02 April 2008

Se Berlusconi apre agli immigrati perde gli Italiani


L'ultima esternazione di Berlusconi è stata sull'apertura agli immigrati. Ma come? Quando c'era il governo Prodi in carica, non faceva altro che sparare a zero contro il duo Amato-Ferrero, reo di trasformare l'Italia in una società "multietnica" e multiculturalista per lui inaccettabile e ora si mette a fare il fautore dell'immigrazionismo?

E tuttavia sembra debole anche la risposta della Lega con Maroni che va ripetendo per ogni dove che il voto agli immigrati non-fa-parte-del-programma. Risposta certamente diplomatica in campagna elettorale, ma il punto che Maroni conosce benissimo è che i programmi sono fatti per essere disattesi. Più duro Bossi che ha detto chiaro e tondo che la gente del Nord queste proposte non le accetta. E proprio in questi giorni si sono moltiplicati i manifesti leghisti sul tema. Davvero efficace quello ripreso dalla Lega ticinese svizzera con l 'indiano che è finito nelle riserve, perché non ha saputo mettere regole all'immigrazione. La Lega ne ha ripreso l'immagine ritoccandone solo un poco lo slogan. In ogni caso Fini ha fatto capire che se i leghisti non ci stanno a dare il voto agli immigrati, si possono trovare i voti altrove in parlamento. Che cosa sia questo "altrove" lo sappiamo fin troppo bene: a sinistra.

Errato, tuttavia, credere che Berlusconi abbia bisogno del ventriloquo Fini e che quella sparata non sia farina del suo sacco. Un imprenditore come lui non può che piegarsi alle ferree leggi dell'economia globalizzata che è quella che muove legioni di immigrati da Asia e Africa, ai paesi della Ue. Inoltre il Cavaliere ha come azionista di Mediaset il Principe saudita Wahlid e tra i suoi candidati compare Souad Sbai dell'Unione donne marocchine, la quale ha detto chiaro e tondo che bisogna fare qualcosa per gli immigrati. Con tutto il rispetto, in questo momento se la passano assai male anche, e soprattutto, gli Italiani. Dunque, il Berlusca sappia che se apre agli immigrati, chiude con gli autoctoni. L'ho scritto laconicamente anche al buon Antonio Palmieri che invia sempre le newsletter a me, come ad altri blogger. E che i voti che normalmente avrebbero potuto transitare sul PdL, andrebbero più a destra. Senza centri e senza centrini. Non rendersi conto che oggi l'immigrazionismo, il multiculturalismo e multietnicismo sono la madre di tutti i problemi è un grave errore. Per colpa della demografia potremmo trovarci "islamizzati" e dhimmi in men che non si dica. E se non ancora islamizzati, comunque in situazioni di scarsa sicurezza di cui si vedono già tutte le tragiche avvisaglie: aumenti di stupri, furti, borseggi, rapine in appartamenti, risse sui treni, degrado, baraccopoli e sporcizia delle nostre belle città ecc. Si possono sopportare le tasse, la povertà, la precarietà, i sacrifici. Ma non l'incolumità personale.


PS: la sottoscritta si rifiuta di fare endorsement e di mettere banner e simboli su chi voterà, perché fino all'ultimo minuto si riserva la LIBERTA' di cambiare idea sul voto. Esistono le tariffe Last Minute per i viaggi organizzati, non vedo perché il last minute non possa essere applicato all'elettore.

42 comments:

Lo PseudoSauro said...

La bestia qui presente lo sospettava da almeno due anni. Ora che e' chiaro e certificato se ne possono tutti allegramente andare aff*****. Ormai non c'e' piu' battaglia che possa essere combattuta in parlamento e non c'e' governo europeo che non sia uguale a tutti gli altri, pertanto faremo la fine della Repubblica di Weimar un po' piu' in grande. Altri due o tre governicchi traballanti e poi saltera' tutto il carrozzone. Piu' presto sara' e minori saranno i danni. Il guaio e' che non abbiamo nemmeno un monarca decente da richiamare e ci tocchera' di fare tutto da soli. E poi dicono male di Mussolini quando parlava di fare bivaccare le squadracce in parlamento... ormai ci si potrebbero pascolare le pecore tanto l'hanno screditato. Con questi traditori l'unica politica buona e' quella del colpo in canna. Disgraziati.

Nessie said...

