14 October 2012

Operazione Cieli Bui

 
 
 
 
 

Cielo grande, cielo blu, quanto spazio c'è lassù. O meglio, c'era.  Sì, perché  ci stanno rubando anche il cielo. E il bello è che nemmeno ce ne accorgiamo. L'operazione veramente metaforica di questo governo non si chiama Salva ItaliaCresci Italia, ma "Cieli bui". Non potevano trovare una denominazione più appropriata per simboleggiare quanto viviamo. Altro che adottare la scusa del "risparmio energetico". I ladri ringraziano perché ora coperti  dall'oscurità, potranno nascondersi più agevolmente nell'ombra per qualche audace colpo contro onesti cittadini già spiumati da tutte le parti. Per chi non l'avesse ancora capito, questa è una guerra, un coprifuoco, e una volta tanto, si sono chiamati per quello che effettivamente sono: dei cupi oscurantisti. Forse questo governo predatore e all'insegna dell'esproprio permanente verrà ricordato a futura memoria come il governo del cielo nero.
Entrare nel dettaglio della stangata chiamata orwellianamente "legge di stabilità" è un gioco di scatole cinesi, in ciascuna delle quali c'è una sgradevole sorpresa. Basta solo ricordare che si attaccano ai sussidi dei disabili, negano o riducono il rimborso (ogni anno sempre più magro) di chi va a credito nella compilazione del 730, rifilano sei ore in più ai docenti da farsi gratis et amore dei, perché ormai pagare chi lavora non si usa più. Così come non si usa più mandare in pensione chi ha già un certo numero di annetti sul groppone, non foss' altro  che per facilitare un ricambio generazionale con giovani tenuti a forza in area di parcheggio o in qualche call center. Salvo poi a chiamarli sprezzantemente bamboccioni o fannulloni. Il resto della stangata (pardon, "legge di stabilità") è la solita macelleria sociale sui poveracci. Con 15.000 euro all'anno si è già considerati dei Nababbi da tartassare.
Leggere qui. Saranno contenti quei fautori dei "tagli" neoliberisti, da contrappore alle tasse. In realtà tasse e tagli, sono due facce dello stesso killeraggio sociale.

 
Frattanto, i menestrelli del CorServa si deliziano a voler vedere della poesia anche dove c'è caos, panico e disperazione. In primis,  Beppe Severgnini, che con stile flautato scrive:
"C'è qualcosa di temibile e di grandioso, in questo autunno italiano che sembra un quadro svizzero dell'Ottocento: non "l'isola dei morti", solo la penisola degli scoraggiati. E per drammatizzare la scena, cosa c'è di meglio che spegnere le luci? L'operazione "Cieli bui" su strade ed edifici, decisa dal governo all'interno della "Legge di Stabilità" ha una ragione economica: risparmiare risorse energetiche e soldi pubblici".
Per poi ruffianamente concludere: "Chissà. Forse l'Italia ha davvero bisogno di buio, per pensare prima di riaccendere - finalmente la luce. Non vediamo l'ora".
E io non vedo l'ora che simili cattivi soggetti che scrivono a vanvera certe corbellerie, perdano anche loro il posto di lavoro e vadano al parco Ravizza di Milano col piattino in mano per vedere l'effetto che fa. Magari al buio e senza lampioni. Lasciatemi sognare un po' di giustizia che non c'è.
 
 
 

26 comments:

baron litron said...

a Torino sono già avanti, come sempre.... nel senso che siccome il comune non paga le bollette da qualche mese, e l'azienda elettrica ha un certo credito nei suoi confronti, ha già minacciato più volte di spegnere l'illuminazione finché non saranno saldate le fatture.... il che, con l'osceno aumento del gettito derivato dal quasi raddoppio dell'IMU non dovrebbe essere cosa tanto difficile, non fosse che giunta e coniglio comunale si sono già mangiati i soldi passati e quelli futuri, tutti buttati a palate in appalti e appaltini assegnati senza concorso ad amici e parenti..... a tanto non bisogna preoccuparsi, perché qui da noi governano i buoni, e ormai da quarant'anni suonati..... non siamo nemmeno più nela merda, perché l'hanno già pignorata!)

Vanda S. said...

