06 October 2009

Chi spinge per il ritorno di Cicciobello?


A volte ritornano. Spariscono, vanno a rifarsi lifting, magari presso  qualche magnate americano, ma poi ritornano. Parlo di Francesco Rutelli, detto Cicciobello, oggi diventato Ciccioduro. Dov'era? Boh! Che faceva? non ci è dato di saperlo. Fatto si è che è spuntato dall' Annunziata ad annunziare  in mezz'ora il suo ultimo libelluccio: La Svolta. Ullallà!
Lo abbiamo visto smarcarsi costantemente dal Pd dicendo che è un partito "nato morto". Tutto vero, intendiamoci. Che se la gente deve votare rivoterebbe ancora per Berlusconi. Anche questo è vero. Ma poi eccoti l'inghippo: il PdL doveva essere un partito di centrodestra (con o senza trattino, dipende dall'umore della giornata) e invece è diventato di destra. Chi glielo ha detto? Qualche benefattore dell'umanità in crociera benefica per l'esportazione della democrazia  come squalo-Soros (col trattino)? Il quale è in cerca di volti nuovi e "nuovi talenti" per far fuori Berlusconi e in particolare la Lega, tenuto conto che lui aborrisce i partiti identitari -  dicono. E sembrerebbe pure  che a suo tempo,  lo abbia convocato per vedere  un po' come butta.
Udite udite cosa ti va a rilasciare Rutelli nell'intervista del Corriere dal titolo "E Rutelli insiste sul "governo del Presidente"". Già, quale Presidente? Napolitano?
"Se l'asse Berlusconi-Bossi diventasse troppo stretto, dando alla Lega importanti regioni del Nord, potrebbe nascere un partito del Sud".   Partito che Rutelli non apprezza e che lo preoccupa non poco.
Ma non solo. In caso di elezioni il paese si spaccherebbe, perchè rivincerebbe la destra, e allora "per evitare prove di forza, più che un governo politico serve un governo che affronti  problemi economici e istituzionali e faccia le riforme".
Ovviamente il tridente del nuovo direttorio potrebbe essere composto da lui, Fini e Casini, il "nuovo centro di gravità permanente" col beneplacito di Luca Cordero di Montezemolo: Ciccio, vorrei che tu Gianfry, Pierfurby e io....
"Ne farebbe parte l'Italia ragionevole" continua Rutelli serafico.
Frattanto Berlusconi continua a subire un crescendo di attacchi concentrici che stroncherebbero perfino un intero plotone di baldi marines in libera uscita da una portaerei:

1) attacco giudiziario
2) attacco  mediatico
3) attacco editoriale
4)attacco finanziario (banche, finanza e poteri forti)
5) attacco personalistico e di immagine (l'affare delle puttane dette in modo molto British "escort").

C'è il Lodo Mondadori del suo eterno nemico "svizzero" (dal quale Cossiga ha raccomandato di guardarsi) De Benedetti il quale batte cassa con 750 milioni di Euro pari a 1500 miliardi di vecchie lirette. Si vede che la sua holding finanziaria Management &Capitali, non decolla in Borsa e ha bisogno di un po' di grana, poverino.
C'è il Lodo Alfano di cui stiamo aspettando l'esito, e se il Cav. passerà più o meno indenne da queste durissime prove, domani o dopo gliene inventeranno qualcun altra. Ma hanno deciso che l'Italia dev'essere sgovernata,  umiliata e vilipesa dai poteri che chiamiamo comunemente "forti" ma che in realtà risiedono altrove. So far away from here.  Cinque anni di legislatura dopo un legittimo voto elettorale? Troppi, per i "democratici" lorsignori.  Non ci resta che insorgere.

72 comments:

Josh said...

ci mancava anche il ritorno di Ciccio"bello"...:( ma non se ne vanno mai, altro che la gramigna!

Per rinfrescare poi la memoria sulle intraprese dello svizzero, è doveroso vedere bene la biografia affaristica su wikipedia: ah ora sì che è stata fatta giustizia con la questione lodo Mondadori eh

http://it.wikipedia.org/wiki/Carlo_De_Benedetti

vedere bene i punti:
-CIR, Repubblica, L'Espresso
-Olivetti
-Tangentopoli
-SME (con Prodi)
-Banco Ambrosiano

Nessie said...

Fantastico Josh! Era giusto l'intervento che stavo aspettando :-)

In un post non si può dire tutto e avrei avuto voglia di elencare il curriculum vitae di questo losco figuro, artefice del crack del Banco Ambrosiano e della rovina (fino a ridurla allo spezzatino) di una bella fabbrica italiana come la Olivetti.

Josh said...

Ah beh inevitabile per me ricordare, ci sono cresciuto con uno scandalo ...svizzero dietro l'altro come sottofondo, fatti davvero gravissimi: lì davvero, almeno nella mia percezione, c'era da porsi la tanto sbandierata "questione morale".
Ma si sa che anche in questo tema valgono 2 pesi e 2 misure.

Nessie said...

Faccio direttamente il copiaincolla di un commento che avevo già posto da Massimo, su questo cattivo soggetto:

Ricordo per chi se ne fosse dimenticato che il suddetto è stato:

1) responsabile del crack del banco Ambrosiano

2)si è fatto una notte in galera (e non basterebbe una notte sola)

3) ha ridotto la Olivetti a uno spezzatino gettando sul lastrico molti lavoratori e creando una diaspora di ottime maestranze che prima avevamo.

5) sta bruciando un mucchio di capitali in Borsa con la sua Management & Capitali, ovvero una holding finanziaria basata sul nulla.

6) fa parte di quella fondazione Rothschild dove per essere potenti non c'è nemmeno bisogno di essere votati, visto che lo è per dinastia.

Questi, cari i miei signori, sarebbero i sedicenti "democratici" che vogliono ribaltare il voto del popolo sovrano.

Josh said...

é chiaro infatti che appartenga al ccentro"sinistra".......!

Elly said...

Ancora qualche giorno e torna pure Veltroni? O_o Come dire, il nuovo che avanza?

Anonymous said...

