15 November 2013

Il Dovere morale della Ribellione

In questo post pubblico solo proposte di ribellione con tanto di scadenze imminenti: il 9 dicembre prossimo, una data che con ogni probabilità segnerà uno spartiacque, rispetto al silenzio assordante degli Italiani dopo tutte le angherie, gli abusi e le vessazioni subite in questi ultimi anni. Non entro nel merito di chi organizzerà queste proteste. Presto sapremo se saranno petardi o fuochi d'artificio. Pubblico invece un manifesto prelevato dal blog di Marista.




Oltre a ciò,  ho caricato qui sopra,  anche il video proposto  da Vanda sul blog.



 
 E anche l'articolo di Blondet Ribellarsi è un diritto. Cominciamo? 

Riprendo la domanda: sì, cominciamo?

82 comments:

Nessie said...

NOTA TECNICA

Volevo mettere prima il video di Vanda ma dopo aver digitato 9 dicembre 2013 . L'italia si ferma, me ne spunta fuori un altro. Ho provato a ricopiare il codice nell'editor, ma non mi salta fuori. Qualcuno mi sa spiegare perchè?

Vanda S. said...

Non capisco neanch'io, comunque hai postato il link e questo video lo trovo molto incisivo!

Nessie said...

Infatti, Vanda! Anch'io trovo più incisivo il video che emerge dal tuo link. E' solo che volevo caricarlo come video, ma me ne compare sempre un altro con lo stesso titolo che non è quello che volevo. Devono aver fatto qualche cambiamento nella piattaforma di You Tube, e di google. Chi ne sa di più di informatica è pregato di fornire lumi!

Aldo said...

Proverei volentieri a metterci le mani, ma non so a quali collegamenti vi riferite. Me li replicate qui sotto?

Anonymous said...

Ciao Nessie, ti chiedo preventivamente scusa per lo sfogo che segue…
Non mi rivolgo a te, che adempi ottimamente al ruolo di Editore e Direttore, ma a quanti continuano imperterriti a sentenziare sulle manchevolezze del nostro popolo, sugli “italiani che così e cosà” e sulla “ggente che questo e quello”…

Da loro vorrei sapere se sono marziani appena atterrati sul nostro pianeta o italiani, appartenenti alla “ggente” comune, che si sentono in qualche modo corresponsabili dei nostri destini.
Da loro esigo che, prima di salire sul pulpito, mi raccontino cosa hanno fatto o hanno in mente di fare “in concreto”, oltre che guaire attraverso la tastiera di un computer.
A loro chiedo come intendono comportarsi relativamente all’iniziativa che appoggi nel post. Se sono disposti a sollevare i culi dalle sedie e spendersi in prima persona o continuare a pontificare, magari guardandosi la rivolta in streaming e sperando che qualcun altro tolga le castagne dal fuoco per loro.

Posto che ormai abbiamo tutti imparato la “dottrina”, l’eterno discrimine resta tra chi ama il verbo “fare” e chi coniuga il verbo “ciarlare”…
(no caste)

johnny doe said...

sono mesi che la invoco...forse ci siamo...e non è finita,lo spero,siamo solo all'inizio...

http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2013/11/9-dicembre-lista-ufficiale-dei-link-del-coordinamento.html

Nessie said...

Lo spero tanto anch'io Johnny. Ma i goal oltre che invocarli, bisogna fare qualcosa per tirarli. Ovviamente non è il tuo caso, dato che so che sei molto attivo.

johnny doe said...

Ai tromboni che parlano di Kostituzione più bella del mondo....senza referendum propositivo e revoca del mandato...che permette con una semplice legge di invalidare l'esito del referendum abrogativo...e che le leggi di iniziativa popolare possano dormire anni nei cassetti del Senato....e dove ogni vera sovranità popolare è confiscata:

C’era un articolo (art.50 secondo comma) che dichiarava, nella bozza della nostra Costituzione:
“Quando i poteri pubblici violino le libertà fondamentali ed i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all’oppressione è diritto e dovere del cittadino”. (articolo citato nel link di Blondet)

Nessie said...

Aldo, è da mo' che lo dico che le opinioni false e les ideés reçues cui hai accennato nel commento del post pregresso, si fabbricano così. E l'ho scritto pure nel testo del post sulla Grecia. Ciò nonostante, non conosco nessuna persona contenta di pagare più tasse. Chiunque (e sottolineo anche gente di sinistra) tasse e balzelli iniqui non li paga volentieri. E mo' mi son stufata di ripetermi a chi non vuol vedere, né sentire né capire. Io con la gente ci parlo. Oggi ho fatto pure la spesa solidale per alcuni trombati di una fabbrica che faranno un magro Natale. E quello che mi dicono, qui non si può manco riportare.
Ma la voglia di ribellione è tanta.

Nessie said...

Capisco il tuo risentimento No caste. Anche perché so che oltre farti un mazzo grosso tanto, sottrai anche del tempo al lavoro, per il tuo impegno civile. Cosa che dovrebbero far tutti, invece di pontificare nella tastiera. Compresa la sottoscritta.

Nessie said...

@ Aldo. Ot sulle questioni tecniche.
La piattaforma di You tube procedeva così: quando volevo caricare un video, digitavo il titolo o le parole-chiave nell'editor del blog, dopo aver schiacciato l'iconcina del video. Mi comparivano tre o quattro video attinenti l'argomento, io selezionavo quello desiderato. E automaticamente si caricava nel testo. Ora invece se cerco di caricarne UNO in particolare (esempio, quello di Vanda) me ne arrivano tre o quattro che con l'argomento in questione non ci azzecca niente. E mi tocca scegliere il meno peggio, ma quello che desidero non compare. Bah...se non hai un blog della piattaforma di google, forse è inutile che ti spieghi...

Vanda S. said...

Il 9 dicembre io ci sarò! Se in futuro decidero' di lasciare l'Italia, almeno potro' dire che ho contribuito per cercare di cambiare le cose.