A proposito di questo, la mia amica italiana Flaminia che vive ad Alicante da 20 anni mi scrive: "che copioni! qui son già in stato avanzato, soprattutto per la sanità e i tagli all'illuminazione pubblica. Io vivo in pienissimo centro ... e ormai da settimane funziona l'illuminazione solo su un lato delle strade, creando brutte zone d'ombra quando si spengono le luci delle insegne di bar & co. E' una immane stronzata, se pensi ai *milioni di euro* che sti deficienti spendono per illuminare le strade a giorno per settimane durante le loro assurde, stupide, anacronostiche, interminabili fiestas. E' inutile: il mondo è pieno di idioti "

Nessie said...

Baron Litron: "non fosse che giunta e coniglio comunale si sono già mangiati i soldi passati e quelli futuri"

Il lapsus di "coniglio comunale" è bellissimo.

Loro guardano sempre avanti: dalle notti bianche ai cieli neri :-)

Nessie said...

Vanda, quello che dici è assai inquietante! Allora Monti si è coordinato col suo collega Rajoy per metterci alla fame, al freddo e al buio... E' un pessimo segno.

roby said...

"In realtà tasse e tagli, sono due facce dello stesso killeraggio sociale".

Certo perché se ti decurtano lo stipendio o la pensione, qualcuno dovrebbe spiegarmi che razza di "spending review" sarebbe. E' come mutilare un braccio o una gamba. Ma basta mozzare anche solo la mano sinistra. Non si può dire a una persona: "Intanto per mangiare hai la mano destra".

Aldo said...

Sei ore in più non pagate. Ovvero, una ULTERIORE riduzione della paga del 33% secco. Da aggiungere alla riduzione del 42% in quattro anni (che si concluderanno l'anno prossimo, perché tre son già passati) che avevo calcolato qualche tempo fa come conseguenza delle manovre del precedente governo. Non esagero. Rifai i conti se non mi credi (tenendo conto anche della riduzione del personale [143000 unità in soli tre anni, giusto per ricordare l'entità della falcidie] alla quale non è corrisposta una analoga riduzione dei servizi, il che in ultima analisi significa che i "superstiti" stanno svolgendo anche le mansioni che erano dei lavoratori "dismessi").

Un segnale di spregio non da poco, un vero e proprio schiaffo giuridico, una forma di bullismo legislativo, è poi quella eliminazione d'imperio della indennità di vacanza contrattuale. Pochi euro, ma il valore simbolico è SPROPOSITATO. Un atto per il quale (vista la ridotta entità economica) riesco a trovare una sola motivazione: è una provocazione per sondare il terreno e valutare fino a che punto potranno spingersi le prossime carognate.

Mi ritrovo sempre più spesso a chiedermi se si stia avvicinando l'ora di lasciare il pubblico impiego per ripiegare su una vita di espedienti. Miseria per miseria, almeno non sarei schiavo nella misura in cui lo sono ora e, assai peggio, lo sarò in prospettiva.

E intanto Napo Orso Capo continua a sproloquiare su quanto sia buono, giusto e opportuno cedere ulteriore sovranità all'europa (son parole sue), mentre è trasversale alle (ex) maggiori forze (ex) politiche la gara a chi si spella più le mani plaudendo il Monti giurandogli eterna fedeltà e continuità d'azione nel futuro.

Scusa se mi sono dilungato. E pensa che mi sto trattenendo.

Nessie said...

Sono al corrente Aldo. Un mio amico professore che doveva andare in pensione, ma lo hanno incastrato mi parla inoltre del per lui supplizio, di dover fare valutazioni, programmazioni, registri on line, come pretendono. Considera che è un imbranato col pc perché ha già i suoi annetti e non fa parte della generazione degli smanettatori. Perciò duplice vessazione, compresa quella di doversi fare un mazzo grosso tanto per imparare. Eppoi non è mica obbligatorio avere un'ADSL nella vita?

Bersani oggi dice che un partito come il suo non si misura da quanti cm. sta vicino a MOnti. Ci vuole una bella faccia da culo! Anzi...da Culatello.
Fanno tutti a gara a chi fa superslurp!

Nessie said...

Eccolo qui, mentre scrivo c'è Bersani che urla che dobbiamo fare "più riforme", che è un altro termine orwelliano che significa in realtà vessazioni, carichi di lavoro non pagato e sovratasse.

