22 November 2013

Discount Italia

Ascoltate bene questo video prelevato dalla trasmissione La Gabbia andato in onda mercoledi 20 alle h. 21, 10 su La 7. Riassume in poche immagini la missione del duo Letta-Saccomanni: portare a termine l'operazione Britannia del '92 a proposito di dismissioni dei nostri più qualificati assetti industriali. E senza bisogno del panfilo. Evidentemente,  il barile non è ancora stato raschiato fino in fondo. Per la serie "ce lo chiede l'Europa" vogliono di più, ancora di più, sempre di più. Mancano all'appello altre importanti industrie e infrastrutture relative ai servizi pubblici...


Qui un'interessante intervista di Giulio Sapelli su a cosa servono esattamente queste "dismissioni" che non arriveranno nemmeno a coprire una goccia del nostro vero debito ( oltre 2mila miliardi) , in sé inestinguibile.  Il governo ha poi annunciato un primo pacchetto di dismissioni da 10-12 miliardi che prevede, tra l’altro, cessione di quote di controllo e non di controllo di alcune società e la cessione del 3% di Eni senza discesa sotto il 30%, con un’operazione di buyback. «Abbiamo intenzione di intervenire su alcune partecipazioni, dirette e indirette, con la cessione al mercato di quote non di controllo tranne che per Sace e la parte commerciale di Grandi Stazioni», ha detto ScendiLetta annunciando che si tratta di Stm, Enav, Fincantieri, Snam, Cdp Reti, Tag.





Ma come racconta il fantomatico sig. Nessuno del fumetto di La Gabbia del video qui sopra, se passa il piano A, perderemo tutte queste risorse produttive, in quanto dovremo cederle più o meno "spontaneamente" alle oligarchie finanziarie straniere. Viceversa se passa il piano B, arriva direttamente la Troika  entro pochi mesi a costringerci "ai saldi obbligatori". Non c'è che dire: abbiamo delle grandi libertà d'opzione....

79 comments:

Massimo said...

Ancora una volta abbiamo preso spunto dalla medesima notizia (le privatizzazioni annunciate da Letta) segno di una comune sensibilità, anche se differente prospettiva.
Il debito pubblico, infatti, per me è inestinguibile solo se non si tocca la spesa pubblica che lo alimenta. Spese per il personale pubblico (dai commessi ai magistrati, tutti) , sanità, istruzione sono i tre Moloch che divorano le nostre risorse. Se non si incide lì, trattenendo le risorse dove sono prodotte e non perseverando in una politica assistenzialista che obbliga una parte a pagare per tutti, allora sì, potranno vendere di tutto e di più, ma il debito sarà inestinguibile. Se, invece, taglieranno le spese, facendo pagare a chi consuma quello che consuma (e l'elenco è lungo: dalle pensioni pubbliche che affossano i conti Inps alle autostrade senza pedaggio) allora potremo, certamente con sacrifici, certamente vendendo anche dei gioielli pubblici (da partecipazioni azionarie e beni immobili) ridurlo e guardare con fiducia al futuro.
E adesso vado a calpestare la prima neve ... :-)

Nessie said...

Non sono del tuo parere, Massimo. I tagli (peraltro necessari quali razionalizzazione della spesa pubblica), vanno effettuati in regime di "sovranità" monetaria. Altrimenti diventeranno quelli della Signora con la falce. Quanto alla svendita dei gioielli, significa solo una cosa: che l'agenda ce la detteranno le multinazionali, come già sta avvenendo da più parti. Del resto il tessuto produttivo italiano è già bell'e desertificato, con le conseguenze che constatiamo ogni giorno.

Ho già spiegato che il debito è diventato quasi esponenziale per colpa di un'imposizione valutaria da rapina, l'Eurozona. Ogni volta che la BCE emette banconote (dal nulla e stampate nelle Filippine) addebita gli interessi passivi a noi. Per questo occorre quanto prima ,uscire da questo Gulag di strozzini.
Quanto alla "pensioni pubbliche", se mi parli di quelle da Nababbi dei Befera, dei Mastrapasqua, degli Amato, dei Cimoli è un conto. Se mi parli invece di impiegatucci che hanno diligentemente versato i loro contributi allo Stato mediante regolari detrazioni dalle buste-paga e si ritrovano in cambio,una pedata nel sedere, mi spiace, ma è come invocare il diritto di RAPINA. Non ti bastano ancora gli sfracelli fatti dalla Fornero?
Sembra quasi che tu non abbia genitori pensionati e che viva nel paese del Bengodi.

Nessie said...

Così afferma (e conferma) Giulio Sapelli:

"È da tempo che sostengo sia in atto una vera e propria “campagna d’Italia” franco-tedesca per appropriarsi delle nostre aziende più pregiate. Un esempio? Lo smantellamento dell’industria dell’acciaio. Prima ne eravamo tra i maggiori produttori, con impianti avanzati a ciclo integrale; oggi le imprese italiane, con l’Ilva ormai neutralizzata, lo acquistano dalla Turchia, dalla quale prendono un prodotto di qualità inferiore. Mentre noi ci facciamo del male da soli, la Germania, uno dei nostri principali competitor in quel mercato, brinda, perché le acciaierie tedesche continuano a produrre e le nostre sono inspiegabilmente ferme. È evidente che chi non fa niente per impedire che ciò accada ne è complice. E senza voler fare troppa dietrologia, si potrebbe dire che c’è chi pensa di far carriera politica svendendo l’Italia"

Anonymous said...

Non abbiamo scampo, non avete scampo, questa è una nemesi che arriverà sino alla fine a meno che un miracolo non risvegli la Consapevolezza generale.
http://icebergfinanza.finanza.com/2013/11/21/negative-interest-rate-interessi-negativi-la-nuova-epoca-glaciale/
m

Nessie said...

Caro, qui siamo ai 4 cavalieri dell'Apocalisse. E i vescovi dell'Università del Laterano premiano pure Napolitano: una nefandezza nelle nefandezze.

Anonymous said...

