04 October 2012

Il Somario della crisi




 
 
Anche questa crisi oltre alle tante croci quotidiane soffre di un campionario di luoghi comuni, banalità e frasi fatte da far paura ad ascoltarli e i media non sanno che fare quotidianamente  eco a questa fetida risciacquatura di piatti.
 
Ecco dunque un elenco da aggiungere al Somario :
 
 
1) Facciamo della crisi un'opportunità per rinnovarci (citazione preferita di Napolitano che è come dire facciamo della morte, un'opportunità per la resurrezione). W Lazzaro, allora!
 
2)  Vedo una luce in fondo al Tunnel (Monti). Sarà la luce dei suoi amici "illuminati" di squadra e compassi e occhio di Horus.
 
3)  Il  Debito va pagato con le politiche di austerity (silenzio di tomba  invece sull'imposizione valutaria dell'Euro fatta per l'appunto per creare debito e prelevare soldi dalle nostre tasche).
 
4) Nulla sarà mai più come prima  (lo dicevano anche dell'11 settembre).

5) Crescita: serve crescita, competitività e innovazione. (E' il mantra orwelliano che si ripete dopo che in realtà si punta dritti alla deindustrializzazione, alla recessione e alla depressione).
 
6) Tutta colpa dell'evasione fiscale della quale l'Italia è al primo posto (tutti gli evasori fiscali non creano Debito quanto la BCE quando stampa cartaccia addebitandocela).
 
7) La lotta all'evasione è una lotta per la civiltà (per questo il Ministero delle Finanze ha messo in pubblicità un povero terrone incivile dalla barba incolta chiamandolo "parassita").
E' il caso di dire: vorrei la pelle nera, così sarei risparmiata da una pubblicità così "civile".
 
8) Tutta colpa degli sprechi (Nell'Italia intrappolata  nell'eurozona, cioè nel Paese dove ogni singolo centesimo speso dallo Stato o dalle amministrazioni pubbliche va restituito ai mercati di capitali privati a tassi d'usura, tutti i Lusi e i Fiorito del mondo non crearanno mai perdite ingenti quanto quelle imposte dalla BCE).
 
9) Il paese invecchia e i giovani non hanno opportunità (lo sapevano anche prima quando hanno pianificato nascite zero, per poi importare i nuovi nascituri da altri continenti).  
 
10) La crisi non deve frenare la cooperazione internazionale (una citazione uscita da quella mente raffinata del min.  Riccardi, il quale con questa frase intende stornare risorse a beneficio del Terzo e Quarto mondo, dando gratis le case ai rom).
 
Continuate voi, perché io mi sono rotta...Si può anche morire di crisi, ma non di  noia.
 
 

45 comments:

Josh said...

d'accordo su tutta la linea.

Definire le bestialità che ci fanno bere quotidianamente come "Somario" è proprio per essere educati.

Nessie said...

Facciamo "cazzario" allora. Ma un disegno come questo di Monti assomarato non ce l'avrei :-)

Josh said...

il disegnino è bellissimo:-)) nel senso di davvero adatto

mi sono immaginato per un momento Monti cazzario ma non si poteva mettere ah ah

Huxley said...

La scelta è ampia, cara Nessie; si va dal "l'euro è una scelta irrinunciabile" (autori vari ma sempre quelli) al "meno stato, più mercato" (refrain apprezzato molto anche a sinistra) fino al "dismettere i beni dello stato" (sponsorizzato dall'estero).
"nel lungo termine siamo tutti morti" diceva Keynes, ma non credo moriremo di noia.

Nessie said...

"Dismettere i beni dello stato" perché "i debiti vanno pagati" lo dicono anche i "maldestri de noantri", caro Huxley.

Ovviamente tutto quello che ci sta dietro, non lo dicono.

Con un po' di fantasia, caro Josh, si può trovare anche Monti "cazzario". Dopotutto hanno trovato il parassita dei bovini e subito dopo ci hanno messo in sovraimpressione la faccia del poveretto dalla barba incolta.

Anonymous said...

http://www.liberoquotidiano.it/news/economia/1090870/L-Unione-Europea-ha-un-piano--per-toglierci-la-sovranita.html

per farti girare i maroni once more. Come non ne posso piu'...

Stella

Anonymous said...

e aggiungo: perche' andremo a votare? Hanno gia' deciso tutto, per cosa andremo?

Stella

Anonymous said...

