01 March 2011

Le banche ci rapinano il contante


Mentre in Irlanda stanno punendo i partiti salvatori delle banche con denaro pubblico, in Italia le stesse danno avvio a prove tecniche di rapina legalizzata in eleganti guanti gialli. Leggo sul sito dagospia che le banche hanno deciso di conformarsi per un balzello di tre euro per i clienti che volessero prelevare il proprio (e sottolineo proprio) contante a partire dal  18 aprile. L'articolo è comparso sul Corriere della Sera a firma Alessandra Puato.

In altre parole se prelevo 100 euro lo sportello bancario me ne dà 97 e il tutto è considerato perfettamente legale. Aderiscono BNL, UBI, Montepaschi, Cariparma, Popolare di Milano e Unicredit. Altri Istituti di credito si adeguaranno.

.

Questo penalizzerà soprattutto gli anziani poco avvezzi a utilizzare il bancomat e che preferiscono correre allo sportello o utilizzare assegni. Drago Draghi plaude all'iniziativa dicendo che è una manovra per "scoraggiare il contante". Questa, la sua indicazione:  " E' un modo per diminuire l'uso del contante, rendendolo più caro. Certo, per le banche la struttura dei costi è oggi particolarmente pesante. Chiaro che cerchino strade per aumentare i ricavi» .

Il problema purtroppo è un altro. Non è che siano già stati avviati i lavori  per eliminare le banconote e costringerci alla moneta elettronica, secondo i dettami del NWO? scrive la blogger Marista su "Il cuore del mondo":

MONETA UNICA = FINE
La moneta unica, bancor o comunque la vorranno chiamare, sarà la botta finale della speculazione finanziaria. Faciliterà quello che desiderano su ogni cosa: una moneta virtuale, sulla quale noi non avremo nemmeno quel minimo di controllo che resta, saremo nelle mani di costoro, schiavizzato peggio di oggi, preda delle loro manie di grandezza. Gente che non risponde se non a se stessa, gente che distruggerà tutto, moderni barbari per i quali noi saremo SOLO DEBITORI, ci concederanno “credito” e basta, non avremo più nulla di nostro. Il dottor Sottile vuole già togliere almeno 30 mila euro di Patrimonio ad ogni persona, per un debito che sa bene che è una truffa, che non sarà mai ripagabile. Oltre tutto a conti fatti, non sarà vero che li toglierà solo ai più ricchi. Il loro piano è evidente, ormai. Manca poco.

Fantascienza? Fantaeconomy? Può darsi, ma la verità la apprendiamo sempre troppo tardi. E magari a tasche già belle e svuotate.

51 comments:

Anonymous said...

Trattando del Nuovo Ordine Mondiale.
Esagerazioni?
http://santaruina.splinder.com/post/20193954/trattando-del-nuovo-ordine-mondiale
(ricerca "VeriChip" - "Mondex") m

Anonymous said...

La crisi che piace agli Usa per “ricattare” la Cina
Mauro Bottarelli martedì 1 marzo 2011
http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2011/3/1/FINANZA-La-crisi-che-piace-agli-Usa-per-ricattare-la-Cina/154065/

m

Nessie said...

Ottimo questo pezzo, grazie Marco.
Copioincollo l'incipit per i pigroni:

"Vi faccio una promessa: da oggi in poi, salvo notizie davvero degne di nota, non tratterò più quella recita a soggetto che è la cosiddetta “primavera democratica” di Maghreb e Medio Oriente. Con il passare delle ore, infatti, il quadro che vi delineavo dieci giorni fa appare ormai palese: l’America ha bisogno di destabilizzare l’area per creare il casus belli della guerra all’Iran, in modo da rimettere in moto la sua economia attraverso l’industria bellica. Nel contempo, Usa, Francia e Gran Bretagna sfruttano la situazione per mettere le mani sul petrolio libico, piano che era nelle intenzioni del Dipartimento di Stato da anni.

Che Gheddafi resti o meno, poco importa: il governo-fantoccio che sorgerà sentirà la necessità di rinegoziare i contratti petroliferi siglati dal rais e, guarda caso, sarà l’Italia quella che ci rimetterà di più. Un sentito ringraziamento alle anime belle e ai rivoluzionari a oltranza che, in spregio a Berlusconi, stanno tifando per interessi opposti a quelli del proprio Paese (aver baciato la mano di Gheddafi non sarà stato un bel gesto, ma ricordo a tutti che Gordon Brown, per qualche contratto alla British Petroleum, ha rilasciato l’attentatore di Lockerbie, quindi hanno poco da darci lezioni in Europa)."