" E i vescovi dell'Università del Laterano premiano pure Napolitano: una nefandezza nelle nefandezze ".
scordandosi pure di ELUANA.
Siamo allo scambio premi...
http://www.riscossacristiana.it/la-massoneria-premia-franco-cardini-di-redazione/
m

Nessie said...

Scambio premi, proprio. Se le cantano e se le suonano tra massoni. In tonaca o meno.

Eleonora said...

L'ho visto in diretta l'altra sera quel video, giuro, mi veniva da vomitare. Non ci sono parole per commentare un altro simile orrore.

Anonymous said...

CHI SI AVVANTAGGERÀ DEL PIANO LETTA SULLE PRIVATIZZAZIONI? LE SOLITE BANCHE! “PARTE DI QUESTI FONDI SERVIRANNO AD AUMENTARE LE GARANZIE PER LE BANCHE ITALIANE DAI RISCHI DI CREDITI INSOLUTI DELLE IMPRESE: AIUTANDOLE AD AGGIRARE LE REGOLE EUROPEE OLTRE CHE LE NUOVE SEVERISSIME REGOLE SUI REQUISITI DI CAPITALE” (MA SIAMO DI FRONTE A UNA CRISI DEL DEBITO PUBBLICO O DEL DEBITO PRIVATO?)

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/1-il-rottamattore-continua-a-scalciare-re-giorgio-sommo-garante-del-principio-elezioni-quando-67025.htm

Z

Nessie said...

Ele, è un Bigino molto molto istruttivo. Anche per i patiti del "libero mercato".

Il prof. Sapelli (vedi link dell'intervista) ha parlato chiaro. Con questo piano di dismissioni intendono solo marginalizzarci e farci regredire nell'ambito dei competitors della stessa Ue.

"Rendere ancora più marginale il nostro Paese in tutti i contesti che contano. C’è chi ancora non si rende conto che alcuni pezzi della nostra economia – come le reti per l’appunto, ma anche pezzi importanti di industrie ad alto valore tecnologico – sono fondamentali per imporsi in un mercato globale e complesso. Eppure casi recenti come il Datagate dovrebbero aver insegnato quanto è importante possedere strumenti di questo tipo. E invece noi continuiamo a vendere, anzi, a svendere, come nel caso di Telecom, soprattutto in Argentina. Ma potrei citarne molti altri."

Nessie said...

Z, alla domanda "MA SIAMO DI FRONTE A UNA CRISI DEL DEBITO PUBBLICO O DEL DEBITO PRIVATO?"

risponderei: PRIVATO. Che si attacca come un parassita al pubblico per SOCIALIZZARE le loro perdite. E dato che lo stato è stato commissariato da L'Orsignori, rapinano direttamente i cittadini, attraverso i loro risparmi. Amen.

Anonymous said...

Continuo a dirvelo da più di un anno, dopo il fallimento anche di Monti, fatevi il Piano B o la vostra exit strategy, perchè questa volta non vi aiuterà o salverà nessuno (pensate non solo ai vostri risparmi ma anche ai vostri cari). Purtroppo non ci saranno scialuppe per tutti, molti faranno la fine di tante povere pecore: scannati vivi. Non servirà a nulla a quel punto il pianto in diretta presso il talk show di turno, l'appello di qualche autorità rinsavita o le esternazioni prosaiche formulate dagli ambienti cattolici, la strada per il paese e per la popolazione sarà dettata da una lettera, anzi dai punti di una lettera che già due anni fa ci era stata consegnata con l'indicazione di attuare quanto prima misure atte a mettere il paese in sicurezza economica e finanziaria. La lettera ci è pervenuta ancora nell'Agosto nel 2011 a firma di Jean Claude Trichet e Mario Draghi con l'elenco degli interventi che si dovevano quanto prima mettere in moto. Quando sentite parlare delle famose riforme strutturali per l'Italia a che cosa pensate si faccia riferimento ? Quella missiva inviata durante quella calda estate già disegnava le tappe che a breve con il buon senso politico di chi governa o con il ricatto sovranazionale sarebbero state necessarie.
Benetazzo la fa abbastanza tragica ,ma mica poi tanto!!! (IL Vate) http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12620

Anonymous said...

è OT ma tanto fa parte anche questo del "pacco regalo":

Ricordate il testo Ue che imponeva di sponsorizzare aborto e campagne Lgbti? Torna in aula a tappe forzate.

La risoluzione a favore dell’aborto come diritto umano, dell’educazione omosessuale dei bambini e della rieducazione degli insegnanti presentata in Parlamento Europeo e respinta lo scorso 22 ottobre, farà presto ritorno in aula.

VOTO SENZA DISCUSSIONE. Lo fa sapere l’eurodeputata da cui la risoluzione prende il nome, Edite Estrela, che in un’intervista di pochi giorni fa ha annunciato che martedì prossimo, 26 novembre, il rapporto sarà di nuovo in commissione Diritti delle donne. Il Parlamento Europeo aveva chiesto che il testo fosse rivisto ma Estrela, secondo cui «estremisti conservatori di destra vogliono far tornare i diritti delle donne indietro di 30 anni», ha fatto pressioni perché in commissione non ci sia alcun dibattito né un riesame del testo, che sarà semplicemente rivotato tale e quale a prima.
L’approvazione della commissione è assicurata e il testo tornerà al Parlamento Europeo già a dicembre, anche se la data non è stata ancora decisa.

ABORTO E RIEDUCAZIONE DEGLI INSEGNANTI. Come avevamo già scritto, la risoluzione inviterà fortemente gli Stati membri a

garantire a tutti, anche giovanissimi, aborto (senza il consenso dei genitori),
>
contraccezione, fecondazione assistita, rieducazione degli insegnanti, corsi obbligatori a scuola sull’identità di genere e contro la discriminazione delle persone LGBTI, su cui sarà obbligatorio dare «un’opinione positiva», e
>>
limitazione dell’obiezione di coscienza.
Tutto in nome di nuovi «diritti umani».

http://www.tempi.it/ricordate-il-testo-ue-che-imponeva-di-sponsorizzare-aborto-e-campagne-lgbti-torna-in-aula-a-tappe-forzate#.Uo91cM5d45s
m
l'eurOOpa...

