17 March 2013

Boldrini e Grasso, le disgrazie non vengono mai sole






Coi voti di maggioranza conferita dal tanto vituperato e schifato  porcellum,  Bersani ha imposto alla presidenza della Camera,  il nome di una vecchia conoscenza Onusiana: Laura Boldrini dell' alto (?) commissariato dell'ONU per i rifugiati, attualmente reclutata nelle file del  SEL di Vendola. Lei che è abituata ai ricchi emolumenti onusiani, alle fastose trasferte, oggi si è insediata con un discorso da Madonna del Pilar, predicando austerità e sobrietà. Si sentiva la Papessa Francesca, la Laura delle navi carretta di Lampedusa, quella che proibiva ai cronisti di fotografare i "migranti", perché "profughi di guerra".  Per la felicità dei gonzi...rossi.
La Boldrini l'abbiamo,  già vista all'opera nelle redazioni dei giornali con la famigerata "Carta di Roma, una sorta di  zibaldone political correct , sulle espressioni che i giornalisti devono e non devono usare a proposito di fatti di cronaca legati a stranieri immigrati. Insomma, pensieri e parole con la museruola. Bersani con questa candidatura ha eluso il rischio di un'eventuale strappo di Vendola, il quale già scalpitava per tirare la volata ai grillini.


Passiamo al secondo round: Piero Grasso al Senato con 137 voti (14 di più di quelli  previsti della sua coalizione di sinistra). Bisognava anche lì trovare una faccia che seppur piddina, non appartenesse ancora alla "politica politicante". E dato che è sempre esistito un buon travaso di  toghe tra Pd (e prima Pds e PCI) e Procure attraverso il canale di "Magistratura democratica", niente di meglio che reclutare una faccia cosiddetta "nuova" (si fa per dire), quella del proc. Grasso. Eppoi è giusto che dopo tanta carriera passata tra i faldoni a fingere d'essere super partes, si venga direttamente reclutati  dai propri referenti politici. E' sempre un'esperienza  esaltante quella del Parlamento, dopotutto.
 I grillini hanno sentito il richiamo della foresta e con la scusa della "libertà di coscienza" (ricordatevi bene questa formuletta magica, perché la sentirete spesso), hanno fatto finta di "dividersi" tra di loro, ma poi una spicciolata di voti utili alla causa bersaniana, alla fine è arrivata.
Mission accomplished per lo Smacchia-giaguari: lo scouting alla fin fine ha funzionato. Il M5S si spacca. Crimi, il portavoce grillino: "Non faremo da stampella a nessuno". Le ultime parole famose. 


Fuori da questo girone infernale, le notizie sono  tutt'altro che traquille. Minacciati i depositi bancari dei ciprioti e in arrivo una pericolosa corsa agli sportelli, a causa delle politiche criminali di Schauble, il ministro delle Finanze tedesco, disabile e inchiodato alla sua carrozzella, quanto malvagio. "Minacciare i depositi bancari di uno stato membro con un sistema bancario in crisi avrà l’effetto certo di una furiosa corsa agli sportelli. Sia da parte dei cittadini Ciprioti, sia, ovviamente, da parte di investitori esteri che per qualsiasi motivo, lecito o meno lecito, abbiano soldi depositati nell’isola.". Sarà il collasso del sistema euro. La notizia (riportata dall'amico Silvio) potete leggerla integralmente qui e qui: 



Per oggi però l'Europa è lontana. O forse, a suo modo, vicinissima, dato che il Parlamento è stato occupato dal Pensiero Unico e con tutta probabilità avremo un monocolore di stampo comunistoide.



L'apriscatole del M5S



137 comments:

Josh said...

psst: nel post PieTro Grasso, manca una T

Josh said...

buon pezzo Nessie, come non essere d'accordo...

Ma a Grasso qualcuno ha detto che il Pres. Senato non è uguale a essere in qualche commissione antimafia? sì perchè per lui il problema del paese è la mafia e basta. Non sta accadendo null'altro.
CRisi esterna? Crisi indotta?
macchè, è la mafia.

Si dice felice Don Ciotti di Grasso e della Boldrini ovviamente.
Sì tutta la marmaglia dei preti rifondaroli si è svegliata, ed è felice.

Mentre scrivo, su Rai 1 a mattino in famiglia, domenica mattina ore 8, 8.30, trasmissione demenziale, stanno discutendo sul perchè della disoccupazione giovanile di massa:

l'è colpa della MAMMA!

gli esperti presenti dicono all'unisono che i ggiovani sono bamboccioni, sono choosy, sono troppo legati alla mamma.
Per questo sono disoccupati:
nessuna azienda ha chiuso, nessuno è fallito, non c'è un problema di tasse, non c'è un problema di posti di lavoro. E' colpa della mamma.

Discorsi già sentiti da Fornero a Visco a Padoa Schioppa e compagnia.

morale:
Non fanno in tempo a prender tutte le poltrone con la solita percentuale dello zerovirgola,
che dopo un'ora sola
hanno già inquinato ogni cosa con la loro consueta fetenzia ideologica.

ripeto il mio esordio di ieri in mail: che m...!

Nessie said...

Josh, Piero provien da Pietro. Come Gigi proviene da Luigi. Buona parte dei quotidiani mi dà Piero e pure alcuni notiziari in tv, perciò non lo correggo:

http://www.corriere.it/politica/13_marzo_16/senato-votazione-presidente-grasso-schifani_f0b177b0-8e36-11e2-8e0e-c5b76e411d4a.shtml

Su tutto il resto ovviamente sono d'accordo. Ciascheduno dei discorsi di insediamento nelle due camere, è un lungo peana ideologico autoreferenziale.
Patetico Grillo: non ha ancora iniziato che già minaccia scomuniche a destra e a manca, come un santone di Scientology. Speriamo che chi aveva i prosciutti agli occhi sui grillini si svegli in fretta. L'apriscatole sul parlamento da aprire "come una scatoletta di tonno" (complimenti per l'immagine da mangime per cani)non servirebbe manco per aprire il loro cervello.

Anonymous said...

Per ora mi faccio quattro risate sulla più che prevedibile linea di condotta dei grillini che alla prima prova il loro apriscatole se lo sono già ingoiato alla stragrande.
Poi ci sentiamo sul resto.
Miles

Eleonora said...

Insomma, come fecero col governo prodi, la storia si ripete. Hanno okkupato ancora una volta tutto l'okkupabile. Sempre il loro solito schifo. La mondialista e il manettaro. Ah, il politically correct in parlamento.

Nessie said...

Ele, come sai sono degli artisti nell'arte di "andare a nozze grandi coi fichi secchi". Non è che nel loro cervello OTTUSO, passi l'idea che nelle cariche istituzionali, è bene accontentare tutti gl Italiani, anche quelli (che sono moltissimi) che non li hanno votati. Alla fine, prevale sempre il solito vetero gramscismo sull'okkupazione delle case matte.

Ah, già che sei qua, rilancia i links sull'allarme conto correnti a Cipro sul tuo blog, che mi ha passato Silvio. Può essere interessante far sapere... I links li trovi nell'ultimo periodo del testo del post. Ciao!

Nessie said...

Miles, compreresti un cavallo senza aver mai guardato i suoi denti? O un pesce fresco senza aver guardato le branchie? Così hanno fatto gli Italiani quando hanno votato per il M5S.

SILVIO said...

Il “Fatto Quotidiano” (organo ufficioso del M5S) titola: Non c’è stata trasparenza, chi ha mentito si dimetta .
Ma c'è da credergli o sta prendendo per i fondelli tutti gli italiani ? Procedo con l'analisi.
Il presunto anatema di Grillo si riferisce all'elezione di Pietro Grasso, reso possibile dalla convergenza sulla sua candidatura di preferenze espresse - con votazione a scrutinio segreto - da senatori appartenenti ad altre liste.
Faccio un po' di conti, basandomi sui dati di Wikipedia (visto che nel sito ufficiale del Senato nulla vi è in merito alla composizione dei gruppi parlamentari).
In quanto appartenente alla coalizione Italia. Bene Comune, Pietro Grasso poteva contare sul voto di 123 senatori. Invece ne ha acquisito 137 . Dunque, 14 franchi tiratori ruppero la disciplina degli altri gruppi e lo votarono.
I maggiori indiziati sono i grillini. Leggete quel che ha affermato in proposito la portavoce grillina al Senato Ornella Bertorotta : «... Per essere chiari, HO VOTATO SCHEDA BIANCA... Purtuttavia ho ritenuto giusta la scelta del gruppo di lasciare, IN VIA DEL TUTTO ECCEZIONALE, libertà di voto secondo coscienza......ora posso andare a riposare. Buonanotte a tutti».
Ma il bello deve ancora venire. Leggete adesso l'intervista concessa a LINKIESTA da parte del senatore grillino Francesco Campanella - Titolo: “Io, senatore a 5 stelle, al Senato ho votato Grasso”.
Chi è questo Campanella ? Ce lo svela lui stesso.
Estrapolo alcuni dati dal suo “curriculum vitae”: - 1984-1985 Indipendente di sinistra nella lista laica e socialista / 1995-2000 Iscritto al PDS / 1996 Candidato PDS / 2008-2009 Iscritto a Rifondazione Comunista / 2013 Senatore M5S.
Conclusione.
Vuoi vedere che la coalizione Bene Comune (= COMMON GOOD/ NWO) è in realtà costituita da:
- 123 + 54 = 177 senatori diessini, margheritini, orecchin/vendolini, grillini, + 19 senatori montini nelle retrovie; e da:
- 345 + 109 = 454 deputati diessini, margheritini, orecchin/vendolini, grillini, + 47 deputati montini nelle retrovie ?

Nessie said...

Silvio, i dati che riporti e i vari links non fanno che confermare, quello che da parte mia non è un semplice sospetto, ma un attento screening storico della situazione. Ovvero che a parte gli sprovveduti elettori caduti nel tranello, i grillini altro non sono che:

1) Rifondaroli riciclati, noTavini, violacei, orecchini vendoliani, verdi riciclati in salsa verde-grillo, fautori della decrescita, ecc.

Riporto un passaggio dall'organo ufficioso del M5S, Il Fatto:

"Gli eletti a 5 Stelle vanno incontro così alle prime difficoltà di un gruppo che testa la sua autonomia in termini di pratica e intenzioni. La scelta del Partito Democratico di candidare Laura Boldrini alla Camera e Piero Grasso al Senato ha creato problemi per la linea ufficiale espressa da Vito Crimi e Roberta Lombardi, i portavoce del Movimento, da sempre convinti della necessità del “voto ai propri candidati esclusivo”.".

