13 March 2013

Tre sedi vacanti

Strano paesaggio politico quello italiano. A pensarci, ha quasi del surreale. Tre partiti di minoranza (o se si preferisce, di maggioranza relativa)  si tallonano l'un l'altro per formare un governo ma nessuno ha una maggioranza tale da  poter essere "autosufficiente". E nessuna delle tre forze si tollera a vicenda. Quello di Bersani per i Grillini è un amore non corrisposto, qualcosa di pateticamente senescente. Un po' come un vecchio rimbambito che si invaghisce di un'adolescente riottosa, chessò una Lolita  col lollipop  che gli  fa gli sberleffi.
 Poi c'è il M5S, ovvero la nuova costola della sinistra, una compagine di No Tavini, no global, ex rifondaroli,  violacei, travaglini, tutti   riciclati in salsa informatica casaleggia che sbandiera con jattanza un'autosufficienza a 5 stelle, che però non ha.
Niente alleanze - sottolineano - in attesa della monocrazia pentastellata al 100%.   
Quanto al  PdL è un po' come quelle tribù di pellerossa: gli ammazzi il capo e allora è finita la battaglia. Ed eccoli lì tutti intorno al loro capo a fare gli scongiuri nel timore del "tutti a casa". Le procure sanguinarie lo sanno bene, per questo l'indomani della miracolosa rimonta berlusconiana, hanno dato il loro fuoco alle polveri. E' in sintesi questa la tanto decantata "indipendenza della Magistratura", così magnificata da Napolitano: vanificare i risultati delle urne e balcanizzare il Parlamento. Scenario déjà vu.   Correva l'anno 1992, 93, 94, 95 e si era nel bel mezzo della  bufera di TANGENTOPOLI. E continua... 
Quella Tangentopoli di cui Grillo sembra avere una grande nostalgia, dato che è stato  proprio lui a evocare il fantasma di Bettino Craxi in questo post  Post che si conclude con la sua solidarietà alla magistratura, quasi a volerne esorcizzare gli attacchi. Non c'è bisogno di essere tanto nostalgici, visto che questo è il Paese dell'eterna resa dei conti giudiziaria. 
Spero che il comico genovese sia altrettanto coerente e solidale con le Procure quando prima o poi toccherà a lui, tenuto conto che questo è il Bel Paese dove un processo non lo si nega a nessuno. 
Siamo  quindi  con tre e più  galli nel pollaio ma il giorno nuovo non è ancora spuntato. Eppoi i grillini devono ancora studiare l'ABC parlamentare.




Passiamo alla seconda sede vacante: quella del Pontificato. E  dunque siamo al solenne paesaggio religioso. Si accettano scommesse: avremo prima un Papa o un governo con Premier? Sarebbe il colmo se l'elezione di un Papa, basata sulla lentezza millenaria degli antichi riti del Conclave, su  consultazione di formule religiose in latino, su fumate nere e fumate bianche, su porpore ieratiche che si aggirano sotto affreschi michelangioleschi alla Sistina, beh...sarebbe il colmo se  giungesse prima la nomina di  un papa, di un governo in carica. Ma tutto è possibile, dal momento che ormai l'Assoluto trascendente non esiste manco più nella Chiesa. Abbiamo infatti un "papa emerito", non visibile al mondo e presto avremo pure un papa in carica.




Il Quirinale

Infine la terza sede non ancora propriamente vacante, ma in via di vacanza: la carica presidenziale di Napolitano la cui permanenza al Colle si concluderà (finalmente!) il 15 maggio. Ma anche lì, tutto è possibile,   dato che se il Governo fatica a costituirsi, ecco che potremmo avere un Napolitano ad interim fino a giugno. O luglio? o agosto? Ci condurrà ad  altre nuove elezioni?
 Insomma, abbiamo un vecchio Presidente candidato a diventare Highlander, l'ultimo immortale.  Dopotutto  in Italia nulla è più eterno del provvisorio

142 comments:

johnny doe said...

Morale,un bordello totale....tra ingiurie,corvi,cartellini rossi a questo,all'altro..vati e (dopo)voti leaks...
Sullo sfondo,ma mica tanto,i soliti pezzenti magistrati che imbastiscono processi surreali e visite fiscali da asilo...ma questo è un tumore antico che pare non si riesca ad estirpare.

Questa è buona,oltre che ben appropriata "Un po' come un vecchio rimbambito che si invaghisce di un'adolescente riottosa..".
C'è almeno da sperare che questa verginella non si trasformi in una zoccola....

Ho molti dubbi che alla Cappella Sistina aleggi lo Spirito Santo,quello stesso che ha ispirato la rinuncia di Ratzy,per me un grande errore (come saremmo in futuro sicuri che un papa si dimetta motu proprio o sia costretto invece a dimettersi dalle camarille di curia?)...era una delle poche certezze,comunque risolveranno prima loro di noi.

Quanto all'ultima sede vacante,se saltan fuori dal bussolotto,Prodi,Amato o simili truffatori,divento apolide...

Nessie said...

Ah! Ah! Vedo che in quanto a ottimismo mi superi di brutto :-).

"Questa è buona,oltre che ben appropriata "Un po' come un vecchio rimbambito che si invaghisce di un'adolescente riottosa..".
C'è almeno da sperare che questa verginella non si trasformi in una zoccola...".

Beh, la zoccolite da potere sta già in quella ricerca della MONOCRAZIA pentastellata al 100%. Ma tu credi davvero che questo 100% del partito unico serva al repulisti della Patria?

Nessie said...

Se fosse così, più puro della Bonanima del Benito non ci sarebbe nessuno :-)

Massimo said...

Anche nei periodi più bui il mondo è andato avanti, quindi prima o poi usciremo anche da questo. Meglio sarebbe prima che poi ... e spetta anche a noi far si che si imbocchi l'uscita giusta.

Angelo D'Amore said...

nessie, non sai quante persone di destra, o che hanno votato a destra come me, negli ultimi anni, hanno appoggiato il m5s. giusto per la precisazione.
saluti!

Nessie said...

Certo che lo so, Angelo. Ma so anche che i buoni prodotti non si giudicano solo dalla confezione. Perciò vedremo.


Massimo, "anche nei periodi più bui il mondo è andato avanti, quindi prima o poi usciremo anche da questo. Meglio sarebbe prima che poi ... ".

Il filosofo Catalano direbbe più o meno la stessa cosa. Ovvero:

Dopo una lunga notte si fa sempre giorno :-)

Huxley said...

Telegraficamente:

- Papa, "Libertando" ha già il nome del nuovo papa: Paolo VII, credo non ci sia altro da aggiungere.

- P.d.R., Il Corrierone vota per un allungamento del contratto di locazione all'attuale inquilino e chi può dargli torto? una personalità così super partes che ha sempre pensato solo al bene del paese..

- P.d.C., qui il gioco si fa interessante, ma fino a quando c'è l'attuale governo tecnico per l'ordinaria amministrazione non c'è nulla di cui preoccuparsi.

Nessie said...

Huxley, a forza di voler essere telegrafico risulti oscuro.

Da dove proviene la notizia dell'eventuale Paolo VII?

PdR per cosa sta ?

E PdC?

Huxley said...

Chiedo venia, ma il post l'ho scritto alla velocità della luce :-)

http://www.libertiamo.it/2013/03/05/il-papa-che/

Chiaramente mi riferivo ai desiderata di certe lobbies, a cui libertando fa riferimento.

P.d.R. -> Presidente della Repubblica
P.d.C. -> Presidente del Consiglio

Nessie said...

Libertiamo, non "libertando". Dev'essere il sito dei Della Vedova. ne avessero mai azzeccata una. Secondo me, questo è solo uno dei "desiderata" delle citate lobby.

I grillini devono alfabetizzarsi e perciò, per loro va bene la "prorogatio" dei tecnici. Debora Billi del Fatto cita perfino Milan Kundera e "l'elogio alla lentezza". Ma va' là ?!?

Mentre Bella Napoli sta ricevendo overdosi di "gerovital" (tant'è che volevo ribattezzarlo Gerry), per prolungare. La sua vita e il suo Potere, of course.

Anonymous said...

Certo che tessere l'elogio (grillesco) della lentezza quando ogni giorno incombono le cartelle usuraie di Equitalia con la mora maggiorata, quando quasi ogni giorno c'è un suicidio, quando le aziende e i commerci chiudono, ci vuole davvero una mente sopraffina

http://www.lindipendenza.com/equitalia-aumenta-gli-interessi-di-mora-sulle-cartelle-pagate-in-ritardo/

Zeta

Nessie said...

Basterebbe che una pattuglia di grillini andasse a presidiare le sedi di Equitalia e/o ad aiutare quei poveracci di imprenditori che rischiano di venire pignorati. Sarebbe un nobile gesto.
Tutta roba che non fa nessuno, né gli uomini della vecchia partitocrazie, né i neofiti.
Siamo ai tempi supplementari, altro che elogio della lentezza. Ma la verità che piaccia o meno constatare, è che il governo c'è: MOnti e i suoi. Ovvero Monti in prorogatio.

Vanda S. said...

Saura, bellissimo il tuo commento finale: " in Italia nulla è più eterno del provvisorio. "!!! me lo sono rivenduto subito! Complimenti, come sempre!

Nessie said...

Grazie Vanda, purtroppo è l'esperienza di vita che parla. E tutti noi nel merito ne sappiamo qualcosa...

Anonymous said...

Gli sponsor americani ringraziano Grillo e il suo movimento:

http://www.formiche.net/2013/03/13/grillo-elogiato-da-thorne/

Z

Nessie said...

Cioè? Il Pagatore ringrazia i suoi "pagati"? Ah! ah, ah!

Mar said...