Anonymous said...

Draghi..
http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2013/11/22/SPY-FINANZA-Il-nuovo-bluff-di-Draghi-per-tenere-in-piedi-l-Europa/446022/
m

Nessie said...

Vate, ci aspettavamo i sonetti e invece è arrivato Benetazzo azzo azzo.
Il quale, predica bene e razzola malazzo, visto che si è trovato un bel posticino in Confindustria

Nessie said...

Marco, in questa Neuropa da neurodeliri si salverà solo la froceria:

http://www.riscossacristiana.it/la-bimba-di-tre-anni-data-affido-una-coppia-di-omosessuali-gli-lgbtq-sentitamente-ringraziano-il-presidente-dei-giuristi-cattolici-altri-di-elisabetta-frezza/

...per tutti gli altri, pezze al culo e perdita di ogni diritto.

Nessie said...

A proposito di diritti civici, ieri è stato varato il Redditometro 4. Non sanno più come fare e tenerci in recessione, in depressione e a controllarci anche su quante volte andiamo alla ritirata.

Anonymous said...

Visto quello che hanno fatto con le precedenti ondate, sentir parlare di altre "privatizzazioni" all'italiana (= regali di beni altrui ai propri amici o padroni) fa venire i brividi. Specie se si tratta di risorse strategiche della nazione (ex/fu nazione). D'altra parte questo è un Paese che ha fatto fuori Mattei. Comunque è possibile che accada ciò solo grazie all'enorme potere di manipolazione e repressione pseudolegale in mano a Lorsignori.
Detto questo sottoscrivo in pieno m quando più sopra dice "Non abbiamo scampo, non avete scampo, questa è una nemesi che arriverà sino alla fine a meno che un miracolo non risvegli la Consapevolezza generale".
Un miracolo appunto. E di consapevolezza generale non mi sembra di vederne traccia.
Scarth
PS: una risposta alle invettive di No Caste di un paio di thread fa è il recente grande esito elettorale in Basilicata (e prima in Sicilia) dove la metà non è andata a votare così ha lasciato completo campo libero al partito di riferimento dei suddetti Lorsignori. Che così hanno ancora più potere.

Anonymous said...

«Stiamo costruendo una torre di Babele, che alla fine rovinerà su noi tutti. In primo luogo sui più deboli, i bambini, affidati al genitore 1 e al genitore 2. Affidati a una genitorialità artificialmente costruita». Ha parlato così l’arcivescovo di Bologna Carlo Caffarra durante l’omelia della Messa di ieri in occasione della Virgo fidelis, patrona dell’Arma dei Carabinieri.

http://www.tempi.it/caffarra-stiamo-costruendo-una-torre-di-babele-che-rovinera-sui-bambini-affidati-ai-genitori-1-e-2#.Uo-Ads5d45s
stiamo allegramente correndo verso la dissoluzione (dissacrando ogni valore e perdendo ogni dignità). Se un giorno (probabilmente prossimo) si scatenerà l'ira di Dio non credo che dovremo chiederci il perché. m

Nessie said...

Non capisco che risposta sia, visto che No caste a votare c'è sempre andato, dando voti di bandiera. Se lo dici per la sottoscritta, caro Scarth, ti rispondo che se in Basilicata non ci fosse andato NESSUNO, questi lorosignori di cui parli, non avrebbero alcuna legittimità.

Ma di questo abbiamo già parlato dozzine di volte. E per dozzine di volte ho esposto la vignetta della pecora che può andare a destra, o può andare a sinistra, ma che nel corridoio obbligato c'è sempre il mattatoio.
POi mi potresti dire quale sarebbe il partito non è infiltrato da consorterie eurocratiche che lo voto subito?

Nessie said...

Sì, ma Cafarra è un ago in un pagliaio. Non ho visto nel porporato una dura presa di posizione al riguardo. E del resto, non ci sarebbero stati ricchi premi, cotillons, fasce d'oro per la Miss Napolitano, se così fosse stato.

Nessie said...

Ecco la famosa vignetta che ben sintetizza il mio pensiero:

https://www.google.com/search?q=vignetta+con+la+pecora+che+vota+a+destra+o+a+sinistra&client=gmail&rls=gm&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=e4WPUqvICIXD7AaK14HYAQ&ved=0CAkQ_AUoAQ&biw=1093&bih=490#facrc=_&imgdii=_&imgrc=8wGTRgWUzO-oPM%3A%3BOJWDvZf8JoELVM%3Bhttp%253A%252F%252Fblog.ilgiornale.it%252Ffoa%252Ffiles%252F2010%252F11%252Fillusion-free-choice.png%3Bhttp%253A%252F%252Fblog.ilgiornale.it%252Ffoa%252F2010%252F11%252F16%252Fdestra-contro-sinistra-ma-poi-al-potere%252F%3B402%3B317

Si intitola "THE ILLUSION OF A CHOICE". Beninteso, se mi trovassi nelle circostanze del meno peggio, lo voterei. Circostanza che ad oggi non esiste.

Anonymous said...

Visto che si parlava di "fare" la prima, primissima cosa, secondo me, è votare. Considero legittima l'astensione ma mi sembra improbabile che nella vasta scelta dei partiti non ve ne sia alcuno che anche minimamente sia da considerarsi accettabile. Quanto meno per guastare la festa ai nostri aguzzini. Anche i voti di bandiera, comunque nobili, vanno benissimo. Una valutazione di quale partito non sia (troppo) infiltrato dalle suddette consorterie e annessi Cavalli di Troia è soggetta alle sensibilità personali. Io sono convinto che ci siano. Visto che il partito perfetto e perfettamente aderente a ciò che penso non esiste preferisco votare ciò che gli si avvicina di più.
E te lo dice uno che di fregature elettorali se ne è prese.
Scarth

Nessie said...

