08 March 2013

Ungheria, Francia, Belgio: ribellioni anti Ue e no Euro.

Nei salotti buoni della tv italiana sembra che le cose non debbano cambiare mai. L'ultimo sport dei media maistream è lanciarsi all'inseguimento di Grillo. Ci sono invece già paesi e partiti d'Europa che senza smargiassate, stanno coerentemente avviandosi  alla ricerca della sovranità e dell' indipendenza perdute. A cominciare dalla loro ribellione anti-euro, ma non solo. Poiché il discorso sulla "sovranità monetaria" non può esaurirsi ad un semplice discorso monetaristico ed economicista, ma deve contemplare diritti, funzioni giurisdizionali, cultura e religione, spirito dei popoli, sentimenti, senza i quali non si conquistano i cuori né le menti delle genti d'Europa.
Comincio subito con Marine Le Pen del Front National (FN):
Je demande solennellement au président de la République d'organiser en janvier 2014 (...) un référendum sur la sortie de la France de l'Union européenne", a déclaré Mme Le Pen à l'issue de la réunion du Conseil national de son parti dans un hôtel à Sèvres (Hauts-de-Seine).
"Nous appellerons quant à nous à voter pour cette sortie de l'UE, sauf si le gouvernement français parvient entre-temps à ouvrir de solides négociations et qu'il obtient l'ensemble des quatre réformes de fond minimales".
Ces quatre réformes sont un "retour organisé aux monnaies nationales", la "dissolution de l'espace Schengen", "l'autorisation du patriotisme économique et la réindustrialisation avec le protectionnisme à nos frontières", et enfin la "primauté à nouveau du droit national sur le droit européen".
Mica bruscolini! Avete letto bene? 1) Ritorno organizzato alle monete nazionali, 2) dissoluzione dello spazio dell'area Schengen, 3) autorizzazione del patriottismo economico, 4) reindustrializzazione con tanto di protezionismo all'interno delle nostre frontiere. E ciliegia sulla torta, primato di un nuovo diritto nazionale sul diritto comunitario europeo.
Andiamo avanti.
La scelta del premier di centrodestra magiaro scatena l’ira della stampa internazionale e dell’Unione europea. In particolare  “La Repubblica” si è distinta in  un violento attacco e Bruxelles comincia ad agitare lo spettro dei mercati. L’Ungheria non piace all’Europa. E il sentimento sembra essere reciproco. Il premier Viktor Orban (nella foto) pensa più al proprio popolo, piuttosto che ai vertici dell’Unione europea. E questo non piace a Bruxelles. L’ultima eclatante e, secondo alcuni, “oltraggiosa” mossa attuata dall’amministrazione del leader del partito di centrodestra, Fidesz, è stata quella di nominare un nuovo Governatore per la Banca Centrale Ungherese (Mnb). Il suo nome è Győrgy Matolcsy, Ministro dell’Economia. E’ Orban stesso ad annunciare la nomina, tramite i microfoni di Kossuth Radio. Il Wall Street Journal aveva già ipotizzato da tempo che potesse avvenire questo stravolgimento all’interno dell’Ue, tanto che aveva intervistato Matolcsy sulle sue intenzioni. “La Banca centrale e il Governo dovrebbero cooperare tra loro” aveva risposto ad una delle tante domande l’ex Ministro dell’Economia. Ovviamente, la scelta ha fatto adirare la stampa europea. “La Repubblica” definisce il gesto del premier magiaro come “una gravissima sfida ai princìpi del "mondo libero" e delle istituzioni economiche e finanziarie, dalla BCE al Fondo Monetario Internazionale”. C’era da aspettarselo.  - continua qui:  
http://www.losai.eu/lungheria-nazionalizza-la-banca-centrale-e-scatena-lira-dell-unione-europea/4
Insomma Repubblica-Rothschild rosica e si mette già con le mani avanti: come si permette l'Ungheria di difendere la sovranità e l'identità cristiana? Già, ma il partito Fidesz di Orban è di orientamento tradizionale e cristiano, e la nuova Costituzione ungherese consumava l’orrendo crimine di dichiarare le radici cristiane della Nazione, fondata da Santo Stefano, e dettava altre norme generali conseguenti a questo riconoscimento, quali la difesa della vita, della famiglia (l’unica che esista, non quelle previste dal carnevale permanente dell’omosessualismo). Apriti Cielo!
- da Riscossa cristiana - .

Eppur si muove qualcosa anche in Lituania. Superfluo parlare di Gran Bretagna dove lo spirito indipendentista di Nigel Farage dell'UKIP esiste da tempo. Ma la GB ha una storia ambigua riguardo al suo presunto "indipendentismo" a corrente alternata, ma con gli artigli ben impiantati nella gestione della BCE, di cui è azionista.
Voglio invece citare il bravo e giovane  Laurent Louis, deputato belga identitario che ha coraggiosamente denunciato la guerra in Mali  "contro il terrorismo internazionale" (la solita foglia di fico atta a depennare le indipendenze dei popoli) da parte di Hollande. Ecco il filmato della sua requisitoria e qui la traduzione  del suo discorso :
 
 Piccoli partiti sovrani crescono e cresceranno  sempre più, poiché è questa la tendenza storica dei popoli dell'Europa.  Questi dati forniti, non sono  che uno scorcio parziale. Torneremo ancora su questo tema urgente e  profondamente sentito, per il  futuro delle nazioni.

77 comments:

Johnny88 said...

Anche in Austria ci sono due partiti, la FPO e la "Lista Stronach", che chiedono dichiaratamente di tornare allo scellino. Vedremo come andranno alle elezioni in autunno.

Nessie said...

Sì giusto, anche la FPO. Crescono in Olanda, in Irlanda, in Finlandia e pure in Grecia.

http://www.stampalibera.com/?p=60692

Ovvio che all'inizio non sarà tutto oro. Ma intanto qualcosa si muove un po' dappertutto.

aladino said...

Dalle mie parti si dice: "manicomio" è scritto fuori. Ovvero i "matti" non sono dentro ma sono fuori.

Allora usciamo da questo manicomio organizzato da banksters e rettiliani. Dobbiamo uscire da questa Neuropa.

Cara Nessie lo scrissi in altro post, vogliamo la secessione dai luterani, dagli anglicani, dai marxisti, da questi razzisti.

