06 July 2007

Perchè la sicurezza è di destra...

...e non di sinistra. Con la Veltroneide già in azione abbiamo assaporato preventivamente a TV7 da Riotta, venerdi 29 giugno u.s. un'orgia di carinerie, tra le quali il fatto che a detta del nuovo leader in pectore del PD, ospite in studio, la sicurezza sarebbe un tema bipartisan. Durante la lunga intervista-spot preelettorale che Riottino, (ovvero il Clark Kent-Superman dell'oratorio di Santa Rosalia) gli ha riservato, l'attuale sindaco di Roma ha garantito affabilmente: "Guardi che il tema della sicurezza non é né di destra né di sinistra, ma riguarda tutti i cittadini". Sarebbe bello, ma così non è.
La sicurezza, che tanti punti fa perdere alla sinistra, poiché non è in grado di porvi rimedio, ha a che fare con due temi già cari agli americani: LAW & ORDER. Perciò è di destra. Come di destra è il controllo del territorio e il ripristino della legalità. In un paese dove le toghe fanno il bello e il brutto tempo, rilasciando a piede libero chi dovrebbe stare in galera, diventa già un problema la "certezza della pena". Come è un problema il fatto che la polizia dipenda dalla Magistratura, la quale vanifica spesso e volentieri il loro lavoro di forze dell'ordine sempre più demoralizzate e sottopagate.

Poi c'è l'atteggiamento dell'attuale governo sulle immigrazioni selvagge e incontrollate. La Legge Bossi-Fini avrà avuto certamente le sue pecche, ma farne carta straccia per sostituirla con una legge-colabrodo come la Amato-Ferrero significa chiaramente saltare dalla padella alla brace. Dei suoi numerosi guasti nonché delle pesanti ricadute sul tessuto sociale ne ho già ampiamente parlato in precedenti posting e non intendo ritornarci sopra. Parla da sé il fatto che la raccolta di firme per abrogarla indetta da FI, abbia già raggiunto il quorum da parte dei cittadini imbufaliti (molti, dei quali anche in seno alla stessa sinistra) - tutte firme pronte per essere consegnate a Napolitano. Dunque, se ci si rifiuta di andare alla radice del problema, come si fa a dire che la sicurezza è un tema trasversale? Abbiamo forse visto volontà di "numero chiuso" e di "quote d'ingresso controllate" da parte del governo in carica? E chi ha firmato una legge che se dovesse passare, ci renderà non più padroni a casa nostra? Le due firme sono inequivocabilmente di due ministri della sinistra.

Queste cose, Veltroni le sa ma non lo dice. E non le dice perché non può, né vuole dirle. L'amico Siro mi ricorda sul suo blog, che Veltroni in consiglio comunale ha un consigliere come quel Nunzio D'Erme già scaricatore di camionate di letame contro Berlusconi davanti a Palazzo Grazioli, nonché convinto "espropriatore proletario". Avere gente simile a collaborare nella propria giunta, sarebbe una garanzia di "sicurezza"? E sarebbe "sicuro", un governo che ha al proprio interno Daniele Farina dei Centri Sociali e Caruso dei no global? Non è nemmeno "sicuro" avere dei collaboratori e portaborse come gli ex terroristi BR e di Prima Linea, incaricati a collaborare con le camere, se è per questo.
Concludendo, la sicurezza è un tema naturalmente di destra che solo una destra seria può risolvere mediante congrue azioni e proposte. Sempre che la destra attuale non voglia imitare la sinistra. Ma questa allora, non è una canzonetta di Giorgio Gaber su che cos' è la destra e che cos'è la sinistra, ma tutta un'altra storia...

22 comments:

Ephrem said...

Nessie, la sicurezza è un tema di tutti nel senso: c'è chi ci tiene e chi no, c'è chi la vuole difendere e c'è chi vuole difendere la sicurezza del povero clandestino che sbarca sulle nostre coste il quale, con sicurezza, finirà per alimentare le fila dei venditori ambulanti, se ci va bene, dei spacciatori di droga se ci va meno bene... :(

Nessie said...