Comincio a diventare vecchio,dice mia moglie,perché non vedo più le differenze tra i "cardini" del vivere civile....(come avrebbe detto il poeta...."dal dì che nozze,tribunali ed are").
-nozze....e facciamolo sposare quel leader di sinistra che vuol farlo...ma che fastidio ci dà,nessuno!!!!!Ci anticipi almeno come sarà l'abito nuziale...e quanti figli vorrà avere(per pura curiosità)....gli tireremo,felici con lui della sua felicità, il riso e i confetti come d'usanza.
-tribunali...in Italia ci sono 70mila prostitute(due prestazioni per una al giorno/notte)circa "60 milioni" di istigazioni alla prostituzione l'anno...hai voglia a fare processi...per ora,intanto, abbiamo cominciato con uno.....è già qualche cosa(dicono i Francesi"c'est le prémier pas qui coute).Se fossimo in Germania(nella stessa Europa di cui facciamo parte)"non ci sarebbe reato",anzi le prostitute(600mila) oltre a svolgere regolare lavoro pagano pure le tasse....
Maggiore età/età del consenso...qui la morale(nel mondo) locale...è molto "elastica"...si va dai 9 ai 21 anni,a seconda dello Stato e della Religione locale(Rimando a Wikipedia per una tabella esaustiva)...negli Usa varia in qualche stato rispetto al confinante....Morale... ciò che è considerato normale in certi Stati non lo è in altri(Io per esempio 40 anni fà,mi sono "oggi" accorto,che ho rischiato grosso....in pratica sono stato fuori legge per 4 anni,avendo Io 20 anni e la mia "splendida" fidanzatina,ora mia moglie, solo 16...all'epoca la maggiore età era 21 anni)).
-Mi pare di aver letto che in Italia circa 25mila processi vanno in prescrizione ogni anno(per questione di tempi),mentre alla TV vedo che altri occupano a tempo pieno le aule di tribunali...sicuramente perché prioritari... e per la gravità del caso....(forse un'ottimizzazione delle risorse eviterebbe ingorghi)
-Are(Altari)....tra i tanti viaggi(sempre di lavoro)sono stato in paesi arabi.....Mentre a Roma c'è la moschea più grande d'europa....alla Mecca non c'è nemmeno la più piccola "sacrestia" del mondo...anzi per i non musulmani è vietato l'accesso in città ,pena...anche la morte...Che fine ha fatto il sacrosanto principio di "reciprocità"...Mentre loro fanno quello che vogliono in casa loro.... e lo fanno pure a casa nostra,a noi ciò non è permesso?????
Ma in che Stato vivo...con quali regole e priorità....con quali prospettive di migliormento....Ma non è che stò facendo "solo" un brutto sogno, e in realtà stò solo dormendo????.....
Ogni riferimento a fatti reali...è puramente casuale.Ciao Mar

Nessie said...

Mar, capisco che la rabbia è tanta, ma il topic di questo post non è l'immigrazione, le moschee e il legittimo diritto alla reciprocità su cui ho parlato già tante altre volte nei tags "immigrazione".

Il tema clou, è la "vacatio" (ovvero la sospensione) e la conseguente instabilità politica.

johnny doe said...

Non credo nulla Nessie...non ho mai firmato cambiali in bianco a nessuno e solo in qualche occasione concesso il beneficio del dubbio.Saranno i fatti a far giustizia di ogni opinione,come sempre.

Mar said...

Mi scuso,hai ragione,sono fuori tema,ma in pieno.... dentro il giusto risentimento....per gli avvenimenti che stiamo vivendo.
Una sola consolazione che..."La scienza(almeno quella)è uguale per tutti"...il Cavaliere sta effettivamente male anche dopo le visite fiscali...Rispetterò le regole.Ciao Mar

Nessie said...

Johnny, non è che dobbiamo essere scettici a vita, e chi ha fede è certamente più fortunato di chi non ne ha o ha solo dubbi.
Proviamo a fare i soliti quattro conti della serva circa i risultati delle ultime consultazioni:
Bersani 29,5
Berlusconi 29,1
Grillo 25,5
Sommando Bersani e Grillo avremmo, in teoria, un 55% di sinistrati, inutile chiamarli diversamente.

Se la madre di tutti i problemi invece di essere, ad esempio, Equitalia e i suoi tassi usurai del 16%, o le imprese che muoiono giornalmente mosche, diventa l'autorizzazione a procedere contro il solito Berlusca, e se grillini e piddini che apparentemente non vanno d'accordo su nulla, dovessero trovare un accordo SOLO su questo, io ho qualche ragione di sentirmi preoccupata, nei confronti del "nuovo che avanza".

Se poi arriva un ambasciatore Usa a dire che è meglio svuotare il Parlamento perché costa troppo, allora anche se dice il vero, la ritengo una pesantissima ingerenza.
Se costui poi si mette a fare il nuovo Papa (che non è stato ancora eletto) per esortare i nostri giovani a imitare i grillini, beh, allora capirai..,.Uno così come minimo merita di essere preso a calci in culo e rispedito alla Casa Bianca seduta stante. Non so se mi sono spiegata.

roby said...

Azzardo una scommessa: a mio modesto parere avremo prima il Papa del governo.

Nessie said...

Complimenti Roby! hai vinto la tua scommessa. Habemus Papam!

Lif di euro-holocaust said...

Ieri nelle Malvinas gli abitanti hanno votato e voltato le spalle all'Argentina e scelto il Regno Disunito. Oggi, i cardinali hanno votato un argentino come nuovo pontefice cattolico. Chissà se non c'è un legame tra le due cose... Un saluto

Nessie said...

E chissà caro Lif se c'è un legame col fatto che i Gesuiti sono sempre stati graditissimi alle massonerie.
Ricordo che Monti e Draghi hanno studiato dai Gesuiti.

roby said...

Nessie, ho scritto così, tanto per mettere un commento, ma non mi sarei mai aspettato che dopo pochi minuti avrei vinto la scommessa.
Anch'io ho qualche prevenzione sui gesuiti, comunque vedremo.

Nessie said...

Roby, adesso dovrò cambiare il titolo al post, dato che le sedi vacanti sono rimaste due: il governo e la Presidenza della Repubblica :-)

Francesco è un bel nome, dopotutto il poverello di Assisi è il patrono d'Italia. Il resto, si vedrà.

SILVIO said...

Benvenuto a Papa Francesco I !

Nel 2005, Jorge Mario Bergoglio fu il cardinale più votato dopo Ratzinger ma fece volentieri un passo indietro per rendere possibile l'elezione di Benedetto XVI.

Pur gesuita, fu un duro avversario del "papa nero" Pedro Arrupe e della cosiddetta teologia della Liberazione e dell'autoreferenzialità del clero (a don Gallo e similari d'oggi in poi fischieranno terribilmente le orecchie..).

È coltissimo, dice “pane al pane e vino al vino”, è fedelissimo al Vangelo ed alla dottrina della Chiesa, nonché difensore dei poveri e dei valori tradizionali.

E della famiglia (secondo l'accezione classica e naturale del termine.

Ergo: è contrarissimo ai matrimoni omosessuali ed alle mille depravazioni cui certe cosche oligarchiche vorrebbero obbligarci.

Sentiremo parlare molto di questo Papa.

Da parte mia, rinnovo il benvenuto e gli formulo l'augurio di un fertilissimo apostolato.

Nessie said...

Ciao Silvio, ho sentito nelle descrizioni del suo profilo spirituale sulla sua contrarietà alle unioni omesessuali e anche del suo ruolo eminente durante la crisi economica argentina.

UN augurio di buona azione pastorale!

Lif di euro-holocaust said...

Il fatto che sia gesuita mi colpisce relativamente poco. Non ci sono più i gesuiti di un tempo. Mi preoccupa un po' di più che Carlo Maria Martini lo votò anni fa (ma chissà se sono vere queste indiscrezioni: io sapevo che non era previsto per i cardinali il far trapelare nulla delle votazioni).

SILVIO said...

Ciao, Nessie.
Vorrei tanto che anche le altre due sedi vacanti evolvessero nel senso da noi auspicato ma dubito assai che ciò possa accadere.
Nella servile e bavosa corsa per guadagnarsi la benevolenza del dominus plutocratico, vassalli, valvassori e valvassini sgomitano “a più non posso” ricorrendo a tutto il campionario di colpi proibiti.
Per ora, stanno prevalendo nettamente le cosche politiche del ”Common Good” (neologismo orwelliano che si traduce in “Bene Comune” ma che non significa quel “bene comune” da noi sinora abitualmente inteso) a discapito di quelle del “Private Good”.
Ma per noi la “cosa” non fa differenza. Sono le due facce della stessa medaglia.
...A meno che Obama non si dimetta o “venga dimesso”....

Nessie said...

Una cosa sfugge ai più, Silvio: Monti va avanti, Equitalia applica tassi da usura (il 16%) le bollette rincarano al punto che paghiamo più aliquote aggiuntive che consumi reali, a breve ci sarà la TARES e questa massa di malfattori (ci metto anche i neoeletti) applicano la prorogatio all'Androide. Che fatalmente andrà a riverberarsi anche su Bella Napoli.

Scommettiamo che allo scoccar del 15 maggio non sloggerà? Si accettano scommesse...

Nessie said...

Sì LIF, "non son più i gesuiti di un tempo". E Martini è dipartito. Requiescat!

Mar said...

Avete citato i Gesuiti,e che il nuovo Papa(che ci ha tenuto a definirsi in formula riduttiva "solo" il Vescovo di Roma,e non il Papa di tutte le genti) è un Gesuita....questo ci illumina poco sul suo programma....staremo a vedere anche sulla scelta del nome Francesco.
Un conto aver studiato dai Gesuiti,un conto essere un Gesuita.....Un conto essere un Gesuita insegnante nella scuole,un conto essere un Gesuita che sale i circa 30 gradi di iniziazione fino ad arrivare agli alti gradi gerarchici dell'ordine.
Aver studiato dai Gesuiti,in genere da buoni risultati sull'educazione ricevuta(se si fà eccezione di Voltaire e Robespierre).....si trovano tanti gentiluomini tra i loro allievi.
Ricordo,però, che i Gesuiti(non insegnanti) erano i consiglieri/confessori di tutti i regnanti d'Europa nel 17/18° secolo e che(per qualche motivo) furono poi cacciati via da tutta Europa,e l'ordine soppresso dallo stesso Pontefice.
I Gesuiti hanno avuta grandissima importanza nella storia dell' America del sud,specialmente nel Paraguay.
Come nota aggiuntiva ricordiamo un'altro illustre Gesuita...Weishaupt.....convertito al Cristianesimo da altra religione,Gesuita,prete poi spretato,insegnante di diritto canonico è il fondatore della famosa ala "massonica" del 18° secolo chiamata ..."gli Illuminati di Baviera".
Questa volta stò in tema..."Sede non più vacante".Ciao Mar.........Auguri al nuovo Papa

Nessie said...

Mar se abiti a Roma, non potrai che essere contento, visto che Papa Francesco ha già annunciato la sua volontà di esserne l'attento vescovo.

Che lo Spirito Santo illumini questo periodaccio che tutti noi stiamo vivendo.

Johnny88 said...

Pare che uno dei tre seggi non sia più vacante :D

Non so quasi nulla di Bergoglio, se non che, stando alle indiscrezioni trapelate e non confermate, fu il secondo più votato nello scorso conclave e chiese ai suoi sostenitori di votare per Ratzinger in quanto non si sentiva in grado di sostenere tale responsabilità.

Quello che mi auguro è che contrariamente a Ratzinger, Francesco I, non sia un "Papa del silenzio" sulla crisi economica e sul disastro causato dalla finanza globalizzata ma che su questi temi parli con la forza e l'autorevolezza di un pontefice.

Nessie said...

Me lo auguro anch'io Johnny. Ne ha già viste tante in Argentina questo Papa, a cominciare dal grande crac. POi non è indulgente, a quanto pare, con le deviazioni socialisteggianti della Kirchner in materia di gaiezza.