Massimo said...

La commissione per il prelievo in contante ha una sua ragione d'essere con la diffusione dei bancomat e con il costo del personale allo sportello che, dissuadendo da quelle semplici operazioni, verrebbe impiegato in altri settori con un beneficio per il conto economico della banca.
Del resto è legge un costo aggiuntivo per ogni assegno "libero" che si richiede, anche se, ormai, assegni privi della clausola "non trasferibile" sono limitati a piccoli importi sotto i 5mila euro. La violazione per la nostra libertà viene non dal pagamento di una commissione, bensì dai divieti imposti, con la scusa dell'antiriclaggio prima e dei controlli fiscali poi, al libero utilizzo del contante. Questa è la vera porcheria compiuta dietro la foglia di fico della lotta all'evasione.

roby said...

Bancor, amero, moneta elettronica, moneta mondiale unica.
Ci hanno già truffati passando dalla lira all'euro (che vale il doppio) ora che diavolo stanno studiando ancora per turlupinarci?

Nessie said...

Massimo, i bancomat e le carte di credito sono stati inventati apposta per far perdere il contatto col valore reale del denaro, anche se poi io sono la prima a servirmene e a vederne l'utilità. Non dimenticare, come già saprai, che in Usa è nata la bolla delle carte di credito insolventi.
D'accordo sulla parte conclusiva del tuo intervento circa le norme antiriciclaggio.

Nessie said...

Roby, sull'amero come possibilità di moneta mondiale circola parecchio materiale sul web:

http://it.wikipedia.org/wiki/Amero

Una cosa è certa: questi cervelloni qua non hanno intenzione di fermarsi all'euro, che è già una moneta virtuale battuta senza stato.

Nessie said...

PS: sull'Amero come nuovo fronte valutario, ascoltare questo interessante video di Benetazzo come scenario di lettura:

http://www.youtube.com/watch?v=cxhOWEErYCc

Giovanni said...

No, dico, stiamo scherzando? Cioè, per ritirare i miei soldi ora devo pure pagare? Ma qui stiamo andando veramente oltre ogni limite dell'assurdo.

Nessie said...

Giovanni, non è una bufala, è uscita la notizia sul Corriere (stampa ufficiale). Infatti dopo il discorsetto di Draghi, io non la vedo come Massimo (costo del personale allo sportello), ma come "provini tecnici" di prelievi forzosi dei nostri soldi. Una sorta di ballon d'essai. Se accetti questo principio, poi da 3 euro si va a 6 a 9 e le banche si impadroniscono del nostro denaro.

Anonymous said...

Un'unica moneta mondiale: tell me something new
http://santaruina.splinder.com/post/23443357/un-unica-moneta-mondiale-tell-me-something-new
m

Nessie said...

"Tutto questo, in verità, sorprende assai poco.
Un solo mondo, una sola governance, una sola religione, una sola moneta: la filastrocca è nota da tempo..."

sdat said...

ciao Nessie,
conosco molto bene gli States, lì i problemi sono di natura diversa, già da decenni esistono situazioni commerciali o compagnie che non accettano pagamenti per contanti.
La bolla degli insolventi-sconfinanti è proporzionale, in termini di percentuale, ricordiamoci comunque che negli USA portare via la casa ad un insolvente è una pratica di pochi mesi, qui in Italia ci vogliono mediamente sei anni.
Comunque molte banche on-line nostrane possono allargarsi un pochino sugli interessi a favore grazie alla riduzione del personale ed ai costi di gestione di filiali ed agenzie, lo stesso dicasi per le nuove compagnie di assicurazioni, non la vedo così negativa, tolto il furto dei tre euro. Io stesso da tempo ho convinto mia mamma 75enne a pagare anche la spesa col bancomat ed a tenersi in casa meno contanti possibili, vive sola e non è certo cintura nera di karate :-).

Sai che non amo soffermarmi sui tecnicismi, io penso che gli Italiani, risparmiatori per tradizione e cultura, non si facciano prendere dal folclore della card come altri popoli. Passami il parallelo ma non credo neanche alla favoletta secondo la quale se nei casinò si giocasse con i soldi anzichè con le fiches i giocatori rischierebbero meno.

