22 July 2013

Niente impronte digitali agli eritrei






Effetto Bergoglio? Certamente.  C'era da immaginarselo. Da quando Lampedusa è diventata l'isola sacra e perciò suolo calpestabile da parte di chiunque provenga da ogni angolo del continente nero, non si sono fatti attendere dimostrazioni, disubbidienze, fughe dai centri d'accoglienza d'ogni tipo. Ora i cattolici immigrazionisti (alcuni dei quali leggono anche questo blog) saranno soddisfatti: pur sempre di cristiani trattasi, dato che molti eritrei lo sono. Non siamo forse tutti uguali di fronte all'Altissimo? Ma certo.

Non capisco però perché non si rimane a  pregare ciascuno a casa propria, invece di invadere terre altrui. Ovviamente i TG per commuovere l'opinione pubblica hanno mostrato gli eritrei intenti  ad assistere alla Messa. Creando così un precedente pericoloso: perché i cristiani sì, e i mussulmani no? O magari anche confuciani, zoroastristi, eccetera. Dopotutto, quale che sia la confessione "siamo tutti migranti", non è così?
Gli eritrei rivendicano il diritto di lavorare in paesi più  progrediti e appetibili della nostra disastrata Italietta: lo sanno anche loro che qui non c'è più trippa per gatti. Nemmeno per gatti nativi. E allora cosa vogliono?
Semplice. Andare in altri paesi europei e non venir trattenuti nei Cie o Cara o come vogliamo chiamare i centri d'accoglienza. Fosse per me, li porterei tutti alla Merkel o all'Eliseo da  Hollande per vedere l'effetto che fa. Ma come ben si sa, ogni volta che c'è una crisi migratoria, i "più forti" sospendono il trattato di Schengen e a noi ci tocca invece il Lazzaretto,  tanto per finire di svenarci e  di ridurci al collasso: sta scritto nel destino dei Pigs.
Sentite l'ultima: dopo le furiose dimostrazioni, non saranno più prese le impronte digitali agli eritrei (e si suppone poi che tale benefit venga esteso ad altre etnie). Hanno vinto, ce l'hanno fatta. E giornali come Repubblica esultano, riportando soddisfatti la vittoria. Un po' più prudente il Corrierone riporta anche  malumori e mal di pancia da parte dei poveri pescatori lampedusani: 

"Contro la manifestazione dei migranti, che sono in agitazione da giorni sotto lo sguardo dei tanti turisti che affollano Lampedusa in questo periodo scende in campo Totò Martello, responsabile dell'associazione pescatori delle Pelagie. «Quando siamo noi a manifestare perché non c'è la nave e i nostri prodotti vanno a male la polizia ci identifica, invece i migranti vengono persino scortati -attacca- le istituzioni stanno distruggendo la nostra isola, i responsabili nazionali e locali dovrebbero andare tutti a casa».

Per il resto Bergoglio è riuscito nel singolare intento di far proclamare Lampedusa un porto franco dove tutto è permesso. Perfino quanto in Vaticano non si può fare. Si legga in proposito le norme sui respingimenti presso il piccolo stato pontificio.   Saranno felici la Kyenge e la Boldrini. 

30 comments:

Johnny88 said...

Li manderei tutti in Vaticano, così, per far sentire la gratitudine al vescovo di Roma. Meno male che sono agnostico.

Nessie said...

La legge III del 1999 sulla cittadinanza recita all’articolo 21: “coloro che si trovano nella città del Vaticano senza avere l’autorizzazione prevista possono essere espulsi anche con la forza pubblica“.
Il comma successivo recita: “Può essere sottoposto a pena pecuniaria o detentiva chi s’introduce nello Stato del Vaticano nonostante il rifiuto di permesso o in violazione di un provvedimento di divieto di accesso“.

Concludendo: il solo modo per applicare correttamente leggi severe, è inviarli in Vaticano.

Anonymous said...

OT: Intanto la commissione giustizia dà il varo alla legge sul reato di omofobia:

http://www.corriere.it/politica/13_luglio_22/omofobia-reato-commissione-via-libera-camera_d757f9ea-f319-11e2-8506-64ec07f27631.shtml

Z

Nessie said...

Sul reato di omofobia conto di aprire quanto prima un apposito paragrafo in altro specifico post. Intanto, qui il link per firmare l'appello contro questa che è da considerarsi una limitazione della libertà di pensiero :

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2577:appello-per-fermare-la-proposta-di-legge-contro-lomofobia&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

Nessie said...

