03 April 2011

Ecco il nuovo trappolone della Ue sui tunisini

 Dato che sono sospettosa e diffidente per natura, qualche volta ci azzecco.Questo pigolare ed elemosinare  l'intervento della Ue da parte di Maroni e di Frattini, mi lasciava alquanto freddina. Perché? Perché di solito, nessuno nella vita ti dà niente per niente. Figurarsi un'entità inesistente come l'Europa degli eurokommissar al servizio dei banchieri! E' vero che non possiamo far fronte ad un simile cataclisma da soli, ma la Ue, non so perchè ma la considero un po' come quel tal Malvagio che se stai per affogare ti dà in testa una remata definitiva, anziché trarti in salvo su un canotto.

E difatti puntualmente il sospetto ha preso corpo nelle parole del sottosegretario dimissionario all'Interno Alfredo Mantovano. Sulle beghe all'interno del governo, sorvolo, perché in queste ore gli Italiani vorrebbero SOLUZIONI e non risse continue, camarille varie e strappi all'interno della coalizione che dovrebbe governare uno tzunami umano. E' vero che non è facile, ma con le risse e le ripicche lo sarà ancora meno. Ma ecco la frase-chiave comparsa nell'intervista del Corriere del 2 aprile. Titolo
"Mantovano: Non torno indietro finché resta la linea del "tutti al Sud". Alla domanda della cronista Virginia Piccolillo: "Cosa pensa della concessione del permesso di soggiorno per motivi umanitari? La risposta di Mantovano è stata: "Al netto dei delinquenti dopo i controlli, prima si fa meglio è: sarebbe l'unico modo per portare il problema in Europa". Dunque la Ue ci aiuta solo se si delinea uno stato preciso da parte di  tutti costoro. Il che vuole dire che una volta ottenuto questo, non ce li togliamo più di torno. Della serie, quando il rimedio è peggio del male.

Ora secondo chi legge, tutto questo che conseguenze potrebbe avere? Il bordello continuo tra clandestini, rifugiati, profughi che si risolve solo in una baraonda: costoro una volta ottenuto lo status di rifugiati saranno liberi di circolare liberamente per tutti gli stati comunitari grazie a Schengen; magari un bel po' di loro saranno dirottati pure in Francia. E sotto sotto molti Italiani saranno contenti di rifilarne un buon numero ai cuginastri boriosi d'Oltralpe, ma poi nessuno (oltre a cercare di mettere in salvo la propria angusta botteguccia) si curerà di impedire per davvero l'Eurabia, l'Eurafrica e l'Eurasia che ne sorgerà . Questa degli immigrati clandestini, è inutile nasconderlo, è una mina fatta ad arte per creare zizzannia tra Nord e Sud d'Italia, tra Nord e Sud d' Europa, tra stato membro Ue ed altro stato membro Ue. E, mettendo ancora un po' più a fuoco l'obiettivo, nel caso della piccola Italia, tra comune e comune, regione e regione. Insomma è già Discordia Globale!



Pochi hanno capito, anche perché nessuno ci informa per davvero, che si stanno delineando attraverso queste guerre, guerre civili tra tribù fomentate per l'uopo, e "rivoluzioni" nel Maghreb, nella Libia e nel Mashreq (e cioè quei paesi arabi a est dell'Egitto),  dei nuovi riassetti mondialisti, volti a voler abbattere i confini nazionali per creare una nuova mega-comunità di 756 milioni di abitanti mescolati tra di loro, chiamata, guardate un po', UPM (Unione per il Mediterraneo). Certo, ci sono materie prime come il petrolio, risorse strategiche come l'acqua del Nilo, terre, canali come il Suez a fare gola. Ma quella a cui assistiamo è anche una rivoluzione geostrategico-politica, della quale, noi siamo, in questa prima fase, solo ignare cavie da sperimentazione.
Le cartine geografiche dell'Africa e dell'Asia con squadra è compasso di sir Winston Churchill saranno solo uno sbiadito ricordo scolastico, mentre le nuove mappature da delinearsi (a nostre spese) non promettono niente di buono. A cominciare dagli incessanti spostamenti di masse di sfollati a ridosso della povera Europa. Quel che stiamo già vedendo è ancora niente, rispetto a ciò che verrà. 