In questa situazione di melma, ci mancava solo il ritorno di Cicciobello, un opportunista e voltagabbana della peggiore specie: Non mi stupisce che vada attaualmente tanto d'accordo con Fini. E pensare che ricordo ancora i loro duelli televisivi nel 1993, quando si contendevano la poltrona di sindaco di Roma. Eh, guarda un pò come sono strani, a volte, gli intrecci della vita. Ieri nemici,oggi alleati, domani chissà. Certo che dopo averlo avuto otto anni come sindaco.e dopo le sue no brillanti comparsate al governo, speravo proprio che sarebbe andato nel dimenticatoio, e invece...Paola

Massimo said...

Rutelli è insoddisfatto e agomita per un posto al sole. Non mi meraviglierei se, con una ennesima capriola, diventasse il delfino di Berlusconi ... ;-)

marshall said...

Nessie,
ottimo post, che non ho gran tempo da commentarti alla mia maniera.
Io all'inizio, tu alla fine, sulla faccenda del Lodo Mondadori giungiamo entrambi alla medesima implicita conclusione.

Nessie said...

Elly, li tolgono dalla circolazione mediatica per poi riciclarli nei momenti topici. Anzi, in questo caso "ricicciarli". :-)

Massimo, certo che dai tempi dei Radicali mangiapreti ne ha fatte tante di capriole Rutelli.

Nessie said...

Paola la politica è l'arte del voltagabbana. Quel che sembra impossibile ieri, diventa possibile domani e le alleanze si fanno, si disfano e si rifanno.
Ma questi purtroppo sono al soldo della finanza straniera che interferisce con gli interessi di casa nostra. Insomma sono dei mercenari della politica.

Grazie Marsh, adesso vengo a leggere.

sangiovanniduedicembre said...

Bello e chiaro Nessie.

A questo punto pero' torna la domanda che mi faccio ogni volta che vedo un elenco piu' o meno completo dei nostri VERI problemi: "e noi?"

Cosa possiamo fare noi a parte votare e magari scrivere quattro fesserie di quando in quando in giro per la Rete?

Se come e' chiaro, e lo sappiamo da tempo, siamo pressati e circondati da giudici, media, finanza, poi i deBenedetti, i Murdoch, certi americani che DEVONO farci pagare gli accordi petroliferi con Putin, ovviamente i Massoni di varie osservanze, eccetera eccetera e ancora eccetera ..(elenco seppur molto parziale ma che volendo essere esatti si puo' ridurre a solo un paio di voci, forse una sola, il resto sono alias)
"Se" tutto quanto sopra, noi cosa possiamo fare?

Dalla storia sappiamo che le soluzioni in questi casi sono solamente due. Stiamo quindi seduti al caldo mentre tutto finisce rapidamente oppure cominciamo a pensare all'altra soluzione? (col rischio reale, poi, di voltarsi e scoprire di essere soli ...)

Ovviamente, mia cara, non cerco risposte :-( e' solo uno sciocco sfogo in un giorno in cui, avendo avuto un po' di tempo, ho letto molto dalla stampa e in Rete ...

Ma forse sarebbe stato piu' saggio fare una una lunga passeggiata :-)

Anonymous said...

Comunque, per quanto riguarda Cicciobello, io ho ancora sullo stomaco la distruzione, nel 1999, della bellissima villa romana di Agrippina sotto il Gianicolo, per costruire un mega parcheggio per ospitare i pulmann del giubileodel 2000. Il tutto per compiacere il vaticano, ovviamente.Non male, per un ex radicale mangiapreti e futuro ministro dei Beni Culturali. Peccato, però, che il mega parcheggio sia rimasto quasi sempre vuoto.Paola.

Nessie said...

Sangiovanni, la passeggiata va sempre bene. L'Importante è non mandare il cervello all'ammasso.
Tutte le componenti che hai elencato sono la realtà oggettiva e ormai è costretto ad ammetterlo pure qualche sinistro pentito. Qui non è più questione di destra o di sinistra, ma di Italia e Italiani e non Italioti.
Combattere contro l'universo è impossibile e non realistico. Però dobbiamo chiedere chiarezza a chi votiamo. Che ci dicano la verità di chi ha interesse a farli fuori.
Persi per persi, meglio battersi fino all'ultimo colpo. E magari - perché no - mobilitare anche gli elettori.
Non mi piace il perbenismo de sinistra ipocrita e bugiardo di chi fino a ieri faceva il partito di "lotta e di governo" e ora fa boccucce moralistiche quando Berlusconi parla di mobilitare la piazza.

PRESS said...

NESSIE, sei incredibile, non scrivi mai un post che uno lo legge e ti dice quattro cazzate e magari finisce con un ciao. Vabbè adesso me lo rileggo, rileggo anche alcuni illuminanti commenti e poi ripasso.

Nessie said...

Paola, me l'aveva già raccontato un tassinaro romano durante un mio soggiorno a Roma del voltafaccia di Cicciobello e della sua conversione pro Vaticano dell'ultima ora :-). Certo che lui e sua moglie sono due belle facce toste molto spregiudicate. Pur di galleggiare, chissà cosa farebbero. Non mi stupirebbe che si mettessero perfino il cilicio come la Binetti.
Come vedi sono proprio tipi simili che poi sono facilmente cooptabili dagli sciacalli stranieri di cui al mio post.

Nessie said...

Grazie Press, mi piace suscitare dei dibattiti basati su un certo acume. E qui dentro trovo che ciascuno di voi dia degli ottimi contributi per altri miei successivi post.

