13 June 2012

Sempre più strozzati dall'euro




Quarantotto miliardi di euro virgola qualcosa non sono certo noccioline. E con questi quasi 50 miliardi che ci chiedono per la Spagna,  uno stato potrebbe rimettersi tranquillamente in sesto e risanare i suoi bilanci. E invece no. Bisogna salvare non gli Spagnoli che sono disperati, ma le banche spagnole; poi sarà la volta del Portogallo e non già dei portoghesi, ma delle banche portoghesi;  e non gli Irlandesi, ma quelle banche irlandesi che ora fanno le badanti finanziarie per i fieri figli d'Irlanda, quegli stessi che votarono NO al Trattato di Lisbona e che ora pagheranno salato il loro diniego. Come prima ci fu un esborso non a favore dei poveri Greci, ma di quelle banche greche che li hanno ridotti in braghe di tela. La verità l'ha scritta Franco Bechis su Libero: Per salvare le banche affossano gli stati.
L'amico Massimo ha parlato di strategia del carciofo: foglia su foglia si sfilano gli stati fino a farli fallire. Al nostro paese non è concesso di pagare le imprese in credito con la Pubblica Amministrazione, per non violare i vincoli di bilancio. Gli imprenditori possono pure morire, suicidarsi, ma occorre salvare le banche. La Fornero ha fatto l'indiana con gli esodati riducendoli a 65.000 quando sono molti di più. Ma la sua "indianata" (che meriterebbe la galera, ma so che sto sognando e che non ci sarà un barba di magistrato che si degnerà di aprire un fascicolo su di lei) è certamente stata fatta per le solite questioni di "bilancio". Di bilancio si muore e con gli  euro si viene strangolati. In questi giorni vado ripetendo ossessivamente ai miei amici più intimi: "Ma se partecipo ad una assemblea condominiale, posso capire che ci sia il timido  che non osa parlare dei suoi problemi, per questioni di opportunità; posso perfino capire il pecorone che tace ad un'assemblea sindacale, chessò il crumiro o il ruffiano di vocazione... posso capire che non tutti hanno il coraggio di denunciare le ingiustizie. Ma che nel mondo intero ci sia un appecoronamento internazionale, questo no, non lo capisco proprio. Come è possibile assistere ad una truffa così smaccatamente colossale di banche che pretendono di essere risarcite dai buchi e dalle loro speculazioni  per poi pretendere SOLDI VERI dalle tasche dei cittadini?  E come è possibile  questo zittificio globale, questa  vergognosa omertà silente nel mondo intero nei confronti di chi ci strangola ?". Si può essere pecore in un recinto ristretto, ma pecore sparse per il mondo, resta per me un mistero incomprensibile
Dopo la grande crisi dei subprime proveniente dagli Usa nel 2007, dopo il fallimento del 2008 della Lehman Bros, dopo il rifinanzionamento preteso ed ottenuto da Bush alle banche (bail out) , Obama osa avere ancora la faccia di bronzo di venire a parlare di timore di "contagio" da parte dell'Europa? Siamo noi, per la cronaca e per la storia che siamo stati "contagiati" da Wall Street che se non erro si trova in continente americano.  Non venivano forse a cianciare di Nuova Bretton Woods? Di eventuale ripristino della Legge Glass Steagall?  Di nuove regole per arginare la speculazione? E l'Euro ci sta presentando ogni giorno di più, i numeri del fallimento che altri hanno deciso al posto nostro. Valanghe di soldi pubblici (soldi veri) sono stati messi a disposizione dei banksters per ripagarli dalle loro truffe cartacee. I cittadini sparagnini e virtuosi d'Italia non sono riusciti, con le loro virtù di parsimonia ad autoproteggersi da questi farabutti. E ora che ci tocca ancora subire? "Dobbiamo svenarci per pagare gli errori di un sistema di cui fa parte Aurelio Izquierdo, direttore generale di Bankia, il quarto gruppo spagnolo fuggito alla vigilia del Banco di Valencia con una buonuscita di 14 milioni di euro"? - si chiede Bechis, e me lo chiedo anch'io. Gli Italiani che sudano sette camicie per ottenere un prestito dalle loro filiali dietro casa, ora sono costretti a tirare fuori dalle loro tasche fiumi di euro che vanno a risarcirli dei buchi lasciati da questi mascalzoni. E ora non paghi e mai sazi di ottenere  i sacrifici di tanti poveracci, le banche hanno incominciato a decidere anche i destini di quei popoli, esautorando, attraverso golpe tecno-finanziari,  politici regolarmente eletti per piazzarsi direttamente alla guida di stati sempre più commissariati. E' il caso della Grecia di Papademos, e dell'Italia di Monti.