Aggiungo che nel travagliato Fatto esiste altresì una componente manettara e forkaiola giacobina:
quella che ha sostenuto (senza successo) la Lista Ingroia.
Là in mezzo c'è il giornalista Andrea Scanzi, ormai storico ufficiale del grillismo, Debora Billi (anche lei pro-Grillo) e Travaglio che invece è stato pro-Ingroia.
Vabbè, la composizione sociale di tutti costoro, ha fatto pensare che Grasso, avesse i numeri per essere salutato con simpatia.
Ne vedremo ancora delle belle...

Nessie said...

Ecco qui intanto in questo articolo della Stampa, la scomunica del Santone ai suoi "disubbidienti" (si fa per dire):

http://www.lastampa.it/2013/03/17/italia/politica/la-scomunica-di-grillo-chi-ha-mentito-se-ne-vada-4DLlqt7NWd4taPfct6U90I/pagina.html

Anonymous said...

Che il M 5s non fosse altro che una versione amplificata ah hoc del PD era già più che evidente prima delle votazioni. L'avallo aperto dei poteri globalisti l'ha poi confermato. Tuttavia il giochetto non deve essere palesato ai loro elettori perchè perderebbero una certa parte dei voti ad uso futuro. Non c'è da escludere che le presunte ire del Capo facciano parte del mascheramento. Cioè dell'appoggio occulto a un governo globalista/NWO senza farlo (troppo) vedere.
C'è da sghignazzare anche sulla sorpresa delle animucce candide che li hanno votati:
http://www.rischiocalcolato.it/2013/03/primo-sangue.html

Scarth

SILVIO said...

Giusta, Nessie, la tua (e mia) valutazione sulla famiglia allargata del ”Bene Comune” (= COMMON GOOD/ NWO made in Italy).
Tuttavia - onde evitare che ci classifichino come “complottisti” (termine utilizzato dai cretini semi-analfabeti, i quali non sanno che il complottista è colui che fa complotti e non colui che li svela) posterò – più tardi – sulla pistola fumante che avvalora la nostra tesi.

samuela said...

Dico da sempre che la base del M5S è fatta da estremi sinistri alla disperata ricerca di un simbolo, perché in questo Paese c'è un ceppo di bipedi, una iattura antropologica senza pari, che non può vivere senza simboli e santini, non importa se la realtà dei fatti sta a distanze siderali.
Basti vedere le posizioni della base sull'immigrazione, che per dovere di cronaca non sono esattamente quelle di Grillo.
Credo altresì che PD-L e PD abbiano teso una trappola e i gonzi ci siano cascati con tutte le intonse scarpette. Schifani MAI -e non hanno tutti i torti-, quindi se dall'altra parte mettiamo una sottospecie di finto eroe con il ruolo e la forma di un antimafia saranno moralmente ricattati a votarlo altrimenti che persone oneste sarebbero? Divisi e fottuti alla prima occasione. Hanno stupito perfino me.

Nessie said...

Scarth, Rischio Calcolato è un guazzabuglio che raccoglie di tutto e il suo contrario. E di Funny King, l'amico Giovanni (Johnny88) sa bene che non nascosi mai la mia totale prevenzione. Ora ne ho la conferma: un grillino che predica ADDIRITTURA il PURISMO via internet. Questo tipo di "democrazia" mi mancava proprio.

Purtroppo non è vero che era già fin dall'inzio tutto così palese. Molti piccoli e medi imprenditori del Nord-est nella loro disperazione hanno giocato la carta Grillo. Ma mio Dio, come è possibile proprio per loro che sono in rovina a causa della recessione e della depressione attaccarsi a dottrine che predicano la decrescita e le 20 ore uguali per tutti?

Nessie said...

Silvio, purtroppo le pistole fumanti e le perizie balistiche servono, ed è bene trovarle. Ma tranquillo: anche quando avrai trovato la prova provata e inoppugliabile di tutto ciò, l'etichetta di "complottista" potrebbero addirittura rafforzarla invece che toglierla. Come scrissi non più tardi di ierisera ad Aldo (vedere post sottostante), l'ideologia è l'oppio dei popoli, ancora più delle religioni stesse. Dopotutto l'ideologia (che non è un semplice "meme", e sai di chi parlo) è una "religione secolare". Pertanto ancor più difficile da sradicare.

samuela said...

Nessie forse quegli imprenditori non ce la fanno più a lavorare allo stremo per produrre ricchezza per annaffiare un deserto. Forse sperano in un ripensamento strutturale del sistema industriale perché molti di loro si arrabattano in un sistema schizofrenico tra neoliberismo senza fondo cui non possono stare dietro e statalismo meschino che li vuole morti. Tutto questo per mantenere una striscia di terra in deriva verso l'Africa. Io impazzirei.

Nessie said...

Samuela, corretta la tua analisi. Da schifo-Schifani (così lo chiamo) , non poteva nascere che Grasso.
Il PdL se l'è cercata.

Ciò non toglie che lo SmacchiaGiaguari sia riuscito nel miracolo di andare a nozze coi fichi secchi. With a little help from their friends :-)

Nessie said...

Samuela, sì c'è da impazzire. Molti imprenditori hanno perfino perduto la casa d'abitazione, pignorata da INIQUITALIA. Tuttavia, anche nella disperazione bisognerebbe mantenere salda la propria mente e non affidarsi, quando si sta per annegare, agli affondatori di navi in avaria.

Huxley said...

I grillini «Se non votassimo per l'ex procuratore non potremmo più varcare lo Stretto»

Primo commento all'operato di questi 'newcomers': complimenti!

Ma la seconda notizia è pure peggio, pare che i virtuosisissimi tedeschi (le cui banche traboccano di titoli spazzatura) e la solita FMI volessero addirittura un esproprio del 40%, forse riusciranno ad applicarlo in Italia.

Mar said...

In soccorso a Nessie
Il Neo eletto si chiama "Pietro",non Piero(intanto auguri,a Lui, per lo svolgimento di un buon lavoro...di cui ne abbiamo tanto bisogno)....con tanti Pieri in politica una svista accettabile(P.E....Bersani ...Casini....e pure Giuseppe Piero Grillo)
Piero,come ci ricorda Nessie viene da Pietro(Petrus),è la versione francese di "pierre"....pietra...Chissà se tutti i Piero da bambini,a casa o all'asilo li chiamavano col diminutivo Pierino.....tanto fastidioso a conservare da adulti.Mentre altri diminutivi si amano anche da adulti....Vedi "Beppe" per Giuseppe il "salta-Grillo" nazionale(che ha però fatto sparire il Pierino).
Per Pietro Grasso(al quale rinnoviamo tanti auguri per la nomina a seconda carica dello Stato),mi ricordo l'ottimo discorso programmatico che fece in TV nel presentarsi quale candidato PD.....Mi ricordo pure una evidente commozione...specialmente ad un certo punto della sua dichiarazione...e cioè quando annunciava le sue dimissioni dal suo lungo(43 anni) precedente lavoro....Frasi interrotte dall'emozione ....più un(piccolo) lapsus(Freud?) subito corretto.......infatti disse...."Prima di ^^fermare^^....ops... firmare le mie dimissioni...ho avuto molta....."Il video dell'intervista si trova in rete....Ciao Mar
P.S.Anche la Fornero era molto emozionata fino alle lagrime,nell'annunciarci che la Pensione era ormai un lusso che non ci potevamo più permettere...,e ce l'avrebbe data solo "poco prima" di morire...."Ma quella è tutta un'altra storia"...Speriamo che i neo-eletti ci rendano giustizia,rimettendo le mani,in tutto quello... troppo frettolosamente deciso nel recente passato....stiamo a vedere

Eleonora said...

Ipotesi: http://www.keinpfusch.net/2013/03/m5s-trovato-il-punto-debole.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+Uriel_life+%28WOLFSTEP%29

Sarà realistica?

Nessie said...

Mar, gliela fai a scrivere qualcosa di utile e di pertinente, oppure devo bannarti? Piero, Pierre, Pietro, Pierino...oh che palle! c'est le dernier des mes soucis. E' l'ultima delle mie preoccupazioni. Molti giornali scrivono Pietro, altri Piero: a me, personalmente, non può fregar di meno. Il Fatto li riporta entrambi, ecc.

Mi importa invece (e molto) che Grasso, si preoccupi solo della mafia siciliana, quando siamo aggrediti da mafie mondialiste come la Troika, l'FMI, quando un paralitico pazzo e furioso come Schauble (non mi viene la dieresi sopra il dittongo, perciò ti prego di non rompere con le pignolerie) pretende la confisca dei conti/correnti.

Ma nel Parlamento italiota la Madonna (de luxe) dei Rifiugiati, ha già fatto un bel discorsetto pro "migrantes", che lei chiama "gli ultimi".

E degli "ultimi tra gli Italiani", chi ci pensa? Di questo mi importa. E molto.

Nessie said...

Huxley, le due notizie apparentemente distanti, in realtà sono strettamente collegate. Le candidature legate al Common Good mondialista (L'Amore Universale) sono parte integrante della cosiddetta Agenda. E Bersani si è mostrato un fedele esecutore degli "ordini di scuderia". Coi pochi numeri a disposizione, devo ammettere che ha fatto i salti mortali.

E i siculi grillini temono le rappresaglie dei compari di casa loro? Sì, complimenti davvero!

Anonymous said...

Quelli che hanno votato M 5 s pensando di essere tutelati dalle angherie dello stato-moloch e dalle dissipazioni della PA, come quelli di Rischio Calcolato, sono i più fresconi di tutti. Bastava una scorsa su You Tube per rendersi conto di cosa pensano gli Eletti sulla questione e sul resto. Finirà alla cipriota, ma è esattamente questo che vuole il popolo quindi...
Scarth

Nessie said...

Ho letto l'articolo che mi hai linkato, Ele. Ma non mi piace, perché si illude che dall'Internet possa nascere la vera democrazia. Se poi Grillo, non ci riuscirà, allora significa che "non sarà stata ben applicata". Si dice così di tutte "le rivoluzioni tradite" e sono secoli che mi sento nelle orecchie questo mantra.

Per cortesia, guardate invece cosa può nascere dalla "terra promessa" del web:

http://etleboro.blogspot.it/2013/03/dopo-il-web-lera-della-cybernetica.html

Nessie said...