Lascia perdere i colpi in canna, Sauro, dato che voglio che questo blog vada avanti. Tanto lo sanno tutti che alla fin fine sei solo un agnellino sparlante.
A proposito, da quale glaciazione salti fuori? Ti avevo giusto spedito un Pesciolino d'Aprile, preoccupata della tua estinzione della serie "Chi l'ha visto?".
Ti piace la mia idea del last minute? Potrebbe anche voler dire che non mi fido di nessuno e che potrei non votare. Potrei...

Lo PseudoSauro said...

Sono stato in giro per promozioni varie e poi sono un po' nauseato ultimamente. Grazie per il pesce. :-)

Adesso pero' te ne faccio uno io, anche se fuori tempo massimo.

Sbarcano a frotte fino in Sardegna a Capo Teulada... la base militare!!!!

Altro che colpo in canna... magari alla tempia.

Massimo said...

Il last minute ... potrebbe essere la sorpresona che gli Italiani faranno trovare a Veltrusconi dentro le urne ... :-)

Nessie said...

Sauro, francamente quella della Sardegna e di capo Teulada non l'ho capita. Poi me la spieghi, eh? la base militare alla Maddalena non l'avevano smobilitata?
Finiscila con i colpi in canna, e peggio ancora alla tempia. Non si scherza su queste cose, dai.

Massimo, vedo che hai già sposato la mia proposta. Se non altro, serve a sfuggire ai sondaggisti rompiballe. Eppoi francamente gli Italiani sono arcistufi di giocare a "Lucio Smentisco". Prima tanti entusiasmi e subito dopo, delusioni a gogò.

Lo PseudoSauro said...

Il soggetto era "i clandestini". E poi Teulada e' ancora base militare, ma evidentemente non lo sanno ne' quelli che sbarcano, ne' quelli che dovrebbero impedirlo.

Orpheus said...

Nessie condivido quello che hai scritto e sono altrettanto incazzata con Berlusconi (Fini, se non altro ha sempre mantenuto una pozione coerente).
Ma Silvio no, ha fatto fuoco e fiamme quando il governo Prodi, voleva dare la cittadinanza breve e il voto agli immigrati, e adesso cambia musica (anche se la sua apertura di voto agli immigrati riguarda solo le amministrative).
Detto questo c'è un però, che ti ho scritto anche via mail, non possiamo assolutamente permetterci di non votare, rischiando di (ri)dare il paese, in mano alla sinistra.
Possiamo invece, dare quanto più possibile, potere alla Lega, che non é solo Maroni.
Intanto se vince Veltroni é sicuro al 1000per1000, che darà in un batter d'occhio il voto agli immigrati e anche la cittadinanza breve.
Primo perchè al suo interno non c'è nessuno che gli pone dei freni.
Secondo perchè chi "primo arriva meglio alloggia" e i voti in ballo sono tanti.
Figurati se il buon Uoltér rinuncia alla possibilità di non schiodarsi più dalla poltrona....
C'é anche da aggiungere, che forse il centro-destra porrà dei paletti, e che comunque é meglio avere a che fare con Souad Sbai che non con Hamza Piccardo.
Purtroppo non abbiamo armi, per contrastare, l'unica arma (quella dell'astensione) può rivelarsi a doppio taglio.
Non facciamo come quel marito che per punire la moglie traditrice, si é tagliato le palle...
Ciao Mary

Nessie said...

Opteresti per una soluzione zapatera? Ma lo vedi cosa sta succedendo a MIlano con lo sgombero dei rom e con la Curia che rompe i maroni, con il Tettamanzotin in testa?

Nessie said...

Il commento precedente era rivolto al Sauro, of course.

Mary, il mio last minute non è una dichiarazione di "non voto". E' la mia libertà di avere una lampadina che si accende all'ultimo minuto, lontana dal bombardamento mediatico e della lettura dei programmi , di cui francamente me ne infischio. In un certo senso, mi stai dando ragione anche per la Lega. Se è dentro a questo grosso contenitore eterogeneo che si chiama PdL e gli porta pure la golden share (visto che non sono pochi quelli che la voteranno), come può fare ad avere ragione delle sue idee ed a imporle se poi gli altri due vanno a mendicare i voti della sinistra per trombarci con una legge sul voto agli immigrati? Si crea una analoga situazione a quella dell'indulto, come vedi. La Lega, vota NO all'indulto (e con ragione) ma gli altri sono andati a confondersi con la sinistra. E ladri e assassini sono fuori di nuovo. Due cose anche sulla Santanché che pare avere già successo di previsioni. Dove porterà poi il suo 2,5% ?
Insomma sono interrogativi che è giusto porsi. Sulla Sbai francamente non sono d'accordo perché è un giocare al ribasso. Si dà per scontato che saranno qui per islamizzarci coi fondamentalisti e si dice: "Beh, mettiamoci lei, perché potremmo avere di peggio". Mi spiace, ma non sono d'accordo. Il problema non sono solo i fondamentalisti.E nemmeno gli islamici. Non solo. Il problema dei problemi è la non regolamentazione degli ingressi.Se tutti entrano e non c'è lavoro neanche per noi, sarà guerra civile, poche palle.