AndreaLongoni said...

ma pensi davvero che ci sia qualche democratico che sarebbe felice se riuscisse un'operazione da neo-democraziacristiana come quella di cui stanno parlottando casini e rutelli ??? ah, forse sì, quelli che nel PD nn si sa bene cosa ci stiano a fare :S (leggi teodem)
Ad ogni modo, non è che se un criminale si dichiara di sinistra è più bello e se si dichiara di destra è più brutto o viceversa; un criminale è un criminale, punto.
De Benedetti vince quì un primo grado in giudizio civile basato sul risarcimento del danno da sottrazione delle quote che dovevano essere sue ma di cui si è impossessato berlusconi attraverso la corruzione di un giudice. De Benedetti non è un santo ma non lo è nemmeno berlusconi.Non si parli però di giustizia ad orologeria o di attacchi, perché gli unici ad alzare la voce quì, sono quelli della maggioranza (e rutelli, che però non conta un cazzo e sta cercando di scappare prima di essere definitivamente trombato ).
Leggete e commentate il mio blog ;)

Angelo D'Amore said...

il governo afferma che dietro la bocciatura del lodo alfano si celerebbe un golpe politico ad opera dei magistrati che sovvertirebbe l'esito delle votazioni democratiche.
penso che i milioni di cittadini che hanno votato berlusconi non volevano di certo che il premier fosse sottratto dal giudizio dinanzi alla legge.
ogni altro commento e' superfluo.

AndreaLongoni said...

@ Angelo, personalmente non mi turba che venga fatta una legge che congeli i processi a carico delle alte cariche (anche se preferirei di gran lunga che questo non vi fosse); quello che mi disturba profondamente è che: 1) non vengono congelati anche i termini di prescrizione, il che non va a garanzia dell'imputato ad un giusto processo ma permette ad un imputato di non essere processato e 2) che le motivazioni addotte sia dall'avvocatura di stato che dall'avv ghedini in merito siano meramente personalistiche e legate alla situazione individuale e pratica di berlusconi.
Insomma, già non mi piace molto l'idea (che però troverebbe oggettivamente paragone con altre leggi europee, come quella francese) figuriamoci declinata in questi termini :S
Comunque concordo, nessuno lo ha votato per evitargli i processi

Nessie said...

AndreaLongoni, visto, letto il tuo blog. Farsi pubblicità per accrescere gli accessi è consentito, ma non ci sono le premesse né i presupposti per dibattere, viste le nostre abissali distanze politiche.

Angelo, sei estremamente riduttivo. Non è il governo che si limita ad affermare che dietro la bocciatura del lodo alfano si celerebbe un golpe politico ad opera dei magistrati che sovvertirebbe l'esito delle votazioni democratiche. Col Lodo Alfano la Consulta sta tirando per le lunghe. In realtà c'è dell'altro e ho già fatto l'elenco degli attacchi concentrici (manifestazione di piazza della sinistra sulla presunta mancanza di libertà; sentenze a orologeria, scandali con le prostitute, ecc ecc.) Prego leggere l'elenco che non è affatto casuale.
Poi comunque chi ha eletto questo governo, ha il diritto di vederlo ultimare la sua legislatura. Non so quante volte l'ho già scritto, ma evidentemente non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Nessie said...

Aggiungo: il diritto "democratico", quello che non piace a chi vuole rovesciarlo.

nicoletta said...

Nessie, un altro pezzo da complimenti. Anche la discussione che ne è nata mi piace. Ti seguo da non tanto, ma il clima che c'è qui mi piace ;-)

Vorrei solo aggiungere alcune considerazioni, ricollegandomi ai commenti di Paola (che condivido in pieno). Anche io sono romana, e anche io sono passata per Cicciobello sindaco. Qui lo chiamiamo anche "il Cocomero": verde fuori e rosso dentro :-D

Ne ricordo solo due:
1) è lui che ha chiamato Meier a fare quell'obbrobrio che è la teca dell'Ara Pacis. Gli ha affidato i lavori senza concorso, e ha devastato per sempre una delle piazze più belle di Roma.
2) ritirò, dopo averlo dato, il patrocinio del Comune di Roma al Gay Pride del 2000, organizzato qui durante il Grande Giubileo. Lo potremmo anche chiamare Er frittata, dopo questa.

L'anno scorso c'ha provato, ricandidandosi a sindaco di Roma. Non dimentichiamocelo...
E ora il suo compare, Uolter, sembra si candidi a Governatore del Lazio. Io già tremo... Ma non doveva andare in Africa?

Grazie, e saluti

Nicoletta

Lontana said...

Stiamo a vedere cosa succede.
Certo che i tre mediocri addizionati non fanno un personaggio decente, ma se avranno spinte da qualche parte...
Pero' non credo che Scalfari e De Benedetti li lascino fare, loro stanno con il PD, o no?
Ciao Nessie

Lo Pseudosauro said...

Cosi' ci si accorgera' che i "terroristi" non sono solo i talebani. Tutti gli identitari che, a vario titolo, sono contrari alle concentrazioni di Stati e ai vari "nuovi ordini mondiali", sono "terroristi"; come disse a suo tempo H. Kissinger e come non si stanca mai di ripetere il "nostro" Presidente della Repubblica a proposito degli "euroscettici".

E' curioso, dopo aver inveito per anni contro Hamas e l'Iran di Ahmadinejad, il trovarsi accomunati ai "nemici dell'occidente", solo per desiderare di essere "padroni in casa nostra".

Rutelli sara' anche l'ultima ruota del carro, ma le opinioni di Debenedetti e Soros in materia di "democrazia" sono state espresse anche troppo chiaramente: la "destra" non puo' governare, tuttalpiu' puo' essere tollerato un "centro-destra". Evidentemente, una "destra" qualunque non e' "fascista " solo per i comunisti.

Debenedetti e Soros sono due tra le tante vie che portano a Rothschild. Come Murdoch e Kissinger portano dritto, dritto a Rockefeller. Come si vede, non c'e' poi molta scelta...

Cos'hanno in comune questi personaggi? Sono tutti ricchi, potenti. Ergo, se non vuoi diventare "complottista", "antisemita", "negazionista", "terrorista": lascia che la democrazia universale, sotto l'illuminata tutela dei suddetti, spazzi via la democrazia nazionale facendo uso dei soliti sgherri che in Italia sono una folla almeno dal 1943. Lasciati "liberare" dal "berlusconismo"; isola i brutali leghisti; sacrifica una democrazia viziata da rigurgiti fascisti agli immortali principi dell'Antifascismo.

Ben ci sta.

Josh said...

