25 February 2014

Ucraina, nulla è mai come appare



«Il bello è brutto e il brutto è bello», dicevano le  tre streghe intorno al loro pentolone nel primo atto del Macbeth. Per analogia si potrebbe dire il vero è falso e il falso è vero. In effetti anche quando parliamo di rivoluzioni con cause sacrosante, nulla è mai come appare. Quello che sconcerta di più dei fuochi della rivoluzione in Ucraina è la strana rassomiglianza con altre rivoluzioni "esportate" per il trionfo della "democrazia".  Mi riferisco alle rivoluzioni colorate dei paesi baltici, a quelle balcaniche e a quelle del Maghreb e del Medio Oriente (Libia, Turchia e Siria comprese). Certamente l'Ucraina ha da sempre avuto la legittima aspirazione ad essere uno stato indipendente. E tutto ciò favorisce gli "aiutini" e le "manine" d'oltreoceano. Nessun commesso viaggiatore viene a bussare alla porta di chi è già rifornito  delle merci che intende piazzare. Si deve poter andare a colpo sicuro. Prelevo alcune note sparse sul perché anche questo dell'Ucraina fa parte della strategia di accerchiamento della Russia da parte degli Usa. Innanzitutto la pistola fumante su chi sta dietro ai roghi ucraini è contenuta  in un'intervista di Richard Perle detto negli ambienti neocon The Prince of Darkness. Egli fu, per chi non lo ricorda, pure il sottosegretario alla Difesa di Ronald Reagan, nonché uno dei teorici della "guerra preventiva" e del disordine mondiale. Titolo "Vladimir non sarà a guardare" intervista di Ennio Caretto - Corsera 23 febbraio.

«L'America e l'Europa devono aiutare l'Ucraina a superare le sue gravi difficoltà economiche fornendole aiuti anche energetici, neutralizzando il ricatto russo. Che dichiarino ufficialmente che all'Ucraina è aperta non solo la strada dell'Ue ma anche quella della Nato».

 Leggete tutta l'intervista (terzo articolo di taglio basso), nella quale Perle non fa mistero di caldeggiare maggior interventismo americano e parla di una Ue troppo lenta, di misure insufficienti, di errori precedenti fatti da amministrazioni americane, nel non aver voluto accogliere l'Ucraina direttamente nella Nato. Ecco una serie di altri indizi del caso Ucraina:

  • L'eccessivo interesse e intrusione della Merkel  nella questione ucraina e l'aver caldeggiato un governo con a capo Yulia Timoshenko.
  • Lo zelo del solito damerino francese radical chic e gauche au caviar  BHL (Bernard-Henri Lévy) nello schierarsi apertamente coi rivoltosi pro-Ucraina. Lo stesso BHL fu sempre favorevole ad ogni destabilizzazione di marca Nato (Balcani, Afghanistan, Pakistan, Cecenia, Rivoluzioni baltiche, attacco alla Libia, alla Siria ecc. ecc.
  • Le confessioni di cecchini sui tetti che sparano addosso alla polizia per poterne  provocare un'immediata reazione sulla folla. Nelle rivoluzioni baltiche (Lituania a Vilnius) un cecchino ammise financo di aver sparato direttamente su quella folla che avrebbe dovuto sostenere
  • La scelta di un'eroina  (un volto tra la folla) da dare in pasto al mondo dei media come l'infermiera ucraina quasi in punto di morte eppoi resuscitata su modello di Neda, la ragazza iraniana fotografata mentre cadde a terra in un fiotto di sangue col velo verde durante una delle rivoluzioni "colorate" ( Onda verde).
  • Ci vuole sempre un satrapo che si circonda di oro, incenso e mirra (come già avvenne per Saddam Hussein), per meglio poter scagliargli contro un popolo inferocito. E quando l'oro (o il Tesoro di Alì Babà) non c'è, lo si inventa, come nel caso di Repubblica che fotografa un water tarocco  aureo, rifiutato dalla BBC. Se poi quel satrapone è, come nel caso di Yanukovich, pure comunista, allora avranno buon gioco a scagliargli contro i fascio-nazisti e le forze "nazionaliste", infiltrate per l'uopo anche queste. Curiosamente poi uno di questi leader nazi, è stato visto scambiarsi baci d'affetto con il "liberal" e dem John Kerry. Lo fecero anche nel Kosovo col terrorista dell'UCK Hashim Thaci che andò a stringere la mano della Albright. O tempora o mores!
  • C'è sempre un Tribunale Internazionale dell'Aja, o altra nuova "Norimberga" pronta a  istruire processi e a condannare per "crimini contro l'umanità" il Tiranno di turno, ma a tacere dei crimini dei vincitori che lottano per il Common Good. E ormai sappiamo che in nome del Bene Comune si compiono le peggiori efferatezze.
Ora Yanukovic in fuga,  è stato "avvistato" in Crimea. Presto ci sarà una taglia contro di lui, presto ci sarà chi tradirà e lo consegnerà al verdetto degli "esportatori della democrazia". Oppure sarà Putin stesso che ne farà merce di scambio presso la cosiddetta "comunità internazionale" (due termini ossimorici). Tutto ha un prezzo, tutto ha un qui pro quo. Oppure no, l'Ucraina potrebbe essere la piattaforma americana per una conquista dell'ultimo bastione rimasto in piedi. Dopotutto nei sogni del vecchio "filantropo-speculatore" Soros il titolare della Open Society Foundation, c'è quello di vedere morire Putin e il suo impero.

