24 March 2006

Brutta sporca e cattiva, la campagna contro il Premier

Eh sì. Se fossimo degli storiografi attenti dovremmo dire che la campagna elettorale della sinistra contro Berlusconi non data di questi ultimi mesi, ma dall'intera legislatura. Nel senso che a giudicare dalla quantità di cortei, di scioperi selvaggi, di contestazioni e guerriglie inurbane e suburbane dei No Tav, No global, dei vari movimenti anti-Tutto (perfino antismaltimento rifiuti)che hanno accompagnato questo governo è stata una lunga, ostile, violenta campagna all'insegna della destabilizzazione quinquennale. Ma fissiamo per comodità qualche data. I fischi di alcuni poveri mentecatti al presidente del Consiglio seduto in platea durante la serata conclusiva di metà febbraio alle Olimpiadi di Torino quando tutti gli atleti hanno dato il meglio di sé per fare figurare il nostro Paese, sono degni di una terra sudamericana. Neanche quel pizzico di amor patrio. Macché dico? Di amor proprio, davanti alle telecamere accese con tutto il mondo che via satellite guardava con interesse sia le performance sportive dei nostri atleti, che il servizio d'ordine, sicurezza e di vigilanza contro il terrorismo nonché l'immane sforzo organizzativo compiuto.
Niente! I minus habentes dovevano fare sapere che Torino è città "rossa" ma non italiana. Andiamo avanti.
Ad un mese dal voto il Corriere della Sera, dopo aver visto che i sondaggi erano vicini al pareggio, ha fatto sapere ufficialmente che non solo il CdR è di sinistra (cosa che coi vari Raffele Fiengo da poco in pensione e altri papaveri sindacali sapevamo già da tempo), ma che sarebbe sceso in campo per sparigliare le carte come Alice nel paese delle Meraviglie contro la Regina di Denari con la faccia del Berlusca. Tu chiamalo se vuoi endorsement o outing : in realtà è stato un trasformare una testata prestigiosa in un gadget elettorale. Andiamo avanti. Arriviamo all'11 marzo data fatidica del rendez-vous dei black-bloc, di anarcoinsurrezionalisti, tute bianche, di teppisti armati fino a denti, di giannizzeri d'assalto fatti apposta venire dalla Germania con gli appuntamenti via Internet e via siti-latrina, per mettere a ferro e fuoco la città di Milano.
Andiamo avanti. In Confindustria si schierano frattanto le truppe cammellate della tribù del doppiopetto e delle grisaglie rassicuranti con Prodi che garantisce di dare stabilità al Paese. E che contestualmente rassicura pure i Sindacati di fare altrettanto, mettendo d'accordo il Diavolo e l'Acqua santa. Lui sì, è in grado di farlo: il bolognese dottor Balanzone, mica quel ganassa meneghino del Berlusca! Poi c'è stato il coup de theatre del magnifico Ganassa in Confindustria e allora la tribù delle grisaglie tutte arsenico e vecchi merletti si è chiusa a riccio nella teoria dell'Indipendenza di Confindustria: la stessa teoria della Magistratura e del Corriere della Sera, ma beato (e beota) a chi ci crede! Andiamo avanti.
Frattanto dalla Magistratura fioccano avvisi di garanzia per Berlusconi e i suoi ministri che compaiono nel registro degli indagati dopo essere stati tenuti a lungo in frigo pronti per essere sfornati come brioche belle calde per la campagna elettorale: cade Storace ora riabilitato da quello stesso pentito che lo aveva incriminato, e per questo già finito nelle pagine interne del Corriere. Pisanu, indagato pure lui per avere rimpatriato i clandestini in Libia, invece sta ancora in sella. Andiamo avanti.
Da Milano dove i cittadini hanno reagito pestando personalmente i provocatori di professione, il teppismo anti-campagna elettorale contro la CdL e il suo leader, si è trasferito a Genova davanti al Carlo Felice. C'est plus facile : i genovesi non li picchiano i teppisti dei centri sociali, di solito li incoraggiano. E quando qualcuno di loro muore, gli innalzano pure tanto di cippo. Andiamo avanti. Durante i tafferugli davanti al Carlo Felice si cerca per provocazione un caso Giuliani 2 la Vendetta, per poter dire quanto sono malvage le forze dell'ordine. Uno di quei cialtroni offende il premier con "W Mangano !" (cioè il mafioso) e invece di prendersi una manganellata su quella zucca vuota che si ritrova, a sorpresa, salta fuori uno sponsor parlamentare in Violante che raccoglie la provocazione e la rilancia. Andiamo avanti.
Berlusconi, palesemente sotto attacco e con una campagna elettorale boicottata come facevano un tempo i fasci contro i socialisti nel 1924, lancia l'allarme dei servizi segreti americani e del loro Warning, e sapete cosa si becca? Lo scherno e le canzonature del Mortadella che parla addirittura di ingerenza dei servizi segreti americani nelle nostre faccende. Ovvio, la truppaglia no global e dei centri sociali violenta e facinorosa stanno a Prodi oggi, così come le milizie fasciste stavano a Mussolini nel ventennio: tutto è pronto per il suo insediamento indolore e la sua marcia su Roma. Poi una volta insediati a Roma, il Romano dirà: io sì che so mantenere la legge, l'ordine, la tregua sociale e il concertino del volemose bene sindacale, i no Tav e i no global. Per forza: ce li ha in coalizione! Andiamo avanti? Sì, ma avanti dove?!
E' una campagna elettorale brutta, sporca e cattiva, all'insegna di veleni, delle ingiurie, della mancanza di rispetto, del teppismo stradaiolo da un lato e doppiopettaro con colpi bassi dall'altro: due facce della stessa insidiosa medaglia. E il timore di molti è che a Berlusconi possa accadere qualcosa di irreparabile come al povero prof. Marco Biagi.
Stia all'erta, Presidente! Le raccomandiamo di fidarsi pure del Dipartimento americano. Un Enzo Bianco (della Margherita) al Comitato di controllo per i servizi segreti italiani (il Copaco) non vale proprio un copeco (antica moneta russa fuori uso). E scongiurando l'incipit del poema di T.S. Eliot Waste Land (Terra Desolata), le auguriamo che Aprile non sia affatto il mese più crudele dell'anno, ma che sia gentile e che nasca sotto i migliori auspici. In fondo chiediamo solo lealtà, correttezza e campagne elettorali "normali" da qui al 9 prossimo venturo.