Gli speculatori internazionali sono sempre esistiti, anche quando si viaggiava solo per contanti.

Dal mio punto di vista la questione è "morale", pensa che solo attraverso la viacard, il bancomat e le carte di credito c'è qualcuno che sa dove andiamo, come ci vestiamo, cosa mangiamo e che hobbies coltiviamo, quante volte andiamo a cene fuori e magari pure in quale albergo portiamo l'amante.
Forse questo è l'aspetto socialmente più preoccupante.
Un caro saluto

TADS

Nessie said...

"Gli speculatori internazionali sono sempre esistiti, anche quando si viaggiava solo per contanti".

Eccome caro Sdat, ed è grazie a questi, o meglio, in forza di questi che ci sono state ben due guerre mondiali. Oggi il panorama è cambiato. Non usa più dichiarare guerra, la si fa. E la si chiama "ingerenza umanitaria". Contraccambio i saluti.

johnny doe said...

Un'altra manovra da pirati della combriccola massonica-finanziaria,un altro passo verso la mondializzazione,l'omologazione,il grande fratello orwelliano.
La giustificazione di Draghi,un altro della consorteria dei filibustieri,è ridicola,anche se ben si adatta ai desideria mondialisti.

Nessie said...

Mi pare evidente Johnny. E' un modo per scoraggiare il prelievo del contante e alla fòla dei costi del personale non ci credo nemmeno se li vedo. Povere banche eh? Sta' a vedere che dobbiamo fare pure una colletta per mantenercele.

CloseTheDoor said...

Ciao Nessie :-)

forse ti puo' interessare quest'informazione. Non l'ho ancora verificata in dettaglio ma temo sia vera:

http://legale.guidaconsumatore.com/001184_scandalo-decreto-milleproroghe-pro-banche-miliardi-di-euro-sottratti-agli-italiani/

Anonymous said...

Il sexgate mira a fermare Tremonti più che Berlusconi!
Claudio Giudici

Durante l'Ecofin del 18 gennaio, il Ministro dell'Economia Giulio Tremonti ha affermato: “In sostanza va affermandosi la tesi (avanzata dall'Italia) che in molti casi è la "criticità" del settore finanziario ad aver determinato la crisi dei debiti sovrani di alcuni paesi, Grecia e Irlanda in testa”. Tremonti ancora una volta mette sotto accusa il sistema finanziario e le banche, ponendo l'accento sul fatto che non si possa agire sul debito pubblico – ciò significando tagli alla spesa sanitaria, all'istruzione, allo sviluppo infrastrutturale, alla sicurezza – senza parallelamente procedere ad una riforma del sistema finanziario. Invero, egli sottolinea che un paese come l'Irlanda non aveva un problema di debito pubblico, ma che questo è emerso soltanto in seguito ai salvataggi delle banche....

http://claudiogiudici.ilcannocchiale.it/2011/02/10/il_sexgate_mira_a_fermare_trem.html

m

Anonymous said...

questa notizia mi era sconosciuta. grazie della segnalazione. per mia fortuna uso bancoposta dove le spese sono ancora contenute. per ora.

da quel che emerge, tremonti sembra l'unica persona sana di mente ancora disposta a dire qualcosa contro il sistema che ci sta rovinando. peccato sia così inascoltato.

sareth

p.s. nessie, per la mail come faccio? vorrei inviarti un file.

Nessie said...

Marco non ho ancora letto il link ma se così fosse vedo non poche contraddizioni fra il Tremonti nemico delle banche e il Tremonti che invece secondo il link di Closethedoor le agevolerebbe a spese dei correntisti. Poi leggo.

Nessie said...

Close ho letto e ti confesso che non ci ho capito una beata mazza. Quel burocratese lì lo trovo incomprensibile.
A occhio e croce però il decreto mille proroghe non ci azzecca nulla con questa iniziativa degli Istituti di credito sul contante.
Il "caro banca" ha a che fare con il "libero mercato".

Anonymous said...

forse tremonti ondivago ma bisogna considerare la forza della lobby anglo-americana...lotta impari in un sistema ormai globalizzato.. Giudici è un collaboratore di movisol.

Articolo da non perdere l'ultimo di Freda "relazioni pericolose" (Libia)
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=8019

m

Nessie said...

