13 March 2011

La coccarda tricolore della Turco

Siamo già entrati nel periodo di Quaresima, ma per qualcuno è ancora Carnevale.  E' il caso di Livia Turco che venerdi sera durante la trasmissione "L'ultima parola" condotta da Gigi Paragone su Rai2, sfoggiava una vistosa coccarda tricolore grande almeno quanto la sua non attraente faccia.
E adesso mi aspetto le obiezioni delle solite protofemministe che mi rimprovereranno di badare troppo all'estetica. A costoro rispondo preventivamente con il celebre aforisma di Coco Chanel secondo il quale dopo i 50 anni ogni donna ha la faccia che si merita. E la faccia della Turco non è certo intelligente, così come le sue isteriche esternazioni.
Bene ha fatto Gasparri a ricordarle che lui ha conosciuto tempi in cui esporre la bandiera tricolore significava essere marchiati come "fascisti" e che pertanto lui non ha nulla da ostentare, a differenza di lei. Chi invece ha molto da farsi perdonare sono i postcomunisti che hanno conosciuto tempi in cui il tricolore spuntava con una timida strisciolina sotto uno straccio rosso falcemartellato, simbolo della lotta e dell'odio di classe, dell'internazionalismo proletario e della sudditanza al loro Stato Guida sovietico, che guarda caso, aveva analoga bandiera. Sicché i senza Patria e i senza Dio, erano loro: inutile cercare con le recenti carnevalate postume di farlo dimenticare.
Curioso che non ci sia un qualsivoglia Cazzullo, ormai specialista in cazzullate ad ampia tiratura (mi riferisco al suo astutissimo e ruffianissimo libro "Viva l'Italia!") in grado di farlo notare. Ma ormai -  si sa -   anche le celebrazioni per il compleanno della Patria fanno business. Lo ha dimostrato Benigni e la sua comparsata strapagata a Sanremo, con la sua lectio magistralis versione bigino televisivo sul Risorgimento. Ma quanti maestrini di storia d'Italia che vogliono mettere il cappello sulla mai nata unità del Paese, che sta sfornando la sinistra, in questi ultimi tempi. Chissà come mai...
Proprio oggi che si può  sbarcare all'arrembaggio del nostro Bel Paese ad ogni ora del giorno e della notte, si può aprire un negozio di kebab o di altra paccottiglia; proprio oggi  che secondo i "neoesegeti risorgimentali" puoi considerarti Italiano nel giro di 5 anni. Poi saranno 3. Poi  tutti quanti  "nuovi italiani subito", senza nemmeno sudarsi la tanto agognata cittadinanza -  un privilegio che dovrebbe essere accordato a pochi. Fino alla perdita della nostra amata Patria morta per decomposizione sociale, perché non sarà più nostra, ma un'immensa esplosiva favela multietnica  le cui bellezze residue saranno deturpate e svendute all'incanto in men che non si dica. Tanto valeva allora, tenerci gli Asburgo, senza  dover versare il sangue delle Tre guerre di Indipendenza. Proprio oggi che siamo uno pseudostato che non batte nemmeno più moneta in proprio, non ha più una banca d'Italia, ma si è trasformato  nell'internazionale e apolide Bankitalia dell'apolide Mario Draghi; proprio oggi che il suo governo non può varare nemmeno una legge finanziaria senza il consenso degli eurocrati di Bruxelles, i quali la passano minuziosamente al vaglio  chiamandola eufemisticamente "legge di stabilità". Proprio oggi che abbiamo trangugiato  obtorto collo, lo scellerato Trattato di Lisbona (31 luglio 2008), il quale fa carta straccia perfino del nostro statuto. Proprio oggi che abbiamo perduto lo stato di diritto con una magistratura  "rossa" e ideologizzata che di recente ha sdoganato i clandestini  diventati "liberi tutti", poiché quello della clandestinità non è da considerarsi "reato"; pertanto una legge del  Parlamento  sulla sicurezza (quel Parlamento che dovrebbe essere sovrano), viene vanificata da questa casta autoreferenziale. Inoltre quelli e quelle che...la coccarda tricolore sotto il mento, vorrebbero abolire lo ius sanguinis, (e cioè l'italianità di sangue) un retaggio risorgimentale che sancisce il legame sangue-suolo. Ma si guardano bene di inserire e ricordare nei loro festeggiamenti, quell'unica norma che ci darebbe ancora un po' di  residua nobiltà, dignità e sovranità. Su questo, al contrario,  c'è un imbarazzante silenzio, poiché ci collocherebbe fuori dall'omologazione voluta dalla Ue. E allora, di grazia,  per quale patria dovrei festeggiare il 17 marzo prossimo venturo?
Io, nelle scosse



Delle sommosse,
Tenni, per àncora
D’ogni burrasca,
Da dieci o dodici
Coccarde in tasca.