48 comments:

Anonymous said...

martedì 6 luglio 2010
IL TEMPO DEL RIPOSO (Leon Zingales - Cigno Nero)

http://economiaincrisi.blogspot.com/2010/07/il-tempo-del-riposo.html

m

marshall said...

Nessie,,
ci azzecchi, ci azzecchi, e la conclusione del post è spettralmente profetica ("Quel che stiamo già vedendo è ancora niente, rispetto a ciò che verrà"!).

Vedi, conosco un sacco di gente che purtroppo si gongola sugli allori - semplici cittadini, e in primis quelli dei mass media: conduttori, giornalisti, ecc. che fanno del buonismo fasullo la loro bandiera - credendo che fra due o tre generazioni i "nuovi arrivati" si saranno amalgamati con noi, uniformandosi al senso della nostra civiltà. Io, invece, vedo lo spettro che paventi tu.

A meno che...a meno che riusciremo a renderci totalmente indipendenti dal petrolio. In quel caso lo scenario globale potrebbe forse anche cambiare, e a favore dell'Occidente.

Non mi spingo oltre, ma in quel ragionamento di Mantovano ci vedo molto da sviscerare.

Leghista amareggiato said...

Altro che europa unita... qui ognuno fa x sè e si tornerà agli staterelli che cercheranno di difendersi da quest'orda barbarica come possono... e qui prevedo l'avvento prima o poi di un nuovo Mussolini, un dittatore con le p... che metta ordine a questo caos. Questo governo è totalmente imbelle e non so cosa riusciranno a fare Maroni e Berlusca in missione in tunisia (di nuovo...). Tanto questi gli accordi mica gli rispettano... almeno Gheddafi i clandestini li bloccava, sarebbe da rivalutare, il rais!
Ottimo post ma col finale disperante Nessie, non abbiamo ancora l'età del rosso antico per poter dire 'che m'importa, tanto tra un pò tolgo il disturbo', non è giusto che ci dobbiamo sorbire tutto questo!
Forse ho scritto un sacco di cavolate, ma il mio è poco + d'uno sfogo... le analisi azzeccate le fa tu, come sempre (e purtroppo, in questo caso...)

johnny doe said...

Di comune in Europa c'è solo la moneta (e io ho ancora molti dubbi che sia un toccasana come molti continuano a presentarla,ma non è qui la sede per approfondire),tutto il resto è divisione.
Il disegno geopolitico è sempre quello mondialista massonico,di cui tante volte si è parlato.

Anonymous said...

Ti segnalo il blitz di Casapound a Parigi, Nessie.

http://www.libero-news.it/news/706404/Casa_Pound__beffa_alla_D_Annunzio_Gommoni_al_Trocadero_a_casa_Sark%C3%B2.html

È solo un’azione dimostrativa, d’accordo, ma prova due cose.
1 – Che è possibile organizzarne anche di clamorose, volendo.
2 – Che in Italia, per fortuna, c’è ancora chi non è disposto ad accettare tutto supinamente.

Quanto al resto, io sono convinto che se non la finiamo con la politica del “volemose bene” tra qualche settimana incominceranno a volare le schioppettate.
Gli idioti possono essere assai più dannosi dei cattivi, specie quando sono alla guida di una Nazione.
(no caste)

Massimo said...