Caro Scarth, i parlamenti dei paesi cosiddetti "membri" (mai parola fu più appropriata) costano moltissimo come è noto. Non è che la pessima situazione economica, in cui versano gli USA faccia sì che il parlamentarismo notoriamente dispendioso dei paesi alleati europei(tra i quali, spicca il nostro) cerchi di venire smantellato atttraverso l’ennesima “rivoluzione” colorata, con grande gaudio degli “anticasta” de noantri (tra i quali la premiata ditta Stella-Rizzo del Corserva)?
Ma che si riduca poi a vedere correre nelle preziose banche d’affari americane, tutti i denari risparmiati dalla nostra “politica politicante”?
Ti pregherei di non prendermi per una nostalgica della casta politica degli sprechi, delle auto blu, delle laute prebende e benefits ecc. ecc.

Ovviamente, sono anch’io per il risparmio contro gli sprechi e i lauti appannaggi dei parlamentari, ma quando si è perduta sovranità nazionale, non vorrei mai che i nostri contabili e ragionieri fossero Goldman Sachs e Morgan, che invece di redistribuire il "risparmio" se lo fanno correre direttamente nei loro forzieri.

Magari con l’aiuto e l’intermediazione internettiana.
della CASALEGGIO & Associati.

Questi i miei sospetti. A dopo le eventuali "pistole fumanti".

Massimo said...

Grasso è un magistrato. Probabilmente non sarà niente altro che una figurina utile per presentarsi come il partito delle toghe. La Boldrini, invece, ci farà spendere anche quello che non abbiamo pur di assecondare i suoi amati clandestini ... pardon "rifugiati" che, ovviamente, dovremo accogliere con tutti gli onori, fornire loro vitto, alloggio gratis, denaro per le spese di vita e forse anche qualche donna per soddisfare le loro esigenze.
Grillo se la ride. Se Bersani riuscirà ad avere una fiducia, dovrà pagare in termini di leggi clientelari chi lo sostiene, così ci sarà ancor più crisi, repressione fiscale, caos e povertà (che pare oggi vada molto di moda...) così Grillo avrà una platea sempre più ampia da cui attingere voti arrabbiati (e insensati).

aladino said...

Cara Nessie, i due link, non riesco ad aprirli. Appare una scritta: Sito non autorizzato, o qualcosa di simile. Se qualcuno lo ha copia-incollato può inviarmelo via mail ? = gioluri@tin.it GRAZIE GRAZIE GRAZIE. ciao.

Nessie said...

Curioso, fino a stamattina si aprivano.

Nessie said...

Massimo, scenario apocalittico e pessimista ma non del tutto improbabile.

johnny doe said...

Ok,prima prova dei grillini bocciati...vedremo quella che conta,prima di sputtanarli definitivamente.
Però,mi chiedo,visto che si doveva comunque eleggere qualcuno,ci vogliono le solite aquile del Pdl a scegliere Schifani...secondo voi,come doveva finire,votazione più o meno?
Il pensionato bocciofilo pd ringrazia....grillini e ancor di più pdl...

Nessie said...

Io non sputtano un bel niente, si sputtanano da sé. E se il buon giorno si vede dal mattino...Inoltre dei "travagliati" e dei "padellari" non mi sono mai fidata. Un po' di cronistoria? I GIROTONDI, e i girotonti, tutti di matrice manettara e giacobina.

C'è un'altra cosa che mi rende del tutto immune a questi fascini: la componente sociale del M5S che traspare dai loro commenti. Ci sarà pure stato un 10% dei poveretti che hanno comprato il "pacco", ma la restante percentuale non lascia dubbi.

Nessie said...

Aladino, comunque la notizia è ormai di dominio generale e ce l'aveva perfino l'Avvenire.

Qui un altro link sui c/c dei ciprioti:

http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.it/2013/03/europa-decide-cipro-esproprio-dai-conti.html

Anonymous said...

Cara Nessie, più che "sociale" la "componente" mi sembra forcaiola. Hanno una equazione semplice: ghigliottiniamo Berlusconi e tutti quelli che dissentono e tutto sarà risolto. Poi, per contorno, alziamo le tasse.
Mi pare che, stringi stringi, quello sia il loro unico scopo e proposta.
Che gli frega di posti di lavoro, pensioni, sicurezza, sviluppo ecc. ?
Scarth

Nessie said...

PS: JOhnny, su Schifio-Schifani sono d'accordo, ma l'ho già detto.

Inoltre mi trovo, per una volta d'accordo con quel giornalista (Michele Salvati Corsera) che dice
che la debolezza del M5S è che, per quanto Grillo lo voglia sottrarre alla logica "destra-sinistra", la sua élite parlamentare, pende notevolmente a sinistra e al momento decisivo lo dimostra e lo dimostrerà con "voti di schieramento". E' un riflesso pavloviano insito in chi è ideologizzato a sx.

Anonymous said...

Su Cipro leggevo nelle scorse settimane che l'alternativa era farsi aiutare dalla Russia oppure dalla Uè col metodo greco. Hanno scelto, non so quanto liberamente, il secondo. Yalta vale più che mai.
Scarth

johnny doe said...

Che cosa sarebbe successo se avessero lasciato passare Schifani? Piu' o meno la stessa cosa: la sinistra avrebbe dato fiato alle trombe e avrebbe titolato "I Grillini fanno eleggere Schifani".

Non si può essere così fessi da presentre schifani...Mi sa che c'è una stratergia comune pd-pdl....Quello che faranno sara' di avere SEMPRE l'alternativa del PD e una indigeribile alternativa del PDL. I grillini, astenendosi, faranno mancare i numeri, col risultato che se si astengono passa la proposta orrenda del PDL, mentre se non lo fanno votano PD.
E' sufficiente che il superpartito euro si sappia coordinare, e la gente vedra' che M5S vota sempre col PD, oppure - qualora facciano diversamente, qualsiasi cosa facciano - votano per mantenere o approvare leggi del PDL.

Ecco il modo per farli fuori....se si farà un governo.

Quello poi di non fidarsi di padellari e travagliati è altro discorso...

Nessie said...

Sì, Scarth, mi sono espressa male. In realtà volevo dire la componente politico-ideologica, come ho poi corretto nel commento delle 6: 36 quando ho parlato di "riflesso pavloviano".

Su Cipro. Credo che questi bastardi, ladri nonché usurai dovrebbero prendersi un bel po' di paura. E finora non c'è nessuno che sappia mettergliela per davvero.

Nessie said...

"Quello poi di non fidarsi di padellari e travagliati è altro discorso..."

No, è lo stesso Johnny, non per niente è stato il loro house organ per tutta la campagna elettorale.

Non ci sono partiti contro l'Eurozona in parlamento e di Orban e della Le Pen, manco l'ombra.

SILVIO said...

@ Nessie
Mi sono reso conto che è impossibile far capire in pochi post il lampante parallelismo che vi è tra il programma del Movimento 5 Stelle ed i programmi dell'Agenda 21 (Green Economy, Blue Economy, Social Economy) e del “Bene Comune”.
Ad esempio, i principi basilari del “Bene Comune” sono almeno 20 (R2P - Partecipazione dei cittadini - Accesso alle informazioni - Democrazia partecipativa - Saldo dei diritti e delle responsabilità - Dialogare per catturare il consenso - Diversità nell'unità – Solidarietà – Libertà individuale definita dalla comunità - Responsabilità individuale - Principio di precauzione – I Diritti generano i doveri - La salvaguardia del bene comune – Il volontariato - Il dialogo interreligioso - Cittadinanza (locale e globale) - Diritto di benessere – Equità - Diritti positivi - Sicurezza ),
Tali principi son tutti espressi in linguaggio “NewsPeak” (cioè con linguaggio biforcuto, per cui significano spesso l'esatto contrario di quel che normalmente s'intende).
Ergo. Bisognerebbe illustrarli punto per punto, prima di rapportarli col programma M5S (anch'esso allusivamente “NewsPeaK”).
In passato, potevasi considerare verosimile l'affiliazione di Beppe Grillo al Partito Malthusiano Britannico della Royal Society.
E Beppe Grillo medesimo ne confermò l'approccio.
Oggi non è più così. La novità è stata originata da Mauro Gallegati (cervello economico del M5S).
Infatti, è ben risaputo che Gallegati fu ed è un collaboratore di Joseph Stiglitz, il quale – a sua volta – ha un ruolo preminente nella predicazione e diffusione del “Bene Comune”, su input dell'INET di George Soros.
E, come di certo saprai, Gallegati menò addirittura vantocirca la sinergia del M5S con Stiglitz.
Concludo. Mi spiace. Ma la strategia elitaria è divenuta incredibilmente complessa e raffinata. È impossibile – ripeto - riassumerla in pochi post.
Per descriverla sinteticamente, è necessario che chi legge abbia la minore dissonanza cognitiva possibile.
Ciò vale innanzitutto e soprattutto per me.

SILVIO said...

Ed intanto, mentre infuria la (presunta) tempesta tra lealisti e traditori del M5S con conseguenti dimissioni, Grillo sentenzia nel suo blog: «Le cariche alla Camera e al Senato sono archiviate. Dureranno lo spazio di una legislatura che si annuncia breve ».

SILVIO said...

Legislatura breve ? Magari fosse.
Almeno servirebbe a liquidare la faziosissima giornalista marchigiana Laura Boldrini, i cui “cari” immigrati costano all'Italia almeno 50 miliardi di euro l'anno senza contare i danni “biologici”, sociali, morali e penali inflitti agli sventurati italiani.
Domanda: « Come ha fatto una non eccelsa laureata in giurisprudenza ad accedere – di botto – alla RAI, FAO, UNHCR, Presidenza della Camera?»
Mistero gaudioso delle solite caste.

Nessie said...

Ma è evidente, caro Silvio, che le ramificazioni di queste élites siano inarrivabili. Se fossero consultabili da parte di chiunque, non sarebbero élites oligarchiche. Premetto che non ho ancora esaurito i tuoi numerosi collegamenti ipertestuali. Quelli relativi a Gallegati, li avevo già letti. E lo stesso Gallegati intervistato in tv, mi ha fatto una pessima impressione.
Se tutta la sua scienza economica si riduce alla patrimoniale per "ricchi" e all'estinzione del contante, posso dire con buona ragione che Grillo e il suo movimento è solo un ACCELERATORE dei famigerati OTTO punti di Bersani. Con buona pace per quegli ingenui che continuano a darmi della "sputtanatrice preventiva".
Lo dico qui e ora una volta per tutte dopo aver letto il programma del M5S: se le cose stanno così, non ho nessuna voglia di "metterli alla prova" e di dar loro la mia personale apertura di credito. Nel qual caso, li avrei votati. Se non li ho votati (e non ho votato) significa che non apro al credito. Punto.