Nomi e cognomi di questi partiti, Scarth, per favore. Dove sarebbe "la vasta scelta"? Il Pdl? La Lega? il 5 Stelle?

Nessie said...

Personalmente non credo che da questa fossa dei serpenti se ne esca fuori per vie "democratiche". Specie se poi la democrazia che hanno in mente è questa qua:

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=46618

Consiglio vivamente questo articolo perché svela gli inganni della democrazia del mondo anglosassone.

Anonymous said...

Ho trovato diversi punti di interesse sui temi che si trattano anche sul tuo blog nella Lega che seguo su diverse rubriche di Radio Padania. Non ho certezze granitiche salvo quella di aver diritto a una scelta possibilmente senza essere massacrato magari proprio dal fuoco "amico". Poi per chi fa altre valutazioni ci sono quelli che tu chiami voti di bandiera. Sul fatto che questo sia un finto stato di diritto sono d'accordo e non credo ci siano dubbi. Infatti sembra che nei vari Paesi applichino quella vignetta. Ora anche in Italia con il "centrodestra" di Alfano. La via d'uscita sarebbe la Consapevolezza diffusa citata da m. In attesa (del miracolo) scelgo tra ciò che è possibile.
Scarth

Nessie said...

Scarth, come sai sono stata anch'io un'elettrice della Lega che ho visto nascere fin dagli esordi. Purtroppo sono partiti Don Chisciotte e una volta "romanizzati" sono diventati dei Sancho Panza. Il sindaco della mia città è un leghista che purtroppo sa solo raccogliere delle gran multe a cura degli ausiliari del traffico.
Comunque auguro a loro di non sparire e di ritrovare la grinta d'antan.

Altra cosa, invece, è la Lega dei Ticinesi che mantiene intatta la sua combattività :

http://it.wikipedia.org/wiki/Lega_dei_Ticinesi

Anonymous said...

SVENDITAL(I)ETTA (Il Vate)

Anziché svender il patrimonio dello Stato
perchè non svendi, pezzo d’imbecille nato
l’acciaio delle tue palle tanto decantato
così anche all’ILVA sarà di giovamento
per sua ristrutturazione e risanamento!!

Svendete politicanti dei miei coglioni
senza palle, parassiti inetti e buffoni
Enrico Mattei uccidete una seconda volta
con altro Enrico la cui testa si stolta

a servizio degli strozzini rimane avvolta.
Mai vidi burattino con mente si incolta
e deretan cagasotto ad ogni input europeo
morir per Maastricht vuol ancora il Babbeo!!

Alla svendita aprì le danze tal Mortadella
che con IRI-SME iniziò a demolir la stella
dell’Italia che Pil e prodotto incrementava
mentre lui a sinistri amici aziende regalava,

sempre al ribasso, che poi qualcun spolpava
rilasciando al boiardo truffator meritata fava!
Così (p)frodi al burLetta fece da apripista
col benestare del golpista ed ex migliorista,

tutti convinti di far giusta privatizzazione
senza far della spesa pubblica mai riduzione.
Con il ricavo sovvenzionar ulterior lor spese
e mai ridur debito pubblico e favorir riprese!

Or Lettadanni dismetton aziende di gran lena
rincuorati d’aver salvato il culo alla Balena*,
rimettendo in moto un governo di veri lestofanti
che servile ubbidisce agli eurousurai festanti!

E parlan pure di seconda tranche di dismissioni,
questi abbietti sempre prodighi di genuflessioni,
svendendo a basso costo nostri miglior gioielli
pur d’apparir a chi c’affama sempre piu’ belli.

Provocando ulteriore impoverimento del paese
altro che luci in fondo al tunnel o riprese!!!
Segno evidente che questi politici irriverenti
son solo massa d’incoscienti-(n)eurodeficienti!!


Ps. *Balena= Cancellieri

Nessie said...

Ora il sindaco leghista Fontana minaccia ribellioni con altri sindaci (contro la legge di stabilità che vieta loro di fare investimenti virtuosi a favore della cittadinanza). Ma io finché non vedo non credo. Se i sindaci non saranno dalla nostra parte, perderanno un'occasione storica di riscrivere la storia di questo disgraziato paese, perché si ricomincia sempre dalle cose piccole quando ci sono dei dissesti di questa portata.

Nessie said...

Bella l'invettiva Lettadanni, Vate. Questa volta questi due filibustieri ci daranno il colpo di grazia finale, se non verranno fermati. Ma prepariamoci al peggio anche nei confronti del piano B.

Anonymous said...

A proposito, se volete e se riuscite a trattenere i conati, ascoltate la telefonata messa a incipit della trasmissione... ma anche il resto, come sempre per quella rubrica, è significativo e in tema:

https://www.youtube.com/watch?v=kIF35uOfuGE

Scarth

Nessie said...

Ho sentito Scarth. Altro che conati! Mi si deve spiegare perché tutti gli sfracelli compiuti da amministratori compagnucci, non vengono mai puniti e i detti amministratori non vengono mai rimossi (Vendola, la Vincenzi a Ge che non diede l'allerta e non chiuse le scuole durante l'alluvione, all'Aquila, in Sardegna ecc.).
Quando cadde un muretto a Pompei quel frescone di Bondi si dimise subito.
Questi invece non se ne vanno nemmeno in presenza di stragi con una magistratura maramaldesca nei confronti degli "altri" e dormigliona e assente nei loro confronti.

Anonymous said...

Altra intervista di Giulio Sapelli sulle privatizzazioni

"Enrico Letta ha delle pesanti responsabilità storiche, perché è stato lui insieme a Pier Luigi Bersani ad attuare la liberalizzazione dell’energia elettrica e del gas, in modo errato anche dal punto di vista tecnico. Il premier ora si trova costretto a privatizzare perché da un lato è messo sotto pressione da parte di Saccomanni, che non risponde agli interessi dell’Italia ma a quelli della tecnocrazia europea. Letta non ha la forza, né il coraggio di battersi per cambiare la linea europea in politica economica, che sta producendo effetti suicidi. Non a caso Francia e Germania, che si rifiutano di applicare i diktat europei, stanno subendo una decrescita meno pesante rispetto al nostro Paese".