Ti dirò, quando ho scritto che si accettano scommesse: "avremo prima un Papa o un governo con Premier"? Non pensavo si sbrigassero così in fretta con le fumate. Più veloci del governo :-)

Anonymous said...

26 ore per eleggere il Papa...26 ore :-)

Stella

johnny doe said...

Ti sei spiegata...ma a prescindere dalla solita ingerenza americana,grillo o non grillo,non credo che pd e 5 stelle possano formare un governo solo per procedere contro il berlusca...anche se in questo bordello tutto è possibile....e comunque credo che non ne faranno nessuno,a meno che uno che ha detto che se fanno un governo col pd se ne esce dal movimento e dalla politica,non sia un arcibuffone.Nel qual caso così lo accoglieremo.

Per me non è Equitalia (certo una ass.criminale per come opera)la madre di tutte le battaglie,ma quella contro l'euro,da cui discende tutto il resto.

Passando poi ai conti della serva,restano solo due ipotesi normali che sembrano però entrambe impraticabili.Pd+5 stelle o pd+pdl.
Non restano molte chance al pulcinella del colle,se si esclude anche un altro governo tecnico indigeribile e di cui già abbiam visto i danni.

johnny doe said...

La chiesa ci ha spesso abituati ad essere spiazzati in queste scelte....ricordo che chiamarono Ratzinger "pastore tedesco",poi si è dimostrato agnello....speriamo che il nome Francesco non si muti nel suo contrario...ma poco si può trarre per l'avvenire,saranno i fatti a dirlo.
Osservo solo che data l'età non può essere che un Papa di transizione,che come tutte le transizioni può non avere grandi effetti o essere rivoluzionaria

Nessie said...

Stella, non basteranno 26 gg per fare un governo :-). La chiesa coi suoi riti millenari ha battuto il Parlamento.

Johnny, l'hai detta: in questo bordello tutto è possibile. Ovvio che Equitalia è la mannaia, la scure dell'Eurogulag.

Sulla figura di Grillo, un personaggio che urta profondamente il mio spiccato senso estetico (e tu che frequenti anche il Giardino delle Esperidi, puoi ben capire cosa intendo dire), preferirei esprimermi con questa poesia di W.H. Auden:

E vennero gli incantatori/ freddi e vecchi
Resero il giorno grigio/e finì l’età dell’oro/
Poiché gli uomini caddero sotto i loro incantesimi/
Era destino che soffrissero così/
La gioia svanì/ e giunsero
rammarico, sgomento, bugie/
sospiri, avidità, sfiducia, rabbia/
I cuori divennero malvagi/ le menti cieche,
vuote e mute / non più speranza, non più scopo/
C’era odio tra gli stati,
una vita di dolore/prigione, gemiti, lamenti/
negazione, privazione, inerzia/
Nessun grazia sui volti, tutto era triste.
W.H. Auden – L’età dell’oro

Spesso i poeti conoscono quel linguaggio "dimenticato" che non sappiamo trovare ed esprimere con le consuete parole della politica.


Quanto alla chiesa, se Papa Francesco saprà essere duro con gli usurocrati, ne sarei ben lieta.

Nessie said...

Sul nuovo papa, suggerisco la lettura di questo pezzo:

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2264:ringraziamo-il-signore-che-ci-ha-donato-il-suo-vicario-sua-santita-francesco-i&catid=61:vita-della-chiesa&Itemid=123

SILVIO said...

@ Nessie
A proposito di poesie, te ne propongo un'altra che è stata inserita - su raccomandazione delle Nazioni Unite e delle cosche globaliste affiliate - persino nei libri di testo per gli studenti. Il duo Grillo-Casaleggio la conosce molto bene per essere da tempo adoratori ecologico/ libertari-ani della dea pagana GAIA, predicata dall'Agenda 21:
“PREGHIERA PER GAIA”
"La terra non è materia morta. Lei è viva.
È ora di cominciare a parlare alla terra...
Puoi parlarle ad alta voce o semplicemente con la tua mente.
Inviale il tuo amore .... madre terra, io ti amo.
Madre terra, ti benedico...Pace a te, madre terra...
A nome della razza umana, ti chiedo perdono
per averti ferito... Rimetti a noi, madre terra...”

---------#
Nel leggere una simile bischerata, qualcuno potrebbe pensare: « Questi sono pazzi furiosi da internare in manicomio....
A tempo.
I primi a non credere a cotanta bestialità sono quei plutocrati satanisti che la commissionarono a sir James Lovelock (oggi passato dall'altra parte della barricata, in quanto pentito di avere scritto innumerevoli “cazzate” sul “riscaldamento globale” e sulla dea Gaia).
A loro infatti interessa unicamente che milioni/miliardi di grulli ci credano.
Per potere schiacciare i loro crani vuoti sotto il peso dei loro speroni.
Con quali metodologie? Questa è un'altra storia: molto lunga da raccontare...

aladino said...

Carissimi, solo due sedi vacanti.

Ho notato che un Papa eletto soffre alla nomina, la sagrestia (chiamata anche lacrimatoio) è il luogo dove il Papa si raccoglie in preghiera per ricevere lo Spirito Santo ed ottenere l'energia divina necessaria per svolgere il suo arduo compito.

Ho notato che un Parlamentare eletto gioisce e fregndosi più volte le mani si presta ad occupare una poltrona per non mollarla più. Tutto per il bene suo, altro che bene comune. Chi se ne fotte di quei straccioni di elettori.

Ho notato che un Presidente della Repubblica non eletto dal cittadino sovrano, sospira per aver raggiunto quella poltrona. Non sospira per il peso (sic!) che porterà sulle spalle ma, sospira per la lunga corsa fatta per raggiungere quella poltrona che soddisferà tutta la sua vanagloria.

Gli ultimi due attendono nell'anticamera la discesa di Goldman per ricevere ossequiosamente gli ordini.

Capiamo ora il coraggio e l'intelligenza del Papa Emerito. Credo che Egli stia pregando che prevalga il Francescano sul Gesuita. Preghiamo con Lui.

Per gli altri due posti vacanti (la Chiesa in 26 ore ha assolto il suo compito di eleggere un Papa di tutti i cattolici), suggerirei di invadere la Città del Vaticano e di aderire ad uno Stato Pontificio. Purché ci tolga di mezzo il pensiero delle altre due sedi vacanti. Oremus. ciaoooooooo.

Nessie said...

Ciao Aladino, vedo che ti prepari a ottenere l'espatrio :-)

Magari poter avere delle solide mura di un convento o Abbazia per sottrarci a questa barbarie.

Nessie said...

Silvio, telepatia simultanea? Nell'istante stesso in cui inviavi il commento sulla poesiaccia di Gaia io spedivo un'email a mia sorella nella quale le allegavo questo filmato su Gaia:

https://www.youtube.com/watch?v=JodFiwBlsYs

Lei continua a chiedermi chi è Casaleggio. E io per accontentarla le ho spedito l'inoppugnabile filmatino. Basterà? Ciao

Nessie said...

Aladino, riflettevo sul nome di papa Benedetto. Un'isola in mezzo alle invasioni barbariche. E in convento è tornato. Il lavoro che spetta a Papa Francesco è immane, ma anche lui non ha tanti anni davanti.

SILVIO said...

@ Nessie
Quel link potrebbe non bastare.
Né potrebbe essere esaustivo quel centinaio di link che il mio pc alloggia tra i "Preferiti", con date a partire sin dagli anni '80.
La strada verso la verità è tortuosa e faticosa.
L'ultima cosa che ci dovremmo augurare è quella di impalare un innocente.
Da ciò consegue l'obbligo del lavoro di ricerca su eventi accaduti in tempi non sospetti.
Cosa che il pur bravo Paolo Barnard si è dimenticato di fare, riducendo il sodalizio Grillo-Casaleggio a pura speculazione economico-finanziaria.
Ne parlerò più tardi.

Nessie said...

Già te lo disse la sottoscritta e te lo scrisse pure marco (lo sparalink) che a Barnard mancava quel corollario di filosofia, spiritualità,spirito delle leggi, capacità di interpretare i sentimenti popolari, senza il quale è impossibile affrancarci da questa barbarie.

La sfida dei due cialtroni citati e inviati qui, bell'apposta per banchettare sul resto delle macerie del Paese, richiede altri strumenti analitici.

Anonymous said...

giovedì 14 marzo 2013

ERA GIA' TUTTO PREVISTO...

di Francesco Colafemmina


Prima di scrivere altro sul nuovo "Vescovo" di Roma che sembra avere in spregio ogni tradizione e che magari si sarebbe pure affacciato alla loggia con un saio per dar sfogo a certo pauperismo anni '70 (magari nei prossimi giorni si farà pure confezionare un papal clergyman) leggete qui:


La strategia della tensione - post del 2009
http://fidesetforma.blogspot.it/2009/09/la-strategia-della-tensione.html

e qui:


La vendetta dei progressisti falliti - post del 2010
http://fidesetforma.blogspot.it/2010/03/la-vendetta-dei-progressisti-falliti.html

Per ora non c'è molto da aggiungere. Con tutta probabilità la nostra missione finisce qui. Tutto ciò che abbiamo detto e fatto finora verrà prontamente obliterato. E' una definitiva sconfitta della tradizione e della riforma benedettiana. E' l'inizio dell'allegra demolizione del Papato. Con la rinuncia di Benedetto ben 3 piccioni con una fava dunque: hanno ottenuto il Papato a termine, la resa di Benedetto e un nuovo Papa conforme ai loro desideri e forse anche ai nostri peccati.
___

ps http://panoramacatolico.info/articulo/el-horror

m

Anonymous said...

EL HORROR!

De todos los candidatos impensables, Jorge Mario Bergoglio es quizás el peor. No porque profese abiertamente doctrinas contra la fe y la moral, sino porque, a juzgar por su actuación como arzobispo de Buenos Aires, la fe y la moral parecen haberle sido indiferentes.

Enemigo jurado de la misa tradicional, no ha permitido sino parodias en manos de enemigos declarados de la liturgia antigua. Ha perseguido a todo sacerdote que se empeñó en usar sotana, predicar con solidez o que se haya interesado en la Summorum Pontificum.

Famoso por la inconsistencia (a veces ininteligibilidad de sus alocuciones y homilías), dado al uso de expresiones vulgares, demagógicas y ambiguas, su magisterio no puede decirse que sea heterodoxo sino inexistente por lo confuso.

Su entorno en la Curia de Buenos Aires, salvo algunos clérigos, no se ha caracterizado por la virtud de sus acciones. Muchos están gravemente sospechados de inconducta moral.

