORE, cioè non europei, dove difendersi è tutto un altro film, capite?

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=833

johnny doe said...

Ho usato genericamente nazismo solo nel significato generale corrente di "odiosa dittatura",senza riferimenti ai contenuti storici specifici....un po' come si usa genericamente stalinismo...
Dittatura,regime autoritario.... mi sembrano ancora troppo poco....non mi viene in mente una parola sola che esprima tutti i contenuti delinquenziali di questi infami usurai...

Nessie said...

L'avevo capito Johnny, tant'è vero che ho parlato di "comodità semantica". Ma le valanghe di sbarchi in queste ore, ci sottolineano le debite differenze:
Alfano ulula in aula alla Lega che noi siamo una grande democrazia! Sì quella dei coglioni che si autodistruggono e dei farabutti come lui che ci sospinge alla devastazione :

http://eleonoraemme.blogspot.it/2014/04/pur-di-avere-il-culo-su-quello-scranno.html

Per salvare 20.000 clandestini fa annegare tutti gli Italiani!

Nessie said...

Sul TTIP (Nato Economica) si è svegliato anche Barnard?

Beh, da queste parti ci siamo svegliati prima. E pure sul Trattato di Marrakech che è quello che ci sta regalando "risorse" a valanga (mio post del 2011) :

http://sauraplesio.blogspot.it/2011/04/unione-per-il-mediterraneo-un.html

Eleonora said...

Gli ho mandato un paio di miei commenti sulla pagina facebook di angelino jolie. Il primo, è che lasci stare la le Pen perché se lei sale nel gradimento della gente, la colpa è da attribuire solo alla criminale UE. Il secondo commento, oltre al fatto tangibile che, pur di tenersi quello scranno è disposto a tutto, persino di odiare a morte gli italiani suicidi e gli italiani disoccupati. Inoltre, ho domandato come mai, i soldi per la marmaglia africana ci sono sempre e per gli italiani, niente aiuti ma solo tasse. Dubito che risponderà, però, ho notato che non sono l'unica ad aver fatto domande e affermazioni simili.

Nessie said...

Brava Ele! Sappi però che i commenti a loro sgraditi, li bannano anche quando non contengono diretti insulti. Come politico non è nemmeno degno di lustrarle gli stivali alla Le Pen, quest'emerito minus habens clientelare. Può ringraziare di essere stato messo lì da Napolitano e che non ci siano state le elezioni. "Noi non siamo una repubblica delle Banane!" - si è messo a gridare ieri alla Camera.
Benissimo, però fa di tutto perché lo diventiamo al più presto, grazie agli extra che ci trasporta qua.

Maria Luisa said...

finalmente la ue agisce contro le speci invasisive, purtroppo non sono quelle che io speravo:http://www.nelcuore.org/blog-associazioni/item/parlamento-ue-2.html

Nessie said...

Appunto! poca roba!

Aldo said...

Nessie, ammetto d'aver usato il termine "nazista" con molta leggerezza storica. In effetti non mi ero neppure posto il problema d'essere accurato (e non so neppure se ne sarei stato in grado). Le mie intenzioni erano molto simili a quelle espresse da Johnny.

Nessie said...

Purtroppo è un tipo di leggerezza storica alla quale ci stanno abituando con estrema superficialità. Alla fine in nome della lotta contro il "Male Assoluto", tutto è permesso, non escluso altri mali e altri misfatti. Il Mercatismo e la Finanza sociopatica e strozzina come antidoto e panacea contro i mali di quel Novecento che ci siamo lasciati alle spalle. Non è sconcertante tutto ciò?

Nessie said...

PS: il signore che ci dà con disinvoltura della "plebaglia" (Jacques Attali nella foto), quella plebaglia che ha diritto solo alla sofferenza e a un Trattato-prigione senza uscita. è un "socialista". Ovvero il sol dell'Avvenire e la promessa di giustizia sociale e di uguaglianza. S'è visto!

http://it.wikipedia.org/wiki/Jacques_Attali

Maria Luisa said...