Forse non mi sono spiegata bene, Ephrem, benché credevo d'averlo fatto. E' chiaro che riguarda tutti i cittadini comunque votino. Tant'è vero che nella raccolta di firme per l'abrogazione della Ferrero-Amato c'erano anche gli elettori di sinistra. Ma la sinistra insegue attraverso Veltroni, un obiettivo politico che per sua natura endemica non è in grado di condurre né di portare a buon esito.

Lo PseudoSauro said...

Eppure mi sembra che Nessie abbia scritto molto chiaramente... Semplifichiamo: una destra (normale) e' conservatrice, mentre una sinistra (normale) e' rivoluzionaria. Ovviamente chi conserva rispetta le regole, mentre chi vuole cambiare tende ad infrangerle... In ogni cantone dell'universo si dice "destra legalitaria": che significa?

Luca said...

Cara Nessie, Veltroni porterà un'ondata di volemose bene anche in questo campo?
Come se servisse, dopo la legge Amato-Ferrero...?

Buona giornata.
Luca.

Ps: molto interessante il tuo blog. Cercherò di passare più spesso a trovarti.

Anonymous said...

L'Unione, accodandosi alla sinistra estrema, ha sempre furbescamente usato questo tema per attaccare la CDL (fascisti!! razzisti!!). Ai cittadini comunque non interessa molto: alla fine danno consenso a chi da sicurezza. Il problema è che anche durante i cinque anni di governo CDL a parer mio non è stato fatto un granchè di sostanziale in questo senso e il nostro Paese continua ad essere lo scalcinato bengodi per i ceffi e cialtroni nazionali e d'importazione.
Scarthorse

Massimo said...

Sì, avevo anch'io annotato la bufala veltroniana sulla sicurezza bipartisan.
Hai perfettamente espresso e portato chiari esempi di come la sicurezza sia un bene di tutti i cittadini, garantito, però, solo dalla Destra.

Ephrem said...

Nessie il mio era un intervento ironico ;) è chiaro che, politicamente, il tema della sicurezza non è mai stato sollevato dal csx, lo fanno adesso per due motivi: è di moda, è sui problemi reali della gente, come sempre, ci arrivano in ritardo.

Nessie said...

Certo, Ephrem. Corrono dietro tutti affannati ai loro elettori delusi e in fuga perché temono di perderli. I furti e le rapine in ville e appartamenti capitano a tutti, a prescindere da come votano. Lo spaccio di droga, con quel che succede in giro, sembrerebbe quasi il minore dei mali.Pensa ai medici-kamikaze londinesi...

Luca, benvenuto nel Loch :-)

Massimo, è vero. Ma ci vuole una Destra con tanto di attributi. E niente indulti prossimi venturi, tanto per cominciare.
Scart, la faccenda del "fascisti e razzisti" è un argomento assai logoro e nessuno se lo fila più.
La CdL è stata debolina anche lei su questo tema. Ma almeno c'erano i contratti di riammissione per i clandestini. Ora invece, li vanno addiritttura a prelevare a domicilio.

paoletto said...

Veltroni, l'ennesimo coniglio che salta fuori dal cilindro per rabbonire e divertire il pubblico annoiato e scontento.
La ricetta era gia' stata usata anche se il coniglio Prodi sapeva di stantio, ma in quel momento altri non erano disponibili. Ormai il trucco penso la maggioranza degli Italiani lo abbia capito.
Usare luoghi comuni, finto buonismo e luci di scena ormai non incanta piu', soprattutto chi le scene finte della TV le vede per davvero sotto casa e le botte e i cocci non sono finti.
La Ferrero-mouse va respinta e il grado di serieta' della Dx si valutera' soprattutto dall'impegno che terra' nell'ostacolare e sensibilizzare l'elettorato,
insomma fatti e non p..... .

Comunque debbo dire che anche qui nella rossa Romagna il malcontento cresce sempre piu' e Veltroni anche tra i compagni non se lo fila nessuno.

Ciao Nessie

Nessie said...