Letto grazie marco. Berlusconi farebbe bene a far tesoro di certe lezioni secondo le quali quando il diavolo ti accarezza vuole rubarti l'anima.

Leghista amareggiato said...

Vero Nessie, ho il conto in BNL (che non vedo l'ora di chiudere ma x ora non posso) e mi è arrivata la letterina con 'sta 'bella' notizia. Mi chiedo se riguarda anche i pagamenti con assegni per importi inferiori ai 2000€, ne sai qualcosa, hai qualche link? Se si ti ringrazio, m'interessa molto. Questo cmq è tutto uno schifo, io il bancomat non lo uso e non lo voglio usare, ho chiuso anche la carta di credito!

Nessie said...

Leghista, leggiti bene questo articolo su Corriere economia.

http://rassegnastampa.mef.gov.it/mefeconomica/View.aspx?ID=2011030118028273-1

che conclude così:

E' un'operazione giudicata in linea con le indicazioni non solo dell'Abi sulla riduzione della circolazione del cash, ma anche della Banca d'Italia, sul contenimento dei costi ribadito dal governatore Mario Draghi sabato al Forex. Dal punto di vista dei clienti, però, questa è forse la più odiosa delle spese bancarie. «I nostri clienti possono prelevare gratuitamente al Bancomat fino a 2 mila euro, con il supporto di un collega, se serve — dice Alessandro D'Agata, responsabile del mercato retail di Bnl —. Ma un'operazione allo sportello alla banca costa, per persone impiegate e sistemi informativi. E il prezzo di un servizio va commisurato al costo». «L'indicazione di Draghi è chiara, razionalizzare — commenta Stefano Caselli, docente di Economia degli intermediari finanziari in Bocconi —. E un modo è diminuire l'uso del contante, rendendolo più caro. Certo, per le banche la struttura dei costi è oggi particolarmente pesante. Chiaro che cerchino strade per aumentare i ricavi».

Posso solo dirti che Intesa S. Paolo non si adeguerà, perciò puoi trasferire il tuo conto lì. Ciao.

Anonymous said...

...a conferma
http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/2011/03/banche-campioni-di-aumenti-dal-1-marzo.html

Nessie said...

Certo! E prelevo il commento di un lettore:

COSTO DEL PERSONALE ADDETTO ALLO SPORTELLO
"Ma chi ci crede !!!!!!
10 anni fa i cassieri nelle filiali medie erano normalmente 6/7
Oggi sono 3 quando va bene, spesso 2 fissi + 1 part time
Un cassiere spesso e' un neo assunto oppure non ha alcun grado: diciamo che il suo stipendio puo' variare tra i 1.200 euro ed i 1.800se con molta anzianita di servizio."

palle romane, come si vede. Le code agli sportelli aumentano, il personale diminiusce ma ti fanno pagare la tassa sui soldi che noi stessi prestiamo alla banca. E non c'è un cane, dico io, nè destra nè sinistra capace di metterle in riga!!!

Anonymous said...

da quando ho ricevuto notizia della proposta unilaterale di modifica del contratto di bnl, lascio sul conto solo mille euri per le bollette e il mutuo. oltre alla spesa cresciuta allo sportello, mi fanno pagare il bonifico e posso ritirare solo 1500 euri invece di 2000.
(se volete sapere perchè dico euri, chiedete pure).

c'è chi ha proposto poco tempo fa di vuotare tutti i conti. forse andrebbe riconsiderata meglio questa idea.
devo pagare le spese di tenuta conto solo per avere accreditato lo stipendio?
ma dove siamo arrivati?
e tutti zitti, ovviamente.

ot, ho appena letto di legno storto, ma è meglio che non apra bocca.
ciao

defy

Nessie said...

Bravo! Mi sa che anch'io mi adeguerò alla proposta di quel calciatore che ha detto di ritirare il liquido. Compriamoci un terreno che tra poco ci faranno morire di fame. E non è una battuta.

Non farmi parlare sulla faccenda di Legnostorto. Peggio della Stasi.

Aldo said...

Una considerazione che potrebbe essere ritenuta lievemente fuori tema: non ho un conto corrente bancario, ma qualche anno fa ho "aperto" un libretto di risparmio postale che ora contiene un gruzzolo che per le mie tasche ha una certa entità. Ebbene, in base a tre considerazioni sto seriamente pensando di ritirare i risparmi e tenermelo in casa.