In ogni caso, mi pare evidente che più siamo invasi dai 4 cantoni del Pianeta, più siamo taglieggiati e angariati di decime, più si desertifica il lavoro per noi, più aumenta il LIBERTICIDIO legato alle opinioni. Questa caccia spietata al babau razzista, xenofobo, omofobo e negazionista, sta assumendo toni da Torquemada. A quando la tortura?
Chi non lo vuol vedere o è cieco o è sordo o è scemo:

http://archiviostorico.corriere.it/2013/luglio/17/Pacifici_chi_propaga_odio_deve_co_0_20130717_3dbd560e-eea5-11e2-b87f-f7b75cf41c45.shtml

Lo PseudoSauro said...

Come avevo gia' scritto anni fa, se i lampedusani gradiscono questa situazione, basterebbe dichiarare l'isola "porto non sicuro"; dopodiche' chiunque vi giunga non sarebbe, tecnicamente, in territorio italiano. Se, invece, i lampedusani non gradiscono, basta che lo manifestino apertamente e vedranno che qualcuno arrivera' a dar loro una mano. L'eventuale passo successivo potrebbe essere la rinuncia totale alla sovranita' italiana (quindi europea) sull'isola. Quanto alla nostra MM che si spinge a poche decine di miglia dalle coste africane per traghettare in Italia gli stranieri, siamo ben oltre i suoi limiti istituzionali, Va chiarito se la MM lavora per il Popolo italiano o per l'ONU; nel secondo caso, ammaini la bandiera italiana e inalberi quella onusiana, al che, il disegno generale sara' chiaro per tutti. Va da se che se l'Italia uscisse dalla UE, anche i flussi migratori si ridurrebbero drasticamente e, probabilmente, subirebbero un'inversione di tendenza. Sono anni che parliamo di queste cose, ne' sembra che i cazzoni che si susseguono nei vari governi, abbiano avuto il tempo di capire qualcosa. Proporrei un bel "viaggio della speranza" di tutta la nostra classe dirigente sugli stessi insicuri barconi che arrivano qui. Obiettivo: deserto del Sahara.

Johnny88 said...

Per caso Pacifici include tra chi propaga odio anche gli ultrà sionisti anti-palestinesi?

Anonymous said...

O T.....Intanto la commissione giustizia dà il varo alla legge sul reato di "omofobia":

Confesso,di non seguire da un po' di tempo ,le centinaia di crociate, opinioni diverse....proposte di legge...per quanto concerne i temi che riguardano lo stile di vita che ognuno "liberamente" sceglie di seguire...sperando,in buona fede, di non calpestare le opinioni altrui.
Sto aspettando,da chi ci vuol governare, azioni ben più "importanti e serie".... contro la fame,la disperazione,i fallimenti,i suicidi.... di una popolazione trattata a livello quarto mondo.
In questo caso specifico,mi trovo,però, in leggera difficoltà(linguistica),perchè non capisco cosa"non" deve essere fatto,pena... la trasgressione di una legge.
La difficoltà mi viene ,dal non capire esattamente il significato del termine "omofobia"(oscuro a molti oltre che me)....un amico mi ha detto che dovrebbe essere chiarissimo.... basta analizzare la parola rigidamente italiana(anche se un po' greca),che è "self-explaining"....e così ho cercato sui soliti dizionari etimologici.
Omofobia...parola composta di "omo" e "fobia"....e cioè..."omo" prefisso che richiama qualcosa che è simile a qualche altra cosa.....e "fobia"...che denota paura,addirittura"terrore" per qualche oggetto,persona,situazione.
Intanto,mi sconcerta il fatto che l'aver paura..."fobia"...(tipico atteggiamento "difensivo")di qualche cosa(p.e. claustrofobia) possa,cambiare verso e significato e diventare "lesivo" nei tuoi confronti.....anche se non hai la minima intenzione di offendere(a pensieri,parole e fatti) nessuno......E poi l' "omo" mi confonde ancor più.....l'aver terrore di chi,come indica il prefisso,ha,all'incirca, le stesse tue caratteristiche ......
E' come se Io da moderato romanista,e (come diceva Cotugno)fiero di essere Italiano(vero).....avessi il terrore di incontrare,o aver a che fare con Italiani romanisti...come me.
Quando "fui"giovane Io...... la maturità non si regalava....né si superava a quiz(si presentavano tutte le materie con i riferimenti a tre anni prima)....per denotare qualcosa che si odiava si usava il prefisso giusto..."miso"(aggressivo)non "fobico"(difensivo)....
Aggiungeremo questa parola al lessico delle poche parole,e modi di dire,bagaglio, del NeoManager....(I Mercati ce lo chiedono,l'Europa lo vuole,spread,tagli di spesa,trovare le risorse,omofobia....etc.)

Ma che vuoi... questo è il livello ,e non solo linguistico,di chi stà(perchè qualcuno ce li ha mandati) ai primi posti nella scala gerarchica....e il suo grado di libertà gestionale
Comunque ,non mi preoccupo più di tanto.....ora che ho "appena" appreso...che è nato il Principino Inglese...posso finalmente smettere le gocce di Ansiolin.Ciao Mar

Nessie said...