Perché non ho voglia di metterli alla prova? Perché temo dopo aver letto il suo programma pauperista in salsa green, in una deriva irreversibile.

Quanto all'altro tuo punto della Boldrini, è da mo' che vado interrogandomi queste ALTE cariche dell'ONU, in base a quale criterio vengano selezionate e ripartite. Gli emolumenti di un "alto commissario per rifugiati", sono addirittura superiori a quelli di un europarlamentare (che già è un Nababbo). Per questo la Boldrini si permette il lusso di "andare a piedi" a omaggiare l'anniversario dell'unità d'Italia ieri?

Ma i media ci pigliano per imbecilli? Credono forse che ci commuoviamo se una riccastra va a piedi con Napolitano a mettere qualche corona? Siamo al "francescanesimo" medace e internazionalista.

Nessie said...

In seguito mi prenderò la briga di rileggere in modo più approfondito il programma politico del M5S, punto per punto. Per il momento prelevo il punto ISTRUZIONE ed estraggo :

• Abolizione della legge Gelmini
• Diffusione obbligatoria di Internet nelle scuole con l’accesso per gli studenti
• Graduale abolizione dei libri di scuola stampati, e quindi la loro gratuità, con l’accessibilità via
Internet in formato digitale
• Insegnamento obbligatorio della lingua inglese dall’asilo
• Abolizione del valore legale dei titoli di studio
• Risorse finanziarie dello Stato erogate solo alla scuola pubblica
• Valutazione dei docenti universitari da parte degli studenti
• Insegnamento gratuito della lingua italiana per gli stranieri(obbligatorio in caso di richiesta di
cittadinanza)
• Accesso pubblico via Internet alle lezioni universitarie
• Investimenti nella ricerca universitaria
• Insegnamento a distanza via Internet
• Integrazione Università/Aziende
• Sviluppo strutture di accoglienza degli studenti

Se faccio esclusione delle tecnologie HIGH TECH e del solito Inglese obbligatorio delle lezioni a distanza ecc, questo programma è la riesumazione dell'antipedagogia sessantottina di IVan Illich e di Paulo Freire "Descolarizzare la società".

http://www.altraofficina.it/ivanillich/Libri/Descolarizzare/descolarizzare.htm

e poiché quello della scuola è un ambiente che conosco molto bene, devo dire che di "descolarizzatori" ne ho piene le cosiddette. E' un programma a dir poco destrutturante.

Nessie said...

Occorre inoltre fare una disamina attenta sull'Internet e su tutte le sue funzioni. POiché se è vero che è un facilitatore di informazioni, è altrettanto vero che affidarsi al mezzo DEUS EX MACHINA, secondo i video illuminanti (e illuminati) di Casaleggio, ti possono far credere quello che vogliono molto meglio che con la televisione.

Affidarsi al voto elettronico, ad esempio, lungi dall'evitare brogli e truffe, le incrementerà al punto tale che effettuare un controllo risulterà pressoché impossibile. Altro che "strumento di democrazia diretta e dal basso"! Chi controllerà poi i controllori occulti?

Per il momento l'Internet applicata alla Spending Review di montiana memoria riuscirà a far spendere altri quattrini ai vecchietti, che ricorreranno all'altrui consulenza per scaricare il CUD che prima un umanissimo postino, recapitava a domicilio. Ed è solo un esempio banale.

SILVIO said...

Concordo, Nessie sui tuoi rilievi, relativi al programma M5S - comparto “ISTRUZIONE”.
Riprendo ora il tuo precedente post.
È vero. Gli intrecci tra le cosche “mafiose” elitarie sono incredibilmente articolati, per cui ci vuole una faticaccia per risalirci con fondatezza e descriverli.
Ma lo sono anche i loro piani teorico-pratici, apparentemente antagonisti tra loro secondo gli schemi logici “tesi/antitesi” della dialettica hegeliana ma in realtà confluenti nella fatale sintesi che porta al predominio oligarchico sull'umanità.
Il tutto è poi complicato dal loro uso dello stra-maledetto linguaggio “NewsPeak”, esca avvelenata per catturare i boccaloni (che non sono pochi).
Esempio: la locuzione “Bene Comune”.
Chi non converrebbe su di esso, identificandolo nel bene di tutta la comunità?
E lì cascherebbe l'asino!
Ne sanno qualcosa i cittadini dell'URSS e quelli della Germania nazista, allorché sperimentarono che per “bene comune” era inteso il bene supremo del Partito Comunista o di quello Nazista e dei loro notabili, dinanzi ai quali il diritto di ogni individuo andava sacrificato e annichilito.
Oggi, il beneficiario/proprietario del “Bene Comune” è mutato ed è rappresentato dai massimi oligarchi e dai loro interessi.
Chiudo con questo auspicio: “Che essi vadano in malora, una volta per tutte!”

SILVIO said...

Nessie, circa i video di Casaleggio, c'è un illuminante parallelismo con una sezione del "Bene Comune".
È denominata "Gamification".
E si propone di sradicare dalla realtà le masse, tenendoli incollati al mondo virtuale dei giochi e dei video games per annullarne le capacità di critica e di analisi.
"Gamification" sta funzionando così bene da vere irretito non solo i giovanissimi ma anche gli adulti e gli anziani.
Ciò è quanto ho appurato di persona...

Nessie said...

Detto questo, credo che Grillo sia stato molto abile a sfruttare la doppia piazza: "agorà virtuale/agorà reale" con spettacoli satirico-politici. E' stato un momento di affabulazione collettiva "di pancia" per il pubblico. Sfido chiunque di quegli spettatori che hanno assistito allo spettacolo Tsunami Tour, di prendersi la briga di leggere e prendere in esame il suo programma, aprirlo ed esaminarne i singoli comparti. Egli ha avuto gioco facile con quest'operazione dell'happening di piazza, molto simile alla fiaba del MAGO DI OZ. Questi fa spaventare con il suo aspetto da Testa gigante e i propri trucchi dietro a una tenda i vari viandanti, ma poi dopo che, accidentalmente, un cagnolino aprì la tenda ne venne fuori un omiciattolo di professione "ciarlatano".

Grillo ha usato un vecchio schema: quello del comizio dal vivo tra la folla, riempiendo un posto che il resto della classe politica abituata ai salotti soft televisivi, ha lasciato scoperto. Queste cose, per onestà bisogna dirle.

SILVIO said...

@ Nessie
Vero. E il comico Grillo smise di essere tale colpendo a 360° allorché “incontrò” i 5 ragazzi.
In questo video appare una mappa e in essa è visibile la denominazione America Chamber of Commerce .
Pista importantissima che spiega tantissime cose.

Josh said...

@Nessie, prelevo da una tua frase tra i primi commenti

"Speriamo che chi aveva i prosciutti agli occhi, sui grillini si svegli in fretta."

Speriamo, eppure non sembra sia così.
Oltre che nella vita reale, Ancora sul Castello per es. c'è chi passò una vita a Destra (anche 30 anni di militanza diretta), ora è passato ai grullini ed è completamente brainwashed !!

non c'è verso di fargli capire nemmeno i punti sinistri e pericolosi per il paese, sciorinati ed espletati, dal programma m5s.

E si parla di gente che almeno in teoria (questi blogger ex destra) avevano un background comune con noi.

il Gamification, la voglia de riuscì ad accasarsi saltando sull'ultimo carro nazioanalpopolare di successo, han fatto più
vittime di quel che si pensi.

Certo, in alcuni casi, tra gli ex destri passati alle stelle grilline, c'è da chiedersi anche come avessero messa la testa prima.

Nessie said...

Visto Silvio. La qualità di visualizzazione della mappa non è molto buona.
E comunque più che finire di fare il comico, ha integrato la comicità nel politico anche se poi la si definisce "antipolitica" .

Ci sarebbe molto da indagare sulla sua ricchezza esorbitante. E' stato cacciato dalla Rai, quella che continua a garantire compensi stratosferici all'altro giullarone rosso a libro paga Benigni. Non mi risulta che Grillo abbia fatto film degni di nota, ma è diventato molto molto facoltoso, al punto da procurarsi una residenza in Svizzera, dove notoriamente nessuno regala le residenze se non si è cittadini degni di nota.
Dopo la Boldrini, è un "mistero gaudioso" anche questo.

Nessie said...

Josh, viviamo un mondo deregolato e pure ingannevole. C'è chi non vede nemmeno il gradino sotto il proprio piede, c'è chi si accontenta di vedere solo il gradino successivo, c'è chi vuol vedere l'intera scalinata, c'è chi guarda già fuori dal portone. Non tutti hanno lo stesso livello di consapevolezza, e bisogna farsene una ragione. Sennò si lanciano invettive inutili alla Barnard. Che è un po' come ululare alla luna.

Comunque nel video sul Club di Roma ci sono anche espliciti riferimenti al Zeitgeist.

Josh said...

oh beh Nessie
"questo ha senso raccontare adesso"

t'è capì?

:-))

Josh said...

Maria Giovanna Maglie non la manda a dire sulla Boldrini:

http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/1206185/Boldrini--una-vita-spesa--a-sputare-sull-Italia.html

SILVIO said...

@ Nessie
La mappa non si vede ? Poco male.
I “5 ragazzi” di cui parlai si chiamano Casaleggio - Eleuteri (socio di Casaleggio) - Bucchich - Sassoon - Benzi.
In questo esaustivo link troverai la spiegazione della mappa.

SILVIO said...

A proposito dei correntisti bancari rapinati a Cipro " , domani e (forse) anche dopodomani tutte le banche cipriote rimarranno chiuse mentre i bancomat e i conti bancari sono stati già bloccati.

Josh said...

http://voxnews.info/2013/03/18/eurorapina-commerzbank-prelievo-forzoso-del-15-sui-depositi-italiani/

prelievo del 15% anche dai nostri cc, Cipro Style?

Anonymous said...

