12 January 2007

Parabiago: sgozzamento a cielo aperto

Il fatto non è nuovo. E' accaduto in quel di Parabiago (provincia di Milano e già hinterland milanese) il 30 dicembre dell'anno ormai trascorso da pochi giorni, nel corso della festa rituale "Aid al Adha" che spesso si trasforma in uno scannatoio a cielo aperto di bovini e ovini sgozzati, decapitati e squartati. Coi resti del bestiame, lanciati in giro a marcire tra i cespugli. E chi vuole sapere i dettagli vada sul blog dell'amica Mary e legga il post dell'8 gennaio 2007 "Islam: animali macellati con la fiamma ossidrica" http://orpheus.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1313668 .

Ma proprio ieri mi è capitato di vederne il filmato agghiacciante sull'emittente locale Antenna 3, filmato già trasmesso da Telepadania. Francamente non credevo ai miei occhi. Il cineoperatore, per poter filmare, ha dovuto essere scortato da qualche vigile. Naturalmente, ci sono state rimostranze da parte di chi officciava alla macabra e cruenta cerimonia (se così può chiamarsi), i quali non gradivano venir ripresi. Quei pochi vigili presenti se ne stavano in disparte, increduli, ma buoni buoni e zitti zitti. Avrebbero potuto almeno provvedere a chiamare le forze dell'ordine, che so, i NAS dei carabinieri. Invece, macché...Si vede che la loro solerzia la riservano solo nel dare multe ai soliti poveri gonzi di casa nostra, per le soste dei veicoli, quando vanno al lavoro e non sanno dove schiaffare il mezzo.
Nessuno è accorso né si è mobilitato, benché alcune associazioni animaliste come la Lega Antivivisezionista, che da anni si batte contro le macellazioni rituali, avesse preavvisato le autorità comunali della scadenza in atto. I carabinieri non sono stati avvertiti. Le Fiamme Gialle della Guardia di Finanza, nemmeno. Lo ha riferito l'esponente animalista ospite in studio. Come pure ha riferito che esiste una normativa severissima che obbliga a praticare la macellazione in macelli autorizzati dal ministero della Sanità (art.2 e 5del Decreto legislativo 333 del '98). Non basta dunque che gli islamici abbiano ottenuto un vantaggio che non è da poco (e a mio avviso opinabile anche questo), di poter procedere alla macellazione halal in luoghi puliti,preposti, attrezzati e autorizzati. Ecco che si allargano a macchia d'olio nei prati e nelle brughiere dell'alta Lombardia, senza che nessuno si sogni di proibire loro il raccapricciante rito.
E allora, come mai è potuta avvenire quell'orgia sanguinolenta e barbarica a cielo aperto con un centinaio di persone in preda a una sorta di delirio collettivo con tanto di fiamma ossidrica in mano per bruciare teste mozze con corna e tutto il resto e con un fetore insopportabile che si espandeva verso l'abitato e verso il Ristorante Il Pioppeto, proprio lì nelle adiacenze? Corna, e zoccoli sono materiale cheratinico che, una volta cremato, lascia un fetore insopportabile. Poi hanno allestito un bancone con pensilina con i trofei, scuoiati e sgocciolanti in esposizione, manco fossimo al mercato del venerdi della fiera di villaggio.
Inoltre, assistere a riprese tv di bambini piccoli imbrattati di sangue che scorazzavano là in mezzo, è uno spettacolo a dir poco sconcertante. Si fanno tante moine per crocifissi e alberi di Natale nelle aule scolastiche in presenza di pochi bimbi musulmani, ma questo genere di riti tribali è forse da considerarsi edificante agli occhi dei più piccoli? E per giunta a casa nostra e in territorio non autorizzato? Ovvio, per loro, lo scopo è proprio quello di educarli precocemente allo spargimento di sangue e a renderli insensibili a tutto ciò, una volta cresciuti.
Ci piacerebbe sentire la voce di quegli ambientalisti targati a sinistra come Lega Ambiente o il Sole che ride dei Verdi. Invece, tutti zitti e mosca! Pecoraro Scanio in testa. Su questi temi, sono tutti latitanti e c'è un tacito fuggi-fuggi generale.
Evidentemente sono battaglie che non fruttano. O al massimo, fruttano solo qualche fatwa da parte dei soliti imam integralisti. E questi ecologisti del piffero, è gente usa a protestare solo su territorio sicuro. Magari contro la TAV o qualche altra infrastruttura moderna per migliorare i trasporti, facendo i soliti futili bastiancontrari del comune buon senso.
Una cosa è certa: tutta questa complicità di silenzi (compresi quelli pavidamente complici dei TG nazionali) è sospetta. Molto sospetta.