Deficit pubblico al 3%, perchè?

Abbiamo stabilito la cifra del 3 per cento in meno di un'ora. È nata su un tavolo, senza alcuna riflessione teorica. Mitterrand aveva bisogno di una regola facile da opporre ai ministri che si presentavano nel suo ufficio a chiedere denaro [...]. Avevamo bisogno di qualcosa di semplice. Tre per cento? È un buon numero, un numero storico che fa pensare alla trinità"

http://crisis.blogosfere.it/2012/10/deficit-pubblico-perche-entro-il-3-perche-suonava-bene.html

Trinità o triangoli massonici?



zeta

Nessie said...

Stella, lo letto. Il problema è che i nostri politici ci hanno venduto. TUTTI! Nessuno escluso.

E che nessuno di loro osa dire chiaro e tondo che la Ue è un'eurostrozzinaggio.

Nessie said...

Zeta, grazie. Sapevo che Mitterand è un franc maçon de sinistra mentre Giscard d'Estaing è una franc maçon di destra. Leggere il libro di Maurice Caillet "Ero massone".

Ma questo forse la Debora Billi che ha pubblicato il post di cui al link. Non lo sa. O se lo sa, non può dirlo per non apparire "complottista".
Una cosa è certa, la l'oro Trinità è una Trimurti. E anche una morte certa per noi.

Nessie said...

@ Stella: le nostre opzioni di voto sono né più né meno che come quelle francesi: O Mitterand (massone) o Giscard (massone). O Sarkò (massone) o Hollande (massone).

In Italia un partito anti-euro non c'è e chi si candida dovrà essere gradito agli euromassoni. In caso contrario in parlamento non ci entra nemmeno.

Anonymous said...

A proposito di massoni,ho beccato un film l'altra notte su youtube che è incredibile.."FORCE OCCULTE ITA",è un film del 1943(!)un film francese con i sottotili italiani.Dura 50 minuti..guarda,mi sono volati,non ho fatto in tempo nemmeno ad accendermi una sigaretta.Poi da quello che ho capito(devo informarmi meglio)il regista,un certo Paul Riche(che sapeva tutte quelle cose di cui parla nel film perchè aveva fatto parte della massoneria)venne fatto fuori e così pure il produttore Robert Muzard,accoppato anche lui,mentre lo sceneggiatore lo misero in galera..ke robe!

Anonymous said...

il mantra dell'evasione fiscale poi è il tema più ipnotico e suggestivo per distorcere la realtà dei fatti: usare le bassezze altrui per giustificare le proprie. un bel girotondo di stronzi quindi! del resto corruzione, nepotismo, opportunismo, evasione fiscale, sono metastasi della democrazia e chi da il pretesto ai tecnocratici di espanderle in tutto il corpo democratico? i nostri politici maramao!!! la crisi della democrazia! scusa l'insistenza, sterile e capziosa (mi dicevi di la) che alla fine è alimentata dai politici corrotti dei quali, i tecnici, loro commensali si servono. la manipolazione finale poi è corrosiva. è proprio il caso di dirlo abbiamo a che fare con i nuovi girotondini, i manipolatori tecnocratici....nessie attacca la musica

http://www.youtube.com/watch?v=r2E6JISUT9E

ahahaha shadowPPPPP

Anonymous said...

Bah, lascio a voi ogni commento….

http://www.repubblica.it/solidarieta/immigrazione/2012/10/02/news/immigrati_accolti_18mila_profughi_arrivarono_dalla_libia_in_fiamme-43726908/index.html

Leone89

Johnny88 said...

La luce in fondo al tunnel è il pendolino che arriva dall'altra parte a investirci.

Nessie said...

Questo l'hanno già scritto altri, tra i quali Cedolin. Per questo preferisco l'occhio massonico infuocato :-)

Nessie said...

Leone, è da mo' che scrivo che questo esecutivo "tecnico" è mandatario del NWO che procede alla velocità della luce.

Nessie said...

Shadow ecco cosa pensava Churchill della democrazia:

"è la peggior forma di governo, eccezion fatta per tutte le altre forme che si sono sperimentate finora".

Insomma, ce la dobbiamo tenere perché pare non abbiano trovato di meglio.