Una simile ipotesi significherebbe che, almeno, la sovrastruttura che comanda al di sopra dei governi ha una sua lucida strategia. E neanche sbagliata dal punto di vista delle lobbies nordiche anglosassoni.
Io però ho dei dubbi che siano così intelligenti.
Piuttosto loro cercano di aumentare e consolidare il potere approfittando dei momenti. E se tanto mi da tanto, stanno riscaldando i motori del maggiordomo di casa Agnelli perchè temono che i funzionari di partito su cui puntavano (Bersani, Prodi, Fini, Casini) non siano in grado di scalzare Berlusconi. Il vero ostacolo (pur con tutti gli sbagli che commette) che devono rimuovere per asservire l'Italia.

Giovanni said...

Fare patti con l'UE è come farli con Mefistofele. In cambio devi dare l'anima.

Nessie said...

Marsh, ma certo che c'è molto da sviscerare nell'intervista di Mantovano al Corriere e anche a Libero. Se a questi qua diamo lo status di rifugiati, non ce li toglieremo mai più dai piedi. UN permesso di soggiorno secondo la Bossi-Fini art. 2o, stabilisce di poter assegnare permessi per motivi umanitari, il che consente di girare tranquillamente in area Schengen. Ma quando scadono e questi si trovano magari in Francia o in Germania, ecco che ritornano a noi come una moneta falsa. Sarebbe una brillante idea? A me sembra una ciofeca.

Nessie said...

Leghista, siamo tutti costretti a dover rivalutare Gheddafi, guarda un po' te come siamo conciati. E non è mica un caso, che queste guerre le abbiano scatenate ad hoc, sai?
Agli Usa, intanto, che gli importa di aver scatenato una guerra alle porte di casa nostra? tanto loro hanno l'Atlantico a difenderli.
Saremo noi a dover portare pene, migliaia e migliaia di profughi e clandestini (comunque invasori)!

Nessie said...

Caro Massimo, non farti delle illusioni: questa è gente lucidissima, di una lucida follia. Che poi il diavolo faccia le pentole ma non i coperchi, è un altro paio di maniche. Ed è quel che spero anch'io.
Ma intanto il progetto c'è e lo stanno accelerando alla velocità della luce. Da qui al 2012 ne vedremo delle belle. Siamo noi italiani poveri disgraziati, sempre costretti a dover agire in stato di emergenza permanente senza poter pianificare un bel nulla! Non so se mi sono spiegata...

Nessie said...

Bella la mossa dimostrativa di Casa Pound, caro No caste. Smuovere le acque va sempre bene.
Tuttavia anche se Sarkò mi sta sul piloro e questa crisi libica l'ha gestita come un elefante in cristalleria, io sono persuasa che sia null'altro che un burattino di Washington e di Obama. Sarkozy è uomo spuntato dal nulla, quando in Francia era un signor Nessuno ed è diventato in seguito un candidato papabile contro Ségolène Royal, dopo aver sedato la rivolta nelle banlieues. Un anno prima però – e qui mi puzza parecchio – mi capitò sott’occhio una copertina del Newsweek che lo indicava come il futuro Napoléon de France. Curioso, in Europa non lo si conosceva quasi, in Francia non era al top, ma per il Newsweek era già quasi un monarca.

Comunque il mio pensiero coincide fin nelle virgole con questo interessante articolo di Piero Laporta su ITALIA OGGI che avevo già linkato in uno dei miei post precedenti :

http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=1706370&codiciTestate=1&sez=hgiornali&testo=&titolo=Un

In sostanza, per completare il mio ragionamento, i più scatenati sembrano i francesi, ma è perché gli altri due non si possono esporre più di tanto. Bombe e missili illuminano la Francia, proprio per nascondere il ruolo di Usa e GB.

Non ultimo, c’è anche l’eterno divide et impera di cugini (loro) contro cugini (noi) che può sempre far comodo a Washington. E i clandestini servono giusto all’uopo per innescare zizzannie infinite.

Nessie said...