48 comments:

Anonymous said...

Tanto le civilta' sono tutte uguali... perche' non ripristinare la Rupe Tarpea che sarebbe "una risorsa". Le facevamo anche noi queste cose, ma 2000 anni fa... che scelgano: o stanno a casa loro o cambiano sistema. Insisto: i nostri amministratori vanno cacciati a pedate e, ove non bastasse, a fucilate a sale nelle chiappe. Davvero non lo capiranno mai se non si spaventeranno un po'. Noi siamo in casa nostra e decidiamo noi cosa si deve e non si deve fare sul nostro territorio. Cio' che si fa altrove non ci riguarda, ma qui queste schifezze non si fanno. Andra' a finire che ci arrabbieremo davvero.

Kaminito said...

che orrore! Penso comunque che gli italiani lì presenti si siano fatti un'idea precisa su costoro.

Orpheus said...

Sparerei a sale nella chiappe dei barbari sgozza agnelli, e anche molto volentieri...
Nessie, hai fatto benissimo a riprendere l'argomento, primo perchè è vergognoso nonchè schifoso che all'alba del terzo millenio ci siano ancora rituali (religiosi?) che prevedano tanta sofferenza per gli animali. Secondo perchè ciò avviene nel nostro paese ed é contro le nostre leggi.
Mi piacerebbe far notare alle "anime pie" che si preoccupano per i piccoli musulmani che si scioccano davanti al crocefisso, come possono rimanerci i nostri bambini se per caso incappano in un festino a base di povere bestie sgozzate, assatanati che sguazzano nel sangue e bruciano teste di animali con la fiamma ossidrica?
E' possibile che a questa gente é tutto permesso?
E' giunta l'ora di arrabbiarsi e di farlo seriamente.
Ciao mary

Monica said...

Davvero ti piacerebbe che gli animalisti si occupassero di questa vicenda ?

Un suggerimento semplice semplice: il prossimo anno spargi la voce che una coppia di statunitensi, residente a Parabiago, sta per tirare il collo ad una gallina nel giardino di casa propria con l'intenzione di cucinarsela per cena.

Vedrai, come d'incanto, accorrere nella ridente cittadina schiere interminabili di animalisti, ambientalisti, pacifisti, no global, black block, e mi scuso con gli altri che non ho citato...

Un bacio

Occidentale said...

Sono rimasto senza parole;mi sembra inutile ogni commento.Qui ci vogliono fatti:non possiamo assistere passivamente a tanto orrore.Che i beduini siano fermi all'età della pietra non avevamo dubbi.Ma che i nostri amministratori,locali, regionali e nazionali se ne stiano con le mani in mano senza intervenire non è più sopportabile.Mi chiedo che cosa aspettano per fermare questa barbarie.Temo- spero?- che la gente sempre piu' esasperata un giorno reagirà in maniera altrettanto barbara.
Ormai si ha paura a leggere un giornale o le notizie ansa su Internet;che altro ci riserva il domani?Fino a quando le menti eccelse della politica fingeranno di non vedere pur di non intervenire come si deve?
Caro Pseudosauro, sono in arretrato di una replica al tuo gentile e dettagliato post rivolto al sottoscritto.
E mi scuso se stasera non riesco a replicare come la tua analisi meriterebbe;ma ho la mente troppo sconvolta:non posso credere che lo sgozzamento crudele debba essere accettato come prassi quotidiana nel mondo Occidentale.
Mi come si fa a non reagire davanti a fatti così inauditi?
Per quello che mi riguarda, la mia unica arma è la parola:diffondere le notizie orrende di questa tragica mattanza;nella speranza che gli italiani prendano atto dell'abisso che ci separa da questi trogloditi che abbiamo accolto in casa nostra.
Un saluto sgomento agli amici del Loch

Nessie said...