No, rifiutiamoci, ribelliamoci! "Aiutare la Spagna oggi invece di punirla rischia di essere la fine della democrazia in Europa". Del resto, caro Bechis, la democrazia in Europa  è già finita con i trattati strozza-popoli e affossa-stati come  quello di Maastricht e quello di Lisbona. Ma qualcuno se ne accorge solo ora. Meglio tardi che mai.

40 comments:

Massimo said...

Grazie per la citazione. Credo che la questione "banche" sia molto complessa e coinvolga anche la moda che vede una campagna ossessiva contro gli istrituti di credito visti più come un bancomat che come una azienda che necessita di una politica di bilancio come tutte. Per non parlare poi delle pretese delle associazioni dei consumatori (trasparenza, ma non vogliono pagarla) e di chi pensa di essere un grande finanziere, specula e poi non vuole pagare dazio autodenunciandosi come semideficente, subornato dall'impiegato di turno. Tornando ai 50 miliardi che ci costa il fondo salva stati, mi domando: dove sono ? Sì, perchè se li avessimo, per quale ragione ci stanno massacrando di tasse ripristinando anche quella odiosa e illegittima tassa sulla casa ?

Huxley said...

Di dittatura economica in Europa cominciano a parlarne anche gli addetti ai lavori:

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=c1C0OhMgkW4

Cose dette e ridette in questo sito, ma assumono una veste più difficile da smontare con le solite accuse di 'complottismo'.

shadow said...

Tornando ai 50 miliardi che ci costa il fondo salva stati, mi domando: dove sono ? Sì, perchè se li avessimo, per quale ragione ci stanno massacrando di tasse ripristinando anche quella odiosa e illegittima tassa sulla casa ?

>>> pare che 40 miliardi possano essere recuperati dai conti svizzeri sulla base di nuovi accordi tra i due governi.

Nessie said...

Massimo, se leggi attentamente l'articolo di Bechis uscito ieri martedi 12 giugno (non ho potuto ancora mettere il link perché Libero mette gli articoli a pagamento), dice una cosa sacrosanta di cui tu non fai menzione: qui il libero mercato non c'entra più un accidenti e leggi del mercato sono solo un fantasma. Se applicassimo le cosiddette "leggi di mercato" questa gentaglia dovrebbe fallire e andare a casa (o al fresco). Qui esiste solo la socializzazione delle perdite (le loro) e la privatizzazione dei profitti (i loro ). E se fossi meglio informato, sapresti che c'è un tal "monetarista" Milton Friedman che questa politica oligarchica (premio Nobel dell'economia) che questi abusi li teorizza pure.

I 50 miliardi? Una parte li hanno rastrellati con le varie manovre e con il primo acconto IMU. Poi il resto ce lo darà il Fondo salvastati Ue, indebitandoci ancora più. Tu queste cose le dovresti sapere meglio di me.

Nessie said...

Huxley, conosco quel filmato della Undiemi sull'ESM (meccanismo di satibiltà economica). Ora finalmente queste cose cominciano ad essere di dominio pubblico. Con buona pace dei "plot busters". Ovvero gli acchiappacomplottisti, più preoccupadi di dare la caccia a chi nutre legittimi sospetti che di acchiappare i veri mascalzoni.

shadow said...

ma i 50 miliardi non dovrebbero finanziare il fondo salva stati??

Nessie said...

In ogni caso, Shadow, andranno nella voragine della finanza (ovvero nel buco nero senza fine) e non a risanare i nostri conti reali dello stato. E scusa se è poco. Di rifinanziare le banche e in particolare quelle spagnole che sponsorizzano il Real Madrid e danno cifre astronimiche a Cristiano Ronaldo, non me ne può fregare di meno e mi fa irritare oltremodo!

Nessie said...

Astronomiche e non astronimiche. Mi si scusi il refuso :-)

shadow said...