62 comments:

Lo PseudoSauro said...

Nessie: hai sbagliata analisi... e' la societa' civile che rifiuta l' "anomalia" Berlusconi. Nulla e' stato concertato, nemmeno le 2600 perquisizioni della GF e gli "avvisi di garanzia" consegnati durante il G7 a Napoli. La tesi che si vuol far passare e' che il Silvio sia un tiranno e si sa che per la cultura antifascista e' lecito uccidere l'usurpatore. L'unica cosa che la controparte non ha ben realizzato e' che dietro a B non c'e' il 10% che c'era ai tempi di Benito; ce n'e' sicuramente tra il 40 e il 50... ma si tratta di psicolabili ed esseri inferiori che se passera' la dottrina olandese potranno essere rimossi dal corpo sociale. E' oltremodo evidente dove si andra' a finire.

Nessie said...

Ci ha già pensato Moretti il Nutellaro a dire come finirà: con i suoi italioti bifolchi e psicolabili al 50% che lanceranno molotov e bombe contro le Procure. Dev'essere per questa ragione (e solo per questa) che a Ferrara il Caimano è piaciuto. In fondo è propiziatorio di un desiderio diffuso. Ed è per la stessa ragione che Buttafuoco l'ha invece chiamato bollato come " una minchiata con botto".

Valentina said...

non ti preoccupare..purtroppo al nostro amato presidente del consiglio non succederà nulla...e cmq per quanto riguarda campagne violente(per quanto violenti possano essere i suoi media),dovresti considerare anche quella del cavaliere,che certamente non mi sembra un agnellino al pascolo...la destra perde molto stando dietro ad un tizio del genere..soprattutto in credibilità

Nessie said...

Benvenuta nel blog Valentina: hai un bel nome. Certo che no, che non è un agnellino al pascolo. Ma un conto è fare una campagna assai personalizzata da centrocampista, per intenderci. Un altro conto è dover tenere comizi con la costante delle truppe dei centri sociali, no global, G-ottari ecc. Può darsi che la destra perda in credibilità; ma la sinistra con Prodi, Bertinotti, Diliberto e D'Alema, si condanna al sovietismo e all'assistenzialismo più obsoleto. E Tony Blair è lontanissimo. Al di là della Manica.

Orpheus said...