Nessie said...

Brava Vanda. Eureka! Ce l'ho fatta dopo numerosi tentativi a sistemare il tuo video. Dovevo ricopiare il codice da incorporare in modalità HTML.
L'altro, l'ho cancellato, perché mi pare meno efficace.

Anonymous said...

Nessie, naturalmente non intendevo coinvolgere te nella polemica…
Ritengo meritevole la tua opera, soprattutto considerando che esorti alla pugna e non alla rassegnazione.
Avevo nel mirino quelli che, a seconda dei casi, non esito a definire cacadubbi, azzeccagarbugli, piagnoni o fancazzisti… Insomma, tutta la genìa di coloro che piuttosto che “fare” preferiscono “lasciar fare” (agli altri) e restare a guardare “l’effetto che fa”…
Vedrai che prima di chiudere il post conterai parecchi commenti in tema…
(no caste)

Nessie said...

Approfitto che sei a tiro, No caste, per rendere noto anche qui, un video che ben conosci su Marine Le Pen, che rendo noto anche agli altri:

https://www.youtube.com/watch?v=0BhvDv2c6E0

GUARDATELO!

e ne approfitto anche per fugare il dubbio che possa essere così scema da non aver fiutato Grillo.
In questa intervista ha capito benissimo che Grillo è solo un parolaio e che non ha nessun progetto serio in testa:

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/marine-le-pen-attacca-beppemao-per-togliergli-i-voti-degli-euroscettici-non-ha-un-66614.htm

Vanda S. said...

La protesta anti-casta in Bulgaria:

http://www.huffingtonpost.it/2013/11/14/bulgaria-battaglia-anti-casta-150-giorni_n_4274216.html

Nessie said...

Questione di tempo e questo impero basato sull'intimidazione andrà in pezzi. Non si può continuare con questa efferata pazzia. Avete sentito questa?

http://parma.repubblica.it/cronaca/2013/11/15/news/affidamento_di_una_bambina_a_coppia_omosessuale-71080440/

Me l'ha appena recapitata Josh che ha l'influenza. Abbiamo una magistratura delinquenziale che si permette l'abuso di fare da apripista di quello che ritiene essere il "buon costume", secondo se stessa. Un giudice si limita a far rispettare le leggi dello stato, NON LE CREA! Giudici in galera!

Vanda S. said...

Concordo con Marine Le Pen. Purtroppo e' vero: in Italia (almeno per ora) non c'e' davvero nessuno!

Nessie said...

E' il grande problema degli Italiani. Ma temo anche un'altra cosa che lei non può sapere: l'Italia o meglio "la diligenza Italia" è sorvegliata speciale per il cospicuo bottino al quale partecipa alla grande pure la Francia stessa. Non spiego altro, perché l'ho già spiegato un'infinità di volte. Sennò, rischio di ripetermi.

Vanda S. said...

Domani sono stata invitata ad un meeting di Fratelli d'Italia, un partito di cui so poco: che ne pensate?

Nessie said...

Tentar non nuoce. A me però pare blanduccio blanduccio e poco incisivo. Comunque te ne renderai conto personalmente.

Massimo said...

Qualunque iniziativa contro l'europa è un fatto positivo, anche se certi compagni di viaggio non li vorrei neppure come passeggeri paganti. La scissione nel PdL con la rinascita di Forza Italia e l'abbandono delle vecchie cariatidi demosocialiste potrebbe dare all'Italia un partito elettoralmente significativo che si batta contro alcuni degli eccessi di Bruxelles.
E potrebbe essere l'elemento mancante per creare anche in Italia un autentico movimento di opinione, che non sia sterile, per dare a quella europea la prospettiva più giusta e rispettosa dei Popoli e delle Nazioni.

Nessie said...

Su Berlusconi e FI la penso come Marine Le Pen: o dice chiaramente di essere per l'uscita (ancorché graduale e ragionata) dall'Euro e ha le palle (non di acciaio, ma palle) per proclamare ai 4 venti il suo euroscetticismo, o sarà l'ennesimo partitucolo di centrodestra alla UMP o alla Rajoy. Io personalmente credo nella seconda ipotesi.

Intanto ti linko nuovamente quello che ha detto quella faccia di palta di Romani sulla "ricchezza nascosta" degli Italiani:

http://lespediente.blogspot.it/2013/11/gli-avvoltoi-al-governo.html#!/2013/11/gli-avvoltoi-al-governo.html

Ovvero "come indebitare i cittadini italiani per poi servirsi dei loro beni come garanzia presso i mercati finanziari" (cioè, presso gli strozzini internazionalisti).

Anonymous said...

Vanda: «Domani sono stata invitata ad un meeting di Fratelli d'Italia, un partito di cui so poco: che ne pensate?»

Ciao Vanda, ha ragione Nessie: tentar non nuoce…
A questo punto è bene ascoltare tutti, prima di trarre le debite conclusioni. Tuttavia lascia che ti rinfreschi la memoria sui cosiddetti “Fratelli d’Italia” (un nome che suona quasi come una presa in giro).
La Russa e Giorgia Meloni li conosci: erano dirigenti del MSI e appoggiarono entusiasticamente Fini quando questi decise di liquidare il partito, proprio nel momento in cui raggiungeva il suo massimo storico (quasi il 15% su scala nazionale e oltre il 30% a Roma). Perché il Caghetta non fu solo nella sua opera devastatrice, è bene ricordarlo, come è bene tenere a mente i nomi dei suoi complici.
Il presidente dei “Fratelli”, Guido Crosetto, è un talebano liberista che già nell’estate del 2011 (all’inizio della speculazione contro il nostro debito sovrano), da sottosegretario del governo Berlusconi propose la vendita di Finmeccanica, Poste, ENI, ENEL e tutta l’argenteria di famiglia, cioè esattamente quello che vogliono i nostri affamatori. Dipendesse da lui, privatizzerebbe anche l’aria che respiriamo, altro che le spiagge…
Nella scorsa legislatura, i sunnominati, insieme a Rampelli e gli altri compagni di merende erano tutti parlamentari e votarono senza fiatare i provvedimenti che ci hanno resi ostaggio della Grande Usura: MES, Fiscal Compact, costituzionalizzazione del pareggio in bilancio ecc. Non avendo ancora sentito un sol motto di pentimento da parte di questi “signori”, ritengo che affidarsi a loro equivale a mettere i lupi a guardia del gregge. Non è confidando in questa gentaglia che potremo riconquistare l’indipendenza e la sovranità perdute.