1. L'interesse lordo dello 0,5% è ridicolo, ben inferiore al tasso di inflazione corrente
2. La parzialissima compensazione (dovuta agli interessi) dell'erosione inflattiva non ripaga del rischio che si corre a lasciare il proprio credito in mani altrui, oltre tutto registrato in un luogo accessibile al fisco
3. In condizioni particolari (vedi Argentina) un governo potrebbe decidere di "congelare" il credito aprendo la strada a carognesche operazioni di suo annullamento in termini di valore reale

Potranno sembrare paranoie, ma ci sto pensando davvero seriamente, anche perché su quei risparmi faccio conto per compensare almeno in parte il latrocinio dovuto a quelle riforme pensionistiche con le quali hanno colpito pesantemente le nostre prospettive future.

Nessie said...

E' in tema, è più che mai in tema.
L'Argentina è già accaduta. In Islanda stanno ancora piangendo lacrime amare e stanno maledicendo quando hanno abbandonato la pesca per darsi alla finanza. Ora tornano a pescare, ma intanto i risparmi sono stati congelati dal governo.
In GB alcune bamche come la Nothern Bank e anche la Barclay's bank fecero per un periodo la stessa cosa con scene di lunghe code dei correntisti alla ricerca del risparmio perduto.
Questi del caro contante sono segnali pessimi e solo un incallito ottimista (un giulivo) può fingere di non vedere. Tanto più che Draghi (che ora metterano a capo della Ue) ha parlato chiaro.

Anonymous said...

La "guerra" tra Germania e Irlanda fa tremare l’Europa
Mauro Bottarelli

http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2011/3/3/FINANZA-1-La-guerra-tra-Germania-e-Irlanda-fa-tremare-l-Europa/154798/

m

Anonymous said...

"De Benedetti detta la linea al Pd
Macché Bersani, ci vuole Monti... "
Il Giornale

http://www.peacereporter.net/upload/documenti/tirlateral2006.pdf

http://www.ecfr.eu/content/council/

sinistra proletaria....

Anonymous said...

mah...dato che parliamo di banche rispolveriamo qualcosa...

http://indipendenzaitaliana.blogspot.com/2010/12/crisi-irlanda-fallimento-delleuro-come.html

sareth

Nessie said...

grazie Sareth, fai bene a tenerti il conto in posta. Per ora.

Anonymous said...

La dittatura europea
intervista a Ida Magli
http://www.adversus.it/societa/ida-magli-unione-europea.html

Anonymous said...

il candidato debenettiano
http://www.trilateral.org/go.cfm?do=Page.View&pid=34

Nessie said...

Letto Marco. Ricordo che Ida Magli sabato 5 marzo sarà nell'aula consigliare del Pirellone per presentare il suo libro alle h. 17.00.

Anonymous said...

unlocked iphone iphone 4 white unlock iphone cydia bumper iphone 4 iphone 4g unlocked desbloquear iphone 4
http://www.iae.pl/wtz/forumwtz/profile.php?mode=viewprofile&u=75173 http://www.terpsyhora.ru/bb/profile.php?mode=viewprofile&u=176023
iphone 4 reviews new iphone 4g [url=http://UNLOCKIPHONE4GS.INFO]iphone pay as you go [/url]

Aldo said...

Nessie, "caro contante" è un'espressione che mi lascia perplesso: una situazione di "caro contante" implicherebbe tassi di interessi sui depositi elevati (tanto da attirare i risparmiatori e indurli a depositare il proprio denaro), mentre assistiamo al caso opposto. C'è qualcosa che non capisco, o che capisco ma fatico ad accettare come espressione di un mercato sano ed onesto. Probabilmente perché sono tanto pirla da non voler prendere per un dato acquisito che non può esistere una cosa come un "mercato sano".

Le cose hanno preso una piega tale da farmi sentire un marziano. C'è un'epidemia di follia collettiva o sono io il folle? (non sto facendo ironia)

Nessie said...

A parte l'analisi semiologica dell'accostamento di due termini che non ho certo inventato io, la verità la sai da te: prelevo contante mio, e devo pure rilasciare l'obolo a chi se ne è servito.
Per il resto, i marziani siamo in due, caro Aldo.

Anonymous said...