Nessie said...

...(continua) Il grosso del problema è che se abbiamo una superficie di 301.338 Kmq con una popolazione di 59.576.359, e si prevede di farne entrare ancora via terra, mare e aria, dove andremo e come vivremo? Le nostre città d'arte diventeranno ben presto delle bidonville e spunteranno muri in stile Padova come funghi. Il controllo del territorio diventerà una bella chimera.La legalità pure. A scuola si rischia già di non insegnare (e di non fare imparare ) più l'Italiano. Senza contare che la Sbai farebbe bene a imparare a parlarlo bene anche lei, visto che mi pare carente come futura donna politica. E quando poi mi salta fuori a dire che il prossimo governo dovrà fare di più per gli immigrati quando ci sono molte famiglie italiane che sono in bolletta a metà mese, francamente vado su tutte le furie. Scusa se mi sono dilungata, ma mi pare che si dovrebbe prendere in esame diversi fattori e non solo l'islam e il fondamentalismo, che peraltro è un problema legato al fatto che ce li siamo chiamati tutti qui.

Anonymous said...

Il testo del manifesto della Lega copiato dai ticinesi è questo:

LORO HANNO SUBITO L'IMMIGRAZIONE: ORA VIVONO NELLE RISERVE. PENSACI!

Ciao, Luca

Anna said...

Grazie Nessie del passaggio dalle mie parti!

Comprendo e condivido certe tue preoccupazioni, però penso che, nonostante tutto, il Berlusca e i suoi alleati siano il meno peggio!

Io ci metterei la firma per non avere un doppione del governo uscente...

E non è che abbiamo molte possibilità di scelta; se non vogliamo morire prodiani.

Nessie said...

Grazie Luca, lo conoscevo. E sempre la Lega ha fatto proprio anche il manifesto svizzero di Blocher con le pecore bianche che scacciano le pecore nere. Ora chissà quante polemiche. Mai che le facessero per chi ruba, stupra, uccide e delinque.Speriamo che dai manifesti, si passi ad azioni concrete.

Nessie said...

Grazie a te Anna. Infatti è giusto dare a Berlusconi un segnale sulle nostre principali preoccupazioni. In caso contrario non mi sarei presa la briga di scrivere personalmente all'on. Palmieri.
E' vero che non dobbiamo morire prodiani né comunistizzati o cattocomunistizzati; ma è altrettanto vero che gli Italiani si aspettano un vero cambiamento e non futili chiacchiere.E che la madre di tutte le problematiche è quella da me indicata. Ne va della nostra sopravvivenza.

Anonymous said...

Io invece faccio pubblica dichiarazione di voto: Ferrara (questione di cuore) e la Destra.

Questa battuta berlusconiana circa il voto agli immigrati mi ha frantumato i maroni non poco. Poi che vada in piazza a parlar di voto utile: decido io se e' utile o no.

Eccheccaspita.

Stella

Anonymous said...

Oppure Ferrara e Lega, mi riservo di decidere all'ultimo.

Stella

Nessie said...

Stella, piena solidarietà a Ferrara per come è stato trattato a Bologna e questa sera a Pesaro, sempre dai soliti comessi viaggiatori del solito teppismo e squadrismo. Rosso.
Quando avrò votato te lo dirò :-) . Però mi sa che come schieramento non sono lontana da te. Il Berlusca invece con questo neocentrismo e la sua dichiarazione sugli immigrati non si merita il mio voto. Oggi non è più tempo di diplomaticismi centristi.

Lo PseudoSauro said...

Il punto e' sempre il solito: il bipartitismo e' imposto dalla UE. E' sempre la UE che ha deciso di dare il voto anche ai turisti, percio' tutti si uniformano. Entro un anno anche in America ci sara' l'unione continentale (NAU) e relativa moneta unica (Amero). Pertanto non sarei portato a credere che sia un sistema partorito in URSS... L'unico modo per difendersi e fare saltare il bipartitismo. Ci ho creduto anch'io, ma ora direi che e' chiaro.