In ogni caso, Shadow, andranno nella voragine della finanza (ovvero nel buco nero senza fine) e non a risanare i nostri conti reali dello stato. E scusa se è poco. Di rifinanziare le banche e in particolare quelle spagnole che sponsorizzano il Real Madrid e danno cifre astronimiche a Cristiano Ronaldo, non me ne può fregare di meno e mi fa irritare oltremodo!

>>> assolutamente assolutamente il rischio è realtà purtroppo!

shadow said...

scusa nessie ti posso segnalare il mio ultimo thread? vorrei solo sapere se fa abbastanza ridere o cosa

http://shadowblues.multiply.com/journal/item/141

Nessie said...

Farò quel che posso Shadow, con una chiavetta "oltre i limiti e i confini" come quella Tim a volte i link non mi si aprono nemmeno, da tanto caricano con lentezza esasperante. Grazie.

Nessie said...

PS: quanto alla tua domanda se i quasi 50 miliardi non dovrebbero finanziare il Fondo salvastati io l'ho capita diversamente (però potrei sbagliarmi). Il Fondo è una sorta di FMI made in Ue e se entra quello, entra un liquidatore che ci terrà sotto il tallone di ferro. In pratica un rimedio peggio del male.
Quanto al fatto che noi in Italia dobbiamo sobbarcarci la metà di quello che la BCE piazza per la Spagna (100 miliardi), non vorrei che ci dovessimo sobbarcare l'onore di fare i capitani di squadra dei PIIGS, per poi venire divorati per ultimi dal coccodrillo famelico della finanza. Sono argomenti "tecnici" assai complessi, ma una cosa l'ho capita: il fatto che paghiamo e sborsiamo soldi veri, non ci esime affatto dalle solite Parche menagrame delle agenzie di rating.

Johnny88 said...

"Aiuti" li chiamano. Come se servissero ad aiutare la montagna di disoccupati spagnoli e non invece ad ingrassare le pance di paffuti banchieri con tanto di super-stipendio.

Ma ti dirò che posso anche capire, se fallissero tutte le banche probabilmente accadrebbe un disastro, sono disgraziatamente "Too big to fail", però, però...
Però se chiedi aiuto alla comunità per salvare banche il cui crollo causerebbe sfaceli, allora accetti anche che la comunità ci metta il becco. Vuoi i soldi? Bene, ma da oggi in poi comandiamo noi, i vostri cda si dimettono seduta stante e comandiamo noi. Poi magari, siccome non siamo in Unione Sovietica e i soldi dello stato dovrebbero servire ad altro rivendiamo le banche, ma le "spacchettiamo" le rendiamo più piccole e docili così non diventano più "too big to fail".

Ma possibile che sti discorsi li dobbiamo fare noi blogger e non gli scalda-cadreghe in parlamento che pure oggi han dato un altro tris di fiducie al rigor montis

Vabbè, una piccola buona notizia, la Lega si risveglia dal torpore e vuol sfiduciare LA Fornero. E sarebbe ora. Che poi quanto mi fa ridere LA Fornero, tuona ai vertici dell'INPS che in un'impresa privata loro sarebbero tutti licenziati. Beh, cara Fornero, se tu fossi in un'impresa privata dopo uno sbrodego del genere ti piglieresti licenziamento con pedata nel sedere da parte del "padrone" e citazione per danni senza bisogno di dover perdere tempo con sfiducie. E se l'università funzionasse come si deve LA Fornero invece che star dietro una cattedra a traviare giovani menti sarebbe riassegnata a funzioni più consone alle sue capacità, ovvero pulire i cessi. No perché non solo è stronza, snob, arrogante è pure inetta ed incapace.

Anonymous said...

Nessie, per l’articolo di Bechis puoi inserire questo link:
http://newrassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=search&currentArticle=1G5G88

Aggiungo che gli irlandesi sono incazzati neri perché alla Spagna sono state accordate condizioni di favore che ad essi furono negate. Grazie probabilmente al ministro dell’economia Luis de Guindos Jurado, che era un alto dirigente di Lehman Brothers al momento del crack...