Se cadde il Prete,
Io feci l’ateo,
Rubando lampade,
Cristi e pianete,
Case e poderi
Di monasteri... (Giuseppe Giusti)

49 comments:

Huxley said...

L'italia come l'europa (il minuscolo è voluto) sono il frutto di progetti ideati da "elites laiciste", descritte con chiarezza e lucidità da Gramsci, si veda ad esempio questo link:

http://www.lottimista.com/cultura/storia/383-lunita-di-italia-e-la-massoneria.html

Sarebbe bene che i nuovi patrioti rossicci si rileggessero i pensieri dei propri padri fondatori, ma oramai sono troppo occupati a rivestire i loro interessi con qualsiasi ideale, purchè sia loro comodo e utile nell'immediato.

Nessie said...

Grazie Huxley, un ottimo contributo. I sinistrati si sono allontanati perfino da Gramsci,fondatore del loro partito, a quanto pare. Ma anche a quest'ultimo in tutta buona fede, una cosa non era ancora ben nota: nelle logge massoniche c'erano molti socialisti e comunisti e non solo liberali.
L'attuale presidente della repubblica è membro del CFR, come del resto D'Alema. In passato Marx era massone e conobbe Mazzini con cui ebbe dei diverbi.

Anonymous said...

Karl Marx era massone? Molti dirigenti italiani comunisti lo erano e lo sono

http://umsoi.org/2009/02/23/2176/

Luka said...

Ho visto anch'io in tv quella stragnocca della Turco tutta incoccardata. Uno dice, visto che non c'è la bellezza ci sarà almeno la simpatia. Macché, una strega che è pure antipatica. Uno dice, visto che non c'è la simpatia ci sarà almeno l'intelligenza. Macchè. Manco quella. Che si sbrighino a rottamarle tutte queste qua.

Anonymous said...

è un'operazione studiata secondo me.. uso simboli neutri per la possibile rivoluzione colorata pilotata (deve passare come "rivoluzione spontanea di popolo")
se si mettono insieme le tessere il quadro comincia a delinearsi..
- soros
http://www.vocidallastrada.com/2011/03/con-una-risoluzione-del-parlamento.html
- tv spazzatura
http://quintoelemento.controradio.org/index.php?blog=7&p=1007&more=1&c=1&tb=1&pb=1#more1007
- giustizia
http://www.movisol.org/transpa.htm
- popolo viola
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=31090
- grillo e casaleggio associati
http://www.youtube.com/watch?v=ANAjBl5BIpo&NR=1

...

m

Anonymous said...

Ciao Nessie, dico, vuoi farmi venire gli attacchi di bile anche la domenica ?
E' singolare ma non inspiegabile vedere che i più accaniti fautori di queste celebrazioni nazionali sono i medesimi che altrettanto alacremente si adoperano per distruggere le nostre radici, tradizioni ed identità per sostiturle con i Dogmi Standard Globali da imporre manu militari.
Noto poi che in queste materia come in altre i suddetti celebratori manifestano tutta la loro attitudine violentemente repressiva che dimostra che la libertà di opinione in Italia sia quanto mai aleatoria. Sarà per questo che sono passati dall'amare l'URSS e i carri armati all'amare la UE' e le sue leggi.
Scarth

Nessie said...

Grazie, conoscevo l'articolo di Gasparetto su Compasso e Martello :-)

Luka, sulla Turco sei stato chiaro :-). Come minimo ti daranno del machista ;-)

Nessie said...

Marco quel link di etleboro su Soros e le sue ong me l'avevi già mandato. Che Beppe Grillo abbia in mente di creare una Matrix di NWO non è una novità. Il potere della rete esiste se dietro c'è chi lo foraggia bene. Sennò diventano i classici 4 amici al Caffé (magari anche colto) un po' come facciamo noi.