Mi obietterai che così ti lascio poche speranze, e disgraziatamente è vero… ma non perché da noi manchino le idee. Quelle ci sono, tante e belle. Anzi, in Italia c’erano da molto tempo prima che attecchissero altrove. Purtroppo mancano uomini capaci di trasformare le idee in rivolta, o meglio ancora in rivoluzione. Insomma: i “Capi”.
E quelli non si eleggono, né si possono fabbricare in laboratorio. Se ci sono emergono da soli, altrimenti…
(no caste)

Vanda S. said...

Caro No Caste, qui a Roma c'e' un tempo uggioso che poco ispira ad uscire di casa. Oltretutto di domenica mattina? Proprio no!
Stavo cercando di assumere una certa apertura mentale e di dimenticarmi di quanto detesto La Russa e m'infastidisce la Meloni(quando parla non la sopporto), ma per fortuna me lo hai ricordato tu, aggiungendo anche molte note a me sconosciute ma che mi hanno definitivamente convinto di restare a casa e preparare una bella colazione all'americana per me e mio figlio! Un abbraccio e buon fine settimana.

Anonymous said...

No- Comunione e fatturazione
Si - Ribellione e rivoluzione! (Il Vate)

Siam senza scampo, senza speranza di cambiamento
Che far, guerra civil o sociale per evitar il fallimento?
Guerra civile è l’ ultima spiaggia della borghesia
oppur guerra sociale per riappropriarsi dell’autonomia?
la prima, qual guerra sanguinaria all’oppositor sociale
la seconda ,non violenta, per gestione e processo reale
onde riaver ns. autonomo modello cultural e materiale?
Optar la seconda , ma anche la prima pur di levar sto male!!

Si stan creando masse di arricchiti speculatori ignoranti
a fronte di bravi operai e onesti cittadini non benestanti
non ha senso conviver con dette caste o gruppi sociali
che con ottiche e interessi diversi s’ingozzan come maiali.
Armonizzar tale social conflitto spetterebbe al potere
ma servi e collusi son ,la mummia al colle ,basta vedere
che non super partes, burLetta e Cancellieri balena difende
oltre che Troika, banchier e usurai ,mai sazio di prebende!!

Anche oggi,abbiam assistito al vomitevole evento
che fa incazzar tutti noi cittadini e crea malcontento
veder quei trenta “denari” di comunione e fatturazione
staccarsi dal partito sol per difender lor “laute” poltrone
con la scusa di evitar il disastro della caduta di governo
ci stan portando con lor leggi a soffrir le pene dell’inferno
meglio era fosse caduto questo governo di ebeti e coglioni
che fan solo i loro interessi e degli strozzini eurobidoni
questi son piazzati lì dall’Elite eurocrate per far loro veci
e se non facciam rivoluzion ci lasceran sempre loro feci!!!

Nessie said...

Le baby squillo
e i culattoni
servon all'uopo
per i dobloni.

Non c'è lavor
ma che si fa?
la Profession più antica
dell'Umanità

Ed i giornali
inver prezzolati
taccion di tutto
ma non di questi
pruriginosi fatti.

Da dare in pasto ai boccaloni
per impedir rivoluzioni.


Come vedi, o Vate, hai trovato degli epigoni. Ciao

Nessie said...

Scherzi a parte, è in arrivo quest'altro schifO perc coloro i quali sono titolari di conti correnti:

http://www.rischiocalcolato.it/2013/11/leuropa-merkeliana-chiede-che-in-caso-di-crisi-bancaria-non-paghino-i-creditori-ma-i-possessori-di-conti-correnti.html

La Merkel vuole una situazione alla cipriota.

Anonymous said...

Oh popolo bruto su snuda il banano
non vedi che giunge re Napolitano
l’oligarca al colle dal misero augello
qual mai fu visto così piccolo pisello.
Il sir d’Arcore dall’agile pene
terror e ruina del fragile imene
E sir Niki Vendoliano dal coso peloso
ride, ma del cul rubicondo è sempre goloso.
Oh! Popolo invitto in gesto d’amore
s’affermi re Giorgio più caro al ns.core
rendiamogli omaggio nel modo migliore
offrendogli le pernacchie delle ns. signore!!
Non male, Nessie, il tuo ultimo afflato
meglio questo alla Mummia dedicato!!

Stop O.T.-Cordialità il Vate

Nessie said...

Vate, per cortesia,
ricorda che c'è già reato
di omofobia. ( Sì, fa la rima, ma mi sa che gli oligarchi si attacchino pure alle pasquinate). ciao

Vanda S. said...

Nessie e Vate oggi vi siete scatenati!!! :-D

Vanda S. said...

Comunque se continua cosi' non potremo fare battute di spirito su nessuno!
Come negli USA, le sole battute umoristiche ammesse agli autoctoni saranno quelle che fanno delle bionde delle donne stupide!
Tuttavia gli altri gruppi etnici possono fare battute su chi vogliono loro e non e' reato! Se pensate che a noi ci chiamano "crackers" (pallidi come i cracker), ma dio ce ne scampi e liberi se noi osiamo qualsiasi altro aggettivo tranne quello del diktat del political correct!

Johnny88 said...