A me stupisce invece l'apatia e il barricarsi in casa da parte della popolazione limitrofa. D'accordo le forze dell'ordine che non si muovono, d'accordo i giornali che tacciono, ma un bel furor di popolo può ancora porre rimedio a qualcosa.

Nessie said...

Sono d'accordo con tutti i commenti e ovviamente l'esecrazione dimostrata. Ormai non possiamo contare che su noi stessi ed è ora di mobilitarci: al di là della sinistra e della destra. Questi qua (e cioè i politici e gli amministratori) se ne fregano di svendere il nostro paese alla barbarie. Mentre il popolo non ha una ragion politica da difendere. E lo dico senza alcuna demagogia

Elly said...

Pare che abbia protestato soltanto la LAV e il filmato è andato in onda sul TG5. Cosa altro è successo? Niente. E' percaso legale fare una cosa simile all'aperto? Mi sembra di no, eppure tutti tacciono. Non fa comodo sbraitare, sia mai che offendiamo gli extracomunitari più sensibili.

gabbianourlante said...

sospetta? ma quale sospetta? è il TOLLERANTISMO calabraghe delle amministrazioni che si voltano dall'altra parte. Ma dico siamo ammattiti si fa un polverone sulla "sanità" perchè "c'è il RISCHIO di espianto degli organi" e queste CHE SONO ACCERTATE E FILMATE passano in silenzio? QUESTA è COMPLICITà BELLA E BUONA! vergogna! bisogna incazzarsi e incazzarsi davvero!

Massimo said...

Temo che se non agiremo in proprio (giusto il rilievo di Nessie sulla apatia dele popolazioni limitrofe) i nostri governanti non faranno un bel nulla.
Dobbiamo prendere coscienza che se le autorità preposte non si muovono (perchè hanno evidentemente ordine di non muoversi) come sempre in queste circostanze spetta ai cittadini organizzarsi e agire.

pseudosauro said...

Non vorrei sbagliare, ma mi pare che l'amministrazione sia in mano alla Lega... se fosse stata in mano a qualcun altro chi c'avrebbero scannato al posto dei vitelli? Non e' ormai piu' solo una questione di destra o sinistra e il fatto che cada o meno questo governo e' del tutto secondario vista e considerata l'alternativa.

Occidentale: grazie per la cortesia, ma dato che a noi sauri del real-time poco ce ne cale puoi rispondere quando vuoi e se vuoi, che nessuno si offende. :-)

Nessie said...

Elly, non sapevo che il tg5 avesse mandato in onda il filmato. E' poco, lo so, ma il poco si conta. Ed è sempre meglio del vergognoso silenzio dei TG nazionali.
Massimo, quella della irremovibilità delle forze dell'ordine è la solita vecchia storia degli "ordini di scuderia". Tocca a noi cittadini muoversi, in mancanza di altre volontà.
MOnica: perché mai dovrei fare la prova della gallina e dei conoiigi americani? Tanto per mangiarmi un po' il fegato sulla stupidità dei nostri ambientalisti?
Occidentale, il passaparola, a qualcosa serve. O almeno, si spera...
Andrà a finire che ci arrabbiermeo davvero...-scrive il Sauro: beh, fosse la volta buona!
Buona l'idea del sale nelle chiappe, Mary.

Nessie said...

Sauro, non so se il comune di Parabiago è davvero in mano alla Lega: mi informerò. Cmq è pur vero che certe nefandezze ormai le fanno per ogni dove e che dx o sx, non sposta di molto i termini della questione.
Vorrei sottolineare che qui c'è una trasgressione nella trasgressione. E' già opinabile la macellazione rituale nei luoghi igienici preposti (personalmente, come ho già detto da Mary -Orpheus - io sono contraria anche a quella ebraica). Figurarsi poi eseguire queste nefandezze en plein air!

tilt64 said...