Anonymous said...

marz massone?
http://www.parrocchie.it/correggio/ascensione/marx_massone.htm

radici occulte socialismo
http://www.centrosangiorgio.com/occultismo/massoneria/articoli/pagine_articoli/radici_occulte_socialismo.htm

L'altra faccia di Karl Marx
http://www.rassegnastampa-totustuus.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1145

Nessie said...

Guarda Scarth, che l'attacco di bile è venuto a me, venerdi sera. Ma dico, questa gente ha proprio la faccia come il didietro. Basta solo mettergli sotto il naso la loro vecchia "bandiera rossa la trionferà" per capirlo.

Sì, giusto dall'Urss coi annessi carri armati, alla Ue e agli Usa obamiani con annesso NWO.

Nessie said...

Fratelli muratori e compagni = stesse logge anticlericali

Anonymous said...

Terremoto in Giappone tra minacce e “coincidenze”..
http://www.altrainformazione.it/wp/2011/03/12/terremoto-in-giappone-tra-minacce-e-coincidenze

11 Settembre: ritrovato esplosivo nelle Torri, ora e' ufficiale
http://italian.irib.ir/notizie/mondo/item/89983-11-settembre-ritrovato-esplosivo-nelle-torri-ora-e-ufficiale
http://www.luogocomune.net/site/modules/911/

Nessie said...

Marco, mandami dei link che non siamo OT. Grazie. Sulla sequela di catastrofi a comando, l'ultima delle quali è avvenuta l'11 marzo (curiosa coincidenza questo ritornare sull'11, come data apocalittica) avrò modo di parlarne in altro post.

Anonymous said...

beh, i due articoli erano troppo importanti....
(bazza turco mi ispira poco)... m

Nessie said...

Su Stampa Libera c'è un video sulle coincidenze coi vari tzunami, terremoti e il progetto Haarp, per rimanere negli OT, ma l'avrai già visto.

Da noi la bazza la chiamano "geppa" :-). Anche Geppa Turco può andare.

Anonymous said...

..sono di firenze e te? m
buona domenica.

Nessie said...

Ligure, ma vivo da anni nell'alta Lombardia. Buona domenica piovosa. Almeno qui.

Massimo said...

Sì, siamo andati in sintonia, come spesso accade :-)
Per il 17 rincarerò la dose. Certo che a sinistra di "più belle che intelligenti" ne hanno dei reggimenti.

Nessie said...

...e dato che sono così avvenenti si ornano pure di gran coccardoni :-).

Nessie said...

Massimo, a proposito di trasformisti con tante coccarde in tasca per ogni evenienza leggi questa poesia di Giuseppe Giusti:

http://www.vinilazio.org/Poesie%20Vino/POESIA%20Giusti.htm

Leghista amareggiato said...

Ma che cavolo ci sarà da festeggiare infatti... Ti quoto e straquoto Nessie, volevo dirti solo questo, oggi + amareggiato che mai... :(((

Nessie said...

Sì Leghista, ci manca lo tzunami e un altro terremoto (speriamo di no) eppoi con questa valanga che viene dall'Africa possiamo onorare solo le esequie.

marshall said...

L'ho vsto quel programma di Paragone, ma, francamente, quando parlava la Turco cambiavo subito programma: per non ascoltare la sua voce antipatica e per non vedere più la sua faccia da str...
E così non ho ascoltato nessun suo intervento, nè ho visto la sua "stupida" coccarda da coccodrillo: hai detto bene, fino all'altro ieri le sputavano addosso, e adesso è diventato il loro simbolo per potersi sbarazzare di un loro incomodo, nel nome dell'Unità d'Italia. Ma non tutta la gente è fessa, come credono loro.
Comunque, il fatto che osteggio certi programmi, certi personaggi, sarà anche perchè non sopporto più di ascoltare le balle di certa gente! E che ho di meglio da fare!

Nessie said...

Hai fatto bene Marsh. A volte invece io mi faccio del male e mi incavolo per niente solo alla vista di queste geppone.
Marsh, fanno i patrioti dell'ultima ora, ma lo fanno perchè temono il consenso della Lega.