Temo non vi sarà alcuna ribellione di sorta. L'Italia è un paese con popolazione sostanzialmente vecchia e in cui c'è una cospicua parte che percepisce guadagni pubblici e quindi non si ribellerà mai al governo. I giovani son pochi e molti se ne vanno. Sarà solo un lento declino che ridurrà gli italiani ad essere sostanzialmente i "terroni" della Germania. Io di speranze ormai non ne nutro più.

Nessie said...

Beh, a questo punto Johnny ti rimando al precedente commento di No caste (6,51 pm).
Tu sei giovane e hai il DOVERE sacrosanto di far qualcosa per rendere meno "vecchio" questo paese.
I lai e le geremiadi lasciano il tempo che trovano.

Nessie said...

Vanda, se più numerosi saremo a fregarcene, più liberi saremo. Certo, la tastiera non basta più.

Anonymous said...

massimo scrisse
La scissione nel PdL con la rinascita di Forza Italia e l'abbandono delle vecchie cariatidi demosocialiste potrebbe dare all'Italia un partito elettoralmente significativo che si batta contro alcuni degli eccessi di Bruxelles.

ma e' tutto un teatro! Compresa la futura parolaia "critica antieuropea" di berlu', uno che cerca solo di rivendere lo stesso "tappeto" di ventanni fa' e sempre per le stesse ragion di allora ( le sue ovviamente :-))

Ed e' proprio il dover " ri-sperare " in comprovate ciofeghe come " il ri-fascio la russa " ,"l' amerikano maroni " , il " sorosiano grillo" e il " mafiomassone berlu'" che ci da la misura disperante della nostra situazione.
ws

Anonymous said...

vanda scrisse
ce ne scampi e liberi se noi osiamo qualsiasi altro aggettivo tranne quello del diktat del political correct!

quando una maggioranza , sia di " numero" e di " risorse" , si fa incastrare cosi' o per meglio dire si fa "fottere nel cervello" in questo modo , altro non si puo' dire che "ben gli sta".

E' inutile frignare adesso , la colpa e ' nostra , " nostra" ovviamente come una collettivita', che appunto ben merita quello che gli accade ed accadra' :-(
ws

Aldo said...

Certo che è stata una bella mossa: prima ti obbligano ad avere un conto anche se non lo hai mai avuto e proprio non lo vorresti. Quindi te lo tassano ogni giorno un po' di più, riducendo nel contempo gli interessi che ti potrebbero fruttare i TUOI soldi. Alla fine decidono che quei soldi, di fatto, non son più tuoi, visto che in caso di malagestione bancaria verrebbero confiscati per darli ad altri.

Aggiungo, a proposito di creditori: ma i correntisti non sono anch'essi creditori della banca alla quale hanno affidato i propri denari? NOn è polemica, proprio mi sembra un concetto privo di fondamento quello di sostenere che un correntista sarebbe meno creditore degli altri nei confronti della banca.

Comunque sia, ogni passo del modo di procedere di chi ha progettato e messo in atto queste tecniche di rapina è DELINQUENZIALE, alla stessa stregua degli assaldi alla diligenza che mettevano in atto i grassatori del sette/ottocento. Per quelli, però, c'era la pena capitale, spesso seguita dallo smembramento e dall'esposizione su pubblica piazza delle parti del reo (vedi qui).

Aldo said...

Nessie, non voglio certo prendere le difese di nessuno, però avanzo una perplessità sincera: cosa ci sarebbe di omofobo o anche solo offensivo nell'affermare che un uomo apertamente e pubblicamente dichiaratosi omosessuale gradisce il sesso anale? Sarebbe come dire che, io che omosessuale non sono, dovrei offendermi se qualcuno affermasse che a me piacerebbe tanto intrattenermi carnalmente con qualche piacente signorina (almeno idealmente, vista la mia età non più verdissima).

Proprio essendo non più giovanissimo, riconosco anche come constatazione dell'ovvio il fatto che un ultranovantenne si ritrovi un "augello" piuttosto provato. Non colgo offesa nel riportare un fatto palesemente reale. Una querela per avere affermato una cosa del genere sarebbe equivalente alla querela che io dovessi sporgere nei confronti di chi avesse a dire che sono senza capelli. Assurda, perché costui non farebbe altro che descrivere una situazione assolutamente oggettiva e riscontrabile.

Mah... a spanne, direi che il Vate può stare tranquillo, e tu pure.

Nessie said...

Ws, è evidente che è tutto una ridicola messinscena . FI non avrà manco la forza di ritirare il consenso a questa porcheria di "larghe intese", nemmeno se lo volesse VERAMENTE fare, perché ora ci sono quelli di SCIOLTA CINICA che andranno con Alfano-Alfini.

Mi fa specie che ci siano ancora delle Alici nel paese delle meraviglie.

Nessie said...

Aldo, ma è proprio per questo che è stato fatto l'obbligo di C/C perfino per i pensionati che prendono la sociale (500 euro). Intanto si sono garantiti una bella massa monetaria che prima sfuggiva loro. Una volta che quel criminale di Monti ha fatto questo, il resto va da sé. Basta un clic di mouse e i ns. soldi sono polverizzati. In Gennaio si fanno pure le prove tecniche per far sparire il contante. Leggi qui:

http://www.newsit24.com/notizie/al-mercato-del-pesce-solo-carte-bancomat-lotta-al-sommerso-sanzioni-per-chi-sgarra/correlate

La scusa sono le truffe al mercato ittico. Si comincia col mercato dei pesci, poi si passa al resto...
Non me ne far dire di più sennò apro il dizionario degli insulti e delle parolacce.

Vanda S. said...

A proposito di umorismo e terrorismo del political correct, avete visto quest'assurdita'???!!!

http://it.notizie.yahoo.com/blog/gossip-di-palazzo/paolo-bonolis-imita-fa-il-filippino-ed-e-170559637.html

Vanda S. said...