Cara Nessie bentornata ai suoi temi "caldi". Sfoltita della giustificata retorica partigiana (contrario di bipartisan!) il suo post mette in luce IL problema di questo nostro povero paese. Le regole ci sono eccome, ma chi dovrebbe non le fa rispettare. E questo accade in tutti i campi (nella sanità ci sono esempi eclatanti)e va a detrimento di tutti.
Comunque nel caso specifico concordo con lei: con tutte le sciocchezze salutiste che ci proprinano, lasciar fare delle robe così è vergognoso.
E non inmporta se il sindaco è della Lega o di Rifondazione.
Un saluto

Nessie said...

Vivadio Tilt! Destra o sinistra per me pari sono: purché si facciano rispettare delle regole! Ma qua il toro per le corna non vuole afferrarlo nessuno.

Occidentale( piu' che mai) said...

"All wholesome food is caught without a net or a trap" e ancora "The fox condemns the trap, not himself" scriveva William Blake fra il 1790 e il 1793(Per chi non sa l'inglese, diamo la traduzione:"Tutto il cibo sano viene preso senza rete e senza trappole" e poi "La volpe condanna la trappola, non se stessa")E Blake è uno scrittore-conviene ricordarlo- Occidentale.E molto più rispettoso degli animali già due secoli prima degli attuali animalisti ambientalisti no global no brain etc etc...Non solo dobbiamo arrabbiarci per la mattanza di Parabiago:dobbiamo anche essere assolutamente consapevoli che la storia Occidentale con tutti i suoi errori e tutte le sue stragi fratricide(basti pensare alle guerre di religione fra cattolici e protestanti)ci ha portati al punto in cui siamo:una Civiltà che è la migliore- o la meno orrenda- nel cammino dell'Umanità.Dobbiamo essere certi della nostra superiorità e della loro totale inferiorità.Non per motivi che ci assimilino a Hitler e alla sua pretesa superiorità ariana, Dio ce ne guardi, ma per stabilire nettamente delle differenze.Loro sono così barbari e così arretrati?NON devono prevaricare, e non devono asoolutamente imporre le loro usanze beduine in Italia e in Europa:abbiamo già dato in termini di barbarie e di sgozzamenti!E se Blake inorridiva all'idea del cibo catturato con reti e trappole, chissà cosa direbbe oggi dei fatti di Parabiago!
A suo tempo lessi il loro Libro fondamentale, il Corano,lettura obbligata per piu' di un miliardo di persone:secondo la tradizione, è oro colato dalla bocca del Profeta.
Vi si parla di mani e teste mozzate-agli umani- e di punizioni corporali da subire IN GINOCCHIO nell'eternità della gehenna(il loro poco confortevole inferno...).Non è possibile trovare non dico una sura, ma nemmeno un frammento di frase dove si esprima un qualche moto di solidarietà per gli animali sgozzati...Possiamo turbarci e scandalizzarci se la loro macellazione è del tipo più raccapricciante?
Tanto mi sentivo di dire-sia pure in modo un po' agitato- per ossequio al nick scelto:O C C I D E N T A L E.
Un saluto agli amici del Loch e alla Padrona di queste acque...
Per PseudoSauro:ti rispondo all'articolo precedente, così rileggo attentamente i punti che attendono una mia risposta.

andrea said...

l'ho visto al tg5,ed è veramente una gran vergogna.incredibile che in italia non si facciano rispettare le leggi,parte sempre tutto da lì.incredibile che striscia la notizia non ci metta il naso,o le iene,o report e i cosidetti tg alternativi.è triste che una semplice questione di rispetto della legge debba diventare appartenenza politica..cioè,chi è della lega vigila contro le "intemperanze" islamiche,mentre chi è comunista vigila contro le "intemperanze" americane.è veramente tutta una buffonata.non ci si meravigli se poi la popolazione costituisce delle ronde.non ci si meravigli se poi trionfano gli atti di qualche esaltato.è una vera tristezza.non capisco perchè il sacrosanto dovere di rispettare le norme igienico-sanitarie,sia così relativizzato.non siamo un paese civile.

Nessie said...