Anonymous said...

IL MACROBUCO DEL DEBITO PUBBLICO USA. m
..due giornalisti di Bloomberg, Marcos Pittman e Bob Ivry hanno ricostruito meticolosamente la vera somma di questi trasferimenti pubblici per salvare l’economia statunitense. In sostanza, i due giornalisti assicurano che la somma trasferita dal governo USA alle imprese in crisi è stata di 14.700 miliardi di dollari, cifra superiore allo stesso PIL USA del 2010 ed equivalente a quasi un terzo di tutto il PIL mondiale. Tale somma, stando ai due giornalisti di Bloomberg, sarebbe uscita dalla Federal Reserve, la banca centrale USA.

Solo una cifra del genere poteva essere sufficiente a frenare – e ripetiamo momentaneamente – il tracollo finanziario di Wall Street. A questo punto sorge una domanda. Questo enorme flusso di denaro pubblico non è riflesso nei conti ufficiali del debito pubblico USA, nei quali appunto sarebbero confluiti solo 700 miliardi. Ma, allora quanto è grande il debito pubblico statunitense? La domanda ovviamente non interessa solo gli USA, ma tutto il mondo ed in particolare il gemello siamese occidentale, cosi intimamente legato agli USA: ">se crollano gli USA, le conseguenze saranno catastrofiche per tutto l’occidente...

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=8057

Huxley said...

Patrioti, autonomisti e riformatori.
Ma sopratutto RI-DI-CO-LI.
Qualcuno mi dovrebbe spiegare come si fa ad essere contemporaneamente patrioti e autonomisti (quanto fanno gola i voti della Lega, eh).

http://it.notizie.yahoo.com/19/20110311/tpl-pd-bersani-patrioti-autonomisti-e-ri-1204c2b.html

Nessie said...

Letto la "bersanata" dell'ultima ora. Non sanno più cosa inventarsi per acchiappare voti Huxley.

marshall said...

Nessie,
ho letto anch'io il trafiletto proposto da Huxley: lo mando subito ai miei amici locali del partito che tu sai, e vedrai quante risate si faranno !!

link: Le bersanate

Anonymous said...

Caro complottista anonimo, perchè dai risalto a notizie vecchie di un paio d'anni spacciandole per verità rivelata ed attuali?

http://attivissimo.blogspot.com/2011/03/119-ritrovamento-ufficiale-di-esplosivo.html

Nessie said...

Avviso ai distributori anonimi e automatici di links:

D'ora in poi saranno abilitati solo i links che recano firma con tanto di nick e strettamente pertinenti al tema del post in oggetto. In tutti gli altri casi saranno cassati.

johnny doe said...

Ma si può ancora presentare una come la Turco? già a guardarla ti assale una smorfia di disgusto,tutta leccata da improbabile signora bene.Quando parla poi...sembra l'organetto delle pensate del sempre trombato D'Alema.
Vedere i comunisti con le coccarde tricolori è come vedere i membri del KKK col distintivo di Luther King.
Gli ipocriti per eccellenza.

@Anonimo

Oltre a sapere a quanto ammonti il vero debito americano,sarebbe pure interessante sapere quanti dollari girano per il mondo.
Il dollaro varrebbe la metà.Li tengono fuori dagli States per non esser preda di inflazione,la esportano.
Sono gli unici che pagano i debiti con la loro moneta che continuano a stampare,chi controlla?

Nessie said...

Bella Johnny, quella del "Vedere i comunisti con le coccarde tricolori è come vedere i membri del KKK col distintivo di Luther King" :-)))

C'è un'ulteriore insopportabile ipocrisia: non potendosi inventare una rivoluzione colorata (il rosso è roba da mandare ai ferrivecchi e il viola non decolla) sabato a Piazza del Popolo a Roma, i giudici hanno dato avvio a una manifestazione "tricolore" con l'Inno di Mameli e il procuratore Antonio Ingroia che è salito sul podio a fare un comizio contro la riforma della magistratura del Governo. Stiamo attenti ai ladri di tricolore e ai cortei tricolorati!A questo punto
se i giudici poi fanno comizi, allora i politici potrebbero indossare le toghe ed emettere sentenze. Ma ce lo immaginiamo il casino?