Laconico, sintetico, ma essenziale il tuo commento Giovanni. Chiedere aiuto alla Ue è come chiedere aiuto ad un assassino che ti vuole annegare. E se cediamo all'idea di regalare lo status di "rifugiato" a questi tunisini, molti dei quali sono pure dei farabutti che escono dalle patrie galere, oltre a litigare da bestia con francesi e altri partners europei, litigheremo tra di noi e non ne verremo mai a capo, perché innescheremo e incorageremo un continuo assalto alle nostre coste.
Tutti in cerca del permesso di soggiorno.

Nessie said...

Johnny, dubito che la moneta comune sia un toccasana, anzi il nostro standing di vita è sensibilmente peggiorato, da quando c'è. Quanto al disegno massonico-mondialista e ai nuovi riassetti nordafricani e mediorientali che verranno fuori dopo che si sono calmate le acque dal Maghreb al Mashreq (non dimentichiamo che ora tocca alla Siria)non è ancora chiaro per nulla quali saranno i confini (o limes) delle prossime carte geografiche.
Cosa sarà questa nuova aerea da 756 milioni di abitanti di ogni etnia e religione, chiamata Unione per il Mediterraneo? Che fantasia: l'ennesima Unione!
E che ruolo avrà l'Italia là in mezzo? C'è solo da rabbrividire a pensarci.

Luka said...

Non c'è che una soluzione: rispedirli da dove sono arrivati!
E allestire una nave da trasbordo in mezzo al mare per intercettarli, prelevarli e impacchettarli destinazione Tunisia senza MAI più farli sbarcare né a Lampedusa né in nessun altro porto.
Quanto ai nuovi "limes" è evidente che se ci teniamo tutta questa gente spuntata da tutti i buchi dell'Africa, allora assecondiamo per amore o per forza questo disegno ASSASSINO dell'UPM.

Aldo said...

Marshall: «a meno che riusciremo a renderci totalmente indipendenti dal petrolio»

E' impossibile rendersi indipendenti con una popolazione di 60.000.000 di abitanti su 300.000 km2 di territorio sovrasfruttato. Per di più, i 60.000.000 sono in continua e tumultuosa crescita proprio per via dell'immigrazione. Più cresciamo, meno possiamo anche solo sperare di poterci rendere indipendenti non già solo in termini di petrolio, ma anche e soprattutto in termini alimentari. Perché non so quanti ne siano al corrente (si è molto riluttanti a parlarne), ma con 0,2 ettari scarsi di terreni agricoli a testa siamo ben lontani dall'autosufficienza anche su quel versante.

Nessie said...

Sono d'accordo Luka. E' da mo' che lo scrivo che dobbiamo mettere in atto azioni di ribellione e di disubbidienza agli organismi "umanitari" e sovranazionali. Tanto più che questi avanzi di galera di clandestini si permettono di bruciare roulotte a casa nostra e ad appiccar fuoco ai locali dell'oratorio.
Ma perché non vengono arrestati seduta stante invece di venire pure nutriti a spese nostre?

Se non vogliamo sottoporci al discorso della "nuova cartina geografica", rispedirli al mittente è il primo nostro gesto per il ripristino della sovranità. Sennò altro che Unione x il Mediterraneo! Ma diventeremo l'Italafrica.

Nessie said...

Aldo, ci sono politici incoscienti (cioè quasi tutti) che credono che stiparci tutti quanti come sardine in scatola sia un modo intelligente per favorire la "crescita economica" e il rialzo del mitico PIL.

Questo progetto malsano viene coltivato e diretto dagli "illuminati" del Bilderberg & brutta compagnia, incuranti di tutti gli effetti collaterali che questa convivenza forzosa possa provocare. E' evidente che tante sommosse e rivolte nell'area africana e in quella del MO, tutti perfettamente sincronizzate, non possano essere affatto casuali.

Huxley said...