Ciao Occidentale,
tutti concetti sacrosanti quelli da te espressi. Ma la morale di questo bel discorso è che non si possono integrare coloro i quali non amano l'Italia (ma volendo si può estendere il concetto a tutto l'Occidente) in un'Italia che non si ama e in un Occidente che non sa amarsi, a sua volta.
Buona domenica anche a te.

Lo PseudoSauro said...

Gia'. A volte si legge "no animals were armed in the making of this product"... schizofrenia allo stato puro. Qui ti fanno delle palle sul transgenico e sulle multinazionali, sui macelli, sull'igiene e poi importano gente che si comporta come noi facevamo all'eta' della pietra; concedono loro di fare cio' che a nessuno di noi sarebbe permesso. Per la verita' il nostro orrore per il sangue andrebbe un po' rimesso in discussione... se si vuole mangiare ci vuole anche chi tira il collo alla gallina... e mi sa che la maggior parte dei cittadini delle metropoli occidentali, o occidentalizzate, rischierebbe di morire di fame per inettitudine culturale indotta, se non vi fosse l'industria che ammazza e impacchetta in catena di montaggio. Ma qui si va proprio da un eccesso all'altro.

Un ulteriore aspetto che noi non consideriamo, proprio in quanto occidentali e "desacralizzati", e' quello rituale. I luoghi concessi per questi, che sono veri e propri riti, vengono consacrati a dei e civilta' che non sono i nostri e chi li celebra lo intende in perpetuo, non pro tempore. Vediamo bene dove la "liberta'" reigiosa va a parare quando s'includono comunita' che il termine suddetto non l'hanno nemmeno nel dizionario, ammesso che ne abbiano uno, di dizionario...

Insomma: sara' pur vero che la societa' occidentale si e' disumanizzata ed ha perso il contatto con la natura, ma un conto sarebbe tornare a 50 anni fa, altro a 5000... e non c'e' il bisogno di scomodare l'aritmetica binaria per capire che due zeri fanno parechia differenza. :-)

Occidentale: ho letto. Credo proprio che ti ci vorrebbe un blog perche' a discutere sui commenti si rischia di non capirsi del tutto. Nel caso, sappimi dire. Dal tuo nick si evince che sei di una specie in via d'estinzione, pertanto tra i sauri non ti ci vedrei poi cosi' male.

andrea said...

ragazzi,un mio commento è andato perduto...

Nessie said...

Col nick di Andrea non mi è giunto niente.

andrea said...

magari ho dimenticato di mettere il nome.se lo individui,firmalo al posto mio,tanto lo riconosci...punto,stessa riga e lettera minuscola.

Occidentale said...

Per PseudoSauro:
ti ringrazio per aver detto che sono "in via d'estinzione":immagino sia un complimento e per tale l'ho preso.A voler essere ottimisti, spererei di essere adottato dal WWF, fra le specie protette proprio per evitare che l'ultimo esemplare muoia con me!Ma sappiamo che ci sono per fortuna tante persone che la pensano come noi;non ho l'onere di essere l' unico occidentale.
E' vero, a commentare i commenti si rischia di diventare oscuri a furia di spiegazioni...anche perché comunicare implica sì l'uso delle parole, ma non solo:certo aiuta a capire vedere l'interlocutore, e anche sapere qualcosa del suo background.Tutte operazioni impossibili nello spazio virtuale di un Blog, dove il senso è affidato unicamente alle parole(e nella vita reale infatti si parla di linguaggio verbale e non verbale, quando si tira in ballo la comunicazione).Per tacere dell'altra importante componente della comunicazione umana, che i linguisti chiamano pragmatica(la realtà dietro le parole, potremmo dire semplificando).Mi inviti a spiegarmi meglio in un Blog;è un'attività che non mi posso permettere:richiederebbe impegno e dedizione costanti:proprio non saprei dove trovare il tempo.
Dunque mi limito a leggere i vostri interventi -sempre interessanti e stimolanti -e a dialogare all'interno del Loch.
Ma ti ringrazio per avermi invitato a farlo.
Cara Nessie,
sì è vero da quanto scrivo si evince che le due civiltà, lungi dall'essere integrabili, sono incompatibili, nel senso che quella inferiore non vuole saperne di imitare quella superiore( e qui mi riferisco unicamente al diritto penale:umano il nostro, medievale il loro;sfido chiunque a dimostrare il contrario su questo punto).Cito un aneddoto letto non ricordo dove. "Ama il tuo prossimo" c'era scritto sul portone della cattedrale, in una città tedesca.Scritto a mano, sotto, questo commento: "Non posso, lo conosco!".Potremmo dire la stessa cosa noi dell'Islam.Non voglio aizzare i razzisti contro i mussulmani;vorrei che chi ci governa facesse rispettare le regole agli europei e agli stranieri, senza sconti "religiosi"e che si ricorresse al codice penale ANCHE contro i mussulmani che violano la legge.Un saluto da
Occidentale