@ Nicoletta, quando ricordi che è Cicciobbbello o' cocomero "che ha chiamato Meier a fare quell'obbrobrio che è la teca dell'Ara Pacis. Gli ha affidato i lavori senza concorso, e ha devastato per sempre una delle piazze più belle di Roma"

Sappi che sarà stato anche lui, proprio lui in persona, ma a sua volta obbedisce a una logica architettonica de sinistra, quella della devastazione,
in cui la pretesa "superiorità biologica intellettuale" è una fuffa pazzesca ben pilotata, con fini precisi.
Ne avevamo scritto qui, in senso lato:

http://esperidi.blogspot.com/2008/10/la-citt-il-centro-la-piazza-significati.html

Nessie said...

Grazie Nicoletta, sull'Ara Pacis e i nuovi "non luoghi" voluti da stranieri iconoclasti e incapaci di mettersi sulla lunghezza d'onda delle nostre Belle Arti, ti consiglio di seguire il link di Josh che è un vero esperto sul tema.
Vale la pena di ricordare anche quell'orrendo cobra rotante che dovrebbe diventare il simbolo dell'Expo milanese ad opera di un un tal Fisherman (fiorentino come mia nonna era un'astronauta) già ipercriticato da Sgarbi che sarà anche mattocco, ma che di Belle Arti e di Architettura ne capisce qualcosa.

Nessie said...

"Pero' non credo che Scalfari e De Benedetti li lascino fare, loro stanno con il PD, o no?"

Lonty, non so di Scalfari il quale ha già cambiato molte idee nella sua vita. So di preciso però, che De Benedetti (suo fratello si fa chiamare Debenedetti scritto tutto attaccato ed è senatore nel Pd), è un finanziere di stanza in Svizzera e cittadino "elvetico". Dunque se avessimo un residuo di Patria dovrebbe essere processato per interferenza negli affari interni, in primis, visto che cerca in ogni modo di destabilizzare. Ma dato che la finanza per sua indole endemica è "apolide" e galleggia per l'universo-mondo, si concede a questi bancarottieri di fare il comodaccio loro, facendo strame di tutto ciò che è italiano.
Non ti fidare della loro appartenenza a questo o a quel partito: questa è gentaglia senza principi e senza scrupoli, e fa in fretta, molto in fretta a cambiare idea se c'è da mettere in sicurezza i loro capitali e le loro speculazioni.

Nessie said...

Sauro, te ne dico una di Murdoch e del suo tabloid "SUN".
E' qualcosa che ben si ricollega a quanto scritto sopra all'amica Lontana.
Prima Murdoch (un altro squalo antagonista del Berlusca che gli rema contro e che ora si è messo in combutta con De Benedetti per il digitale terrestre) si era schierato coi laburisti e ha dettato una linea editoriale di sinistra alla sua redazione.
Poi li ha obbligati a sostenere i conservatori.

Ora pare che ci abbia ripensato e ha rifatto bagagli per trasferirsi coi socialisti, facendo rifare capriole anche ai suoi giornalisti.
Questa è la loro libertà di stampa. Te lo immagini cosa accadrebbe da noi , se Berlusconi osasse fare altrettanto?
E questi coglioni di pennivendoli nostrani poi vanno pure in piazza a manifestare per la libertà di stampa con la nomneklatura sinistronza. Ma che ringrazino di non avere editori simili sulle corna!
Per gente simile ci vorrebbe davvero uno squalo vorace alla Murdoch, altro che dover finanziare le loro testate con una legge dello stato per poi vederli pure stracciarsi le vesti sulla mancata libertà!

N.B: la fonte delle mie informazioni è ZAPPINg rubrica radiofonica di Aldo Forbice.

PRESS said...

Ti leggo e vorrei bloccare le bocce che girano vorticosamente: è un turbillon fantastico Nessie ma già visto negli ultimi 50 anni. Brunetta aveva ragione, sembrava un discorso fumoso il suo, fantascientifico ma la politica scorre sui veri poteri come le falde di terreni in zone franose. Ti sembra che il danno è solo quel che vedi ma il motore, la causa sono in profondità. Certo è strano che dopo allenamenti continui gli italiani credano ancora a certe opzioni: svolte, ribaltoni, goivernissimi con o senza presidente e chi più ne ha più ne metta. E' altrettanto strano che si analizzi una cosa come il Lodo Mondadori come se fosse una causa civile qualsiasi e non tanto per l'astronomica richiesta in denaro. Un tentativo ( l'ennesimo) di defenestrazione politica e personale così evidente spacciato per un momento di giustizia tout court; chi ci crede? Neanche le centinaia di bloggers che fanno casino contro il cdx. Sono essi stessi a dire chiaramente che sperano nei cavalieri in toga per abbattere l'uomo nero, loro non saprebbero come fare!
Tu descrivi De Benedetti ma i danni di Romano Prodi li vogliamo dimenticare? E quelli di gente come Pecoraro Scanio all'ambiente? La realtà è qui oggi, per te e per me e per milioni di altri che si alzano lavorano, vivono...ed hanno votato. Fini improvvisamente rinsavisce e dice che i governi possono uscire solo dalle urne; ma è un'opinione fantastica e innovativa! Ci voleva la terza carica dello Stato per illuminarci. Posso dirti una cosa? Fini il mio voto non lo vedrà mai più; abbiamo solo questo per dire cosa vogliamo e come lo vogliamo, non sprechiamolo perchè la politica guidata dai fili dei grandi burattinai vuole esattamente questo per evtare che "In caso di elezioni il paese si spaccherebbe, perchè rivincerebbe la destra, e allora per evitare prove di forza, più che un governo politico serve un governo che affronti problemi economici e istituzionali e faccia le riforme".
PIU' CHIARO DI COSI'. Ciao

Nessie said...

PIù CHIARO DI COSì SI MUORE, caro Press. E difatti ogni giorno di più si agonizza.
Mi meraviglio di quei blogger di destra che ancora non distinguono i pupi dai pupari, le cause dagli effetti.
Perfino il CorServa che è il giornale dei poteri forti è costretto a scrivere articoli come quello a firma Francesco Verderami: "Il Cavaliere sospetta una manovra antinazionale".

lInK : http://www.corriere.it/politica/09_ottobre_06/cavaliere-sospetti-manovre-estero-verderami_18b020b0-b238-11de-9355-00144f02aabc.shtml

Estraggo solo una citazione: "di una cosa il Cav è certo: si tratta di un'operazione "antinazionale". Dietro questo sospetto si cela sempre più il sospetto che la manovra abbia addentellati oltre confine".