Anonymous said...

sinceramente non capisco che noia possono dare i links che tra l'altro non si aprono in automatico. (uno può benissimo ignorarli)
Quello che mi da di "complottista anonimo" dovrebbe star zitto visto che a sua volta è anonimo.
Inoltre dovrebbe leggere l'inizio di quell'articolo ("Quanto segue avveniva nel 2009:")
che tra l'altro è stato ripreso ieri da mercatoliberonews, altrainformazione e stampalibera visto che sembrerebbe che il terremoto-tsunami sia tornato di attualità...od è solo una sensazione?
Quanto al sito di attivissimo..lasciamo perdere.
Comunque i links li avevo messi io: Marco (m).

Nessie said...

Ah bravo che ti sei firmato Marco. Ma c'è qualcuno che gioca a fare anonimo contro anonimo e poi non si capisce più niente.

galerius said...

Per quel tanto di bastian contrario che c'è in me già non ho mai avuto grande entusiasmo per lo sfoggio di bandiere, coccarde e via dicendo. Figurarsi ora che di questa cosa si appropria una parte politica a me particolarmente invisa.

Vanda S. said...

In tutto questo contesto vorrei conoscere qual'è l'opinione del popolo italiano. Vorrei ascoltare la SUA voce. Invece sento solo un silenzio assordante.

Nessie said...

Vanda, è mai possibile che una persona intelligente come te non abbia capito che il dramma farsesco di questo Paese è che
TUTTI parlano a nome del popolo italiano? Ma proprio tutti, maggioranza, opposizione, opposizione dell'opposizione, giudici forcaioli e profondamente ingiusti, ecc.
E i cortei dei soliti noti sinistronzi li fanno sempre nel nome del popolo italiano. E ora non hanno nemmeno più le palle per sfilare coi loro canonici simboli di partito, ma rubano la bandiera illudendosi di rappresentarla.

Eccoti un recente esempio, scusa il link lunghissimo:

http://www.google.it/imgres?imgurl=http://nonpiuspettatori.files.wordpress.com/2011/03/corteo-in-difesa-della-costituzione.jpg&imgrefurl=http://nonpiuspettatori.com/&usg=__h-RA5nK922_giQs8yfXwz7J6KE8=&h=682&w=1024&sz=448&hl=it&start=7&sig2=X_UY6EqJEw8zDpSG5zvttA&zoom=1&tbnid=5IOPGkiOXdN_xM:&tbnh=154&tbnw=225&ei=EVl-TbTqIsmr8QORsvzKAw&prev=/images%3Fq%3Dcorteoo%2Bdella%2Bmagistratura%2Ba%2Bpiazza%2Bdel%2Bpopolo%26um%3D1%26hl%3Dit%26sa%3DN%26biw%3D919%26bih%3D480%26tbs%3Disch:1&um=1&itbs=1&iact=rc&dur=130&oei=C1l-TeCNCcvKsgbz06T1Bg&page=2&ndsp=8&ved=1t:429,r:0,s:7&tx=117&ty=86

Nessie said...

Il link l'ho preso da google immagini, ma forse è meglio leggere e guardare anche qui:

http://qn.quotidiano.net/cronaca/2011/03/12/472839-costituzione_tutt_italia.shtml

Hanno il coraggio di chiamarlo "Costituzione day" e sventolano la costituzione come se fosse il libretto rosso di Mao. Ma dov'erano costoro quando hanno approvato il Trattato di Lisbona che nega i principi essenziali del nostro statuto?

galerius said...

Nessie, visto che hai citato gli "alfieri" della Costituzione...non per andare fuori tema, ma a te sembra che la sacra carta ci riconosca 'sto grande potere politico ? Non possiamo proporre referendum 'in positivo' che abbiano forza di legge, non possiamo esprimerci sui trattati internazionali ( vedi l'europa...o la nato...), i politici che eleggiamo possono fare i salti della quaglia che vogliono senza che nessuno possa sindacare...

Nessie said...

Galerius, intanto rispondo al tuo precedente commento. In effetti trovarsi con questa cattiva compagnia, OLET!