Nessie said...

Misteri del cyberspace: Andrea, il tuo commento è comparso sopra le tue richieste di chiarificazione. Siamo tutti d'accordo. Il rispetto delle regole (e in questo caso delle norme igienico-sanitarie riguardo alla macellazione) non dovrebbe essere né di dx né di sx. Quel che fa più schifo sono proprio le associazioni ambientaliste (con la sola eccezione della Lega antivivisezionista che in questo caso si è distinta informando della festa in corso, in tempi debiti). Questo infatti è, o dovrebbe essere, pane per i loro denti.

Nessie said...

@Occidentale. Sono spiacente, ma esiste un dark side anche nell'Occidente, che come ho già detto, non si ama e non si stima abbastanza. E come ti ripeto, non si può integrare chi non ama il nostro Paese, in un Paese che non si ama. Chi si ama, fa anche rispettare le proprie regole, i propri valori perché ha rispetto di sé stesso. Dunque lo esige anche dagli "altri". Ovvero "the others". In caso contrario, si annulla, si annichilisce e lascia la propria terra in mano alla brutalità.

Occidentale said...

Cara Nessie,
perfettamente d'accordo;hai fatto bene a ricordare questo lato della questione, che io non esplicitai forse perché davo per scontato:è evidente che l'Occidente non ama se stesso-o perlomeno è ovvio ai nostri occhi - se no non si spiegherebbero gli innumerevoli episodi di demenza che vengono sdoganati sotto la pseudo-civile formula di political correctness da noi piu' volte criticata aspramente nel tuo Loch.
E facciamo bene a sottolinearlo ogni volta che possiamo che l'Occidente dovrebbe tenere di piu' ai suoi valori:come me, conosco tanta gente che pur essendo estranea a preoccupazioni religiose(di qualsiasi tipo) ha parlato forte in difesa di crocefissi, presepi, alberi di Natale etc etc in quanto simboli di una tradizione millenaria che ci appartiene e che non siamo disposti a sostituire con un'altra, meno che mai con l'Islam del Corano e dei precetti pensati per i cammellieri di circa 1500 anni fa.
Un saluto da Occidentale

siro said...

Ti ricordi, Nessie, di Roberto Fiorentini, il giornalista che mise le mani su quel filmato dell'imam che predicava in moschea l'odio contro l'Occidente? L'avevo inserito sul blog più o meno un annetto fa.
Adesso Roberto è diventato direttore di Telepadania, c'è lui dietro la scelta coraggiosissima di andare a riprendere la mattanza dei baluba islamica. E' minacciato di morte, vive con la scorta alle calcagna ma non si arrende. E io sono fiero di essere suo amico!

Nessie said...

Grande Roberto Fiorentini! Ceto che mi ricordo, Siro. Ed è proprio un quell'occasione che ci siamo conosciuti. Un caro saluto e di' al tuo amico di andare avanti impeterrito.

Lo PseudoSauro said...

Occidentale: allora l'immagine di un panda la vedrei bene insieme con il tuo nick. :-) Siccome scrivi molto bene, e c'e' bisogno di gente come te, vedrei con favore un tuo blog. Considera che l'inviare un post ti costerebbe solo il prezzo di una mail ogni tanto e Nessie te lo puo' confermare. Quanto alla conversazione, come vedi, si puo' discorrere lo stesso anche senza fare il ragno che attende la preda vicino alla sua tela. In caso cambiassi idea fatti vivo.