Temo che tu abbia ragione, Sauro. I Lampedusani a parte qualche mal di pancia, non si fanno sentire più di tanto. Se 300 eritrei hanno potuto fare tutto questo casino ottenendo piena "soddisfazione" delle loro richieste, loro (i lampedusani) che sono ben di più, potrebbero fare altrettanto. E se nessuno li ascolta avrebbero almeno la controprova di quel che dichiariamo dai tempi in cui è nato questo blog: esiste una malvagia xenofilia che vuole la nostra estinzione.

Nessie said...

Johnny, a quanto pare siamo al doppio e pure al triplopesismo. Senza contare che per ottenere la cittadinanza israeliana è necessario avere la madre ebrea. Ed è da poco tempo che hanno esteso questo privilegio anche al padre. Altro che ius sanguinis! Qui siamo allo ius teocraticus.

Nessie said...

Mar, le tue, sull'omofobia sono tutte giuste perplessità. Ma rimandiamo il discorso al prossimo topic. Intanto, magari se ti va, firma anche tu contro questa nuova forma di polizia del pensiero. Che, come ripeto si trova a questo link:

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2577:appello-per-fermare-la-proposta-di-legge-contro-lomofobia&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

Nessie said...

O anche qui:

http://www.culturacattolica.it/default.asp?id=17&id_n=33419#.Ue6NpI1M-Ym

Certo, al punto in cui siamo le petizioni on line, sono un bicchiere d'acqua fresca. Questi viaggiano alla velocità della luce e non si fermano su nessun fronte.

Bisquì said...

Grazie ^^

Massimo said...

Loro agiscono, noi parliamo ...

Anonymous said...

Ciao Nessie, i nostri padroni fanno tutto quello che vogliono ammantandondosi di una "legalità" farlocca, discrezionale, doppiopesista da usare come corpo contundente. Cioè l'esatto contrario di uno stato di diritto che poi è una dittatura.
Comunque ogni singolo aspetto alla fine si riassume nella imposizione accellerata, scientifica, efferata del Pensiero Unico. E alla maggior parte delle persone, oramai perfettamente ammaestrate, importa solo del ultimo iPad.
Scarth
P.S. : nel frattempo scapppo qualche giorno oltre le Alpi. Visto che non sono previsti trasporti in altre galassie per ora mi accontento.

Nessie said...

Massimo, hai ragione: noi ci occupiamo di parole, loro di mis-fatti.

Nessie said...

Sì Scarth, sono i nostri duri padroni e in quanto tale, pretendono sempre metterci in soggezione, applicando la strategia dell'intimidazione.
Prima provocazione: noi vi carichiamo ogni giorno di extracomunitari, ma guai a voi se protestate dato che è sempre pronta l'accusa di razzismo. Poi c'è il reato d'opinione secondo la Legge Mancino, quello che si è già beccato Tosi per la cacciata degli zingari dai campi abusivi di Verona. Legge Mancino che ora viene estesa anche ai gay, tanto per allungare il brodo. Per cortesia, se sai un po' di Inglese, leggi un po' qua:

http://972mag.com/africans-attacked-in-tel-aviv-protest-mks-infiltrators-are-cancer/46537/

Altro che doppiopesismo! Ci vuole una bella faccia tosta. In ogni caso, buone vacanze!

Nessie said...

"Nelle leggi sull’omofobia, come quella in discussione in Italia, l’assoluto libertinismo viene inevitabilmente a coincidere con il massimo totalitarismo. In assenza di una morale e di un diritto oggettivo, la società si riduce infatti ad un luogo di conflitti, in cui i diritti del più debole vengono sacrificati all’egoismo del più forte. Non è necessariamente la forza di un individuo rispetto a un altro, come è il caso della madre e del bambino nell’aborto. Può essere la forza di gruppi organizzati, di poteri mediatici, di interessi finanziari. Gli omosessuali non sono cittadini inermi e indifesi di fronte alla legge come i bambini vittima dell’aborto, ma costituiscono un gruppo di potere: una lobby.

Questa lobby oggi impone il delitto di omofobia, domani potrà imporre di eliminare il reato di pedofilia in nome del libero orientamento sessuale dell’individuo che voglia scegliere di appagare il proprio desiderio sessuale con un bambino"

Qui, tutto il pezzo:

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2609:la-legge-sullomofobia-una-minaccia-alla-liberta-di-espressione-di-roberto-de-mattei&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

Lo metto in relazione col discorso dell'immigrazione, perchè la Legge Mancino questo fa. Sembra l'offerta dei fustini del Dash: paghi uno e porti a casa due fustini. Ma il vero fustone, ce lo fanno loro a noi.

Johnny88 said...

Altro che ius teocraticus che vige in Israele. Ti ricordi il caos quando hanno scoperto che tra i falascià si erano infiltrati parecchi non ebrei?

