26 February 2013

Vittorie (di Pirro) e sconfitte

Monti è stato tecnicamente trombato. Bersani non smacchia il giaguaro. Ingroia torna in Guatemala. Berlusconi non perde e Grillo avanza di brutto. E' questo il testo di un sms che ho spedito a una mia amica intorno alle 18 del pomeriggio di ieri, a dati ancora parziali basati sulle proiezioni. Successivamente i dati hanno confermato un buon 25% di astenuti (categoria alla quale appartiene anche la sottoscritta), e non è poco. Complice la neve?

 Anche, ma non solo.


Detesto i dibattiti postelettorali dove vincono tutti e nessuno ammette la propria sconfitta. Ma in seguito, man mano che lo spoglio delle schede si è concretizzata, si sono evidenziati altri dati interessanti: maggioranza relativa del Pd alla Camera, maggioranza relativa del PdL al Senato. Mentre scrivo è venuto avanti un altro dato: in alcune circoscrizioni i grillini superano addirittura i piddini.
In tutto questo marasma, c'è uno dei pochi dati confortanti: Monti dovrà portare le sue chiappe rinsecchite al senato e farvi colà Toro seduto a vita. Basta, fuori gioco!
Gianfuffa dopo il suo prestigioso scranno alla Camera, torna ai giardinetti con la sua Tulliani Family. Forse anche Casini. Bersani sarà innanzitutto "sbranato" dai suoi, perché non ha voluto fare largo al giovane Renzi e  allora saranno cavoli amari, perché con il suo  "rosso relativo" ritorna lo scenario da incubo del 2006 col Mortadella, allorché ogni qualvolta doveva far passare una legge, si trovava ad affrontare un'ordalia! I giaguari dovrà guardarseli allo zoo e cercare almeno qualche fusto di trielina in più per smacchiarseli. I veri vincitori di questa tornata elettorale sono in realtà due: Grillo e la sua numerosa pattuglia dei suoi dilettanti allo sbaraglio, e Berlusconi con la sua rimonta.

Per il resto prevedo un caos stratosferico, tant'è vero che già si parla di governissimi, di Grosse Koalition ecc.
C'è però da mettere in conto la variante Bella Napoli. Cosa si inventerà la Cariatide del Colle, in caso di instabilità parlamentare garantita? Monti è bruciato: come tecnico è alla frutta, e come politico non ha avuto che pochi prezzolati elettori.
Napolitano è bene che si faccia da parte senza altri trucchi; in caso contrario, potrebbe finire davvero male.

Per il momento siamo al né vincitori né vinti, con vittorie di Pirro per taluni, cocenti sconfitte per altri.

102 comments:

Johnny88 said...

Io ho votato solo ed esclusivamente per vedere Fini e Casini finalmente darsi alla gioia del lavoro dopo 3 decadi di stipendio pagato da Pantalone. E' il solo ed unico motivo che mi ha spinto a non annullare la scheda. Comunque vedere i radical-chic rosicare è sempre un grande spettacolo. Han perso dalla DC, han perso da Bunga e ora perdono dal comico. Mi chiedo quando capiranno che il problema è il loro essere semplicemente impresentabili.

Nessie said...

Bene, posso sapere per chi, si parva licet? :-)

Io non mi sono mai divertita tanto come quest'anno che ho guardato lo spettacolo senza esserne coinvolta. Ma c'è un particolare davvero disgustoso: le urne sono ancora aperte e lo spoglio delle schede ancora in corso, che già i compagnucci cantano vittoria. Fecero così anche nel 2006. Possibile che questa lurida maramaglia, non riesca mai a vincere in modo pulito e senza brogli né truffe?

Anonymous said...

Cosa si inventerà la Cariatide del Colle

nulla , e' nel semestre bianco :-)

la palla sta tutta in mano a pirluigi che dovra' fare "scouting" fra gli eletti grillini...

daltronde sono tutti " figli loro" no ? :-)

ws

Josh said...

dal mio punto di vista, nonostante lo scontento, il dato per il PD è ancora troppo alto se si considera lo scandalo del buco.
Intendo il buco Monte Paschi, non la loro ossessione per l'altro.
Senza ritegno e senza dignità.

Facendo zapping il PD ha mostrato altre 2 o 3 facce intollerabili oltre a quelli che conoscevamo già:
l'oca starnazzante Paola de Micheli, e un tipo dal nome e cognome spagnolo da Vespa. Un'arroganza come pochi unita a una inconsistenza concettuale più uniche che rare.

Tra i primi commenti: il PD voleva rivotare subito, con veemenza, perchè riteneva non avesse vinto abbastanza. Il PD pensa a un'asse con Grillo, o meglio a comprare qualcuno dei suoi futuri deputati.
Un vero orrore.
Per il resto, sarebbe divertente se non fossero in gioco le nostre vite.
Ma, ripeto, al di là di tutto, anche al di là dell'idea politica, la solita cosa che emerge è la loro costante incontenibile bassezza morale.

Josh said...

a Bettola, il paese in provincia di Piacenza di cui è originario lo Smacchiatore di Giaguari
si afferma la coalizione di centrodestra sia al Senato che alla Camera. :-))
ah ah
lì lo conoscono bene

e godo anche della scomparsa di Fini e del trombamento di Monti, che ora va per tutte le reti a dire che ha vinto

Massimo said...

Monti è bruciato. L'ho scritto anche io. Che sia giunta l'ora di Passera ?

BRANCA DORIA said...

io non la vedo poi così male.
comunque vada,Grillo ( se mantiene quello che ha detto )sarà sempre un
filtro e costituirà l'ago della bilancia GFC

Nessie said...

WS, sì l'album di famiglia è sempre quello. E con la salita sul palco di Dario Fo a Milano, hanno gettato la maschera: di cariatide rossa in cariatide rossa.

Nessie said...

Josh un giornalista tedesco ierisera ha detto in tv che al posto di Bersani si sarebbe dimesso, perché da che doveva avere la vittoria assoluta, è stato scartato perfino nel suo paese natio.

Seee, figurarsi se quella è gente che si dimette!

Nessie said...

Branca Doria, lo hai sentito parlare (o scrivere sul suo blog) qualche grillino?
Va bene che la corrida è fatta di dilettanti allo sbaraglio, però...

Massimo, di sicuro qualche banchiere lo tireranno fuori.

samuela said...

Ho una collega che mi ha appena detto di aver votato Monti e di non capire perchè la Borsa è a picco e lo spread sale. Mi ha chiesto se poi glielo spiego. Credo di avere la conferma dell'esistenza di universi paralleli, nel'ufficio accanto al mio.

Nessie said...

Samuela, glielo hai detto che di questo ignobile ricatto dello SPREAD, ne abbiamo piene le cosiddette?

Bersani invece del giaguaro dovrà andare a spasso col porcello, visto che è grazie a questo vituperato anumale, se ora canta vittoria.

Nessie said...

WS sul "erano tutti figli suoi":

http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=236272:bersani-llegge-sullomofobia-in-6-mesir&catid=35:worldwide&Itemid=152

Il M5Stelle prenderà parte alla riunione con Bersani per lanciare la legge repressiva circa il "reato di omofobia".

Anonymous said...