Lo PseudoSauro said...

Andrea: fatti un id da blogspot. Lo so che sei svelto e non ti costerebbe niente e poi non c'e' alcuno strumento d'identificazione che gia' non ci sia. Ma fai il bravo e non agitare troppo le acque del lago, se no saresti bannato comunque. :-)

Lo PseudoSauro said...

Nessie: dimmi estremista, ma insisto sul fatto che in Italia eravamo 25 milioni ad inizio Novecento e siamo 60 milioni adesso... che dovremmo integrare anche fosse possibile? Non abbiamo proprio lo spazio fisico, soprattutto nei luoghi piu' produttivi che sono piuttosto infernali gia' ora. La qualita' della vita scade sempre quando la popolazione aumenta oltre misura e francamente non mi pare che la nostra produttivita' sia aumentata proporzionalmente. Dicono che con la globalizzazione ognuno potrebbe lavorare da casa propria: allora? Perche' trasferire un continente in un altro? Evidentemente si tratta di una scusa grossolana che potremmo evitare di trangugiare come l'acqua fresca. .-)

Nessie said...

OT, ma neanche tanto, visto che siamo pur sempre in tema di diritti violati. Stasera al TG hanno comunicato che ahnno trovato carbonizzato il corpo di uno di quesgli autori danesi di quelle vignette che fecero inferocire questa "brava e pacifica gente". Chi sarà stato mai l'esecutore di questo delitto?

Nessie said...

Correggo il tiro dell'OT sul cadavere carbonizzato davanti al giornale danese Jyllanden Posten. Pare che sia stata una bufala (l'ennesima) dei fondamentalisti per pescare nel torbido. Guerra mediatica e avvertimenti mafiosi, tanto per tenere surriscaldati gli animi e far vedere che le fatwe non cadono mai in prescrizione. Qualche esaltato che raccogli l'invito potrebbe sempre esserci, alla fin fine.

Sauro, quei 60 milioni di popolazione sono il chiodo fisso di molti di noi. Si vede che pensano che avremo un futuro su Marte o sulla Luna e che lasciamo le nostre terre alle new entry, come già stanno facendo gli Olandesi. I quali espatriano ed emigrano.

Lo PseudoSauro said...

Nessie: il "terrorismo" e' questo: lo spargere il terrore; non importa con quale mezzo: una bomba o un articolo su di un giornale. Questa gente va rispedita a casa propria e l'informazione deve sottostare ad una qualche forma di censura come si faceva una volta in guerra Altrimenti non se ne esce.

Anonymous said...

E questa?

La Corte di Cassazione: «Emarginazione sociale e arretratezza culturale»
Omicidio: un'attenuante l'essere clandestini
Si può applicare lo sconto di pena anche nel caso di delitti efferati.

Stella

Nessie said...

Sauro, condivido. Troppa informazione, nessuna informazione. Inoltre il metodo dello "staccare la spina" e non offrire alcuna cassa di risonanza ai terroristi, diede già ottimi risultati ai tempi degli Anni di Piombo, quando nessun terrorista veniva invitato nei salotti tv.
Stella, ho letto. Ecco un clamoroso esempio di relativismo giudiziario e di come si possa trasformare le nostre leggi e il nostro diritto in carta straccia.

stefania said...

Ma che orrore! Non ho parole...

Occidentale said...

X PseudoSauro.
Ti ringrazio delle parole di apprezzamento e per l'invito a tenere un Blog:ma conoscendomi penso sia meglio continuare così.Se dovessi scrivere-sia pure di tanto in tanto- dei pezzi comme il faut cadrei nella paranoia della documentazione pregressa (per evitare di far figure)del controllo delle fonti di informazione etc etc:non sarebbe più una cosa gradevole.
Invece così frequentare il Loch della nostra Nessie mi piace molto:leggo quando posso e rispondo anche in differita se ci sono dei post che mi chiamano in causa.E' un approccio piu' leggero(ma spero non superficiale!)e meno impegnativo che si addice perfettamente alla mia natura:per gli stessi motivi vado al cinema (rarissimamente a teatro) solo seguendo impulsi estemporanei:un abbonamento non credo proprio che mi sarebbe possibile.
Ma prendo nota della tua cortesia e disponibilità a darmi preziosi suggerimenti nel caso cambiassi idea.
Il panda, dici, come simbolo per l'Occidente a rischio d'estinzione? Mi sembra un'ottima scelta:pare che ne esistano attualmente circa 1600 e che le mamme-panda allevino soltanto un cucciolo per volta:se nascono due gemelli, uno è destinato a soccombere perché la madre non è in grado di accudire entrambi.
Che sproporzione rispetto alle innumerevoli mamme dell'Islam o, peggio ancora, alle mamme sempre incinte degli inconsapevoli nemici dell'Occidente di casa nostra!Grazie di nuovo e buona serata da Occidentale.