Vogliamo (dobbiamo) ri-costruire una Europa Latina, cristiano - cattolica (Italia, Spagna, Portogallo, Irlanda e, con i cugini di Austria, Ungheria, Grecia). La Francia per aderire deve recitare tre volte: mea culpa.

La kulona & C. ci vuole portare alla rovina per parare il suo c.... Finalmente vengono fuori notizie da noi commentate in altro blog. Stanno venendo fuori i debiti del Piano Marshall, che la banca tedesca è pubblica e stampa moneta. Qualcuno ha calcolato che se la Cassa Depositi e Prestiti funzionasse come la loro banca centrale, lo spread calerebbe dell'80% .

Fuori dalla Europa. Subito.

Nessie said...

Aladino comprimere e reprimere l'indipendenza delle nazioni è stato un atto di totalitarismo feroce. Mettere una grossa pietra su una pentola a pressione che fischia, significa farla esplodere. Questo stanno facendo gli EurokomiSSar e gli eurocrati. Il mercato e la moneta comune lungi dal creare la PAX EUROPEA auspicata, non fa che immiserire e creare tumulti e ribellioni di massa un po' ovunque.

Anonymous said...

Bellissimo articolo Nessie, sarebbe anche utile che tutte queste forze di libertà si coordinassero tra di loro. Poi è significativo che le varie Uè/Repubbliche/salotti/Governi/pseudo istituzioni ecc. reagiscono all'opposizione, alla critica e al dissenso esattamente come tutte le altre dittature.
Il premier ungherese poi ha un coraggio da leoni: questi ci mettono un attimo ad allestire una "spontanea rivoluzione" o a fargli fare la fine di Heider.
Scarth

Vanda S. said...

Un mio caro amico, da anni grida l'illegittimità della gestione dell'UE. Se me lo permetti, vorrei pubblicare la sua Istanza. Ciao e grazie. Vanda

Anonymous said...

PS su questo:

"Mettere una grossa pietra su una pentola a pressione che fischia, significa farla esplodere."

Ecco su questo, almeno in Italia, sono scettico: il poppolo ha appena dimostrato di volere solo più tasse e più linciaggi ( e più partite su Sky ).
Non mi farei troppe illusioni in questo senso.
Scarth

Vanda S. said...

Ecco l'istanza presentata dall'Avv. Maurizio Cerchiara di Roma
Si premette che la presente istanza viene presentata in data odierna, in quanto soltanto in data 15.2.2013 l’istante ha appreso, per quello che era possibile, dei provvedimenti comunitari tramite internet, ravvisando che alcuni degli stessi erano adottati in violazione del trattato.
Si tratta di atti complessi che peraltro hanno agito sul Presidente e su alcuni iscritti direttamente , in quanto a seguito degli stessi hanno drasticamente impoverito la loro situazione economica sino ad impedire loro una vita libera e dignitosa.
ATTI ILLEGITTIMI POSTI IN ESSERE DA ALCUNI ORGANI UE
Si evidenzia che la politica che gli organi della Comunita’ europea: del Consiglio europeo, del Consiglio, della Commissione e della BCE hanno assunto rispetto alla crisi economica e finanziaria, e’ illegittima in quanto posta in essere in violazione dei principi fondamentali che hanno ispirato la Comunita’ stessa.
Parimenti illegittimi sono gli atti posti in essere dai predetti organi nell’ambito della crisi economica.
In particolare sono da considerarsi illegittimi gli atti con i quali gli organi UE hanno fatto applicare agli Stati membri la collettivizzazione delle perdite finanziarie; hanno tagliato le spese pubbliche; hanno aumentato le imposte , hanno imposto false liberalizzazioni, hanno comunque inciso sull’assetto politico ed economìco dei paesi indebitati.
LA POLITICA UE RISPETTO ALLA CRISI
Si premette che la crisi e’ stata determinata in gran parte dal mercato della speculazione finanziaria
Secondo l’O.C.C , l’agenzia federale del Ministero del tesoro americano con funzioni di vigilanza sulle banche, il mercato dei derivati comprende uno stock finanziario pari a 8 volte il PIL mondiale e pertanto l’economia dei derivati e’ diventata nove volte piu’ grande dell’economia reale rappresentata dalla somma del lavoro dei prodotti e dei servizi generati in tutto il mondo. (continua)

Vanda S. said...

I soggetti che gestiscono tale mercato dei derivati, mercato senza senza regole, senza sanzioni e senza autorita’ di controllo, possono condizionare gli assetti economici, sociali e politici della maggior parte dei paesi e anche della Comunita’ UE.
I provvedimenti adottati dagli organi dell’UE sopra menzionati hanno consentito cio’
Infatti, la risposta dell’UE alla crisi e’ stata quella di adottare atti e provvedimenti lasciando inalterato il mercato per predisporre meccanismi di sostegno per gli Stati in difficolta’ (es: ESM e Security Market Program) e il rafforzamento dei controlli sulle politiche economiche e di bilancio nazionali(es:Six Pack, nuovo patto di stabilita’ e Fiscal Compact).
Le misure adottate non solo non sono state sufficienti, ma non hanno impedito il peggioramento della crisi e l’estensione della stessa da altri paesi. Anzi i rimedi adottati hanno provocato la depressione economica ed il peggioramento dei conti pubblici anche perche’ ancorati alla rigidita’ di bilancio
La crisi economica non e’ determinata esclusivamente dalla finanza speculativa
L’economia di mercato aperta ed in libera concorrenza non e’ messa in discussione.
E’ opportuno avere bilanci in ordine e rispettare i criteri per mantenerli
La politica del rigore finanziario non e’ sbagliata
Ma le misure anti crisi sono state decise sulla base di un erroneo presupposto, quello secondo il quale “il mercato non si puo’ toccare”.
La politica UE ha fatto del mercato il principale suo valore , l’unico aspetto che non si potesse modificare per risolvere i problemi, mentre i Padri fondatori dell’Europa avevano dato scopi istituzionali molti piu’ vasti alla Comunita’.
(continua)

Nessie said...

Certo Vanda, pubblica pure. Se l'istanza è lunga suddividila pure in tre post. In ciascheduno mettici: continua. Ciao e grazie.

Vanda S. said...