Benissimo hanno fatto Lupi/Alfano a chiedere il too close to call, i sinistri maledetti cantavano già vittoria con 180mila voti ancora da scrutinare e lo 0.4 di differenza fra pd e pdl...Adesso che hanno "vinto",che se la godano per cinque minuti.

Stella

Huxley said...

Il berlusca già si è messo a 'riflettere' sulla necessità di dare un governo al paese, ovvero di un bell'inciucione con i compari del piddì. Monti o Passera premier e oplà l'italia è salva (di nuovo).
Noi no.

BRANCA DORIA said...

Nessie,a proposito dell'album di famiglia....
pensi davvero che il M5Stelle si
cali le brache con Bersani?
se così fosse, vado subito a cercarmi una canna del gas GFC

Nessie said...

Huxley, quando poi sento quell'idiota piduista di Cicchitto, lamentarsi perché Monti e Casini non hanno voluto entrare in cordata "dei moderati" con loro, allora è il caso di dire che il tafazzismo è la malattia trasversale di tutti i partiti italioti.

Nessie said...

Stella, quella di "cantar vittoria" a urne ancora aperte e a spoglio da ultimarsi, si chiama "operazione di immagine". La fece Prodi nel 2006 e per due annetti, la vittoria tarocca funzionò. POi, S.Giovanni non fece inganni...

Nessie said...

Branca, io sono solitamente sospettosa e se Grillo voleva accreditarsi come un movimento "autonomo" non doveva far salire il rottame rosso Fo sul palco a MI, e Casaleggio (in odore di Rothschild e derivati) non doveva pronunciare in piazza S.Giovanni, lo slogan sessantottino dell'"immaginazione al potere". Di rivoluzioni tarocche c'è pieno il globo.

SILVIO said...

Breve riepilogo formulato sulla base dei dati definitivi provvisori del Viminale:

ELEZIONI 2013 – CHI HA VINTO SULLA BASE DEI VOTI PRESI
1) MOVIMENTO 5 STELLE = 8.688.545 voti

ELEZIONI 2013 – CHI HA PERSO PIÙ VOTI MA HA SALVATO IL CADREGHINO
1) PDL = Ha perso 6.297.343 voti rispetto alle elezioni 2008
2) PD = Ha perso 3.495.306 voti rispetto alle elezioni 2008
3) Lega Nord = Ha perso 1.634.387 voti rispetto alle elezioni 2008

ELEZIONI 2013 – CHI È STATO TROMBATO ANCHE SE STAVOLTA HA PRESO VOTI
1) Mario Monti

ELEZIONI 2013 – ILLUSTRI TROMBATI A PIENO TITOLO
GIANFRANCO FINI – ANTONIO DI PIETRO – PIER FERDINANDO CASINI – MARCO PANNELLA – FRANCESCO STORACE - ANTONIO INGROIA -OSCAR GIANNINO – ROCCO BUTTIGLIONE – LORENZO CESA – MAGDI ALLAM – GUIDO CROSETTO – GIANFRANCO MICCICHÈ – MARIO SECHI – RAFFAELE LOMBARDO - FERDINANDO ADORNATO – ECC. ECC.

Nessie said...

Ottima sinossi, Silvio. Indipendentemente da quel che NON faranno gli eletti (vecchi e nuovi che siano), però si possono interpretare gli umori della gggente in questo modo:


1 M5Stelle = voglia di cambiamento e di repulisti da parte di chi li ha votati.

2) PDL: la maggioranza silenziosa degli Italiani, quella che viene definita sprezzantemente "parruccona e conservatrice", non vuole la sinistra e si tura il naso, per la millesima volta, pur di non averla tra le palle.

3) PD: il popolo di chi crede ai coccodrilli che volano, non molla anche se sa che gli arriveranno le Fiamme Gialle in casa a requisirgli il contante o Equitalia a requisirgli la casa.

4) Sulla Lega, gioca ancora un po' lo zoccolo duro del "nordismo" che fa da sé senza le truppe cammellate dello stato assistenziale.

5) Sugli illustri trombati che nomini direi che chi semina vento, raccoglie tempeste. Peccato che non erano di più. Molti di più.

Josh said...

Nessie, ieri sera ti avevo lasciato un comemnto che non compare, lo riscrivo

dici "Ma c'è un particolare davvero disgustoso: le urne sono ancora aperte e lo spoglio delle schede ancora in corso, che già i compagnucci cantano vittoria. Fecero così anche nel 2006. Possibile che questa lurida maramaglia, non riesca mai a vincere in modo pulito e senza brogli né truffe? "

Non solo, ieri sera la cosa è andata secondo questo schemino. Appena s'è visto che non avevano vinto granchè, in prima serata chiedevano già a gran voce il ri-voto, perchè non avevano vinto abbastanza. Atti inconsulti e pensieri sconnessi anche nei collegamenti locali.

Poi arriva in tv Vendola e subito si cala le brache con Grillo.
Certo che Grillo è altro sinistrume, era chiaro da subito, ma dopo il mistero buffo disvelato di Fo dubbi non ce ne sono.

Su rai 3 intollerabile come commentatrice un'imprenditrice stranazzante deputata piddina Paola de Micheli,
e su rai 1 Vespa a Vespa intollerabile un arrogante quadro Pd dal nome spagnoleggiante.

SILVIO said...

Nessie, il problema è che - probabilmente – tra 6 mesi circa verranno indette nuove elezioni (tieni presente che quelle appena trascorse sono costate ai contribuenti quasi 390 milioni di euro = circa 770 miliardi delle vecchie lire), in quanto - a tutt'oggi - il Parlamento risulta ingovernabile.
Ed allora il Movimento 5 Stelle potrebbe superare il 40% dei voti (considerando anche che certi dossier dovranno pur uscire dai cassetti dei magistrati).

Considerando la mappa politica appena composta, attualmente dovrebbe risultare impossibile non solo rieleggere il nuovo Presidente della Repubblica ma anche il nuovo Presidente della Camera.

Ergo. Paralisi totale (a meno che non si verifichino grandi inciuci, gabbando – come al solito - gli elettori boccaloni).

Mi aspetto inoltre la resa dei conti all'interno del Partito Democratico.
Walter Veltroni, pur essendo passato alla storia come uno dei peggiori segretari del PD, incamerò nel 2008 più di 12 milioni di voti. E si dimise.

Bersani, invece, ne ha incamerato la pochezza di 8,6 milioni nonostante abbia agito in condizioni obiettive meno tempestose per il suo partito.
Che farà o che sarà costretto a fare?
Inoltre, che succederà della galassia “sinistra”?
Imploderà od esploderà ?

Circa Berlusconi, è altamente improbabile che riesca a mantenere in futuro le attuali posizioni.

Egli è giunto al capolinea. Stavolta si è salvato solo grazie a promesse irrealizzabili ma il domani lo attende per la resa dei conti.
Conclusioni ........

Josh said...

dalla Germania, dopo l'esito del nostro voto, ci danno questo ordine:

"avanti con le riforme di Monti"

eh?
uno che ha fatto sì e no il 9% non può imporre nessuna riforma.
Questi sono fuori.

http://www.corriere.it/politica/speciali/2013/elezioni/notizie/26-febbraio-germania-italia-governo-stabile-riforme_e95aa698-7ff5-11e2-b0f8-b0cda815bb62.shtml

BRANCA DORIA said...