Huxley said...

Il cielo in Italia si fa sempre buio, nel resto del gulag europeo (e mondiale) idem, basta leggere notizie come queste:

http://www.losai.eu/abolizione-di-mamma-e-papa-pure-gesu-era-gay/#.UHvCVa4SGmw

Al buio fisico ci si può (ri)abituare, al vuoto e al nulla no.

Nessie said...

Huxley, l'avevo già letta qui, quella notizia:

http://www.iljester.it/la-francia-cancella-padre-e-madre-sostituiti-con-genitore-1-e-genitore-2.html

In un mondo fatto di strozzinaggio internazionale, se la caveranno solo i gay con le loro reversibilità. Detta in tutti i sensi :-). Per tutti gli altri, la fame nera oltre al cielo nero.

Anonymous said...

Chissà perchè invece di soldi per le spese per le operazioni globali e politicamente corrette ci sono sempre. Mancano soldi per l'assistenza ai disabili (veri) ma ci sono soldi a vagoni per il mantenimento di sanissimi stranieri. Mancano i soldi per la sanità e le pensioni ma ci sono soldi a palate per le missioni militari all'estero (25 per conto terzi). Mancano i soldi per i disoccupati ma ci sono soldi a vagoni per le banche e per gli incentivi agli amichetti del Governo per esempio attivi nelle cosiddette energie rinnovabili.
Chissà perchè...
Scarth

Nessie said...

I soldi veri (tutti nostri) vanno a finire nelle categorie che hai citato, caro Scarth. Ovvero nelle spese legate al NWO.

E oltre a questo c'è quanto ha scritto Huxley, sulle corsie preferenziali di certe stolte "false libertà" come l'adozione ai gay fatte in Francia dal governo Hollande. Non c'è che dire, è la madre di tutte delle loro priorità:

http://www.iljester.it/la-francia-cancella-padre-e-madre-sostituiti-con-genitore-1-e-genitore-2.html

Nessie said...

PS: Scarth, intanto leggi di questa previsione fatta da Barnard su come Draghi costringerà Monti a sottostare al fondo salva stati:

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=472

e ovviamente a come finiremo schiavi, strozzinati e turlupinati.

Anonymous said...

Grazie per la segnalazione Nessie. E così si capisce benissimo perchè la Spagna esita a richiedere questi "aiuti" che la strozzerebbero del tutto consegnandola più di quanto lo sia già ai suoi carnefici. Evidentemente loro hanno ancora un barlume di senno e dignità che noi da regime quale siamo abbiamo già svenduto.
Scarth
PS (OT): le mosse della Lega in Lombardia confermano sempre più l'impressione che Maroni sia solo un'altro Fini...

Nessie said...

Sì, Maroni è il Fini leghista e come Fini, condurrà la Lega allo sfascio e alla non credibilità.

Purtroppo è questione di giorni, e la Spagna dovrà rassegnarsi ad andare sotto la stramaledetta Troika. La fame è fame. E questi bastardi ti pigliano per fame.

johnny doe said...

Severgnini "le petir idiot de la famille"....uno di quelli che a scuola pulivano sempre la sedia del maestro...

Nessie said...

Noi ci arrabbiamo contro questi petits idiots, ma intanto non si schiodano e continuano,imperterriti, a disinformare.

Anonymous said...

La "cura Monti" finora ha fatto aumentare il nostro debito del 130% e per tutto il 2012, andranno bruciati 130.000 posti di lavoro

http://www.lastampa.it/2012/05/03/economia/nel-andranno-persialtri-mila-posti-di-lavoro-xsMFSWBAP2q6MpoqJzb9kO/pagina.html

zeta

Nessie said...

Beh, il 2012 è già quasi finito e ho idea che in questi ultimi due mesi , la percentuale dei posti "bruciati" (mi piace questo linguaggio da Borsa applicato agli esseri umani!) andrà ancora su.

Monti l'hanno messo lì proprio per questo: desertificare, metterci nelle condizioni di ricorrere al fondo salvastati e impedirci di liberarci del nodo scorsoio.

Vanda S. said...

Oramai si va a "ruota libera"...Intanto gli italiani continuano a dormire...e si sa che "il sonno della ragione genera mostri".
E chi piu' e' mostro di Monti!!!!!