Invece, la politica europea ha giustamente consentito la privatizzazione degli introiti finanziari quando le operazioni finanziarie sono risultate positive, ma al contempo ha illegittimamente consentito la collettivizzazione delle perdite finanziarie quando le operazioni finanziarie hanno avuto esito negativo a danno dei cittadini degli Stati membri
Tante altre scelte possibili erano perseguibili ed avrebbero evitato la paralisi economica di oggi.
La questione e’ peggiorata dalla considerazione che l’UE deve sopportare un deficit di rappresentanza democratica causata dal fatto che i cittadini degli stati membri non eleggono i Commissari e eleggono i parlamentari attraverso procedure nazionali. Peraltro, l’unico organo ad essere legittimato dall’elezione e’ il Parlamento, che ha un ruolo molto subordinato rispetto agli altri organi

In tal maniera il cittadino europeo di uno Stato membro dell’UE e’ assoggettato a dei provvedimenti che l’UE impone allo Stato membro, nonostante tale deficit di rappresentanza.
A maggior ragione il predetto vizio di rappresentanza e’ raddoppiato a sfavore del cittadino italiano perche’ le decisioni finanziarie sono state prese da un organo UE non eletto dagli italiani; peraltro alcun capo di governo ha ricevuto un mandato elettorale relativo alle materie comunitarie.
(Ci sono altre pagine: se siete interessati a tutto il testo, contattatemi)

Nessie said...

Scarth, prima ci si radica ben bene nel territorio a casa propria, poi ci si coordina. Altrimenti ricadiamo in quel pollaio dove cantano troppi galli, ma non si fa mai giorno.

Il premier ungherese è forte e ha le palle per andare avanti senza paura di venire etichettato. L'Ungheria è stata innanzitutto martire di un lungo totalitarismo, quello comunista. Ergo, questa gente ha gli anticorpi per combattere i pregiudizi.

Scarth, l'Italia sarà il fanalino di coda delle ribellioni altrui. Ma l'essenziale è che altrove qualcosa si muova, poi si creerà un benefico effetto di trascinamento. Non ho voglia di parlare d' Italia, e attieniti per cortesia, all'etichetta: esteri.
Come vedi sono in totale controtendenza anche con le date: 8 marzo, data mondialista che io non rispetto.

Le mimose mi piacciano tanto, ma non quelle dell'8 marzo, data nella quale la Gòrgone Bocassini ha celebrato il suo processo contro l'ex Presidente del Consiglio.

Quelle dei giardini della Riviera fioriscono già in febbraio.

Nessie said...

Ottimo Vanda. Mi fa piacere che qualcosa alla fin fine si muova. Grazie Vanda ora la leggo tutta, perché vedo che in PDF sono molte pagine. Scusa, ma all'avvocato non conviene renderla nota direttamente sul web?

Nessie said...

Se non c'è ancora, fagli mettere l'istanza sul web e anche su qualche gruppo di FB e di twitter.

Vanda S. said...

Purtroppo uno dei talenti dell'Avv. Maurizio Cerchiara non e' l'informatica! Cercherò di diffonderla io via la mia pagina di Facebook. Grazie per avermi lasciato la possibilita' di usare il tuo blog.

Nessie said...

Vanda, ho cercato sul web e ho trovato questa intervista dell'avv. Cerchiara su you tube:


http://www.youtube.com/watch?v=-ohJabFw49g

la SEGNALO a tutti gli amici che passano di qua.

Nessie said...

Vanda, ho trovato anche questo nei gruppi di Yahoo:

http://it.groups.yahoo.com/group/tribunadiciviumlibertas/message/3338


Ora guardo il video di Cerchiara che ho testè segnalato. Ciao, tienimi informata.

Huxley said...

In Portogallo:

http://www.presseurop.eu/it/content/news-brief/3488181-piu-di-un-milione-di-persone-hanno-cantato-grandola

Que se lixe a troika..

Hai ragione, Nessie, meglio non parlare dell'Italia.

Vanda S. said...

Per tutti. Ho pubblicato tutto il testo dell'istanza e potrete trovarlo su questo link:
https://docs.google.com/file/d/0B6cBCYR1nG1DemY2bE8tM3Y5Nlk/edit?usp=sharing

Nessie said...

E allora "que se lexe a troika", al diavolo la Troika. :-)

Nessie said...

Brava, grazie Vanda.

Vi avverto a tutti che questo blog ha toccato punte di 730 visualizzazioni (mi riferisco al post "Neurodeliri a 5 stelle").

MAR said...

Un complimeto ad aladino(per il commento sopra riportato)...ogni tanto sfrega la lampada e ne esce il Genio che lo illumina.
Dimostra di conoscere realtà,sconosciute( perché impensate) alla gran folla.....lo scontro tra Società di matrice Cristiano -Cattoliche(Spagna, Portogallo,Italia,Austria ,Ungheria...e aggiungiamoci la Grecia anche se Ortodossi)...e i Paesi dell'area della baraonda protestante,figli di Valdo,Calvino,Lutero....e dei più tolleranti Anglicani...(in tutto una trentina di sette scoordinate,ma "ben coordinate" dall'alto tra loro,per il governo delle"genti")e che leggono il comune libro per eccellenza..."La Bibbia"dando la preminenza al "Vecchio Testamento" invece che agli Evangeli..la buona e(nuova)novella.
Spontanea la domanda...ma che c'entra tutto ciò?...Che peso possono avere le religioni con i governi dei vari Paesi e dei blocchi degli stessi.....fino al governo del mondo(Nuovo o Vecchio che sia)....Che relazione ci può essere,e se c'è ha qualche importanza?
Per chi ama investigare di più rimando a tanti libri del Blondet.
Ma anche agli occhi dei più semplici e più puri appare evidente...
-Che la madre di tutte le crisi(dei tempi moderni),comincia con "l'attacco alle torri",e il conseguente scontro tra il mondo(variegato) protestante USA e il rigorista monolitico sistema orientale islamico.
Ricordiamo la frase dell'ex alcolista Bush il giovane,subito dopo l'attentato..."We will destroy the enemies of the human race"rivolto al nemico presunto(mi ha ricordato una frase di Tacito,tradotta in Inglese)
E noi che c'entriamo,ci chiederanno in molti?????C'entriamo e come....Il pensiero Cristiano Cattolico,radicato nella gente dei Paesi sopra elencati...ha una visione di un NWO,diversa da quella perseguita dal mondo Anglo-Sassone(aggiungiamo pure i Franchi....tutti Germani...dell'area dell' antica eresia Aria.)
Nell'ambito ristretto della Comunità Europea.... stiamo soffrendo,anche noi, per uno scontro tra due "gerarchie" di potere.....quella(modernista) che gestisce i popoli protestanti,e quella che gestisce i Tradizionalisti Cristiano-Cattolici.
Chi ne fa le spese,però, sono i popoli...e ti viene anche il dubbio che ci possa essere,una("terza") mente comune..."che gode tra i due litiganti".Ciao Mar

Nessie said...