>No ha perdido ocasión de realizar actos en los que cedió la catedral a judíos, protestantes, islámicos, e incluso a elementos sectarios en nombre de un diálogo interreligioso imposible e innecesario. Son famosas sus reuniones con los protestantes en el estado de espectáculos Luna Park, donde reiteradamente, junto con el predicador de la Casa Pontificia Cantalamessa, ha sido “bendecido” por pastores protestantes, en un acto de culto común donde en la práctica dio por válidos ciertos poderes sacramentales de los telepastores.

Esta elección es incomprensible: no es políglota, no tiene experiencia curial, no brilla por su santidad, es flojo en doctrina y liturgia, no ha combatido ni el aborto ni el matrimonio homosexual, no tiene modales para honrar el Solio Pontificio. Nunca se ha jugado por nada más allá de permanecer en posiciones de poder.

Realmente, no puede ser lo que Benedicto haya querido para la Iglesia. Y no parece tener ninguna de las condiciones para continuar su obra.

Dios ampare a la Iglesia. Nunca se puede descartar, por humanamente difícil que parezca, la posibilidad de una conversión… y sin embargo, el futuro nos causa terror.

http://panoramacatolico.info/articulo/el-horror

m

Nessie said...

Mah...ormai siamo invasi dai profeti di sventura e vedo che anche Colafemmina fa parte di questo bel numero. Che debbo rispondere?
Chi vivrà, vedrà.

L'unica cosa che proprio non vorrei è che questo suo pauperismo lo conducesse a regalare lo IOR alla BCE e a fare indebitare anche il Vaticano agli oligarchi.

Anonymous said...

di sicuro spero di sbagliarmi... vedremo presto ma ho l'impressione netta che rimpiangeremo Benedetto XVI. m

Mar said...

Aladino
non è che i Francescani siano stati sempre coerenti,nel tempo, alla regola del "Poverello"e tanto più mistici dei Gesuiti.La storia ci ricorda che i Francescani insieme ai Domenicani(Domini Canes)di Domenico Guzman,sono stati tra i più intransigenti inquisitori...solo dopo,col passar degli anni furono superati,alla grande, in questa pratica dai Gesuiti.
Qualche commento sopra ho dimenticato di citare un illustre studente/allievo delle scuole dei Gesuiti.....Giuseppe Stalin...e che una lettura preferita,sempre presente sul comodino di Hitler,ci raccontano essere "la Regola"di Sant'Ignazio....Ciao Mar

SILVIO said...

@ Marco
Il commento che hai postato è farina del sacco (molto pittoresco, per non dire di peggio) del talebano “franchista” Francisco José Fernández de la Cigoña (esibizionista blogger spagnolo di “La Cigüeña de la Torre” e di “ Panorama Católico Internacional ” ).

Costui ha la pessima abitudine di “sparare a raffica” senza supportare (con fonti, link e quant'altro affidabile) le proprie opinioni.

Il che per me equivale a “sonore minchiate” che fuoriescono da bocche cariate.

Come quelle diffuse oggi dalla stampa massonica italiana ed internazionale in odio a Papa Francesco I, rilanciando le accuse infondate di Horacio Verbitsky, figlio di Bernardo Verbitsky = ebreo-russo aderente al Partito Comunista Argentino (PCA).

Alias, rivoluzione colorata rossa finanziata dalla CIA per destabilizzare l'America Latina.

Anonymous said...

@ silvio
nell'articolo in questione da notare la foto.
Inoltre c'è anche l'articolo di Colafemmina (che stimo)di cui consiglio lettura.
Ho già detto che spero di sbagliarmi (anche se su questi argomenti ho le antenne ben indirizzate da tempo).
Se si comincia con la collegialità e raduni made in sant'egidio (questi te li raccomando...) di assisi....
Vedremo presto.
m

SILVIO said...

@ Marco
Scusami ma mi rifiuto di leggere "Colafemmina".
Preferisco valutare con la mia "testa" le informazioni documentate di cui dispongo (e non sono poche).
Quanto al resto: non hai torto.
Apprestiamoci a valutare l'operato di papa Francesco I dai fatti che porrà in essere.
Ma, nel contempo, difendiamone per ora l'immagine pastorale dagli attacchi di certe logge, che si sono attivate sin dal momento della sua elezione.
Con le finalità di sempre. Screditare la Chiesa cattolica.
Che è l'unica corazzata in grado di affondare il naviglio dei filibustieri.

Anonymous said...

@ Silvio

l'articolo che contesti è frutto di
Marcelo González, an Argentinian journalist at
Panorama Católico Internacional.

Se poi ti rifiuti di considerare una fonte cattolica come Francesxo Colafemmina sono affari tuoi...ma la discussione finisce qui, evidentemente.

m

Nessie said...

Ecco, saggia idea. Per il momento stiamo discutendo su un nulla di fatto, visto che questo Papa ancora non l'abbiamo visto all'opera.

Josh said...

@Nessie per sua sorella che chiede chi è Casaleggio:
dille pure che è il sosia di Patti Smith da vecchia! :-)

@Nessie bis: prima citando il Giardino delle Esperidi hai citato
W H Auden....uè calma col nostro Giardino....poco sopra parlavate di coppie gaie, era molto gaio pure lui

@M, Nessie, e Silvio...per il papa ovviamente si vedrà....un po' presto per ogni interpretazione definitiva....anche se leggo e conservo i Vs articoli, pur avendo presente che possono, talvolta, denunciare l'origine da cui provengono..

@Marco una sola cosa in amicizia, lo so che lo dicevi a Silvio, ma in generale:
"Se poi ti rifiuti di considerare una fonte cattolica come Francesco Colafemmina sono affari tuoi"

BEH, Non mi azzarderei a definire Colafemmina "fonte cattolica"
quanto fonte personale,
parla per se stesso,
lo leggo e solo a volte sono d'accordo.
CFR Di recente i suoi lai, pianti, cadute emotive, e recriminazioni personalistiche perchè B XVI ha lasciato parofocato a passaggi da Apocalisse conclusa.

Per essere una "fonte" di una Chiesa Universale forse serve essere un po' più che 30enne, averci un ruolo vero e soprattutto essere un po' meno emotivi, anche se di solito ci sono tratti apprezzabili nel suo lavoro, ma non è infallibile.

Anonymous said...

Di certo, cara Nessie, Francesco è un papa che spiazza…
Ha cominciato cogliendo impreparati gli “esperti” che non lo avevano inserito nella dozzina di favoriti. Ha proseguito disorientando i fedeli in Piazza San Pietro, ai quali ha chiesto di essere benedetto prima di benedirli. E stamani, andato a prelevare le sue cose in albergo, ha meravigliato tutti pagando il conto di tasca propria…
Dovremo fare l’abitudine alle sorprese, credo.
Pare che sia un conservatore, “ma anche” un po’ progressista. È certamente un gesuita, però ha scelto il nome del fondatore si un Ordine non proprio amico della Compagnia di Gesù (a meno che – come penso – non volesse onorare San Francesco Saverio, gesuita e missionario).
Inoltre, è contemporaneamente un Papa Bianco (di pelle) e un Papa Nero (in quanto gesuita). Cosa che – immagino – farà la gioia dei profeti di sventura: ma siamo sicuri che il Papa Nero delle profezie non debba essere inteso in senso figurato…?

Hai ragione: aspettiamo di vederlo all’opera. Mancano ancora cinque giorni all’inizio ufficiale del suo pontificato e c’è già chi vuole trarre le somme…
(no caste)

Nessie said...

Josh, su Auden. Come direbbe Billy Wilder, nessuno è perfetto. Nemeno tra poeti e scrittori :-).

No caste, ho appena letto il CorServa dove si stanno improvvisando tutti teologi. Perfino Cazzullo, che ora fa il vaticanista dell'ultima ora. Siamo alle cazzullate papali. Quando l'industria mediatica era meno sviluppata, si viveva molto meglio, non c'è che dire.

Aldo said...

Francesco, secondo la leggenda il predicatore della povertà e del sacrificio a favore degli "altri" nel senso più vasto del termine, fino ad abbracciare alcune tra le prime forme di ambientalismo ante-litteram. Staremo a vedere se questo papa riuscirà a condurre la Chiesa verso il sacrificio di sé a favore degli altri, ad esempio ridimensionando l'accesso alla mammella rappresentata dallo Stato italiano (8xmille, sgravi IMU e chissà quante altre sovvenzioni e scappatoie). Ma soprattutto staremo a vedere se davvero ha quell'intenzione, del che dubito assai, considerando che chi avesse realmente un simile progetto sarebbe mai stato eletto ad un ruolo decisionale. Se davvero manifestasse nei fatti spirito squisitamente francescano credo che dovrebbe cominciare a temere per la propria vita. Sarà un bel film.

SILVIO said...

Riconsidero Grillo-Casaleggio.
Paolo Barnard scrive : UN CINISMO ORRENDO. CASALEGGIO VI HA USATI, ORA SIETE SPAZZATURA :
«STRATEGIA:
A) Allettare le anime attive, dargli una fede dopo anni di buio.
B) Farli lavorare come negri, gratis.
C) Una volta che hanno portato il bottino al Padrone, possono pure crepare.
Questo è Casaleggio, a 5 Stelle.
Casaleggio, e il suo specchietto impotente Grillo, hanno invasato, eccitato, corteggiato decine di migliaia di attivisti in buona fede nel Paese. Usando la fatica di questi ultimi a costo zero, hanno spalancato agli italiani medi – cioè a decine di milioni di persone mai state attivisti – l’alternativa al voto mefitico dei partiti tradizionali. Sarà così che alle prossime elezioni il buttafuori da discoteca, la commerciante di scarpe, il taxista o la maestra di canto e tantissimi come loro voteranno il M5S.
E’ quello che voleva Casaleggio.
Degli attivisti a 5 stelle ora non gliene frega nulla. Erano muli da soma. E ora che l’elettorato medio fiocca da Casaleggio in massa, i muli possono pure morire, essere cacciati, trattati da schifo, umiliati, ignorati.
Questo è un cinismo orrendo, altro che 5 stelle.
Il M5S faccia un congresso nazionale di tutti quelli che si sono spellati la schiena per anni e che meritano di essere la VOCE e i Diritti delle 5 stelle, cacci Casaleggio e Grillo dal movimento coi loro grillini ancora così schiavi da non rendersi conto di cosa gli hanno fatto.
Abbiate dignità. Amate il lavoro che avete fatto. Non meritate di essere stati solo muli ora da rottamare».

---------------------#
GIUSTO! Ma non basta.
Ne argomenterò il “perché” nei prossimi post.
Oggi o domani. Ovvero: appena possibile.

Josh said...

poco sopra intendevo dire, lì dove non si capisce nulla
"perchè B XVI ha lasciato >il pontificato< "

Nessie said...