Anonymous said...

ma churchill poteva pensare e dire quello che voleva, se preferiva poteva andare in cambodia, in cina, nella ex unione sovietica o nel terzo reich. la frase sarebbe decaduta in meno di due secondi. la democrazia puo funzionare se chi deve farla funzionare, non dico che la faccia funzionare, ma quantomeno si impegni più di quello che ha dimostrato di impegnarsi, per farla funzionare. se no trasferiamoci tutti nel paese di bengodi a questo punto. è inutile versare acqua in un secchio bucato! o si cambia il secchio o si toppano i buchi. per me la spiaggia piu vicina è la seconda, visto che la prima, certe encomiabili personalità, la sporherebbero pure con i tampax della moglie. dshadowd

Anonymous said...

beh sporcherebbero anche la prima una volta pulita, per questo bisogna ripensare il genere umano. qualcuno si sta gia attrezzando! infatti vedo la luce dentro di me, e dentro di noi tutti....è la luce dei lumini del cimitero dietro casa mia. ora sta arrivando anche batman.......anche lui ha una luce...robin invece ha una testa di stracci in fiamme...qualcosa si muove! ahaahjh;_) shadaidjh

Anonymous said...

scusa la confusione ma devo avere gia un principio di alzhaimer o qualcosa del genere e mi sa che non scherzo. volevo dire o si cambia il secchio o si cambia l'acqua....potremmo provare a metterci l'olio fritto e rifritto dei ristoranti cinesi...vediamo cosa succede? shahdad

Nessie said...

Va bene, piantala lì con questo tuo elogio della democrazia a prescindere perché ora stai diventando invadente, pesante e inoltre scrivi in un Italiano alquanto approssimativo: per cominciare metti le maiuscole dopo i punti. E in quanto a volgarità, sfogati sul tuo blog. Io sono stata anche troppo paziente.

paolo said...

Cara Nessie,
sei stata anche troppo paziente. Credo che ci sia gente che per "democrazia" intenda l'arte, se così si può chiamare, di venire a inzaccherare di commenti inutili quanto fastidiosi un blog che si è sempre caratterizzato per essere di una certa qualità nel dibattito. Continua così
Saluti

Nessie said...

Ciao Paolo, ogni tanto transiti insieme a Paoletto :-). Però mi fa piacere che continui a leggerci e un sentito grazie per l'incoraggiamento.

Anonymous said...

Qui spiegato l'arcano su come e dove ci sta conducendo la democrazia, x cedolin un 'arma di distruzione di massa":

http://ilcorrosivo.blogspot.it/2012/09/monti-forever.html

zeta

paolo said...

Nessie forse la conoscerai già da te, ma nel bestiario ci sta bene anche l'espressione "fare sistema". L'Italia non cresce perché non sa fare sistema, è un'altra di quelle ridicolaggini sparate ai 4 venti

Nessie said...

Grazie per il bell'articolo zeta. Spiega molto bene l'impasse in cui ci dibattiamo.

Certo Paolo che l'ho già sentita quell'espressione lì del "fare sistema". E' sempre in bocca a Montezemolo, a qualche uomo della Confindustria e ora a Passera. Da evitare assolutamente.

samuela said...

"Non bisogna restare radicati nel poprio luogo di origine ma andare all'estero" Ovvero bisogna fare spazio per i sostituti in arrivo e non ci si aspetti che si faccia qualcosa per migliorare la situazione perchè l'obiettivo primario è farvi sloggiare. Con ogni mezzo.

Nessie said...

Sì, Samuela, anche questo che bisogna diventare nomadi a vita per fare spazio a zingari, immigrati e altra specie di itineranti, è un bel mantra davvero che ci ripetono da mattina a sera.

johnny doe said...

- Questa é di Passera a Piazzapulita: "Dobbiamo garantire al mondo che, chiunque vinca, continueranno le politiche di rigore e austerità".

C'è da chiedersi allora che accidenti andiamo a fare a votare?
Come volevasi dimostrare.....

- Oggi,il pulcinella del colle:
"I tanti fenomeni di degrado del costume e di scivolamento nell'illegalità, insieme ad annose inefficienze istituzionali ed amministrative, provocano un fuorviante rifiuto della politica".

Già,senti da che pulpito....e gli altri fenomeni di strozzinaggio europeo e della politica criminale di Monti,che provocano?

- Sempre il pulcinella:
" la durata del governo dipenderà dalle reazioni degli investitori,dei mercati,dalle isituzioni europee ed internazionali".