Mi capita sempre più raramente di sottoscrivere in toto un articolo di Veneziani, ma stavolta non posso proprio farne a meno:
http://www.ilgiornale.it/rubrica_cucu/ultima_chiamata_stato/13-06-2012/articolo-id=592329-page=0-comments=1

Forse perché scrive, con parole quasi identiche, le stesse cose che andiamo ormai sostenendo da circa due anni: ci tireremo fuori dai guai solo con “decisioni sovrane” da parte dello Stato, l’unico ad avere l’autorità (e la forza) per imbrigliare le cosche di usurai che ci stanno strangolando. Se vuole.
E a patto che vengano “esodate” (o meglio ancora ghigliottinate) le quinte colonne che ne hanno occupato la cittadella.
(no caste)

Nessie said...

Essì, caro Giovanni, i blog e i blogger servono perché sono le staffette idonee a rompere la congiura del silenzio di questo appecoronamento globale. E prima o poi ti deciderai a riprendere il tuo ruolo di "vedetta padovana" :-).

Senza cadere in nostalgie sovietiste, basterebbe rinazionalizzate Bankitalia e chiamarla per come era nata e non è più: Banca d'Italia. Che faccia possibilmente gli interessi della nazione. E invece il presidente di Bankitalia è un uomo assai gradito a Goldman e ai goldmen, guarda caso.

Quanto alla Fornero e alle sue panzane sugli esodati (che a mio avviso sono state dette e fatte bell'apposta, ma lei ne conosceva benissimo il VERO numero) vale per lei quel che vale per il resto del governo degli abusivi: in quanto tecnica, non gli affiderei nemmeno una caldaia da revisionare.

Nessie said...

Grazie per il link che ora aggiungo, caro No caste.

Gli Irlandesi hanno tutte le ragioni di incazzarsi. Ma se la Spagna e il governo Rajoy (sul quale a differenza di Massimo, la sottoscritta non si fa nessuna illusione, perché la classe politica è completamente esautorata dai visitors della Finanza)hanno un uomo Lehman, è evidente il perché del doppiopesismo.

Ora vado a leggere Veneziani, grazie.

Nessie said...

PS: sulla Fornero e gli esodati consiglio questo link:

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1619:lincredibile-vicenda-degli-esodati-la-corruzione-ormai-regna-sovrana-un-governo-da-eliminare-di-paolo-deotto&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

Nessie said...

Letto Veneziani. Manca un tassello importante al suo pezzo "Ultima chiamata per lo stato": lo stato per esserci ha bisogno di "statisti" e non di golpisti né di castaroli prezzolati né di camerieri della finanza.

Anonymous said...

“Democrazia in Europa”!!!!! Questa è veramente magnifica!! Mi faccia capire il Bechis: la sola Italia ospita, se non vado errato, ben 113 basi militari statunitensi e ancora stiamo qui a parlare di democrazia???

Leone89

Anonymous said...

Non c’entrano con l’articolo, ma permettimi di riportare questi due collegamenti:

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/follie-xenofila-profughi-in-hotel-come-in-galera/

http://www.ilgiornale.it/milano/_vietato_dire_zingaropolicondannati_pdl_e_legama_milano_e_allarme_rom/zingari-rom-campo_nomadi-zingaropoli-pdl-lega/13-06-2012/articolo-id=592316-page=0-comments=12#1

Il primo è l’ennesima dimostrazione che la xenofilia è una malattia mentale, mentre il secondo l’ennesima offesa del Tribunale Sovietico Supremo di Milanobad nei confronti dell'intelligenza degli italiani.

Leone89

Anonymous said...

Nigel Farage sostiene che l’Italia non ce la può fare:

http://www.youtube.com/watch?v=SkMD15zKFKw&feature=player_embedded

Leone89

Anonymous said...

e'molto semplice : come le altre volte la ricchezza "virtuale" creata" dai signori del debito ha ormai rapporti di " leva" insostenibili con la ricchezza reale e dovra' essere ancora una volta distrutta.

Ma al contrario delle altre volte tramite "lo stato" che si sono comprati il "signori del debito" faranno in modo di trovarsi alla fine del gioco padroni del mondo e noi loro servi.

Deve essere infatti chiaro che sara' lo stato con questo suo fallimento " al rallentatore" a schiavizzarci e toglierci tutto e che quindi l' unica speranza che abbiamo sta nel procurare noi il collasso rapido di questo stato.

Ma siccome viviamo in una societa' complessa piena di " servizi" senza i quali non riusciamo piu a vivere, questo non avverra' I greci ad esempio ancora si illudono di poter evitare la fine la loro fine restando nell' eurozona....
Quindi fine certa con una agonia lunga .
ws

Anonymous said...