Ottima testimonianza Paoletto. Se non se lo fila nessuno nelle zone tradizionalmente rosse figurati qui al Nord! Quanto ai palliativi, non credo che sul tema "sicurezza" basti rinforzare le forze dell'ordine, se alla base ci sono tutte le pecche che ho testé denunciato. Continuare a chiedere rinforzi di contingenti, per poi non essere in grado di frenare gli esodi emorragici via mare e via terra che sono alla base della micro e macrocriminalità è la classica pezza, presa e messa lì. Ciao.

Anonymous said...

Già Nessie, tanto più che abbiamo le forze di polizia più numerose d'Europa e probabilmente d'occidente in relazione alla popolazione. Le pecche sono nell'ordinamento giudiziario per cui vengono continuamente e immediatamente rimessi in libertà ( o nemmeno arrestati ) delinquenti anche sorpresi sul fatto e con fedine penali conclamate lunghe due metri. La CDL dovrebbe cominciare da questo per esempio. Se anche una cosa semplice e chiara come questa diventa difficile da fare vuol dire che come Paese siamo alla canna del gas.
Scarthorse

Nessie said...

Scart, uno degli ultimi farabutti rilasciati dalla cosiddetta "giustizia" (minuscolo voluto) è quell'albanese ubriaco che guidava contromano in autostrada accoppando in un sol colpo 4 ragazzi, unicamente colpevoli di trovarsi nel luogo sbagliato nel momento sbagliato.

Orpheus said...

Non so se Veltroni é "l'uomo nuovo" di sicuro se gestisce la sicurezza come l'ha gestita a Roma, dobbiamo tutti assumere una guardia del corpo o andarcene dall'Italia....
Ho visto dei filmati nei quali si vedeva il bellissimo parco della storica Villa Pamphili ridotto ad una baraccoli d'immigrati clandestini, con i cessi a cielo aperto.
E ieri ho letto che nella sola Roma si rubano 28.000 auto l'anno pari a quelle che si rubano in TUTTA la Lombardia.
Se noi abbiamo un problema di sicurezza, i romani ce l'hanno dieci volte di più.
Questa gentaglia spera di "salvare capra e cavoli" appropriandosi del tema della sicurezza che é diventato PRESSANTE grazie alle loro politiche dissennate e al loro buonismo ipocrita e garantista SOLO con chi gli conviene.
Come hai giustamente fatto notare in parlamento, hanno portato il fior fiore della teppaglia, gisto Provenzano e la Lioce non hanno avuto quest'onore (per la Lioce però c'è speranza).
Questa sinistra-monnezza ha distrutto tutti i valori, li ha ribaltati, ha regolarmente demonizzato le FdO, ha riabilitato terroristi assassini, e facinorosi di ogni ordine e tipo e poi parla di SICUREZZA? Ma che si vadano a nascondere sotto le montagne di spazzatura di Napoli volute dal camorrista alla regione, quello é l'unico posto degno di loro.
Ciao mary
PS. Hai sentito l'ennesima polemica sollevata dal quel sorcio secco di Fassino contro Berlusconi?
Quando stanno affogando in un mare di c...a tirano fuori la carta dell'antiberlusconismo per dare un osso sul qulae scagliarsi alla feccia che li hanno votati.
Che pena, povera Italia e poveri noi.

Nessie said...

A Roma ci sono passata di recente, Mary, e ho giusto potuto appurare di persona il fattore S (come sicurezza) propugnato da Veltroni. E pure quello della pulizia della città. Ci hanno dato il veleno, e ora vogliono fingere di venderci l'antidoto. Dici bene...
Sì, ho sentito anch'io le dichiarazioni di quel "sorcio secco" (bella questa!) come lo chiami tu, di Fassino:-)
Invocano lo spirito "bipartisan" solo quando vengono pizzicati anche loro dalla magistratura. Quando tocca al Berlusca fanno i forkaioli. E quei gonzi della CdL ci cascano puntualmente.

marshall said...

L'avere quei personaggi nei posti di comando è come un'istigazione a delinquere: tanto, hanno la quasi certezza dell'impunibilità.

Per sparlare e denigrare la legge Bossi-Fini, quelli di sinistra si erano dati il passa parola definendola una legge "cinica e ipocrita".
Il risultato del loro farsi paladini di irregolari e clandestini è sotto gli occhi di tutti.