Dirò una cosa ad Aldo e ad altri che hanno toccato questo argomento del nuovo Papa. Non si è ancora affacciato alla finestra, 'sto poveraccio, che già i media gli confezionano il loro pacco di m...a:

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/1-neanche-il-tempo-di-affacciarsi-al-balcone-di-san-pietro-che-gi-londra-52421.htm

Se Bergoglio ha sostenuto l'Argentina nei confronti delle Malvinas (alias Falkland, per gli Inglesi) ha fatto più che bene. Vuol dire che è un identitario.

Nessie said...

Silvio, ho letto e ho seguito anche il forum di Barnard coi vari commenti.

Visti così "quei due" sembrano una versione più moderna del reverendo Jim Jones della Guyana, quello dell'aranciata avvelenata. Occorrebbe però anche spendere qualche paroletta sui gonzi che abboccano.

Josh said...

Nessie hai uno dei 2 articoli dimandati, in mail :-)

Nessie said...

Ricevuti, Josh, grazie. Sei stato velocissimo :-)

aladino said...

Abbiamo incominciato a postare sulle sedi vacanti. Torniamo a quella che consideriamo "coperta" con l'elezione di Papa Francesco.

Fin dalla fumata bianca le mie sinapsi si sono attivate vorticosamente fino ad aver un bel mal di testa. Mi mancava qualcosa.

Finchè NO CASTE mi ha passato l'aspirina. Ho collegato tre ricordi.
1) Da sempre il gran capo Gesuita viene citato come il Papa Nero.
2) Molti di noi, travolti da giornalisti farlocchi, aspettavano un Papa negro (non nero e/o di colore), nigeriano, ecc.......
3) Ricordo che Nostradamus indicava come l'ultimo Papa a Roma, sarebbe stato un Papa Nero, subito dopo di un Papa dalla veste bianca macchiata di sangue (Giovanni Paolo II° ?) e di un Papa (Benedetto XVI*) in fuga da Roma e piangente sulle macerie di Roma (macerie = miserie umane di una caput mundi sempre più degradata ?).

Altra intuizione me l'hai data tu NESSIE. Potrebbe realmente avvenire il passaggio dello IOR (non alla BCE) alla FED.

Il prossimo Papa traslocherà a New York con armi e bagagli c/o l'ufficio NWO presso l'ONU ?

Chi vivrà vedrà. ciao.

Nessie said...

Aladino, qualcuno dice che la "profezia del papa nero" si è in qualche modo avverrata :-), dato che in passato mai nessun gesuita è diventato Papa. Ma sai, in queste ore l'immaginazione popolare si scatena.

Anonymous said...

"commino di fratellanza..." m

giovedì 14 marzo 2013
FINE DEL BLOG E TANTI SALUTI AL NUOVO PAPA VETERO-PROGRESSISTA

di Francesco Colafemmina

Cari amici,

questo blog nato nel... quasi non lo ricordo più... nato nel marzo 2009 per celebrare e favorire la fondamentale e incisiva azione di Benedetto XVI oggi chiude per sempre. Nel palazzo apostolico siede ora un nuovo Papa cui va il mio personale rispetto, ma che sancisce la vittoria di una visione cattolica di chiara discontinuità.
Lo si è visto già ieri: niente mozzetta, niente rocchetto, niente croce pettorale, niente scarpe rosse. E' un Papa che vuol mandare al macero non quegli oggetti in sé privi di valore, ma ciò che essi rappresentano: quasi 2000 anni di storia stratificata secolo dopo secolo.
Francamente vi confesserò che da "romano" in entrambi i sensi della parola, romano perché nato a Roma e romano perché Cattolico romano, questa pauperistica rottamazione del papato non la digerisco. E' un mio limite, non vi accorate.
Mentre Bianchi, Mancuso, Melloni, Kung e dall'aldilà Martini stappano bottiglie di champagne. Mentre i gai Boffo e Marini Piero, esponenti di una ben nota lobby vaticana che tarda a sparire, si affannano a lanciare anatemi nei confront di Marini Guido e dell'anticaglia liturgica basilicale, io vi dico addio.
La Chiesa sopravviverà a questo Papa, ma tutto ciò che ho seminato in questi anni, seguendo l'esempio di Benedetto XVI, muore qui. Anzi, resta imbalsamato sul web. Per la gioia di tutti i detrattori, di tutti i nemici, di tutti gli innovatori. Certo, non speravo di cambiare nulla, ma di suscitare solo nuove consapevolezze e forse maggiore attenzione per ciò che è bello e sacro. Ma tant'è. I Papi cambiano e non sempre vi è continuità.
E' chiaro tuttavia che sin dall'inizio non ho mai pensato di poter rappresentare la maggioranza vittoriosa o silenziosa di un cattolicesimo alla canna del gas. No, sapevo di appartenere alla categoria dei vinti, ad una minoranza, creativa o meno creativa, ma minoranza. E sapevo che non vi sarebbe stato un roseo futuro per tutti gli amanti dell'arte e dell'architettura sacra autenticamente cattoliche.
Non abbiamo lottato per vincere, ma per convincere. In parte ci siamo riusciti, io e tutti coloro che hanno scritto nel passato su questo blog. In parte. Forse abbiamo semplicemente reso un servizio - inutile o utile lo sa soltanto il Signore - alla Chiesa e al Papa Benedetto XVI. Ora ha prevalso un nuovo indirizzo. E come Benedetto è salito sul monte e si è ritirato nel silenzio, così faccio anch'io.
Vi saluto tutti con grande affetto, gli amici Andrea, Giampaolo, Luisa, Livio, Caterina e tutti gli altri dei quali non ricordo i nomi. Grazie per il vostro supporto in questi anni belli e difficili. Ora si torna a pregare, ognuno nel piccolo della propria esistenza. A dare testimonianza attraverso la propria vita, continuando a lottare anche se in forme diverse. Tutto il resto è superfluo.
"Esto igitur expeditus ad pugnam, si vis habere victoriam. Sine certamine, non potes venire ad patientiae coronam. Si pati non vis, recusas coronari. Si autem coronari desideras, certa viriliter, sustine patienter. Sine labore non tenditur ad requiem, nec sine pugna pervenitur ad victoriam."

http://fidesetforma.blogspot.it/2013/03/fine-del-blog-e-tanti-saluti-al-nuovo.html

stessa sensazione...facciamo MOLTA attenzione alle prossime mosse...

Nessie said...

Capisco che per questo ragazzo la delusione possa essere tanta, ma chiudere un blog perché il papa neoeletto non è nelle sue corde, mi pare poco equilibrato. Questo è il mio pensiero.

Anonymous said...

comunque per ora ha tolto il post..m

Josh said...

dall'ultimo Colafemmina, postato da Marco, colgo anche l'occasione per chiarire la mia posizione

(anche se ha tolto il post)Sembra che chiuda aggiungendo un motto di stizza...."...Per la gioia di tutti i detrattori, di tutti i nemici, di tutti gli innovatori."

A me B XVI non dispiaceva affatto,
ma sono stato educato a non confidare negli uomini, in ambito fede, ma in Dio.

Pure nel buon B XVI non trovai tutto quel conservatorismo che alcuni vi hanno visto....
altro che "innovatori", figurati che io sono quasi preconciliare.

E rimango ancora scettico sia su come è stato portato avanti il Vat II, sia sui suoi pretesi "frutti", sia sui testi in sè e le prese di posizione. Vat II a cui B XVI era presente.

E anche B XVI era un innovatore, in accordo perfetto col Vat II.
In realtà per 30 anni anche in accordo, alle spalle e in simbiosi con Woytila stesso.

per il resto quoto Nessie:
"chiudere un blog perché il papa neoeletto non è nelle sue corde, mi pare poco equilibrato"

e sempre che è papa da poche ore, più di tanto non si può saper da così pochi indizi, e il resto sono dubbi, illazioni, emotività, gossip.

Un uomo, anche di chiesa, si valuta alla fine del suo lavoro.

Aggiungo che per un cattolico (sarà perchè io non sono di Roma)PRIMA viene la fede in Cristo,
POI la chiesa come istituto con le sue figure, più o meno criticabili.

Per cui tutto questo arruffarsi a ogni soffio di vento lo trovo infantile e immaturo, prima di tutto da un punto di vista cristiano.

Diceva San Paolo "So in CHI ho creduto e che è capace di custodire il mio deposito/tutto ciò che gli ho affidfato" ma parlava di Dio stesso.

Tutto il resto è agitarsi adolescenziale.

Josh said...

l'avevate visto, sì, il video della GianroBBBerto & Co sul culto di gaia e il mondo di domani...

se no, eccolo

http://www.youtube.com/watch?v=sV8MwBXmewU&feature=player_embedded

Nessie said...

Non solo l'ho visto, ma lo sto facendo passare ad amici, parenti e conoscenti vari. LA DEMENZA AL POTERE.

Eleonora said...

Ommioddio! Sto impazzendo! I vostri commenti, seppure a volte tragici, mi affascinano. Dunque, riguardo al "papa nero", credo lo scrisse in una sua quartina nostradamus, il papa nero è inteso non come colore della pelle ma come una sorta di "aura o anima nera". Ma nello specifico non so se si riferisse ad un frate; un domenicano, un francescano o un gesuita. Ecco. Io credevo che Ratzinger fosse il "papa nero". Poi, però se ne dicono tante. E infatti, hanno già cominciato sul nuovo papa e quasi che manco s'è insediato.

Nessie said...

No, decisamente Ele, il "papa nero" non poteva essere Papa Ratzinger, il papa venuto dal Nord Europa. Avrebbe potuto essere il card. Martini, detto anche l"anti-papa", ma è deceduto.

Il nuovo papa è un gesuita irregolare, tenuto conto che ha rifiutato la "teologia della liberazione" di stampo marxista.

johnny doe said...

La poesia di Auden pare essere il destino del mondo attuale...che di incantatori ne ha parecchi...

Nessie said...

Purtroppo, sì.

Anonymous said...

si dice che Martini sponsorizzasse proprio Bergoglio al conclave 2005.

Comunque non sembra ben visto neppure da molti cattolici argentini (e se è vicino al B'Nai Brith..):

"...su relación "carnal" con la B'Nai Brith, y su férrea oposición a la Misa Tridentina, que lo ha llevado a vulnerar sistemáticamente el Motu Proprio Summorum Pontificum. Aspectos que vienen a confluir en uno sólo, el desprecio por la Tradición.

El Cardenal Bergoglio ha dejado que su Catedral fuera profanada por una ceremonia litúrgica que él presidió y que fue confeccionada por el Departamento de > Diálogo Interreligioso de la B'Nai Brith. Con eso basta para referirnos al primer punto".

http://pagina-catolica.blogspot.it/2013/03/francisco-i-adversario-de-la-tradicion.html

http://pagina-catolica.blogspot.com.ar/2012/11/fue-profanada-la-catedral-de-buenos.html

m

Josh said...