Nessie said...

Vanda, già che sei a tiro, consiglio a te e al resto degli amici, l'ultimo libro di Estulin dal titolo "L'impero invisibile". Qui la recensione:

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/la-globalizzazione-ci-seppellir-il-sistema-monetario-controllato-da-banchieri-internazionali-lavora-per-distruggere-45428.htm

Il Sunto:

LA GLOBALIZZAZIONE CI SEPPELLIRÀ - “IL SISTEMA MONETARIO CONTROLLATO DA BANCHIERI INTERNAZIONALI, LAVORA PER DISTRUGGERE GLI STATI SOVRANI E L’ECONOMIA MATERIALE” - ESCE ANCHE IN ITALIA “L’IMPERO INVISIBILE”, LIBRO DI DANIEL ESTULIN (AUTORE DEL “CLUB BILDERBERG”): “IL NON ELETTO MONTI LAVORA SOLO PER EURO E I BANCHIERI CHE LO HANNO MESSO LÌ. SPINGERÀ L’ITALIA VERSO IL TRACOLLO”…

Nessie said...

VandA, ecco un passaggio del suo libro che in Spagna è stato pubblicato 5 anni fa. Purtroppo hai ragione quando dici: ma quand'è che gli Italiani si sveglieranno? Peggio di così si può solo crepare.

"In Italia, il governo eletto è stato estromesso per lasciare il posto a un gabinetto tecnocratico guidato da Mario Monti, amatissimo nella City di Londra, ex commissario europeo per la Concorrenza, presidente della maggiore università economica italiana, la «Bocconi» di Milano, membro permanente del Circolo Bilderberg, presidente europeo della Commissione Trilaterale, e membro dell'International Advisory Board di Goldman Sachs. Vi prego, rendetevi conto che Monti non sta lavorando per l'Italia. Egli è un traditore della nazione.

Le brutali misure di austerità che il suo governo tecnocratico sta attuando dovrebbero renderlo perfettamente chiaro. «Monti ha chiamato il suo primo pacchetto di misure di governo "Salva Italia", ma non era l'Italia che si intendeva salvare, bensì l'Euro. Poi è passato a un secondo pacchetto, denominato "Crescitalia", dove ancora una volta non sarà la nazione italiana a crescere, ma piuttosto, le entrate dei mercati finanziari. Il nuovo pacchetto è parte del programma stabilito dalla Banca centrale europea (Bce) lo scorso agosto, nella ormai famosa lettera riservata inviata dal capo della Bce, Mario Draghi, e dall'ex capo della Bce, Jean-ClaudeTrichet, al governo italiano!".

Angelo D'Amore said...

nessie, solo cosi, nelle tenebre piu' profonde, si potra' finalmente intravedere, debole, fievole, tremolante, la luce in fondo al tunnel che solo monti, dice di poter vedere.
alcuni affermano che essa sia la luce di un treno che viaggia contro mano. per me invece, rappresenta un lumino acceso alla madonna.
saluti
p.s. se hai tempo, vorrei un tuo commento al mio ultimo post

Nessie said...

E' proprio il caso di dire che siamo nelle mani del Signore e della Madonna.

Aldo said...

130.000 posti in un anno. Nella sola scuola, oltre 140.000 bruciati nel giro di tre anni sul finire del governo Berlusconi. Andiamo bene. Da una parte e dall'altra.

P.S. Vi risulta che qualcuno abbia calcolato quanti saranno i posti "bruciati" nella scuola (e le vite ridotte a una diaspora miserabile tra un istituto e l'altro, anche in città molto distanti e a proprie spese) a causa dell'ultimo provvedimento?

Nessie said...

Aldo, noi per questi fottutissimi oligarchi siamo diventati "superflui". Solo così puoi cogliere il senso di quanto avviene non solo in Italia ma nel mondo cosiddetto "occidentale". E già che ti interessi di geostrategie e di geopolitica, ti prego di ascoltare attentamente questo filmato (è in Inglese ma è sottotitolato in Italiano). Spiegherà il perché della deindustrializzazione e dell'economicidio legato all'economia reale e al lavoro salariato e stipendiato.

http://www.youtube.com/watch?v=FRs43T0m0KE&feature=player_embedded