Nessie,io non mi stupisco delle ricchezza di certi personaggi,perchè i loro padroni (banchieri,multinazionali ecc)hanno a disposizione capitali illimitati e se questi devono scardinare per poi impossessarsi degli apparati degli Stati,è chiaro che hanno bisogno che ai governi ci siano dei loro mandatari(che siano Prodi,Amato o Boldrini ecc)e questi corrotti vanno pagati lautamente,come dice John Perkins nel suo "memorie di un sicario dell'economia".Scommetterei che uno come Prodi per fare quello che ha fatto,sarà stato retribuito per chissà quanti milioni di euro da Goldman Sachs,giuto per fare un esempio.
Metal

Nessie said...

Sì, Josh (4: 04) , contane n'atra...:-).

Su Cipro. Quando arriva il Pirla in tv a ripetere il mantra che l'Italia non corre un rischio simile perché il nostro sistema bancario è "solido", la mano corre alla pistola :-(

Nessie said...

Ho capito Silvio, "eravamo cinque amici al bar
che volevano cambiare il mondo
destinati a qualche cosa in piu'
che a una donna ed un impiego in banca" :-).

Su Cipro. Sono rientrata adesso e ora leggo quali altre sventure devono ancora capitare a questa scellerata eurozona.

Nessie said...

Metal, ho letto "Confessioni di un sicario dell'economia" e per i loro mandatari funziona sempre in questo modo. Quando il Diavolo accarezza....

Josh said...

ah dici che l'ItaGLia corra rischi sul serio?
lo penso anch'io...
quando c'è da prelevare dai nostri CC c'è la fila, tra Amati, crucchi illuminati e vari energumeni Europeisti.

deh Nessie,
rivolgiamoci allora, ricolmi di sacrosanto respecto,
di cenere il capo cosparso, snocciolando preci et producendoci in genuflexioni,
di incensi profumati circumfusi,
di petali aulenti decorati,
a Nostra Signora
Monna Laura (Boldrini) dei Miracoli.

Monna rigorosamente con due n,
ovvio.

Johnny88 said...

Lo scranno più alto di Montecitorio è una galleria degli orrori da trent'anni a questa parte: Ingrao; la Iotti; Scalfaro; Napolitano; la Pivetti; Violante; Casini; Bertinotti; Fini e ora quella che vorrebbe importare in toto la popolazione del Maghreb. Al peggio non c'è proprio mai fine.

Nessie said...

Riserva i tuoi sdegni per l'imminente presidente della Repubblica, che l'amaro calice non è ancora finito.

Josh said...

non è più una chiacchiera...

http://www.liberoquotidiano.it/news/economia/1206396/Commerzbank---Patrimoniale-del-15--sui-conti-correnti-italiani-.html

http://www.liberoquotidiano.it/news/economia/1206137/Merkel-vuol-farci-fare-la-fine-di-Cipro-.html

SILVIO said...

Aggiornamento su Cipro N°1
Wolfgang Schäuble (Il “Pazzo in sedia a rotelle”) - vedasi qui la vignetta a lui dedicata dai Greci" - ha negato di avere intimato di rapinare i piccoli depositi bancari.
A suo dire, l'idea di predare anch'essi è stata di quel “rubagalline” del presidente cipriota Anastasiades Nicos.
Forse Schäuble non mente. È infatti noto che non si sporca mai le mani per pochi spiccioli.
A lui interessano infatti i grossi gruzzoli di importo pari o superiore a 100 mila euro.
Come fece nel settembre del 1994 allorché intascò una tangente di cento milioni di marchi dal mercante d’armi Karl-Heinz Schreiber.
------------
VIGNETTA = Traduzione dal greco delle parole dette dalla Merkel, con riferimento a Schäuble:
« A poco a poco, col passare degli anni, sta diventando sempre più sensibile ... Ora, vuole andare ai funerali di tutte le sue vittime ...»

Anonymous said...

Ma il M 5 s è al governo anche a Cipro ?
Intanto, non che ci fosse bisogno di conferme, vedo che è già iniziata la manfrina tipo "costola della sinistra" oppure quell'altra "siamo contro ma li votiamo"...
Questi in tre giorni hanno già imparato tutto l'essenziale, superato i maestri e ovviamente buttato nel c... quanto stromazzato nelle loro piazze (l'apriscatole serve per il caviale of course).
Comunque avendo oramai superato il punto di non ritorno (verso il terzo mondo) non preoccupiamoci e godiamoci il godibile per quel che resta.
Scarth

Nessie said...

Silvio, mi è arrivato un tuo aggiornamento alle 9,23 che ho involontariamente annullato. Puoi ripeterlo per cortesia?

Scarth, oggi hanno intervistato una tipa del M5S alla quale hanno chiesto se sapeva chi era Draghi e lei ha risposto come una scolaretta, che lo sapeva ma non se lo ricordava più :-)

Nessie said...

Josh, ho letto quei links. Indubbiamente c'è dell'allarmismo, ma considerata la situazione in cui siamo meglio abbondare che deficiere.

Nessie said...

Vista la vignettA dei Greci a Schauble . E' il minimo che possono dedicare a quel bastardo, Silvio. Anche i mafiosi hanno l'abitudine di andare ai funerali delle loro vittime.

Anonymous said...

Già Nessie, intanto a loro interessa sapere solo l'uso della forca.
Scarth

SILVIO said...

Aggiornamento su Cipro N° 3
Secondo Affari Italiani. it , il Parlamento cipriota potrebbe variare – lunedì - il “pizzo” da riscuotere, stabilendo nuove aliquote predatrici.
E, cioè :
- 3% sui depositi inferiori a 100 mila euro ;
- 10% sui depositi compresi tra i 100 e i 500 mila euro ;
- 15% sui depositi superiori a 500 mila euro,
Magari ciò sarà vero ma la stampa cipriota non ne fa menzione. Accenna invece all'ira di Putin, furibondo per la rapina subita non solo dai ciprioti ma anche dai correntisti russi.
Sono infatti quasi 40 mila i cittadini russi domiciliati a Cipro.

Nessie said...

Ho sentito di Putin. E' il caso di dire che pigliano i due classici piccioni con una fava. Intanto tolgono un po' d'acqua fresca ai pesci russi. UE ladra, bastarda nonché usuraia.

SILVIO said...

Scusa, Nessie. Non avevo ancora letto i nuovi commenti.
Provvedo ad inviare l'aggiornamento richiesto.
----------------Aggiornamento su Cipro N°2
È confermato. Tutte le banche cipriote rimarranno chiuse domani e dopodomani. Ovviamente, i conti correnti ed i bancomat sono bloccati.
Domanda: “Ma riapriranno davvero?”

Nessie said...

Grazie, scenario argentino, déjà vu. A breve saremo al "corralito".


SILVIO said...

Nessie, quanto sta avvenendo a Cipro non è da prendere sottogamba.
Ho la sensazione che si tratti di un "ballon d'essai" premonitore di quel che potrebbe avvenire in futuro nel resto d'Europa.
Questi "bastards" elitari - mai eletti - sembrano letteralmente impazziti e fuori da ogni controllo.
Domani posterò ancora in merito.

Nessie said...

Ho pensato anch'io ad un esperimento, Silvio. Intanto questi farabutti usano le masse come laboratorio da sperimentazione. Se questi ciprioti non saranno abbastanza duri e rabbiosi, l'esperimento potrebbe venire esteso su larga scala. Questi sono dei criminali!

Nessie said...

Josh, letto l'articolo sulla Boldrini. Per inciso: non ha nulla a che fare col Boldrini partigiano, come si va dicendo in qualche sito.

A prosito, Napolitano l'ha insignita quale Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana:

http://it.wikipedia.org/wiki/Ordine_al_merito_della_Repubblica_italiana

Eleonora said...

Stasera al tg su cipro; le banche riapriranno giovedì SOLO dopo aver fatto il prelevamento forzoso. Che schifo.

Nessie said...

Ele, nauseante e immondo. Nessuno stato è in grado di garantire la proprietà del risparmio privato del cittadino. Conti correnti, case, terreni, rapine ad opera di intoccabili "migranti" protetti dalla Boldrini: SIAMO AL GRANDE ESPROPRIO!

Anonymous said...


Colossale rapina in banca a Cipro:

http://www.cobraf.com/forum/topic.php?topic_id=5332&reply_id=123517270

vittime: i correntisti

Z

SILVIO said...

Dunque, era fondata l'ipotesi di Cipro come “ballon d'essai” precursore di analoghi provvedimenti da attuare nel resto d'Europa ma soprattutto in Italia, Spagna, Grecia, Portogallo ed Irlanda.

Difatti, l'olandese Jeroen Dijsselbloem (capo dell'Eurogruppo) non ha escluso che anche i correntisti bancari di altri Stati europei vengano rapinati.

E la stampa tedesca , quella britannica e quella americana ne hanno amplificato la solfa, enfatizzandone e ripetendone la quasi certezza dell'esproprio futuro a nostro danno.

Ora si impone questa riflessione.

Premesso che Germania, UK e Usa appartengono (più o meno) al medesimo ceppo (= l'anglosassone) e che hanno in comune parecchi interessi, non è che intenzionalmente si siano messi d'accordo per seminare il panico bancario nei Paesi PIIGS, onde accelerare la crisi che condurrebbe davvero ad uno Stato unico europeo - assolutistico e totalitario – sotto la loro egemonia ?

La risposta dobbiamo cercarla da soli.
E senza il conforto degli accademici e giornalisti italiani che anche in questo frangente si stanno confermando come ”servil razza dannata di prostitute intellettuali”.

Nessie said...

Zeta, il link dell'articolo da cobraf mostra ancora una volta la connection tra potere e stampaglia. I nostri giornali nell'ultimo weekend in cui tutti i blogger avevano già la notizia su Cipro, si sono caratterizzati per la silente sagrestia dei potenti. Vergogna!

Nessie said...

Grazie Silvio, come volevasi dimostrare. La dottrina Andreotti ("a pensar male si fa peccato, ma ci si azzecca quasi sempre") alla fin fine è quella che ci permette di cercare le risposte da soli. Ho letto l'articolo con quel dannato traduttore automatico che sembra un Italiano-ostrogoto. Ma il concetto è chiaro. Fin troppo chiaro.

Mi occorre fare una'amara riflessione concernente il tanto sbandierato concetto di "trasparenza". La millantata trasparenza dei conti correnti e delle singole situazioni bancarie, altro non è che l'anticamera dell'ESPROPRIO.

Nessie said...

PS: la scusa e la foglia di fico che gli oligarchi si mettono è sempre la stessa sòla: lotta all'evasione, alla corruzione e alla mafia. Seee...ecco chi è e qual è la VERA MAFIA!

SILVIO said...