C'è una cosa che forse è sfuggita ad Aladino quando dice : "Vogliamo (dobbiamo) ri-costruire una Europa Latina, cristiano - cattolica (Italia, Spagna, Portogallo, Irlanda e, con i cugini di Austria, Ungheria, Grecia). La Francia per aderire deve recitare tre volte: mea culpa".

La Francia laicista e giacobina è quella però, che ha avuto un'imponente manifestazione contro il matrimonio omosessuale. E non è poco di questi tempi.

Inoltre leggete qui:


http://la-dissidence.org/2013/02/14/mariage-gay-lettre-ouverte-aux-maires-de-france-vincent-vauclin/

Nessie said...

Come si può desumere da questa lettera aperta, è già partito un fenomeno nuovo come l'obiezione da parte dei sindaci francesi (maires) nei confronti dei matrimoni omosessuali.

aladino said...

Carissimi NESSIE & MAR, nel ringraziarvi delle belle parole, vorrei precisare che quanto scritto nel commento non è dettato da un raptus di rabbia che pure c'è. E' un ragionamento pensato e ripensato.
Del mio amore iniziale, spontaneo e totale per una Europa dei Popoli, non è rimasto nulla. Vedo solo macerie ed incertezza del futuro dei mie figli e dei miei nipoti. Ci stanno uccidendo, non solo nel corpo ma, anche nell'anima. Dobbiamo salvare la nostra Patria per rispetto dei nostri avi che faticosamente l'hanno costruita. Dobbiamo salvare la nostra Italia se ammiamo veramente i nostri familiari, non solo a parole.

Che in Europa i Popoli angariati si stiano organizzanddo e cominciano a far sentire la loro voce, mi fa piacere. La mia delusione ed il mio rancore è rivolto agli Italiani che, come sempre, è affacciata al balcone ed attende gli eventi, aspettando il favore del vento. In questo non mi sento particolarmente orgoglioso. Anzi.

Italiani, salite a bordo, caxxo.

Massimo said...

Il limite è sempre quello l'individualismo anche per gli stati. Se i partiti contrari all'euro si coalizzassero, strutturandosi come una forza unica che, magari, promuova manifestazioni in tutta europa nello stesso giorno, allora avrebbero maggior peso. Così hanno buon gioco gli internazionalisti di ogni dove ad aiutare di volta in volta chi tra loro è in difficoltà.

Nessie said...

Su questo sono perfettamente d'accordo Massimo. E se l'amico Scarth, per coordinamento intende questo, gli chiedo venia, sul mio discorso dei " troppi galli che cantano e che non si fa mai giorno". Il problema sono i contatti e la capacità di fare proprie le pur diversificate istanze identitarie. Ma questa è una sfida del tutto nuova nuova.

Per battere gli internazionalisti, bisognerebbe innanzitutto mettere fuori legge l'ONU :-)

MAR said...

Fitch(cronometricamente) ci declassa e dà all'Italia la tripla..... BBB
Riporto di seguito un'affermazione presa da Wikipedia(a cui ne lascio la responsabilità) :
"Fitch, insieme a Standard & Poor's e Moody's sono state sotto inchiesta per l'accusa di aver manipolato il mercato con dati falsi....visto che fra i loro soci ci sono le banche più importanti e potenti al mondo"
Ricordiamo che Fitch è la più piccola delle tre"fottute"agenzie,ed è di conproprietà della "Douce France" e della "Perfida Albione"....Nostri cari amici,e partners Europei.
Che succede se i nostri governanti(magari Grillo,il più accreditato a farlo) rispondessero..... "e chi se ne frega"delle valutazioni dell'animaletto puzzolente...la "puzzola"...che tradotto nella loro lingua nordista diventa proprio "Fitch".
Loro ci danno la tripla...BBB....e noi in risposta gli diamo la tripla....SSS...o tripla VVV( non è un complimento,è l'iniziale di quanto ci "sfugge" talvolta....se uno ti taglia la strada ad uno stop).Ciao Mar

Nessie said...

La puzzola ha dato un segnale...olfattivo.
Mi accontenterei che quel "chissenefrega" partisse perfino da Grillo.

Ma sotto sotto, non credo che lo farà.

aladino said...

Carissimi NESSIE & MAR,
i mafiosi parlano con messaggi da decriptare volta per volta.

Se noi mandassimo a Vaffa la triade incominciando a non pagare le loro valutazioni mafiose ? Nel contempo comunicare ufficialmente che il loro parere ha lo stesso valore della carta igienica ? Pensiamoci. Paghiamo il pizzo alla triade serva della troika gestita dai banksters. Tafazzi è un cherubino al confronto.

P.S.: caro MAR non sono a conoscenza di cose impensate. Sono a conoscenza di cose vissute. Sulla mia pelle. Con l'autorizzazione di NESSIE potrei raccontarvi di una strana popolazione: Italiani all'estero e, visto che il post è indirizzato all'estero è bene conoscere chi sono gli Italiani all'estero e di cosa pensano gli altri (stranieri) degli Italiani (leggende da sfatare). ciaooooooooo.

johnny doe said...

Solo ai nostri politici condominiali non viene mai in mente di uscire da questa trappola.Mezzo mondo continua a dire che la ricetta demenziale che ci impongono gli usurai e la loro moneta sono da mandare a quel paese.
Mi vista un tal classe politica senza dignità,senza orgoglio,senza coraggio...persino in Germania c'è chi contesta.
Ci affibbieranno un altro governo tecnico,non è da escludere....e magari un presidente della repubblica da due lire...

johnny doe said...