Ma chi è,il portavoce degli speculatori?
Non c'è scritto qualche altra cosa nella costituzione che ha sempre in bocca e poco in testa?
La Nazione non é una Borsa o una succursale bancaria!

- PRODI: “Propongo un asse tra Italia, Spagna e Francia per aiutare la Germania...”.(6/5/2012)

senza commento...

- LETTA,IL PIZZINARO: "Buona notizia se Profumo s'impegna in politica.C'è bisogno di persone appassionate e competenti come lui»

Alessandro Profumo accusato di una maxi-frode fiscale da 245 milioni di euro (a proposito di evasori...)

- MONTI: le fesserie che ha detto sono troppe...

A questo punto,permettimi di rifarmi:

- "Gli oligarchi (leggi strozzini e soci) dovrebbero rinunziare a prestar dei giuramenti quali quelli da essi oggi preferiti, dacchè ecco il giuramento che prestasi, nei giorni nostri: Io sarò il nemico del popolo e gli recherò il maggior male possibile”
(Aristotele, Politica, Libro VIII, cap.VII).

- "Coloro che rendono impossibile la rivoluzione pacifica, renderanno inevitabile la rivoluzione violenta"
(John F.Kennedy)

Nessie said...

Direi che sono tutte perline da aggiungere al Somario, Johnny.

E hai sentito cosa ha detto Monti?

"L'opinione pubblica - ha riconosciuto il Grigiocrate - è sgomenta di fronte a fatti che minano la reputazione del nostro Paese la sua credibilità e lo sforzo che stiamo facendo tutti perché il ruolo dell'Italia come grande Paese civile e democratico, venga pienamente riconosciuto a livello internazionale". Sottolineando ovviamente sul pessimo gusto dei festini discutibili...
Costoro fanno le verginelle e si scandalizzano contro le ruberie dei ladri di galline, per giustificare e coprire le loro. Ben più grandi!

Nessie said...

Sulle elezioni. Per il momento le urne sono blindate perché temono Grillo e i "populisti". Stai tranquillo che le riapriranno quando il voto sarà truccato a favore loro: FLI di Fini, Montezemolo, Casini con l'appoggio del Pd e in seconda battuta con quel che resta del PdL, tutti intorno al LOden bis . Eppoi si scandalizzano per le feste dei maiali!

Anonymous said...

Nessie, io aggiungerei il mantra che il Professorone sente il dovere di sciorinare almeno una volta al giorno: «fare [o abbiamo fatto] i compiti a casa», che Ida Magli definisce giustamente «puerile spirito di sottomissione». Oltre all’abuso di locuzioni anglosassoni per dire quello che si potrebbe dire anche in italiano: “governance”, “spending review” ecc...
Tra l’altro, ho ascoltato Mortimer esprimersi nella lingua di Albione: è al livello di Sordi, ma non fa ridere...
(no caste)

Aldo said...

Sento un sempre più forte desiderio di eremitaggio.

Aldo said...

Avrei tanto voluto scrivere "cogente", anziché "forte", ma mi sembrava invero troppo forbito. E questo è il tempo dei "vaffa" a parole e nei fatti, non delle espressioni eleganti.

Nessie said...

Ah certo, No caste, "i compiti a casa" è un'altra delle sue meravigliose chicche. POi però agli studenti spetteranno i compiti e le pagelle on line, con testi on line, registri on line, perché libri e quaderni cartacei lui e i suoi grigiocrati li considerano "superati".

E' il nuovo mondo che avanza!

Nessie said...

Aldo, magari ci fosse una forza politica o sociale o parapolitica o un capopopolo capace di portare in piazza 60. milioni e 813 326 di popolo capace di urlare un vaffanculo all'unisono. Ma so che sto sognando. E l'analisi sul perchè ci si muove a scartamento ridotto e per corporazioncelle, l'ho già fatta nel post sottostante.

Anonymous said...

Resta da dire che poi gli slogan/bugie di regime vengono diffusi col solito sistema del Giornalone Standard Unificato (e propaggini radiotelevisive) e ripetute e credute a pappagallo, senza alcuna riflessione nè ragionamento dalla stragrande maggioranza degli elettori.
E' per questo che siamo fritti senza speranza e ci terremo Monti o il PD/UDC/FLI (che sono la stesa cosa) per i prossimi trecento anni.
Scarth

Nessie said...