Comincio a ritenere che la Germania (in compagnia dell'UK) – sia una maledizione biblica toccata in malasorte all'Europa.

La pensano così anche a Cipro, ove ieri l'altro un cittadino di Nicosia è salito sin sul pennone dell'ambasciata della Germania, strappandone la bandiera e gettandola a terra con collera e disprezzo.

I principali malnati teutonici (partoriti dal predetto lato oscuro) sono attualmente la cancelliera federale Angela Merkel (ma perché continua a mantenere il cognome del precedente marito, dal quale divorziò nel 1982 ? Il coniuge attuale ha cognome Sauer e non Merkel) , Jens Weidmann (presidente della Deutsche Bundesbank) e Wolfgang Schäuble (ministro federale delle Finanze).

Tale trio è costituito da ottusangoli spietati, degni discendenti dell'Uomo di Neanderthal.

In più, Schäuble pare sia drogato e inoppugnabilmente corrotto per avere intascato tangenti.

Ieri, il quotidiano economico tedesco on line “Deutsche Wirtschafts Nachrichten” l'ha definito Der gefährlichste Mann Europas.
Cioè, “L'uomo più pericoloso d'Europa.
Le motivazioni: al prossimo post.

Anonymous said...

Purtroppo, Nessie, mentre da noi la stampaglia passa il tempo a strologare sulle prossime mosse del “moVimento” e altri massimi sistemi, all’estero c’è chi ci sta preparando una solida bara…
Dalle dettagliate notizie fornite da Zero Hedge, Infowars ed altri siti, si apprende che nell’idea originaria la “medicina” da somministrare a Cipro fosse addirittura un prelievo del 40% (così – almeno – pretendeva l’ignobile storpio). E tutti concordano nell’indicare l’Italia come prossima della lista.
Se qualche ingenuo si dovesse chiedere perché l’Italia e non Spagna, Irlanda, Portogallo ecc., la risposta è:
non solo perché siamo il boccone più ghiotto, ma anche perché i nostri politici sono di gran lunga i più venduti, incapaci e irresoluti del mondo, e dunque i più pronti ad eseguire gli ordini della grande Usura. E infatti il Sorcio Mannaro, specialista in salassi, sta già lucidando i ferri del mestiere…

Ti segnalo questo articolo di Watson:

http://www.infowars.com/banking-chief-calls-for-15-looting-of-italians-savings/

«Invece di proteggere i banchieri responsabili della crisi, saccheggiando le persone che non hanno alcuna responsabilità per il debito, Cipro dovrebbe seguire le orme dell’ Islanda. Invece di salvare i banchieri, l'Islanda li ha arrestati».
Inutile sperare che qualche nostro politicante proponga di dare il fatto loro ai banchieri. Non lo fanno neppure i due Gran Maestri della Loggia dei Belini, nonché rivoluzionari in yacht.

Giusto Fiore prova a dirlo, ma non lo ascolta nessuno…
(no caste)

Nessie said...

E' ora di pranzo e non posso dilungarmi in commenti. Oggi ho un impegno nel primo pomeriggio, ma poi scrivo. Intanto devo dire che l'ultima tua sortita sui "Gran Maestri della Loggia dei Belini", mi ha fatto scompisciare dalle risate
:-))). E almeno il riso fa buon sangue.

Speriamo di uscire vivi da questo labirinto mortale, Silvio. Siamo nelle mani del Signore.

SILVIO said...

Prima di illustrare le motivazioni che indussero i giornalisti economici tedeschi di “Deutsche Wirtschafts Nachrichten” a definire Schäuble come “L'uomo più pericoloso d'Europa”, faccio questa premessa.
Schäuble non è un pirla qualsiasi. Gli è stato concesso un potere quasi pari a quello di Mario Draghi, che più volte è stato denigrato pubblicamente dal "Pazzo tedesco in sedia a rotelle" senza che la Merkel intervenisse.
Come già scritto, Schäuble è un corrotto tangentomane ed è inoltre sospettato di assumere costantemente droghe quale conseguenza dell'attentato subito nel 1990 quando Dieter Kaufmann gli sparò addosso tre colpi di pistola rendendolo paralitico.
Da allora, il suo carattere collerico e dispotico ha rasentato la follia psicopatica come è evidenziato da questo video in cui Schäuble umilia pesantemente e pubblicamente il portavoce del Ministero delle Finanze Michael Offer, che poi si dimetterà dall'incarico in un impeto di dignità.
Parliamoci chiaro: non ci sono santi che tengano, tutto è stato già pianificato e deciso da Schäuble, di concerto coi governanti europei.
È finito il tempo dei salvataggi del debito sovrano ad opera della BCE. D'ora in poi incomincerà l'era degli espropri della proprietà privata dei comuni cittadini, sulla falsariga di quanto accaduto a Cipro.
E l'Italia (che è più ricca della Germania e della Francia in quanto a risparmio privato) è il primario vitello grasso da immolare sull'altare dei banksters satanisti e criminali.
Non diciamo di non essere stati avvisati. Abbiamo cura di noi e delle nostre famiglie. Salviamoci.
Facciamo fallire quanto contenuto nel progetto BACK TO MESOPOTAMIA .
Se poi sapremo che le piaghe da decubito di Schäuble son divenute purulente e sanguinolente in seguito al fallimento del suo piano delinquenziale, non sprechiamo una briciola di solidarietà per l'odiato infermo.
È solo un “bastard” al soldo di “bastards” molto più grossi di lui.

SILVIO said...

Dimenticai,
Che quanto detto nel mio precedente post sia fondato, è dimostrato dalla recentissima affermazione di Joerg Kraemer (capo economista di “Commerzbank”, seconda banca tedesca per importanza subito dopo “Deutsche Bank”) :
«Prelievo del 15% anche in Italia. È la soluzione per abbassare il debito».

Aldo said...

Cos'è un "prelievo forzoso" se non un atto di fredda e premeditata violenza? Conseguentemente, con che faccia se non esercitando ulteriore violenza questi si aspettano che non ci siano reazioni uguali e contrarie?

Occorre esprimersi nel mondo reale, con quanti più conoscenti possibile, per creare quel substrato che permetta lo sviluppo di correnti di resistenza. La storia insegna che quelle correnti hanno bisogno di un adeguato terreno di coltura, della chiara percezione di un tacito appoggio diffuso. Così è stato, ci si racconta, anche per la Resistenza oggi spacciata ad ogni piè sospinto non solo per lecita, ma addirittura per "eroica". Orbene, perché non dovrebbe essere altrettanto eroica una Resistenza che dovesse nascere oggi con l'omertoso e silente appoggio collaborazionista esterno delle persone comuni? Niente di attivo, intendiamoci, ma come mafia insegna, un buon silenzio può essere meglio di mille parole.

Nessie said...

Chiedo venia a tutti, ma sono rientrata adesso.

No caste, ho letto il link che riporti con la traduzione simultanea. Cost'ORO in sostanza vogliono che nulla diventi più un tabù: la casa in cui abitiamo, il risparmio che abbiamo, gli investimenti che facciamo per cercare di sottrarci all'avidità del cosiddetto mercato ecc. E' la fine dello stato di DIRITTO per come l'abbiamo finora conosciuto.

Nessie said...

Silvio, la proposta di Kramer di Commerzbank è stata riportata ieri anche da Libero, l'unico (pur con tutti i limiti di detto giornale) a lanciare un po' di allarme. Gli altri giornali dormono alla grande o tuttalpiù relegano la notizia nelle pagine finanziarie, facendola passare per "addetti ai lavori".

Sono rimasta indietro nell'esaminare link e materiali audio, perciò a dopo.

Nessie said...

Aldo, oggi al TG un cipriota (era un ristoratore) ha detto chiaro e tondo che loro sono cavie da sperimentazione di un esperimento che vogliono estendere a vari altri paessi. Sono rimasta sorpresa da tanta lucidità. Ma ce lo dobbiamo far dire da un ristoratore? Possibile che non si sappia mai giocare d'anticipo?

E la dichiarazioni di Kraemer della Commerzbank non lasciano dubbi circa le loro malevoli intenzioni.

Nessie said...

Scusa Silvio, ma non so il tedesco )e neanche ho intenzione di impararlo, visti i brutti ceffi che okkupano la finanza europea) , pertanto non so a cosa mi serva vedere quel bastardo sulla sedia a rotelle scataracchiare in tedesco, se non ad aumentare il mio travaso di bile. Con conseguenze per la salute.

Pare che Putin abbia schierato fregate militari davanti a Cipro e che parli fuori dai denti di "confisca".

Nessie said...

Inoltre non dimentichiamo la realtà italiana con i Bersani e Grillo attraverso Gallagati, che vogliono (non a caso) la moneta elettronica.
E pure Draghi che in maggio ritirerà le banconote del contante vecchio per mettere in circolazione quelle verdi "anticontraffazione". Che sia tutto calcolato per rendere più soft il prelievo?

Anonymous said...

È così Nessie, è anche la fine del dritto alla proprietà. Del “nostro”, beninteso, perché il “l’oro” resta più sacro e inviolabile che mai…
Ricorderai che due anni fa, fin dall’inizio della speculazione sul debito, convenimmo che questa volta non si sarebbero contentati di fare man bassa dell’industria pubblica italiana (i “gioielli di famiglia”), ma avrebbero puntato a ridurci letteralmente in mutande, rubandoci case e risparmi. Purtroppo siamo stati buoni profeti…

Sono d’accordo con Aldo: bisogna che ognuno di noi incominci a muoversi, in qualche modo.
Per quel che mi riguarda, sono già pronto a passare alle vie di fatto. Perché il momento verrà, questo è certo.
(no caste)

Nessie said...

Inutile chiamarla in altro modo: questa è una presa in ostaggio dei cittadini e dei loro più elementari diritti e si può solo reagire con la violenza e una giusta dose di aggressività basata sulla sopravvivenza:

http://www.liberoquotidiano.it/news/esteri/1206440/Venti-di-guerra-per-la-Merkel---Mosca-schiera-cinque-fregate--che-tengono-a-tiro-Cipro.html

Almeno i russi, un po' di palle mostrano di avercele ancora!

Anonymous said...

Se aspettate un soprassalto di consapevolezza da parte del poppolo prendetevela comoda...
Non so il campione con cui avete a che fare voi ma quello che predomina nelle vicinanze è del tipo La Uè!, l'euro, Bersani, le tasse, le ghigliottine, l'immigrazione totale (e la partita su Sky) sono i nostri salvatori e Grillo è il loro profeta. E a vedere il cosiddetto rivoluzionario duro e puro "voto di protesta" che sfocia nella elezione di Boldrini e Grasso direi che quel campione è decisamente esteso, attivo e letale.
Scarth

SILVIO said...