Come si dice: dai nemici mi guardo io, dagli amici mi guardi Iddio.
Quando ho scritto "so far away from here", non intendevo affatto alludere a quell'Unione Sovietica che non c'è più da 20 anni.

Vanda Sanzogni-Holik said...

@ Josh
Rutelli lo conoscevo perche' andata allo stesso liceo della mia migliore amica.
Permettimi di correggerti: Rutelli detto "Er Cicoria".
Allora era molto ed "affettuosamente" vicino a Marco Pannella....;-)

sangiovanniduedicembre said...

In attesa della sentenza ....

Nelle ultime ore mi frulla sempre piu' nella testa la faccenda delle ipotizzate elezioni anticipate e rimugino i pro e i contro.
Una cosa e' certa: elezioni ORA (a dicembre, prima data utile ma difficile da praticare, oppure a marzo assieme alle regionali) significa prenderli tutti letteralmente con le mutande calate, come dice uno dei loro tanti "comici" fargli un culo come un paiolo, dargli una lezione dalla quale non si rialzerebbero tanto facilmente...
PD con Bersani che ancora deve stabilire i rapporti di forza comprando questo e quello, Casini da solo senza il tempo per fare il nuovo partito con Rutelli, Fini e Montezemolo, Dipietro attaccato dai suoi ma con Demagistris non ancora insediato al suo posto, Grillo ... e' solo un buffone, non vale la pena parlarne, i Radicali in uscita dal PD, eccetera eccetera ...

Solo un sogno?

Josh said...

@Vanda: l'ho chiamato er cocomero, in realtà citando dal post di Nicoletta che lo chiamava così poco sopra, in quanto verde fuori e rosso dentro:)) ma a me va bene anche se lo chiamiamo er cicoria, mi passo tutta la botanica purchè non abbia più nessun ruolo politico :D

sarcastycon said...

Nessie
non ne sono certo ma, mi sembra, che con il lodo Alfano anche la prescrizione sia "congelata".

Tutti questi attacchi dei magistrati,magistrati si fa per dire,sono chiaramente dei tentativi di golpe ed anche da parte degli adepti del Partito Disastrato,almeno quelli meno aneuronici,ammettono che questa sia come si dice giuridicamente un "Fumus persecutionis", che potremmo tradurre come: azione criminale verso un imputato da parte di un giudice politicamente corretto e corrotto.

Il ritorno di cicciobello,a mio giudizio sarebbe cmq transitorio,
non ha alcuna capacità,prima o poi qualcuno lo fotte....
Siamo messi male Nessie!
ciao
Sarc.

Nessie said...

Sangiovanni e Sarc: gli scenari sono tanti, ma tutti sanno che il ricorso alle urne è sempre un'incognita, specie quando ci sono sondaggi così schiaccianti a favore del Cav e della Lega. E siccome i sondaggi ormai ce li hanno tutti, vuoi che l'opposizione sia così fessa da voler indire elezioni che la cancellerebbero definitivamente dalla carta geografica? per essere fessa l'opposizione è fessa, intendiamoci. Ma chi gli sta dietro attualmente (Confindustria, Repubblica e giornali debenedettini, Sindacati, Banche ecc. ) non lo è affatto.
Dunque gli scenari successivi in caso di blocco del Lodo potrebbe essere un governo di "garanzia" voluto da Napolitano per traghettare alla fine della legislatura. In altre parole, un altro caso Scalfaro di blocco delle Camere, per dare alla sinistra il tempo di riorganizzarsi.
A quel punto Bossi ha fatto benissimo a scaldare preventivamente i muscoli e a far capire che il popolo oggi rincorre la Lega e non la sinistra "debenedettina" che si fa finanziare dai giornali legatia alla finanza e dalle fondazioni bancarie.

Nessie said...

All'amica Lontana, raccomando di leggere questo interessante link sulla nuova escalation di De Benedetti , preso da Dagospia:

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/articolo-9820.htm

Come si vede, avevo intuito nel verso giusto: ha restituito la tessera del PD e ora ha le mani libere per compiere tutte le nefandezze possibili e immaginabili.

nicoletta said...

Sì, ora vedrò il link di Josh. E condivido quel che Nessie dice su Sgarbi: la persona non mi piace, alcune sue posizioni non mi piacciono, non mi piacciono affatto i suoi modi: ma oggi mi pare uno dei pochi rimasti a sostenere la causa del Bello con veeemenza e forza.
Condivido assolutamente quel che dice Josh sul culturame di sinistra. Permettetemi di dire che lavoro nel campo dei beni culturali: è un contesto che conosco purtroppo bene, e che per noi che non siamo conformati a sinistra è particolarmente ostile (per usare un eufemismo).

Per quel che so io, Er Cocomero (lasciatemelo chiamare così!) vide una mostra fotografica sulle architetture di Meier a New York (mi pare), si innamorò dell'architetto e lo chiamò a "riqualificare" Piazza Augusto Imperatore, che guarda caso era una piazza realizzata durante il Ventennio e che stava benissimo. Il che, fa imbufalire, considerando la fame di fondi che i beni archeologici e architettonici romani esigerebbero. Quella fu una mera operazione ideologica.

Su Meier, infine, è meglio che non mi pronuncio: ho appena visitato Barcellona, e il suo Museo di arte contemporanea è una cosa orripilante: la fotocopia della cosa che ha fatto a Roma, e cioè nient'altro che uno stabilimento balneare calato in un contesto urbano antico e stratificato.

Vado a vedere il link ;-)

Nicoletta

Nessie said...

Nicoletta, mi fa piacere che lavori nel campo dei Beni Culturali.
Sgarbi l'ho conosciuto personalmente. Purtroppo è un instabile caratteriale, litiga con tutti ed è inaffidabile politicamente. Ma di arte ne capisce e parecchio.

OT: rimanendo al link del Giardino delle Esperidi, domani aggiorneremo sul caso Polanski.

sarcastycon said...