Lo PseudoSauro said...

Anche molti americani sono preoccupati

http://www.youtube.com/watch?v=eBw7cjxZ7-A

Anonymous said...

Continuano a straparlare a casaccio e a perdere voti ogni volta che aprono la bocca. Si trattasse almeno di idee. Quel che è peggio credono di aver già vinto senza il senso della realtà, tanto poi il conto lo pagheremo noi.
Condivido in pieno il tuo "Last Minute" con la massima cautela.
Ricordiamoci però che per quanto paludato abbiamo a che fare con un regimetto collaudato.
Scarthorse

Nessie said...

Sauro, purtroppo il link sull'amero (che mi pare alquanto amaro) non mi si apre, ma m elo immagino già. Se hai altri link oltre a quello che mi avevo già inviato, manda pure. Per quanto siamo scalcinati, rissosi e sgangherati noi italiani, credo che anche dietro al fallimento di Alitalia come "compagnia di bandiera" ci sia lo zampino (anzi, le zampacce) della Ue. ad ogni modo vorei dedicare un post sia alla questione Alitalia che a quella Malpensa.

Nessie said...

MI fa piacere Scart, in ogni caso se parlassero di meno ci guadagnerebbero in credibilità .L'ultima sparata Berlusconiana sulla cordata pro Alitalia ci sta portando alla rottamazione e al fallimento.

Cittadino perplesso said...

Il grosso problema degl'Italiani autoctoni è che, purtroppo, anche le "riserve" sembrano già destinate ad altri e quindi c'è rischio che si ritrovino totalmente stranieri in un paese che non avranno neppure più il diritto di considerare proprio, senza neppure sapere quali altrui scale scendere e salire, fosse anche per sentire quanto sappia di sale lo pane altrui (per dirla con Dante).
Come si è detto più volte, chi si corteggia gli stranieri proponendo di dar diritto di voto anche a chi non ha la cittadinanza (visto che a quelli che già ce l'hanno non mi risulta che sia negato), è chiaro che lo fa sperando nel voto, e il bello è che ci spera ancora, nonostante gli aspiranti a decidere delle sorti della nazione abbiano già formato partiti specifici (quand'anche inquadrati nella coalizione di sinistra - Il partito dei Romeni, per esempio, era inquadrato nell'Udeur); e dubito seriamente che questi partiti (come d'altronde chi, avendo ottenuto a pieno diritto, con la cittadinanza, anche il diritto di voto) siano a favore della popolazione autoctona.

Nessie said...

Cittadino, vedo che riesci ad essere ancora più pessimista del Sauro e della sottoscritta :-) Manco più le riserve, adesso.
E comunque quello che lamenti sulla scuola è vero. Se prevalgono numericamente gli stranieri nelle classi, gli insegnanti giocheranno immediatamente al ribasso come aspettative ed obiettivi da riaggiungere. E questo, a detta di molti miei amici docenti, avviene già.

Anonymous said...

L'avete visto proprio or ora il TG1 che presenta nelle notizie come grande successo, un'impiegata postale che offre assitenza per collocamento a tutti i lavoratori stranieri del Veneto, a Treviso?
E naturalmente si parla di un marocchina con un master, "plurilaureata e con conoscenza lingue" ecc. ecc. Come se non avessimo già a spasso un mucchio di laureati nostrani con conoscenza lingue. Vergognosi! E mona e arcimona quegli imprenditori veneti che discriminano i nostri per assumere loro.
Vittorio

Nessie said...

Purtroppo l'ho visto questo servizio al TG, Vittorio. E mi è venuto un travaso di bile che non ti dico. E quando poi hanno intervistato un poveretto veneto che era lì alla Posta per chiedergli che ne pensasse di questi meravigliosi progressi multiculturalisti del lavoro, quello gli ha fatto una faccia così eloquente che non ti dico. POi si è sottratto alla domanda. Ovviamente per rimediare hanno beccato il solito baciapile ruffiano che ne ha dovuto dire tutto il bene possibile. Ma ormai lo sappiamo: siamo al totalitarismo mediatico.

Anonymous said...

A proposito dei ragionamenti fatti, date un'occhiata al blog di Marcello Foa de Il Giornale per vedere quali sono certe "democratiche reazioni" verso opinioni non condivise :

http://blog.ilgiornale.it/foa/2008/04/03/siamo-pronti-a-morire-per-lalbania/#comments

Queste reazioni sono più illuminanti di cento trattati di sociologia ( e mettono sinceramente paura ).
Scarthorse

Elly said...