Nessie,spero tanto che tu abbia torto.se risultasse che hai ragione
avrei la conferma che,alla mia tenera età,sono e rimango un irriducibile illuso.GFC

Johnny88 said...

Nessie, ero indirizzato su voto della disperazione a Grillo, poi però i vari Fo e Celentano mi han fatto cambiare idea. Ho dato un voto di protesta a "Indipendenza Veneta", un partitino venetista. Peccato che i venetisti, tanto per cambiare, siano andati divisi alle urne in tre-quattro liste da 1% l'una per non ottenere un fico secco come al solito. Pazienza, mi consolo con l'ennesima rosicata dei sinistri.

Josh said...

ed ecco chi vi troverete in Parlamento e al Senato da Bologna:

oltre a molti grillini, un ex segretario provinciale Pd, un presidente arciGay, una prodiana, un montiano presidente di Coop.

http://svulazen.blogspot.it/2013/02/da-bologna-eletti-o-trombati-in.html

TNY said...

i grillini hanno preso il 25% di voti dagli italiani.ora abbiamo la prova scientifica che il 25%degli italiani sono diversamente intelligenti(è vietato oggi chiamarl cretini).
Già me lo vedo contrattare con frau sederona.o il lampadato Obama.ho il più mezzacalzetta Hollande. mi prefiguro già la scena.dopo ore di anticamera che lo chiamano, come avveniva tra tra Campanini e Walter Chiari.........vieni avanti diversamente intelligente....e lui gli racconterà una delle tante barzellettefesse,che fanno ridere solo lui.....non potrà fare altro perchè di questioni tecnico/economiche non ne capisce niente.
comunque siamo saliti di un gradino da comici dilettanti che ci rappresentavano,ora finalmente abbiamo un comico professionista.
una bella carica per lui fra pochi mesi.....il Colle....almeno ci scampiamo il Mortadella.cio TNY

Josh said...

Grillo inciucia con Prodi

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1189940/Grillo-inciucia-con-Prodi--incontro-segreto-con-Casaleggio.html

Anonymous said...

Come si dice, Nessie: pensavamo che piovesse, non che diluviasse.
Il successo di Grillo, superiore forse alle sue stesse previsioni, deve aver mandato definitivamente nel pallone Gargamella, già provato per aver perso nella sua Bettola…
Auguri al guastatore (speriamo) e tanto di cappello al Cavaliere, che conferma di essere una vera e propria “macchina” da campagna elettorale. Glie l’ho sempre riconosciuto e lo confermo.
Ancora una volta ha ottenuto quello che voleva: se non vincere, almeno riuscire a rientrare nel gioco. Infatti, ora al PD non saranno sufficienti né i senatori a vita, né i 18 seggi di Monti per avere una maggioranza. O “acquisisce” - in un modo o nell’altro - quasi tutti i rappresentanti grillini, oppure sarà costretto a sedersi a un tavolo col Giaguaro. Non c’è altra soluzione; che si voglia parlare di un nuovo governo tecnico, di “Grosse Koalition” (che in italiano si traduce “ammucchiata”), di “astensione d’appoggio” o altro, non si potrà fare nulla senza trattare con Berlusconi. Un bel colpo per chi fino a due giorni fa minacciava di levargli anche le mutande…

# Silvio.
Io non avrei tanta fretta a stilare l’elenco dei trombati.
A me risulta, ad esempio, che Buttiglione sia stato eletto come capolista in Campania 1; che Cesa lo è in Calabria e Puglia; che Adornato è solo secondo in Sicilia 1, ma il capolista D’Alia è eletto anche in Sicilia 2, eccetera. Dunque è meglio attendere le comunicazioni ufficiali del ministero degli Interni.
In ogni caso si tratterà di trombati d’oro.
Potremo rallegrarci (ed è già tanto) di non rivedere il brutto grugno di Fini in televisione, ma tenendo a mente che non avrà bisogno di cercarsi un lavoro, che dopo trent’anni ha acquisito titoli per una lauta pensione, che disporrà di una ricca buonuscita per il “reinserimento nella società”, che potrà tornare a sfamarsi a nostre spese alla bouvette di Montecitorio vita natural durante, che ancora per qualche anno, da ex presidente della Camera, avrà diritto all’auto blu e chi più ne ha, più ne metta…
(no caste)

Josh said...

svelato accordo elettorale tra Vendola e Black Bloc

http://www.ilfazioso.com/svelato-accordo-elettorale-tra-vendola-black-bloc.html

http://www.corriere.it/cronache/11_ottobre_18/quelle-voci-su-un-patto-per-i-seggi-con-vendola-dietro-gli-incidenti-giovanni-bianconi_f127e95c-f947-11e0-bc4b-5084eabf7820.shtml

BRANCA DORIA said...

sempre a proposito dell'album di
famiglia,oggi-26 febbraio 2013-
all'indomani dele elezioni,voglio
pensare positivo,voglio crederci,
voglio sognare.
ci sarà tutto il tempo per capire se ci hanno tirato l'ennesimo pacco.
ma,almeno oggi,voglio godermi questo momento di revanche.e lo faccio in compagnia del prof.Becchi
che su Byoblu ha scritto l'eloquente SCACCO MATTO.GFC

Anonymous said...

M5S = PD = Monti.
Scarth
PS: piccolo gaudio per Fini fuori dal Parlamento, purtroppo in ritardio di un paio d'anni (se effettivamente sarà così).

Aldo said...

Sono rimasto davvero stupito del risultato ottenuto da Berlusconi! Mi aspettavo tante cose, ma non le percentuali elevate che ha incassato.

Sull'ingovernabilità... be', se ingovernabilità sarà, sarà solo perché in realtà in parlamento non si vuole la democrazia, ma l'arbitrio del potere assoluto da esercitare impunemente a forza di voti di fiducia e decreti legge blindati in luogo delle assai più democratiche discussioni di disegni di legge da sottoporre volta per volta alla rappresentanza popolare. Ammesso che si voglia davvero che il parlamento rappresenti il Popolo Sovrano, ma quella sarebbe una cosa schifiltosa e assai poco gradita a chi si erge a novello imperatore di turno: sarebbe democrazia, e che diamine!

Ecco, ricordiamocelo ogni volta che ci parleranno di "ingovernabilità" -- quel che interessa non è il governo, ma il comando (che è altra cosa).

Opinione personale, ovviamente, ma io la vedo così.

Anonymous said...

Faccio umilmente notare che nel 1994, governo Ciampi, lo spread era oltre 350.

Stella

Maria Luisa said...

scusatemi l'OT, mi vien da piangere:http://www.stranieriinitalia.it/attualita-nuovi_italiani_in_parlamento._ce_la_fanno_solo_kyenge_e_chaouki_16709.html

Maria Luisa

Josh said...

su FINI:

ha ammesso la sconfitta (e ttecredo) ma...

http://www.tocqueville.it/LinkEsterno.aspx?id=3390014

"darà vita a una nuova stagione"

incredibile

Anonymous said...

Conferenza stampa di Bersani, balbetta e non si capisce una fava di quel che dice. E'amareggiato e si può capirlo. In sostanza dice - e si fatica a comprenderlo, perchè bisogna leggere fra le righe - che proverà a fare un governo. Bene, ne ha pieno diritto e facoltà. Fra i balbettii, aggiunge che "basta con gli elettori del centrodx e della lega, che guardano storto gli immigrati"...E ALLORA VAFFANCULO. Se nella merda economica in cui siamo con 600mila disoccupati in 9 mesi, tu in conferenza stampa di fine elezioni hai ancora fiato per dire queste oscenità e preoccuparti degli immigrati che tu speri che ti votino, VAFFANCULO. Devi morire. Muori.