Nessie
il mezzopresidente per fare un governo di transizione deve pur trovare una maggioranza in parlamento ed allora vedremo dove sono i traditori oltre a lui ovviamente
mentre scrivo queste righe è arrivata la sentenza sul lodo Alfano ovviamente contraria al Cav

ciao
Sarc.

Nessie said...

Ho letto Sarc, grazie. Si profilano tempi duri e di grande incertezza, ma si sapeva :-(
Ciao

nicoletta said...

Grazie, Nessie... E adoro il tuo avatar con la Venere del mio adorato Botticelli.

Nel dire che hai conosciuto Sgarbi, stimoli la mia curiosità. Ma sarò discreta e non ti farò domande ;-)

Rimarrò sintonizzata e attendo aggiornamenti.

Nicoletta

sangiovanniduedicembre said...

Non sono del tuo parere, Nessie, per un qualunque governo ci vuole la maggioranza ....

Comunque: ora il primo appuntamento e' in piazza come tre anni fa
(il 9 novembre, anniversario della caduta del Muro?)

Anonymous said...

Intanto adesso abbiamo capito quali erano le "scosse in arrivo" di D'Alema: è Nostradamus o ha dei rapporti nascosti con il Potere Supremo innominabile?
E' bello il post perchè riprende il tema centrale e si può dire unico che tiene in scacco la nostra (pseudo)democrazia e i nostri diritti politici e civili: quello dei Poteri Forti.
Il Centrodestra si è regolato come se fosse in Scandinavia invece siamo in Cina...
Per esempio il suddetto centrodestra si è baloccato con quisquiglie e ha trascurato di chiedere come si possa definire democrazia parlamentare un regime sul quale ha completa e onnipotente giurisdizione un Potere (Assoluto) su cui non vi è alcun controllo democratico cioè con libere elezioni dei cittadini ma è completamente autoreferenziale e di conseguenza non vi è alcuna garanzia del rispetto delle libertà politiche e civili.
Chissà se questa sera l'hanno capito che sono in "Cina" e che comanda il Partito (dei Poteri Forti) comunque si voti.
Scart

Bisquì said...

Sono troppo stanco per articolare un pensiero decente :)

Mi limito ai saluti ^^

Ciao Nessie :)

Nessie said...

Sangiovanni, se fossimo in una vera democrazia, anch'io non avrei dubbio circa la democratica legge dei numeri. Ma dato che contano più le congiure di Palazzo del risultato delle urne, può accadere di tutto. Perfino dei congiurati interni che alla fine si defilano e magari fanno un brusco voltafaccia. Te lo ricordi il Ribaltone del 1994, benedetto da quel golpista di Scalfaro?
Beh, quel che è accaduto potrebbe riaccadere...

PRESS said...

La sentenza della corte costituzionale è uno schiaffo imperioso a tutti i cittadini che hanno creduto che in democrazia il tuo voto conta qualcosa. Per i magistrati italiani evidentemente no. Se mai ci fu una sentenza politica è questa. La rabbia mi impedisce di continuare.

Nessie said...

Grazie Nicoletta.
Niente di misterioso: Sgarbi venne nella mia città a presentare l'ultimo suo libro e lì si è esibito in fuochi d'artificio eppoi si è intrattenuto coi cittadini intervenuti. Tra i quali, la sottoscritta.

Nessie said...

Bisquì, grazie per il passaggio :-)

Scart, ora abbiamo capito di cosa parlava l'Ulema quando parlava di scosse telluriche. Speriamo che da La Scossa, non avvenga la rutelliana "svolta", che vuoi che ti dica...
Quanto alla Cina, li hai visti in tv i cinesi sfrecciare armati fino ai denti in parata militare coi soldi "occidentali" (e in particolare americani) che provengono dalla Chimerica?
Non vorrei che a questo punto dovessimo rimpiangere perfino il Kremlino.

Nessie said...

PRESS, ti capisco, la tua delusione è anche la mia.
Ma non dire che in fondo in fondo non ce l'aspettassimo.
Li hai visti in faccia quelli della Consulta (età anagrafica, schieramento politico ecc.)?

sangiovanniduedicembre said...

E' vero Nessie, i numeri a volte cedono di fronte alle congiure di palazzo, ma oggi abbiamo un fatto nuovo, Silvio ha "messo le palle sul tavolo" come mai prima e finalmente (finalmente ...) si comincia a parlare in termini reali e non ipocriti.

Sono anni che mi prendo i peggiori insulti perche' ricordo di tanto in tanto come quello che sta su un colle alto alto scrivesse : "i nostri fratelli dell'armata rossa aggrediti dai banditi ungheresi" e simili piacevolezze, e l'ha ripetuto per anni (anche se da un paio d'anni gli originali che c'erano, giuro che c'erano, dalla Rete sembrano spariti, chissa' perche' .... ma sono rimaste fortunatamente diverse citazioni anche se quasi mai complete)
Ora finalmente si comincia a gridarlo forte, e questa, ne sono certo, non e' che la prima di molte mosse che ci sorprenderanno ....

Torniamo a piazza San Giovanni come tre anni fa il due dicembre, torniamoci piu' incazzati di allora (ma senza Fini, please), serve anche questo a far capire che il vento e' cambiato.

buonanotte

Lo PseudoSauro said...

Mi scuso con Nessie e con "Er cicoria" se snobbo un po' il topic.

Non so voi, ma il sottoscritto si e' veramente rotto le palle. Vogliamo lasciare che questa masnada di golpisti continui ad agire indisturbata? Personalmente, mi faro' un giretto a Roma a salutare l'amico Bisqui'. Magari, in numerosa compagnia. Anche la presenza di "sinistri" nauseati da quest'andazzo e' gradita, anzi, auspicata.

Siccome anche i piu' zucconi cominciano a capire che e' Washington a volere il regime change in Italia; siccome pare che questo governo faccia finta di non capirlo: glielo spiegheremo a quattr'occhi. Casomai se ne convincessero, potrebbero considerare se e' ancora il caso di aiutare un "alleato" cosi' stronzo nelle "missioni di pace" e in tutte le altre iniziative mangiasoldi a cui siamo costretti di partecipare. Senza dire dei morti ammazzati che abbiamo lasciato -- e lasceremo --sul campo per niente.