Il debito pubblico è aumentato a dismisura. Monti il dio in terra sta portando a termine la sua missione. L'italia sta morendo velocemente MA, stasera con la sua faccia da didietro ha detto ad Hollanda che, l'italia sta meglio di quanto viene descritta. Quindi, deduco che il dio monti non sappia (o non gli interessa) che ci sono italiani che non hanno lavoro...

Elly

Nessie said...

Hai ragione Leone, e difatti la mia chiosa è chiara: si è svegliato solo ora che siamo a tre passi dalla catastrofe.

shadow said...

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1619:lincredibile-vicenda-degli-esodati-la-corruzione-ormai-regna-sovrana-un-governo-da-eliminare-di-paolo-deotto&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

si va beh...la corruzione regna sovrana da moh...o l'articolista ha dormito fino adesso? comunque siamo imbrigliati in internet, consapevoli e passivi. e da qui non ci schiodiamo. bisognerebbe avere le palle di prendere spranghe e forconi e sfondare le porte del parlamento quando sono tutti dentro! TUTTI!

Nessie said...

Temo che Internet sia stata inventata proprio per questo: per non prendere bastoni e forconi contro chi ci opprime. Ma fatalmente succederà. Si può rallentare un processo, ma non impedirlo, Shadow.

johnny doe said...

Danno i soldi (pure noi)alla Spagna al 3%,mentre noi paghiamo il 6% sul mercato dei capitali,e la Bce dà soldi alle banche all'1%...!!
Ma questa é una bisca,una presa per il culo gigantesca!

Ma quale democrazia,di che van cianciando? Cosa credono che basti andare a votare o cazzeggiare in una piazza? Non c'è nessuna democrazia al mondo,solo dittature e oligarchie..!

E chiamano terroristi gli anarchici,mentre i veri terroristi mediatici e reali sono loro!

Paghiamo dai 60 agli 80 miliardi di interessi annuali sul debito e questo peraltro continua ad aumentare.Ma cosa pensano di risolvere con Imu o vendendo caserme,pezzi del demanio,edifici fatiscenti?

Ci hanno ficcati in una gabbia di ferro da cui non si esce,a meno di mandarla in frantumi.Tutto sarà meglio di quel che abbiamo ora.

Nessie said...

WS e come se non bastasse nel quadro di quel Crescitalia che fa ridere i passeri, ora si mette all'asta tutti i nostri beni archeologici, culturali, tutto il patrimonio immobiliare pubblico, che non servirà comunque a fare cassa.

Nessie said...

Leone, ho visto Farage e conosco la faccenda degli zingari che ora non si possono più chiamre col loro nome.

Nessie said...

Johnny, tranquillo. Se la gabbia nella quale ci han ficcato andrà in frantumi , non sarà per merito nostro, ma di qualche altro stato coraggioso. Noi lo seguiremo solo per effetto di trascinamento.

shadow said...

Temo che Internet sia stata inventata proprio per questo: per non prendere bastoni e forconi contro chi ci opprime. Ma fatalmente succederà. Si può rallentare un processo, ma non impedirlo, Shadow.

>>> vero vero! l'occhio del grande fratello che tutto controlla, nonchè valvola di sfogo che potesse al contempo placare gli istinti "rivoluzionari" degli oppressi! vero vero! ma qui in italia non faremo mai un bel niente. subiremo e basta!!

Anonymous said...

non e' intenet a tenerci fermi,la stragrande maggioranza delle persone "fisiche" che conosco non frequenta l'internet "alternativo" ed e' ben piu apatica di me . Quello che ci impania e' la nostra vita dipendente da troppi "servizi" che salterebbero con qualunque "rivoluzione", e lo specchio di questo sta nella ottusa apatia dei giovani ; proprio quelli che dovrebbero essere i piu' "rivoluzionarii" sono in realta' i piu' corrotti dal sistema.
ws

johnny doe said...

Ag certo Nessie...se aspettiamo il popolo sovrano o i cazzoni di politici che ci ritroviamo....!
Può pure essere che la baracca crolli da sola...
Cos'è sta storia di beni archelogici e culturali....mica vorrà vendere villa Adriana,l'arena di verona o il colosseo!
Povera Italia!
Ho pure paura che miri anche ad altro,Eni.....realizzando così uno degli scopi del golpe..