>Nessie
"il nuovo papa è un gesuita irregolare, tenuto conto che ha rifiutato la "teologia della liberazione" di stampo marxista."

data la sua vita in America latina, per me è già un pregio che abbia rifiutato il marxismo in camuffa che sta sotto la "teologia della liberazione" e varie comunità siffatte molto numerose da quelle parti

Nessie said...

Marco, dàtti pace. Il papa perfetto non esiste e in fondo non è mai esistito.

Anonymous said...

non penso, purtroppo, alla "perfezione" (lo puoi dedurre anche dai miei commenti nel tuo post sull'abdicazione di Benedetto). Spero errare ma i segnali non mi piacciono affatto. m

Nessie said...

L'hai già detto. Ti ripeti e alla fine diventi pure noiosetto.

Anonymous said...

potrei risponderti a tono ma lascio perdere. m

Nessie said...

Sono fin troppo paziente, Notte!

SILVIO said...

FAQ: « Quanto fruttano a Grillo-Casaleggio i “Vaffanculo”?»
Risposte:
1) Secondo “Stat My Web”, 528 dollari al giorno (dati aggiornati al 15 novembre 2012) .
2) Secondo “Il Sole 24 Ore”, il ricavo è compreso tra i 5 e i 10 milioni di euro per anno di esercizio.

Alla faccia di chi aspetta e spera, dopo avere abboccato all'amo.

Nessie said...

Mi scuso se non è comparsa la grassettatura, ma non ne sono capace :-).

Certo che è questo lo scopo, o meglio, gli scopi, precipui di chi ci ha confezionato un simile pagliaccio.
E oltre ai citati endorsement, di JP Morgan, di Goldman Sachs, dell'ambasciatore David Thorne, aggiugiamoci in passato anche quello di Spogli (ex amb. di Bush) come già riportato nell'articolo della Stampa per il tramite di Dagospia.

Non ultimo, l'ultimo voltafaccia del CorServa che dopo averci menato il torrone con Monti prima, eppoi Bersani, ora attraverso al duo Gian Antonio Stella - Rizzo, plaudeai nuovi "anticasta" (sic!).

Inoltre

Nessie said...

Oltre ai tuoi links che danno conto di quanto fruttano logo, copyrights, incassi ecc. ci aggiungerei anche questo preso da La Stampa sul feeling tra il premiato binomio stellato e le stelle e strisce (troppe stelle per i miei gusti):

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/5-stelle-e-strisce-america-loves-casaleggio-52456.htm

Sono inoltre d'accordo con W. Mosler quando sostiene che più che un "reddito di cittadinanza", che finirebbe per regalarci i soliti fankazzisti lavativi, i quali preferirebbero incassare il sussidio senza fare un tubo, servirebbe obbligatoriamente un lavoro utile per tutti. Ciao

Nessie said...

Qui anche il link di Warren Mosler, che tu ben conosci mai i nostri amici qui nel blog, forse no, sul "reddito di cittadinanza":

http://memmt.info/site/warren-mosler-su-grillo/

SILVIO said...

@ Nessie
Ti chiedo scusa ma ero fuori postazione.
È strano che non sia stato accreditato il mio primo post.
La tua piattaforma permette i tag HTML grassetto, corsivo e collegamento ipertestuale.
Ha funzionato solo quest'ultimo.
Mah..
Preciso che è facilissimo utilizzarli e sono utilissimi per "movimentare" la narrazione offrendo i "chiaroscuro" nell'evidenziare i concetti e gli incisi.
A differenza del "maiuscolo", il quale (titolo del commento a parte) è deprecabile in quanto significa "urlare".

SILVIO said...

Riprovo ad inviare il precedente post, per poi parlare del reddito di cittadinanza
--------------------------------#
Concordo con Paolo Barnard quando sottintende che il mastice primordiale del sodalizio Grillo-Casaleggio fu il conseguimento del profitto commerciale a seguito di un'indovinata operazione di marketing.
Dissento da lui quando mostra di escluderne altre finalità recondite, tacendo su altri scenari obiettivamente deducibili:
- sia dal programma del M5S quale “cartina di tornasole” dei principi generali del comunitarismo (l'orwelliano “Common Good” = ”Bene Comune”, propugnato dai satrapi del Nuovo Ordine Mondiale) sanciti dall'Agenda 21 delle Nazioni Unite, i quali - se posti in essere – faranno precipitare l'Italia dalla deflazione contingente alla decrescita irreversibile e perenne ;
- sia dal rapporto d'affari di Grillo & Casaleggio con potenti personaggi (aderenti a congreghe elitarie e para-massoniche, come Enrico Sassoon) che operano sotto copertura di innocenti sigle aziendali;
- sia dalla straordinaria capacità mostrata dal comico Beppe Grillo di accedere ad ambienti esclusivi (Oxford University, London School of Economics, ecc.ecc.) tenendovi addirittura conferenze (sfido gli altri comuni mortali – compreso Paolo Barnard - a riuscirci);
- sia dalle miracolose ciambelle di salvataggio prontamente lanciate a Beppe Grillo (subito dopo la trombatura comminatagli dalla RAI) dalla televisione pubblica svizzera TSI (ma guarda un po': il pronto soccorso svizzero al Grillo che soffre, non manca mai!), da quella pubblica tedesca WDR, da quella privata italiana “Telepiù” e dai migliori circuiti internazionali dei teatri e dei media ;
- sia dall'endorsement (= sostegno chiaro e forte) attestatogli pubblicamente da Goldman Sachs e JP Morgan (due delle fonti primarie del cancro economico-finanziario mondiale), da John Kerry (Segretario di Stato Usa nonché affiliato a “Skull and Bones” = setta segreta americana in odore di satanismo, pedofilia ed altre analoghe perversioni), da David Thorne (ambasciatore di Obama a Roma), ecc. ecc.
Troppa grazia, Sant'Antonio! Qui c'è un rettile a cui è stato permesso di covare indisturbato, con tutte le agevolazioni necessarie e speciali!
Conclusione. A mio avviso, il successo del blog di Beppe Grillo non è da considerare come “fine a sé stesso” (cioè, unicamente come intrapresa da cui pompare redditi a go-go) ma come piattaforma di lancio del novello “ unto ” delle oligarchie allorché il “dominus” plutocratico ha deciso di sostituire le proprie marionette, perché ormai incapaci di massimizzare il consenso e di minimizzare il dissenso.

Nessie said...

Sì, riprova e io cancello il copiaincolla che ho fatto alle 10, 51. Non compare il grassetto, perchè la sottoscritta non è capace di farlo.

SILVIO said...

Ho letto il post di Warren Mosler , di cui ero all'oscuro.
Ha uno stile da slide che è ottimale per chi ha conoscenze di base ma non per chi è a digiuno di tutto o quasi.
Egli è un maestro mentre io sono meno di una pulce, però sommessamente obietto che quello stile espressivo può andar bene per gli anglo-americani ma non per gli italiani, abituati ad argomentazioni complesse ed esaustive (dalla A alla Zeta).
Ergo. Proporrò il tema del “reddito di cittadinanza” secondo i nostri canoni.

Nessie said...

Strano, Silvio, che tu ne fossi all'oscuro. Comunque sì, il pragmatismo americano non eccelle mai in forma. Mentre per noi europei e in particolare Italiani, la forma è quasi sostanza. O meglio, sono due concetti pressoché inscindibili, come ho spesso ribadito.

SILVIO said...

Il problema (Nessie) è che sono incavolato assai per i continui depistaggi.
Mentre ”tout le monde” “cionciona” di moneta-fiat, moneta aurea, moneta elettronica e così via via elencando, dietro le quinte che contano si parla già di abolire il denaro e di stabilire come “capitale naturale” degli oligarchi noi esseri inferiori considerati come informi “biomasse”...
Ecco il motivo che mi porta a disertare certi forum.
A più tardi per il reddito di cittadinanza.

Nessie said...

Nel mentre, fumata nera per il Parlamento.

Okkupato dal "largo ai gggggiovvvani". Chissà se riavremo come nella legislatura Prodi del 2006 qualche ludico che pianta semi di marijuana nelle fioriere del Transatlantico.
A complicare il quadro politico, il nostro ambasciatore in India è stato sequestrato.

SILVIO said...

- Sul “Reddito di Cittadinanza” -
Il reddito di cittadinanza non è farina del sacco di Beppe Grillo in quanto di esso ne ha parlato - sin dal lontano 1962 - l'economista Milton Friedman quando scrisse “Capitalismo e Libertà”.
Friedman fu poi emulato da un esercito di intellettuali e politicanti (angeli e demoni, cani e porci...) che ne sviscerarono la materia contestualizzandola ai tempi di presentazione dei loro progetti.
Se non ci credete, vi invito a cliccare qui per cambiare opinione.

Recentemente, il reddito di cittadinanza è stato rilanciato in Svizzera (manco a dirlo!) da un comitato promotore che ha tempo sino all'ottobre 2013 per raccogliere le 100 mila firme necessarie ad indire il referendum popolare.
http://www.tageswoche.ch/de/2012_14/schweiz/415064/antworten-zum-grundeinkommen.htm

Il nerbo della proposta referendaria sta nella richiesta di assicurare a tutti i cittadini – di età compresa tra i 20 ed i 65 anni – un reddito di base pari a 2.500 franchi svizzeri (ergo: ben superiore ai 1000 euro pro-capite, pubblicizzati da Grillo per gli italiani).

Che dire dell'iniziativa? Francamente non ci ho riflettuto a fondo, tanto mi sembra “siderale”.
Tuttavia - reperimento delle adeguate risorse a parte - il mio fiuto mi avverte del bidone che ogni mozione (falsamente) equa ed egualitaria racchiude.

E cioè: “ Stattene a cuccia, datti per vinto e loda lo “status quo” ed i vincitori, da cui avrai l'obolo per sopravvivere. Sino a quando farà loro piacere...”
Ma, forse, sbaglio....

Nessie said...

"E cioè: “ Stattene a cuccia, datti per vinto e loda lo “status quo” ed i vincitori, da cui avrai l'obolo per sopravvivere. Sino a quando farà loro piacere...”
Ma, forse, sbaglio.... "

Uhmmm... A naso, mi sa di no, che non sbagli.
Innanzitutto il "reddito di cittadinanza" ha a che fare col discorso della sovranità a tutto tondo (pertanto, non solo monetaria, di cui ormai come ben sai parlano cani e porci).

Pertanto occorre:
1) la dissoluzione dello spazio dell'area Schengen,
2) l'autorizzazione del patriottismo economico
3) la rilocalizzazione delle industrie con tanto di possibilità di protezionismo all'interno delle nostre frontiere.
4) La primazia del diritto nazionale su quello cosiddetto "europeo".

Senza la realizzazione di questi punti, diventa solo una proposta di beneficienza alquanto sospetta.

aladino said...