E poi, credo che il rientro di qualche migliaio di veterani incazzati potrebbe essere un argomento sufficientemente dissuasivo per questa manica di traditori. I giochetti della Ia Repubblica oggi non funzionano piu': se ne convincano alfine.

Gli "svizzeri", gli "americani", gli "inglesi" e i "tedeschi" con doppio e triplo passaporto, che si vantano di voler "ripristinare la democrazia" in Italia, si pongano finalmente il problema di scegliere quale documento usare; e lo Stato italiano cominci a fare il suo lavoro attivando la diplomazia e inoltrando alle nazioni cui appartiene questa gente dalle idee cosi' confuse in termini di nazionalita', qualche nota di protesta ufficiale. Solo per cominciare, naturalmente.

Non esiste che un cittadino di un qualunque Stato -- peggio se "alleato" -- possa scrivere impunemente sulla stampa internazionale che lavorera' indefessamente per abbattere il Governo italiano, senza che lo Stato stesso non prenda gli opportuni provvedimenti in sede diplomatica. Siamo proprio ridotti ancora peggio di quanto potessimo immaginare.

E si badi che non si tratta della mera difesa di Berlusconi, a cui va dato atto di essere persona di buona volonta', ma incapace di distinguere gli amici dai nemici --difetto non da poco per uno statista. E coglioni pure noi, che non avevamo capito che mentre Bush gli concedeva l'onore di parlare al Congresso USA, il suo staff -- se non egli stesso -- tentava gia' ogni carta per defenestrarlo.

Come si dice "marcia su Roma" nella neolingua? Forse "viaggio organizzato mordi e fuggi"? Faremo questa cosa qui. Niente fascismo, solo il ripristino di questa ciofeca di "democrazia" bucherellata da tutte le parti. Poi si vedra', ma questo stillicidio quotidiano deve finire e alla svelta.

Anonymous said...

Cara Nessie, credi che dopo la sentenza della corte (minuscolo) si arriverà ad una resa dei conti? Ad un "O la va o la spacca?" Forse non sarebbe male...Tagliare i nodi gordiani, anzichè imputridire in questa palude. Chissà, il pronunciamento di ieri, potrebbe rivelarsi un boomerang, per l'opposizione ed i poteri forti, interni ed esteri. Quanto ai cinesi, ricordo cosa disse un'alta personalità di Pechino, alla presentazione di una mostra dedicata ai rapporti tra il celeste impero e quello romano, :"L'unica civiltà degna di essere paragonata a quella cinese è la civiltà romana", e visto che l'impero romano è morto, mentre quello cinese è ben vivo, si capisce dove i cinesi vogliano andare a parare. del resto, ricordi che i cinesi che, in via Paolo Sarpi a Milano, si ribellarono ai controlli dei vigili, sventolavano le bandiere rosse con le stelle della repubblica popolare? E magari erano nati e cresciuti in Italia, vero Gianfranco Fini? Paola.

Nessie said...

Amici, do una risposta cumulativa perché ho poco tempo. Ho letto i vostri interventi e sfoghi.
Sono favorevole a scendere in piazza come nel passato corteo del 6 dic. 2006.
Fermo restante che il Cav avrebbe dovuto trincerarsi dietro a un asciutto "no comment" e non aprire un nuovo fronte con Napolitano, penso che Paola abbia ragione quando dice che arrivati a questi punti "o la va o la spacca " e che forse non sarebbe male tagliare i nodi gordiani, anzichè imputridire in questa palude. Ormai come ricorda il Sauro, è dal '94 che si va avanti in questo modo.

Nessie said...

PS: invito tutti quanti a leggere il blog La Pulce di Voltaire e a porvi magari un commento, poiché è spiegato chiaramente e in modo circostanziato chi guida gli attacchi:

http://lapulcedivoltaire.blogosfere.it/2009/10/il-ruolo-di-george-soros-negli-attacchi-a-berlusconi.html

paolodilautreamont said...

Grazie a Nessie per i link. Personalmente nonsono convinto che dietro la manovra Montezemolo-Corsera e centristi vari (cattolici e laici come Dini etc.) ci sia la mano di Soros. Immagino che questi per ora stia continuando a lavorare coi suoi soliti riferimenti: Prodi e De Benedetti. Ciò non esclude tuttavia che i contatti tra i democratici americani e alcuni gruppi di potere finanziario a loro legati possano prevedere anche il supporto ai neocentristi. L'appoggio di Obama alla Fiat forse significa questo, forse è solo dovuto alla necessità di un aiuto esterno da parte del bravo Marchionne.
Forse le cose si chiariranno tra un paio di mesetti, temo che bisognerà aspettare le regionali del 2010.

Josh said...

letto La pulce di Voltaire. Interessante come sempre...non poteva essere diversamente.

Nessie ho notato nel testo del post il tuo "Ciccio, vorrei che tu Gianfry, Pierfurby e io...."
tragica ironia dantesca dal sonetto
"Guido, i' vorrei che tu e Lapo ed io
fossimo presi per incantamento, e messi in un vasel ch'ad ogni vento per mare andasse al voler vostro e mio...."
un po' di humour in una situazione che rosea non è.

Anonymous said...

Cara Nessie, permettimi un O.T. Hai sentito l'ultima di Gianfuffa sulla cittadinanza? Ha detto che non crede possibile recepire lo ius soli nel nostro ordinamento in toto, così come è in altri paesi, ma ritiene che se un bambino straniero nasce in Italia, o vi arriva a uno o due anni, vi resta ininterrottamente e vi frequenta le elementari, a undici anni (e non a diciotto come ora), può diventare cittadino itaiano, se chi detiene la sua patria potestà lo ritiene opportuno. A parte il suo insistere, noioso come la pioggia, su questo argomento, mi sembra una discreta marcia indietro rispetto alle sue precedenti esternazioni, marcia indietro che non mi riesco a spiegare. Premesso chee non mi fido minimamente del soggetto, e che ormai il mio voto se lo è bello che giocato, secondo te cosa può essere successo? Non credo che contino le proteste che sicuramente saranno arrivate alla sua fondazione ed al suo partito. Lui se ne frega altamente della volontà popolare. Può esssre invece che i suoi padroni abbiano ritenuto opportuna, per motivi puramente tattici, una frenata? Paola.

nicoletta said...