Cara Valentina forse ti potrà sembrare strano ma Silvio Berlusconi é amato dal suo elettorato, chi lo vota crede in lui, non é SOLO un uomo di facciata messo lì per accalappiare i voti dei cattolici e tenere insieme una coalizione litigiosa e con anime diversissime fra loro, unite dalla necessità (se vogliono avere una chance di vittoria) e dall'odio contro l’avversario.
Perché Berlusconi li ha già battuti e ha buone probabilità di fare il bis.
Il soporifero Prodi non ha un'oncia del carisma di Berlusconi, in compenso ha molti più scheletri nell'armadio (non sto a fare l'elenco perchè li conosciamo TUTTI sia a destra, sia a sinistra).
In questa campagna elettorale sono scesi tutti in guerra dai magistrati, agli industriali, ai giornali, ai registi, ai comici, ai violenti no-global perchè solo così i soloni della sinistra sperano di riuscire a battere Berlusconi; hanno piazzato tutte le armi che hanno a disposizione...malgrado ciò, hanno ancora paura e reagiscono istericamente, scadendo nell'insulto da bettola alla Violante.
Che dire all'appello manca solo un agguato omicida come quello contro il prof. Marco Biagi. Berlusconi é il centro-destra e se venisse a mancare lui, il centro-destra si sgretolerebbe come un castello di sabbia.
Non é fantapolitica immaginare che a qualcuno farebbe molto comodo se lui sparisse dalla scena ed é per questo che anch'io sono convinta che rischia molto nei suoi bagni di folla.
Onore a lui é un uomo coraggioso e con una grinta impareggiabile. So che vi disturba il fatto che non si rassegni a fare l’agnello sacrificale, e che combatta con tutta la forza di cui è capace, ma personalmente gliene sono grata. Potrebbe fare la vita del miliardario in panciolle e invece è nell’arena con noi e per noi. Per questo lo ringrazio.

Ciao Nessie, ottimo post come sempre :-) mary

Cantor said...

Ciao Nessie, sei un mito, come sempre!

Nessie said...

Hai centrato il nocciolo della questione Mary: via il Berlusca, via tutta il centrodestra. Ecco perché è il più preso di mira dalla sinistra. Perché inutile tergiversare: le famose 3 punte sono LUI. E anch'io gli sono grata di non immolarsi all'altare della patria quale agnello sacrificale. Sapessi quante volte mi sono sentita dire da amici e conoscenti di sinistra: "Ma come fa una persona intelligente e colta come te a sostenere Berlusconi?". Risposta: perché sono una persona colta e intelligente. A quel punto, vedo i loro volti contriti con lo sguardo perso nel vuoto. Ciao :-)

Lo PseudoSauro said...

A detta del solito "ben informato" il Silvio ne ha gia' schivati due belli grossi di "omaggi" a' la Biagi. Se non fosse per alcuni professionisti italiani e stranieri, che lo coprono da mane a sera, il desiderio, per altro confessatissimo, del popolo "democratico" avrebbe buone probabilita' di realizzarsi; tanto che qualcuno prega Allah perche' provveda lui in cambio della "liberta' religiosa". Non so se sono stato abbastanza allusivo... Ma chi anche non ama particolarmente Berlusconi, nel caso questi venisse ammazzato non la ingoierebbe tanto volentieri la "medicina". E' meglio considerare attentamente i rapporti di forza in campo, onde evitare delusioni o sorprese.

Fort said...

La vedo male per le donne, a dire la verità
Ipotizzando (tutto è possibile, come si dice), che vinca mortadella, metterà fuori commercio il "gran biscotto".
Vi dovrete accontentare di grosse fette di bologna.
Come al solito saranno le donne a pagare.
Comunque, non disperate. La gioiosa bicicletta da guerra farà la fine dell'altra gioiosa macchina. Il guidatore è sparito anche dalle foto commemorative della nomenclatura.
Un salutone

Nessie said...

Beh, a parte le falliche allusioni, se Prodi e la sua bicicletta da prete padano schiattano prima di arrivare al traguardo, francamente non ne soffro. E non credo ne soffra l'umanità.
*Sauro io non dispongo dei tuoi informatori, ma l'avevo immaginato che qualche avvertimento era già avvenuto per il Berlusca. Lo avessero fatto a Fassino o a D'Alema avrebbero allertato l'ANPI facendola risalire ai monti e alla macchia.

Hoka Hey said...

Bel post. Complimenti.

eudora said...

Ottimo post, come sempre.
Purtroppo, per quanto riguarda un abbassamento dei toni di questa campagna, la vedo decisamente male.

Nessie said...