Questa e' la (demenziale, ma lo e' l'intero programma!) di Bonolis e, francamente, non riesco a capire tutto questo polverone!

http://www.youtube.com/watch?v=NRkngh9fCKU

Va a scuà 'l mar!!!!

Nessie said...

Ammettiamo pure che Bonolis non abbia calcolato bene il contesto in cui certe gag andavano a cadere (il recente devastante terremoto nelle Filippine). E che sia stato improvvido e inopportuno.

E' comunque sempre più chiaro che la Prigione Planetaria (Prison Planet come il famoso sito di Alex Jones) è già qui e che ogni affermazione che fanno e che facciamo, ormai grazie a questa ciofeca informatica che è il web, fa il giro non solo delle 7 chiese, ma dell'universo-mondo.
Qualcuno pensa che il web ci rende più liberi?
io penso invece che per Lorsignori sia un'immensa banca dati già bell'e pronta.

Nessie said...

@ Aldo. Conosci questo articolo "I cinque stadi del crollo"? Tu che sei un cultore di scenari demografici forse lo hai già letto:

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=17740

Riguarda gli Usa, ma ormai non siamo tanto lontani nemmeno noi da questi effetti devastanti.

Anonymous said...

Inquietante articolo di Grillo, della serie arriva il fascismo in Europa, perciò l'unica speranza sono io. Arriva Alba Dorata e Marine Le Pen (per Grillo, fascista anche lei). La solita zuppa di sinistra sull'"allarme siam fascisti", tanto per autoaccreditarsi:

http://www.beppegrillo.it/2013/11/leuropa_verso_il_fascismo.html#commenti

Zeta

Nessie said...

Il "sorosiano" Grillo teme i nazionalismi che liquida grossolanamente "fascismi", come quello di Orban in Ungheria. E dato che piglia ordini da chi sappiamo, sta cercando di mettere zizzannia tra quei movimenti identitari che lo hanno fiutato per quello che è: un buffone privo di costrutto, nella paura sempre più plausibile che gli Italiani lo sconfiggano nelle urne. I sondaggi lo danno perdente, e la sua parabola è già FINITA. Ecco perché non gli resta che ululare il suo "Allarmi arrivano i fasci!", perciò votate noi che siamo politicamente coretti".

Sì, la solita sbobba de sinistra riciclata. Via il Pd, arriva Grillo. Che palle!

Aldo said...

Ho letto l'articolo sui cinque stadi del tracollo. Francamente, l'ho trovato sciocco, almeno se riferito all'Italia. Per noi ormai gli unici stadi possibili sono l'1 o il 5, perché la sovrappopolazione è tale da rendere impraticabili gli stadi intermedi, a meno che...

...a meno che ci sia chi intende lavorare attivamente per fare un po' di "piazza pulita", e potrebbe anche essere così. Ad esempio, "miscelare" etnie (non necessariamente straniere) potrebbe essere un piano non solo economico, ma anche mirato a creare corpi/anticorpi che si autoeliminino in una situazione critica indotta simile a quelle che si creano in agricoltura con la lotta integrata, confliggendo tra loro mentre le dirigenze (arroccate da qualche parte, magari all'altro capo del pianeta), attendono che il fumo si dissolva dal "campo di battaglia". Nella condizione ambientale nostrana, potrebbe bastare una manciata d'anni. Molto meno d'una decina, di sicuro.

Come sai sono un catastrofista, ma non arrivo a pensare una cosa del genere. Anche perché le dirigenze sono acute, ma non così acute come le si dipinge. In compenso sono assai più maligne di come le si dipinge.

Nessie said...

Aldo, come sai era riferito agli Usa. E uno scenario del genere in quel contesto è plausibile. Oltre a ciò, da quelle parti l'individualismo è assai più accentuato ed esasperato che qui da noi. Poi il paesaggio è differente. E' facile che figli vadano a trovare vecchi genitori non più di una volta all'anno, date le distanze. Ma stanno lavorando per portare anche qui molti di quei guasti, non preoccuparti.
Per il resto sono d'accordo quando dici che " Le dirigenze sono acute, ma non così acute come le si dipinge. In compenso sono assai più maligne...".

Vanda S. said...

Interessante.....
"Affiliazioni irregolari e inquinamento malavitoso". E il Grande Oriente d'Italia sospende la loggia
La Rocco Verduci bloccata in ogni attività a tempo indeterminato. La decisione senza precedenti di Gustavo Raffi, dopo l'ennesima inchiesta giudiziaria
di GIUSEPPE BALDESSARRO
REGGIO CALABRIA - "Irregolarità nelle affiliazioni, e possibile inquinamento di carattere malavitoso". Sono queste le ragioni che hanno spinto il gran maestro del Grande Oriente d'Italia, Gustavo Raffi, a "sospendere a tempo indeterminato la loggia Rocco Verduci da ogni attività massonica". Una decisione senza precedenti dei "fratelli muratori" che per la prima volta, e in maniera ufficiale, ammettono il rischio di infiltrazioni mafiose, e in particolare della 'ndrangheta, nelle loro strutture territoriali. La notizia è stata diffusa oggi dal Quotidiano della Calabria, che spiega come il provvedimento sia arrivato all'indomani di un'ispezione dei vertici della massoneria nazionale alla loggia con sede a Gerace, nell'etroterra della Locride, e che ha il suo "tempio" per le riunioni a Siderno, città della costa.
La vicenda sarebbe legata ad una segnalazione arrivata sul tavolo di Raffi dopo l'ennesima inchiesta giudiziaria. Lo scorso inverno con l'operazione "Saggezza" erano finiti in carcere una serie di personaggi legati a doppio filo da una parte con esponenti di vertice della 'ndrangheta e dall'altra ai grembiulini della Locride. La Dda di Reggio Calabria scoprì che tra le file della criminalità organizzata c'erano anche alcuni massoni che, di fatto, rivestivano una sorta di doppio ruolo su cui convergevano una serie di interessi. Da qui l'ispezione del Grande Oriente avvenuta alcuni mesi fa e durata il tempo necessario affinché un incaricato del gran maestro incontrasse le realtà del territorio e i frequentatori del "tempio". La relazione che ne è scaturita parlava poi in maniera chiara di "irregolarità nelle affiliazioni, e possibile inquinamento addirittura di carattere malavitoso". In altri termini chi avrebbe dovuto gestire l'entrata in massoneria di nuovi soggetti non avrebbe rispettato le procedure e, cosa ancor più grave, non si sarebbe curato di verificare la possibile vicinanza ad ambienti criminali del papabile "fratello".
Quanto basta per portare Gustavo Raffi a decidere di sospendere "a tempo indeterminato la Loggia Rocco Verduci da ogni attività massonica". Una sospensione a cui in futuro, "se ritenuto opportuno", potrebbe seguire, secondo le regole della massoneria, la demolizione dell'Officina che potrebbe cessare di esistere. Per il momento c'è la sospensione, una sorta di messa in sonno collettiva, ritenuto in ogni caso un atto "forte" e che tra l'altro potrebbe non essere l'unico del genere viste le tante inchieste calabresi in cui affiorano legami tra fratelli massoni ed esponenti della criminalità, in diverse aree della regione.
Un segnale chiaro che arriva dall'interno del Goi, in cui c'è stato chi ha segnalato le anomalie e c'è anche chi, come Gustavo Raffi, è stato conseguente con una decisione mai assunta prima. Un segnale che riporta i componenti della massoneria a pretendere trasparenza e qualità nelle affiliazioni in modo da continuare a lavorare, secondo l'orientamento massonico.