Stella
e chiedo scusa per il linguaggio; cassami.

Nessie said...

Josh, il tuo commento che non è comparso ierisera, l'ho trovato solo ora e l'ho abilitato (2: 53 am). Oggi è stata la prima stupenda giornata di sole dopo neve e altre precipitazioni a non finire e me ne sono stata a spasso tutto il giorno, ben lontana dal pc. Ho visto un mucchio di commenti, uno alla volta per carità, Figaro qui e Figaro là :-) ...

Vendola e Grillo, non sono affatto incompatibili, tenuto conto del programma di Casaleggio.

Nessie said...

Johnny88, Fo e Celentano sono stati una cartina di tornasole che ha fatto fare il dietrofront a molti ex elettori di PdL e Lega, delusi. Grillo ha fatto male a gettare così in fretta la maschera (lo dico dal suo punto di vista). Per altri, ovviamente avrà fatto bene. Così è tutto più chiaro.

Branca Doria, se dal cognome che porti sei genovese, sei perdonato per il tuo grillismo. Non potevi fare altrimenti.
Purtroppo lo dico a malincuore come ligure, è ben difficile che da Genova nasca qualcosa di veramente nuovo. E Grillo in quel contesto ci sguazza tutto.
Se qualche genovese passa di qua, mi odierà ma sinceramente è ciò che penso.

Nessie said...

Silvio, c'è un dato che sinceramente mi è piaciuto di questi risultati: i "manettari" Di Pietro e Ingroia, e il loro partitino di giustizialisti talebani, non è neanche entrato dentro. Ahhh, che soddisfazione! E che Bellezza! Questi togati sono riusciti a ridurre in spezzatino il nostro Bel Paese e ora si attaccano come sciacalli ai rimasugli di Finmeccanica. Quel Pecoraio delle Madonie poi, non si è nemmeno dimesso dalla Magistratura mentre si tiene anche la carica di segretario della sua "rivoluzione civile". Ma quale? Suvvia, un po' di etica e di deontologia visto che la pretende dagli altri: o fai il politico o fai il Procuratore. Pussa in Guatemala!

Nessie said...

Rispondo ad Aldo circa il suo "Sono rimasto davvero stupito del risultato ottenuto da Berlusconi! Mi aspettavo tante cose, ma non le percentuali elevate che ha incassato".

Io invece NO, e ne ho spiegato le ragioni nel commento delle 11: 05.

L'Italia ha avuto nel dopoguerra il più numeroso e forte Partito Comunista d'Europa, ma la maggioranza degli Italiani non lo sono mai stati (si vedano i 50 anni di Democrazia Cristiana) e non lo sono. Magari si vergognavano di votarla, perché c'era una sorta di terrorismo psicologico da parte del PCI verso coloro che non li seguivano, ma poi nell'urna lo facevano.

Oggi che il comunismo è morto ma c'è una sinistra supina e prona ai poteri forti, alla UE e fortemente zelante nei confronti del diktat onusiano, le cose non vanno diversamente. Votano Berlusconi e non lo dicono. Perchè? perchè rappresenta non già una vera "destra" (che non c'è) ma una "non sinistra". E allora meglio di niente lo vedono pur sempre un argine.

Quell'idiota di Bersani e di D'Alema non se lo sono ancora ficcati nel cervello: 10 milioni di Italiani non votano e non voteranno mai per loro. Nemmeno sotto tortura.

Piuttosto non votano, alcuni di loro disertano le urne, ma non aderiscono al progetto del Piddì.

SILVIO said...

@ No Caste
Io ho stilato un bel niente.
Ho solo riportato un lancio ANSA delle 6:59 di oggi, precisando che trattavansi di dati definitivi PROVVISORI comunicati dal Viminale.
Aggiungo che i dati definitivi ufficiali non verranno dati dal Viminale in quanto la proclamazione degli eletti spetta:
- Per i deputati, al Presidente dell'Ufficio centrale circoscrizionale
- Per i senatori, al al Presidente dell'Ufficio centrale regionale
Sarà infine la Giunta parlamentare provvisoria delle elezioni a ratificare o meno (il 15 marzo) le proclamazioni di cui sopra.

Nessie said...

E' vero No caste, nei momenti di difficoltà e di accercchiamento Berlusconi sa dare il meglio di sé e sa spendere moltissime energie, mentre quel caxxone bollito di Bersani, induce sonnolenza.
Ma ora se fosse furbo, dovrebbe svecchiare il partito e creare nuovi quadri giovani e rimettere in questione le politiche eurocratiche. Ma so che sto sognando.

Sui "ripescati" purtroppo è vero e bisogna aspettare ancora prima di giubilare. Qualche pertugio in cui intrufolarsi, lo trovano sempre queste brutte pantegane!

Nessie said...

Stella, sei giustificata. Con tutti i problemi che abbiamo il Bettolone ha un sogno: il voto agli immigrati e il matrimonio omosessuale.

Ne ho sentita una di Dario Fo. Suggerisce a Grillo di accettare l'alleanza col Piddì. Stiamo freschi.

Nessie said...

TNY,c'è un giullare che ha preso un NObel per la letteratura. Un guitto da case del popolo che ha preso l'OSCAR per una favolaccia melensa.

Ora ci manca l'Istrione-Politico. Che non è quello tragico e nobile di Aznavour, ma è un furbetto di S. Ilario sopra Nervi.

Anonymous said...

Va bene Silvio, anche se non c’è bisogno di star sempre lì a “strillare” con maiuscole e grassetti… non siamo sordi né scemi…
Inoltre, per quando possa sembrarti strano, ti assicuro che conosco le procedure… e in ogni caso dubito che il Viminale abbia diramato un comunicato – sebbene provvisorio – scrivendo: «Elezioni 2013 – illustri trombati a pieno titolo…».
Se lo ha fatto l’Ansa è l’ennesima dimostrazione che i giornalisti non conoscono più il loro mestiere, e dunque un’ulteriore incentivo a controllare. Senza scaldarsi o impermalirsi tanto…

Ho pure scritto che «a me» risultano altre cose, e siccome non sono il Padreterno posso sbagliare. Ho semplicemente fatto verifiche (a caso) sul sito del Corriere della Sera, confrontando i collegi dove un determinato partito ha preso seggi con la relativa lista dei candidati.
Tutto qui. Avrebbero anche potuto farlo quelli dell’Ansa. O tu, che sei sempre così precisino…
(no caste)

Mar said...

Leggo in più parti,sulla rete, che il Fo,che tanto se la intende con Grillo,fu da giovane,ardito volontario della Repubblica di Salò,un bel ripensamento,inoltre tempo addietro giravano foto(forse dei falsi?) che lo ritraevano in quella divisa,e con un viso e sorriso, che già da allora lasciavano presagire la sua,naturale,predestinata e raggiante carriera da attore comico.Saluti MAR

Anonymous said...