In che senso? L'ho già scritto: un conto è personalizzare una campagna all'americana come centrocampista (e questo è legittimo); un altro conto è armare bande di guerriglieri, no global, centri sociali e black bloc. Saltare fuori come fa Prodi a dire che in campagna elettorale gli "insulti" te li deve aspettare è una squallida ipocrisia da falso prelato qual è: a lui forse qualche fischio o insulto. Al Berlusca, minacce di morte e atti di teppismo. Questa è la verità. Grazie a tutti voi per l'apprezzamento.

siro said...

L'impressione che ho io è che su Berlusconi, fin da quando è entrato in politica, si sia scatenata una campagna di odio e di denigrazione senza precedenti. La cosa più grave è che TUTTI, anche noi che lo sosteniamo, ci abbiamo fatto il callo.
Tre film contro Berlusconi a ridosso delle elezioni non ci stupiscono minimamente. Se solo uscisse un cortometraggio che denuncia le magagne di Prodi saremmo tutti presi in contropiede. Allo stesso modo, ad esempio, non riusciamo a scandalizzarci del fatto che due banchieri (Fiorani e Consorte) abbiano commesso gli stessi crimini, e che uno sia in galera e l'altro no solo perché è dichiaratamente di sinistra.
In questo, spiace dirlo, la sinistra ha vinto. La sua decennale campagna di delegittimazione ci ha tolto la capacità di scandalizzarci come dovremmo.

Nessie said...

Sai che proprio oggi ci riflettevo anch'io Siro? Pensa solo quando dicono di abbassare i toni come siamo portati a credere che in fondo anche il Berlusca faccia la sua parte nell'esporsi troppo. Questi con quelle facce da pretacchioni untuosi gli mandano addosso la suburra eppoi fanno pure gli scandalizzati come Diliberto questa sera. Poi accettiamo che Fiorani stia al fresco mentre Consorte se ne stia fuori franco di leva e stiamo tutti zitti. Accettiamo che un chierico vagante come Violante dia del mafioso al premier senza organizzare uno straccio di manifestazione di protesta. La verità è che dovremmo imparare a impadronirci della piazza come fanno loro e a saperla usare all'occorrenza. Invece ci sfoghiamo qua tra di noi e tutto si esaurisce in quest'oasi.

Lontana said...

Post formidabile come sempre, Nessie. Sono d'accordo anche con Mary.Berlusconi ha ancora molto seguito presso la popolazione, per questo la campagna elettorale si é scatenata. Sono stati effettivamente 5 anni di campagna elettorale molto violenta che ora é arrivata a dare questi risultati.É anche vero che , senza Berlusconi, la destra...mah! Io stessa non saprei più chi votare..
Ciao! :-)

watergate said...

concordo su tutto, ma correggo un punto che rafforza solo i tuoi concetti. Gli Americani hanno lanciato un Public Announcement, che è di rango superiore al semplice Travel Warning. Non cadiamo nell'errore di farlo passare come atto burocratico e dovuto, come fa l'Unità e Fassino, perchè non è così. Ciao :-)

Grisostomo said...

Bellissimo post.
Anche io sono preoccupato per questo clima di odio irriducibile, senza remissione, senza una possibilità sola di intendersi almeno sui fondamentali.
E' dal 1994 che va avanti così: la verità è che il potere delle sinistre è enorme, vasto, pervasivo. Sono dappertutto, hanno in mano tutto.
L'altra sera cenavo vicino ad una che non faceva altro che vomitare odio contro Berlusconi e la Moratti. Penso che sia insegnante, e le dico che l'unico governo che ha dato loro un consistente aumento contrattuale è quello di Berlusconi, un anno o due fa.
Mi dice: "ma io sono pensionata".
Tutti a votare, e rimaniamo tutti nel seggio a controllare gli scrutini.
Questo è un altro 18 Aprile.
Complimenti ancora.

Nessie said...

Lonty, Wat e Griso, vi ringrazio per i contributi. Ma resta un punto: fino a quando ci consoliamo e confortiamo a vicenda solo qua dentro nella galassia dei liberali, sarà difficile venirne a capo. Berlusconi è un dissidente all'interno del paese che amministra. Perfino all'interno della sua stessa coalizione. Con tutto il rispetto e la dovuta diversità e specificità del raffronto, il suo caso rassomiglia a Ratzinger, dissidente dentro il Vaticano stesso.

Perla said...

Nel 2001 l'effetto boomerang ha permesso a Berlusconi di stravincere.

Oggi ha sulle spalle il logoramento di 5 anni di governo andati come sono andati ma lo squadrismo rosso ha toccato vertici mai raggiunti nel 2001 per cui non è detto che un altro boomerang non si abbatta sulla capoccia del pupo Prodi.