Nessie said...

Vanda, c'è anche questa sullo stesso tema. E oltre che il Goi, c'è pure la sua ala di sinistra che si chiama God (Grande Oriente Democratico). Insomma il grembiule e il compasso ormai sono trasversali a tutti gli schieramenti. Tant'è vero che nel Pd si parla ormai di "falce e compasso":

http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=271204:grande-la-massoneria-saluto-il-fratello-carlo-maria-martini-passato-alloriente-eterno&catid=35:worldwide&Itemid=152

Anonymous said...

Il movimento dei forconi conferma la mobilitazione. L'8 sera alle 22, scatterà il blocco:

http://www.affaritaliani.it/politica/il-movimento-dei-forconi-l-8-dicembre-bloccheremo131113.html

Z

Aldo said...

A proposito dei "forconi", il tono mi sembra quello giusto. Per limiti miei però non riesco a capire in cosa consiste la mobilitazione che stanno proponendo. Sono io che sono tardo, non è effettivamente chiaro o non si sono ancora pronunciati per cui occorre attendere con pazienza? Perché sarei anche disposto a partecipare, nel mio piccolo, purché non mi capiti di leggere neanche di striscio una delle solite contumelie contro i "parassiti del pubblico impiego", perché in quel caso manderei loro un bel vaffa e proprio non vorrei. Appena ne sapete qualcosa in più, vi spiace segnalarlo su queste pagine che seguo quotidianamente? Vorrei tenermi informato.

Nessie said...

Credo che ci si debba appoggiare a chi è iscritto a Facebook o a Twitter, perché le info sul coordinamento e le modalità verranno illustrate lì. Vanda può dirci qualcosa in proposito. E pure Johnny Doe. Poi, a mio avviso, fanno benissimo a non entrare troppo nei dettagli, prima di partire, sennò scatta subito subito l'apparato repressivo.

Non aspettano altro, per fulminarti appena te movi...

Nessie said...

Dal manifesto che ho pubblicato, basta leggere le sigle: trattasi di movimenti agricoli, di allevatori e produttori di latte, di autotrasportatori, di piccoli padroncini di autoveicoli-merci ecc. oggi i più penalizzati da Equitalia e dalle tasse che fanno strame dell'economia reale.

Vanda S. said...

La manifestazione del 9 dicembre evidentemente sta facendo informazione attraverso i social network e, nel mio caso, mi e' arrivata attraverso una pagina che si chiama "Il popolo non si piaga, ma si ribella" http://www.facebook.com/IlPopoloNonSiPiegaMaSiRibella. Interessanti i loro comunicati giornalieri e le loro locandine, satiriche e pungenti.Per saperne su tutti i coordinamenti nazionali dell'evento e dei vari gruppi che si stanno annettendo, basta sottoscrivere la loro pagina.

Anonymous said...

LA MANIF POUR TOUS – ITALIA
http://www.lamanifpourtous.it/sitehome/manifesto/
http://www.libertaepersona.org/wordpress/2013/08/piazza-montecitorio-la-prima-della-manif-pour-tous-italiana/
http://www.nocristianofobia.org/francia-no-allobiezione-di-coscienza-per-i-matrimoni-gay/
http://www.rassegnastampa-totustuus.it/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=143
credo sia rilevante anche questa di protesta. m

Vanda S. said...

Conferenza stampa della manifestazione del 9 dicembre:

http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2013/11/cconferenza-stampa-della-manifestazione-del-9-dicembre-2013.html

Aldo said...

Sì, quello l'ho letto anch'io, e non ho niente contro quelle "categorie". Anzi. Temo però che in quelle categorie ci sia il forte rischio che tanti (stupidamente) possano avercela con "me" in quanto dipendente pubblico. Ora, se si propone di essere solidali per il bene comune (dunque anche il mio in quanto dipendente pubblico), eccomi. Ma se per essere solidale devo spararmi sui piedi... be'...

Prima di prendere qualsiasi posizione, attendo di saperne di più. Se Vanda ci aiuta, gradisco (anche perché non bazzico faccialibro). Nelle linee generali spero di poterci mettere anche del mio, in quella protesta.

Nessie said...

Vanda, è arrivata con le sue pagine interessanti. Oggi possiamo essere tutti quanti "protestati", "confiscati" ed "espropriati", quale che sia la nostra condizione socio-economica.