Scusate l' OT ma la signora ex-ministra continua a far danni, purtroppo anche i cosidetti di centro destra le danno corda:Gruppo bipartisan in parlamento per cittadinanza a minorenni
Prima firmataria la Kyenge, anche Pd, Pi, Fi, Sc, Api e Sel (ANSA) - ROMA, 4 APR - L'Italia conta circa un milione di giovani nati e/o cresciuti qui. "Per la legge restano stranieri, anche se non lo sono. Considerano l'Italia la loro casa, la loro Nazione, ma questa Nazione non li considera suoi cittadini. E loro non hanno un'altra patria". Per questo, un gruppo bipartisan, da Forza Italia a Sel, ha deciso di "costituire un gruppo di deputati, aperto a tutti gli schieramenti, per dare voce in Parlamento ai nuovi italiani". "Questa voce - spiega una nota con prima firmataria Cecile Kyenge (Pd) - verra' portata anche fuori dall'Aula grazie all'azione congiunta con la societa' civile. Coinvolgeremo anche tutti gli organi, le Istituzioni, gli Enti che si occupano di minorenni e adolescenti, fra questi ricordo: il Garante per l'infanzia e l'adolescenza, l'Unicef, Save the children, la Rete G2 e le associazioni dentro e fuori la campagna L'Italia sono anch'io". "Cari colleghi - prosegue la nota sottoscritta da una trentina di parlamentari, gran parte del Pd, ma anche di Api, Pi, Sc - finche' in questa stessa aula non discuteremo la nuova legge sulla cittadinanza, i firmatari di questa iniziativa racconteranno ogni giorno la storia di un ragazzo o di una ragazza ancora senza cittadinanza: storie di speranze, dolori, peripezie burocratiche, disillusioni, storie di tutti i giorni, fatte anche di successi in salita ma successi, ancora piu' veri e specchio della loro voglia di essere italiani". "L'Aula della Camera e' il cuore del Parlamento. Qui tutti noi cerchiamo di portare la voce degli italiani. A volte in maniera alta, a volte meno. Ma e' il motivo per cui noi siamo in Parlamento: per dare voce anche a chi non ha votato o non puo' votare, a chi di voce ne ha di meno e non puo' farsi sentire. Crediamo che a tutti sia capitato di sentire da fuori le voci di giovani che giocano dentro una scuola. C'e' qualcuno in grado di stabilire chi di loro e' figlio di immigrati o di italiani? Quelle che sentiamo in realta' sono soltanto le voci dell'infanzia e dell'adolescenza", prosegue la nota. "Sono giovani che alla fine pensano e sognano in italiano, fanno il tifo per le stesse squadre, parlano con lo stesso accento dei nostri figli. C'e' qualcosa di surreale e di profondamente ingiusto in tutto questo. Ed e' tempo di porvi rimedio con un accorto, quanto urgente, intervento legislativo". "Anche in Parlamento si e' ampliato il numero di parlamentari, di tutte le provenienze politiche, che pensa che sia arrivato il momento di cambiare. Il diritto di cittadinanza e' un tema su cui si ragiona gia' da tempo ed esistono ormai molti progetti di legge che possono aiutare l'Italia ad entrare in una nuova fase dell'integrazione. Ma il tempo per discutere la riforma della cittadinanza continua a slittare. Continua ad essere un'occasione perduta per il nostro Paese. La nuova legge sulla cittadinanza e' una necessita' perche' l'Italia e' gia' cambiata, perche' i nostri giovani hanno gia' compreso l'importanza e il valore dell'integrazione", conclude l'appello. (ANSA).
Maria Luisa

Lo PseudoSauro said...

Nazismo... comincia ad uscirmi dalle orecchie come le foto ritoccate della prossima vittima di turno con i baffetti di Hitler. Il Male assoluto. Invece qui siamo in paradiso e ce la spassiamo come mai e' accaduto prima. Lo so che sono noioso, ma, da un po' di tempo in qua, i nazisti mi sono diventati simpatici. E' un po' come per il panda: sostengo la necessita' della biodiversita'. E poi, secondo me, i nazisti lo sapevano benissimo che il rischio era quello che denunciamo ogni giorno. Propagandavano la purezza razziale per contrastare la tendenza opposta. Non e' come la storia dell'uovo e della gallina, e lo vediamo bene oggi che il nazismo non c'e' piu' da un bel pezzo. Pura accademia, in quanto il nazionalsocialismo senza Hitler non si puo' fare, cosi' come il fascismo senza Mussolini. Ahime', purtroppo, il comunismo lo si puo' fare con chiunque... Comunque, la societa' rivoluzionaria senza classi e meritocratica che fecero in Germania mi garba assai. La politica familiare del III Reich e' qualcosa che tutti sottoscriveremmo in massa, viste le piacevolezze della societa' aperta. Insomma: col senno di poi molti sarebbero nazisti, anche chi una volta non lo era. Quindi e un po' come il bue che da del cornuto all'asino. Questi parametri sono quelli che oggi ci obbligano a soccombere. Bisogna liberarsene.

Nessie said...

Hai fatto bene a riportare la notizia e non è affatto OT, Maria Luisa.
La cittadinanza breve (o ius soli) è una delle priorità di di Renzi e la Kyenge glielo ricorda.