L'altro giorno ho evitato per miracolo un incidente stradale con una "banda" di nordafricani. Erano davanti e all'improvviso hanno fatto un'inversione ad U su uno stradone con doppia striscia bianca continua: se fossimo stati distratti, gli saremmo andati contro, tamponandoli. Se ne sono andati via tranquillamente, in direzione opposta, deridendoci.

Nessie said...

Altra testimonianza indicativa, Marshall. Noi dobbiamo osservare leggi, regolamenti pallossissimi provenienti dalla Ue attenendoci scrupolosamente nei dettagli (bollino blu, tagliandi della motorizzazione ecc.). Questi invece vanno in giro con le lamiere che perdono pezzi e a dispetto di qualsiasi norma l apiù elementare della sicurezza stradale. Mi piacerebbe sapere se il foto-finish arriva anche a casa loro. E a quale recapito, visto che non hanno documenti né fissa dimora. Ciao.

Anonymous said...

Siro è uno dei miei blogger preferiti, ma non ho trovato il suo articolo contenente il riferimento a quel Nunzio D'Erme.
Me lo sapresti indicare?
Grazie.
Marshall

Nessie said...

Marshall, infatti non è un post quello di Siro, ma un commento che ha scritto in risposta ad uno mio sul suo post "Walter Cialtroni" (post precedente a quello su Corona). E precisamente, quello del 4/7 ore 20,39. Dove scrive che quello di Veltroni di rincorrere il tema della sicurezza è "il tentativo di mettere il cappello su un tema in cui i compagnucci hanno sbagliato tutto". Lì fa pure cenno a Nunzio D'Erme, se lo identifichi attentamente tra i 102 che vi sono esposti. Ciao.

siro said...

Nessie, grazie per la citazione :-)
Come già sai, sono assolutamente d'accordo con te. E mi fa piacere che lo si dica con chiarezza, che la sicurezza è un tema di destra, perché a forza di immergerci nei birignao dei sinistri a volte finisce che ce lo dimentichiamo pure noi. Veltroni, in questo senso, non è che l'ultima declinazione di un'assodata tendenza della sinistra, che potremmo battezzare "lo penso ma non lo posso dire con chiarezza". Un'idea ben radicata nei compagni, per esempio, è che in fondo gli immigrati delinquono per colpa nostra che non li trattiamo a dovere. Non potendo dirlo con chiarezza, pena sepoltura sotto una slavina di pernacchie, essi trovano mille modi per edulcorare il concetto (per esempio non sottolineando mai i reati, ma l'alienazione sociale di chi li ha commessi), e poi vanno su un palco e dicono: "La sicurezza non è di destra né di sinistra". E col piffero! Non facciamoci fregare... ;-)

Lo PseudoSauro said...

OT
che ne dite dell' "ottimo" Amato? Secondo il "dottor (mal)sottile" noi "scuciamo troppi soldi agli immigrati", quindi le tasse vanno ridotte a loro. Tutti contenti quelli che "le tasse vanno ridotte"? Su 20 immigrati solo 5 hanno un lavoro regolare - come per le fasce deboli degli italiani, del resto - che fanno gli altri 15? Presidiano il territorio, dunque vanno "aiutati". Cosa bisogna vedere, ancora, per capire che l'attuale e' un governo di traditori? Eletti dagli italiani, fanno gl'interessi degli stranieri.

marshall said...

Nessie,
ecco perchè non l'avevo trovato. Di solito leggo anche i commenti ai post di Siro, ma quando superano un certo numero (in quel post sono più di cento)leggo soltanto quelli dei blogger da me conosciuti per la loro non fatuità.
Lo vado a reperire per godermi la sagacia e l'arguzia di Siro.

Nessie said...

Siro, come vedi tra noi bloggers della stessa sponda ci si influenza a vicenda. Guardare la trave nei loro occhi e scriverne, quando lorsignori sono usi a guardare la pagliuzza nei nostri è doveroso.
Sauro, Amato ha pianificato e decretato (nemmeno così sottilmente) la nostra estinzione.