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12623

Z

Nessie said...

Grazie, Z. Sapelli è rimasto tra i pochi intellettuali onesti di cui ancora disponiamo. Non è il solito economista arido di cui ormai pullulano tutti i media, ma anche uno storico con una base umanistica. Consiglio di leggere anche questa sua intervista a Valdai in Russia:

http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=271594:leuropa-con-la-russia-potra-sfuggire-al-suo-declino&catid=35:worldwide&Itemid=152

Nessie said...

Non è OT: Apprendo ora che è morto Costanzo Preve,uomo acuto e intelligente di cui proprio in questi giorni ho suggerito alcuni collegamenti di suoi scritti relativi ai guasti della democrazia.
Non so (e non mi importa) se fosse un pensatore di destra o di sinistra; so che appartiene all'esiguo numero degli esseri intelligenti. Merce rara, di questi tempi.

Qui, un bel ricordo di Gianfranco La Grassa:

http://www.conflittiestrategie.it/un-lutto-veramente-grande-per-noi

Johnny88 said...

E ad aiutare il governo nell'allestimento delle svendite ci si mettono pure i togati, vedi l'ILVA o altri scandali pilotati. Comunque e svendite di Letta e Saccomanni son solo il dessert, il pasto francesi e tedeschi l'han già fatto prendendo il fior fiore dell'industria privata italiana a prezzi da saldo.

Nessie said...

...Sì, in questi anni sono saltati tanti bei marchi del Made in Italy. Antipasto, primi piatti, secondi, dessert, frutta e caffé. E continua... Ma questi pescecani stranieri non sono mai sazi.
Ringraziamo i nostri politici pusilli, vigliacchi, privi di dignità e completamente asserviti alle oligarchie. E quando non ci sono i politici, il colpo di grazia arriva pure dalla Magistratura.

johnny doe said...

Ci vuole proprio un coglione o un piddiota,che è lo stesso, a credere che queste briciole servano a diminuire un debito che nemmeno lo Spirito santo è in grado di ripagare.
Ora è arrivato pure l'altro membro della troika (FMI) Cottarelli,il taglia-erbe...che ha promesso tagli per 32 miliardi circa,diluiti in 3 anni....ma con la furbata.
1,5 per il 2014 - 3,5 per il 2015 e 27-28 per il 2016.
lascio a voi indovinare quale sia sta furbata...ammesso e non concesso che non faccia la fine degli altri geni dei tagli...
Ma tanto per far due conti,vediamo il 2016,secondo road map:
- 40 miliardi fiscal compact
- 27-28 tagli Cottarelli
- 60-80 interessi sul debito

Siamo a 130-150 miliardi (un po' meno per il 2015...100-120...)+ la solita finanziaria annuale e rate ESM.

Se ci saremo ancora,cominciate a pregare tutti gli dei conosciuti che preparino i miracoli.

Nessie said...

Sì, ho visto questo Mani di Forbice, ospite da Bild-Gruber. E' un altro che riceve uno stipendio da Mille e una notte come Befera e Mastrapasqua. Quello non se lo taglia, no? Che banda di delinquenti strozzini!!!

Anonymous said...

è arrivato Benetazzo azzo azzo.
ho conosciuto questo "soggetto" molto sveglio quando girava in jeans e zaino i circoli dell'ultradestra nel suo tour " duri&puri" per vendere "brevi manu " il suo suddetto libro stampato col ciclostile.

Ma,come non dubitavo affatto , alla prova B.azzo si e' rivelato il solito " padano del c.azzo", un ragazzo furbo ed intelligente che pero' non sa resistere alla forza "dei sghei".
Insomma un bell' esempio per spiegare perche' i padani sono stati sono e saranno sempre sottoposti a "qualcunaltro" :-)
ws

Nessie said...

Non stento a crederlo, ws. Inoltre c'è padano e padano (non per difendere l'etnia geografica). E alcuni veneti col culto degli skei (k voluta) sono pure dei gran falsoni che predicano bene e razzolano male. Ho il dente avvelenato con costoro anche per ragioni familiari: ho la suocera veneta
:-). Non so se mi spiego.

Anonymous said...

I schei, i xe schei
No se schersa putei
Chi li ciava xe i buei
dea cricca d' europei!!.

Intanto al No euro day la Lega si schiera contro l'euro con la Le Pen e Wilders e la cosa non mi dispiace affatto!!. Ciao Il Vate.
http://www.huffingtonpost.it/2013/11/22/lega-nord-no-euroday-carroccio-matteo-salvini_n_4323186.html?utm_hp_ref=italy

Nessie said...

Vate, ma quante frecce hai nella tua faretra! Ora verseggi pure in lingua veneta! :-)

Anonymous said...

Aggiungo alla sagra degli orrori.
Titolo a pag. 3 del Sole 24H di ieri:
"LETTA A BERLINO: BERLUSCONI NON E' PIù UN PERICOLO"

Dove si capisce che il proconsole è andato a rapporto dal suo Re (...mentre l'Imperatore di tutti e due sta da un'altra parte).
Scarth

PS: più e prima ci si unisce tra tutti quelli che lottano per la libertà meglio è. Senza distinzioni di colore o pedigree.

Nessie said...

Ho sentito,Scarth. Se questo governicchiolo di m.... è stato messo in piedi è anche per merito di Berlusconi che così facendo ("le larghe intese") si è creato una corda con la quale venirne impiccato. Più scemo di così...si muore. E difatti.

Invece di ringraziare quel povero Pirla, Letta va ad umiliarsi dalla Merkel per dire che "non rappresenta più un problema". Alfano ha preso "ordini di scuderia" quirinalizi. Come al solito il vero regista di tutto questo patatrac è Bella Napoli. E Letta si è umiliato ad andare dalla Merkel. A suo dire - ora il governo "è più solido". Invece che "Vedrò" (che è la consorteria sua e di Alfini) è il caso di dire: si Vedrà, se sarà così solido.