E questo è una  delle tante guerre sporche per impiantare la "democrazia" dove il bello è brutto e il brutto  è bello, il vero è falso e il falso è vero.  Ora anche in Venezuela, poi in Brasile e ovunque nel mondo.  Beato a chi crede alle versioni ufficiali!

Anche il nostro Paese è sempre in preda a qualche rivoluzione colorata (da Mani Pulite in poi...), ma noi non ce ne accorgiamo e crediamo che siano solo dei giochetti di prestigio di quel Cappellaio matto d'un Napolitano,  fino a quando non ci scappano i  morti. Per il momento,  stiamo vivendo il nostro Truman Show col piazzista fiorentino dalle mani in tasca che va a chiedere fiducia a un Senato che  a breve rottamerà. Ora si è appena auto-insediato a Palazzo insieme alla sua "giunta" abusiva (Otto donne e un Mistero).
La differenza con Kiev è che noi i fuochi e le fiamme le faremo per uscire da questa infernale  Ue nella quale loro, gli Ucraini,  vogliono tanto insistentemente entrare.

48 comments:

Johnny88 said...

L'Ucraina è un paese fantasma. Est e Ovest sono due paesi diversi culturalmente, linguisticamente, economicamente e pure religiosamente (sono entrambe ortodossi ma l'Ovest risponde al patriarcato di Kiev mentre l'Est risponde al patriarcato di Mosca). Curioso che gli attori in campo, da Putin alla Merkel, continuino a chiedere che si "preservi l'unità" quando la logica imporrebbe la secessione del paese come unica soluzione alla questione. Comunque Yanukovich è già stato fatto fuori da Putin. Il suo partito è completamente a libro paga di Putin e per l'appunto proprio il partito di Yanukovich l'ha rimosso pochi giorni fa senza tanti complimenti. Evidentemente, se Putin ha preso questa decisione, avrà avuto le sue ottime ragioni

Nessie said...

Ulp! Che velocità Johnny! L'ho pubblicato venti minuti fa e hai già letto tutto?
Niente di più probabile della nascita di due Ucraine: una d'Ovest e una d'Est. La Russia farà valere il suo "ius sermonis" (diritto di lingua) come è avvenuto per altre repubbliche.

Perle nell'intervista che ho linkato dice che due Ucraine "non sono nell'interesse della pace". Ma resta da vedere lui cosa intenda per "pace".

Nessie said...

Segnalo anche questo link di un articolo sul tema, trasmessomi da Vanda:

http://www.qelsi.it/2014/sochi-e-kiev/

Maria Luisa said...

non so se sia ot o meno, e se il sito sia attendibile, ma da quel che si può evuncere la prossima ad avere sommosse potrebbe essere l'Islanda: http://www.imolaoggi.it/2014/02/25/islanda-ritira-la-candidatura-ue-migliaia-protestano-in-piazza/

Nessie said...

Non mi stupisco più di niente. Stanno destabilizzando dappertutto questi porci di mondialisti. QUa in Brasile:

http://www.stampalibera.com/?p=71575

Qui in Venezuela:

http://www.stampalibera.com/?p=71535

Anonymous said...