Casaleggio "gaia", new age, nwo ...
https://www.youtube.com/watch?v=JodFiwBlsYs
http://www.dailymotion.com/video/xrv9ym_gaia-il-nuovo-ordine-mondiale-secondo-casaleggio-associati-stop-nwo_shortfilms
m

Nessie said...

Sì, lo sapevo MAR. Un bel salto della quaglia, ma non è stato il solo.

Marco, ora guardo questo filmato davvero intrigante.

Nessie said...

Vediamo di non creare polemiche inutili, No caste e Silvio. Ci sono tanti altri problemi più importanti su cui discutere e sono certa che magari sarete molto più sulla stessa lunghezza d'onda, se si terrà da parte inutili forme di prevenzione di ordine strettamente caratteriale.

SILVIO said...

@ Nessie
sono un uomo libero e scrivo quel che sento senza farmi intimorire da chicchessia.
A me i tipi che stanno appostati dietro un muretto per far le pulci a chi vuol dare una mano per capire meglio gli eventi, non piacciono proprio.
E No Caste, è uno di quelli.
Punto.

Anonymous said...

Guardate che M5S e PD hanno in comune praticamente tutto, idee, provenienze, appartenenze, referenti e scopi. Il Governo della Sicilia e Torino sono una prova. Mi sfugge perchè molti, quasi tutti, diano per scontato che non sarà lo stesso anche a livello nazionale.
Magari interpreto male ma secondo me hanno tutti i numeri per farlo alla grande.
Pensare che il M5S ostacoli davvero il PD mi sembra azzardato. Molto azzardato.
Scarth

Nessie said...

Scarth, ho appena finito di visionare il filmato che mi ha inviato Marco su Casaleggio. Se non l'hai ancora fatto, fallo anche tu.

Intanto ecco qualcos'altro su Casaleggio che fa il No Tav ma poi viaggia in frecciarossa:

http://www.ilgiornale.it/news/interni/lipocrita-casaleggio-guru-dei-no-tav-viaggia-frecciarossa-889137.html

Josh said...

Napolitano fa sapere che non si ricandida.

ma dai....

http://www.corriere.it/politica/13_febbraio_21/napolitano_no_ricandidatura_5f52f92c-7c27-11e2-9e78-60bc36ab9097.shtml

Nessie said...

Ci mancherebbe altro, Josh.

Prelevo questo interessante articolo di approfondimento su Grillo:

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/grillo-un-dittatore-della-rete/2200200
----------------------------------
‘Grillo, un dittatore della Rete’di Fabio ChiusiUn ex giornalista del ‘Fatto’ scrive un libro durissimo contro il fondatore del M5S e il modo in cui ha usato Internet: «Scientifico», dice, «ma soprattutto ingannevole e antidemocratico» (13 febbraio 2013)

Altro che «ognuno vale uno». Ma quale «democrazia diretta». La gestione del duo Beppe Grillo-Gianroberto Casaleggio ha fatto del MoVimento 5 Stelle una «proposta a tratti autoritaria», che si regge su una «ideologia totalitaria» fondata sul mito di una rete sempre e comunque salvifica, portatrice di verità, uguaglianza e meritocrazia. E che si traduce, nella realtà dei fatti, in raffinate tecniche di manipolazione del consenso e delle conversazioni online; in «marketing digitale», propaganda; e in epurazioni, da Giovanni Favia e Federica Salsi a Valentino Tavolazzi, trattato «come i dissidenti nella Russia dei Gulag».

E’ questa la tesi principale da cui si snoda l’articolato ragionamento su cui si regge ‘Il lato oscuro delle Stelle’ (Imprimatur, pp. 288), un testo che rappresenta per l’autore, Federico Mello, una svolta radicale in senso ‘tecno-scettico’.

L’ex giornalista del ‘Fatto Quotidiano’ e di ‘Pubblico’ lo dice fin dall’inizio: è passato il tempo delle analisi incantate delle dinamiche di auto-organizzazione ‘dal basso’ del Popolo Viola (contenuta in ‘Viola’, Aliberti), degli attivisti di Occupy Wall Street o della ‘primavera araba’. Oggi Mello inserisce la critica, durissima, al MoVimento di Grillo, nell’orbita di una riflessione a più ampio raggio sul rapporto tra Internet, propaganda e formazione del consenso.

Nessie said...

(continua)

Così, se un tempo «la convinzione alla quale mi appoggiavo», confessa, «era che il mezzo digitale fosse di per sé portatore di una nuova era di libertà e apertura del mondo», oggi l’autore – attingendo a piene mani dall’impalcatura teorica di ‘The Net Delusion’ di Evgeny Morozov – scrive che «la discussione on line tra sconosciuti non funziona», che «il web è inquinato». Da cosa? «Da profili falsi, troll, identità fantasma, algoritmi utili per vendere di tutto, così come da idee da veicolare come verità assolute».
E il MoVimento 5 Stelle, per Mello, ne è la dimostrazione vivente. Il tutto è pianificato in modo certosino, argomenta il giornalista, a partire soprattutto da un testo del figlio del ‘guru’ di Grillo, Davide Casaleggio, datato 2008. In quel volume, ‘Tu sei Rete’, è contenuta la «teoria generale che tiene in piedi il M5S»: «La chiave di questa teoria», spiega Mello, «è che gruppi di persone che si auto-organizzano e si mettono in Rete tra loro risultano estremamente efficaci nel divulgare un messaggio. Il segreto, però, è indirizzare questa auto-organizzazione muovendo una serie di leve».

Leve che permetterebbero al duo Casaleggio-Grillo di prevedere i meccanismi di potere e influenza nei diversi gruppi locali, e far avanzare i fedelissimi a discapito dei non ortodossi. Una visione secondo cui gli attivisti sono comunque «formiche». La metafora è dura, ma per l’autore regge: «Le formiche non devono sapere di essere tali, non devono conoscere le regole del formicaio: la natura farebbe venir fuori comportamenti non in linea con ‘l’interesse generale’ della Rete e con l’obiettivo deciso a monte». E a tavolino.

Di tutto questo l’ex comico e l’esperto di marketing, scrive Mello, si servono per tenere le redini di una formazione politica in cui non c’è «più spazio per nessun tipo di pensiero critico». Con benefici annessi. Per esempio, a seguito dell’impegno sottoscritto dai candidati riguardo i «gruppi di comunicazione» per i parlamentari ‘grillini’. «Grillo e Casaleggio», si legge, «facendo firmare quell’impegno ai loro candidati, hanno obbligato chi verrà eletto in Parlamento a delegare a loro due la gestione di quei fondi. Parliamo di somme ingenti», prosegue Mello. «Visto che lo stesso Grillo prevede l’elezione di ‘circa cento parlamentari’ potrebbero arrivare anche a 5 milioni di euro ogni anno». Ciò significa che «Grillo, e soprattutto Gianroberto Casaleggio, avranno fondi ingentissimi per installare i propri uomini a Roma (qualcuno dello “staff”?) che possano controllare da vicino i parlamentari eletti e in grado di portare alla massima potenza la guerra digitale grillina. E il tutto, la beffa finale, con fondi pubblici, gli stessi da sempre nel mirino del Movimento 5 Stelle».

FINE

Josh said...

anche questo non ti può mancare...se lo dicono da soli :-))

http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/1192014/Cacciari---A-sinistra-sono-delle-teste-di-cazzo-.html

Josh said...

sì conoscevo il pezzo su Grillo e il suo sistema.
Quest'ultimo sembra una specie di MultiLevel marketing applicato alle sue idee e ai suoi adepti.