"ci sono politici incoscienti (cioè quasi tutti) che credono che stiparci tutti quanti come sardine in scatola sia un modo intelligente per favorire la "crescita economica" e il rialzo del mitico PIL"

Lo stipare è solo un fenomeno transitorio, cara Nessie.
Tanto per farti un esempio nel piccolo paese dove vivo (in Emilia) ai cari vecchietti locali si sostituiscono nuove generazioni di cingalesi, nordafricani, pachistani.
Una volta arrivati queste nuove generazioni vengono indottrinate tramite media al consumismo sfrenato ed in seguito al controllo delle nascite.
Quindi nuove genarazioni giovani che aprono conti correnti e assai più propense alla spesa del vecchio compagno che va al bar arci del paese.
Le vecchie tecniche basate sulle coperte al vaiolo o l'uccisione dei bufali oramai sono obsolete, basta aspettare qualche anno e avrema la società perfetta, votata al supermercato globale.

nuovopatriota said...

Hai letto e visto la notizia riguardo il riso al tonno?
Noi paghiamo circa 180 euro cadauno per ognuno di loro (a spanne 3/4 milioni di euro al giorno), gli diamo il cibo e, in tutta risposta te lo ributtano indietro perchè "puzza".
Mai passati accanto a un quartiere etnico per sentire i loro profumini?
La soluzione ormai appare solo una: Togliersi dall'Europa.

***************************************
+nuovopatriota+
[amate la patria! essa ci nutre e ci onora!]

Nessie said...

Ma certo che è così Huxley. Del resto questo buttare per aria TRAMITE BOMBARDAMENTI paesi che hanno reddito pro capite e case di proprietà per ogni abitante come la Libia, cosa credi che voglia dire? Vuole dire creare larghe masse di profughi azzerrati nel loro reddito che dovranno per forza ricominciare daccapo a ricostruire a casa nostra. E dunque a sostituirci nel turn over.
Proprio ieri leggevo sulle pagine locali del Corriere (redazione di Verona) la testimonianza di mons. Martinelli, vescovo in Libia sulle truffe mediatiche che ci hanno raccontato per giustificare l'intervento. Mons. Martinelli ha detto che non dobbiamo tenerci nemmeno un tunisino, perché non c'è nemmeno un profugo.
Quelli che vogliono fermarsi qui, andranno solo ad alimentare le file della criminalità, perché lavoro non ce n'è neanche per noi. E detto da un sacerdote è tutto dire.

Nessie said...

Infatti Patriota, questo post vuole proprio dire questo: chiedere come fanno Maroni, Frattini o Mantovano, l'aiuto dell'Europa significa passare dalla padella alla brace. Vuoi scommettere che poi nasce una commissione Ue per l'immigrazione e non potremmo più rinviarne al mittente nemmeno uno? Uscire dall'Europa prima che sia troppo tardi. E al più presto.

nuovopatriota said...

Comunque, giusto per dimostrare che anche io ho la mia sensibilità nei confronti degli immigrati, ho pensato bene di dedicar loro il nuovo inno italiano...

***************************************
+nuovopatriota+
[italia agli italiani! bula bula nella foresta!]

Nessie said...

Poi vengo a vedere, anzi, a sentire la canzone.

Anonymous said...

Direi che quelli del PDL/Lega in particolare Frattini e Maroni in questi frangenti dovrebbero andare a fare i compiti presso Casa Pound.
Certo che con il senso dell'umorismo che hanno i circoli globali bombardano anche loro o li mettono come minimo al gabbio con atto imperiale dell'ONU e della UE' in seduta congiunta.
Possibile che Repubblica non abbia ancora fatto un articolessa chiedendo la pena capitale?
Scarth

Nessie said...

Scarth, Frattini con quella faccia da servo di scena mi sta proprio sulle scatole. L'hai sentito stasera, quando ha detto "armeremo anche i ribelli libici"?
Fino a ieri ha fatto il lacchè di Gheddafi, ora si mette a fare il bombarolo per conto terzi. Cioè per conto della sua amica isterica Clinton e dell'Abbronzato della Casa Bianca.
Questa è davvero una strana guerra con una sinistra ancora più zelantemente guerrafondaia della destra. In ogni caso, agli effetti indesiderati (che sono miriadi di profughi e clandestini) non interessa nessuno.