La flotta russa del Mar Nero, parte importante della marina di Mosca ha il suo quartier generale in Ucraina nella città di Sebastopoli in Crimea e certamente non resteranno inerti. Articolo di Biloslavo

http://www.ilgiornale.it/news/esteri/ruggito-mosca-su-kiev-minaccia-i-nostri-interessi-995896.html

Zeta

Nessie said...

Zeta, conoscevo l'articolo di Biloslavo, che è sempre bravo. Come si dice, ciascuno difende i suoi interessi. Ma la verità è che si stava meglio e si era più al sicuro quando c'era la Guerra Fredda. Ora c'è più avventurismo e sono saltate tutte le regole della diplomazia.

Eleonora said...

Hanno distrutto, affamato e rovinato decine e decine di paesi fino a quel momento autonomi, e continuano imperterriti a farlo. Come ho già detto più volte e continuo a ripeterlo, questi esportatori di democrazia dovrebbero essere impiccati in mondovisione. Senza nemmeno un processo.

Nessie said...

Beh, sono "democratici", NO? Se sono fascisti li impiccano, se sono comunisti pure, se sono islamisti li impalano, se sono "laici" come Gheddafi, invece pure...più democratici di così...se more :-).
E difatti è strage mondiale.
Sì, si meriterebbero quanto auspichi.

Nessie said...

Ah, dimenticavo. C'è anche la punizione per il "nazionalista" cattivo: il suicidio. Vedi Milosevic.

johnny doe said...

Delle differenze fra ovest ed est Ukrajna si è già parlato.Giova sempre ricordare che la zona di Leopoli faceva parte della Polonia e che la spinta secessionista di questa zona é sempre presente,e si accentuerà per il futuro governo ukrajno dell'ovest.Molti loro arrivisti erano in piazza in queste settimane.
Dico governo dell'ovest,perchè non credo che l'est accetterà il governo di Kiev,tantomeno la Crimea,dove é presente una grande base militare russa.Girano voci che Putin possa dare a tutti gli abitanti di Crimea il passaporto russo.
Kharkiv sarà la base della nuova resistenza a Kiev,dove regna il caos e liti tra "i vincitori" Copione libico.
Quanto ai nuovi governanti,ricordo che la Tymoschenko é una neo miliardaria,allo stesso modo di Yanukovic.....intanto il Parlamento ucraino ha eletto Oleg Makhnitski nuovo procuratore generale d’Ucraina. Makhnitski è un membro del partito di destra e ultranazionalista «Svoboda», mentre il deputato del partito «Patria» della Timoshenko è stato nominato nuovo governatore della Banca centrale Ucraina. Nelle mani del fedelissimo della Timoshenko uno dei dossier più delicati di questa fase di transizione, quello economico e finanziario. «In quale miglior modo la Timoshenko poteva continuare a condurre i suoi interessi ora che è fuori?»
E l'FMI già bussa alla porta...
E' dai primi anni 90 che la Cia è presente in forze a Kiev,sotto la copertura di fantomatiche export-import che,insieme a Soros,organizzarono la finta rivoluzione arancione.

La merkel è interessata perchè l'agricoltura ukrajna,e non solo,é in mano tedesca da molti anni,e lavora per l'industria alimentare tedesca.hanno comprato immense distese di territorio agricolo.
C'è stato un momento dove la moneta corrente era il marco,non la grivna,che aveva soppiantato il dollaro.
Di molto di quanto dico,sono stato testimone oculare.
Non so come finirà,ma non è inutile sottolineare che per quanto certi governi (vedi pure Venezuela) non siano dei migliori,sono stai eletti dal popolo...che dovremmo dire noi allora,che da tre anni abbiamo governi imposti dagli usurai?

OBAMBA "The MANCHURIAN CANDIDATE" E L'UNIONE EUROPEA DEGLI STROZZINI.....PREMI NOBEL PER LA PACE.....i portatori di democrazia in Ukrajna!

E L'ALIEN 3 ITALIOTA,PER NON ESSERE DA MENO,DICE: IN UCRAINA I GIOVANI HANNO LOTTATO PER LA LIBERTÀ EUROPEA....LIBERTÀ EUROPEA?.....IL MICROCHIP FUNZIONA...

Anonymous said...