Anonymous said...

Molto interessanti sia l'articolo che i filmati. Sembra qualcosa di molto molto simile a quello delle note e molteplici "spontanee rivoluzioni"... Ma poi non erano già il popolo viola qualche anno fa? Chissà se gli sponsor finali sono i medesimi. Mi sembra che la frase sulle formiche sia particolarmente significativa sulla loro base. Comunque hanno raggiunto lo scopo.
Scarth

Anonymous said...

Le persone che hanno votato Grillo con cui nelle settimane scorse mi è capitato di parlare erano comuque accomunate da un odio feroce verso PDL, centrodestra, Lega, erano tutte erano di area PD che a loro dire non faceva abbastanza CONTRO i suddetti partiti. Praticamente tutte queste persone apprezzavano Monti ma non lo consideravano abbastanza energico in fatto di repressione fiscale, giustizialismo e lotta al centrodestra.
Non so se sia un campione rappresentativo ma penso di si. Da loro per esempio non ho mai sentito una parola di critica verso l'Europa o verso questo tipo di economia predatrice, contro la grande finanza o contro la globalizzazione.
Scarth

Nessie said...

Il pezzo che ho messo si intitola "Il lato oscuro delle Stelle" e curiosamente, il mio penultimo topic era incentrato sulle stelle che imperversano da tutte le parti, anche in tv ("Coronati di 12 stelle").

Scarth, se tu guardi bene come si muove Grillo in piazza, alla fine ti rendi conto che fanatizza le masse con delle semplici quanto elementari parole d'ordine di sapore intimidatorio: "Siete circondati, arrendetevi!".

No, il campione non è così semplicistico come quello che hai incontrato tu. Questi che hai incontrato, sono i piddini che fanno il salto della quaglia perché non si sentono sufficientemente rappresentati da Bersani.

Messora del blog Byoblu di simpatie grilline, ad esempio, attacca abbastanza duramente il PD nelle trasmissioni come L'ultima parola. Si è speso molto contro il MES e il Fiscal Compact e per certi aspetti ha cavalcato molte delle battaglie che sono state affrontate anche qui.

Il problema è un altro: Grillo e Casaleggio sanno dove vogliono arrivare, mentre i loro accoliti no (la teorie delle formiche operaie).

Nessie said...

Aggiungo anche queste note conclusive sulle politiche grillesche e i suoi punti più somiglianti con la sinistra piddina:

1) E' favorevole al matrimonio gay e ai Pacs.

2)E' favorevole alla formulazione del reato sulla cosiddetta "omofobia".

3) E' favorevole allo ius soli per gli immigrati

4) Pur provenendo come Roberto Fiore dalla scuola di Giacinto Auriti, non parla più di "signoraggio bancario", né di uscita dall'Euro (si limita ad un referendum abrogativo, visto che quello confermativo non esiste nella ns. Costituzione).

5) Ha offerto il palco a un vecchio rottame de sinistra come Dario Fo, che al senato ha votato in Lombardia per Ambrosoli (voto disgiunto).

Anonymous said...

Nessie, ormai mi conosci da qualche anno e sai non amo il ping-pong, per cui la questione si chiude qui. Anzi, non doveva neppure aprirsi, poiché nel mio primo intervento non c’erano affatto intenzioni polemiche.

Quanto allo stare «appostati dietro un muretto per far le pulci», ognuno può leggere – anche nei post precedenti – e trarre da sé le conclusioni…
(no caste)

Nessie said...

Josh, ho letto il pezzo di Cacciari. Ha ragione,intendiamoci, ma anche lui è masochista a stare sempre in quel brodo primordiale.

Aldo said...

Stella: "basta con gli elettori del centrodx e della lega, che guardano storto gli immigrati... E ALLORA VAFFANCULO."

Giusto. Pochi giorni fa, quelli del TG3 hanno balbettato a mezza voce e in fretta e furia che il costo per lo Stato del mantenimento dei rifugiati dalla Tunisia per il 2012 è stato di poco più di un miliardo d'euro. Dunque... era il TG3 (che sicuramente avrà sminuito) e si parlava delle spese per i soli RIFUGIATI dalla Tunisia (una esigua minoranza sul totale dei "migranti") e per il solo 2012. Ora, sarebbe possibile sapere qual è il costo annuo dei "migranti" nel loro complesso, sommando spese dirette e indirette e detratti i discutibilissimi "utili" che procurerebbero? Io non ho gli strumenti per ricavare un'informazione simile, ma magari tu, Nessie, o qualcuno dei blogger coi quali sei in contatto...

Nessie said...

E' bene non saperlo, Aldo. A che pro? Ti faresti solo un travaso di bile inutile. Pensa che se Bersani regge, ci sarà il loro diritto di voto e lo ius soli. E ti puoi ben immaginare per chi voterebbero: per chi garantisce loro i vari benefits che citi.

Josh said...

il mondo va a pezzi, centinaia di migliaia di fabbriche chiudono, imprenditori si suicidiano,
operai, quadri e impiegati sono a spasso,
e Napolitano che fa?

Si preccupa del "populismo"

http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Cronache_e_politica/Napolitano-preoccupato-populismo-Ue/27-02-2013/1-A_005186063.shtml

Aldo said...

A che pro? Ho idea che un po' di pubblicità alla cosa potrebbe fare di che riflettere a più d'uno tra i tanti che sono "accoglienti" senza ben sapere cosa comporta esserlo. Anche "tradurre" le cifre complessive (certo esorbitanti) ad un livello individuale e trasformarle in tasse pagate sulla propria viva pellaccia sarebbe a mio avviso un "esercizio spirituale" parecchio efficace. Ecco, questo è l'unico e non secondario "pro".

Nessie said...

Coraggio! Sono gli ultimi mesi del semestre bianco, Josh. POi ne arriverà un altro. Peggiore. :-(. Quel peggio a cui non c'è mai fondo.

Nessie said...

Aldo: Anche "tradurre" le cifre complessive (certo esorbitanti) ad un livello individuale e trasformarle in tasse pagate sulla propria viva pellaccia sarebbe a mio avviso un "esercizio spirituale".

Uhmmm! Esercizio spirituale? Se all'elettorato-tonno non è bastato nemmeno "l'esercizio spirituale" di sapere chiaro e tondo che le tasse sul tetto che si sono messi a fatica sopra la testa (l'IMU), sono servite a ripianare i debiti di MPS, e hanno comunque insignito un partitaccio come il Pd della maggioranza (ancorché relativa), vuol dire che al momento c'è poco da illudersi.
Comunque la speranza è sempre l'ultima a morire.

Qualcuno della casta, a spasso col cane, c'è pur sempre andato per motivi di forza maggiore.

Anonymous said...

Dossier su Beppe Grillo

http://www.movisol.org/Grillo2013.htm

m

Nessie said...

C'era da immaginarselo. Un pagliaccio che vuole togliere stipendi e pensioni ai dipendenti pubblici per sostituirlo col salario di cittadinanza di non più 1000 euro uguali per tutti, da dove vuoi che provenisse? C'è da aver paura avercelo tra le palle.
Perchè certe vaccate non le ha dette chiare e tonde durante la campagna elettorale ma le dice solo ora? Perché sapeva che se le avesse dette prima nessuno dei gonzi lo avrebbe votato.