Non so, certo è che le parole di Berlusconi sul voto agli immigrati sono davvero gravi e preoccupanti. In ogni caso, io ho già deciso il mio voto: al senato per la Lega (sempre sperando che poi alla fine caccino fuori i ball) e alla camera per La Destra. Se non altro ho la coscienza a posto non dando il voto direttamente a Fini e perchè la Lega e La Destra mi interessano mooooolto di più. E poi incrocio le dita. Certo è che, riguardo all'argomento immigrati, siamo davvero nella melma fino al collo. E grazie a quasi tutti loro, siamo ormai un paese del terzo mondo. Io vado a lavorare non per mantenere me ma piuttosto per mantenere gli immigrati che non fanno un tubo da mattina a sera. Ho 29 anni, potrebbe starmi bene una situazione simile? Eh no, qualcuno deve prendersi la briga di CAMBIARE totalmente. Serve autorità, altrochè. Anche se, per i cretini l'autoritarismo ci porterebbe diretti ad un regime...

Baci

Anonymous said...

Cara Nessie,
manco da qualche tempo dal tuo Loch e leggo oggi della sterzata a sinistra di Berlusconi...In realtà nessuno sterza fra i politici, né in un senso né nell'altro:guardano fisso verso il Centro, sì del Potere, che non molleranno nemmeno quando staranno per calarli nella fossa, e chi se ne frega se per questo distruggeranno l'Italia e gli italiani.
Trovo molto divertente l'idea del voto last minute, anzi, dovrebbe essere l'unica maniera di votare secondo me(per me lo è da quando compii 18 anni)perché soltanto così quei furfanti di stato sarebbero invogliati a sforzarsi di mantenere qualcuna delle innumerevoli promesse elettorali che ci lasciano cadere sulle teste.In queste settimane mi sono visto compatito da amici e colleghi(di destra o di sinistra)solo perché non me la sento di irreggimentarmi come fanno loro, che si aggrappano per tutta la vita a delle certezze ideologiche che francamente a me sembrano idiote nel panorama politico italiano che ci sorbiamo.Quando oso dire che non vedo alcuna differenza fra i due "fottuti bastardi" (le parole sono di Santa Oriana)più perniciosi del paese, cioè Berlusconi e Prodi, vengo assalito da critiche asperrime:insomma mi è vietato trovarli sommamente inadeguati, se non pericolosi, alla guida del Paese.E' obbligatorio scegliere il meno peggio anche quando ai miei occhi un meno peggio non c'è...Perdona questa digressione OT:per concludere, pur riservandomi il diritto di cambiare idea all'ultimo momento, mi pare ovvio che non voterò per Veltroni né per la sua gente.
Buona domenica da
Occidentale

Nessie said...

Letto Scart, grazie. Davvero illuminante. Letto pure i commenti minacciosi all'idirizzo del povero Marcello Foa. Ma qui in Italia siamo già messi male con le minacce all'incolumità di Giuliano Ferrara, sichhé non dobbiamo prendere certo ripetizioni dagli albanesi.

Cara Elly, se avessi la tua età me ne sarei andata da un pezzo, perché qui la situaziono si fa sempre più disperante e non mi pare che ci sia la volontà di venirne fuori.
Al voto disgiunto da applicare "last minute" ci avevo pensato anch'io, anche se, a onor del vero, la Santanché mi pare che reciti perbenino una parte ben costruita. Ciao.

Nessie said...

Caro Occidentale, intanto bentornato visto che è un po' che non ci sentiamo.
Credo che nonostante tutto io andrò a votare perchè di subire una "brusca accelerata" all'immigrazione come quella che hanno voluto dare il premiato duo Amato-Ferrero è ovvio che non se ne parla proprio.
Oltretutto l'ultimo regaluccio del Topo è pure quello di averci regalato una scheda elettorale assai pasticciata e ingarbugliata, fatta bell'aapposta per intrappolare l'elettore in possibili errori, che ovviamente andrebbero a loro vantaggio. E si è pure incavolato dicendo che lui non ha fatto che applicare un decreto del governo precedente. Ma che furbo, eh? Non hanno fatto altro che smantellare quel poco di buono fatto in precedenza, non potevano correggere anche questo, visto che sono loro in carica fino a nuove elezioni?
Ennesima e tragica beffa. E tu chiamala se vuoi , democrazia. Buona domenica anche a te.

Anonymous said...