Sempre brillante la tua prosa :-)

Perla

Nessie said...

Speriamo Perla, speriamo che sia come dici. Del resto quella tra lui e Prodi sono due concezioni della vita, della politica e dell'economia diametralmente agli antipodi. Cosa vuoi che salti fuori di nuovo da un gestore dei peggiori "ospizi" e convalescienziari di Stato come l'IRI, Nomisma, Cirio ecc.? Cosa può saltare fuori da un cattolicone democristianone falso come Giuda che strizza l'occhiolino ai Pacs e che sul film di Moretti si preoccupa solo che non porti iella ma non della fotografia che fa dell'Italia - foto che verrà diffusa all'estero?

Lo PseudoSauro said...

Pero' va detto che al discorso del Silvio a Genova c'era qualche migliaio di persone tra cui molte sono dovute rimanere fuori dal teatro, a fronte di meno 600 contestatori. Basterebbe mettersi in mostra un po' di piu'. Quanto alle "piazze" chi si riconosce in un Parlamento non ha bisogno di andarvi. Ci va chi non si riconosce nello Stato di Diritto e nella Democrazia Rappresentativa. Ma se continua cosi'...

Nessie said...

...ma se continua così, l'agorà sarà tutta nostra. Anche perché com' è dimostrato, loro hanno sempre amministrato uno stato "ombra" basato su occupazioni (o okkupazioni) abusive dei posti-chiave. E la magistratura lo è. Come pure il sindacato (siulp) di polizia. Perfino nei servizi segreti hanno loro settori (il Copaco).
A proposito di "indipendenza" della magistratura questo pomeriggio al cinema Anteo di Milano c'è la compagna Boccassini (interpretata da un'atricetta nel film di Moretti) che sta assistendo al Nannicomizio. Più Bokkassa che Boccassini.

Eleonora said...

Sanno solo giocare sporco. Splendido post, come sempre del resto. Nessie ti adoro, ancora una volta dai corpo ai miei pensieri.

Nessie said...

Sì, è un gioco sporco anche la falsa par condicio che ingessa il centrodestra , ma poi lascia liberissimi i loro comici pecorecci (Vergassola, Sabina Guzzanti, Bisio, Luttazzi ecc.) e i loro cinematografari da Minculpop sovietico (vedi Nanni Moretti). Ciao!

Anonymous said...

“Annunci come questo sono sempre presi d’accordo con il governo e dopo confronto costante tra amministrazione italiana e americana”
David Welch, Assitant Secretary di Condolenza Rice

“Il governo americano ha recepito la preoccupazione espressa da vari esponenti del governo italiano di possibili pericoli derivati da manifestazioni di protesta alla vigilia delle elezioni”
Amanda Roger-Harper, Portavoce del Dipartimento di Stato Usa

..chi è sporco?

Zagazig

Anonymous said...

Olimpiadi di Torino
...il Governo ha tagliato quasi 70 milioni di euro di finanziamento all'organizzazione per i quali si era impeganto precedentemente..non si è presentato all'inaugurazione...ma alla fine a acontare i successi di immagine cui lui non ha contribuito.
I fischi?
Se li meritava...e se mi va di fischiare in un Paese libero fischio quando voglio senza dovermi sentir tacciare di 'sporcizia'.
Zag

Anonymous said...

Corriere della Sera..
Un giornale è libero di parlare liberamente senza essere tacciato di scorrettezza?
Libero e Il Giornale fanno 30 pagine di solo attacco all'Unione.
Sono sporchi?

zag

Anonymous said...

Gli autonomi che hanno bruciato Milano sono iscritti a qualche partito? Si presentano alle lezioni come i fascisti con la Cdl?
Pensi che qualcuno nell'Unione e in Italia possa pensare che bruciare auto e rompere vetrine possa far vincere le elezioni?
Zag

Anonymous said...

..ora ascolto un pò Moretti su rai tre
ciao..:-)

Zagazig

Nessie said...