Anonymous said...

non mi stupisco in merito a frattini, dalle mie parti è sempre stato considerato un massone, per cui vederlo a braccetto con la clinton o con gli euroburocrati non mi scandalizza, tanto meno le ultime uscite. il fatto che sia uno dei responsabili ad aver portato l'italia in guerra coincide perfettamente con la sua vera natura ideologica.
sono mille anni che francesi e tedeschi razziano l'italia, ora lo fanno con il nostro appoggio tentando di scippare le risorse che ci spettano in base agli accordi fatti. a questo aggiungiamo che le varie massonerie italiane hanno sempre preso ordini da londra. tutto torna.

sareth

nuovopatriota said...

E intanto, notizia dei tg del mezzogiorno, iniziano ad arrivare anche le prime centinaia di libici.
Naturalmente con diverse donne gravide.
Sicuramente la giornata di ieri dei due rappresentanti del governo in Tunisia ha iniziato a dare ottimi frutti...

***************************************
+nuovopatriota+
[dialogo coi clandestini? con la mazzetta in mano!]

nuovopatriota said...

Da vedere e ascoltare e divulgare dalla prima all'ultima immagine, ecco come siamo messi:

http://www.youtube.com/watch?v=JfhJsu7In18


***************************************
+nuovopatriota+
[sicurezza non è un optional! è sola civiltà!]

Nessie said...

Infatti Sareth, ma c'è massoneria e massoneria, evidentemente. Evidentemente questa appartiene a un ramo sfigato che tira acqua al mulino altrui invece che al proprio. Quanto alla GB invece, si può accusare di tutte le nefandezze possibili, tranne che a quella di non saper far quadrare il proprio tornaconto.

Nessie said...

Visto Patriota, roba da farsi venire il torcibudella. Cerca sul web l'articolo di Felice Cavallaro sul Corsera "TV gettate in mare e cabine devastate. La mia nave in pezzi" dove parla il povero comandante dell'Excelsior, quello che ha traghettato questi vandali da Lampedusa ai vari Cie. un gioiello di 429 cabine, ristorante àà la carte, bar, negozi e cinema, il tutto messo a sacco da questi delinquenti che invece otteranno lo status di "rifugiati" x motivi umanitari. E alla fine la Lega si è accodata, dopo tanti dinieghi.

Nessie said...

Si sapeva già che dalla Tunisia Berlusconi e Maroni non avrebbero cavato un ragno dal buco. Questa è gente che ha bisogno delle staffilate, e non di preghierine da poveri bamba. In questo senso fanno bene i francesi a prenderli a pedate. Oltretutto se regaliamo loro lo status di rifugiato, diamo un pessimo incoraggiamento agli altri in procinto di invaderci.

Nessie said...

Qua il link dell'articolo sul comandate dell'Excelsior:

http://forum.chatta.it/politica/8105472/il-capitano-disperato-quando-un-sano-r.aspx

coi relativi commenti.

Aldo said...

Dal video: "I mediatori culturali li avvisano che stanno arrivando i carabinieri e che finirà male."

A parte ciondolare avanti e indietro con i loro scudi prendendosi le sassate, cos'hanno fatto i carabinieri? Che ordini hanno avuto e da chi? Perché li ho visti molto più "bellicosi" nei confronti degli studenti italiani nelle manifestazioni di qualche tempo fa.

Aggiungo che la clandestinità rimane un reato, per cui stavano interagendo con dei criminali conclamati, cosa che gli studenti non erano.

E aggiungo ancora che ho guardato bene le movenze e le espressioni dei "manifestanti". Conosco molto bene quelle espressioni, perché le vedo a scuola in certi ragazzini che non esito a definire "teppaglia squilibrata". Ne deduco che questi "minori ospiti del centro" siano individui dei quali è meglio liberarsi al più presto, onde evitare di ritrovarsi ad avere a che fare con ulteriori delinquenti conclamati in circolazione per le nostre strade.