L’onda anti Euro pervade l’intera Europa

http://www.stampalibera.com/?p=60692

Nessie said...

Johnny, quel link l'ho già riportato nel secondo commento h. 10, 39 AM. Guarda in alto.

I nostri politici "condominiali" e pure la nostra stampa da carta igienica.
Per il Presidente della Repubblica vai tranquillo:
1 opzione "La Mortadella avariata".

2a opzione: Il Topo Amato rosicchia-conti correnti

3a opzione grillesca: quel vecchio rottame repubblichino-rifondarolo di Dario Fo.


Nessie said...

Aladino, "Che in Europa i Popoli angariati si stiano organizzanddo e cominciano a far sentire la loro voce, mi fa piacere. La mia delusione ed il mio rancore è rivolto agli Italiani che, come sempre, è affacciata al balcone ed attende gli eventi, aspettando il favore del vento. In questo non mi sento particolarmente orgoglioso".

E' vero, e non fa piacere constatarlo nemmeno a me. Stare alla finistra ad aspettare che siano gli altri a ribellarsi, è un'ingloriosa vocazione.

Anonymous said...

Tutti quanti via dall'euro. Ora pure la Scandinavia. Tutti tranne noi altri coglioni:

http://www.vocidallastrada.com/2013/03/scandinavia-in-fuga-dallu.html

Z

Vanda S. said...

A proposito, conosco una società tedesca che sta non sa "a chi dare i resti"! In molti ambienti l'informazione che tutte le trainanti monete corrente diventeranno carta straccia, sta facendo acquistare oro. Ecco il perché dei vari negozi apparsi in tutta Europa e oltre con il "Compro Oro". Un dirigente dell'azienda mi ha detto che i suoi clienti piu' numerosi sono i cinesi. Leggete l'articolo del link:
http://tribunodelpopolo.com/2013/02/27/il-giocattolo-rotto-di-bernanke/

Nessie said...

Zeta, ho letto. Sì siamo decisamente i più fresconi. Non più tardi di ierisera in tv l'economista Paolo Savona ha detto che occorre quanto prima pensare a un piano B per l'uscita dall'euro.


Grazie per il link Vanda. Su Compro oro scrissi questo post:

http://sauraplesio.blogspot.it/2012/05/oro-argento-e-casa.html

Se hai tempo, guarda il primo dei due video che trovi nel post. Ciao

Mar said...

Rispondo al tuo amletico dubbio
Mortadella...il dottor( dalla corteccia celebrale) sottile....il comico(ravveduto) naturalmente dotato dal Creatore di un bel faccione simpaticamente comico(pure e sopratutto se tace).
Per me siete troppo pessimisti.....Chissà cosa troverebbe da ridire il "ciccione" teutonico,"reggipalle"(si fà per dire) della sederona "uber alles"...non avrebbe termini a disposizione più dispregiativi di quelli ingiustamente,fuori luogo,fuori tempo,(dei quali peraltro ce ne freghiamo) già usati per gli eletti dell'ultima elezione nostrana.
-1)Per mortadella l'unica cosa che ricordo è la scenetta TV dove non capiva a che gli serviva il casco da ciclista(che gli veniva regalato)visto che serviva a proteggere la testa,e non riusciva a"calzarlo"(si pregiava di essere un ciclista dilettante).
-2)Per il dottor(titolo che non si nega a nessuno) "sottile",due soli ricordi...uno culturale l'altro macroeconomico
-culturale (musica e letteratura)....interviste su Repubblica... musica....confessava che nei momenti di calma ascoltava Malher....Io se ascolto Malher per più di 10 minuti per due tre giorni non vado al bagno(non siamo fortunatamente tutti uguali)...letteratura...voleva abolire/sostituire il Manzoni dagli insegnamenti scolastici,con altri autori meno noti ma a lui più simpatici.
-macroeconomico...la "strenua" difesa della lira dall'attacco Soros...difesa durata "tre" giorni,poi ritirata...e svalutazione...risultato polverizzazione di 30mila ex miliardi di valuta pregiata,che il giorno dopo abbiamo dovuto ricomprare al 30% di costo in più per pagare gli acquisti esteri.
3)Del comico di cui parlate,"confesso la mia ignoranza"....non ne sò niente...l'unica cosa che mi par di ricordare è che ha vinto un Nobel per la "letteratura",ma perché e per che cosa,confesso di avere una "grave"lacuna nella mia cultura.
Direbbe il sudista Orazio nelle sue satire(1,1,106)..."EST MODUS IN REBUS"..."c'è un limite a tutto"...ma vale ancora questa regola??o i democratici/progressisti l'hanno già cestinata?)??????Ciao Mar

Nessie said...

Su Fo basta wikipedia:

Prelevo:

"Nel 1975, Giancarlo Vigorelli sul quotidiano Il Giorno scrisse: "Anche Fo sa di avere in pancia l'incubo dei suoi trascorsi fascisti". Fo querelò il giornalista e il quotidiano per diffamazione, e la vicenda si concluse con la pubblicazione di una rettifica.
Ma il Senatore Giorgio Pisanò, del MSI-DN, storico e direttore del "Candido", documentò perfettamente il trascorso repubblichino di Dario Fo, volontario nei parà e sottufficiale dellle "Brigate Nere", che si distinse per i rastrellamenti casa per casa nei centri vicini al Lago di Como".

http://it.wikipedia.org/wiki/Dario_Fo

Comunque in caso di eventuale candidatura, non credo che accetterà.

aladino said...

Carissimo MAR, ricordo le motivazione del premio Nobel " per aver creato un nuovo linguaggio teatrale simil-tardo-lombardo...." Ho visto in TV l'opera (sic) meritevole di un buon applauso e nulla più. Certamente NON un premio Nobel che, lo stesso premio, già sputtanato per motivi vari, venne messo definitivamente nel dimenticatoio.

Ma c'è un motivo, secondo me, gravissimo. I premi vengono assegnati in due modi: 1) Si forma un gruppo elitario che supporta la richiesta del Nobel con conferenze, pubblicazioni e quant'altro. 2) A rotazione ogni Nazione può indicare un Uomo meritevole di tale premio "per aver dato lustro alla propria Nazione per .............".