Nessie said...

Pardon "reddito di cittadinanza". Ecco il link di Libero:

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1193044/Grillo-vuole-abolire-gli-stipendi-pubblici--e-promette-un-reddito-di-cittadinanza.html

Josh said...

ah allora ho capito
ecco Nessie le 2 alternative:

Grillo che vuole abolire gli stipendi pubblici-salario di cittadinanza a 1000 euro

oppure

Napolitano pensa ad Amato (oltre 40.000 euro/mese di pensione)

eh sì! che bella alternativa

http://www.tocqueville.it/LinkEsterno.aspx?id=3390509

Anonymous said...

a me sembra anche che abbiano fatto di tutto per spianargli la strada, compresi scandali banco-partitici ad orologeria (al giusto momento, i tempi contano)m
probabile che a qualcuno covenga un quadro politico simile (e probabilmente non è finita)

Anonymous said...

@Aldo
SISTEMA CARCERARIO:secondo i dati del Ministero della Giustizia,ogni detenuto immigrato in Italia ci costa circa 200euro al giorno.I detenuti stranieri sono circa il 40% del totale(una cifra che denota un'altissima propensione al crimine)ovvero quasi 27000 individui.Con un rapido calcolo,scopriamo che la presenza di immigrati,costa agli Italiani,solo per quanto riguarda le carceri,circa 2 miliardi di euro l'anno,20miliardi in un decennio,che ci avrebbero permesso di investire in ricerca,sanità e pensioni.
SANITA:Secondo i dati del Ministero della Salute,ogni anno gli immigrati,ci costano,solo per iricoveri,quindi ecludendo il Pronto Soccorso e la fornitura gratuita dei farmaci, circa 1 miliardo di euro,ai quali aggiungere un altro miliardo per i costi delle cure d'emergenza e somministrazione farmaci.
Continua
Metal

Anonymous said...

RIMESSE:circa altri 6 miliardi di euro sfuggono dal sistema economico Italiano attraverso le rimesse all'estero degli immigrati.Una emorragia di denaro,che implica un notevole danno al sistema delle imprese e alla attività economica nel suo complesso.
WELFARE:alle voci precedenti,dobbiamo aggiungere le spese che lo Stato,e che quindi noi cittadini,deve sostenere per il sostegno economico degli immigrati che,per il 37% vive al di sotto della soglia di povertà.Questa voce si compone di costi quali le Pensioni Sociali,di Invalidità e delle Idennità di disoccupazione visto che circa il 12% degli immigrati è disoccupato.Tutte sommati,questi capitoli di spesa raggiungono e superano il miliardo di euro all'anno.
Calcolando che secondo la Fondazione Moressa,ennesimo ordine xenofilo,che racconta quante tasse pagano gli immigrati ogni anno (circa 6 miliardi,secondo loro)per4 dimostrare l'utilità che l'immigrazione apporta alla società Italiana;il passivo(cosa che la Fondazione razzista nei nostri confronti non dice) è di 5 MILIARDI di euro all'anno.Ogni anno esce dall'Italia una cifra di 5 miliardi di euro,una cifra pari allo 0,5 del P.I.L.,ovvero ogni anno è come se partissimo da -0.5%in classifica."
I dati li ho presi dal sito www.identità.com,un sito che(se Nessie permette)inviterei tutti voi a visitare.
Saluti
Metal

Maria Luisa said...

da noi in Emilia non solo gli stranieri "regolari"ma anche gli STP(straniero temporaneamente presente:clandestini per capirci meglio):http://www.saluter.it/informazioni/stranieri
ma la stessa regola credo che valga anche per le alttre regioni.
Da aggiungere il "turismo sanitario" di chi raggiunge temporaneamente i familiari già presenti in Italia.
Maria Luisa

Josh said...

Bersani in radio parla con un finto Vendola che scambia per quello vero:

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1192467/Bersani-vittima-di-uno-scherzo--parla-con-un--finto--Vendola--e--inciucia--con-Casaleggio---.html

"Ziao Pirluigi, Fono il lider di Fel e ho una lettera di Cafaleggio"
ah ah :-))

Nessie said...

Marco, se è a Grillo che alludi, la tempistica coincide tutta.

X Josh : L'unica cosa su cui approvo Napolitano è l'aver declinato la cena con Steinbruck della SPD che ha definito Grillo e Berlusconi due clown. Lì, devo dire che si è comportato bene, pur ammettendo in cuor nostro che il krukko un po' di ragione ce l'avrebbe pure. Ma chi dice la verità, si colloca al di fuori dalla politica. Il krukko, pertanto, è bene che cambi mestiere. Anche perchè chi è senza "clown" scagli la prima pietra. Loro hanno la CULANDRONA E KAPò SCHULZ.

Nessie said...

Ottimi dati, Metal, grazie. Aldo (che ha il pallino dei numeri e delle cifre) ti sarà senz'altro grato.

E' evidente che queste politiche ci portano dritti al fallimento.

Anonymous said...

Comunque queste votazioni dimostrano che alla maggioranza degli italiani (PD+Monti+M5S) non importa nulla dell'impoverimento generale, nè del degrado, non importa nulla delle tasse altissime nè dei metodi oppressivi, non importa nulla della mancanza di sicurezza nè della criminalità libera e dilagante, non importa nulla della disoccupazione, della precarietà o schiavitù a vita nè dei salari da fame, della sparizione dell'industria, non importa nulla di uno stato inefficente e costosissimo allo stesso tempo, non importa nulla della distruzione di identità e dell'omologazione globalista a spese nostre.
Non gli importa nulla perchè gli va esattamente tutto benissimo così com'è.
E' una semplice constatazione, un dato di fatto.
Scarth

Nessie said...

Maria Luisa, turismo sanitario, STP, mammamia! Meglio non ammalarsi ...

Nessie said...

In questo momento Gatto Silvestro con quella bocca che sembra l'omino della caffettiera Bialetti, sta parlando in tv, Josh.

E ovviamente sta perorando la causa pro Grillo.

Scarth, a breve credo che Grillo dovrà trovarsi un sosia da mandare in giro come Saddam Hussein. Ieri davanti alla sua villa di S. Ilario, c'era la corte dei Miracoli che voleva qualche soldo per saldare bollette arretrate. Un pensionato senza denti chiedeva soldi, un altro povero disgraziato ha fatto un viaggio da Savona a Nervi su un' APE sgangherata per chiedergli una rata d'affitto. A breve lo chiameranno Angelica la Marchesa degli Angeli. Ovvero dei reietti di Notre Dame.
Sono cose che succedono a chi privilegia...ehm... il contatto fisico con l'Agorà.

Anonymous said...

Ida Magli dice che in queste elezioni ha perso la Ue

http://www.italianiliberi.it//Edito13/la-vera-perdente-l-europa-antinazionale.html

Z

Anonymous said...

Nessie,fa il serio e il faceto..cmque,paragonare il glorioso Gatto Sivestro ad un misero ricchione,questa è proprio un'offesa.Guarda,io a casa ho un gatto e sono sicuro che se gli dico "Sai che sembri N.Ven...a?",ma lui prende,se ne va e non si fa più vedere!no no,a tutto c'è un limite.
Metal

Nessie said...