Si noti che in queste mie parole non ha alcun peso il fatto che io stia parlando di Tunisini o altro. Affermerei le stesse identiche cose anche se si trattasse di Canadesi o di Sudafricani o di Indocinesi. Descrivo dei comportamenti e faccio delle considerazioni basandomi su quel che ho visto.

Anonymous said...

Ciao Nessie, purtroppo ho sentito. Anche senza ispirarsi a Casa Pound sarebbe bastato seguire la linea circospetta e cauta della Turchia che è nella NATO come l'Italia ma non a sbragato su tutta la linea in maniera indecente come il nostro (s)governo.
A proposito di guerrafondai, a volte mi accade di sentire il notiziario della Radio Vaticana: ti stupiresti di quanto sono guarrafondai e bombardieri per quanto riguarda la Libia oltre che ligi a tutti gli altri dogmi del politicamente corretto golobalista. Naturalmente le interviste alla Kommissaria ONU in materia di rifugiati sono praticamente un appuntamento fisso con tutto quel che ne consegue per l'indottrinamento.
Oggi poi c'era anche quella a un Vescovo che sosteneva semplicemente che dato che TUTTI gli immigrati sono buoni vanno TUTTI ospitati permenentemente senza alcuna formalità nè restrizioni e che riportarli nel loro Paese equivarrebbe a una deportazione. Tanto per far capire l'aria che tira.
Scarth

Anonymous said...

Montezemolo salverà la patria
http://ilcorrosivo.blogspot.com/2011/04/montezemolo-salvera-la-patria.html#more

m

Nessie said...

"Si noti che in queste mie parole non ha alcun peso il fatto che io stia parlando di Tunisini o altro. Affermerei le stesse identiche cose anche se si trattasse di Canadesi o di Sudafricani o di Indocinesi. Descrivo dei comportamenti e faccio delle considerazioni basandomi su quel che ho visto."

Aldo, se questo tuo proemio lo hai scritto per tranquillizzare le anime belle che non sei uno "xenofobo", fai male. Anche se parlassi di svedesi e di norvegesi con gli occhi azzurri che però si comportano male, l'accusa di xenofobia non te la toglierebbe nessuno. Dal greco "xenos" (straniero) e "phobos" (paura). La paura è uno dei principali istinti di conservazione della specie umana, e se gli stranieri superano i nativi come a Lampedusa, aver paura è lecito. Io sarò ben più radicale di te e dico "meglio essere xenofobo che morto o derubato".

E aggiungo inoltre che se metti lì, in uno spazio ristretto 10.000 norvegesi invece che nordafricani, la sporcizia, il lerciume e le montagne di sterco che hanno lasciato i tunisini, non ci sarebbero stati. Mi spiace, ma l'ambiente e la diversità di razze umane (oggi l'ONU ci impone di imperio il termine "tipi umani") conta, eccome.

Nessie said...

Scarth, non parlarmi della Kommissaria ONU e delle sue cavolate quotidiane scritte sul suo blog e sciorinate nelle varie trasmissioni. Questa è gente che col loro umanitarismo, in realtà sta dalla parte delle mafie africane. Chi li spedisce qui questi barconi-carretta? la criminalità che si fa dare 1500 o 2000 euro a persona. Poi li stipa insieme come sardine e se la barca imbarca acqua, non vanno tanto per il sottile: ne buttano a mare qualcuno lasciandolo annegare, tanto per allegerire il peso.
La signora Boldrini queste cose le sa benissimo, ma per quelli come lei è meglio incoraggiare l'emigrazione a costo di farli crepare che predicare la deterrenza e lasciarli a casa propria. Questo è il loro "amore universale".