Forza Italia è un partito filogovernativo (il Renzusconi) e occorre assolutamente NON VOTARLO!!! Inoltre è pro gayezza e non ne fa nemmeno mistero, prova ne sia le esternazioni di Cecchi Paone e la sua candidatura.

Nessie said...

Sauro, sempre provocatorio.
In effetti ogni due per tre, spunta fuori un nuovo Hitler, perfino lo zio Putin che è stato comunista e agente KGB, si ritrova coi baffetti e la pettinatura dell'Adolfo. Si veda qui:

http://www.effedieffe.com/

E dire che l'Armata Rossa è quella che ha aperto i cancelli di Auschwitz. Ora basta! Ogni qualvolta hanno bisogno di fare i guerrafondai e radere al suolo qualche paese, si inventano uno zio Adolfo di turno da sterminare e per chiamare a raccolta i gonzi dei paesi satelliti Nato.
Il fantasma di Adolfo comincia a fare comodo a un po' troppe persone.
Salvo poi a mettere nazisti tarocchi in Ucraina tanto per destabilizzare. Ma chi ce li mette? Guarda caso, sempre quella stessa "manina" che poi passa pure per essere "liberatrice" nonché "esportatrice di democrazia".
Che grande Bordello universale!

Vanda S. said...

Cara Nessie, oggi e' VENERDÌ SANTO, perciò fino alla fine della Pasquetta mi asterrò dal leggere o commentare qualsiasi notizia NEGATIVA.
La Pasqua e' simbolo di rinnovo della Vita e della Gioia, il Trionfo della Vita sulla Morte.
Tempo di Giubilo: auguri a tutti!

Anonymous said...

Meno Europa in Italia…
siamo stufi di far da balia!!! (IL Vate)

Io di Adolfo ne conosco solo uno
alla Gabbia di lui ne parla Nessuno,
indovinando quasi sempre le mosse
da ex fascista passato a bandiere rosse.
Poi illuminato sulla turpe via Europea
passò agli Yankèe con demente idea,
ora a Obamba la sua spessa lingua porge
e l’abbronzè rilecca “roccia” King George!

Purtroppo han rimesso ministro dell’interno,
Il pelato Alfano che ha portato già l’inferno,
accogliendo orde di meticci e clandestini,
che fan piacere sol alla rifugiata Boldrini,
mentre a noi crean problemi e malcontento,
tanto da supplicarne il giusto allontanamento.
Hanno ormai invaso e razziato il Belpaese
divenendo pur arroganti e pieni di pretese!
Andatevene sporchi infami ,andate a vs.spese,
a cercar fortuna altrove o nel vs. natio paese!!
Qui ormai i piddioti han fatto razzia a mani basse,
niente lavoro,niente ripresa solo onerose tasse…
col pentolaio che vende fuffa e bufale a josa,
80 €… sol propaganda per le Europee chiosa!!!

Con questo governo in profondo rosso piu’ che rosa,
su jus soli ,eurosterco ed europa fondamento posa.
Ma contro questo merdaio di froci ,gay ed usurai,
dobbiam prendere le contromisure non si sa mai.
Porre fine a selvaggia ed incontrollata immigrazione,
meno Europa, checchè moniti col Fazioso il Massone.
Via dall’euro moneta usuraia che piace al pentolaio,
andiamo fuori una volta per tutte da questo letamaio!!

Nessie said...

Vate, andavo chiedendomi contro questa Ue che cosa avresti prodotto e vedo che il solito Napolitano ti ispira di brutto. Oggi poi spicca una sua lettera al Corserva sbattuta in prima pagina dove titola: "Ho pagato un prezzo alla faziosità ma il bilancio è positivo". Naturalmente parla della faziosità altrui, e non della sua.
Ecco un suo singolare passaggio:
"Finché continuerò ad assolvere le funzioni di Presidente, e anche dopo, considererò mio impegno irrinunciabile, nelle forme possibili, quello per l’unità europea, che resta la causa e la visione - senza alternative - da rimotivare e riaffermare con la necessaria apertura a fondate istanze di rinnovamento e con concreta capacità persuasiva".

Nessie said...

Preso da qui:
http://www.corriere.it/cronache/14_aprile_18/napolitano-ho-pagato-prezzo-faziosita-ma-bilancio-positivo-5c9d39fc-c6b5-11e3-ae19-53037290b089.shtml

Nessie said...

Saggia idea, Vanda. Adesso posto anch'io il mio ultimo pezzo augurale e chiudo il blog per qualche giorno. Intanto, trascorri una serena Pasqua!