Grazie per la risposta, cara Nessie ;-)

Nicoletta

Nessie said...

Figurati Paolo, se hai letto attentamente il post l'ho messa anch'io in chiave dubitativa. In ogni caso Soros aveva già preso contatti in precedenza con Di Pietro e con lo stesso Rutelli. Diciamo che sta facendo delle prove per vedere come va.
Questa è comunque gente assai astuta e se non funziona con uno ne prova un altro. Prodi, a mio avviso, non ha più delle grandi chances.
Quanto a De Benedetti, suppongo già saprai che è in società con Murdoch sul digitale terrestre.

Nessie said...

Josh, solo una mente sopraffina come la tua poteva cogliere la parodia :-). Mi spiace dover chiamare in causa Dante per così poco...

Paola, può essere come pensi. GianFuffa ha visto l'aria che tira con la Lega. La verità che le elezioni non le vuole nessuno per la gran fifa che mettono: sanno che non potrebbero essere rieletti. E ora la gente leale al Premier si conta.
Così come potrebbe anche essere giusta la tua ipotesi sui padroni del vapore. In tal caso, soprassiedono soltanto. Ma poi torneranno all'attacco.

Nessie said...

Nicoletta, grazie a te. Se vuoi (anzi, se volete) è pronto il post sul caso POlanski su Il Giardino delle Esperidi:

http://esperidi.blogspot.com/2009/10/polanski-lestetico-letico-e-il-comune.html

Anonymous said...

Sì, in un blog di destra solo "una mente eccelsa come la sua" lui avrebbe potuto. In un blog di sinistra tutti.
Ah, a proposito, nessuno vuole rovesciare Berlusconi, è che non ci piace che abbia corrotto cani e porci per i suoi interessi personali. E' sbagliato? Beh, sbagliato o giusto è contro la legge.
Sinistro

Orpheus said...

Carina la vignetta con gli squali:-D

cara Nessie, il Cav. é accerchiato...ma non é uno che molli.
Speriamo bene e intanto prepariamo un'offensiva.
De' Maledetti (come lo chiamano a Ivrea) é veramente un losco figuro, forse per questo che è la tessera n°1 del Pd.

Quanto a Rutelli é stufo di mangiare "pane e cicoria" , ha intravisto la possibilità di sedersi a tavola per il banchetto e si é subito intrufolato.
Spero che Massimo si sbagli, avere Rutelli nel cdx, sarebbe veramente il minimo...certi figuri sono congeniali solo al cxs: é passato dai radicali a reggere a tonaca ai preti.
Ciao mary

Josh said...

Josh>Sinistro
erano contro la legge anche buona parte delle cose del c.v. di Soros, Murdoch e De Benedetti ma ancora lì stanno liberi come il sole di condizionare il mondo...miliardari sostenuti dai compagnucci resistenti che la menano con la 'libertà', da veri schiavi dei finanzieri.

detto questo, gli strafalcioni e le torsioni mentali che si leggono sui blog de sinistra, con la pretesa 'superiorità intellettuale', sono EPICI.

Nessie said...

Sinistro, ora ci sono i processi senza scudo e potrai fare la tricoteuse del Premier a tuo piacimento. Sempre che tu sappia cosa significa.
Sayonara

Nessie said...

Mannò Mary, qui il discorso legato a er Piacione Cicciobello è solo un pretesto. In realtà il post mi ha offerto l'occasione per far vedere che da parte di certi luridi finanzieri che hanno in uggia l'Italia e che vorrebbero papparsela inun bocconcino, è già incominciata da un pezzo la "campagna-acquisti".

Josh, non ti curar di lor ma guarda e passa - diceva il Grande Fiorentino. E questa volta senza parodie :-)

Lontana said...

Mi scuso se non son tornata prima a vedere le risposte e ti ringrazio per il link che andrO' senz'altro a vedere.
Ora é passato qualche giorno e la frittata ( lodo Alfano) é stata fatta, vediamo cose ne esce...
A presto!:-)

Lo PseudoSauro said...

Sinistro parla a nome di "tutta la sinistra", ovviamente: la gauche c'est moi... peccato che i "sinistri" che conosco io (che sono proprio tanti), non sembrano della stessa idea. Ed e' una cosa che fa ben sperare, non per la "destra" o la "sinistra", ma per l'Italia.

Ormai lo vedono anche i sassi, come stanno le cose e, le persone dotate di intelligenza perlomeno media, capiscono che cio' che accade a Berlusconi, potrebbe accadere anche ad un loro leader, se non fosse gradito a chi conta davvero.

Comunque, esistono ancora individui patetici che sono passati direttamente dalla lotta di classe alla difesa degli usurai internazionali. Non e' una questione che ha a che vedere con la politica, ma con l'intelligenza.

E' la "democrazia": una testa un voto. Del resto, a mettere una croce sono capaci anche gli analfabeti, anzi, il metodo e' stato pensato proprio per loro.

Nessie said...

"Comunque, esistono ancora individui patetici che sono passati direttamente dalla lotta di classe alla difesa degli usurai internazionali".
Non c'è che dire Sauro, la sinistra è passata con disinvoltura dalla teoria della lotta di classe, alla lotta per l'egemonia della Finanza internazionale: davvero un bel salto di qualità! :-)

Lonty, leggi pure il link de Il Riformista ripreso da Dagospia. Vedrai che ti convincerai sempre più all'idea che navighiamo (a vista) in un mare di squali dalle fauci spalancate. E che questi squali sono stranieri. Da qui i discorsi "misteriosi" di Brunetta e di Tremonti.
Che per me sono chiari.

Anonymous said...

Cara Nessie, sentita l'ultima? Il premio Nobel per la pace ad Obama. Complimenti! L'opera di marketing a livello mondiale continua! Paola.

Nessie said...

Sì, uno schifo rivoltante!