Nessun marziano e nessun folle, Nessie.
Le misure volte a scoraggiare l’uso dei contanti sono prese per "educare" il popolo al denaro elettronico e disabituarlo progressivamente al “contante”. È il primo passo verso la sua totale abolizione che sarà tentata nei prossimi anni, con quali vantaggi (per l’or signori) non abbiamo difficoltà ad immaginare.
Se infatti col sistema attuale la Banca (qualsiasi Banca, anche quella giù all’angolo) può creare dal nulla “solo” 9.000 euro per ogni 1.000 che ha in deposito, una volta che le banconote saranno sostituite con semplici impulsi elettronici non avrà più limiti.
Inoltre, dato che il denaro elettronico è facilmente “tracciabile”, il Big Brother prossimo venturo avrà a disposizione un gigantesco data base sulle abitudini di ognuno di noi: quanto spendiamo, dove, per cosa, ecc.
Per “conoscerci” meglio… e per meglio controllarci.
(no caste)

Anonymous said...

Il rumore della cascata
http://economiaincrisi.blogspot.com/2010/07/il-rumore-della-cascata.html

Leon Zingales ha chiuso il blog a luglio 2010 ma credo che la sua analisi resti, purtroppo, valida.
Questo è l'ultimo suo post (che condivido):
http://economiaincrisi.blogspot.com/2010/07/il-tempo-del-riposo.html

geab 52 di febbraio 2011 (1,2,3 parte)
http://informazionescorretta.blogspot.com/2011/03/geab-52-terza-parte.html

http://www.leap2020.eu/

m

Nessie said...

Ciao No caste, mi chiedevo come mai non comparivi, tenuto conto che questi temi sono pane per i tuoi denti.
E' solo, visto che sei molto competente, che vorrei ulteriori lumi su questo tuo importante passo:
"Se infatti col sistema attuale la Banca (qualsiasi Banca, anche quella giù all’angolo) può creare dal nulla “solo” 9.000 euro per ogni 1.000 che ha in deposito, una volta che le banconote saranno sostituite con semplici impulsi elettronici non avrà più limiti".

Che significa? Che la moneta elettronica è più che mai funzionale al denaro emesso dal nulla?

Importante anche l'insistere sulla tracciabilità: senza vera moneta, senza sovranità, saremo più che mai pecore al macello continuamente controllabili.

Anonymous said...

Ciao Nessie, la mia assenza era dovuta a motivi di lavoro. Ce ne saranno altre, per mia fortuna.

«Il Banco lucra gli interessi dal denaro che crea dal nulla». È la nota frase di William Paterson, fondatore della Banca d’Inghilterra, che l’Enciclopedia Britannica cita alla voce “Banca”. L’abbiamo ricordata più volte, ma… come si dice: repetita juvant…

Confidando sull’alta improbabilità che “tutti” i clienti si presentino allo sportello per ritirare i loro depositi, la Banca ne conserva nel forziere solo il 10% (ufficialmente, ma i maligni dicono il 4). Ciò significa che se io apro un conto – poniamo – di 1.000 euro, nello stesso momento in cui il contante passa dalle mie tasche nella cassaforte della Banca quest’ultima potrà prestare 10.000 euro, creandone 9.000 dal nulla e lucrando interessi usurai sugli interi 10.000.

È un giochetto facile quanto sconosciuto ai più, non per colpa ma per assoluta mancanza di informazione.
Il primo “lord” Rothschild disse: «Pochi capiranno il sistema, e saranno occupati a far soldi…».
E di soldi ne faranno ancor più una volta che, sostituito il denaro sonante con impulsi elettronici, non saranno più limitati neppure da quel “misero” 10%.
Tutto qui, non c’è niente di complicato. La truffa è così semplice che la mente umana si rifiuta di crederci.
Parafrasando McLuhan, i grandi imbrogli non hanno bisogno di essere puntellati da grandi bugie: si reggono sull’incredulità popolare.
(no caste)

Nessie said...

Morire se c'è una trasmissione televisiva, un talk show o un salotto...ma mi accontenterei perfino di una trasmissione radiofonica che spiega questo "giochetto facile". No, tutti occupati a fare risse inutili e a discettare del sesso degli angeli, caro No caste.

Ti invito a guardare o forse a riguardare il filmatino sull'Amero. Pensi che sia vera l'ipotesi di un'unica moneta o valuta mondiale di pari passo col casino delle rivoluzioni colorate in atto?

http://it.wikipedia.org/wiki/Amero

Huxley said...