Zeta, ho letto il pezzo della Magli. Diciamo che nella Ue temono che, CON L'iTALIA, anche gli altri popoli si sveglino nei confronti delle loro politiche che chiamano garbatamente di "austerità", ma che in realtà sono di STROZZINAGGIO E DI LADROCINIO.

Nessie said...

Metal, eppure se ci metti un paio di baffi e delle orecchie di gatto, la somiglianza col cartone animato c'è.

Però posso capire la reazione del tuo gatto :-)

Mar said...

RE. Crucchi e Steinbruck e le sparate che sproloquia.
Dalla faccia un bel tedescone grande e grosso(e come diciamo a Roma fregnone) ,buono solo a ubriacarsi di birra.Quanto a Grillo,il nostro comico,perchè non fa le sparate e qualche critica agli americani che come presidente hanno mandato un attoruncolo come Regan,o governatori come l'anabolizzato Swarzneger,o l'attore cawboy easton.Solo da Noi un attore(Grillo)diventa un clawn.Quanto a Berlusconi,mi si consenta,si sbaglia di grosso e mente, perchè non è un clawn...il Berlusca se lo vogliono togliere da torno,perchè è l'unico che si oppone alle loro razzie,e li insulta per primo,perché conosce bene i trafficanti di schiavi .Il cavaliere non si fa fregare facilmente da fessi del genere, loro preferiscono maggiordomi al loro servizio,vestiti con abito desueto e che invece di camminare strisciano andndo da loro.
Last but not the least sono nipoti che di pagliacci al governo,ne hanno avuti in passato molti,e nemmeno uno tedesco....Streiker dagli USA,Hess dall'egitto,Rosemberg dalla lituania,e poi quelli con nomi esotici,come Frank,Eichman,Heidricht( che non denunciava mai il suo secondo nome).
Quanto alla Merkel questo "abbirrazzato"non ha niente da ridere o da ridire visto che si fa chiamare col nome del primo marito,da cui è separata "da anni"(Merkel)mentre si chiama Kasner/Jentzsch...laureata in chimica fisica(teorica)e neoesperta in macroeconomia(distruttiva),mentre col suo fisico avrebbe fatto una bella carriera in un circo come "donna cannone"....
l'unica cosa che mi consola è che le tedeschine quando vengono in Italia,nelle nostre spiagge,li riempiono di corna,questi crucchi, con i nostri clawn bagnini,e non solo(?).Ciao MAR

Nessie said...

OKay Mar, sono d'accordo, ma scrivilo bene quel "clown" (e non clawn). O se vuoi di' pure l'equivalente italiano che è "pagliaccio". E' la prima volta in vita mia che mi trovo d'accordo con Napolitano sul concetto di "dignità" e di "esigere rispetto".
Mi sa che domani nevichi.

Comunque i Krukki ci prepareranno un bel commissariamento bis: sono troppo terrorizzati di non poter razziare la loro gallina dalle uova d'oro.

johnny doe said...

Anch'io sono nel 25% di astenuti...poi ci dovrebbero dire pure le bianche e le nulle....devo dire che ho molto goduto della disfatta di certi peracottari tipo fini,casini,ingroia,giannin o,ambrosoli....e il burattino bocconiano....per il resto ,vediamo che succede....certo è che fra non molto si ritorna al voto...se grillo accetta le avances pd è finito....

Nessie said...

Grillo e il suo movimento si sgonfierà a prescindere: che accetti o meno le avances del Pd.

Leggi da te se si può uscire con analisi così farlocche e pazzesche:

http://www.beppegrillo.it/2013/02/gli_italiani_non_votano_mai_a_caso.html#commenti

Con articoli simili, a cui ha messo la faccia di Massimo Fini, ma in realtà è roba sua, non si va proprio da nessuna parte, tant'è vero che il numero dei grillini pentiti sta crescendo di ora in ora.
Certe boiate poteva dirle durante la campagna elettorale e non dopo. Oltretutto è un gran disonesto!
Inoltre è un articolo pericolosissimo perché contrappone i giovani agli adulti, i lavoratori del settore pubblico, a quello privato. Analisi farlocche per soluzioni ancora più discutibili. Insomma, una roba da scolapasta capovolto in testa!

Johnny88 said...

Comunque nel caso si torni al voto il PD ha già pronto il nuovo inno :D

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=9tM0zGWo5FY

Per la serie, ridiamoci su

Josh said...

http://www.liberoquotidiano.it/gallery/1193869/-Smacchiati--sto-piffero---volume-4---ecco-il-nuovo-mostro-della-politica-italiana.html

:-)

"Smacchiati sto piffero"

Anonymous said...

... e detto tutto questo, non dimentichiamoci mai che la nostra è solo una finta democrazia e un fintissimo stato di diritto dove il vero potere è tutto extrademocratico ed extraparlamentare (e magari anche extranazionale).
Scarth
PS: per una volta approvo la presa di posizione del Pres. Rep. con i tedeschi.

Nessie said...

Sì Scarth, per una volta.


Visto e sentito, Johnny, grazie. Che ti vuoi aspettare da chi ha avuto Goldman tra i loro sostenitori?

Nessie said...

Mah... Josh, il gioco sembrerebbe più complesso che fare il Bersgrillo, come da fontomontaggio. Comunque tu leggi qua i desiderata della Debora Billi:

http://crisis.blogosfere.it/2013/02/elezioni-un-regalo-di-natale-per-gli-elettori-piddini.html

"un sogno di sinistra coi grillini". E del resto il Fatto travagliato per chi credi che tifasse?

Nessie said...

PS: Oggi è stata l'ultima giornata in carica del Papa, che tristezza vederlo andar via sull'elicottero bianco per i cieli di Roma!
Senza autorità religiosa, senza un vero governo e con insetti con le antenne che si avvicendano in Parlamento al ritmo di "arrendetevi siete circondati". Come dovremo chiamarli? Onorevoli grillini?

Intanto in pochi si sono resi conto che Obama ha mandato quella faccia da suola di scarpa di John Kerry a Roma.

Anonymous said...

Kerry incontra tutti i parlamentari a Roma. Ognuno fa lo scolaretto che lo rassicura circa i compiti ben fatti:

http://www.corriere.it/politica/13_febbraio_28/kerry-monti_f3c4452a-81cc-11e2-aa9e-df4f9e5f1fe2.shtml

Grillo? Cricket? A very good guy

Z

Nessie said...

Come no?!? A very reliable politician... L'uomo della Provvidenza, per conto loro.

Josh said...

sìììì Napolitano ha fatto bene in Germania a dire che non sono clown e a rifiutare quell'incontro, e che ci rispettino...
ma se è per quello è un vero clown anche Bersani.
Continuo a domandarmi perchè in un momento come questo Napolitano sia fuorisede, e proprio là.
Ma a me continua a non piacere.

Napolitano per l'occasione ha anche detto che si preoccupa sempre del 'populismo' e "che il mondo non abbia a temere,
in Italia abbiamo ancora Monti."

Napolitano è cioè incurante del risultato elettorale di Monti, e continua a venderlo all'estero anche se l'abbiamo bocciato al voto, mentre Monti è in giro come premier, uscente ma ancora premier, con il "rigore".

Scusatemi eh, ma che cazzo abbiamo votato a fare?