Nessie said...

PS: con questa pessima mossa, B. ha contribuito a tenere in piedi un governo usuraio e strozzino che gli Italiani detestano (e che avrà ripercussioni sulle prossime votazioni) e nello stesso tempo, non si è salvato nemmeno la pellaccia. Peggio di così...

Anonymous said...

Concordo, il povero Berlusconi buonanima è stato fin dall'inizio uno dei più colossali, giganteschi sprovveduti e ingenui della storia italiana e probabilmente planetaria.
E fino all'ultimo non si è reso conto con quali Potenze aveva a che fare.
Temo però una cosa, e su questo Letta ha probabilmente ragione, che il malcontento si trasformi solo in più voti a Grillo che è come abbiamo visto significa solo più Boldr.
Scarth

Anonymous said...

beh io nella lega "c'ero" .
Quindi in merito al no-euroday della lega , val precisare che la lega dal 1996 al 2004 (cioe' finche' bossi e' stato cerebrarmente vivo) e' stata ferocemente antieuropea ( e quindi antieuro va da se) .
La parantesi "collaborazionista" della lega ( addirittura votando l' infame tratto di lisbona) e' della reggenza maroni-calderoli , una cosa schifosa che pero' non mi riguarda perche' appunto nel 2005 me ne ero venuto via.

comunque in merito alla questione , soprattutto in relazione a cio' che vorrebbero i padani (cioe' la botte piena e la moglie ubriaca :-)) la lega sara' ancora una volta manipolata e gabbata , come nel'96 , da quella "roma" che ventanni fa volse l' euro per alluganrsi la solita mangiatoia sulle " tasche padane" e adesso incomincia a"far casino" perche' i krukki non hanno alcuna voglia di sostiture in questo i "moribondi padani " :-)
ws

Nessie said...

Ws, non è esatto dire che la Lega ha votato per il Trattato di Lisbona. In quel frangente uscì dall'aula e si astenne. Certo, magari dopo essersi sincerata che i numeri ci fossero. Il che non la scagiona.

Scarth, la mia impressione (ma, beninteso, potrei anche sbagliare) è che l'onda lunga del M5S stia finendo e che quei suffragi numerosi già ottenuti, non li otterrà mai più. Dev'essere per questo che Grillo urla tanto, fa il presenzialista e non si perde più un appuntamento coi media. Ha inviato perfino i suoi dall'Annunziata, cosa mai vista prima.

Nessie said...

Ancora su Grillo. Leggete qui:

http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/1-fu-pippo-baudo-a-scoprirlo-mentre-si-esibiva-nel-cabaret-a-lanciarlo-in-67144.htm

ora se la piglia pure con Pippo Baudo, il suo Pigmalione e scopritore.
Riguardo le interviste, vi ricordate quando il suo movimento era all'apice come si negava ai giornalisti? Ora invece sembra che li vada a cercare. Qualcosa è cambiato...

johnny doe said...

Sì,cambiato in peggio....quando sento che su Orban ha da dire perchè ha nazionalizzato la BC,vuol dire che non ha capito una mazza,o fa finta di non capire,che èpeggio.
E se Marine Le Pen,per ora, ha scelto la Lega,pur con meno voti,una ragione c'è...il futuro gruppo al parlamento europeo,deve essere antieuro senza se e senza ma....

Nessie said...

Secondo me sono vere tutte e due le cose, Johnny: "Grillo non ha capito una mazza e/o fa finta di non capire". Ma il suo movimento si rivela per quello che è: una rivoluzione tarocca proveniente da Oltreatlantico. Al riguardo, le parole dell'ambasciatore Thorne ai giovani sono state chiare: "fate come i grillini"...

Come sai Marine Le Pen è sempre stata amica personale di Borghezio fin dai tempi di Lampedusa dove lei si recò personalmente.

Nessie said...

PS: Inoltre nel suo post dove mette la svastica ai movimenti identitari d'Europa,

http://www.beppegrillo.it/2013/11/leuropa_verso_il_fascismo.html

Grillo getta la maschera di quello che è:
un bel comunistone che ha sempre bisogno di agitare lo spauracchio della "camicia nera" , per impedire legittime ribellioni dei popoli d'Europa. E' dal dopoguerra che ci raccontano questa fòla dell'"allarme siam fascisti". Non funziona più!

Anonymous said...

globalist m
http://www.ilcrivello.altervista.org/finanza_globalismo_2013.htm

Anonymous said...

Salvini conduce il No Euro day:

https://www.youtube.com/watch?v=mJfmmVvKF1g

Z

Vanda S. said...

Rieccomi dopo un week end di public relations sperando in un lavoro. Ero a Torino, citta' che per l'occasione ho visitato per la prima volta.
Mi e' piaciuta ma anche li, nonostante sia molto piu' piccola della capitale, la piaga delle invasioni barbariche e' molto presente.
Adesso mi vado a leggere il nuovo post e tutti i vostri commenti. Un salutone!

Nessie said...

Bella iniziativa, quella del No Euro day. Sto vedendo il filmato. A dopo.

Bentornata, Vanda. Torino è una bella città, ma è da parecchio tempo che è stata invasa dalle "risorse".

Vanda S. said...