L'occidente deve solo vergognarsi ... bugie colossali che i dimostranti sono democratici e pacifici... sono organizzati da milizie fasciste, sono inquadrati militarmente, sono armati e sparano per uccidere secondo moltissimi video e testimonianze.... e poi finiamola di credere alle panzane del mainstream e del Corserva che domenica ha dedicato cinque pagine di presa per il culo ai poveri lettori!!! Ma vi ricordate OCCUPY WALL STREET o analoghi movimenti tra l'altro con molti aderenti che criticavano pacificamente per l'economia e finanza capitalista ingiusta? Sono stati arrestati, criminalizzati, fatti fuori in mesi e mesi con attività anche di spionaggio (molti articoli ne hanno parlato).... processi e contestazioni di reati per farli tacere... ma come si permettono gli USA e l'Europa che demolisce lo Stato sociale e riduce in povertà decine di milioni di europei a parlare? In qualsiasi Stato normale manifestanti violenti vengono repressi duramente, una repressione dura ad esempio è avvenuta a Londra per scontri di strada... vergogna!!! I soliti paesi occidentali vogliono piuttosto distruggere uno Stato e creare caos come hanno fatto in Libia, Irak, Afghanistan, Siria, Egitto, Venezuela, etc... Ciao Il Vate

johnny doe said...

Ben detto vate....questi dementi arrivano a farci dimenticare che siamo occidentali....quasi ad odiare questa appartenenza culturale,spirituale e storica...ma non a farci accettare tutte le nequizie che stanno attuando in nome di falsi ideali e che ci disonorano come occidentali.

Josh said...

Soros ha detto che addirittura l'Italia adesso è un'economia emergente (il vero è falso e il falso è vero)
e che è un bene che abbia così tanti investitori stranieri (in realtà venuti a comprare sottocosto, stile avvoltoio sulla carogna.....il vero è falso e il falso è vero)

http://www.investireoggi.it/economia/soros-punta-sulleuro-e-fugge-da-wall-street-ecco-le-mosse-del-finanziere/

se c'è una benedizione di Soros tremate, medita di porsi in saccoccia altri furti fruttuosi (per lui)

Nessie said...

Ottimi commenti da parte di tutti, e ottimi spunti di discussione. Grazie.

Sì Johnny, copione di disgregazione libico e ovviamente occorre una canonizzazione di "Santa Yulia". Non so quante volte l'abbiamo detto e ripetuto che i governi eletti a schiacciante maggioranza, non saranno dei migliori, ma sono stati eletti dal popolo. E' avvenuta la stessa cosa anche da noi con la deposizione del "satrapo" Berlusconi. Dovremmo forse ringraziarli perché al posto di milizie e cecchini sui tetti, ci hanno regalato i tre Aliens?

Sapevamo anche che la prima rivoluzione "arancione" in Ucraina di Yushenko era stata organizzata da quel delinquente di Soros che dovrebbe essere prelevato e catturato per direttissime.
Nel video di Giulietto Chiesa che forse avrai già visto, lui parla addirittura di scenari da Sud Africa con poliziotti bruciati vivi:

http://www.youtube.com/watch?v=bni6OAI4eRY

Nessie said...

Intanto caro Vate, occorre contestare vivamente la nozione geopolitica che abbiamo sempre supinamente accettato e che proviene dagli USA: quella di "Occidente" con tutti i suoi satelliti, che saremmo noi. Io per la prima me ne sono servita in commenti e post senza rifletterci sopra, ma ora occorre ritornarci su. Non appena caduto il Muro di Berlino (demolizione controllata anche questa), hanno diffuso la nozione neocon dello "scontro di civiltà" (Huntington) per richiamare all'Arme tutto "l'occidente" compatto contro l'Islam. Intendiamoci, l'islam non mi piace, ma poi se guardi bene tutti i regimi militari e laici come in Egitto (Mubarak), Libia (Gheddafi) e Tunisia (Ben Alì), sono stati sostituiti dalle centrali Cia e dalla Ong con altri islamisti. Poi anche questi , data la loro intrinseca debolezza, verranno buttati giù come birilli, in nome di qualche altra causa "indipendentista". E via col pandemonio. E così siamo alla strategia del caos permanente. Leggo sul sito réseau Voltaire che se a Usraele riuscirà il piano di buttare giù tre governi alla volta (Siria, Ucraina e Venezuela) si sentirà imbattibile:

http://www.voltairenet.org/it

Nessie said...