A questo punto la domanda per individuare chi votare potrebbe essere: "Chi metterà a maggior repentaglio il sistema di potere del centro sinistra e dei suoi sponsor, liberando le vittime dei medesimi?"
( e procurando ai fautori del suddetto sistema ed alle loro clientele parassitarie il maggior attacco di bile ? )
Scarthorse

demopazzia said...

commento solo il cartellone che tanto successo sta avendo. quegli immigrati che gli indiani non sono riusciti a fermare siamo noi. gli occidentali, arrivati coi fucili e col mercato, cosi come continuiamo ad arrivare in tutte le parti del mondo, comprese quelle da dove fuggono i migranti economici che popolano le nostre città.
servirebbero più corsi di logica e di storia, altro che tre "i"

Nessie said...

Scart, non vedo all'orizzonte forze così determinate, per ora. Comunque è questa la sfida.

Demopazzia, se vogliamo metterci a fare l'analisi semiologica del manifesto leghista, è ovvio che concordo con te. Più che immigrati, coloro che varcarono la frontiera erano degli invasori. Più specificamente si trattò di una civiltà più progredita e più aggressiva che ne scalciò un'altra dedita alla caccia e al nomadismo nelle praterie.
E' ovvio che in campagna elettorale si cerchino manifesti di impatto visivo propagandistico. Puoi sempre scrivere alla Lega e fare le tue proteste, se vuoi. Ma la metafora della "riserva indiana", a mio modesto avviso funziona pur sempre. Perché girala come vuoi, se prevarranno loro, col cavolo che a scuola sentirai ancora parlare Italiano, o potrai studiare tranquillamente Dante, o potrai sognarti di mantenere nette e pulite le nostre cittadelle d'arte. Eppoi c'è il problema, non da poco, che le assegnazioni delle case popolari e dei posti di lavoro vanno dati prioritariamente agli Italiani.

demopazzia said...

ti ricordo che il sistema politico, quello burocratico, quello giudiziorio, quello educativo, sono tutti amministrati centralmente e l'immigrazione non influisce. in inghilterra insegnano l'inglese nelle scuole, e cosi anche negli stati uniti, anche se sono invasi continuamente di nuovi migranti. in italia sarebbe già tanto se riuscissimo a insegnare l'italiano agli italiani, è più facile che venga introdotto il gaelico

Nessie said...

Sono perfettamente d'accordo. E per cominciare è bene mettere la lettera maiuscola dopo il punto.

Filippo84 said...

Nessie, c'è anche quell'animna "pia" di CASINI che... [tanto sai come continua]

Aldo said...

Notate la "finezza" linguistica...

La Lega Ticinese parla di "fermare" l'immigrazione. La Lega Inciucciante di Bossi trasforma "fermare" in "regolamentare". Vado a memoria, quindi la formulazione potrebbe essere un po' diversa, ma la sostanza non cambia: da una parte l'idea di FERMARE (stop, basta, finiti, neanche più uno), dall'altra l'idea di REGOLAMENTARE (chi governa decide quanti e quali, discrezionalmente e senza prendere impegni di sorta; al limite potrebbero anche decidere di regolamentare AUMENTANDO le quote senza per questo tradire lo slogan).

Anche Bossi, dopo l'epoca del radicalissimo "via da Roma", poi trasformatosi in "basta stranieri", quindi in "basta clandestini", e infine in fautore di una non meglio precisata "regolamentazione dell'immigrazione" dimostra la propria reale indole. Truffatori e nulla più.

nuovopatriota said...

Aspettiamo a dirlo. Se tiene come alleato la Lega, Silvio non è idiota..

+nuovopatriota+
[torneranno i crociati.. e saran mazzate!]

Nessie said...

Aldo, ti vedo molto pessimista.
Patriota, ti sento ottimista :-)
Forse l'uomo perfetto nascerebbe da una mescolanza di voi due in provetta :-)

nuovopatriota said...

Più che ottimista, diciamo che ho preso le mie precauzioni...
;)
purtroppo non so come postare immagini su blogger, dovrai vedere il nuovo simbolo elettorale passando dalle mie parti, cara Nessie..

+nuovopatriota+
[torneranno i crociati.. e saran mazzate!]

faber said...

Ci provo dall’8 febbraio, inutilmente… Manca solo la lettura dei fondi di caffè ed avrò esperito anche tutti i tentativi magici per avere una risposta. Allora, qualcuno me lo sa dire: Alleanza Nazionale si scioglierà o non si scioglierà?

IL DILEMMA RISOLTO NEL BLOG http://faber2008.blogspot.com