Carissima Nessie,
l'argomento "reddito di cittadinanza" mi incuriosisce. Spero che una luce arrivi tramite voi blogger. Ammetto la mia ignoranza. Contabilmente penso a Dare/Avere. Se vogliamo dare tot ad ogni cittadino (come dicono in Germania: Incondizionatamente"), da dove preleviamo l'equivalente ?

Inoltre completando il tuo: Pertanto occorre, io credo che:

Alla nuova impostazione etica della Nazione, con la eliminazione dei privilegi e sugli sprechi. Sulla corruzione ho una idea mia e non la dico per non passare per.......

1) Privilegi:
a) manicure parlamentari (ecc....)
b) auto, scorte, portatori di carrelli Ikea.
c) ecc......

2) Sprechi:
a) Gli Italiani vorrebbero essere risarciti delle spese su cattedrali del deserto iniziate, mai finite, in degrado, abituale ricovero di sans papiers e peggio di spacciatori, drogati, ecc..
b) Una spesa pubblica regolamentata per non permettere di pagare il quadruplo quanto necessario.

Non ditemi sognatore. Queste cose le pretendo. ciao.

Nessie said...

Aladino, apri (se non l'hai ancora fatto) il link messo da Silvio.

Inoltre occorre aggiungere che la Svizzera che lo applica è una nazione "sovrana", noi invece NO
. Con tutti i nessi e connessi. Quando la sinistra diede i LSU ovvero i lavori socialmente utili al Sud (tanto per fare un altro esempio di altri ammortizzatori sociali), ovviamente ci fu una ribellione al Nord per cui la Lega ne cavalcò l'onda. Della serie, chi siamo noi? i più fessi che dobbiamo sgobbare per gli altri?

Te lo immagini dare il reddito di cittadinanza a qualche imam con le sue quattro mogli e magari una sfilza di figli?

E' uno scenario già visto in Francia nei pressi di Marsiglia. In quel caso, l'imam si chiamava Bouziane. Il sindaco lo rimpatriò a casa sua, la corte di in-Giustizia lo reintegrò.

Anonymous said...

Intanto c'è un grillino No TAV che vuole il rimborso parlamentare per manifestazione in Val Susa:

http://www.ilgiornale.it/news/interni/deputato-grillino-che-vuol-farsi-rimborsare-manifestazione-896393.html

Z

Josh said...

@Z:

sono peggio degli altri

Nessie said...

Josh & Z: è il nuovo che avanza con l'apriscatole in mano.

SILVIO said...

Questo è un post OT, originato da un articolo pubblicato dal settimanale greco ”To Vima”.
Ma val la pena leggerlo perché ci offre uno spaccato reale della reazione popolare alla brutale austerità imposta dalla Troika e dal trio Bundesbank-Merkel-Pazzo in sedia a rotelle (alias, Wolfgang Schäuble).
Nel predetto articolo, il giornalista George Malouchos riferisce del Vademecum inviato via e-mail dall'Unione Europea ai tecnocrati in missione in Grecia. Ne produco un estratto.
- RACCOMANDAZIONI -
............State lontano da proteste e manifestazioni: anche la più innocua reazione può essere male interpretata dai manifestanti ...Evitare di transitare nelle piazze Syntagma, Klafthmonos ed Omonia nonché nelle zone di di Exarchia e del Politecnico....Si consiglia di annullare la riunione in caso di dimostrazioni...Se vi trovate in mezzo a una dimostrazione, evitare di richiamare l'attenzione e cercate rifugio nel più vicino centro commerciale...Chiudere le finestre della stanza in cui si svolge la riunione, in modo da non essere colpiti dai gas lacrimogeni lanciati dalla polizia...

Evitate di prenotare l'hotel e il taxi a nome della Unione europea, di mostrare documenti, badge di identificazione o altri oggetti che dimostrino la vostra appartenenza alle istituzioni europee...Attenzione alle intercettazioni ...Non parlate al cellulare quando siete in strada, in metropolitana o in pubblico, in generale... Non aprite pacchi sospetti, consegnateli al personale di controllo...Se ritenete che qualcuno vi stia seguendo, precipitatevi al più vicino posto di polizia...Informate i membri della Missione prima di andare alle riunioni....
--------#
Ed intanto, mentre a Barcellona i pompieri in sciopero reagiscono con uova ed idranti travolgendo i poliziotti che volevano manganellarli, a Brussel 15 mila manifestanti sfogano la loro collera nei pressi dei palazzi del potere europeo (nonostante il divieto di protestare).
Al che, pare che il topo lussemburghese Jean-Claude Juncker abbia squittito terrorizzato:
« Qui scoppia la rivoluzione!»
E cosa si aspettava? Tarallucci, vivo e gaie viole mammole?
http://deutsche-wirtschafts-nachrichten.de/2013/03/15/15-000-demonstranten-in-bruessel-juncker-fuerchtet-eine-revolution/

Aldo said...

Nessie, in effetti non stavo denigrando nessuno. Mi limitavo ad auspicare che chi si propone con vesti "francescane" sappia essere coerente e fare quel che serve per smettere di prendere dall'Italia (che pare sia in crisi, con tutto quel che ne consegue) i "contributi" diretti e indiretti che riceve. Diversamente può indossare anche un sacco di iuta e appendersi al collo croci fatte col materiale più scadente dell'universo, ma non speri di riuscire a convincermi con operazioni di mera forma e nessun peso come quelle -- sostanza ci vuole, sostanza.

Detto questo, ci tengo a dire che l'immagine che si sta dando il nuovo papa non mi dispiace per niente. Ma l'immagine corrisponderà alle azioni? Vedremo. Me lo auguro ma non ci conto.

Nessie said...

Aldo, non era diretto a te il fatto che un Papa non si era ancora affacciato al balcone di S.Pietro che già era pronto il pacco di veleni, ma ai media.
Da quando poi ci sono community, tweet, Facebook, una cazzata ad ogni frazione di secondo, non la si nega più a nessuno.
Se ti può interessare, leggi un po' qui:

http://www.tmnews.it/web/sezioni/top10/20130308_104416.shtml

Con un algoritmo speciale potremo sparar caxxate anche dopo morti. Ci pensa twitter.

Aldo said...

Nessie, ho letto. Ma che stupidaggine! Proprio per questo temo sarà un successo.

P.S. Non disdegno affatto le stupidaggini che, se argute, hanno un ruolo nell'alleviare le pene dell'esistenza. Ma qui si esagera, direi. Ecco, più che una stupidaggine è un'idiozia.

Mar said...

Reddito di cittadinanza????ne avete parlato in tanti,quindi esprimo anche la mia.
Confesso di non aver capito cosa è esattamente...e chiedo aiuto a chi ne sà più di me,di corregermi.
E' un sussidio che qualcuno predica lo Stato dovrà garantire a chi non avendo lavoro(per vari motivi),non ha reddito per sopravvivere...non è fatto obbligo di lavorare????
Un aiuto per giovani e non più giovani non-occupati???
A prima vista sembra un bilancio che chiude...a fronte di una domanda che si crea con la disponibilità di denaro,si crea conseguentemente una produzione per coprire la domanda,quindi lavoro e fatturato per le imprese....invece"purtroppo, non è così,il bilancio non chiude.....c'è una perdita(ammanco) perché non si crea esportazione per pagare materie prime e energie importate,per l'aumentata produzione....e forse maggiore importazione dei prodotti consumati.
Invece di fare oboli a destra e a "manca"più a fortunati ospiti presenti in casa nostra,perché non si procede ad una radicale razionalizzazione del sistema produttivo nazionale,proprio impiegando quei soldi che si vogliono destinare al "reddito di cittadinanza".....Certo non lo possono fare i Grillini che di pianificazione industriale ne capiscono tra poco e"nulla".
Visto che in tutte le imprese(soprattutto industriali) del "mondo" le voci di bilancio di spesa sono...costo della materia prima,spese energetiche,mano d'opera e gestionale,manutenzione...ed infine tassazioni varie sul prodotto "prima" della vendita...perché non interveniamo su qualche bubbone(che incide pesantemente sul costo del prodotto) per riportare i nostri prodotti a prezzi "concorrenziali"?....Aumentando così l'esportazione,e diminuendo l'importazione...
Un bel colpo al deficit estero ....alla disoccupazione,e alle perdite,ormai croniche, di aziende in crisi.
1)Sulla materie prime "niente da fare" devi pagare il dovuto....2)Sui costi energetici un po' meno di "ingordigia" dello Stato non ci starebbe male,rinunciando in parte alle varie tassazioni delle forniture nelle bollette....3)Per la mano d'opera usiamo le risorse del "reddito di cittadinanza gratuito" in maniera razionale ,aiutandoci le aziende....niente tasse(e contibuti INPS) offerti dallo Stato) per chi assume giovani e non più giovani "Italiani" a spasso...ridandogli una dignità ....4)manutenzione...ritorniamo al passato,quando nelle imprese si stanziava il 5% degli utili per il(in inglese)R&D ricerca e sviluppo(development)....anche questo contributo non ci starebbe male da parte dello Stato....garantirebbe la qualità dei nostri prodotti sempre all'avanguardia.,rispetto alla concorrenza.
Morale..."No al reddito di cittadinanza"...Si all'uso razionale di questo denaro per "detassazioni e incentivi",per diminuire la disoccupazione e migliorare i livelli qualitativi/quantitativi dei nostri prodotti....e tutto ciò "sbattendosene" se l'Europa ce lo chiede o permette..o no.
E' tempo di riprendersi un po' di autonomia e sovranità....non facendo "elemosine"...ma seguendo "rigidi"(e sperimentati) parametri economici industriali (che pur da pensionato.... dopo 35 anni di lavoro nel settore spero di ricordare ancora).
Se il commento lo trovi troppo lungo o fuori tema,non lo pubblicare....Io ho sentito la necessità di parlarne.Ciao Mar

Nessie said...

Perché non dovrei pubblicarlo, Mar? Hai detto la tua anche se c'era un modo più sintetico per farlo. Giusto il tuo concetto di non fare "elemosina", ma seguendo criteri più rigorosi.

Nessie said...

Silvio, Schauble è davvero un pazzo in sedia a rotelle, una specie di Numero 1 della Banda TNT di Magnus e Bunker in salsa nazi.

L'Europa mediterranea dei PIGS sarà (e in parte lo è già) un pentolone a pressione. Per questo hanno tanta paura.

Anonymous said...

Nessie hai visto chi hanno proposto alla Camera ed al Senato?La Boldrini e Grasso
Maria Luisa

SILVIO said...

@ NESSIE
La Germania (Paese del "Pazzo in sedia a rotelle") ha ospitato per due giorni il meeting annuale della Commissione Trilaterale.
Corrado Belli ne ha fornito un personale report (da prendere con le molle, prima di condividerlo “in toto”).
Enfatizzazioni gratuite a parte, ci potrebbe essere del vero in quel che sostiene Corrado.
Quella è gente malvagia. Esattamente come la Merkel e Schäuble, che parteciparono alla riunione .
E non solo in qualità di padroni di casa.
Ma la pelle dell'orso non va mai venduta prima che esso sia ucciso.