Lontana said...

Ma che roba!!!!
Non la sapevo proprio!
Ma nessuno va in prigione? Non c'é una legge che proibisce il maltrattamento degli animali?
E la societa' protettrice?
Lo vedo, sono domande retoriche...non c'é stato nulla...
Ciao Nessie!

andreaxsauro said...

a che pro' questa raccomandazione?

andreaxnessie said...

le bufale....c'è chi ci crede e chi no.in effetti era abbastanza inverosimile.la forza della bufala risiede in buona parte nella volontà di volerci credere.avresti mai creduto a un colpo di stato messo in atto da berlusconi?credo di no.

Nessie said...

Ciao Lontana,
sul doppiopesismo delle nostre istituzioni è già stato detto tutto nei commenti che vedi. E anche sul fatto che si distraggono un po' troppo e che dormono alla grossa, quando si tratta di intervenire.

Lo PseudoSauro said...

Occidentale: allora non vuoi proprio farci la concorrenza... se cambiassi idea sai dove trovarmi. :-)

Andrea: sai com'e'... sono un po' paranoico e m'invento le cose.

Comunque ormai siamo abituati ad una realta' che supera di gran lunga la fantasia. Se ti dicessero che hanno tirata giu' la Tour Eiffel ci crederesti? Se cosi' fosse non penserei che sei impressionabile, dato che ci sono stati precedenti. Il cervello umano funziona cosi', ma il tuo forse e' diverso. :-)

andreaxsauro said...

mi dispiace che tu sia paranoico...diciamo che è molto umano credere alle bufale.pero' l'organismo sviluppa credulità o incredulità,a seconda della bufala.hai presenti quei comunisti che si bevono come acqua fresca qualunque bufala che riguarda le malefatte degli americani?o agli animalisti che hanno creduto alla storia del gattino in bottiglia?tutto,quì,cambiano le paure e quindi cambiano le bufale..hai presente bin lade al banco accettazione dell'aeroporto?

stefania said...

A proposito di macellazione, Nessie, questo è ciò che ha detto oggi Amato: "La questione della macellazione (rituale di animali) senza stordimento e' una questione che si lega alla liberta' di ciascuna religione che si vede riconosciuto in Europa, in ciascuno dei nostri Paesi, di esercitare il proprio culto e quindi i riti del culto con garanzie costituzionali". (...)
"Se devo concludere con un pensiero - ha riconosciuto Amato - ammetto di dare questa risposta con un qualche disagio personale: con il massimo rispetto per tutte le fedi religiose e per i loro riti, vivrei piu' felice in un mondo nel quale nessuna religione attribuisse al proprio dio il bisogno di essere glorificato e celebrato attraverso la sofferenza di qualunque creatura. Ma questo lo dobbiamo rimettere alla comprensione di chi lo deve comprendere".

Nessie said...

"Ma questo lo dobbiamo rimettere alla comprensione di chi lo deve comprendere", conclude Amato.
Che è come dire: Io sono Ponzio Pilato e me ne lavo le mani!
Ciao Stef, brutti tempi!

Anonymous said...

Io da piccolo mischiavo con le mani il sangue bollente del maiale per non farlo coagulare..e in modo da farci il sanguinaccio...ma mica sono musulmano!!??;..:-)..

Zagazig

Nessie said...

Bentornato ai destri lidi, ZigoZago.
Che bell'amarcord! della serie, siamo tutti musulmani...:-)