Zag, ho appena ascoltato anch'io: belle minchiate!
1) gli USA non hanno alcun bisogno di prelevare le info dal nostro governo, visto che dispongono di loro informatori efficienti ( e meno male!)
2)Ti sei dimenticato tutti i blocchi e furti antifioccola: invero un bel modo per mettersi in vista da parte dei tuoi compagneros.
3)Se l'outing il Corsera e Mieli lo faceva non appena si era insediato dopo la direzione Folli, sarebbe stato più onesto e apprezzato che un mese prima delle elezioni e con i sondaggi alle calcagna.
4)Libero e il Giornale faranno 30 pagine di attacchi (Libero è impossibile perché è pure esiguo in quanto a pagine) esattamente come: a) L'UNità b) Il Manifesto 3) Liberazione.
Poi c'è Repubblica che è anche lei quasi un organo di schieramento.
4) Sì gli autonomi che hanno messo a ferro e fuoco Milano hanno lo sponsor principale in Bertinotti e Agnoletto e la loro non-violenza è solo a parole. E Caruso con 33 capi di imputazione dove lo metti?
Zag, hai letto la Pravda che hai imparato così bene a dire la verità? Buona domenica e se ti va' raccontami il Caimano. Che ovviamente dopo l'intervista demenziale del tuo Nanni non ho voglia di vedere.

Lo PseudoSauro said...

La cosa ridicola e' che chi si riconosce in un metodo violento per il cambiamento della societa' si lamenti di chi utilizza invece un metodo pacifico. Moretti dice che il suo e' un film di fantascienza, ma il marziano mi sembra solo lui. Qui dicono che "tutti attendevano" una "denuncia" simile... Quindi i casi sono 2: o chi ha eletto Berlusconi va rieducato con le buone o le cattive, o qualcuno non ha ben capito il significato del termine "pluralismo" e va rieducato a sua volta.

Vedete di capire una buona volta qual'e' la verita' "vera" e che siete solo servi di un padrone il cui unico scopo e' quello di arricchirsi alle vostre spalle. Come non fossero passati gli ultimi 50 anni: stessa roba. Qualcuno vada a leggere che scivevano di De Gasperi che conduceva un partito che perlomeno "guardava a sinistra".

Anonymous said...

Nessie gli USA non avranno bisogno ma quella americane sono dichiarazioni vere non me le sono inventate io...e cmq mi aspetto che un rappresentante del nostro Paese non le accetti sussiegosamente.

Certo quella del bocco della fiaccola è stata una cosa ridicola...ma ciò non toglie o compensa i demeriti del Governo.
Su Torini molto hanno fatto i furbetti..Rai compresa..hanno aspettato di vedere coma andava..e quando si sono resi conto che l'organizzazione era buona...hanno gonfiato il petto...e si sono detti tutti orgogliosi di essere italiani.

Quanto al Corsera in realtà una accusa fatta dal cdx è stata che la presa di posizione sarebbe dovuta essere resa dopo l'inizio della campagna elettorale...mentre Mieli l'ha fatta prima.
Tu dici molto tempo prima, il cdx un poco dopo, Mieli l'ha fatta quando voleva lui.
Penso che ciò che non và è che si è schierato per il csx...:-)...

Zag

Anonymous said...

Se leggi bene Repubblica ti accorgerai che 1) ci sono sempre interviste ai rapprsentanti di entrambe gli schieramenti 2) nonsi lesinano anche articoli critici sul centrosinistra ( lo fanno anche Feltri e Ferrara all'inverso no?).
Ma poi..si può fare la conta dei giornali?
Cioè si deve decidere a tavolino quanti al pensano in un modo e quanti in un altro?
Zagazig

Anonymous said...

Certo i movimenti hanno contatti con la sinistra...ma io preferisco uno che è imputato per un esproprio proletario ad uno che è imputato per corruzione di giudici.
De gustibus.
Almeno di affermare che solo certi processi sono giusti.
Questo si sarebbe da Pravda.
Il film te lo racconterò..l'intervista di ieri era volutamente demenziale..perchè demenziale è il clima che si è creato attorno alla pellicola.
CIAU
p.s. oggi vengono Borghezio e Berlusconi nella mia città..so' numeri...

Sauro mi dici quale sarebbe il mio padrone?
Così almeno gli lecco il culo...:-DDDD

Zagazig

Anonymous said...

Per Nessie.
Nel fil di fantascienza di Moretti Silvio Berlsuconi viene condannato a sette anni di reclusione ed immediatamente dopo dichiara che c'è un golpe in atto in Italia e che gl'italiani si devono ritenere liberi di reagire come credono.
L'ultima immagine fantascientifica è quella di pietre e moltovo contro carabineiri e magistrati.
Queste sono le dichiarazioni di Berlusconi, quello vero eh, oggi a Napoli:
Fassino? Va bene come testimonial delle pompe funebri".
Sogno uno Stato dove non si usino i giudici per eliminare gli avversari politici". Ed ancora: "Sogno uno Stato dove non ci siano i giudici che debbono garantire l'impunità di chi sta dalla parte della sinistra che ne commette di tutti i tipi e la scampa sempre e comunque". Berlusconi ha attaccato di nuovo la magistratura: "Ogni riferimento alla Lega delle cooperative e agli intrecci perversi tra coop rosse, giunte rosse e associazioni criminali è assolutamente voluto"

..bella la fantascienza eh???