Che per carità, avevano anche ragione dal loro punto di vista, non capisco però perché Israele può farlo e nessuno fiata e le comunità ebraiche qui straparlano di ius soli e immigrazione a gogò.

Nessie said...

Sì che lo capisci! E dopo aver letto il link che ho messo per Scarth, ne capirai ancora di più.

Nessie said...

Un ripassino utile per tutti: il testo legge della ormai famigerata Mancino. Attribuita a quel venditore di provole avellinesi di Nicola Mancino (un povero prestanome) ma voluta dall'avvocato Modigliani e - pare - anche dal rabbino Toaff.

http://it.wikipedia.org/wiki/Legge_Mancino

Anonymous said...

Sono molto cauto nei giudizi sulle Religioni(anzi mi astengo dal farli per le altre),sopratutto se sono Religioni molto antiche,che affondano le loro radici nel mito.....Perché... per parlarne con competenza, richiederebbe una preparazione che non ho.
L'interpretazione di tanti passi,nelle varie Religioni,devono,oggi, fare i conti con il progresso spirituale dell'uomo,avvenuto, nel corso dei millenni....e con i differenti modi di pensare ed esprimersi,rispetto ad allora.....
Inoltre,data l'antichità dei testi stessi, si trovano spesso residui mitologici e allegorie che oggi,con il linguaggio "logico" non capiremmo più.
Leggo spesso la Bibbia(il fondamento della mia Religione),nel desiderio e tentativo di capire che ci stò a fare in questo mondo...e un po' pure per migliorarmi...ma di fronte a certi passi,talvolta, rimango confuso e smarrito...e senza risposta.
Qualche esempio.....di smarrimento....sulla tanto giustamente predicata e raccomandata"fratellanza universale"....che peraltro tutti Noi ci sforziamo di realizzare.
Deuteronomio 15,6 .....tu impresterai a molte genti,e da nessuno prenderai a prestito,tu dominerai molte nazioni,e nessuno dominerà te.
Deuteronomio 23,19......non presterai ad interesse ad un tuo fratello né denaro né alimenti né un'altra cosa....allo straniero "sì".
Deuteronomio 6,5.....una volta entrati nella terra promessa ai vostri Padri...vi saranno date città grandi e bellissime che non edeficaste,case piene di ogni ricchezza che tu non costruisti,cisterne che tu non scavasti,vigne e oliveti che tu non piantasti,e ne mangerai e te ne sazierai.
Deuteronomio 7.....non verrai a patti con loro,né avrai di loro compassione,né t'unirai con loro in matrimonio.Non darai ad un figlio loro la tua figlia,né prenderai una figlia di loro per il figlio tuo.....

Oggi,vanno per la maggiore Edizioni "concordate" della Bibbia,dove tutte le Gerarchie delle varie "Ecclesie" cercano di enfatizzare i punti in comune...minimizzando o diversamente interpretando i punti di contrasto....
Comunque...... c'è ancora molto da lavorare,per gli Uomini di buona volontà...per evitare....ingiustificate incomprensioni.Ciao Mar

Nessie said...

Sì, sapevo delle "edizioni concordate", ma più che per evitare "ingiustificate comprensioni" temo che gli scopi siano quelli di trovare un Pensiero Unico anche in materia teologica. Del resto, Santa Romana Chiesa fa riunioni ricorrenti con l'Unione delle chiese mondiali.

Comunque l'esperto di queste cose è Josh, e quando passa di qua può senz'altro dircene di più.

Anonymous said...

Appena Ot, ma in realtà Veneziani tira in ballo tutte le categorie "protette" e non solo gli omo:

http://www.ilgiornale.it/news/interni/938353.html

Z

rocco said...

Nessie ,

ho appena scoperto il tuo blog e mi piace. prima della fede e' stato smarrito il buon senso. ho letto un appunto che hai fatto sull'altro blog dove hai sottolineato un paio di aspetti che sembrano da poco ma sono cruciali, riguardo al Vescovo di Roma. sottigliezze diranno molti, ma come dici tu o sono ciechi o sordi o scemi!

buonasera , buon ramadan, buona lettura , buonanotte.
sia lodato Ges.....ops non voglio offendere nessuno. tanti auguri a tutti.

ps scusa per il fuori tema.

Vanda S. said...

Il sogno della Kyenge: http://www.imolaoggi.it/?p=52847

Nessie said...

Allucinante!!!

Nessie said...

Grazie Rocco.

Josh said...

http://net-unotv.com/index.php/ginosa-9ago-soccorritori-118-aggrediti-da-extracomunitari-durante-intervento

c'è anche chi li aiuta e in risposta si becca dei calci

Nessie said...

A far del bene agli asini si riceve dei calci - diceva mia nonna. Ma il benefattore d'asini quei calci se li va a cercare.