COLPO DI SCENA A CIPRO !
Il Parlamento cipriota ha respinto a stra-grande maggioranza (36 voti contrari e 19 favorevoli) il diktat della Troika e di Schäuble relativa alla rapina dei depositi bancari. La folla in attesa al di fuori del Parlamento ha applaudito a lungo festante, cantando: « Cipro appartiene al suo popolo »

SILVIO said...

Dunque, il Parlamento cipriota si è opposto al diktat predatorio della troika BCE/FMI/UE.
Ed ora che accadrà ?
Certamente interverrà la Russia, la quale nel 2011 già aiutò Cipro prestandole 2,5 miliardi di dollari.
Inoltre, non è un mistero che il gigante energetico statale russo Gazprom si sia offerto di aiutare finanziariamente la Repubblica di Cipro in cambio delle concessioni di sfruttamento del gas di cui l'isola è ricca.
La situazione non è però lineare. La parte settentrionale dell'isola (il 41% della superficie totale) si è autonominata Repubblica turca di Cipro del Nord, riconosciuta dalla sola Turchia.
Per giunta, sono sotto sovranità britannica le due stabili basi militari di Akrotiri e Dhekelia.
Insomma la terza isola del Mediterraneo (dopo Sicilia e Sardegna) è divenuta un pericoloso crocevia ove si fronteggiano diverse potenze mondiali e regionali, a cui si è aggiunta la Cina allettata dall'abbondanza di fonti energetiche e di metalli preziosi in quell'area.
Staremo a vedere.

Nessie said...

Ho sentito Silvio, e sono contentissima anch'io. La consapevolezza che stare in Ue non conviene più a nessuno stato e a nessun popolo, è destinata a crescere.
Che cosa ci ha fruttato questa Europa del Menga finora? Povertà, miseria, deindustrializzazione e deprivazione di diritti.

La Russia, bada all'orticello di casa sua e mostra i muscoli. Del resto Lagarde, Schauble, Merkel Van Rompic. ecc è gente che va trattata solo brutalmente

Josh said...

...predno spunto da un tuo frammento, Silvio:
"...il Parlamento cipriota si è opposto al diktat predatorio della troika BCE/FMI/UE.
Ed ora che accadrà ?..."

dico solo che se capitasse a noi l'imposizione del prelievo forzoso,
i nostri s-governanti sono talmente servi
che non solo consegnerebbero i nostri risparmi e case sottrattici a forza,
ma consegnerebbero anche noi fisicamente in deportazione di massa, pur di accontentare la troika.

Anzi ci ipotecherebbero pure i nostri pronipoti venturi.

Nessie said...

Scarth, stasera le "due disgrazie che non vengono mai sole" sono comparsi nel video in collegamento con Floris a Ballarò. Uno schifo di regime così non si era mai visto. E questo, avviene solo per pochissimi voti di scarto. Ho subito cambiato canale.

Evviva i Ciprioti che invece si sono ribellati! Uno di loro ha capito che c'era in ballo molto di più e che loro erano le cavie di un esperimento assai più estendibile.

Johnny88 said...

Non so se siano i ciprioti ad essersi ribellati o sia stato il loro protettore russo ad alzare la voce con gli Euro-kommiSSar e la fuhrerin del IV Reich. Si sa, lo zar di tutte le Russie pare abbia argomenti molto convincenti...

aladino said...

Se per ri-ottenere un minimo di sovranità, Cipro ha avuto le fregate di Putin, Per l'Italia per non avere le "fregate" UE, cosa dobbiamo schierare.

Se vuoi suonate le vostre trombe,
noi suoneremo le nostre campane.

Campanari, salite sui campanili Caxxo. ciao.

Nessie said...

Jo, in nome della "democrazia" siamo costretti a rimpiangere perfino gli zar :-). Chi l'avrebbe detto?

Aladino, l'occupazione dei campanili, non sarebbe male in caso di abusi usurai come quello di Schauble. Un tempo la chiesa sapeva fare la voce grossa contro l'usura e chi la praticava.

Josh said...

Nessie
"Un tempo la chiesa sapeva fare la voce grossa contro l'usura e chi la praticava."

Dovrebbe farlo anche ora invece che limitarsi ad innalzare e benedire la povertà, la povertà, la povertà.

Nessie said...

Sì Josh, che palle con 'sta poverta!
Ultimamente sta diventando un coro a voce unica. Da "Poveri ma belli" di Dino Risi, a "POVERO E' BELLO".
E chi l'ha detto?
Una vera democrazia compiuta è quella che dà a tutti la possibilità di non mendicare, di avere di chi vivere, vestirsi, istruirsi e averci un tetto sopra la testa. Il resto, è chiacchiera demagogica.
Del resto le cose citate, le faceva perfino Gheddafi che democratico non era. In Libia tutti avevano una casa, di che vivere, mangiare e andare a scuola, prima che arrivassero i "liberatori demcratici".

SILVIO said...

“Piccolo è bello !”
L'han confermato in ordine cronologico l'Islanda e Cipro, dando una sonora lezione di dignità e di sovranità a tutte le nazioni europee, Italia e Grecia comprese.
Il “IV Reich/Ue” è affondato a Nicosia.
Onore a Cipro, mittente della seguente cartolina per Merkel/ Schäuble .
Una cosa è certa: il disastro UE a Cipro peserà enormemente sull'esito delle prossime elezioni europee del 2014.
Significativo di ciò è il fatto che la troika BCE/FMI/UE non abbia digerito la sconfitta, minacciando sfracelli ed attivando il suo “uomo di paglia” Nicos Anastasiades per riconvocare il Parlamento e rivotare.
Ma è difficile che il presunto “traditore” cipriota abbia il coraggio di tradire sul serio. Rischia la pelle.
Ed ora che accadrà ? Ricordate quando mi domandai « Ma le banche cipriote riapriranno davvero dopo il 20 marzo ? ».
Beh, una risposta parziale è pervenuta dal Ministro dell'Interno cipriota Socrates Hasikos :
Non riapriranno il 21 marzo. Ci stiamo però attivando per farle riaprire il 26 marzo in forza di un decreto presidenziale.

Nessie said...

Silvio, tenteranno certamente qualche ricatto e qualche manovra sporca, ma intanto il dado è tratto e le difficoltà per i farabutti usurai sono iniziate.

Da una notizia divulgata da Spiegel, pare che le banche tedesche siano esposte a Cipro per 5,9 miliardi di euro. Sembra ripetersi lo scenario di quando, col rischio di default greco, le Banche tedesche e in quel caso ancor più francesi premevano in silenzio per imporre ricette strozzine al paese, pur di salvare i loro luridi conti in rosso. As usual.

Nessie said...

PS: Bella la cartolina da Cipro, me la sono salvata in archivio, non si sa mai :-)

SILVIO said...

Credo che l'unico pericolo per Cipro sia costituito dal “cavallo di Troia” della troika e, cioé, dal presidente appena eletto Nicos Anastasiades e dal suo partito ”DISY” formato da 20 parlamentari molto desiderosi di ingraziarsi l'Unione europea.
Tuttavia, a differenza dei rissosi e inconcludenti partiti greci, il resto del Parlamento cipriota (= 36 parlamentari) è abbastanza unito, patriottico, sostenuto dal popolo e dalla Chiesa nonché pronto a respingere qualsivoglia ricatto.
È inoltre consapevole della decisiva importanza geo-strategica della sua isola e non ci pensa nemmeno lontanamente a svenderla per un piatto di lenticchie, come ha fatto la corrottissima classe politica italiana.
È infine da tener presente che Cipro possiede riserve di gas pari ad almeno 2.700 miliardi di metri cubi.
Una colossale fortuna che induce ad “infischiarsene ” della carta colorata della BCE e della “sderenata” Merkel e a ritornare alla stampa della moneta nazionale, dopo aver superato la crisi contingente.
L'UE è invece seriamente a rischio “effetto domino di implosione”. Son pronto a scommetterci.
Non si può infrangere impunemente il tabù della certezza e della sicurezza dei depositi bancari senza pagar dazio.
Questa è roba da gangster. E anche la “gente comune e non informata” l'ha recepito.

SILVIO said...

Brava, Nessie !
Ho letto il tuo commento delle 12:27 sul blog di MF e mi sono lustrato gli occhi e la mente.
Questo è parlare a ragion veduta !
Però, non penso che quel "marrano" meriti simili commenti

Aldo said...

Be', il diniego del Parlamento cipriota costituirà un precedente del quale tener conto anche a casa nostra (quando ci verrà detto che "non c'è altra via" - è evidente che c'è).

Ora, ho come l'impressione che la nostra "informazione" metterà la sordina a quel che è accaduto in quel di Cipro. Ovviamente non sarà possibile nascondere integralmente il fatto, ma sminuirlo, snaturarlo, renderlo "altro da sè" caricandolo di significati doppi e tripli... quello con ogni probabilità lo faranno con vigore e convinzione.

Ancora una volta è nostro interesse e dovere informare i disinformati nella vita reale. Non con azioni eclatanti, che sono fuori dalla nostra portata, ma dialogando nel mondo reale con quante più persone è possibile, in modo capillare e aperto. Per dire, un paio d'ore fa mi è toccato informare un mio collega, insegnante di matematic quarantenne, che di tutta questa storia non sapeva nulla. Alla lettera. Ora sa, chissà che gli venga in mente di approfondire, e se non lo farà sarà solo responsabilità sua.

Aldo said...

A smorzare gli entusiasmi per la reazione netta del parlamento cipriota ha provveduto lestamente questo articolo.

A Silvio invece terrei a dire che è una vita che vado sostenendo convintamente che piccolo è bello, ma pare un concetto poco apprezzato. Basta a pensare a quanti si dolgono per il previsto ridimensionamento demografico dei sovrabbondanti Italiani, fino ad arrivare alla stupida determinazione che occorre "rimediare" importando bipedi dall'orbe intero. Che insana follia!

P.S.: La Nuova Zelanda è numericamente piccola, eppure tra le sue dirigenze albergano ugualmente coglionazzi in grado di elaborare mostruosità come quelle descritte nell'articolo che ho segnalato. Mmm...

Nessie said...