Scarth, non più tardi di ieri sono stata ad una mostra di un'artista praghese che abita in Italia dalla Primavera cecoslovacca in poi e mi ha detto che quello che sta arrivando in Italia è qualcosa di molto simile al comunismo già da lei vissuto e dal quale era fuggita. Non importa che la casta al potere sia diversa, importano gli effetti:

- L'IMU che espropria le case
- I sistemi di videosorveglianza e la digitalizzazione con la scusa dell'evasione fiscale.
- la macchina del consenso politico-mediatico intorno al Grigiocrate abusivo.

Insomma si cambia l'etichetta (turbocapitalismo invece che comunismo) ma la sostanza dell'ESPROPRIIO e del controllo capillare non cambia.

Chi ha già vissuto questi scenari è assai più sensibile di noi che non li abbiamo mai vissuti ma che ci stiamo scivolando dentro.

Anonymous said...

Cara Nessie il comunismo della Cortina di Ferro aveva come contraltare e attivo avversario l'Occidente con tutta la sua potenza. Il liberirismo predatore (con il suo braccio sociologico e filosofico del "politicamente corretto" militarmente imposto) non ha avversari purtroppo. Questa è una differenza capitale.
In compenso le due forme di oppressione hanno una cosa in comune: considerano criminale qualsiasi opinione, idea contraria.
Scarth

Nessie said...

"In compenso le due forme di oppressione hanno una cosa in comune: considerano criminale qualsiasi opinione, idea contraria"

Acutissima ma pessimistica conclusione, Scarth. Ciascuna delle due dottrine però è rivoluzionaria e violenta. Ecco perché "fare i rivoluzionari" (come si esorta da più parti sul web) con chi lo è più di noi è cosa assai ardua e complessa.

Corre voce su articoli antagonisti di siti americani che quando in Grecia i cittadini hanno preso d'assalto bruciando banche e palazzi, gli oligarchi del NWO abbiano brindato con champagne pregiatissimo dicendo qualcosa come " Finalmente ci siamo".

Della serie, se fate così è perché siamo noi che vogliamo che facciate così. Non so se mi sono spiegata...

Anonymous said...

Se la crisi è stata creata dal nulla e se l'aumento della tasse,i licenziamenti ecc ecc,sono pretesti per affamare e fare infuriare la popolazione,scatenare giuste rivendicazioni e mettere mano alle armi è esattamente ciò che l'elite mondialista si aspetta da noi.Io,ovviamente non so se sia proprio così,però sembra che al governo,appoggiati da tutti i mass media,ci siano degli agenti provocatori che desiderino formentare una rivolta per cui procedere ad una repressione totalitaria,perchè al di fuori di questo non si vede assolutamente alcuna motivazione logica,sensata per le loro azioni.
saluti
metal

Nessie said...

Ciao Metal e grazie per il tuo contributo. E' esattamente ciò che sto tentando di fare capire agli amici, compreso l'amico Johnny Doe, a cui vorrei esortare il "quanta fretta ma dove scappi, dove vai?". E non perché non mi prudano le mani a mia volta e non avrei voglia di fargliela pagare a questi delinquentoni, ma perché, come hai detto, hanno messo al governo questa setta di
"agenti provocatori" che agisce a dispetto di ogni buon senso e di ogni prevedibile senno.

Dopo il caos e le devastazioni luddiste, ecco pronto il mandato d'arresto Ue e le galere non più patrie, ma in stile Guantanamo. E non dirmi che sono catastrofica :-)

Dani Veraopposizione said...

Monti è probabilmente il peggior premier italiano della storia in quanto, forte di un potere assoluto datogli da organismi sovranazionali ai quali è legato e conservato da un appoggio bipartisan. Egli può fare tutte le manovre che i Governi Occupati d'Occidente vogliono fare senza ostacoli in quanto a lui non serve nemmeno ingannare chi vota visto che non deve puntare ad elezioni. Le frasi che hai riportato sono indicative della linea politica che vuol seguire questo personaggio. La sua linea politica ha una logica: fare gli interessi evidentemente non degli autoctoni bensì degli organi sovranazionali di cui questo professore è, come minimo, un referente.

P.S. se dicevi "cazzario" mi sa che l'immagine veniva fuori un po' volgare:D

Nessie said...

Un tempo le riunioni ministeriali si facevano nei Palazzi e nelle aule ministeriali. Questi nominati le fanno addirittura a Palazzo Giustiniani sede del Grande Oriente, e nessun organo di stampa fiata.