Io mi auguro che qualcuno faccia fuori un po' di questa gentaglia,sempre in nome di interventi umanitari...
.

Nessie said...

Importante la puntualizzazione di Winston (ws) ed è altrettanto vero che sono i servizi di cui abbiamo goduto fino ad oggi a impigrirci. Nessuno ad esempio, avrebbe mai pensato (a proposito di servizi) che dietro ad un bancomat o ad una carta di credito ci potesse essere la volontà di tracciarci e di impadronirsi del NOSTRO denaro da manigoldi, fino a farlo loro e a dirci: siamo noi, le Banche, che possiamo dirvi quanto come e dove potrete prelevarne.
Questo per fare un esempio, è solo un esempio dei cosiddetti "servizi".

Nessie said...

Shadow mai dire mai, non si può mai sapere che piega prenderà il popolo italiano.

Johnny, nel quadro di "crescitalia" (termine fatto a posta per prenderci per il culo) è contemplata la svendita dei beni archeologici-culturali. Lo sai che è stata venduta l'isola di S. Stefano (arcipelago Maddalena) senza che nessuno abbia fiatato e che nessun giornale abbia dato risalto alla cosa?

Aldo said...

Oggi, guardando un tg a caso, ho avuto una moderata iniezione di ottimismo. Il servizio parlava dell'ennesima protestucola di facciata a suon di bandierine e palloncini messa in scena dai soliti sindacati. Ebbene, dirai, dov'è la buona notizia? La buona notizia non stava in primo piano, bensì sullo sfondo: nel corteo nessuno rideva, e neppure sorrideva. Per la prima volta da decenni ho visto predominare espressioni dal serio al truce. Solo i "rappresentanti" apparivano rilassati (probabilmente non hanno ancora capito che quando il corteo è truce, anche il loro collo è a rischio, perché basta un barlume di consapevolezza per far rigirare la tigre). L'aria è tesa. O, almeno, a me sembra così.

Nessie said...

Ciao Aldo, purtroppo non ho visto il servizio tv. Solo analizzando il linguaggio di certe immagini ci si può fare un'idea. Come Monti quando andò in una tendopoli e prese in braccio un negretto con un gesto simile a quello del Papa coi bambini. Ma lui non è il Papa anche se si sente tale e i terremotati non sono solo gli extra.

Così, non c'entra nulla col post e nemmeno con quanto asserisci, ma era per parlare di linguaggio delle immagini.

Anonymous said...

Condivido l’osservazione di Aldo.
L’aria è tesa e la settimana prossima - dopo l’Imu - lo sarà ancora di più. Forse non ancora sufficiente a scatenare pandemoni, ma direi che siamo sulla buona strada...
Come sai, cara amica, io “tifo” per il casino. Pertanto consiglio a chi ha uno schioppo in casa di dare una buona passata d’olio.
E a chi non ce l’ha di procurarselo...
(no caste)

Nessie said...

Caro No caste, ci sono ancora molte gerarchie di pompieri ed intermediari a frenare i tuoi desideri e desiderata.
I sindacati citati da Aldo ne sono un esempio lampante. Questi sono lì per "pompierare" (mi si passi il neologismo) a tutto spiano. Di fronte a porcate come quelle che ci cucinano quotidianamente tre ore dei loro scioperetti e qualche passaggiata romana, sono un bicchiere d'acqua fresca.
Comunque se si va avanti così, anche i "pompieri" verranno scavalcati. E brutalmente.

Aldo said...

Condivido la valutazione di Nessie secondo la quale i sindacati istituzionali assolvono un ruolo di "cuscinetto" funzionale al potere, piuttosto che quello che dovrebbe essere il loro vero ruolo di rappresentanza della loro base. In ogni organizzazione sociale è sempre esistita una qualche istituzione dalla doppia faccia come quella. Insomma, è il vecchio gioco del poliziotto buono e di quello cattivo -- in realtà c'è un'intesa ben pianificata tra i due, finalizzata a meglio controllare il fesso che viene messo sotto il torchio. Le facce serie di chi stava in corteo, però, potrebbero essere dovute allo sforzo di pensare. E quando la gente pensa, potrebbe perfino finire per trovare delle soluzioni (tipo prendere a ceffoni tanto il poliziotto buono quanto quello cattivo). Potrebbe. è molto vago, ma è meglio di niente.