Grazie Josh, avevo letto quel pezzo su Soros. I casi sono due: o l'Italia è così ridotta in macerie che sta iniziando la "ricostruzione" (ma è un'ipotesi troppo ottimista); o è come dici tu: stanno arrivando gli sciacalli a spolparsi le carcasse. In ogni caso quella vecchia iena non promette niente di buono e porta pure sfiga.

Anonymous said...

quel delinquente di Soros che dovrebbe essere prelevato e catturato per direttissime.

questo e' assai improbabile ma almeno ci sono dei posti al mondo ( malesia e indonesia ) dove lui non ci puo' piu' andare perche' condannato a morte in contumacia per le sue speculazioni finanziarie del 1997 :-)

Dal che bisogna pure ammettere che quel leviatano chiamato "islam" sia oggi assai piu' serio della " gaia religione" che ci hanno dato in eredita' :-)
ws

Nessie said...

Essì, Ws. Il tanto vituperato islam al quale non mi convertirei manco sotto tortura, guarda caso, condanna il prestito a interesse e l'Usura assai di più e meglio del Cristianesimo. Dev'essere per questo che si sono inventati subito dopo la Caduta del Muro, lo "scontro di civiltà"? Fallito il "nemico" del comunismo sovietico, dev'essere per questo che si sono inventati la barba di Maometto e di Allah?
Tout se tient.

Intanto loro, condannano Soros a morte in contumacia, noi invece a quel farabutto gli diamo pure la laurea honoris causa all'università di Bologna. Più bischeri di così...

johnny doe said...

Per il Venezuela:

http://www.informarexresistere.fr/2014/02/26/il-venezuela-oltre-le-proteste-la-rivoluzione-e-qui-per-rimanere/

Altra campana,di parte,ma é interessante per le varie vicende raccontate....

Nessie said...

Letto, grazie. E' chiaramente pro Chavez, ma ha il diritto di esserlo, visto che gli esportatori della democrazia, creano sempre le stesse turbolenze da incubo. Sulle rivoluzioni a comando c'è anche quest'altro articolo:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12992

Nessie said...

PS: Anche quest'ottimo pezzo di Thierry Meyssan, reperibile pure in Italiano, sulle tre "destabilizzazioni" (Ucraina, Siria, Venezuala) :

http://www.voltairenet.org/article182312.html

Aldo said...

Nessie: "Ma la verità è che si stava meglio e si era più al sicuro quando c'era la Guerra Fredda."

Sarà che allora ero giovanissimo e quindi avevo una percezione del mondo ben diversa da quella che ho ora che sono un attempato signore, però mi sono più volte soffermato, nel mio intimo, a pensare la stessa cosa.

Dalla caduta del Muro ho sempre ripetuto che sarebbe stata una bella cosa se il "blocco sovietico", ovvero il blocco di contrapposizione all'altro polo del potere globale, fosse stato sostituito al più presto da un altro antagonista altrettanto energico ed altrettanto contrapposto.

A trent'anni di distanza quell'antagonista (quale che sia) continua a latitare, e se ne vedono gli effetti - quando il potere è uno, diventa dittatura, sia che la si chiami tale oppure no. E' una questione puramente algebrica.

Aldo said...

Personalmente non ho mai avuto niente contro gli islamici, e continuerei per quella strada se non ci stessero invadendo. D'altro canto, occorre tenere ben presente che stiamo subendo fior di invasioni anche da altre parti del mondo che (chissà perché) passano in sordina. Ad esempio, vogliamo parlare del motivo per il quale hanno più risonanza le invasioni islamica e rumena di quelle sudamericana, cinese, indiana... Perché queste "graduatorie"? E, non meno importante, sorgono spontaneamente o sono pilotate?

P.S. Che dire delle basi militari straniere che abbiamo sul nostro territorio? Anche quelle sono "invasione", visto che son partite in un certo modo e si sono sviluppate ben oltre quelle che dovevano essere le loro caratteristiche iniziali. Senza contare che, sparito il blocco sovietico, è venuta meno la ragione stessa della loro installazione. Che ci fanno ancora lì, a parte invadere ed occupare?

Nessie said...

Al secondo post e alla tua domanda conclusiva, prova un po' ("invadere e occupare") prova un po' a rispondere tu...:-)

1) L'esportazione del modello multikulti tutto americano in Europa si sta risolvendo in un disastro irreversibile.

2) l'esportazione del modello finanziario americano ci mandera' tutti quanti presto sul lastrico (e non siamo che all'inizio).