Zagzig

Nessie said...

Mamma mia che mitraglia Zag!O niente o tutto: troppa grazia Sant'Antonio! Ti scrivo solo questa perché ho bisogno di una "hudna" domenicale e non passo tutta la mia vita davanti al pc, per fortuna. Comincio dal film, che non vedrò. L'hai visto tu? Se sì bene, sennò meglio. Allora esistono due indirizzi estetici precisi: l'Arte per arte (Art for Art's sake) di matrice inglese nata durante il periodo vittoriano, che ha come teorico l'esteta Walter Pater, e l'arte di realismo "sociale" più o meno nata in Francia con Hugo e Zola. Nell'Urss comunista quel "sociale" si trasformò poi in "realismo socialista" e ha come filosofo e teorico l'ungherese Giorgiy Lucàcs. Se Moretti fa un film "politico" e "militante" (ovvero legato a questo secondo filone) ha il diritto di farlo. Ma che poi vada dal fazioso Fazio a sparare cazzate sul fatto che il suo è una commedia e che voleva solo divertire, non ci crede nemmeno Biancaneve. Il film è un manifesto di antiberlusconismo che si riallaccia a quello precedente di cui fu firmatario insieme ad altri 9 registi nel '94 allorché Berlusconi scese per la prima volta in campo (vedi post di Siro in cui parla dei primi due manifesti cinematografici morettiani).
2) Repubblica lo prendo molto saltuariamente in mano: mi basta e avanza il Corriere della Serva, cioè il suo gemello. Il quale oggi aveva un articoletto di spalla scritto dal liberalconservatore Ostellino per far vedere che è rispettata la par condicio. Nel giorni precedenti c'era: Paolo Franchi (di sinistra), Pierluigi Battista (ex Lotta Continua e ora di centrosinistra) e tutti a scrivere che chi alza i toni è il Berlusca mentre chi alza le molotov è solo un particolare. Sull'organizzazione della Rai circa l'essersi mossi in ritardo per le riprese dell'evento sportivo olimpionico è l'unica cosa in cui ti do ragione. Il resto è fuffa. O crusca per polli. E adesso mi rilasso e col tuo permesso mi godo la domenica. Grazie per la mitragliata. :-)

Nessie said...

Per tua informazione Moretti aveva già degli antefatti di "realismus sozialista" antiberlusconiano (e di stampo sovietico) alle sue spalle e di questo si parla nel post di Siro "Moretti & Moretti" del 24 marzo - http://siro.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc =853830
Dacci un'occhiata e renditi conto che senza Berlusconi ci sarebbero un mucchio di bischeri falliti e disoccupati che non saprebbero di che cavolo parlare.

Nessie said...

Sauro, nella 25 esima riga del post c'è un refuso che un "latinista" come te avrebbe dovuto testé segnalarmi: ho scritto erroneamente "minus habenten", in luogo di: "minus habentes". Me lo puoi correggere per favore?

Eugenio Cazzidui said...

Aprile sarebbe un ottimo mese, se il 60% della popolazione italiana scrivesse sulla scheda NO ALLA DEMOCRAZIA.

Il 10% dietro Benito, comunque, valeva più del 40% di paccottiglia che vota la psicosi berlusconiana (cui fa da contr'altare un 40% di paccottiglia che vota l'idiotismo prodiano).

Ineffabile said...

Ciao Nessie, bellissimo il tuo blog e ottimo il tuo articolo.
Che dire dopo quello che è già stato detto da tutti voi?
Berlusconi ha avuto un grande torto... scendere in campo e sparigliare le carte, quando la sinistra aveva già fatto piazza pulita con i suoi magistrati di tutti gli avversari politici...
E adesso dopo che gli hanno fatto vedere im sorci verdi per dieci anni pretendono che se ne stia buono, nell'angolo...
Ciao :)

Monsoreau said...