Nessie said...

Ho visto Maria Luisa, ma non credo che un nome come il Procuratore Grasso passerà facilmente con l'ostruzionismo del PDL. Però c'è anche la variante grillini. Ovvero una sinistraglia extraparlamentare, tinta di verde.

La Boldrini, poi è un'autentica jattura per l'umanità. Basta dire che è quella che ha IMPOSTO il decalogo onusiano alle redazioni per la nuova neolingua immigrazionista ("migranti", divieto della parola "clandestini" a favore di "immigrati irregolari" ecc. ecc.).

Nessie said...

Ho letto Silvio, grazie. E ho anche visto la pregiata Nomenklatura mondialista, sempre i soliti noti.

Ho pure visto il programma della trilaterale sintetizzato dal Belli in 9 punti.

Purtroppo sembrano ipotesi plausibilissime, in particolare i punti 6, 7, 8. E pure il Venezuala (che non è Sud America ma Centro America), potrebbe venir facilmente destabilizzato.

Josh said...

le sedi si riempiono, ed è sempre peggio: NA FUMATA ROSSA E NERA,
l'è zolfo!

La Boldrini eurokommissar pro immigrazione gloBBBale è alla Camera

dice "torniamo a fare dell'Europa un sogno, un CROCEVIA DI POPOLI"

t'è capì? l'Europa è un crocevia, un incrocio, 'na strada trafficata di genti,
non un'unione di nazioni di popoli stanziali con identità e volontà.

Suo presentatore: Dario Franceschifo

e la Boldrini saluta pure il nuovo papa e scambia il suo francescanesimo ovviamente per marxismo anni 70:

"anche il nuovo papa ci spinge a dare di più" da lei interpretato ovviamente come "dare di più agli extra",
sì quelli del crocevia

ma VAFF!

SILVIO said...

Tranquillo, Josh.
Lo zoo della "Boldrini-NWO" aveva a disposizione 345 voti.
Ne ha raccattati invece solo 327.
Dunque, 18 loro "scimmiette" si sono astenute dal votarla.
Ora toccherà al Senato.
Se tanto mi darà tanto, ci saranno nuove elezioni politiche nel 2013.
Che affonderanno la "gondoeta" dei migranti negli abissi dell'oblio.

Nessie said...

Quei coglioni del PdL non avevano niente di meglio al Senato che presentare schifo-Schifani da contrapporre alla candidatura di Grasso?

Certo che sono proprio delle boghe (in dialetto: bughe). Chi viene dal mare sa che pesce fesso è quello.

Inoltre continuano a dire che si tengono le mani libere dalle candidature, e che tengono esclusivamente a un Presidente di garanzia?
Altra solenne vaccata!

Lo Smacchia-giaguari sarà anche un pirla, ma mai quanto loro. Ci scommettiamo che farà il full di uomini di "sua garanzia"?
Scenario déjà vu nel 2006: avevano uno sputo di maggioranza, ma con quella hanno okkupato tutto l'okkupabile possibile.

Nessie said...

Poi sì, può anche succedere che con queste premesse, il neo nato governo non arrivi a mangiare una fetta di panettone.

Aldo said...

Stiamo freschi. Ci mancava pure il presidente della camera ex funzionario onu "esperto" in materia di rifugiati politici...

Nessie said...

E' stato uno scambio Bersani-Vendola. Quest'ultimo minacciava la fronda pro-grillismo e allora lo Smacchia-giaguari lo ha accontentato con una dei suoi SEL.
Se dura il governo, lo ius soli sarà garantito. Costoro per essere eletti hanno bisogno dell'"esercito di riserva" dall'Africa e dintorni.

Josh said...

passato anche Grasso al Senato.

Ora immagino per Presidente della Repubblica, una vera BR doc.g.

Giusto per restare in tema "varianti di rosso".

SILVIO said...

Dopo la gran "putea"cosmopolita come Presidente della Camera, il "Bene Comune" ha conquistato anche la Presidenza del Senato.
Pietro Grasso è stato infatti eletto con 137 voti, grazie all'apporto esterno di 14 senatori di altre liste.
Morale della favola: Nuove elezioni o governo tecnocratico affidato ad un affiliato alle cosche elitarie.
A meno che non sia già stato segretamente stipulato il grande inciucio, stabilendo di concedere al PDL (o al M5S) la Presidenza della Repubblica.

Anonymous said...

Grasso è passato con 12 voti in più dei propri, quindi o M5S o Lista Monti l'hanno appoggiato. Signore, guarda giù: un manettaro e una pro-immigrazione selvaggia... Spero di tornare al voto PRESTISSIMO.

Stella

Nessie said...

Purtroppo è così, amici. E fessi quegli ex elettori di centrodex che hanno dato il voto a Grillo. Puntuale, come avevo previsto (arrivando perfino a litigare con amici che si sono fatto irretire) è scattato il soccorso rosso da parte della grilleria, nei confronti dello Smacchiagiaguari. Devo dire che mi trovo d'accordo col Berlusca ( oggi, contestato come Craxi nel giorno dell'uccisione di Moro) quando li ha definiti una setta in stile Scientology. Niente di più vero: sgobbano come negri completamente ipnotizzati dai due guru e sono costretti a rendere conto via web di tutte le loro mosse.
Ora è iniziata un nuovo atto di una nuova farsa: i grillini si dividono.

SILVIO said...

NOTIZIA CRIMINOSA!
Il "Pazzo in sedia a rotelle" ha colpito ancora.
Ne ha dato notizia il quotidiano greco Ekathimerini, informando che Wolfgang Schäuble ha obbligato il primo ministro cipriota Michalis Sarris a rapinare i correntisti bancari per salvare i banksters.
Pare che a Cipro stia avvenendo una furiosa corsa ai bancomat.
Per informarvi meglio,
cliccate qui
e qui .

Nessie said...

Silvio, ti trovi nel Veneto?
...Gondoeta, putea... :-)

Essì il Common Good ha colpito ancora. E le opzioni non sono molte. A proposito, la papessa Boldrini si è messa a fare la Madonna dei Poveri con il suo peana a favore della "sobrietà". Dall'alto del suo principesco stipendio di ALTO COMMISSARIATO per l'ONU (23 anni di emolumenti) se lo può permettere, lei che è abituata agli hotel a 5 stelle. Quelle vere. A noi invece, ci obbliga a sopportare i lazzaretti multietnici sotto casa.

Quanto al manettaro appena eletto, stavolta il Pd non ha più bisogno di trucchi mimetici: è il partito delle toghe e basta. Diciamo che ha fatto platealmente "outing". Tutte le toghe stanche della vita in Procura (Finocchiaro, Violante, D'Ambrosio ecc) vengono a fare un po' di turn over in Parlamento. ça change.

Nessie said...

"Per me questa è la notizia dell’anno. Ovviamente i nostri ridicoli media sussidiati ce la diranno tra un paio di giorni".

Il blogger è ottimista, non ce lo diranno nemmeno fra un paio di mesi.

Letto il pezzo sui depositi bancari ciprioti minacciati. Stessa scena dell'Argentina, della Grecia. Bastardi criminali!

Nessie said...

Josh, dal "rosso relativo" alle "cinquanta sfumature di rosso".

Josh said...

aggiungo

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/13_marzo_16/benedizione-papa-francesco-anche-per-non-credenti-roma-bergoglio-212214662491.shtml

il papa non dà la benedizione a voce, ma sottintesa, per non urtare i non credenti.

siamo a posto

Nessie said...

Uhhhssignur! Pure questa! Sottintesa? Speriamo non reciti Messa in una garage...Olimpo. :-(

Stasera aggiorno il blog, qua ce ne sono troppe e il NWO sta marciando a velocità laser.

Josh said...

ok, io aggiorno Svulazen perchè anche nel locale abbiamo un exemplum dei sogni realizzati della Boldrini, la Pasionaria degli extra

Nessie said...

Allora poi svolazzo da Svulazen a vedere. Qua si ripete con molta, troppa libidine la parola "povero", "povertà", pure la Boldrini quella baldracca da 30.000 euri di emolumenti ONU. Grillo (4 ville) si sente già un "francescano" pure lui, non so se hai visto l'ultimo aggiornamento del suo bloggaccio, un vero guazzabuglio, con una grafica che fa schifo:

http://www.beppegrillo.it/2013/03/limportanza_di_1.html#commenti

Josh said...

letto da Grillo: peggio che andar di notte.

Lefebvre, arrivo.

Nessie said...

Ecco bravo Josh, fai una seduta spiritica per evocarlo :-). Temo che le ricchezze del Vaticano facciano gola a Goldman e goldmen, e altri visitors della finanza.

Aldo said...

Davvero, questo sbracciarsi degli straricchi "francescani" della mutua (tutti, compreso quello biancovestito) è da nausea. Oltre che da vorticoso giramento di palle. Ma è possibile che questa doppiezza, questa incongruenza tra dichiarazioni e fatti non salti all'occhio a tutti, ma proprio tutti? Cos'è, un'ipnosi collettiva? Che questi cresi la finiscano di spacciarsi per quel che non sono. Che la ggente la finisca di credere agli imbonitori, che diamine!

Nessie said...

L'ideologia è l'oppio dei popoli, ancora più delle religioni. Dopotutto è una religione secolare, e pertanto ancor più difficile da sradicare.

Anonymous said...

E va bene...con un po' di magheggi...il PD(e alleati) si è aggiudicato i due seggi localizzati di fronte a quelli degli altri parlamentari...quello del Presidente della Camera e quello del Presidente del Senato...e allora???
D'altro canto con" l'alternanza" democratica ora tocca a loro il posto di "capotavola"(una volta per uno).
Manca,però, la cosa più importante....il Governo...formarne uno...se si è "leali" con gli impegni presi con gli elettori...è impossibile.
Ma se si rinuncia alla faccia(cosa peraltro non difficile nella storia parlamentare nostrana)tutte le alleanze sono possibili(pure la grande ammucchiata)...e qualsiasi pronostico è inaffidabile,e possibile.
Dobbiamo solo aspettare che si mettano tutti(opposizione inclusa),in "chiuso luogo" d'accordo.....Banchieri,chiaramente, compresi.... sul come spartirsi la torta delle risorse pubbliche da gestire per la prossima tornata.....poi usciti dal "Sancta Sanctorum"ricominceranno..... a far finta di litigare.
Ciao Mar

Nessie said...

Si dà il caso che loro abbiano sempre l'arte di sbarazzare il tavolo da poker coi fichi secchi. Ovvero con maggioranze risicatissime.

Josh said...

http://www.agerecontra.it/public/pres30/?p=10209