Aldo, non farti venire strani complessi. E' evidente che se a un povero disgraziato di agricoltore o allevatore, quelli di Equitalia portano perfino via l'unica capra che possiede, chiunque di noi, passa per priviliegiato e magari anche "parassita".
Ma il discorso da fare è questo. Seguimi...

Oggi Equitalia è un flagello che succhia sangue, maciulla e tritura tutti: lavoratori dipendenti, come autonomi, come pensionati, come artigiani e commercianti, anziani all'ospizio ecc. … Basta una vecchia multa dimenticata che diventa un moltiplicatore di interessi di mora angoscioso. E’ capitato ad un mio parente stretto di ritrovarsi una multa automobilistica con interessi usurari stratosferici (anatocismo). Impossibile poi risalire al 2007, ad esempio, periodo dell’ammenda citata. E allora che si fa? se fai ricorso e rischi di perderlo, alla fine paghi anche di più dell’importo. Se paghi Befera e gliela dai vinta, è umiliante e frustrante, sapere che si fanno leggi inique per ottenere abusi e angherie dalle quali non ci si può difendere.

Basta un sospettuccio su un vecchio 730 o un vecchio calcolo ICI, o una ristrutturazione di uno scantinato per il quale non si sono messe da parte le pezze giustificative, per vedersi recapitare cartelle da cardiopalma.
Oltre a ciò Equitalia ha sotto ha sotto la sua giurisdizione, il catasto, la consevatoria, l’agenzia del Territorio e risucchia con denti acuminati anche tutto quanto ruota intorno alla casa di proprietà, senza trascurare nulla, nemmeno impervi terreni di montagna un tempo non tassabili.

Mastrapasqua dell’INPS, è anche vicedirettore di EQUITALIA, in un conflitto di interessi senza precedenti. Voglio dire, colui che si occupa di "previdenza sociale" è lo stesso che può recapitare una cartella pazza.

Sono queste cose che vanno messo in conto. Tutto il resto è ubbìa.



Anonymous said...

Guerra a questa europa
http://icebergfinanza.finanza.com/2013/11/18/guerra-a-questa-europa/

Nessie said...

Letto,grazie Marco. Siamo tutti inferociti ed esacerbati.

Anonymous said...

"Dittatura" Democratica...

Ovverosia vota liberamente per chi ti pare(anche se,in pratica, i candidati che voti non li scegli te ma ti sono imposti dall'alto????)...
Poi in pratica,dopo un po' di teatrino sarai governato da gente scelta dal"Potere Usuraio",a loro completo servizio.....certamente non del popolo.
In politica gli opposti normalmente si respingono,ma in natura ,si sà, che gli opposti si attraggono.
Ed ecco l'operazione"alchemica"(con presa per il c..o ,soprattutto,per i "tosti" o i semplici credenti del sistema democratico vigente.
E' bello che ci fanno pure la fila per proporre con le primarie un leader destinato a non governare,o al più per pochi giorni.....poi sostituito dall' immancabile Governo di Tecnici dilettanti,sprovveduti o ben allineati.....con gli strozini,che non si espongono ma da millenni si passano il testimone.
Bella,Diabolica,e"ficcante"(ometto dove) l'operazione ,imposta ed accettata ,dal PDL "smembrato" ,che nello stesso tempo sta al Governo Tecnico(con i "falsi" traditori.....una cinquantina,giusto per una maggioranza risicata.... ma stabile)...e contemporaneamente alla opposizione(solo) di facciata....per mantenersi l'elettorato bue.
Questa volta il Cavaliere ,se vuole essere "credibile" e... sopravvivere politicamente,deve fugare il dubbio... che ci stanno considerando,loro per primi, un Popolo di fessi....
Deve affermare,se vuole un seguito, che i governativi del PDL sono voltagabbana(che hanno tradito il mandato di chi li ha votati)....e che Forza Italia,non li approva,ed è definitivamente contro ..Governi non eletti,contro gli strozzini/brillantari di Bruxelles/Anversa...e contro un Europa che ci ha schiavizzato...e deve cambiare metodo...pena un sonoro"Vaffa".
"Lo deve fare" ,altrimenti il popolo deluso,che però ha mangiato la foglia(di queste drittate)...lo classifica insieme a Grillo....comici di bassa levatura....soprattutto politica....da dimenticare.

Sul tuo commento
"Insomma il grembiule e il compasso ormai sono trasversali a tutti gli schieramenti. Tant'è vero che nel Pd si parla ormai di "falce e compasso"....amante della precisione ..nel loro caso Io direi "falce e ^maglietto^"...come vedi di strada anche simbolica ne hanno fatta poca....ciao Mar

Nessie said...

Boh?!? Ora è tutto tornato in regola.

Mar, non è un mistero e lo sanno anche i sassi che la scissione di Alfini con Forminchioni, Lupi, De Gerolamo, Lorenzin, Cicchitto, Sacconi & altri è stata fatta sotto la cabina di regia di Bella Napoli e della CEI.

E non è un caso che la stessa regia, abbia fatto sciogliere in perfetto sincronismo anche Sciolta cinica. Con Mario Mauro che andrà (o meglio, tornerà) con Alfini.

Nessie said...

OT, ma non troppo: leggete un po' QUI l'aberrazione della notte.
Pare ci siano pure i bimbi ARCOBALENO:

http://www.dagospia.com/rubrica-29/Cronache/n-maschio-n-femmina-sono-i-bambini-arcobaleno-che-a-sei-o-sette-anni-66755.htm

Aldo said...

Nessie: "Sono queste cose che vanno messo in conto. Tutto il resto è ubbìa."