LA GUERRA ECONOMICA E L'ECONOMICIDIO

Le riforme di austerità e rigore portate avanti dalla Germania, dalla Merkel e dai fautori dell’austerity stanno portando al collasso migliaia di famiglie del sud Europa: un vero e proprio “economicidio” già evocato da molti e da tanto tempo, un economicidio che fa vittime come in una guerra. Infatti molti parlano di una guerra economica in cui la Germania stavolta è riuscita a “conquistare” l’Europa.
“Ce lo chiede l’Europa” è diventata la giustificazione per tante riforme impopolari che hanno impoverito la classe media europea e ridotto alla fame e alla povertà ampie fasce di popolazione dei paesi deboli dell’Europa.
Una guerra economica ed un economicidio si stanno consumando allora “sulla pelle” di tanti cittadini europei incolpevoli riguardo alla crisi economica provocata tra l’altro dall’eccessiva finanziarizzazione dell’economia mondiale, incolpevoli dei debiti pubblici eccessivi generati da classi politiche e dirigenti “ladrone”.
Una guerra economica ed un economicidio a cui possiamo affiancare un’avanzata del neoliberismo con tasse, privatizzazioni, riduzione di spesa pubblica e sociale, liberalizzazioni, svendita di patrimoni pubblici etc.

Una condizione di postdemocrazia

Tutto questo succede mentre si afferma una condizione di postdemocrazia in cui stati e governi sono come notai che ratificano gli ordini presi dall’economia, dalle banche, dai poteri forti, dalle lobbies , dai mercati, dalle borse etc., una condizione di postdemocrazia dove andare a votare rimane una formalità e dove vengono negati diritti acquisiti da tempo.
Una guerra economica ed un economicidio che stanno generando “reazione” dappertutto nel sud dell’Europa: manifestazioni pacifiche o violente, occupazioni di piazze e di edifici pubblici, proteste quasi quotidiane di cittadini “che non ce fanno più”, movimenti per il diritto all’abitare e per la lotta per i beni comuni etc.

http://systemfailureb.altervista.org/la-guerra-economica-e-leconomicidio/

Anonymous said...

ESPLODE LA RIVOLTA IN BRETAGNA: TUTTA LA REGIONE IN PIAZZA E SITUAZIONE FUORI CONTROLLO
...
La sommossa, fa notare Liberation, ha visto partecipare ogni strato della popolazione, rappresentanti di destra, sinistra, mondo sindacale e imprenditori. A poco sono servite le dichiarazioni del primo ministro, Ayrault, sull’autorità dello Stato e sulle violenze inaccettabili, perché il malcontento bretone cova ormai da anni e ha ragioni che affondano nella storia. Questa vicenda è collegata da un invisibile filo a tutti i moti di protesta anti Hollande che in Francia sono ormai all’ordine del giorno. Come fa notare Le Monde «i pannelli esposti dai manifestanti riprendono gli slogan del Front National e addirittura della Manif Pour Tous».
La situazione per il presidente francese è quindi alquanto scomoda. Se la Manif era stata una manifestazione pacifica (repressa però con la violenza dal governo) e Marine Le Pen rappresenta una forza politica ed elettorale, i cappellini rossi bretoni hanno alzato il livello dello scontro, passando ai fatti. Una situazione che potrebbe estendersi a tutto il Paese. Questa mobilitazione in Italia i grandi media hanno scelto di non raccontarla mentre quelli francesi prima di dare la notizia hanno atteso che la situazione arrivasse a un punto di rottura.
http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2013/11/esplode-la-rivolta-in-bretagna-tutta-la-regione-in-piazza-e-situazione-fuori-controllo.html
m

Nessie said...

Grazie Vanda. L'unica cosa che non sopporto di quest'articolo è la parola "economicidio" (di cui fa sempre grande sfoggio Barnard), neologismo che finisce col banalizzare una fenomeno di grande gravità al quale siamo tutti cointeressati. Se ci mettiamo ad aggiungere suffissi a gatto (gatticidio), cane (canicidio), gallina (gallinicidio) alla fine anche cose gravi finoscono col far ridere.

PS: A proposito, oggi è la giornata mondiale contro il "femminicidio".

Nessie said...

Letto Marco, grazie. I nostri stramaledetti giornalacci, meritano soltanto di FALLIRE, solo perché zelantissimi nell'occultare, filtrare e tacere di tutta la situazione della Bretagna (ma anche di altre cose nostrane).

Anonymous said...

"oggi è la giornata mondiale contro il "femminicidio".
mi sembra che la boldrini (volutamente minuscolo) abbia detto che con l'educazione gender si risolve tutto...(lo stato risparmia anche economicamente, sig) come può ridurre l'ideologia: penosa.
Come penoso è stato il servizio dei tiggì sulle presunte rivolte (di sicuro finanziate) degli ukraini per entrare in eurooopa..
rivoluzioni etiche colorate (in questo caso fu all'epoca arancione)e chiaramente putin sporco orco ricattatore contro la "libertà dei popoli". Siamo arrivati ad un livello di propaganda semplicemente ridicolo.m

Nessie said...

Telepatia? Stavo leggendo la stessa notizia su Putin, con quel markettaro di Luxuria-Guadagno che solo perché le sua buffonate in Russia sono state a suo tempo, respinte al mittente, ora si prende la rivincita contro Putin.
Vergognoso il solito 5 stelle che è sempre più un clone del partito di Vendola!!!

Da uno come Putin, Grillorosso avrebbe solo da imparare in materia di difesa dell'identità.

Nessie said...

Qui il link:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/11/25/trieste-citta-militarizzata-per-larrivo-di-putin-arcigay-in-piazza-con-vladimir-luxuria/789757/

Anonymous said...

in russia furono presi a calci in c. nemmeno dalla polizia ma dalla gente comune, vecchiette comprese (borsettate). m
Come si faccia a dar credito a figuri simili (ed a ideologie, tipo quella gender, prime di tutto ASSURDE) è un mistero.
Comunque il gioco è geopolitico... mercato Transatlantico..(in funzione nwo) ed isolamento della russia. m

Nessie said...

Ed appare sempre più chiaro che Grillo e le sue truppe cammellate è stato reclutato dalle ong e onlus di Soros. Il quale vecchio pescecane che ci ha già fatto affondare nel '92 con la speculazione criminale contro la lira, ha un sogno (he has a dream): far fuori Putin.

Anonymous said...

mai fidato del grillo..(maschera arruolata) e del Casaleggio (con quei filmati nwo) meno ancora.
http://www.santaruina.it/piu-reale-del-reale-prometeus
Tecnica per intruppare le opposizioni al sistema.. m

Nessie said...