Non parlarmi di quei falsoni dei vescovi che mi viene l'ulcera duodenale.

Nessie said...

Chiedo venia a tutti se i vostri commenti sono rimasti tanto in moderazione, ma ero in viaggio.

Marco, c'è un altro minus habens che scende in politica?

Nessie said...

PS: ho sentito alla radio in auto che Maroni ha appena siglato il contratto con la Tunisia, ma finché non vedo il rallentare dei flussi non credo. Inoltre mi piacerebbe sapere cosa e quanto cediamo in cambio.

Anonymous said...

Strage nel mare di Lampedusa:
130 dispersi, avvistati 20 corpi
Un barcone di migranti si ribalta nel Canale di Sicilia
http://www3.lastampa.it/cronache/sezioni/articolo/lstp/396646/

vanno fermati prima per ragioni sicurezza. L0ue deve farsi carico eventuali campi profuchi in tunisia o cirenaica. Aiutiamoli là e fermiamo la mattanza soprattutto (oltre che l'invasione)

Anonymous said...

dicono che la tunisia chieda 300milioni/anno.

sareth

Nessie said...

Perché avevi qualche dubbio, Sareth? Qui ci stiamo dissanguando solo per gli altri mentre noi andiamo al collasso.

Quanto al fatto che muoiono per mare, l'Onu e la UE sono, come ho già detto, amici delle mafie e dei poteri bancocratici. Piuttosto che aiutarli là preferiscono farci schiattare qui. Lo esige il PIL.

Anonymous said...

Dopo la Francia, la UE, l'ONU e quanti altri siamo riusciti a farci mettere in riga anche dal Governo tunisino.
I nostri (s)governanti non a ripetizioni da Casa Pound devono andare ma devono ripetere direttamente le elementari.
Scarth
P.S. - compito: studiare a chi bisogna dare il voto la prossima volta.

Nessie said...

Se non accadrà qualcosa prima delle prossime elezioni, perché così non si va avanti, Scarth. Tra l'altro ho saputo che i giovani di Forza Nuova sono stati a Lampedusa nei giorni caldi a preparare cartelli di protesta e hanno supportato la popolazione, ma di queste cose, la "libera" stampa ovviamente tace. Non si sa mai che questi alle prossime elezioni possano beccarsi dei voti di leghisti scontenti.
Vedrai però che se questi si presentano con loro liste, faranno in modo da disattivarli preventivamente con qualche "leggina" truffa dell'ultimo minuto.

Anonymous said...

Già Nessie, come ha insegnato la storia degli ultimi decenni qualsiasi soggetto politico non omologato ai Poteri Forti e che rischia di scombinare i piani in un modo o nell'altro viene neutralizzato. E' la "democrazia" orwelliana.
Scarth

Anonymous said...

Forza Nuova, il genio italico esplora le lingue
http://kelebeklerblog.com/2011/04/05/forza-nuova-il-genio-italico-esplora-le-lingue/
m

Cabiria said...

L'U.E. si è finalmente rivelata ciò che realemnte è: una grossa fregatura per i cittadini normali dei paesi europei e specie per l'Italia in prima fila, che l'ha tenuta sempre nel mirino per danneggiarla: sul come impedirci di fare i formaggi tradizionaloi, sul divieto delle bistecche alla fiorentina, sull'esposizione del Crocifisso nei luoghi pubblici , sulla lunghezza delle banane, sul proibire alle nostre mucche di produrre latte nella loro normale quantità, e via discorrendo. Adesso che l'Italia ha il grave problema dell'ondata da tuznami di emigranti, è diventata handicappata: cieca e sorda. Che lo resti a vita natural durante e ci restituisce la nostra legittima sovranità nazionale. Questo lo dovrebbero capire i nostri uonimi di governo.

Nessie said...

Cabiria, come diceva Eduardo: chi ti dice che sia una disgrazia? Può darsi che sia la volta buona che ci stacchiamo da questa inutile e dannosa UE.