Nessie, IO lo so benissimo. Altri pare che siano meno disposti a rendersene conto, e non è raro che mi si rinfacci chissà quali colpe per il fatto che svolgo un mestiere e presto un servizio sotto l'etichetta, a loro dire, "sbagliata". Non è ubbia, è un dato di fatto. I presunti "privilegi" dei quali nelle fantasie di molti sarei titolare sono del tutto campati in aria, ed è assurdo sentirseli rinfacciare ogni tre per due. Dunque, ribadisco, aspetto di vedere gli sviluppi prima di prendere una decisione fattiva. Quella ideale l'ho già presa, ed è senz'altro favorevole alla protesta, che spero sarà davvero energica e razionale.

Nessie said...

Te li rinfacciano nella vita reale o in quella virtuale?

Aldo said...

Entrambi.

Nessie said...

Perdona la schiettezza, Aldo. Qua dentro ci sono stati due o tre professori, tra i lettori. Uno dei quali lo conosci anche tu ed è Josh. Ma questo tormentone del dipendente pubblico, non me l'hanno mai portato qua dentro. Non sarebbe ora di darci un taglio? Lo dico anche per il tuo bene.

Vanda S. said...

Su Grillo:

http://scenarieconomici.it/grillo-contro-le-pen-e-orban-ma-cosa-stai-facendo/

Aldo said...

Come vuoi, Qui ci dò un taglio netto. Su quel tema, non ti seccherò oltre. Per rispetto nei tuoi confronti e nei confronti degli altri che leggono queste pagine.

Nessie said...

Se per te è un grosso problema, Aldo, possiamo sviscerarlo ancora. Ma coi tempi che corrono, sinceramente non mi sembra questa la Madre di tutte le questioni che ci aggravano. Credo che si debba imparare anche a sdrammatizzare.

Nessie said...

Vanda, Grillo ha preso ordini di scuderia dai circoli statunitensi di riferimento, i quali vogliono essere sicuri che in Italia non nasca nessun vero partito patriottico e identitario. E si vede sempre più. Ho letto il link ed estrapolo questo passaggio che condivido:

"Fino a quando Grillo continuerà ad inserire tra indubbie verità alcune menzogne sarà sempre meno credibile. Parlare male dell’Ungheria di Orban significa mentire, e lo dico da persona che conosce bene l’Ungheria, dove Orban è amato, ma che dico, amatissimo, pressoché da tutta la popolazione. Quello che il blog di Grillo definisce un estremista è in realtà un moderato che combatte contro quelle lobby europee che anche Grillo dice di combattere. Continuare a parlare male di Orban significa continuare sulla strada di quell’estremismo di sinistra, in linea con i parlamentari del Movimento eletti in Parlamento, che sta distruggendo il Movimento e facendo perdere ogni voto moderato che Grillo aveva raccolto nel febbraio 2013".

Anonymous said...

m "identitario" cioè "estremista" (o forse anche "terrorista")?
magari è OT (?) ma la prima parte dell'articolo da l'idea del "clima":
"..Oggi, le tendenze ideologiche più radicali sono state sostituite da quelle identitarie, altrettanto – se non più ancora – estreme. C'è l'identitarismo razziale...c'è però – soprattutto – l'identitarismo religioso... pronti a breve a passare alla violenza; "per adesso, il loro rogo è ancora subliminale, e riguarda le idee, ma – continuando su questa strada – si passerà prima o poi alle vie di fatto. Lo slogan e l'insulto hanno soppiantato, sugli attuali mezzi di comunicazione ogni ragionamento.."
http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2013/11/ecco-come-si-sta-affondando-il.html
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-vogliono-distruggere-matrimonio-e-famiglia-7725.htm

Nessie said...

Non vedo cosa c'entri col discorso che stiamo facendo su Orban. Le equazioni che hai messo nella prima riga "identitario, estremista e terrorista" anche se ci hai messo il punto di domanda, fanno solo il gioco dei globalisti e degli eurocrati che detestano il concetto di nazione sovrana.

Anonymous said...

è la classificazione che mi sembra stiano facendo (i globalist) dei vari movimenti identitari.. potremmo aggiungerci anche "fascista" m

Nessie said...

Preambolo della nuova costituzione ungherese. Da leggere e rileggere. Forse Grillo non l'ha fatto e non lo vuole fare:


http://www.italianiliberi.it/Edito13/la-nuova-costituzione-ungherese-che-all-ue-non-piace.html

Anonymous said...

http://www.eurasia-rivista.org/cms/wp-content/uploads/La-Costituzione-ungherese-2-pdf.pdf
m

Nessie said...

Certo e magari pure "nazista" come ha fatto quel Gran Coyote che è Grillo. Curioso che poi taccia sul vero fascionazicomunismo degli oligarchi. O meglio, a parole li attacca. Nei fatti cerca di fare un gran calderone all'insegna della svastica. E' proprio un cialtrone prezzolato dallo zio Soros!

Anonymous said...

Dal sito di Rischio calcolato prelevo un commento di un blogger ungherese che si firma Mirco da Budapest:

Vivo a Budapest e confermo quello che scenarieconomici giustamente scrive.
Orban non è affatto un autocrate, è amato dal popolo e ha fatto molte cose PER il popolo, primo tra tutte portare la banca centrale sotto il controllo del governo e ridurre così gli interessi pagati dalla nazione sul debito, liberando risorse PER il popolo. Qui l'economia regge, il lavoro aumenta e la famiglia è tutelata.
Tutto quello che si legge di male sull'Ungheria sui quotidiani italiani è una distorsione della realtà, spesso è una menzogna. Si capisce quanto la stampa italiana non sia libera come vuole far credere. Fa solo propaganda e mi meraviglio che Grillo si sia accodato.

Mirco da Budapest

Z

Nessie said...

Ha ragione Mirco da Budapest. Noi come al solito dobbiamo accontentarci di biechi e squallidi figuri alla Grillo che ci fanno perdere del gran tempo. Lui e Casaleggio leccano i piedi ai nostri oppressori. Altro che sovranità!

Anonymous said...

Il nuovo abito del Potere si chiama Matteo Renzi
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=46618
m