Nello stesso tempo, una volta conquistata una plancia di comando (L'Italia e il Mediterraneo è più o meno la loro piattaforma di lancio per il mondo) perché dovrebbero rinunciarvi?

Nessie said...

Vero che le "invasioni" sono da parte di tutto il mondo, ma quelle islamiche sono particolarmente "invadenti", in quanto pretendono moschee. E ciò non è possibile, poiché ci sarebbe uno stravolgimento etnico-confessionale troppo forte.

Con ciò, a casa loro facciano come vogliono e non vedo motivi per muovere loro guerra, come invece ha preteso fare la Nato (cioè gli Usa) mettendoci tra i suoi alleati e facendoci sobbarcare costi di guerre per noi inutili e dannose. Un tempo con questi "vicini di casa", avevamo buoni rapporti e ci vendevano pure il petrolio.

Su quanto hai scritto, circa lo sbilanciamento dei Poteri (fine Guerra Fredda) sono più che d'accordo. Ora di potere ce n'è uno solo e lo vediamo come va.

Anonymous said...

Articolo chiarissimo e formidabile Nessie. Purtroppo sono più che mai alle strette col tempo. Su Sor,,,,
sentite qui:

http://www.youtube.com/watch?v=txdJ5v5dJeo&feature=c4-overview&list=UUvlW9voV1pa2BGkurE-ph3A

Scarth

Nessie said...

Grazie Scarth. Altro che manifestazione "pacifica" ci vorrebbe per quel "terrorista finanziario" di Soros! Comunque vedremo che succede con Bologna.
Anche il sito Euro Holocaust aveva un po' di tempo fa pubblicato la notizia che in Russia i rabbini (spinti dalle lobby finanziarie) rompono le palle per "moscheizzare" il territorio russo, per creare delle enclaves islamiche e fomentare così, lo stravolgimento etnico-confessionale di cui ho appena parlato con Aldo.

Che razza di ipocrisia e di doppiezza! a casa loro sono in guerra con gli islamisti, da noi invece li fomentano e li infiltrano.

Nessie said...

Dimenticavo: Soros e le sue ong, hanno sostenuto pure il terrorismo ceceno di matrice islamista, pur di buttar per aria la Russia.

Ho appena ascoltato il filmato di radio Padania. Certo che anche lì, potevano svegliarsi prima.

Anonymous said...

Frattanto, caccia russi pattugliano il confine con l'Ucraina:

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-02-26/manovre-militari-russe-rublo-e-grivna-picchiata-scontri-crimea-162946.shtml

Z

Nessie said...

Qui una belle serie di fotografie di provocazioni e di falsi inviati alle agenzie di stampa, tanto per ribaltare i ruoli tra aggrediti e aggressori in Ucraina :

http://etleboro.blogspot.it/2014/02/i-guerriglieri-dei-paesi-caldi.html

Ovvio che i Russi non stiano a guardare. Ma finora mi sembrano perfino troppo prudenti.

Anonymous said...

CRim(ET)INI U.U.U.(Usa-Ue-Ucraina)
L’Ue getta nello stagno il prorompente sasso
poi ritira la mano al conseguente fracasso!!!.
Si è sottovalutata l’ovvia Putin- russa reazione ,
disse l’alto funzionario dell’europea unione.
Chi eviterà l’economico- finanziario collasso.?
non certo rospo Ashton o l’Olli Rhen smargiasso
forse l’FMI con le sue regole-diktat cari Ucraini
che noi ben conosciam come usurai e strozzini.

La Timosènko,l’oligarca tanto osannata,
non poco ha contribuito a questa frittata
sol per espandere il suo potere-azione ,
come fece a suo tempo con la rivoluzione
arancione,con Ong di Soros e Abbronzato,
tentò più volte il potere con colpo di stato!!
Ora ella ha creato un caos con tracotanza
negando ormai al suo paese ogni speranza.
Nella piazza Maidan, al suo patetico comizio
risponderà Putin e, sicuro, la farà far giudizio.

Che irresponsabile e vergognoso occidente
han pagato vil nazisti per uccidere la gente
i criminali di Svoboda e del Pravij Secktor
c’han fatto assister al golpe, al film horror
con dietro la mano sporca e destabilizzante
di Merkel ,Soros,Ue, e Usa Obamandante!
a lor nulla interessa del pover popolo ucraino
loro voglion sol un altro Stato a loro traino!