Silvio, la puntualizzazione sul forum che citi circa il Grande Esproprio Oligarchico, non l'ho fatta né per il suo Ospite, né per i tardi di comprendonio che vi pullulano, l'ultimo dei quali è un grillino che porta quasi il tuo nome (quasi). L'ho fatto per quegli eventuali lettori e visitatori che vi transitano, dato che come sai, il blog di un quotidiano è sempre molto visitato.

E proposito di grillini, la Billi, mette lo stesso link di Aldo, circa i verdi e la Nuova Zelanda, nel suo ultimo post.

Poi aggiunge che sulla moneta elettronica ci si dovrebbe ripensare. Che scoperta, eh? E' da mo' che lo diciamo da queste parti. Perché non lo propone a Messora o a Gallagati? O magari anche ai due Belinoni che saranno pure ricevuti da Napolitano con tutti i crismi, mi piacerebbe sapere a che titolo?
Sono deputati? Senatori?

Facevano un mazzo grosso tanto a Berlusconi per via del fatto che era un imprenditore "privato" e ora due Santoni informatici "privati" saliranno al Colle. O tempora o mores!

Nessie said...

Aldo, finora gli esempi di "piccolo è bello" sono tre: L'Islanda, il Nord Dakota e ora anche Cipro. Ma la verità è che in un'isola è difficile nascondersi e se i parlamentari fanno qualche vaccata coi risparmi dei loro cittadini, i cittadini ti snidano, beccano e ti danno una scarica di legnate. Non sembra, ma anche questo è un buon deterrente...

Nessie said...

Quanto al link sui verdi neozelandesi, paese che vai, coglionazzi che trovi.

Dimenticavo di dire che nella ribellione dei ciprioti, conta anche averci un alleato come Putin, uno che qualche arma di...deterrenza la conosce e la sa impiegare. Non è poco.

Josh said...

Nessie...2 risate per stemperare il clima...
che vi dicevo ieri sul modo opportuno di rivolgersi a Monna laura (boldrini) dei miracoli, di incensi profumati circumfusi e
di petali aulenti decorati?

era tutto vero: ha una chiesa di sua proprietà:

http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/1207072/Laura-Boldrini--la-comunista--con-una-chiesa-di-sua-proprieta.html

Josh said...

E Berlusconi propone Passra premier...

santocielo

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1207068/Cav--un-asso-nella-manica----Al-Pd-proporro-Passera-.html

Nessie said...

Josh, ma perché adesso pure le chiese le possono comprare dei privati? Bello sconcio!

Berlusconi pur di salvarsi dalla galera, farebbe alleanze anche con Satana. Ma quel che fa più schifo è che ce le vuole far sciroppare a noialtri.

SILVIO said...

@ Aldo
Concordo con quanto hai scritto ma le banche della Nuova Zelanda fan caso a sé in quanto sono le uniche banche al mondo che concedono prestiti solo se i depositanti son d'accordo su tali operazioni creditizie.

Inoltre, - a differenza delle altre banche “retail” del resto del pianeta - non prestano soldi creando moneta dal “nulla” (= moneta scritturale) ma prestano (a tassi più alti di quelli del mercato standard) unicamente i depositi reali che hanno in carico.

Pertanto, è praticamente impossibile che falliscano, tanto più che la loro valutazione del merito di credito dei richiedenti il prestito è severissima.

In tale contesto, potrebbe starci bene l'accollare parte del rischio (che, ripeto, è esiguo) alla clientela.

Cosa improponibile per il nostro sistema bancario.
Che crea sempre moneta scritturale e non possiede nemmeno nelle riserve il 5% dei propri depositi (= crac possibilissimo e quasi assicurato ad ogni stormir di fronde).

SILVIO said...

@ Nessie
Sei proprio sicura che MF abbia i 20 mila lettori che ha sbandierato?
MF è un maestro dello spin ma io non sono un boccalone.
Quei 20 mila lettori sono virtuali perché corrispondono ai tanti clic partiti da pochi mouse per visualizzare il blog “Il Cuore del Mondo”.
E quei mouse assomigliano tanto a quei dieci operai che l'industriale (impersonato da Renato Pozzetto in un film di cui non ricordo il titolo) spostava di capannone in capannone per dare l'impressione ai ricchi arabi (che volevano acquistare la sua fabbrica) che fossero tanti.
Non è un mistero che diversi commentatori del Giornale vi postano dal mattino alla sera in cambio di pochi centesimi/post.
Circa Debora Billi, non mi è mai piaciuta. Troppo superficiale, arrembante ed invadente .
Quanto a Messora, ma non è nato ad Alessandria d'Egitto?

Josh said...

ecco un'altra delle grandi battaglie salvifiche dell'ONU:

oggi è la giornata mondiale della....felicità.

E' mondialmente vietato essere tristi.

Che ente insostituibile!

http://www.anssa.it/web/notizie/specializzati/saluteebenessere/2013/03/20/Vietato-essere-tristi-oggi-giornata-mondiale-felicita-_8430395.html

Anonymous said...

C'è chi certe alleanze le ha già fatte quindi non temere Nessie, Boldrini, Bersani e soprattutto M 5s provvederanno a liberarci per sempre da ogni fardello.
C'è una cosa che mi fa sghignazzare: i supereroi del M5s scagliatori di prime pietre e i loro fan fino a poco fa erano implacabili inquisitori e accusatori degli altri; ora, al comodo, hanno gli stessi atteggiamenti di bassa macelleria politica delle loro vittime ma sono estremamente indulgenti con se stessi nonchè prodighi di scuse e giustificazioni di ogni genere.
Scarth

PS: l'attivissimo partecipante all'Ultima Parola, Messora ora, come i suoi principali, è silenziosissimo sulla faccenduola di Cipro ed annessi. Chissà come mai.

Nessie said...

Scarth e Silvio su Messora. E' passato da Tupamaro dell'Ultima Parola, a Desaparicido della stessa. La verità è che adesso è costretto a fare il Gianni Boncompagni di Non è la Rai coi suoi debuttanti. Non so se userà, come già fece detto personaggio, l'auricolare per istruirli.

Silvio, non sono boccalona nemmeno io, ma se di tanto in tanto ci posto qualche opinione, non credo di rimetterci la verginità. Tranquillo, il nucleo duro delle mie energie, lo riservo al mio blog. Ovvero, al mio orticello da coltivare.

Nessie said...

Josh, per l'ONU "siamo tutti americani", no? The pursuit of happiness, deve diventare un comandamento mondiale. E del resto, parliamoci chiaro, allo stato attuale cosa servono più le costituzioni, visto che ne è rimasta in piedi una sola?

Nessie said...

PEr inciso: pare che Claudio Messora, sia stato indagato per aver sottratto notizie tramite hackeraggio:


http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/1207957/Messora--il-portavoce-dei-Cinque-Stelle--e-indagato-per-ricettazione.html

Eleonora said...

Parliamo di nuovo della boldrini, uno dei suoi deliri elettorali: http://www.lauraboldrini.it/eventi/eventimarche/laura-boldrini-sel-a-urbino-cancellare-la-parola-clandestino/

una povera pazza demente. Che schifo davvero.

Nessie said...

Ah! Ah! Ah! questa sì che è buona, Ele :-)

"Laura Boldrini ha anche parlato della decisione di candidarsi. Ci ha pensato prima di dire sì. Ci ha pensato e ripensato. Alla fine, “l’ho fatto per la mia famiglia, per mia figlia che ha 19 anni. L’ho lasciata andare. Oggi vive all’estero”. Così come il suo compagno. Così, ha deciso di entrare in politica per “tutte quelle famiglie che si trovano nella mia condizione o molto peggio e non riescono ad andare avanti”. E Sel è l’unico partito in cui sarebbe potuta stare, portando le sue competenze. “Unico partito di sinistra che guarda all’Europa, al futuro e non è ancorato a vecchi schem2".

Non lo fo' per piacer mio, ma per dare figli a Dio! Ma prendila sul ridere. La demenza alla fine si estingue da sé. Una miliardaria a 30.000 euro al mese che ora pur di non rimanere disoccupata viene a guadagnarne ancora un po' alla Camera, dice che l'ha fatto per "gli ultimi"?

Se è così, "beati gli ultimi".

Eleonora said...

Fa ridere vero? Fa anche schifo:

“tutte quelle famiglie che si trovano nella mia condizione o molto peggio e non riescono ad andare avanti”.

tutte quelle famiglie che si trovano nella sua condizione... condizione di milionaria? una presa per il culo bella e buona. Ha sputato contro l'italia un giorno si e l'altro pure e poi, adesso viene a rubarci i soldi direttamente. Però, sui 30 mila euro che "guadagna" alla camera, se ne toglie il 30%... sempre che si possa fare senza una specifica legge.

Anonymous said...

Ecco ci mancava la Giornata della Felicità, poi ci sarà il Ministero della Felicità tipo Orwell? E quelli che non saranno felici per legge li fucileranno?
Non avevo dubbi sulla capacità di sfornare straordinare e soverchie boiate della casa madre della nostra nuova presidentessa ma questi battono ogni volta se stessi.
Scarth

Nessie said...

Purtroppo quel ministero c'è già, Scarth. E ce ne accorgiamo solo oggi.

johnny doe said...

Non c'è traccia di commenti dei ns politicuzzi dell'affaire Cipro....e questo la dice lunga su che miseri camerieri abbiamo....
Prendiamo lezioni di libertà pure dal Parlamento di Cipro.....poi mi tocca sentire un qualunque lacchè bersani dire che andrà in Europa a contrattare...ma cosa?...forse il prezzo delle zucchine.....o un nuovo costume da cameriere!
nani che si credono giganti....vanno dagli usurai europei col cappello in mano come mendicanti a chiedere qualche briciola per illudere ancora e sempre gli italioti...dignità nazionale sotto i piedi.!

Velo pietoso sulla babbuina miliardaria vendoliana Boldrini....metta gli immigrati sulle sue terre (tante...) marchigiane e la smetta di romperci i coglioni con patetiche tirate umanitarie in stile Onu e Nato....questa era quella che inneggiava ai golpisti libici...

Nessie said...

I soliti sondaggisti stravenduti (Mannheimer, Pagnoncelli, Ghisleri) raccontano che negli Italiani c'è un consenso bipartisan dei presidenti delle due camere. Che film avranno visto?!?

Aldo said...

Nessie, permettimi di ringraziare in questa sede Silvio per l'informazione che mi passa in merito alla peculiarità delle banche neozelandesi. Ammetto senza problemi il fatto che non ne sapevo nulla.