Qui comincia il bello. Quell'anno toccava all'Italia. Nella mia profonda ingenuità ho pensato al prof. Veronesi: a) Ha contribuito a debellare il cancro al seno delle donne: b) è di sinistra. c) è stato Ministro in un governo di sinistra. Sicuramente sarà lui indicato. Infatti. Tutto il resto è noia. Noia sinistrorsa rabberciata tipica dei bananieri (i raccoglitori di banane). Che noia. ciao.

Nessie said...

Aladino,è cosa nota che il Nobel abbia sempre avuto sponsor massonici, fin dai tempi in cui fu istituito. Un esempio per tutti, Giosuè Carducci :

http://www.host-lime.com/do/messaggi/articolo.asp?ID=120

Anonymous said...

oggi siamo particolarmente ottimisti eh ? :-)

ws

Nessie said...

Potrei risponderti che l'ottimismo è di sinistra (canzone di Lucio Dalla, docet). Pertanto, no non la sono.
Ma la verità è che una piramide di menzogne così stratosferiche, che poggia sul nulla come la UE, non può che avere i giorni contati.

Vanda S. said...

Interessanti i video di Zanardi! Che disastro!

Anonymous said...

una considerazione che facevo anchio quando le cose stavano molto meglio di adesso e non avrei mai pensato che fossero riusciti a portarci fin qui..
Mi dicevo sempre "vedrai che la "gggente" prima o poi capisce e reagira'ect. ect"

beh il " prima " e' passato e il " poi" ormai temo sia " tardi" :-(
ws

Nessie said...

Si dà il caso che la ggggente siamo noi, e come ho già detto diverse altre volte, tu che cosa sei disposto a fare nel tuo piccolo, per esempio? Perché se tutti noi ci limitiamo a stare alla finestra per vedere cosa fa la ggggente, allora non ci siamo proprio.

Nessie said...

Poi comunque il pecorume raggiunto qua non ce l'ha nemmeno la nazione più forte e più austera d'Europa: la Germania. I cittadini tedeschi si sono informati sul MES e alcuni ne hanno denunciato l'incostituzionalità. E ora pure col Fiscal Compact. Leggi qua:

http://www.byoblu.com/post/2013/03/08/Unaltra-volta-i-tedeschi-ci-danno-lezioni-di-sovranita.aspx#continue

La sovranità non te (non ce) la regala nessuno.

Nessie said...

Vanda, purtroppo è un disastro "globale" e Alan Greenspan prima, e Ben Bernanke ora (FEd), ne sanno qualcosa. E' singolare come in ogni stato del mondo ci sia chi è disposto a fare i servi di costoro.

Anonymous said...

Ottimo post, Nessie, al quale mi permetto di aggiungere questo link:

http://www.lemonde.fr/idees/article/2013/02/27/reve-allemand-cauchemar-europeen_1839727_3232.html

«Bisognava proprio firmare il Trattato di Maastricht (1992), che porta al disastro? Dopo averlo tanto difeso finiremo per dubitarne (…) Cattivi giocatori, abbiamo grugnito contro gli elettori francesi e olandesi che non avevano capito votando no alla Costituzione europea nel 2005 (…) Molto furbo chi può predire il risultato delle prossime elezioni in Francia».

Se perfino Le Monde, massimo custode della memoria di Jean Monnet e che mai ha scritto parola contro la “costruzione” europea, comincia a dubitare; se in Francia (e altrove) valutano il risultato delle elezioni italiane (Grillo + Berlusconi) come «un no sferzante alle ricette europee, un rigetto della pozione Merkel-Monti», forse la partita non è ancora persa…

Mentre all’estero c’è chi confida sulla portata “eversiva” del voto italiano, noi siamo costretti a contare sulla capacità dei nostri amati cuginastri di rovesciare il tavolo. Quando saranno completamente risucchiati nella crisi e il mai sopito odio anti-boche prenderà il sopravvento.
È solo questione di tempo: lo sappiamo, basta che salti un solo tassello per far crollare un intero edificio costruito in cartapesta.

Più di questo, al momento, non possiamo sperare.
Sono ben lontani i tempi in cui “noi” regalavamo simbolo e idee ai partiti social-nazionali europei…
(no caste)

Nessie said...

Ciao No caste, grazie. Certo che Le Monde ha una bella faccia di tolla a scrivere questo articolo intriso di euroscetticismo dell'ultima ora. Constato che il trasformismo non è solo un male italiano. Che debbo dire? meglio tardi che mai.

E magari consolarmi che neanche di fronte all'evidenza del disastro il nostro Corserva non si arrende ancora. Mentre Repubblica, si preoccupa per l'Ungheria, non conforme "al mondo libero". Il loro.

Anonymous said...

È vero, Nessie, il massonico e monnetiano Le Monde ha una gran faccia di tolla… Però forse, al suo interno, c’è chi riesce ancora a distinguere tra l’interesse nazionale e quello altrui.
Cosa che non possiamo certo dire dei nostri pennivendoli....
Sì, decisamente noi stiamo molto peggio.
(no caste)

Anonymous said...

cara nessie, fin da quando mi sono "insospettito" ( circa una ventina di anni fa ) io ho adeguato la via ad ogni forma di "resistenza" possibile.
Allora forse eravamo 10000 "apoti" in italia, oggi , grazie ad internet, quanti siamo 100000, 1 milione? In ogni caso saremo ancora travolti dai restanti 59 milioni di " furbi-fessi".

E nella sostanza e' solo grazie a questi numeri ancora ampiamente " confortevoli" per il sistema , che non sono ancora venuti a prenderci a casa alle 3 di notte.

Perche' purtroppo il " 1984" e' gia' qui , solo che e' meno rozzo e piu' intelligente di quello scritto da Orwell sulla base del modello " sovietico". Ma quando fosse necessario non ci sarebbe alcuna remora a riprendere il vecchio modello .. altro che " risveglio dei popoli " :-(


ws

Anonymous said...

Si Nessie, auspicavo una sorta di fronte comune tra chi si oppone ai nostri aguzzini. Poco più di una pura fantasia visto lo stato delle cose.
Purtroppo la realtà con cui abbiamo a che fare credo sia quella delineata da WS.
Scarth

Nessie said...

WS, vedo che hai sapentemente eluso la mia domanda.