Sì, l'avevo già visto quel video.
Se un datore di lavoro dovesse ingaggiare un suo futuro dipendente, che fa? lo recluta in Internet, dove non lo può vedere in faccia? non lo può sentire, non può sapere che livello di cultura ha? non può leggere un suo curriculum vitae, non può raccogliere referenze? Hai presente dove ha raccolto Grillo le sue truppe cammellate?
Tutta plebe che serve a fare mucchio, senza testa.
"Arrendetevi siete circondati"! Per avere degli accoliti sulla base di questo slogan, basta solo il mucchio selvaggio reclutato sul web.
Sì, "maschera arruolata" che arruola altre mascherine.

Vanda S. said...

Per una volta vi chiedo di perdonarmi se il mio post potrebbe essere offensivo per qualcuno ma da anni, di fronte alle manifestazioni gay, mi sono trovata di fronte a un dilemma.
Premesso che omosessualità e' una PREFERENZA sessuale, perche' si chiedono dei diritti civili speciali? Altre persone poterebbero chiedere la stessa cosa: i feticisti; i sado-maso; quelli che preferiscono la fellatio o il cunnilingus eccetera, eccetera. Le preferenze sessuali delle persone potrebbero essere molteplici e non credo che sia normale portare sulle pubbliche piazze questioni che riguardano solo la propria camera da letto!!!!
Forse saro' un po' tarda, ma questa proprio non la capisco!

Nessie said...

E' un ragionamento ineccepibile, Vanda. Ma prova a farlo con chi ha deciso di portare volontariamente il proprio cervello ALL'AMMASSO. Obbligandoci, oltretutto, a fare altrettanto. In Russia, Luxuria e i suoi furono buttati fuori dalla popolazione a calci nelle terga. Un popolo ancora sano. Per questo ora si pigliano la "revanche" contro PUtin.

Secondo te, chi c'è dietro? Ma se lo dici, ovviamente sei "complottista"...

Anonymous said...

Con Putin e Ucraina usano il solito sistema criptogolpista delle ong (con dotazioni economiche senza fondo) finte parti terze e doppiopesiste che fanno leva su frange locali.
Guarda caso le suddette ong (e la stampa unificata e collegata) si muovono sempre e solo contro a chi si oppone a Lorsignori e mai in altri casi.
Nessuno stupore sul mov di Gril che ha fin da subito manifestato un allineamento perfetto col credo/pensiero unico standard globale. E poi c'è una cartina di tornasole infallibile: se fosse stato davvero alternativo e in opposizione sarebbe già stato sommerso da una marea di guai e fango. Per coincidenza naturalmente.
Scarth

Nessie said...

Ci ho riflettuto anch'io, Scarth. E la cartina di tornasole è proprio la solita Magistratura a orologeria, il vero indicatore. La Lega a suo tempo, non era ancora partita, che già aveva la legge Mancino alle costole. Berlusconi nel lontano 1994 l'hanno fatto cadere dopo soli sei mesi di governo con il famoso avviso di garanzia recapitato a mezzo stampa, al Maschio Angioino a Napoli durante un meeting internazionale (per sputtanarlo meglio).

Grillo è la classica SERVA. E, come diceva Totò, la serva serve.

Anonymous said...

prometeus (la statua) si trova anche davanti al Rockefeller center di Manhattan... tanto per capire gli sponsor (giocano con le simbologie, che significano molto).
http://www.santaruina.it/Prometeo-e-Lucifero-i-caduti
Se il programma è riduzione della popolazione mondiale e soprattutto distruzione della famiglia forse si capisce anche il programma pro omosex (in molti casi è indotta come prevede l'educazione gender ai bambini e poi basta vedere i programmi tipo mtv per adolescenti etc)
http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2013/11/mario-palmaro-sui-matrimoni-gay-e-la.html
Dopo aborto divorzio adesso matrimoni gai poi poliamore eutanasia e via così.. diritti, li chiamano...in realtà siamo all'ingegneria sociale (per non parlare del porno libero su internet e dei social net. che almeno per i minorenni andrebbero vietati, ma il virtuale va di moda, Casaleggio docet).m
grillo l'hanno scritturato, il programma c'era già.
Curiosità: ma che faceva il maroni prima di entrare in politica?

Anonymous said...

ps..siamo veramente al delirio, anzi oltre
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-educazione-sessuale-svizzera-lorco-in-classe-7799.htm
http://www.nocristianofobia.org/usa-in-una-scuola-della-georgia-e-vietato-nominare-gesu-nei-canti-natalizi/

Nessie said...

Maroni? l'avvocatuccio e lo strimpellatore in un complessino della provincia varesina di nome
"Distretto 51". A volte il tastierista, altre la batteria:

http://www.distretto51.it/storia.php

Nessie said...

Sì, ma questi link su Prometeo me li hai già dati dozzine di volte. Non è qui che devi mietere proseliti. Qui sfondi solo delle gran porte spalancate.
Poi sui canti natalizi, ogni anno ci riprovano anche qui a eliminare il nome di Gesù, a fare la guerra ai presepi ecc. Mica c'è bisogno di andare in Usa. Basta e avanza questo porcile di Europa.

Anonymous said...

proselitismo??? forse non è chiaro dove porteranno (molto presto) queste premesse.
Su Wikipedia biografia maroni molto scarna.m
Putin (Sapelli):
http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=271594:leuropa-con-la-russia-potra-sfuggire-al-suo-declino&catid=35:worldwide&Itemid=152

Nessie said...

Grazie marco, ma lo conosco già quell'articolo. Se guardi bene nei commenti di questo post l'ho consigliato alle 12, 35 pm.

Anonymous said...

Putin e la nuova Ostpolitik di Papa Francesco
http://italian.ruvr.ru/radio_broadcast/6931448/124666158.html
Non esistono unioni monetarie irreversibili
http://italian.ruvr.ru/2013_11_18/Non-esistono-unioni-monetarie-irreversibili/
m