(Il Vate)

Nessie said...

Caspiterina Vate! Ma fai anche le odi di politica estera? :-)
Mica facile mettere questo casino in rima!

Hai sentito stasera la Commare Secca del FMI? Promuove Renzi, prima ancora di averlo messo alla prova. E' evidente che Matteuccio è proprio un figlio di... Troika!

Prima o poi devi farci anche una rimetta sulla Lagarde (Commare secca). Mamma mia, fa paura a guardarla!

Anonymous said...

Madame Lagarde ,la commare secca
col nanerottolo borioso non c’azzecca
“Usami quando vuoi “disse la marpiona
a Nicholas nano, ma per lui n’era bona
né bella, nè provocante la Christine
solo una racchia ,niente rose e tante spine!
Or si consola mandando suo Fmi funzionario,
in Ucraina e per gli ucraini inizierà il calvario!!
Saluti il Vate....http://www.asca.it/news-Ucraina__Lagarde__nei_prossimi_giorni_missione_a_Kiev_per_aiuti-1367947-ECO.html

Nessie said...

Ah!ah! Cominciano bene questi coglioni di ucraini. Soprattutto si mettono sotto la protezione giusta: le grinfie acuminate della Commaraccia secca.

Nessie said...

Vale la pena di fare tutto questo casino, per poi finire nell'Eurogulag e sotto la Troika! Così quel comunismo da cui credono di scappare dalla porta principale, se lo ritrovano entrare dalla finestra.

Anonymous said...

Esatto Nessie, condivido appieno!. Inoltre,questo stupido giochino è costato cento morti...ora cominceremo a contare quelli che con gli strozzini del FMI ,moriranno di fame...o peggio si suicideranno,come avvenuto nel nostro amato paese. Buonanotte il Vate!

Nessie said...

La morale di questa sanguinaria favolaccia è fin troppo chiara: la libertà e l'indipendenza sono merci rarissime, e chiederle per procura e per delega, non reca mai nulla di buono. "Arrivano i nostri..." è una trama che va bene solo per i film western.

Anonymous said...

Segreto di Pulcinella su chi ha finanziato lo "scenario libico" in Ucraina:

http://italian.irib.ir/analisi/articoli/item/155118-soros-ha-finanziato-lo-scenario-libico-che-sta-prendendo-piede-in-ucraina

nazisti compresi

Zeta

Nessie said...

Putin dovrebbe mandargli un bel sicario e farlo fuori!
Ma questa è gentaglia che morirà nel suo letto.

Anonymous said...

Anche sul blog di Grillo, c'è un articolo interessante sulla "rivoluzione" ucraina:

http://www.beppegrillo.it/2014/03/1914_sarajevo_-_2014_sebastopoli.html

Z

Nessie said...

Letto, ma questo è ancora più bello ed esaustivo:

http://etleboro.blogspot.it/2014/02/la-notte-di-sebastopoli.html

Anonymous said...

un po di umorismo dall' ottimo

http://vineyardsaker.blogspot.it/

questa e' la " seconda parte" della vignetta

http://1.bp.blogspot.com/-LQ-JmoBpwH4/UxX9pmywQDI/AAAAAAAACaY/3oTnUFiBkIs/s1600/Democracy+Grim+Reaper+Ukraine.jpg

ws

Nessie said...

Bella, è la continuazione di quanto ho messo io. Toc! toc! chi c'è? E spunta l'orso agguerrito.

Josh said...

http://vocidallastrada.blogspot.it/2014/03/ucraina-largomento-contro-la-rivoluzione.html#more

http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2014/3/5/SPY-FINANZA-La-pantomima-di-Putin-che-spaventa-l-Europa/475961/

Josh said...

ulteriori input

http://vocidallastrada.blogspot.it/2014/03/piano-usa-guerra-in-europa-prima-che.html

un pezzo di blondet

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=47670

Nessie said...

Grazie Josh, magari sul primo link ci faccio un post appena possibile. Certo che è sempre più inquietante.

Josh said...

Ciao Nessie... ho postato così a mo' di link,
però vengono dette più cose molto sensate lì,
e per me valeva la pena segnalarli...il pezzo di Blondet la dice lunga e anche quello da Voci dalla Strada..certo che sì, è inquietante perchè alcune notizie sono supportate da fatti e conosciamo un po' i paesi in gioco e le loro mire ultime. C'è di che guardarsene ...