Il tuo aspiciio, Scarth, potrebbe anche realizzarsi. Il fatto che giornalacci massonici come Le Monde, ora siano costretti a vedere l'uscita dall'euro non più come un tabù, significa che non abbiamo altra scelta che di tornare alle monete nazionali.

Buona domenica!

Mar said...

Si parla di paesi esteri,e quindi siamo in tema .... anche se alla fine vado fuori tema(ma perdonami....)
Ho viaggiato....ma "solo ed esclusivamente" per motivi di lavoro in Russia,Ucraina, e sopratutto DDR(dove la seconda D sta per Democratic) negli anni a cavallo dell'80/90.
In Russia,all'entrata, ti toglievano il tuo passaporto(che ti ridavano quando uscivi)e lo sostituivano con uno loro ...due "fogliacci" con foto e... indicato il percorso "permesso"...
Quasi la stessa cosa in DDR( più di 20 volte) il paese "benedetto" dove Sederona si è formata cul-turalmente... ed ha imparato i suoi metodi democratici...con l'aggravante che lì per entrare dovevi superare 2/3 postazioni con torrette e mitra .....In DDR se pagavi con soldi buoni(dollari o marchi pesanti,invece dei loro marchetti),con pochi dollari compravi tutto il ben di Dio del collezionismo(macchinette fotografiche,boccali/piatti di porcellana)...."ma" era severamente proibita l'esportazione....al Charlie Point, ti sequestravano tutto.
Io invece(che sono un feroce/maniaco collezionista) sono stato sempre "fortunato"...perchè in valigia avevo sempre un paio di vecchie Leica(ho più d1 100 "fotoapparat" d'epoca)...un paio di boccali dell'ottocento....e ben in vista sopra questi oggetti "distrattamente" dimenticato un borsellino con 20 dollari dentro.Non posso assolutamente parlar male dei Vopos...ho trovato sempre persone "gentili" anzi gentilissime....non mi hanno "mai" sequestrato niente...solo distrattamente si"fottevano"i 20 dollari,da me "stupidamente" lasciati in valigia.
Questo vorrei dire a quella montagna di lardo,campione di correttezza teutonica, che tanto ha avuto da ridire sulla serietà degli Italiani,e sul loro comportamento alle ultime elezioni.(non parlo del mercato della prostituzione locale sia in Russia,Ucraina,e specialmente in DDR.....per non appesantire il commento)
"Il fuori tema"...tornando da questi paesi...facevo recitare ai nipotini,,,la preghierina della sera...(e prego alcuni amici lettori di leggerla "bene" all'inizio in chiave "ironica"e "non"come è scherzosamente scritta e recitata....ad "usum" dei sinistri di"coccio")
"Signore ti ringrazio di non avermi fatto nascere nell'inferno(?) fascista.....ma molto,molto,molto di più di non avermi fatto "crescere" nel paradiso comunista.( paradisi che rinnegano pure i loro/nostri vecchi militanti.... che da crisalidi si sono oggi trasformate in leggiadre farfalle(farfallone)democratiche e progressiste)Ciao Mar

Anonymous said...

nwo - comunismo
http://fintatolleranza.blogspot.it/2013/03/il-nuovo-ordine-mondiale-equivale-al.html
m ps (lo psicopatico germanico è stato finanziato dalla stessa cricca...thule etc,..il suo programma era anch'esso contro il cristanesimo, basta leggere la Mit brennender sorge, la guerra è stata pianificata in funsione normalizzaaione finale dell'europa... usa-urss)
http://www.centrosangiorgio.com/occultismo/princip_articoli_mondialismo.htm
http://www.storialibera.it/epoca_contemporanea/comunismo/vladimir_bukovskij/

Anonymous said...

"Mentre in Italia si scherza sui microchip, non poche polemiche sono nate a proposito del disegno di legge sulla salute firmata da Obama che renderà obbligatorio per tutti i cittadini statunitensi l'impianto di un microchip Rfid che contenga tutte le informazioni relative a ogni americano. L'intento dichiarato è quello di facilitare il monitoraggio e il controllo della salute di ogni singolo individuo, con la creazione di un apposito registro nazionale in cui ogni chip - e quindi ogni persona - sia registrato."
http://www.vocidallastrada.com/2013/03/approvata-lintroduzione-di-chip-rfid-in.html
m

Anonymous said...

cara nessie, se la tua domanda era se ero disposto a fare l' "eroe" la mia risposta e' : no , non ne ho piu l' eta'. Ma quando avevo l' eta' allora ero diposto a farlo .
Solo che allora il " liberale" ero io contro i " libbberali" di oggi , e cosi' mi devo pure vergognare di aver " lottato" per costoro... CONTRO costoro (... non e' divertente ? :-))

Perche' l' eta' ci toglie tutto cio che ' " nobile" e ci lascia solo l' esperienza che a questo mondo di " nobile" c' e' ben poco :-(

ws

Nessie said...

Beh, Ws, la domanda non era se vuoi fare l"'eroe", ma "tu che cosa sei disposto a fare nel tuo piccolo, per esempio"?

La differenza c'è...

Nessie said...

Letto sul cheap Marco. Certi argomenti bisogna anche saperli presentare. Se li racconti a mo' di barzelletta, come ha fatto il grillino in questione, il minimo che ti puoi sentir dire è o che sei suonato o che sei complottista.

Anonymous said...

D'altra parte Nessie criminalizzare e ridicolizzare qualsiasi idea non conforme è il primo passo di qualsiasi tirannia, E noi questo primo passo l'abbiamo già abbondantemente scientificamente superato. I vari movimenti di libertà prima di ogni altra cosa dovrebbero battersi per il diritto di opinione e libertà di espressione e critica. Cose che invece in molte forme più o meno subdole - come in ogni dittatura - sono ormai vietate e represse. Abbiamo parlato di democrazia e libertà, credendoci, per decenni per ridurci a questo ciarpame. Visti i temi apocalittici temo non manchi molto al dunque.
Scarth

Nessie said...

"I vari movimenti di libertà prima di ogni altra cosa dovrebbero battersi per il diritto di opinione e libertà di espressione e critica".

Questa, caro Scarth, è un'ottima cartina di tornasole per sondare chi tra questi movimenti è in buona fede e chi no. Sulla mordacchia che ci mettono quotidianamente non vedo alcuna battaglia autenticamente culturale.

Anonymous said...