A quanto pare tutti vogliono la moneta unica, il problema sono i rapporti di forza con i quali verrà creata.

http://www.romanoprodi.it/articoli/italia/la-sfida-di-una-moneta-unica-mondiale_924.html

http://www.businessonline.it/news/8564/Moneta-unica-mondiale-la-Cina-la-vuole-ma-dagli-Usa-arriva-un-secco-no.html

Leggevo poco tempo fa che anche l'Africa vorrebbe dotarsi a breve di una moneta unica, se consideriamo che l'Euro e questa nuova moneta sono concorrenziali con il sempre più svalutato dollaro, si comprende facilmente quale scopo possano avere i moti 'spontanei' di questo periodo.

Nessie said...

Articoli di grande interesse, grazie Huxley.
Come al solito mr. Mortadella su queste pastoie ha sempre la mani in pasta (scusa il bisticcio):-)

Anonymous said...

«Pensi che sia vera l'ipotesi di un'unica moneta o valuta mondiale di pari passo col casino delle rivoluzioni colorate in atto?».

Immagino che la tua sia una domanda retorica, Nessie. Noi complottisti (e nel numero metto anche te), inveterati malpensanti che avevamo – ad esempio – fatto il nome della Libia quando ancora nessuno se lo sognava, noi abbiamo riconosciuto per tempo la manina che pigia sul telecomando delle rivoluzioni “spontanee”…

Sapevo del “progetto Amero”.
Come l’Euro e come un’eventuale moneta africana (che magari si chiamerà “Afro”, visto lo spreco di fantasia…), sarà solo una tappa intermedia verso l’adozione di un’unica valuta internazionale.
Ma gli usurocrati avranno vinto definitivamente solo quando saranno riusciti a sostituire tutte le monete locali con una divisa mondiale e “virtuale”, ciò che li agevolerà enormemente nella loro occupazione preferita: creare denaro dal nulla ed imprestarlo al popolo con interessi da strozzini.
Solo allora l’Usura avrà trionfato.
Per addolcire la pillola e convincerla ad ingoiarla, illustreranno alla gente le mirabolanti virtù del denaro elettronico: la sua praticità, l’abbattimento dei costi (quali?...), la lotta all’evasione garantita dalla sua tracciabilità, ed altro ancora. Belle parole che serviranno a nascondere gli interessi di sempre.

Però, come ho già avuto modo di scrivere, con le “rivoluzioni colorate”, sono andati a scoperchiare un vaso dal quale potranno uscire anche brutte sorprese.
Certo è che destabilizzando il nord-Africa hanno messo in croce noi.
Ma forse anche questo faceva parte del piano…
(no caste)

Nessie said...

Magari ti sarà parsa una domanda da Vispa Teresa, No caste, ma una spera sempre fino all'ultimo. Se hai visto il filmatino che ti ho messo sull'"Amero" (certo che sì, che la fantasia si spreca), l'intervistatrice che si è rivolta a Benetazzo si è seduta e ha preso fiato, visto che solo all'idea si sentiva venire meno.


Abbiamo digerito un piatto indigersto come l'Euro e ora ci sentiamo parlare di ameri, di "sucre" (quello latino americano) e di afri.

E se poi non vanno bene nemmeno questi e si passa direttamente all'usurocrazia completa della moneta elettronica allora c'è solo da spararsi.

By the way, c'è Tremonti che da quando è passato all'Aspen Institute mi piace sempre meno. Bella idiozia quella di paventare la nascita dei partiti di estrema destra a fronte di questa invasione di elefanti africani che schiacciano il moscerino Italia.

Quali reazioni dovremmo avere secondo lui ? Farci distruggere ed espropriare?
Certo che sì, che faceva parte del piano, l'aver creato gli "effetti collaterali" delle rivoluzioni colorate con masse bibliche in spostamento.

Sui paradigmi con cui gli americani foraggiano le dittature per poi farle loro stessi saltare, al prossimo post...

Anonymous said...

Non si spiega altrimenti
http://santaruina.splinder.com/post/24208968/non-si-spiega-altrimenti

fashion
http://santaruina.splinder.com/post/22555764/satanismo-fashion

Esuberanza adolescenziale
http://santaruina.splinder.com/post/24233249/esuberanza-adolescenziale