Sulla Sacra Carta, è sacra solo quando fa comodo e sempre a corrente alternata. Mentre la buttano nel WC quando non fa comodo. Non c'è pericolo che gli attuali sventolatori del libretto di Mao (alias la costituzione) la citino quando parla di come dev'essere costituita la famiglia e le unioni, ad esempio. No, ti puoi mettere anche insieme ad un serpente boa, che quella diventa "una coppia di fatto".

Nessie said...

Putroppo i referendum "propositivi" non sono previsti. Sennò sarei d'accordissimo con te,nel merito dei "salti della quaglia" e dei cambiacasacca.

Angelo D'Amore said...

concordo in pieno. fino a qualche anno fa, il tricolore non era "radical chic".
quest'anno, poverini, hanno perso anche una festa "comandata": il 25 aprile e' pasquetta, la gente e' impegnata a fare le gite fuori porta, i loro patetici discorsi, saranno meno seguiti.
sul mio blog, parlo di come anche la tragedia giapponese, sia divenuta forma di sciacallaggio demagogico.
saluti, angelo

galerius said...

Putroppo i referendum "propositivi" non sono previsti.
Eh, appunto, Nessie. E non credo la cosa sia casuale. La nostra "sovranità" si limita all'introduzione di una scheda nell'urna ; firmiamo un assegno in bianco a un partito... dopodiché non contiamo più nulla, non siamo più niente.

Anonymous said...

Eccellente post Nessie.
E' sempre un piacere leggerti.
Un giorno si mettono la coccarda , un altro vanno sui tetti , il sabato invece tutti con la sciarpa viola: hai proprio ragione , un continuo carnevale nel loro mondo virtuale.
Nell' altro mondo , reale , famiglie e imprese e distretti industriali cercano di andare avanti , del tutto abbandonati a se stessi.
Inviterei volentieri la Sig.ra Turco in uno dei miei viaggi all'estero x visitare clienti o distributori o alla ricerca di nuovi mercati: mentre noi continuiamo nell'immobilita a guardarci l'ombelico e con le sciocchezze esiste tutto un mondo che guarda al futuro , ma temo non capirebbe.

Buona giornata
Fabio      

Nessie said...

Hai ragione Galerius, tutto il movimento di cambiacoccarde e di voltagabbana di politici che si spostano da uno schieramento all'altro, è la dimostrazione di quanto sia farlocca questa democrazia e anche la Sacra Carta.

Fabio, "un giorno si mettono la coccarda , un altro vanno sui tetti , il sabato invece tutti con la sciarpa viola: hai proprio ragione , un continuo carnevale nel loro mondo virtuale".

Hai dimenticato le sciarpe bianche delle femministe davanti alla Scala di MI, quelle rosa durante il corteo dell'8 marzo, e agli striscioni tricolori formato lenzuolone ostentati dalle toghe rosse in Piazza del Popolo. Eppoi ancora ai già archiviati cortei arcobaleno contro la guerra. Che due palle!
Siamo o non siamo il paese di Arlecchino, dopotutto?

Anonymous said...

Con i doppiopesismi dell'opposizione e Poteri Forti vari annessi potremmo riempire una enciclopedia (enorme).
Che avrebbe valore se son fossimo nel 1984 di Orwell dove ogni minuto la realtà viene riscritta a loro uso dai suddetti.
Purtroppo nella coalizione di governo non vedo gente capace di tenergli testa.
Per Galerius che dice "La nostra "sovranità" si limita all'introduzione di una scheda nell'urna ecc. " : purtroppo siamo già oltre, qui detiene il vero Potere chi non è stato mai votato nè eletto. Non è salva nemmeno la forma oramai.
Scarth

Nessie said...

Vero, il passo successivo sarà quello di nominare al governo direttamente i banchieri, Scarth. E quelli non hanno bisogno di mostrare il tricolore né di legittimazione elettorale scaturita dalle urne. Per cominciare ieri hanno dato la laurea honoris causa a quel paraculo massone di Barroso. Chissà per quali meriti...

Anonymous said...

G.E. Valori (all together)
http://kelebek.splinder.com/post/19660771/giancarlo-elia-valori-il-potere-e-il-dominio
http://kelebeklerblog.com/2010/11/24/giancarlo-elia-valori-gianfranco-fini-e-molti-molti-cortigiani-in-parrucca/

Anonymous said...

...all together
http://kelebek.splinder.com/post/19579197/la-festa-degli-sterminatori-di-gaza