13 August 2013

Nel Giardinetto del Polpo



Ricreazione. Un po' di svago sonoro in questi giorni d' agosto che ha tutta l'aria di farci venire il mal di mare,  sia per l'esborso dalle nostre tasche,  che per le  notizie di un mondo in fiamme. E non solo. Confesso che Octopus's Garden dall'album Abbey Road, canzoncina  spensierata dei Beatles (una delle poche interpretate da Ringo Starr che, come è noto,  non aveva una voce molto aggraziata, ma venne utilizzata in poche circostanze, tra le quali, il marinaio ubriaco in Yellow Submarine) mi piace da impazzire e mi mette allegria. Chi fa le immersioni sa che le tane dei polpi si riconoscono perché il grosso mollusco mette una serie di pietre, di conchiglie, di vetruzzi  colorati e di  tutto quel che trova intorno al suo nascondiglio,  formando una piccola aiuola (il giardinetto, come lo chiamano) dietro la quale mimetizzare la sua tana. Qui in questo video, l'animale in una delle sue imprese mimetiche.
Durante una vacanza in Sardegna Ringo insieme all'attore comico Peter Sellers,  ricevettero molte informazioni sulla vita dei polpi da un pescatore sardo. E questo  gli ispirò la canzone con un testo immaginifico, pieno di grazia e di candore. Immergiamoci anche noi idealmente nel giardino del polpo e cerchiamo di non ascoltare troppe news per qualche giorno.  Un'apnea e via... andare tra i flutti.  Il resto a dopo, e a presto.



8 comments:

Anonymous said...

Gradevole la canzoncina ... pensa che per per rallegrarmi io ascolto questo tanto sono già allegro...

http://www.youtube.com/watch?v=wOYmRKmMUa4

http://www.youtube.com/watch?v=hn52hPUca2w

ma posso rincarare la dose...
Scarth

Lo PseudoSauro said...

Finalmente un argomento d'attualita'... ci sarebbe anche il polpo campanaro... e, magari, qualcuno andrebbe picchiato come un polpo :-)

Aldo said...

Ah, be'... allora... che Gargaroz sia!

Vanda S. said...

Buon Ferragosto a tutti!

Vanda S. said...

Buon ferragosto e buone vacanze a tutti!

Nessie said...

Buon Ferragosto a tutti. Appena potrò ascolterò i file musicali. A presto.

Sauro, del polpo campanaro (magari ne avessimo uno ogni volta che ci sono sbarchi) ho già parlato qui:

http://esperidi.blogspot.it/2008/06/la-legenda-del-polpo-di-tellaro.html



Nessie said...

Ecco comunque il testo dell'epigrafe che lo ricorda:

Saraceni Mare Nostrum infestantes sunt noctu profligati. Quod polipus aer cirris suis sacrum pulsabat.

Nessie said...

Visti i file musicali di Scarth. Beh, lo zio Putin è l'ultima speranza.

Sentito anche Gargaroz di Elio.

Segnalo a chi ancora non l'avesse visto, la raccolta di firme contro la Kyenge e la Boldrini qui:

http://euroholocaust.blogspot.it/2013/08/segnalazione-raccolta-firme.html