Noto che proliferano (li ho appena letti anche da Mariniello) i sinistri che vogliono così bene alla Destra da preoccuparsi del suo futuro ed invitarci a dare il benservito a Berlusconi: un dubbio sorge spontaneo, che siano consigli interessati ? :-D

A chi , invece, continua a parlare di "Fascisti" dico che:
1) in primo luogo deve aspettare una sentenza per poterli definire così;
2) in secondo luogo i "Fascisti" hanno manifestato, a Milano e a Bologna, nei luoghi cui sono stati ingiustamente confinati, rispettosi delle decisioni delle istituzioni, senza sfasciare nulla, senza incendiare auto, senza devastare, senza impedire ad altri di esprimere, nei luoghi e modi acconci, le loro idee.
Ben vengano i "Fascisti", quindi, invece dei Caruso e dei suoi fratellini.

Nessie said...

Grazie a Ineffabile e a Mons per i puntuali interventi.Sig. Eugenio Cazzidui, forse sarò un'illusa, ma ritengo la democrazia (di cui peraltro non ne faccio un mito) la meno imperfetta tra tutti gli imperfetti regimi. E in questo sono in compagnia di Winston Churchill - una buona compagnia. Perciò il 9 di Aprile eserciterò il mio diritto democratico di sostenere il Premier.

Anonymous said...

Mons i fascisti della manifestazione di Milano si sono dichiarati tali da soli "orgogliosi di esserlo" hanno detto.
Che poi nessuno voglia creare eroi neri con una sentenza ormai desueta è logico inun Paese che ha capito che certa gente và principalmente ignorata.

Nessie per oggi non ti faccio reprimende nè mitragliate...ma se dovessi morire dalla voglia di essere sforacchiata ( non personalmente) passa sul mio blog a leggere una piccola cronaca quotidiana.

Zagazig

Nessie said...

Okay Zag; è giusto ricambiare le visite di tanto in tanto. Anche perché voi compagnucci venite sempre a sfruculiare da noi, mentre noi non veniamo mai da voi. Questione di stile. ;-)

Anonymous said...

Compliemnti per il termine "sfruculiare"...:-)...

Zagazig

Nessie said...

E' dialetto napoletano. Qualcuno lo scrive anche "sfruguliare". Ma io lo preferisco con la c.

liberaliperisraele said...

Mia nonna marchigiana diceva sfrugugliare :)

Rispetto a quanto hai scritto da me perchè non lo mandi a Magdi Allam? Sarebbe giusto. (per carità fai come vuoi eh? :)

Nessie said...

Lo farò. Bisogna poi vedere se quello pubblica. Ciao :-)

Anonymous said...

E' dialetto napoletano. Qualcuno lo scrive anche "sfruguliare". Ma io lo preferisco con la c.

Nessie vivo a 40km da Napoli..:-)...

Zag

Nessie said...

Torre Annunziata? O Torre del Greco? O Mergellina? O Sorrento? Sei sul mare o nell'entroterra?

Lo PseudoSauro said...

Non vi fidate di Zag. In realta' vive a Cuba e l'Italia non sa nemmeno dove stia.

liberaliperisraele said...

indirizzo mail della prestigiacomo per protestare
PRESTIGIACOMO_S@camera.it

Nessie said...

Grazie Simo, ho già preparato una bella lettera da spedire. Ora faccio girare l'indirizzo presso tutti i miei amici. Notte!

Lontana said...

Nessie sono venuta a dirti che il simpatico Lone Surfer ( misterioso) ha trovato la traduzione di "zessegon"!
É semplicemente "gonzesse"!!!
Ma chi ci aveva pensato? Carino no?
Ciao! :-)

Anonymous said...

Santiago de Salerno Nessie...close to Amalfitana Coast...

Hasta la victoria siempre Saurastro...:-)..nei secoli fidel

ZAG

Nessie said...

Perfetto Zag, lo stesso paese di Santoro e dell'Annunziata: quando si dice le coincidenze e affinità elettive!

Anonymous said...

Santoro è nato in città...come Pecoraro Scanio e il Cardinal Martino...quello dell'insegnamento della religione mussulmana per intenderci...la Annunziata è di Sarno, venti chilometri a nord.
Ma è mia concittadina anche la soubrette-politica Mara Carfagna che tanto piace al Premier...per le sue capacità.
:-)

Zagazig

Lo PseudoSauro said...

Zag: non mi nominare il cardinale martino... lo sai che mi fa impazzire.

Anonymous said...

..per te c'è Milingo..:-)...
Zagazig

ArmatexOn said...

nessiw non mi deludi mai mi sono ivertio a leggere tutti i coomenti compresi queli di zAG MI VWCCHIAa conoscsnza
ciao a presto
armansdo scivimi quqndo pioi

Lo PseudoSauro said...

Bentornato Arm!