Quell'imbecille di Terzi finalmente l'ha capita che gli indiani ci pigliano per il sedere

http://www.ilgiornale.it/news/interni/terzi-i-mar-restano-italia-894651.html

Z

Nessie said...

Mentre sono contentissima per la decisione dei nostri marò di rimanere in patria, non posso fare a meno di deprecare la pessima gestione della Farnesina di questa delicata questione.
Si doveva dare un salvacondotto ai nostri marò molto tempo prima invece di cincischiare e tirare per le lunghe.Ricordo che gli americani per una faccenda ben più grave (il Cermis) si portarono i loro ragazzi (colpevoli) a casa.

Ricordo inoltre che la gestione della Farnesina del "tecnico" Terzi Sant'Agata è stata fallimentare e che ieri l'altro abbiamo perso pure un uomo, caduto nelle mani dei terroristi in NIgeria: Silvano Trevisan.

Temo che Terzi abbia cercato con questa mossa ardimentosa dell'ultima ora, di aver voluto cancellare l'uccisione in Nigeria.

aladino said...

Cara NESSIE, sei felice come me per i nostri marò. Sei arrabbiata come me per il mai eletto Terzi.

Cosa devo dire: è un ingenuone farloccato, perchè cinicamente ha condotto la trattativa per vendere i nostri elicotteri, mica per far tornare a casa i marò.
Si è trovato con un pugno di mosche in mano, allora ha pensato bene di slinguare il prossimo Parlamento, dando ormai per certo che non avremo un serio governo. Diventeremo felicemente come i Belgi. Con un Parlamento libero da i governicchi, nella speranza che raggiungano almeno metà dei risultati raggiunti dai Belgi stessi. Non potremo dire: Bersani dimettiti, pazienza ci accontenteremo. ciaooooooooooo.

W i marò. W l'Italia libera.

aladino said...

Cara NESSIE, sei felice come me per i nostri marò. Sei arrabbiata come me per il mai eletto Terzi.

Cosa devo dire: è un ingenuone farloccato, perchè cinicamente ha condotto la trattativa per vendere i nostri elicotteri, mica per far tornare a casa i marò.
Si è trovato con un pugno di mosche in mano, allora ha pensato bene di slinguare il prossimo Parlamento, dando ormai per certo che non avremo un serio governo. Diventeremo felicemente come i Belgi. Con un Parlamento libero da i governicchi, nella speranza che raggiungano almeno metà dei risultati raggiunti dai Belgi stessi. Non potremo dire: Bersani dimettiti, pazienza ci accontenteremo. ciaooooooooooo.

W i marò. W l'Italia libera.

Nessie said...

Aladino, meglio un Parlamento alla belga che un parlamento commissariato dagli Androidi o balcanizzato dai grillini, neo alleati dei piddini.

Mar said...

Io a questi Indiani,da poco usciti dal "loro" medio evo... dove esistono ancora le caste e gli "intoccabili".....e esiste ancora l'usanza di promettere spose le bambine in tenera età ricorderei che le civiltà in altre parti del mondo hanno fatto enormi progressi....
Non accetterei da loro paternali o lezioni di civiltà e/o tolleranza....anzi,tolleranzaXtolleranza gli rimanderei a casa tutti i loro immigrati "senza regolare permesso di soggiorno",e che invece da "buoni"italiani ospitiamo ugualmente in casa nostra.Ciao Mar

Cangrande said...

Intervengo a proposito di quel frescone voltagiubba sopravvalutato di Dario Fo: mio papà (ora scomparso da tempo) era nello stesso campo di concentramento di Coltano (Pisa, veramente famigerato) con lui. Campo per i combattenti della RSI.

Fanatico fascista anche durante la prigionìa (sottolineo: l'essere stato VERAMENTE fascista NON la ritengo una colpa, anzi).

Uno che tradisce una volta, lo farà per tutta la vita.

Nessie said...

Sono d'accordo Mar. In alcuni villaggi sposano le donne ai serpenti. Tuttavia il ministro Conto Terzi ha usato una gestione politica della Farnesina tale da far figurare quasi dei grandi statisti, i ministri degli Esteri dei governi precedenti. I nostri interessi di italiani sono stati messi in coda a tutto. E del resto quando si ubbidisce a ordini di scuderia internazionali...

Nessie said...

Cangrande, sottoscrivo quando dici che uno che tradisce una volta lo farà per tutta la vita.
Qui siamo OT, ma Grillo si è circondato di squallidi figuri, praticamente dei vecchi marcioni, come il citato teatrante,la Hack e don Gallo. Non va dimenticata una cosuccia non trascurabile: negli anni '80 i testi delle sceneggiate di Grillo venivano scritte da un personaggio legato al Manifesto, di cui non ricordo il nome.

E lui stesso si è vantato in più occasioni di aver concorso alla Tangentopoli che poi ha distrutto i socialisti con quella famosa gag passata alla Rai sui "socialisti che rubano".

aladino said...

Cara NESSIE, pensavo. Non perdiamo tempo con i fantocci nazionali. Ascoltiamo ed impariamo da quei bei nomi Europei che tu hai indicato nell'articolo. Pardon, era solo un mio pensiero. ciaoooooooo.

Nessie said...

Che sciocca! trattasi di Michele Serra:

http://it.wikipedia.org/wiki/Michele_Serra

Nessie said...

Hai perfettamente ragione Aladino, infatti ho messo un OT per Cangrande.

Sul blog di Foa staziona e presidia sempre qualcheduno dei soliti coglioni di turno che fan perdere tempo e ai quale bisogna impartire le 150 ore. Che palle!

aladino said...

Cara NESSIE, breve e concisa ma molto significativa. ciaoooooo.

aladino said...

Cara NESSIE, ho fatto un salto sull'ex giardino fiorito. I perditempo di turno perseverano. Quello che mi fa più incacchiare e il continuo non voler comprendere, il continuo travisare. Personalmente posso fare poco o nulla. Però, potrei decidere di contro-trolleggiare, visto il mio lavoro di sedentario-pensionato-nullafacente. Almeno dovranno comprare medicine contro gli attacchi alla bile. ciao.

Nessie said...

Aladino, ammetto che con certi somari, sono diventata del tutto intollerante. Comunque vedi tu, se ti piace perdere del tempo...